Cerca

Come scrivere uno schema di Blog post (modello di schema del blog post gratuito) in 8 semplici passaggi

Sia che tu abbia recentemente aperto un blog o che tu stia cercando di migliorare il tuo gioco di scrittura, avere un ottimo schema di post sul blog per iniziare il tuo processo di scrittura, può fare la differenza.

Quando si tratta di scrivere un post sul blog che non solo stimola i nuovi lettori , ma affascina anche la loro immaginazione e li lascia desiderare di più: devi iniziare con uno schema di post sul blog per organizzare i tuoi pensieri, decidere cosa è importante includere e creare certo che non ti perdi nessuna opportunità.

Sono fermamente convinto di  iniziare sempre il mio processo di scrittura con un forte schema di post sul blog per dare il via alle cose.

Se vuoi prendere il mio modello di struttura di post di blog gratuito (sotto forma di copia e incolla di Google Doc), puoi raccoglierlo qui, che include la mia intera lista di controllo per la scrittura e un modello di struttura di post di blog completo per guidarti lungo la strada— ottieni il mio modello di post di blog gratuito .

Vuoi il mio modello di contorno gratuito per i post sul blog?


Bene, ora perché un profilo del post sul blog è così importante per cominciare?

Lascia che ti dipinga l’immagine di una scena fin troppo familiare …

Ti siedi al tuo computer, eccitato di scrivere un articolo su un argomento per cui provi forti sentimenti.

L’unico problema è che più ci pensi, più i tuoi pensieri diventano un po ‘confusi quando un’idea ispira un’altra e inizi a perdere la traccia dell’ultimo punto che stavi solo esplorando.

In poco tempo, non sai più da dove cominciare, e forse hai persino dimenticato un punto o due che inizialmente volevi coprire. Ho vissuto questa frustrazione in prima persona nei miei primi giorni di blog, prima di iniziare a iniziare con uno schema di post sul blog.

Ecco la cosa … sai che vuoi che i tuoi contenuti siano accattivanti, preziosi e affini ai tuoi lettori. Ma come ti assicuri di trasmettere completamente il tuo messaggio?

Ci sono due grandi errori che molti blogger tendono a fare quando si tratta di scrivere:

  1. Il contenuto manca di direzione ed è difficile da seguire. Molti blogger non usano titoli facili da seguire, fanno fatica a fare un punto, saltano in troppe direzioni o perdono l’attenzione dei loro lettori impiegando troppo tempo per arrivare alla carne del post.
  2. La scrittura manca di sostanza significativa. Mentre molti blogger hanno una forte convinzione sull’argomento di cui stanno scrivendo, molti in realtà non trasmettono alcuna informazione utile o insegnano ai loro lettori una nuova abilità utile.

Imparare a scrivere uno schema di post di blog può risolvere entrambe queste sfide.

I post del tuo blog dovrebbero essere logici e coerenti. La struttura di un post sul blog può aiutarti a evitare la scrittura sinuosa o sconnessa. Ti aiuterà a organizzare i tuoi pensieri e a facilitare la digestione (e l’azione) dei lettori.

L’altra cosa che farà una struttura è aiutarti a determinare il vero valore del tuo post sul blog.

Invece di sederti e fissare uno schermo vuoto per iniziare a scrivere il tuo post sul blog, invece ti prenderai il tempo di cercare e creare qualcosa di unico che sai sarà utile per i tuoi futuri lettori. Ti mostrerà anche cosa può essere facilmente lasciato fuori da questo particolare post (o meglio lasciato per un altro giorno).

Bene, ora tuffiamoci.

Come scrivere uno schema di post sul blog in 8 semplici passaggi (modello di schema gratuito per post sul blog)

  1. Determina i punti chiave da asporto per i tuoi lettori
  2. Crea un titolo intelligente
  3. Brain Dump: annota ogni domanda a cui devi rispondere
  4. Organizza i temi e le sezioni principali del profilo del tuo post sul blog
  5. Poni altre domande (ricerca, ricerca, ricerca)
  6. Inserisci studi, dati e fonti aggiuntive pertinenti
  7. Revisionare, tagliare e ripulire il profilo del tuo post sul blog
  8. Scrivi il tuo post sul blog

Ora esamineremo il mio processo in 8 passaggi per delineare un post sul blog, utilizzando una struttura di post sul blog reale e funzionante per illustrare esattamente come procedere lungo il percorso.

E ricorda, se vuoi prendere il mio modello di struttura per post di blog gratuito da seguire, allora vai qui adesso .

1. Determinare la chiave da asporto per i tuoi lettori

Come scrivere un profilo per un post sul blog e determinare la chiave da asporto

Quando hai un’idea per un post sul blog , un ottimo primo passo è determinare il numero uno da asporto per i lettori.

Cosa vuoi che i tuoi lettori imparino o ricordino una volta che hanno finito di leggere?

Questo è anche un buon momento per pensare a quale tipo di post di blog sei meglio servito a scrivere qui.

La varietà di tipi di post di blog che è possibile utilizzare per raggiungere il proprio obiettivo oggi è piuttosto ampia e ciascuno di questi formati di post di blog ha funzioni leggermente diverse.

Ecco i tipi più comuni di post di blog:

  • Come articoli ed esercitazioni (come la mia guida su come fare soldi con il blog )
  • Elenchi o elenchi (come i miei 32 modi per indirizzare il traffico sul tuo blog )
  • Liste di controllo (come la mia lista di controllo dei motivi per cui dovresti blog o meno )
  • Recensioni (come le mie recensioni sui migliori piani di web hosting e i migliori piani di hosting mensile )
  • Post di confronto (come il mio confronto tra lo strumento di posta elettronica ConvertKit vs AWeber vs Mailchimp )
  • Infografica (come la mia infografica su come avviare un blog )
  • Interviste (come sul mio podcast )
  • Post di blog di ricerca approfondita (come la mia profonda immersione nella scelta di una nicchia di cui blog )
  • Post roundup (come il mio elenco dei migliori libri di business )
  • Attualità o notizie (come la mia recente ricerca sulle statistiche dei blog )
  • Dichiarazioni controverse (come il mio, dico solo che non c’è un pezzo di gestione del tempo )
  • Consulenza di esperti (come la mia carrellata di consigli di lavoro)

Mentre ci sono probabilmente molti altri tipi di formati di post di blog che puoi usare, questi sono i più popolari.

La scelta del formato del tuo post ti aiuterà a restringere ciò che è il tuo grande asporto.

Ad esempio, se stai scrivendo un post di recensione, stai facendo sapere ai tuoi lettori se un prodotto o servizio vale il loro tempo e denaro.

I lettori che guardano le recensioni sono spesso pronti (o pronti) a spendere un po ‘di soldi e vogliono la tua opinione onesta, in modo che possano prendere una decisione informata.

D’altra parte, una guida pratica dovrebbe seguire una procedura dettagliata che un lettore può facilmente seguire.

Alla fine del tuo post, dovrebbero avere un framework per come realizzare qualcosa da soli.

Diciamo che sto scrivendo un articolo sui vantaggi del blog per le aziende.

Il mio asporto chiave per i lettori sarebbe: Bloggare fa bene agli affari ed ecco come farlo.

Il formato che sceglierei per creare questo articolo sarebbe una guida lunga e pratica con alcuni consigli degli esperti.

Ora che ho determinato la chiave da asporto del pezzo, userò l’intero articolo per costruire un caso e sostenerlo.

Prenderemo questa idea attraverso ogni fase del processo di delineamento, in modo che tu possa vedere come questo articolo si trasforma in una struttura di post di blog completamente cotta che può alimentare il resto del tuo processo di scrittura.

2. Crea un titolo intelligente

Come delineare un post sul blog e scrivere un titolo intelligente

Dopo aver determinato la chiave da asporto del tuo articolo – e il formato del contenuto, sarai in grado di comunicarlo – il passo successivo nel processo di delineamento dei post sul blog è quello di creare un titolo intelligente per il tuo pezzo.

Il titolo dice ai lettori di cosa tratta il tuo post sul blog ed è la prima cosa che vedranno nei risultati di ricerca di Google.

I titoli possono fare una grande differenza nel fatto che qualcuno faccia clic o meno sul post del tuo blog.

E proprio come ci sono diversi tipi di post sul blog, ci sono anche una grande varietà di titoli che puoi usare.

Ecco alcuni dei tipi più popolari di titoli dei post di blog:

  • Il titolo finale : questo è il tipo di titolo che afferma di essere la migliore risorsa su Internet. Esempio: la guida definitiva alla pesca a mosca
  • Il titolo dell’elenco : questo è un titolo estremamente comune perché le persone rispondono bene ad esso. Esempio: 36 statistiche sui blog che devi conoscere (per blog più intelligenti)
  • Il titolo predittivo : questo titolo viene spesso utilizzato in campi tecnologici o aziendali. Esempio: il futuro del trambusto laterale: perché ne hai bisogno oggi
  • Il titolo Clickbait : questo è il tipo di titolo che può essere un po ‘scioccante, strano o controverso al fine di aumentare la percentuale di clic. Può anche essere assolutamente sciocco se questo è il tuo obiettivo. Esempio: non crederai a ciò che è successo a questa nonna al negozio di alimentari
  • Il titolo sostenuto dalla scienza : un titolo sostenuto dalla scienza stabilisce l’autorità proprio all’inizio. Esempio: perché gli scienziati affermano che giocare ai videogiochi può ispirare l’apprendimento
  • Il meglio del titolo : si tratta spesso di post di blog che raccolgono tutti i migliori prodotti, servizi, consigli o persone in un determinato campo.  Esempio: 35 migliori strumenti di blog per migliorare marketing, SEO, scrittura e crescita
  • Il grande titolo segreto : questo è il tipo di titolo che chiarisce che stai facendo entrare i tuoi lettori in qualcosa di poco conosciuto, esclusivo o riservato. Esempio: 5 cose che nessuno ti dice di viaggiare all’estero
  • Il titolo How-To : il titolo How-to è di natura istruttiva. Di solito viene utilizzato per comunicare che stai insegnando ai lettori come creare o fare qualcosa di specifico. Esempio: come iniziare un blog sul cibo quest’anno
  • Il titolo Scopri cosa ho fatto di sbagliato : potresti usare questo titolo quando aiuti altre persone a saltare il periodo di prova ed errore che hai dovuto affrontare. Esempio: 10 errori che ho fatto imparando a navigare e come evitarli

Le possibilità per i titoli sono quasi infinite, ma questo è un ottimo punto di partenza su cui focalizzare il tuo profilo.

E a dire la verità, spesso rivedo più volte i titoli dei miei articoli lungo la strada per la pubblicazione, quindi non è necessario essere morti sul titolo in questa fase.

Mentre si fa vuole scrivere un titolo che è accattivante, intelligente e interessante, si deve anche tenere a mente che dovrebbe essere SEO-friendly .

Personalmente, non mi piace usare i titoli clickbait per i contenuti del mio blog.

Per prima cosa, portano a una frequenza di rimbalzo più alta (quando arrivano i lettori e sono rapidamente delusi o si sentono ingannati), il che è negativo per le classifiche organiche di Google del tuo sito.

Un altro motivo per cui non utilizzo i titoli clickbait è che spesso non includono la tua frase chiave target.

Questa è una grande opportunità mancata quando si tratta di SEO e di portare i lettori sul tuo blog dai motori di ricerca.

Va da sé che prima di poter scrivere l’intero articolo … dovresti fare una ricerca adeguata delle parole chiave per sapere quale frase di parole chiave speri che il tuo contenuto finirà per classificare. Quindi, se non l’hai ancora fatto, ora è il momento.

Pagina dei risultati dello strumento di ricerca per parole chiave Ahrefs per il termine di blog

Nel mio esempio di clickbait sopra, il mio titolo era … Non crederai a quello che è successo a questa nonna al supermercato.

Questo titolo potrebbe ricevere alcuni clic sui social media, ma non è probabile che qualcuno lo cercherà su Google.

Quindi, invece di scegliere solo qualcosa su cui le persone faranno clic, dovresti anche scegliere un titolo che includa frasi che le persone cercano attivamente online, il che aumenta notevolmente il potenziale pubblico che puoi raggiungere.

Per l’esempio di struttura del post sul blog che stiamo usando sul blog per le aziende, potrei intitolare l’articolo in modo simile a:

  • Blogging for Business: 5 incredibili vantaggi del Business Blogging
  • In che modo un blog può generare più vendite per la tua azienda
  • 5 modi comprovati per generare più vendite con un blog per la tua azienda
  • La guida definitiva al blog per le piccole imprese nel 2020
  • 25 esperti di blogging condividono i loro migliori consigli per i blog di piccole imprese

La scelta con cui scegliere alla fine dipenderà molto dall’esatta frase chiave che decido di utilizzare e da un’ultima occhiata al modo in cui l’articolo ha dato forma.

Supponendo che la mia frase chiave come target principale sia “blogging for business” anche se … probabilmente sceglierei il primo titolo.

3. Brain Dump: annota ogni domanda a cui devi rispondere

Il prossimo passo nel processo di creazione della struttura del tuo post sul blog (dopo che hai la chiave da asporto e il titolo), è quello di iniziare a scrivere ogni domanda a cui puoi pensare di rispondere, che affronti la tua chiave da asporto.

Brain Dump e rispondi alle domande nel tuo post sul blog

Tenete a mente, non è necessariamente  bisogno di avere tutte quelle risposte da soli già.

Mentre dovresti concentrarti sulla creazione di contenuti del blog, hai una competenza unica nell’insegnamento ai tuoi lettori, è naturale che dovrai anche fare alcune delle tue ricerche o rinfrescarti su alcuni aspetti di un particolare problema o argomento.

Inoltre, passare del tempo a leggere regolarmente nel tuo campo è l’unico modo per continuare a migliorare nel tempo .

Ora, diventiamo tattici su come tradurlo in output reale quando delinei un post sul blog.

Usando il mio esempio che stiamo esaminando per la descrizione di questo post del blog, alcune delle domande che sospetto che i miei lettori avranno (in relazione al blog per le aziende) includono:

  • In che modo un blog avvantaggia un’azienda?
  • Il blog è pratico per le aziende?
  • Come può un blog aiutare un’azienda a posizionarsi più in alto nei risultati di un motore di ricerca?
  • In che modo i blog possono aiutare con il marchio?
  • In che modo un’azienda può utilizzare un blog per incrementare le vendite?
  • Perché un blog è vantaggioso per i potenziali clienti?
  • Come può un blog costruire una rete?
  • In che modo un blog può migliorare la comunicazione con i clienti?
  • Quanto potrebbe costare un blog a un’azienda?
  • Guadagneremo di più con un blog?

Dopo aver raccolto l’elenco delle domande, inizia a stabilire le priorità per le domande più importanti e cerca di ridurle a quelle più efficaci che devono assolutamente essere trattate nel tuo articolo.

Non abbandonare il resto di quelle domande però, ti consigliamo di salvarle per futuri argomenti di contenuto da affrontare.

E mentre potresti non usare tutte le domande che annoti in questo momento, non preoccuparti di limitare questa attività.

L’obiettivo qui è quello di trovare ogni possibile domanda che un lettore possa avere sull’argomento in questione.

4. Organizza i temi e le sezioni principali del profilo del tuo post sul blog

Organizzazione delle sezioni del profilo del tuo post sul blog

Il contenuto dovrebbe avere una progressione naturale che scorre logicamente da un punto all’altro e che educa lungo il percorso.

Questo è uno dei motivi più forti per scrivere uno schema di post sul blog. Senza questo passaggio, è facile per la tua scrittura uscire dai binari o mancare di un livello di coesione che i tuoi lettori brameranno in un articolo ben costruito.

Considera la struttura del saggio di base che la maggior parte di noi insegna a scuola: hai un paragrafo iniziale, paragrafi a sostegno e una conclusione.

Scrivere un post sul blog che sostenga con successo un punto è praticamente la stessa cosa.

Non è eccessivamente complicato, ma ci vuole del tempo per organizzarsi completamente, e questo prossimo passo nel processo di delineamento è cruciale.

Seguendo il nostro esempio di blog per le aziende, ecco come iniziare a organizzare la struttura del mio post sul blog in base alla definizione delle priorità e al filtro delle domande che ho stabilito che dobbiamo rispondere in questo articolo:

Blogging for Business: 5 incredibili vantaggi

  1. Blogging aiuta il tuo sito Web aziendale a posizionarsi meglio nei risultati dei motori di ricerca
    • Il traffico organico è importante (essere presente dove i clienti cercano)
    • Contenuti di qualità di lunga durata = ranking più elevato nei motori di ricerca
  2. Il blog aiuta la tua azienda a connettersi con i clienti
    • I blog offrono ai potenziali clienti un modo per contattarti e conoscere il tuo marchio
    • Puoi offrire loro qualcosa di prezioso sotto forma di contenuto educativo e informativo
  3. Il blog aiuta con il marchio e il riconoscimento del marchio
    • Grande opportunità di branding
    • I tuoi clienti e potenziali clienti conoscono meglio la tua attività
    • Mostra ciò che è importante per la tua attività e come sei differenziato dalla concorrenza
  4. Il blog è buono per la generazione di piombo
    • Puoi usare il tuo blog per ottenere abbonati e-mail
    • Quindi puoi fornire informazioni ai tuoi abbonati e-mail sulla tua attività
    • Invia le informazioni sulle vendite imminenti ai clienti
  5. Il blog stimola le vendite
    • Quando ti presenti nelle classifiche di ricerca di Google, i clienti possono trovarti più facilmente
    • Le persone crescono per fidarsi di te attraverso contenuti di valore e amano le aziende di cui possono fidarsi
    • Il tuo marchio ti distinguerà dalla concorrenza e porterà a maggiori vendite

A questo punto, ora ho una struttura ben organizzata e strutturata dei post del blog da seguire mentre continuo.

Soprattutto, con uno schema di post sul blog come questo, sto garantendo che nessuna domanda importante rimarrà senza risposta per i miei lettori.

5. Poni ulteriori domande (ricerca, ricerca, ricerca)

A questo punto hai le tue domande, temi e sezioni complessive consolidate nella struttura del tuo post sul blog, ma ora vorrai tornare indietro e fare qualche ricerca in più per (1) supportare i tuoi punti generali e (2) aggiungere in sottosezioni che serviranno a rendere i tuoi contenuti più utili di quelli di cui altri hanno già scritto.

Ricerca per rinforzare il tuo post sul blog Esempio di esempio

È giunto il momento di sfidare ulteriormente i tuoi presupposti e le tue argomentazioni, con l’obiettivo di rafforzare i tuoi punti.

Nel mio esempio di post di blog qui sul blog per le aziende , ecco come procede ora il mio processo di pensiero:

  • Potrei credere fermamente che il blog offra vantaggi alle aziende, ma lo fa davvero? Come lo so?
  • Che cosa hanno da dire altri siti Web e aziende su questa conclusione?
  • Posso trovare ricerche o studi concreti a sostegno delle mie affermazioni e convinzioni?
  • Ho un’esperienza personale che posso condividere per illustrare i vantaggi?
  • Che tipo di numeri reali posso portare al tavolo e rafforzare i miei punti?

Porre questo tipo di domande può sembrare una sfida alle tue convinzioni fondamentali … e questo è il punto!

Dovresti lavorare sodo ed essere diligente nella tua ricerca, per assicurarti di non insegnare informazioni errate ai tuoi lettori. Inoltre, facendo più ricerche e ponendo queste domande difficili, ti verranno anche fornite utili sottosezioni da trattare all’interno del tuo articolo.

Ecco alcuni semplici modi per ricercare il tuo argomento mentre affini il profilo del tuo blog:

  • Ricerca Google : questo è il modo più comune di cercare un post sul blog.
  • Google Scholar : è specificamente progettato per la ricerca di letteratura accademica e articoli accademici come articoli sottoposti a revisione paritaria, tesi, ricerche, studi, relazioni tecniche e opinioni dei tribunali.
  • National Institutes of Health : un’ottima risorsa per informazioni verificate su tutti gli argomenti relativi alla salute.
  • Libri reali : mentre la maggior parte dei blog proviene dalla ricerca online, ci sono ancora molte informazioni nei libri fisici. Molti libri possono essere scaricati su un e-reader se si desidera che una copia digitale sia in grado di cercare e trovare argomenti specifici più facilmente.
  • Dai un’occhiata al concorso : guarda gli altri blogger nella tua nicchia che hanno trattato argomenti simili e valuta le fonti che hanno citato per compilare i propri articoli. Questo potrebbe metterti sulla strada della scoperta di intuizioni ancora più interessanti della concorrenza.
  • Informazioni di prima mano : nella maggior parte dei campi, niente è meglio dell’impatto del semplice contatto con un esperto del settore di cui stai scrivendo: raccogliere una citazione del mondo reale o eseguire alcune ipotesi da parte loro per la verifica. Questo è un ottimo modo non solo per rafforzare la legittimità dei tuoi contenuti, ma anche per creare una rete e aumentare l’impatto promozionale del tuo articolo una volta pubblicato.

Bene, ora che hai preso un po ‘di tempo per fare un po’ più di ricerca prima di immergerti per scrivere il tuo post sul blog , continuiamo ad andare avanti.

Se torniamo al profilo del mio post dall’alto, ora ho alcuni elementi da aggiungere al pezzo e altri da perfezionare e ritagliare, in base ai risultati della mia ricerca aggiuntiva.

Ecco come appare ora la struttura del mio post sul blog (con le nuove sezioni evidenziate di seguito):

Blogging for Business: 6 incredibili vantaggi

  1. Blogging aiuta il tuo sito aziendale a posizionarsi meglio nei risultati dei motori di ricerca
    • Il traffico organico è importante
    • Contenuto = posizionamento più elevato nei motori di ricerca
    • Aggiungi il sottotitolo per come classificare più in alto
    • Il contenuto deve essere prezioso
    • I contenuti di lunga durata sono più alti
    • Aggiorna il contenuto regolarmente
    • Usa parole chiave
  2. Il blog offre alle persone contenuti che possono condividere
    • I post sul blog possono essere condivisi sui social media
    • Alla gente piace condividere post di blog pertinenti
    • Più opportunità per i backlink
  3. Il blog aiuta la tua azienda a connettersi con i clienti
    • I blog offrono alle persone un modo per contattarti
    • Offri loro qualcosa di prezioso
  4. Il blog aiuta con il marchio e il riconoscimento del marchio
    • Grande opportunità di branding
    • I tuoi clienti e potenziali clienti conoscono meglio la tua attività
    • Mostra ciò che è importante per la tua attività
  5. Il blog è buono per la generazione di piombo
    • Puoi usare il tuo blog per ottenere abbonati e-mail
    • Aggiungi il sottotitolo: qual è il vantaggio della generazione di piombo?
    • Targeting per persone che sono già interessate alla tua attività
    • Pubblicità a basso costo
    • Invia informazioni agli abbonati sulla tua attività
    • Invia le informazioni sulle vendite imminenti ai clienti
    • Aumento delle vendite
  6. Il blog stimola le vendite
    • Quando ti presenti su ricerche su Google, le persone possono trovarti
    • Le persone crescono per fidarti di te attraverso i tuoi contenuti e gli piace qualcuno di cui si possano fidare
    • Il tuo marchio ti distinguerà e porterà alle vendite

Dopo aver fatto alcune ricerche finali, ho deciso di aggiungere alcuni punti cruciali alla struttura del mio post sul blog, principalmente perché ho riconosciuto una manciata di considerazioni importanti che altri articoli stavano trattando su questo argomento (che avevo lasciato fuori nel mio primo schema) .

Per chiarimenti ancora una volta, i miei nuovi punti che sono appena stati aggiunti alla struttura del mio post sul blog (dopo alcune ricerche sulla concorrenza ) sono evidenziati sopra.

Anche se continuo a lavorare per perfezionare il mio schema e iniziare il processo di scrittura, potrei ancora scoprire che alcuni punti non sembrano rilevanti – o che ne emergono ancora nuovi – ma posso gestirlo nella mia fase di revisione o secondo necessità.

6. Inserire studi, dati e fonti aggiuntive pertinenti

Come delineare un post di blog Analisi dei dati, ricerca e documentazione di supporto

Aggiungere quanta più autorità possibile ai tuoi contenuti è essenziale. Soprattutto se sei agli inizi della tua carriera.

I lettori vogliono sapere che stai usando una vera ricerca per eseguire il backup dei punti che stai presentando loro.

Utilizzando di nuovo il mio esempio qui … Posso affermare che un blog andrà a beneficio di qualsiasi imprenditore, ma senza prove: la gente si chiederà (giustamente) se le mie informazioni sono accurate. E anche se i miei punti sono considerati accurati, se quelle stesse verità valgono anche per la loro situazione unica .

Durante la tua ricerca, incolla i collegamenti al materiale chiave a cui stai facendo riferimento, al fine di citarli correttamente in ogni sottosezione del post del tuo blog mentre stai scrivendo.

Ecco un esempio di come appare nella struttura del mio post sul blog:

Blogging for Business: 5 incredibili vantaggi

  1. Blogging aiuta il tuo sito aziendale a posizionarsi meglio nei risultati dei motori di ricerca
  2. Il blog offre alle persone contenuti che possono condividere
  3. Il blog aiuta la tua azienda a connettersi con i clienti
    • I blog offrono alle persone un modo per contattarti
    • Offri loro qualcosa di prezioso
  4. Il blog aiuta con il marchio e il riconoscimento del marchio
  5. Il blog è buono per la generazione di piombo
  6. Il blog stimola le vendite
    • Quando ti presenti su ricerche su Google, le persone possono trovarti
    • Le persone crescono per fidarti di te attraverso i tuoi contenuti e gli piace qualcuno di cui si possano fidare
    • Il tuo marchio ti distinguerà e condurrà alle vendite (includi il link – perché il marchio può farti guadagnare più vendite )

Anche se la struttura di questo post sul blog è per un ipotetico articolo che non ho ancora scritto, è importante svolgere l’attività di ricerca di quanti più studi, pubblicazioni e ricerche credibili possibile.

Il mio obiettivo è di mostrarti quanto questo impatto abbia già avuto un impatto maggiore, solo perché lo abbiamo rafforzato con alcuni dati e fonti solidi.

Quando scrivi il tuo post sul blog seguendo questo formato, ti consigliamo di inserire collegamenti durante la tua fase di ricerca mentre ti imbatti in un supporto fondamentale per le tue affermazioni.

Come fai a sapere quando cercare ulteriori ricerche e fonti?

Pensala in questo modo … ogni volta che le conoscenze che stai coprendo vanno oltre il ragionevole senso comune, è intelligente includere un supporto aggiuntivo per sostenere i punti che stai facendo ai tuoi lettori.

Ciò conferisce una vera autorità al tuo post sul blog e fa sapere alle persone che il tuo lavoro è ben studiato e verificabile.

Certo, alcuni saranno ancora (sempre) in disaccordo con un punto particolare – o anche con un messaggio generale – di un articolo che potresti scrivere, ma ciò che conta di più è che hai fatto i compiti per arrivare alle conclusioni che hai tratto.

7. Revisionare, tagliare e ripulire il profilo del tuo post sul blog

Come scrivere uno schema di post di blog e screenshot delle revisioni

Va bene, è l’ultimo passo del tuo processo di stesura di una bozza di post sul blog, prima che tu possa iniziare a creare il tuo articolo: è tempo di fare alcune revisioni finali e un leggero lavoro di pulizia.

Indipendentemente da quanta ricerca hai fatto fino a questo punto, la realtà è che alcune delle tue idee potrebbero non funzionare perfettamente insieme e altre potrebbero non fluire bene in una trama coerente.

Questa è la tua opportunità per risolvere eventuali problemi evidenti che il tuo post sul blog potrebbe avere — prima di entrare nella fase di scrittura effettiva (e quando le revisioni importanti diventano presto un impegno più lungo).

Usiamo un esempio del mio post sul blog un’ultima volta per illustrare il processo di revisione finale.

Blogging for Business: 5 incredibili vantaggi

  1. Blogging aiuta il tuo sito aziendale a posizionarsi meglio nei risultati dei motori di ricerca
  2. Il blog offre alle persone contenuti che possono condividere

3. Il blog aiuta la tua azienda a connettersi con i clienti

    • I blog offrono alle persone un modo per contattarti
    • Offri loro qualcosa di prezioso
  1. Ho scelto di eliminare questa sezione perché non pensavo fosse il punto più forte da sottolineare e non c’era molto da dire per me. Invece, sto scambiando una sezione su come stabilire la tua autorità, perché ho sentito che aggiungeva più valore ai miei lettori target.
  2. Stabilisce la tua autorità nel tuo settore Le persone hanno maggiori probabilità di fidarsi e acquistare qualcosa da qualcuno che è informato (includi il link)
    • Preparati come esperto del settore
    • Dimostra di sapere di cosa stai parlando attraverso contenuti forti
  3. Il blog aiuta con il marchio e il riconoscimento del marchio
  4. Il blog è buono per la generazione di piombo
  5. Il blog stimola le vendite
    • Quando ti presenti su ricerche su Google, le persone possono trovarti
    • Le persone crescono per fidarti di te attraverso i tuoi contenuti e gli piace qualcuno di cui si possano fidare
    • Il tuo marchio ti distinguerà e condurrà alle vendite (includi il link – perché il marchio può farti guadagnare più vendite )

Sono andato avanti e ho eliminato del tutto quest’ultima sezione, perché mi sono reso conto che avrei ripetuto molte delle stesse informazioni che avevo già trattato in questo intero articolo, e sembrava adattarsi meglio come conclusione.

E questo è tutto! 🙏

Ora abbiamo uno schema di post sul blog killer da prendere e iniziare a compilare i pezzi, per creare un capolavoro.

8. Scrivi il tuo post sul blog

Ora arriva la parte che stavate aspettando … è finalmente arrivato il momento di scrivere il tuo post sul blog .

Delineare un post sul blog e scrivere l'esempio di contenuto

Con la struttura del tuo post sul blog completamente pronta, avrai una mappa chiara da seguire mentre il tuo processo di scrittura inizia e alla fine dovrebbe farti risparmiare un sacco di tempo.

Consiglio vivamente di attendere fino a quando non avrai delineato il tuo post sul blog, prima di scrivere la tua presentazione e conclusione. E ad essere sincero, a volte scrivo sia l’introduzione che la conclusione per ultima (dopo che la carne dei miei contenuti è già in ribasso).

Ad ogni modo, trovo che sia molto più semplice scrivere queste due sezioni di riepilogo dopo aver già scritto il profilo del tuo post sul blog e puoi tracciare l’arco narrativo dei tuoi contenuti.

Hai davvero bisogno di un profilo per i post sul blog?

Potrebbe sembrare un sacco di lavoro mettere insieme un contorno di post sul blog prima ancora di iniziare a scrivere.

Per alcuni, potrebbe anche sembrare un altro ostacolo semplicemente ostacolando la pubblicazione dei tuoi contenuti.

E personalmente, non sarò d’accordo con te (in ogni situazione).

A volte è davvero più semplice iniziare a scrivere senza un piano d’azione chiaro — o la struttura dei post del blog per informare sulla tua direzione — se l’argomento che stai trattando non ha bisogno di seguire una struttura particolare, incluso il supporto alla ricerca, o se ‘ stai scrivendo esclusivamente dai tuoi pensieri e dalla tua esperienza.

C’è sicuramente un posto per quel tipo di blog nel mondo. Ma questo è più per i blogger hobby.

Quando si tratta di far crescere un blog che può effettivamente fare soldi e generare profitti … ti consigliamo la struttura coesiva, la professionalità e l’autorità che deriva dall’avere un articolo di ricerca.

E il modo migliore per assicurarti di farlo — è iniziare con uno schema di post sul blog che ti guidi lungo il percorso.

Tendo a pensare di delineare i miei post sul blog come un risparmio di tempo.

Sì, ci vuole un po ‘di tempo in più per scrivere uno schema, ma trovo che mi risparmio sempre molto tempo in potenziali modifiche e riscritture che altrimenti eviterei pensando prima attraverso uno schema.

Quando hai uno schema di post sul blog, essenzialmente stai semplicemente compilando le informazioni mancanti mentre scrivi.

Non dovrai dedicare quasi tutto il tempo a modificare e riordinare i tuoi contenuti, se prima fai lo schema.

Inoltre, delineare ti dà il tempo di sederti con i tuoi argomenti e valutarne il merito mentre scrivi.

Usando questo processo per delineare i tuoi post sul blog, sarai in grado di dire se il tuo contenuto è forte o meno e se sarà effettivamente utile ai tuoi lettori (prima di iniziare a scrivere l’articolo stesso).

E come sai … contenuti preziosi sono la spina dorsale della creazione di un blog di successo.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close