Cerca

Come utilizzare l’Engagement Marketing per acquisire più clienti

L’acquisizione dei clienti è un obiettivo importante per la maggior parte delle aziende e ci sono molti modi in cui i marchi possono trovare, connettersi e acquisire nuovi clienti.

Alcuni metodi di acquisizione dei clienti sono più efficaci di altri. Ad esempio, il marketing di riferimento  – una strategia in cui i marchi incentivano i clienti fedeli a promuovere i loro prodotti o servizi tramite referral personali (simile al passaparola, tranne per il fatto che la WOM è organica)  avrà percentuali di successo significativamente più elevate rispetto a potenziali potenziali clienti.

Il marketing di coinvolgimento è un modo efficace per acquisire nuovi clienti per un lungo periodo di tempo, concentrandosi sulla creazione di interazioni significative che favoriscono le relazioni. Anche se non è un generatore di entrate istantaneo come possono essere le campagne PPC ad azione rapida, è affidabile e può offrire risultati di lunga durata.

In questo post, analizzeremo tutto ciò che è necessario sapere sul marketing di coinvolgimento, incluso esattamente ciò che è (e cosa non lo è), come può avvantaggiarti ed errori da evitare quando si utilizza questa strategia.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

 

Che cos’è Engagement Marketing?

Cominciamo con una definizione di marketing di coinvolgimento.

Il marketing di coinvolgimento è il processo intenzionale e strategico di creazione di contenuti accattivanti progettato per generare interazioni significative tra il tuo marchio e il tuo cliente target.

In altre parole, non stai solo urlando un messaggio alle persone e sperando che lo leggano. Il marketing di coinvolgimento, che talvolta viene chiamato ” marketing esperienziale ” o ” marketing di eventi ” , è esattamente quello che sembra: un tipo di marketing in cui incoraggi il cliente o porti a essere coinvolto o coinvolto nell’esperienza del marchio.

Il tuo pubblico di destinazione può essere un consumatore B2C, ma puoi anche utilizzare questa strategia per indirizzare anche altri marchi, se sei un’azienda B2B.

Ecco alcuni esempi di come può apparire il marketing di coinvolgimento:

  • Un gruppo di Facebook che chiede regolarmente ai membri le loro opinioni su nuovi prodotti, suggerimenti su cosa vorrebbero leggere in un blog o dubbi sulle nuove politiche. La scuola di finanza di Katelyn Magnuson per il gruppo autonomo chiede regolarmente agli utenti cosa vogliono imparare o condivide le loro domande, vittorie e notizie interessanti:

Screen Shot 2020 03 19 alle 4.54.01 PM

  • Una società di abbigliamento sportivo che offre anche lezioni in studio , istruzioni online e post di blog sui suggerimenti per aiutarti a migliorare la tua pratica. Alo Yoga ha creato diversi studi che offrono lezioni di yoga e meditazione oltre a vendere il loro abbigliamento da yoga, il che offre un’esperienza coinvolgente:

Screen Shot 2020 03 19 alle 11.36.49 AM

  • Una campagna di social media incentrata sul tuo pubblico. Adidas ha realizzato titoli di marketing quando ha creato brevi video di ogni singolo corridore della Maratona di Boston. Anche se l’obiettivo finale era quello di creare entusiasmo per un nuovo lancio di scarpe, i corridori erano al centro dell’attenzione, e quindi molti hanno condiviso felicemente i video sui social.
  • Aziende che offrono raccolte di fondi attive e orientate all’etica o che si concentrano sulla fornitura di prodotti ad altri membri della comunità. Stasher , ad esempio, invia a tutti i clienti per la prima volta una borsa in silicone riciclabile extra, chiedendo semplicemente di consegnarlo a qualcuno che lo apprezzerebbe. Ciò rende il cliente un partecipante attivo al marketing dell’azienda e trasforma anche i clienti principianti in sostenitori del marchio :

Screen Shot 2020 03 19 alle 6.09.26 PM

Contenuto correlato:
Che cos’è il marketing esperienziale?
Come utilizzare il marketing degli eventi per generare lead e chiudere le vendite
Come iniziare con il marketing delle prestazioni a pagamento

Cosa non è Engagement Marketing

Il marketing di coinvolgimento si concentra sulla creazione di interazioni significative e reali con il tuo pubblico e questo si sovrappone a molti altri tipi di marketing simile, come l’interruzione, l’evento e l’esperienza.

Mentre la maggior parte di queste strategie tende a sovrapporsi, e quindi le definizioni non sono sempre in bianco e nero, chiariamo un po ‘di cosa sia il marketing di coinvolgimento esplorando ciò che non lo è.

Non è marketing di interruzione

Il marketing di interruzione , che ha poco a che fare con l’effettivo coinvolgimento, è la pratica di utilizzare qualcosa come un pop-up sullo schermo per interrompere fisicamente il processo del cliente nel tentativo di attirare la loro attenzione e condurre un’azione molto specifica. Può funzionare rapidamente, ma è un po ‘ingannevole.

Il marketing ad interruzione ad azione rapida funziona solo fino a quando le campagne sono attive. Il marketing di coinvolgimento, d’altra parte, produrrà più risultati per un lungo periodo di tempo, anche se è una forma di marketing ad azione più lenta. Farà un’impressione più significativa sul tuo pubblico, che è potente.

Non è Event Marketing

Il marketing degli eventi è una strategia in cui un marchio promuove i propri prodotti organizzando un evento di persona (conferenza, incontro, podcast dal vivo, ecc.) Per il suo pubblico.

Nonostante a volte venga definito marketing di eventi, il marketing di coinvolgimento non è sinonimo di questa strategia. Avere un evento in negozio può ovviamente far parte del marketing del coinvolgimento, ma sicuramente non è un requisito necessario.

Non è (esattamente) marketing esperienziale

Il marketing esperienziale , chiamato anche marketing relazionale , è una strategia di marketing che sfrutta il potere dell’esperienza, come una conferenza o un seminario, come un modo per i marchi di connettersi con i propri clienti offline. È per questo che scegliamo di andare a un concerto dal vivo quando possiamo ascoltare esattamente la stessa musica a casa.

Questo è spesso usato come sinonimo di marketing di coinvolgimento, ed è un fratello molto stretto, ma in questo caso l’esperienza guida l’impegno, piuttosto che l’impegno guida l’esperienza. Ad esempio, con l’impegno etico (vedi sotto), le persone sono disposte a spendere più soldi per i marchi che usano pratiche commerciali etiche. È l’impegno, non l’esperienza specifica, che promuove la lealtà.

Prenota la mia consulenza di marketing gratuita

 

I 5 tipi di coinvolgimento

Esistono diverse strategie che puoi utilizzare per coinvolgere i potenziali clienti, il che è una cosa che rende così grande il marketing di coinvolgimento. Perché è così versatile, consente alle aziende di adattare la strategia per adattarsi all’identità del proprio marchio e alle risposte del proprio pubblico.

Se ridotta alla funzione principale del tuo impegno, questa strategia può adattarsi a uno o più di sette scopi diversi dal seguente elenco:

  • Impegno attivo . Ciò richiede essenzialmente agli utenti di interagire attivamente con uno o più dei tuoi canali. Pensa a quando chiedi agli utenti di fornire feedback quando pongono una domanda sul tuo marchio o di condividere un campione del tuo prodotto con un amico. Affinché questo specifico tipo di coinvolgimento funzioni, devi essere gradevole e allo stesso tempo spiegare esattamente cosa vuoi che facciano i tuoi clienti.
  • Impegno etico . I consumatori tengono molto all’etica di un marchio; Il 73% dei Millennial è persino disposto a spendere di più per marchi che utilizzano pratiche commerciali etiche e sostenibili. L’impegno etico consiste nel dimostrare il tuo impegno nei confronti di clienti, dipendenti e comunità. Ospitare raccolte di fondi, promuovere ottimi equilibri vita-lavoro per il tuo personale e concentrarsi su missioni morali può funzionare bene e far desiderare ai clienti di essere coinvolti con il tuo marchio.
  • Impegno contestuale. Questo è un tipo di coinvolgimento che i marchi sono in grado di tracciare attraverso analisi che descrivono in dettaglio chi è l’utente e quali sono le sue motivazioni comportamentali. Queste informazioni sono fruibili e dovrebbero essere utilizzate per creare contenuti progettati per attrarre questo pubblico di destinazione, utilizzando i dati a portata di mano come contesto prezioso. Ad esempio, ciò potrebbe includere la possibilità di contattare un cliente con una notifica push per acquistare un articolo che completa il suo recente acquisto.
  • Impegno conveniente. In poche parole, i clienti acquistano di più e si impegnano di più quando è conveniente per loro farlo. Il coinvolgimento conveniente si concentra sulla guida di risultati con esperienze facili e integrate che si allineano alla cronologia degli acquisti e ai modelli di acquisto di un cliente. Il pulsante Dash di Amazon è un ottimo esempio; è stato progettato per posizionare Amazon come attore centrale nello shopping essenziale creando un’esperienza di acquisto fluida e senza interruzioni: tutto ciò che i clienti devono fare è premere il pulsante trattino quando desiderano acquistare di nuovo.
  • Impegno emotivo . Le emozioni hanno molto peso nel marketing. Risuonano con il tuo pubblico di destinazione in un modo potente e memorabile e possono essere una forza trainante. L’impegno emotivo, quindi, consiste nel rafforzare i legami emotivi che il cliente ha con un marchio e ciò che sta facendo o offrendo. Un esempio può includere un’azienda che promette di donare un paio di scarpe o calze per ogni paio acquistato dal cliente.

Contenuti correlati:
10 attacchi psicologici per migliorare il marketing dei contenuti
7 errori nell’interfaccia utente e in UX che costano il coinvolgimento dell’utente
Come aumentare le conversioni con il coinvolgimento dei clienti online

I vantaggi di Engagement Marketing

Anche se non offre i risultati più rapidi di sempre, il marketing di coinvolgimento è estremamente potente perché crea un’esperienza di marchio dinamica che il tuo pubblico ricorderà a lungo.

Fedeltà alla marca

Engagement marketing è progettato per attirare utenti nel tuo marchio. Pensa a un business di cui sei davvero appassionato e di cui difenderesti. Quanto ti senti coinvolto con questo marchio?

So che vorrei andare a pipistrello per il mio studio di kickboxing, per esempio; mi hanno usato in alcune delle loro promozioni di marketing e mi piace quanto duramente lavorano per formare gli studenti prima delle competizioni. Non sono solo un cliente; Sono stato coinvolto con il marchio.

Sono anche un nuovo cliente di Stasher (i sacchetti di silicone discussi sopra) e li ho raccomandati a un gruppo di amici e parenti. Ogni volta che ordino un nuovo set, mi inviano un bagaglio gratuito da regalare (innescando un coinvolgimento attivo). Amo la loro sostenibilità e la loro missione (che fa scattare il coinvolgimento emotivo), e ora sono un fedele sostenitore del cliente e del marchio.

I dati

La ricerca mostra che la creazione di un’esperienza che coinvolge i tuoi clienti nell’identità principale del tuo marchio pagherà in modo sostanziale. I clienti più coinvolti compreranno di più e acquisteranno più spesso. Sono più fedeli e avranno maggiori probabilità di condividere le grandi notizie del tuo marchio con quelle della loro rete.

Uno studio ha rilevato che ben il 74% dei clienti ha maggiori probabilità di acquistare un prodotto promosso con il marketing di coinvolgimento del marchio rispetto ad altri tipi di marketing.

Un altro studio ha scoperto che il marketing di coinvolgimento rappresentava il 50-80% di tutta l’attività del passaparola. Ciò ha senso, poiché più un cliente si sente coinvolto nel tuo marchio, più è probabile che parlino di te ai suoi amici e familiari. Diventano sostenitori del marchio più rapidamente e più spesso.

Ci sono molti marchi e operatori di marketing che propongono i vantaggi del marketing di coinvolgimento. Un terzo degli esperti di marketing prevede di destinare fino al 50% del proprio budget all’esperienza del marchio, il 59% degli OCM ritiene che l’esperienza del marchio aumenti la promozione del marchio e il 90% afferma che l’esperienza del marchio offre un coinvolgimento più convincente:

esperienza del marchio

Strumenti di marketing di coinvolgimento

Ecco alcuni semplici strumenti che probabilmente stai già utilizzando per aiutarti a interagire meglio con i tuoi clienti o potenziali clienti:

  • Post di blog: scrivere e condividere contenuti che parlino direttamente al tuo pubblico e dia loro qualcosa di valore è uno dei modi più semplici per evocare il coinvolgimento dei clienti. Una guida utile o dettagliata su un argomento che i tuoi dati hanno mostrato è importante per il tuo cliente ideale è uno strumento semplice ma efficace.
  • Social media: i popolari siti di social network (Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter) sono perfetti per il marketing di coinvolgimento perché offrono un modo semplice per le persone di conversare direttamente con i marchi in un modo che non era mai stato possibile prima.
  • Campagne e-mail: le e- mail sono un ottimo strumento per il marketing di coinvolgimento perché vengono recapitate direttamente nella casella di posta personale del pubblico. Se sei intelligente, scoprirai molti modi creativi per costringere i tuoi destinatari e-mail a interagire con il tuo messaggio, effettuare un acquisto e / o condividere la tua e-mail con altri.
  • Crowdsourcing: “I siti di crowdsourcing offrono opportunità di marketing di coinvolgimento attraverso i loro contest di media aperti … incoraggiando gli utenti a condividere i loro contributi su vari siti di social network. Innanzitutto coinvolgendo fan e consumatori nell’atto di modellare l’identità del marchio stesso, c’è una maggiore consapevolezza del marchio e lo sviluppo delle relazioni con il marchio molto prima di lanciare qualsiasi campagna mediatica ufficiale “.

Ecco alcuni dei migliori strumenti online specifici per migliorare il coinvolgimento dei clienti:

I 3 errori di Engagement Marketing che stanno producendo la maggior parte dei marchi

Il marketing del coinvolgimento può fare miracoli per il tuo marchio, ma solo se stai eseguendo bene le tue campagne. Per garantire un’ottima campagna, tieni a mente questi importanti principi di marketing di coinvolgimento :

  • Un focus incessante sulla costruzione della fiducia
  • Abbracciare una comunicazione bidirezionale forte
  • Uno scambio di valore
  • Un focus sulla relazione
  • Una visione a lungo termine

Ora, ecco i tre errori più comuni a cui prestare attenzione per mantenere le tue campagne in pista e i tuoi clienti coinvolti.

L’esperienza non è personalizzata per il tuo pubblico

Quando crei campagne di marketing di coinvolgimento, è fondamentale pensare a ciò che il tuo pubblico risponderà maggiormente.

Esistono diversi tipi di “esperienze” che puoi offrire ai clienti con marketing di coinvolgimento, tra cui:

  • Corsi e seminari
  • Eventi individuali
  • Vetrine dei prodotti
  • Esperienze pop-up
  • Posta diretta, comprese note scritte a mano personalizzate

Uno studio di barre locale , ad esempio, sa che la maggior parte dei loro clienti adorava un’alimentazione sana e verde, quindi ospitano regolarmente eventi pop-up in cui il loro receptionist (che possiede la propria attività di nutrizione) condivide lezioni e ricette con lo studio:

Screen Shot 2020 03 30 alle 11.36.36 AM

È vantaggioso per entrambe le società e per i membri dello studio e funziona bene perché è adattato al pubblico specifico, il che aumenta la propensione a impegnarsi realmente con il marchio.

Una palestra focalizzata su #gainz probabilmente non vorrebbe ricette vegane a basso contenuto calorico; i loro membri hanno maggiori probabilità di essere interessati a imparare a trovare il giusto equilibrio di carboidrati e proteine ​​per aumentare rapidamente la massa muscolare.

Contenuto correlato:
3 modi per personalizzare l’esperienza di viaggio del cliente
7 errori di segmentazione che costano denaro alla tua azienda
Come utilizzare i test UX per migliorare il valore della tua vita del cliente (CLV)

Non stai pensando fuori dagli schemi

Pensare fuori dagli schemi è una delle parti più divertenti del marketing di coinvolgimento! Trovare nuovi modi per creare interazioni significative con il tuo pubblico ti aiuterà a distinguerti e questo lascia molto spazio all’originalità.

Se vendessi giocattoli per cani, ad esempio, l’approccio di marketing standard implicherebbe probabilmente la creazione di risorse educative sulla cura dei cani, sulla formazione e sui giocattoli. È efficace, ma qualcosa di leggermente diverso può aiutarti ad avere un impatto maggiore.

BarkShop (i creatori di BarkBox) ha creato un negozio pop-up a New York e ha invitato i cani a entrare e provare i giocattoli per cani in tutta la loro gloria masticabile e cigolante. Questo non era solo divertente per i cani e i proprietari, ma educativo per l’azienda: i cani erano dotati di giubbotti abilitati RFID in modo che BarkBox potesse rintracciare i giocattoli con cui giocavano di più. Hanno portato il cliente ad un livello completamente nuovo.

Stai dimenticando l’aspetto emotivo

Il coinvolgimento emotivo è uno dei cinque tipi di coinvolgimento per i quali puoi ottimizzare le tue campagne, ma molti marchi continuano a dimenticarsene, anche se la loro stessa missione è relativamente basata sulle emozioni.

Trovare un modo per fornire un’esperienza emotiva che risuoni davvero con il tuo pubblico è la chiave del marketing di coinvolgimento.CLICCA PER TWEETTOMS, ad esempio, è sempre stato conosciuto come un marchio premuroso, emotivamente guidato. Quando un cliente acquista un paio di scarpe, un altro paio viene donato a un bambino bisognoso.

È fantastico, e la maggior parte delle persone lo apprezza, ma hanno fatto un passo ulteriore per coinvolgere il cliente nel lavoro di beneficenza, un impegno personale che i clienti di TOMS avevano richiesto.

TOMS ha recentemente installato 100 cuffie per realtà virtuale in modo che i clienti possano vedere con i propri occhi l’impatto che i loro acquisti stanno avendo in modo che possano provare la gioia di dare:

Iscriviti per nuovi contenuti di marketing

Conclusione

Il marketing di coinvolgimento può essere una grande impresa, specialmente mentre sei nelle fasi iniziali dello sviluppo di idee per campagne che funzioneranno per il tuo marchio e il tuo pubblico. Detto questo, vale facilmente la pena.

Quando esegui campagne di marketing di coinvolgimento, ricorda di guardare attentamente le tue analisi per valutare cosa funziona e perché. Confronta i clic con la tua landing page con le presenze, ad esempio, e monitora ciò che le persone dicono online su di te utilizzando strumenti di ascolto social come Menzione. Chiedi il feedback dei tuoi clienti e vedi cosa hanno da dire. Imparerai molto sulle esperienze e sulle interazioni che apprezzano e su dove puoi andare avanti.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close