Cerca

Come scrivere un post efficace sul blog che ti porti traffico

I blog sono una parte estremamente importante dell’atmosfera online. Anche se in origine potrebbero essere iniziati come semplici diari personali, sono diventati qualcosa di più. Sono un ottimo modo per stabilire un marchio personale e far sembrare un’azienda più rilevante per i consumatori.

I blog sono comunque difficili da scrivere per molti.

Quando viene presentato con una pagina vuota, molti aspiranti scrittori si bloccano. Anche coloro che scrivono in altri formati in modo professionale possono trovare intimidatorio il processo di scrittura di un blog.

Fortunatamente, esiste un metodo per scrivere blog che semplifica il processo.

Se sei disposto a lavorare per imparare i trucchi dietro la scrittura del blog, avrai tutto ciò di cui hai bisogno per avere successo. Un blog ben scritto può essere la piattaforma che lancia il tuo marchio, quindi segui i suggerimenti di seguito per costruire il blog che devi avere successo.

Ricerca

Prima di inserire una parola in una pagina, dovresti conoscere la direzione che prenderà il tuo blog. Bloggare non si tratta solo di scrivere quello che vuoi, ma è un processo di marketing della tua scrittura ad altri.

I primi blog più popolari sono nati dalla relazione che i consumatori avevano con i singoli produttori. Ora che Internet è cresciuto, tuttavia, i grandi blog sono un prodotto di produttori che creano contenuti che i consumatori vogliono davvero.

Il processo di ricerca ti aiuterà a decidere se dovresti iniziare un blog , di cosa dovresti scrivere e come ottenere il maggior numero di occhi sulla tua pagina. Il primo tentativo di ricerca può richiedere molto tempo, ma diventerà una seconda natura dopo aver completato il processo con successo almeno una volta.

La scelta di un argomento

Di cosa vuoi scrivere?

Questa è la prima domanda che dovresti porti prima di iniziare su qualsiasi blog. Se non riesci a trovare un’idea, non c’è motivo di scrivere. I blog sono in gran parte progetti creativi e quindi hanno una scintilla di informazioni prima che possano iniziare.

Questo, tuttavia, non significa che dovresti scrivere su qualsiasi argomento. Se il tuo obiettivo è pubblicare un blog di successo, dovresti cercare un argomento che interesserà persone diverse da te. Mentre la tua creatività è il motore che muove il tuo blog, i lettori dovrebbero sempre guidare il tuo percorso.

L’obiettivo è trovare l’intersezione tra la tua passione e i desideri del consumatore. Come tale, è una buona idea iniziare la tua ricerca guardando i blog nel tuo campo di interesse. C’è qualcosa a cui le persone stanno già affollando? C’è un pubblico altro lì che non viene sfruttato?

Nelle prime fasi di scrittura del blog, potresti anche considerare il progetto uno sforzo di marketing. Dovrai provare a capire un segmento di mercato che ha bisogno di quello che stai scrivendo. Sebbene il blog possa richiedere un po ‘di divertimento creativo, questo primo passo ti aiuterà a ottenere effettivamente i lettori per il tuo blog.

Capire la tua nicchia

Ogni blog si inserisce in una nicchia particolare. Non esiste un blog su Internet in grado di attrarre tutti. Cercare di creare quel blog è un esercizio di futilità.

Invece, il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di trovare un modo per capire la nicchia in cui si adatta il tuo blog e il modo migliore per soddisfare quelli di quella nicchia.

Prenditi un momento per considerare chi è probabile che legga il tuo blog e poi fai qualche ricerca su quella popolazione. Cosa gli piace? Cosa non amano? Come vengono commercializzati i blog popolari verso quella nicchia?

Queste sono tutte le informazioni che possono aiutarti a adattare i tuoi contenuti alle persone che potrebbero leggerli. Sebbene il tuo blog possa e debba avere una voce unica, è importante che la voce faccia appello a coloro che rischiano di consumare i tuoi contenuti. Dovrai modificare e modificare i tuoi scritti per fare appello a quel gruppo.

Questa ricerca informerà quasi tutto ciò che verrà dopo. Il tuo compito è capire quando colorare all’interno delle linee e quando è sicuro uscire da solo. Stai creando qualcosa di simile, ma distinto da tutto ciò che è nella stessa nicchia del tuo blog.

Ricerca per parole chiave

La preparazione finale, e talvolta la più noiosa, ti servirà per cercare le parole chiave.

Certo, le parole chiave non sono così importanti come una volta per i blog. Ci sono molti altri fattori che influenzeranno i tuoi lettori e ti faranno avere più abbonati . Le parole chiave, tuttavia, sono facili: capirle è molto meno lavoro di quanto si pensi.

Il tipo più elementare di ricerca di parole chiave sarà in gran parte condotto nella tua mente. Prenditi qualche istante per capire di cosa tratta il tuo blog e poi per capire come lo troverebbe qualcuno che cerca il tuo blog. Come riassumeresti il ​​contenuto del tuo blog in poche parole?

Una volta individuate quelle parole chiave, puoi iniziare a esaminare come le usano le altre persone. Un altro blog domina già quella frase? In tal caso, dovrai trovare un modo per differenziare il tuo blog o cercare un altro modo per attirare i lettori.

Esistono molti fantastici strumenti gratuiti e a pagamento, come SEMRush , che possono aiutarti a capire sia i tipi di parole chiave da perseguire, sia il posizionamento del tuo sito e dei blog dei tuoi concorrenti quando usi queste parole. Questi strumenti dovrebbero essere utilizzati in modo coerente per aiutarti a creare contenuti.

La ricerca di parole chiave è, in definitiva, solo uno degli aspetti del lancio di un buon blog . Se sei disposto a dedicare un po ‘di tempo, sarai in grado di capire come ottenere il massimo da alcune frasi chiave.

scrittura

Una volta che hai allontanato la ricerca, puoi arrivare all’anima del tuo blog: i tuoi contenuti scritti.

I blog possono essere un mezzo incredibilmente coinvolgente per trasmettere idee, ma richiedono un tipo molto specifico di formattazione. Un buon blog seguirà alcune regole chiave ed elaborerà da quel punto.

Se ti guardi intorno online, noterai che la maggior parte dei post sul blog segue formati molto simili. Questi suggerimenti non sono abbastanza rigidi per essere considerati regole, ma sono certamente linee guida che i nuovi scrittori dovrebbero seguire per motivi di convenienza.

Mentre potresti decidere di evitare alcune di queste linee guida man mano che diventi più esperto, noterai anche che ti aiutano a mettere insieme un blog migliore. C’è un motivo per cui questo tipo di formato è così amato dagli scrittori di successo.

Inizia con un titolo

Ogni buon blog inizia con un titolo.

Un buon titolo è l’esca che attira i tuoi potenziali lettori. Se vuoi scrivere un blog di successo, è importante distinguere tra titoli disincantati (clickbait) e titoli che danno un’anteprima di ciò che stai per scrivere.

Grandi titoli servono un’esigenza. Pongono una domanda, forniscono una guida o stimolano l’interesse di un lettore. Buoni titoli dicono a un potenziale lettore che c’è una buona ragione per visitare il tuo blog invece di passare a un’altra risorsa.

I titoli migliori sono brevi, incisivi e generalmente incorporano la tua parola chiave. Danno abbastanza informazioni ai lettori per dire loro che dovrebbero leggere un articolo, ma non abbastanza per dare via tutto ciò che è nel post del blog.

Un ottimo modo per capire come scrivere un buon titolo guarda i commenti di altri blog nella nicchia del tuo blog. Guarda di cosa parlano le persone, quindi trasforma questi punti in una domanda o una dichiarazione.

Un titolo aiuta i lettori a trovare il materiale per il quale stavano già cercando. È la prima occasione per impressionare un lettore, quindi assicurati di scegliere con cura tutti i titoli.

Comprensione delle presentazioni

Dopo aver attirato il tuo pubblico con un titolo, è tempo di farlo rimanere.

La tua introduzione è una delle parti più importanti del tuo post sul blog. La stragrande maggioranza dei lettori non riuscirà a superare le prime righe di ciò che hai scritto, quindi è fondamentale che tu ne catturi il maggior numero possibile. Buoni titoli portano a tassi di fidelizzazione dei lettori più elevati.

Una buona introduzione farà appello ai lettori a livello personale. Anche se ti potrebbe essere stato insegnato a portare a termine le statistiche a scuola, non vuoi essere così impersonale in un blog. Vuoi che i tuoi lettori formino una connessione emotiva il prima possibile.

In generale, il tuo obiettivo con un’introduzione è convincere il lettore che dovrebbe continuare a leggere. Ciò significa che la tua apertura deve essere abbastanza interessante da portare gli occhi del lettore in fondo alla pagina. Vuoi fornire quanto basta per far andare avanti il ​​lettore, ma non così tanto da rispondere alle domande troppo rapidamente.

Non trascurare l’importanza di un’introduzione. È qualcosa che troppi blogger dilettanti tendono a fare ed è una parte enorme del motivo per cui così tanti blog si trovano con lettori disinteressati.

Abbi un gancio

Una volta che hai attirato l’attenzione del lettore, è tempo di mantenerlo. Ogni buon articolo di blog ha un gancio.

Se sei un grande scrittore, il tuo gancio sarà sempre la tua prosa. Le persone ti seguiranno attraverso tutto ciò che scrivi solo per ammirare la tua scrittura.

Tuttavia, è probabile che tu non sia un grande scrittore. Tuttavia, potresti essere un ottimo scrittore, quindi puoi usare la tua scrittura come metodo per supportare il tuo hook.

Per alcuni, il gancio di un buon blog è nella formattazione. Molti blog si affidano ai primi dieci formati per coinvolgere il lettore e farli scorrere attraverso un flusso costante di contenuti. Questo è un modo utile per strutturare alcuni post del blog, ma non tutti.

Un altro buon modo per catturare un lettore è usare il coinvolgimento emotivo. Se sei divertente, assicurati di mantenere le battute a un ritmo ragionevole. Se stai raccontando qualcosa di drammatico, intreccia la tua storia nel blog. Fai sentire il lettore come se dovesse continuare a leggere l’intera storia.

Agganciare i tuoi lettori è solo una forma di coinvolgimento crescente. Più è difficile il tuo lavoro per sviluppare il tuo gancio, più facile sarà aderire a quel formato in futuro.

Chiudi con una vendita

Se stai scrivendo un blog, stai vendendo qualcosa.

Potrebbe non essere un prodotto o un servizio. Potresti venderti come marchio. Potresti vendere una community. Potresti semplicemente vendere il concetto stesso del blog. Non importa cosa, però, stai facendo vendita.

Ogni blog dovrebbe finire con un tentativo di fare quella vendita. Questo è chiamato un “invito all’azione” , ed è il modo in cui motivi i tuoi lettori a fare ciò che vuoi che facciano.

È importante che ti fermi e pensi a come farai questo lancio. Se hai scritto un pezzo lungo ed emotivo, probabilmente non vorrai collegare palesemente un prodotto alla fine. Allo stesso modo, probabilmente non è una buona idea porre fine a un reclamo su un progetto con un link a quel progetto.

L’invito all’azione per alcuni blog potrebbe essere semplice come chiedere alle persone di lasciare un commento dopo l’articolo. Ricorda, non devi vendere un prodotto per avere un valido Call to Action – devi solo aiutare a ricordare ai tuoi lettori che stai cercando di raggiungere un qualche tipo di obiettivo.

Non chiudere mai un blog senza un invito all’azione.

Facilità di consumo

Scrivere un blog non riguarda solo ciò che scrivi, ma anche il modo in cui scrivi quel contenuto.

Un buon blog dovrebbe essere relativamente facile per qualsiasi consumatore. Non stai scrivendo per un diario accademico qui – il tono potrebbe essere serio, ma non far trovare ai tuoi lettori un dizionario per tenere il passo con il tuo testo.

I buoni blog dovrebbero presumere che il lettore medio abbia un livello di lettura delle scuole superiori. Ciò significa che possono tenere il passo con la maggior parte dei contenuti e della maggior parte delle idee, ma potrebbero essere lanciati da alcune scelte di parole di livello superiore. Se riesci a pensare a una parola di grandi dimensioni per coprire un concetto, prova a capire se una parola più piccola farà.

Allo stesso modo, è necessario mantenere brevi le frasi. Non lasciarli trascinare. Varia la loro lunghezza e tienili a pugni. Più lunga è la frase, più difficile è leggere. Rendi le cose più facili per il tuo pubblico.

Dovresti anche cercare di mantenere brevi i tuoi paragrafi. È più facile tenere traccia del materiale con paragrafi più brevi. È anche più facile per i lettori che leggeranno il tuo blog su dispositivi mobili. Quattro righe dovrebbero essere il massimo per la maggior parte dei paragrafi dei post di blog.

Non pensare di dover smorzare il tuo materiale. Conserva lo stesso nucleo di informazioni, ma semplifica la lettura. Questo ti aiuterà ad attirare più lettori e ti impedirà di allontanare potenziali fan.

Modifica sempre

Se vuoi scrivere un blog, probabilmente sei già un bravo scrittore. Non sei, tuttavia, perfetto.

Ogni post sul blog deve essere modificato per contenuti e grammatica. La modifica può essere un processo lungo, ma è meglio dedicare tempo alla modifica piuttosto che lasciare che un post inedito colpisca il tuo blog.

Il tuo primo passaggio attraverso un post sul blog dovrebbe essere sempre quello di trovare errori di ortografia e grammaticali. Non fare affidamento sul tuo elaboratore di testi per questo – è molto facile lasciare che determinati problemi scivolino attraverso le fessure. Non devi seguire in modo slavato le regole della grammatica, ma assicurati che tutto abbia un senso.

Dopo aver effettuato un passaggio di base, torna indietro e modifica la parola. Ci sono parole che puoi eliminare dal post? È meglio andare corti che andare lunghi nella maggior parte dei casi. Eliminare, condensare ed estrarre quando possibile.

Dopo aver effettuato il secondo passaggio, puoi tornare indietro per un terzo e ultimo passaggio. Ti consigliamo di verificare la grammatica e l’ortografia ancora una volta, ma il tuo obiettivo principale è controllare il flusso. Devi sapere se il post del blog sarà effettivamente letto bene. È un appello di giudizio, ma importante che solo tu puoi fare.

Informazioni tecniche

La presentazione significa parecchio quando si tratta di blog.

Mentre la maggior parte del tuo lavoro sarà con testo semplice, ci sono alcuni trucchi di formattazione che renderanno il tuo blog più bello e leggibile. Questi non richiedono alcuna conoscenza approfondita della costruzione del sito Web, ma sono un segno sicuro che un blogger sa cosa sta facendo.

Questi trucchi tecnici di base ti aiuteranno a creare un blog più facile da leggere e più coinvolgente. Presta sempre attenzione a ciò che la tua piattaforma preferita ti consentirà o meno di fare. Potresti essere sorpreso da quanto limitato può essere il tuo software.

Titoli

Le intestazioni vengono utilizzate per suddividere gli articoli in blocchi di facile lettura. Sono in uso da anni, ma molti blogger dilettanti li dimenticano a favore di enormi muri di testi.

Il tuo lettore medio rimarrà intimidito o annoiato dal pensiero di leggere un singolo articolo ininterrotto. Lui o lei vuole essere in grado di ottenere almeno l’essenza di quello che sarà nel blog senza dover leggere tutto. È qui che entreranno in gioco le intestazioni.

Le intestazioni sono semplici codifiche HTML che di solito appaiono come <h #>. Le intestazioni più grandi a livello di titolo sono <h1> o <h2>, mentre le intestazioni di paragrafo sono generalmente <h3> o <h4>. L’uso di questi strumenti consentirà al tuo post sul blog di apparire meglio e leggere in modo più professionale.

Di solito è una buona idea provare a inserire le tue parole chiave in queste intestazioni quando possibile. Semplificherà gli algoritmi di ricerca per capire di cosa tratta il tuo sito e classificare la tua pagina in modo appropriato.

Di norma, ti consigliamo di avere un’intestazione per paragrafo o un’intestazione per sezione. Se riesci a trovare una parte del tuo blog indipendente, dovrebbe avere una propria rubrica. Non è esattamente una scienza, quindi metti le intestazioni dove ritieni che siano più utili.

immagini

Le immagini possono fare miracoli per la popolarità di un blog. Il detto che un’immagine vale più di mille parole è vero, almeno fintanto che è l’immagine giusta.

Non devi necessariamente avere immagini per avere successo in un blog. I blog di maggior successo, tuttavia, fanno uso di immagini. Sono un ottimo modo per coinvolgere i lettori e aggiungere un po ‘di colore e stile a qualsiasi post del blog.

Le immagini dovrebbero sempre essere correlate a ciò che pubblichi. Forniscono un po ‘di commenti facili e danno ai tuoi lettori una buona idea di ciò che pubblicherai. Aiutano anche a illustrare alcuni dei tuoi punti senza richiedere di trovare le parole precise di cui hai bisogno.

Fai attenzione alle tue immagini, però. Le immagini offensive possono disattivare i lettori anche se sono rilevanti. Immagini più grandi possono anche rendere difficile l’accesso al tuo sito a chi ha connessioni lente. Se il tuo sito si carica lentamente una volta, puoi essere sicuro di aver perso potenziali lettori.

Le immagini valgono generalmente il rischio. Assicurati di avere una buona immagine da associare a ciascun post del blog prima di iniziare a pubblicare. Una buona foto non farà sempre miracoli, ma di solito aiuterà.

È anche importante assicurarsi che le tue immagini siano ottimizzate per la condivisione sui social media .

Formattazione

Infine, è un’ottima idea spezzare la formattazione del tuo blog usando il corsivo, il grassetto e il testo sottolineato. È solo un altro piccolo trucco che può aiutare a rompere i muri di testo semplice.

Non abusare della formattazione. Vuoi che ogni parola formattata significhi qualcosa e fornisca un ulteriore livello di enfasi. Puoi passare diversi paragrafi senza usare alcun tipo di formato speciale, ma assicurati di poter porre l’accento da qualche parte.

È anche una buona idea formattare i collegamenti ipertestuali quando possibile. Mentre alcuni blog inseriscono semplici indirizzi Web nelle loro pagine, non sembrano particolarmente professionali. È possibile collegarsi a una pagina Web e aggiungere un testo di ancoraggio rilevante per il blog per aiutare a ripulire la scrittura e rendere il blog più pulito.

Coinvolgere il tuo pubblico

Tutto il tuo lavoro sul tuo blog dovrebbe andare verso l’obiettivo di interagire con il tuo pubblico. I blog sono fantastici, soprattutto perché consentono connessioni con persone reali. Capire come sfruttare al meglio questa connessione è una parte enorme del capire come il tuo blog avrà successo.

I blog che tendono a fallire sono quei blog che mettono troppa enfasi sullo scrittore. Alla fine, stai creando qualcosa per il consumo degli altri. Se non riesci a concentrarti su di loro, alla fine li perderai con qualcun altro.

Commenti e domande

I buoni blog dovrebbero sempre avere un modo per lo scrittore e i lettori di interagire. Mentre ci sono numerosi modi per farlo, il più utile è spesso una sezione di commenti.

Le sezioni dei commenti svolgono una serie di ruoli vitali in un blog. Innanzitutto, danno ai lettori un posto o contatta l’autore. Il lettore può condividere i suoi pensieri senza mai lasciare il blog.

Queste sezioni aiutano anche a costruire comunità. Alcuni lettori staranno con un blog per anni non solo perché apprezzano il contenuto, ma anche perché amano anche interagire con altri lettori di lunga data. Una buona sezione di commenti è quasi un social network a sé stante.

Infine, la sezione dei commenti può essere una miniera d’oro per i contenuti futuri. Se i tuoi lettori parlano di qualcosa, dovresti affrontarlo. I tuoi lettori saranno più che felici di vedere le cose a loro care discusse nel corpo del blog stesso.

Social media

Mentre blog e social media sono strettamente legati insieme, la maggior parte dei blog non è necessariamente su una piattaforma di social media . Queste piattaforme saranno comunque un metodo importante per condividere i tuoi contenuti.

Assicurati sempre di avere pulsanti social media pertinenti sul tuo blog. La maggior parte delle piattaforme di blog rende queste facili da aggiungere con un clic di un pulsante. Se non riesci a trovare i pulsanti sul tuo sito, è abbastanza facile trovare il tag HTML per aggiungere il pulsante da solo.

Non abusare dei social media. Aggiornalo per avvicinare le persone al tuo blog. Non oscurare il tuo blog con commenti sui social media, o non ci sarà motivo di visitare il blog.

I social media sono un’arma a doppio taglio, quindi fai attenzione al tuo utilizzo. È uno strumento promozionale e un modo per connettersi, ma fai attenzione a non spingere troppo le cose. L’ultima cosa che vuoi è perdere i lettori di blog per le tue dichiarazioni sui social media.

Se stai cercando uno strumento per condividere i tuoi post su più canali, dai un’occhiata a questi strumenti di gestione dei social media .

Raggiungi

Sii disposto a contattare i tuoi lettori quando necessario. Se ritieni che ci siano meno commenti del solito o che il numero dei tuoi visitatori stia diminuendo, dovresti provare a scoprire perché. I tuoi lettori avranno spesso più risposte di quante tu possa immaginare.

Non porre direttamente queste domande nei commenti. Invece, offri sondaggi ai lettori ogni pochi mesi. Consenti alle persone che leggono il tuo blog di dirti cosa pensare in un ambiente privo di pressione. È quindi possibile leggere questo materiale e apportare le modifiche necessarie.

Più raggiungi i tuoi lettori, più la tua community si riunirà. Quando gli autori possono fidarsi dei loro lettori, possono ottenere un feedback più onesto e saranno perdonati per i loro errori. Non dare per scontato i tuoi lettori, sono la tua risorsa più importante.

Creare un grande blog richiede tempo e fatica. Le linee guida sopra ti forniranno gli strumenti di cui hai bisogno per iniziare a costruire qualcosa di cui puoi essere orgoglioso. Non lasciarti scoraggiare dallo sforzo che dovrai fare: le ricompense valgono più che il lavoro.

Chiunque può scrivere un blog fantastico. Prendi ciò che hai imparato qui e mettilo al lavoro: potresti essere sorpreso da ciò che sarai in grado di creare.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close