Cerca

Come Utilizzare TF-IDF Per Ottenere Più Traffico SEO Nel 2019

Psssst.

Vuoi sapere come rendere i tuoi contenuti più SEO friendly … gratis?

Hai bisogno d'aiuto?!  Contattaci qui

 

Come renderlo più alto per la sua parola chiave target in pochi giorni.

E classificare anche per una serie completamente nuova di parole chiave allo stesso tempo?

Questo è esattamente ciò che qualcosa chiamato TF-IDF può aiutarti a raggiungere.

Che cos’è?

Pazienza Padawan, pazienza.
Le parti davvero interessanti di ciò che sto per condividere con te sono:

  1. Chiunque può farlo
  2. Non ci vuole quasi nessuno sforzo
  3. C’è uno strumento gratuito per aiutarti

Il risultato netto qui è che puoi potenzialmente ottenere più traffico organico spendendo 10-15 minuti per “aggiornare” le tue pagine.

Questo è quello che abbiamo fatto su diverse pagine di questo sito, e qui ci sono i dossi che abbiamo ottenuto nella maggior parte dei casi:

Urto di traffico organico di Google Analytics
Urto di traffico organico di Google Analytics

O forse anche questo:

Urto di traffico organico di Google Analytics

E mentre ci sei, puoi applicare il nostro trucco di aggiornamento della data  (che abbiamo applicato a diverse pagine mostrate sopra) per ottenere un urto ancora più grande.

Si noti tuttavia che alcuni degli intervalli di date sopra includono il periodo natalizio che gonfia eccessivamente alcuni numeri.

Abbiamo anche avuto alcune pagine che NON hanno visto un aumento del traffico organico nonostante siano state eseguite attraverso lo stesso processo. Quindi non aspettarti una tattica di pillola magica. Per noi, abbiamo riscontrato un aumento del traffico di circa il 75% delle volte in cui abbiamo applicato TF * IDF (non monitorato scientificamente).

Quindi, se ti trovi in ​​uno spazio competitivo, probabilmente vale la pena dare un’occhiata.

Anche se il traffico è alto, dato che è basso, non lo considero una vittoria.
Anche questo è andato un po ‘giù.

Quindi sì, non è una meraviglia, ma nel complesso, l’esperienza è stata abbastanza positiva per noi che continueremo a usarla nel prossimo futuro.

Ecco una rapida promessa: quando finisci di leggere questo post sul blog saprai abbastanza per usare questa tattica SEO per dare una spinta alle tue classifiche e al traffico.

Eccitato?

Tu dovresti essere!

Che Cos’è TF-IDF?

È l’acronimo di  T erm  Frequency-Inverse  D ocument  F requency.

Aspetta, torna, questa non è una lezione di matematica!

Non è così complicato come sembra.

Ma è anche il motivo per cui ai matematici non dovrebbe essere permesso di nominare le cose.

TF-IDF è in circolazione dal 1957 quando lo scienziato informatico (sì, c’erano computer in quel momento)  Hans Peter Luhn lo inventò per la  prima volta.

Hans Peter Luhn
Immagine: Hans Peter Luhn che genera il primo rapporto sulla densità delle parole chiave.

È un’idea davvero semplice, ma geniale.

Come Funziona TF-IDF

Vediamo questo dal punto di vista di un motore di ricerca poiché sono quelli che usano questo tipo di algoritmo per stabilire la pertinenza.

Supponiamo che tu abbia un indice con solo 10.000 pagine, ma desideri trovare rapidamente pagine su un determinato argomento.

Indice delle pagine

Decidi che il modo migliore per restringere la ricerca è cercare pagine che contengono solo determinate parole.

Quindi crei un software che scansiona ogni singola parola in ogni pagina e raccoglie le stringhe più utilizzate di 1, 2 e 3 parole.

Frequenza di termine (tf)

Cioè T erm F requenza (TF).

Sfortunatamente, i risultati includono molte parole molto comuni come “il”, “e”, “ma”, “dove”, ecc. Che inquina i risultati.

Parole chiave non pertinenti

È qui che entra in gioco la richiesta D ocument  F (IDF).

IDF tenta di stimare il valore di una parola o di una stringa di parole osservando quanto è univoco nell’intero indice delle pagine.

Frequenza a termine inverso

Quindi, eliminando il linguaggio comune dallo stabilire la pertinenza .

Termini di bassa rilevanza

Combinando questi 2 algoritmi, i motori di ricerca riescono a estrarre la pertinenza delle parole chiave dalle pagine Web.

Inoltre dà loro una buona idea di quali dovrebbero apparire in cima alle SERP.

Una volta fatto ciò, i motori di ricerca possono quindi utilizzare le poche pagine ritenute pertinenti per un termine e cercare correlazioni con le nuove pagine che entrano nell’indice.

Ciò significa che i motori di ricerca non solo guarderanno la parola chiave scelta come target, ma l’intero spettro TF * IDF delle pagine pertinenti, quindi la confronteranno con la tua.

Quindi, per esempio, per questo articolo su TF * IDF, l’aggiunta di nozioni complesse come il fatto che IDF sia “scalato logaritmicamente” e quindi più difficile da abusare da SEO subdolo aumenterà la nostra rilevanza per il termine “TF * IDF” perché la pagina di Wikipedia per TF * IDF parla anche della stessa cosa.

E questo è il motivo per cui gli scrittori generici a basso costo non sono adatti per il SEO .

Mancano del vocabolario di nicchia specifico che renderà i tuoi contenuti considerati rilevanti da questi algoritmi.

Di conseguenza, i tuoi contenuti economici non si classificheranno.

Parliamo di come possiamo risolvere questo problema per te.

Aspetta … Questa Parola Chiave È Densità 2.0?

No … non proprio.

Non è la densità di parole chiave come potresti ricordare.

Come quando tutti i “guru” consigliavano ai proprietari di siti di includere la loro parola chiave principale una volta nel primo paragrafo, due volte nel corpo e una volta alla fine del post del blog?

Questa non è la stessa cosa.

Tale approccio in realtà ha funzionato una volta.

Fino a quando Google non ha rilasciato l’aggiornamento della Florida nel 2003, che è stato il primo segnale di avvertimento che il riempimento di parole chiave è una cattiva idea .

L’aggiornamento di Google Panda del 2011 ha spazzato via decine di migliaia di siti affiliati di bassa qualità (thin content) da Internet per lo stesso motivo.

Le persone hanno smesso di parlare della densità delle parole chiave, tranne che in voci sommesse durante le conferenze SEO.

Nel caso in cui Matt Cutts avesse infastidito il posto.

TF-IDF riguarda più la pertinenza generale della pagina e molto meno la “densità di parole chiave”.

E questa pertinenza deriva dal concentrarsi su tutte le altre parole correlate a una specifica query di ricerca e non solo sulla parola chiave principale.

Non stai cercando parole chiave calzascarpe in alcune parti di una pagina.

Invece, stai solo dando a Google ciò che desidera – contenuti tematicamente pertinenti.

Perché TF-IDF È Importante Per La SEO

È importante perché hai due scelte quando si tratta di classificare su Google:

  • Usa la tua ipotesi migliore su ciò che funziona
  • Reverse engineer dei risultati di Google

Per quanto Google vorrebbe che tu credessi che non esiste una “formula” applicata nel modo in cui classificano i contenuti (algoritmo ummm …), ce ne sono assolutamente.

E non stiamo speculando qui: l’abbiamo testato e possiamo e lo facciamo con i risultati.

Quando Utilizzare TF-IDF

Il momento migliore per usarlo è quando hai investito molte risorse nella creazione di un ottimo contenuto che non sta andando così bene.

Forse è persistente a pagina due delle SERP.

O forse è in circolazione da un po ‘di tempo e il traffico e le classifiche stanno iniziando a diminuire .

Google Analytics Traffico organico prima di Tf Idf

Il contenuto stabilito è il candidato principale per un rifacimento TF-IDF.

Ma ha lo stesso valore quando crei nuovi post sul blog.

Puoi usarlo per ottimizzare i tuoi contenuti in un modo in cui la maggior parte dei tuoi concorrenti semplicemente non lo sono.

Quindi ottieni risultati come questo:

Ora diamo un’occhiata a come usi effettivamente questa tattica SEO, ma usando uno strumento per semplificarti la vita.

Quali Strumenti TF * IDF Sono Disponibili?

TF-IDF è in circolazione da molto tempo, ma solo di recente i SEO tradizionali hanno iniziato a prestarvi attenzione.

Dobbiamo ancora essere sommersi da dozzine di sviluppatori di software tutti pronti a pagare per le tue somme mensili di abbonamento.

Ma ci sono già alcuni strumenti on-page molto interessanti che possono aiutarti con la tua analisi TF-IDF.

Alcuni di essi sono strumenti SEO on-page più generalizzati, mentre altri sono soluzioni TF-IDF dedicate.

Prima di immergerci in essi, penso che sia importante notare che il vero TFF IDF non è proprio quello che fa qualsiasi strumento.

Se ricordi le sezioni precedenti, IDF dovrebbe controllare la tua pagina rispetto a ogni singola pagina su Internet.

Termini di bassa rilevanza

E bene, non è esattamente pratico in termini di risorse.

Quindi ogni strumento presenta una soluzione alternativa abbastanza vicina.

Nella maggior parte dei casi, hanno un indice di riferimento a cui mantengono internamente per confrontare una determinata pagina, oppure si concentrano maggiormente sulla correlazione tra l’insieme di pagine classificate per una determinata parola chiave.

Ci rivolgeremo a loro per evidenziare il processo che usano in ogni mini recensione qui sotto.

Strumenti TF-IDF Dedicati

Strumenti Di Testo

Homepage degli strumenti di testo

Strumenti Di Analisi Generali A Pagina

I software e i servizi elencati qui non sono strumenti TF-IDF dedicati al 100%, quindi non è corretto fare riferimento a loro come tali.

È anche venuto alla nostra attenzione che molti di questi strumenti non usano TF-IDF di per sé ma variazioni di esso come parole chiave LSI o “parole chiave più importanti” per vari motivi di elaborazione e orientamento SEO.

Ma ciascuno di essi ti offre la possibilità di capire almeno quali parole mancano nella tua pagina e di produrre risultati approssimativamente simili a quelli che abbiamo delineato in precedenza in questo post, quindi li abbiamo considerati pertinenti.

MarketMuse

Homepage di Marketmuse
Homepage del software Cora Seo

PageOptimizer Pro

Pagina iniziale di Pageoptimizer Pro

Seobility

Surfer SEO

E sì, abbiamo testato ciascuno di questi strumenti.

In termini di rapporto qualità-prezzo, è difficile battere il sito Web Auditor , perché non costa nulla, o almeno la versione gratuita no.

Per un totale complessivo di zero dollari / euro / sterline al mese, ottieni funzionalità di ricerca TF-IDF piuttosto complete.

C’è un aspetto negativo?

Sì, non è possibile salvare i progetti con la versione gratuita , quindi è necessario avviare ogni progetto da zero ogni volta che si esegue un’analisi.

Potrebbe non sembrare un grosso problema, ma dopo un po ‘ti può ringraziare.

Ora, l’ovvia domanda che ci porrete è quale strumento on-page utilizziamo per i contenuti di Authority Hacker e i nostri altri siti?

Anche se abbiamo molto amore per il revisore dei siti Web, recentemente siamo passati a Surfer SEO .

Website Auditor è uno strumento eccellente, ma in termini di facilità d’uso, gamma di funzionalità e risultati complessivi, preferiamo usare Surfer

Il fatto che sia basato su cloud è un altro vantaggio: non siamo legati a un’installazione software locale.

Una cosa da notare è che Surfer SEO utilizza effettivamente  un algoritmo di “frasi importanti”  che pulisce le parole più comuni della lingua inglese.

Fondamentalmente non è puro TF * IDF ma l’idea è la stessa e i risultati sono stati simili a quelli che abbiamo sperimentato con il revisore dei siti Web.

Ma per ora, ti mostriamo il modo gratuito di aggiungere parole chiave TF * IDF alle tue pagine con Website Auditor.

Come Eseguire Un’analisi TF-IDF – Gratis

Per prima cosa, devi scaricare, installare e avviare Website Auditor : è gratuito, quindi non hai scuse.

Ora scegli un URL che desideri analizzare per una parola chiave specifica.

Nel nostro caso, analizzeremo una delle nostre pagine per la parola chiave “fare soldi blog”.

Passaggio 1: Inserisci Il Tuo URL

Revisore del sito Web Immettere l'URL

Fai clic su “Fine”

PS Non stiamo creando progetti perché stiamo utilizzando la versione gratuita dello strumento, non ti consente di salvare alcun dato.

Potresti notare un piccolo logo rotante nell’angolo in alto a sinistra della pagina che dice “Ricostruisci progetto”:

Revisore del sito Web Ricostruire l'icona del progetto

Questo è normale, quindi dagli alcuni minuti per finire di fare le sue cose.

Passaggio 2: L’audit

Il prossimo passo è fare clic sul menu “Analisi contenuto” e “Controllo pagina” dovrebbe caricarsi automaticamente.

Analisi del contenuto del revisore dei siti Web

Quindi scegliamo quale pagina vogliamo controllare e fare clic su “Avanti”.

Controllo della pagina dei revisori dei siti Web

Ora è il momento di scegliere la parola chiave che vogliamo analizzare.

Vogliamo ottimizzare la pagina per ” fare soldi blog “, quindi questa è la parola chiave che inseriamo.

Parole chiave di controllo della pagina del revisore del sito Web

Fai clic su “Fine” per iniziare …

Fai attenzione alla barra di avanzamento nell’angolo in basso a sinistra della pagina.

Avanzamento dell'audit della pagina del revisore del sito Web

Il software impiega alcuni istanti per analizzare completamente la tua pagina, quindi non interromperla.

Dedica qualche secondo per controllare il rapporto “Controllo pagina” una volta caricato:

Rapporto di controllo della pagina del revisore del sito Web

Possiamo vedere qui che la nostra parola chiave non è nella nostra Meta Description, quindi è qualcosa di cui dovremo occuparci in seguito.

Trascorrere un minuto o due nella sezione “Controllo della pagina” è sempre una buona idea: è facile perdere quelle piccole cose che possono fare la differenza.

Continuiamo a muoverci.

Step 3 – Analisi TF-IDF

Ora andiamo all’analisi TF-IDF facendo clic su “TF-IDF” nel menu a sinistra.

Web Auditor Tf Idf

Website Auditor analizza automaticamente i primi 10 risultati in Google e confronta la tua pagina con loro.

Vale sempre la pena verificare che i siti confrontati siano blog sullo stesso argomento.

Perché?

Perché non ha senso confrontare il tuo post con una pagina di Wikipedia, una pagina di prodotti Amazon o qualcosa del genere.

Puoi farlo facendo clic sulla piccola icona a forma di ingranaggio nell’angolo in alto a destra.

Analisi della concorrenza dei revisori dei siti Web

Ora per la parte davvero interessante – i risultati delle parole chiave.

La colonna “Parola chiave” mostra tutte le parole chiave pertinenti alle pagine analizzate per la tua parola chiave principale.

Fondamentalmente, queste sono parole che Google si aspetta di trovare in un post sul blog ” fare soldi blog “.

Utilizziamo solo le “Parole chiave multi-parola” per il nostro processo TF-IDF, ma non tutti usano questo approccio.

Sito Web Revisore Parole chiave multi-parole 1

Questo è di solito un elenco piuttosto lungo, ma non preoccuparti per questo adesso.

Sito Web Revisore Parole chiave multi-parole 2

Ci sono 4 possibili consigli per ogni parola chiave:

  1. Ok – non c’è bisogno di fare nulla
  2. Usa altro : aggiungi ulteriori istanze di questa parola chiave
  3. Usa meno : rimuovi alcune istanze di questa parola chiave
  4. Aggiungi : aggiungi questa parola chiave almeno una volta

Devi includere ciascuna delle parole chiave nell’elenco?

In un mondo ideale, lo faresti, ma noterai che ne hai già inclusi alcuni senza nemmeno provarci.

Questo è uno degli altri vantaggi dell’utilizzo di scrittori specializzati in una nicchia : includono naturalmente molti di questi termini chiave senza che sia richiesto.

Per il resto, concentrati sulle parole chiave utilizzate dal principale 40% – 50% dei tuoi concorrenti.

Probabilmente questi avranno più “peso” in Google rispetto alle parole chiave presenti alla fine dell’elenco.

Aggiornamento Dei Tuoi Contenuti

Il revisore dei siti Web può controllare solo le pagine live, il che significa che è necessario aggiungere le parole chiave mancanti ai contenuti, aggiornarli e quindi eseguire nuovamente l’analisi.

Dovrai farlo comunque, ma è un peccato che Website Auditor non abbia una funzione di anteprima / editor di testo come MarketMuse .

Ma hey, è gratuito, quindi smetterò di fare il pignolo.

Come puoi assicurarti che le tue parole chiave siano incluse nella tua pagina?

La prima cosa è usare Blocco note, Fogli o Numeri per creare un elenco delle parole chiave che si desidera includere.

Quindi copia e incolla il post del tuo blog in Google Documenti.

Lavora attraverso il post, aggiungendo le parole chiave TF-IDF mancanti nelle intestazioni, sottotitoli e contenuti della pagina.

Prenditi il ​​tuo tempo – questa non è una gara.

Al termine, premi CTRL + F (CMD + F su un Mac) e digita la parola chiave per cui stai cercando di ottimizzare:

Analisi del conteggio delle parole chiave del contenuto

Vedrai quante volte questa parola chiave si trova ora nel tuo documento.

Nella nostra analisi precedente abbiamo visto che ” fare soldi blog ” è stato incluso solo 8 volte nel nostro post:

Numero di parole chiave per più revisori del sito Web

Quindi abbiamo inserito un massimo di 11 all’interno del post e possiamo inserire un’altra istanza nel tag Meta Description, per un totale di 12.

Perché non includiamo esattamente 16 istanze della nostra frase / parola chiave?

Perché ci piace provare ad apportare modifiche incrementali e vedere quali risultati otteniamo.

Tutto parte dell’approccio del “prodotto minimo praticabile”.

Ricorda di eseguire lo stesso controllo per tutte le altre parole chiave che aggiungi alla tua pagina.

Lo scopo di TF-IDF è migliorare la pertinenza del tuo post sul blog usando diverse frasi di più parole, non solo concentrarti su una singola frase o parola chiave.

Il Passo Finale

Quando sei soddisfatto hai aggiunto abbastanza parole chiave al tuo documento, carica la nuova versione della tua pagina ed esegui di nuovo l’analisi TF-IDF.

Quanto velocemente puoi aspettarti di vedere un dosso nel traffico?

Tutto dipende da quanta autorità di dominio hai e dalla frequenza con cui il tuo sito viene considerato.

Le esperienze variano, ma dovresti vedere un cambiamento entro poche settimane.

Che Aspetto Hanno I Risultati?

Quindi sì, sembra tutto perfetto.

Ma la vera domanda è: funziona davvero?

Ecco alcune prove.

Risultati degli ID di traffico organico di Google Analytics

Questo è il risultato netto dell’utilizzo di TF-IDF per ottimizzare una singola pagina di contenuto.

E questi risultati hanno richiesto meno di un mese per essere mostrati.
Le “sessioni di pagina” sono aumentate del 98,01%.

O in numeri reali, questa pagina è passata da 902 sessioni a dicembre 2018 a quasi 1.800 sessioni a gennaio 2019.

Nessuna metrica di vanità qui – solo un sacco di traffico extra.

E non facendo altro che aggiungere alcune parole chiave pertinenti al nostro mix di contenuti.

Non esiste una “formula di classificazione” … giusto?

Riassumendo

TF-IDF è una sorta di salsa segreta per il SEO on-page?

No.

Ma è un modo scientifico di aggiornare i tuoi contenuti per soddisfare i “requisiti” di Google.
È anche un’aggiunta perfetta alla ricerca regolare di parole chiave.

Ma quale degli strumenti di cui sopra dovresti scegliere?

Se stai lavorando su un budget, il sito Web Auditor ha più senso.

Surfer SEO, d’altra parte, viene altamente raccomandato come una “soluzione premium”: ottieni un sacco di valore per $ 29 al mese .

I tuoi maggiori concorrenti stanno usando TF-IDF, quindi non dovresti fare lo stesso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.