Cerca

Come scoprire la Content Strategy dei tuoi Competitor

Se i tuoi concorrenti ti stanno schiacciando online, potrebbe avere qualcosa a che fare con i tuoi contenuti. E se vuoi dare uno sguardo accurato al rendimento dei tuoi articoli o post di blog in relazione ad altri marchi nel tuo spazio, devi scavare.

Avrai bisogno di un buon strumento nel tuo arsenale per comprendere le strategie di contenuto dei tuoi concorrenti. Uno che vale la pena provare è Content Explorer , una nuova funzionalità di Ahrefs  che ti consente di dare un’occhiata alle strategie di contenuto di altri siti Web. 

Content Explorer esiste dal 2014, ma la società l’ha completamente rinnovato e ha lanciato la nuova versione nell’aprile di quest’anno. Sta ricevendo un sacco di buzz ora, e con buone ragioni: 

Ahrefs Content Explorer

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Funzionalità di Content Explorer

Sono stato a lungo un fan di Ahrefs per la SEO , in particolare lo strumento Explorer parole chiave , che consente agli esperti di marketing di cercare quasi sette miliardi di parole chiave in oltre 170 paesi e di valutare metriche quali difficoltà delle parole chiave, percentuali di clic, parole chiave correlate e volume di ricerca. In breve, è lo strumento per le parole chiave più completo disponibile al momento.  

Il rilancio di Content Explorer mi dà un’altra buona ragione per restare con Ahrefs, poiché può dirti tutto sui contenuti della concorrenza, tra cui:

  • Azioni sociali
  • Traffico
  • Con quale frequenza aggiornano quel contenuto
  • Quando è stato originariamente pubblicato

Fondamentalmente, lo strumento ti dice tutto ciò che la concorrenza sta facendo con i loro contenuti. Ancora più importante, ti dice a quali cose i tuoi rivali stanno riuscendo e ti aiuta a evidenziare le aree in cui potresti essere in grado di ottenere un vantaggio.

È importante notare che Content Explorer non si considera solo un modo per scoprire la strategia della concorrenza. Ha un sacco di altre funzionalità che sono evidenziate come essenziali per qualsiasi marketer di contenuti, inclusa la possibilità di:

  • Scopri contenuti popolari intorno a parole chiave specifiche, basate su condivisioni social, traffico di ricerca organico e domini di riferimento
  • Evidenzia menzioni non collegate al tuo sito Web o marchio, che potrebbero essere utilizzate per campagne di creazione di backlink
  • Filtra i risultati in base a lingua, classificazione del dominio, conteggio parole e backlink. Il filtro lingua è particolarmente utile perché puoi vedere se i marchi pubblicano contenuti in altre lingue, il che potrebbe aiutarti a trovare nuovi mercati che potresti non aver considerato in precedenza.

E le caratteristiche specifiche che sono nuove per Content Explorer 2.0 di Ahrefs includono:

  • Pagine spezzate (404 e 410)
  • Date pubblicate e ripubblicate
  • Grafico delle tendenze dei contenuti
  • Nuovi grafici in linea
  • UI e miglioramenti del filtro

Nel complesso, Content Explorer è uno strumento completo per la ricerca di contenuti popolari per qualsiasi argomento. Più approfondisci, più puoi conoscere i tuoi contenuti, i tuoi concorrenti e dove stanno andando le ricerche per le tue parole chiave e il tuo settore.

Dive Deeper:

Il nostro test Explorer contenuto: Backlinko

Non credo che stiamo svelando alcun segreto da quando Brian Dean di Backlinko  è piuttosto aperto sui suoi contenuti e sulle strategie SEO. (È un po ‘tutto suo.) 

Abbiamo inserito backlinko.com in Content Explorer per eseguire un test. Abbiamo potuto vedere immediatamente tutta la sua strategia di contenuti, tra cui:

  • Quanto spesso pubblica
  • Ogni quanto ripubblicano (ovvero ogni quanto aggiorna i suoi contenuti)
  • Quanto sono lunghi i suoi pezzi di contenuto (3.500-4.000 parole)

Ahrefs - Backlinko

Puoi vedere che oltre la metà dei suoi contenuti è stata aggiornata negli ultimi 90 giorni. I suoi concorrenti non lo stanno facendo. Stanno spendendo molto tempo a produrre nuovi contenuti, ma non abbastanza per aggiornare ciò che hanno già.

Ahrefs - Backlinko2

Se sei la competizione di Brian Dean, queste sono informazioni utili da avere. Può significare spostare la propria strategia di contenuto per concentrarsi su pezzi sempre più completi e sempreverdi invece di sfornare brevi pezzi frequenti sulla prossima grande cosa nel SEO  essenzialmente, concentrandosi sulla qualità rispetto alla quantità.

Come punto di riferimento, ho anche cercato il sito web Single Grain in Ahrefs e l’ho confrontato con i dati che abbiamo sulla nostra parte. È accurato e accurato.

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Pro e contro di Ahrefs

Google aggiorna i loro algoritmi in ogni momento, e quindi tutti devono arrampicarsi per mettersi al passo, SEO-saggio. Potresti notare un forte calo del traffico dopo un aggiornamento.

Una delle grandi cose di Content Explorer è che puoi vedere se la tua competizione sta subendo un destino simile. Se lo sono, allora hai l’opportunità di capire come migliorare la tua classifica prima che lo facciano. Se non lo sono, puoi capire cosa stanno facendo e farlo meglio.

Penso che usare uno strumento come Ahrefs sia molto più potente della semplice lettura di un post sul mio blog o di Neil o di qualsiasi altro marketer che condivide suggerimenti per la strategia dei contenuti e il miglioramento della SEO. Riceverai alcuni ottimi consigli dalla lettura, certo, ma non tutti i suggerimenti che leggi si applicheranno alla tua attività particolare. Con Content Explorer, ottieni informazioni reali e fruibili, uniche per te e il tuo settore.

L’unico inconveniente di Ahrefs è che non è economico. I piani mensili partono da $ 99 e arrivano fino a $ 999. Penso che ne valga la pena, ma il tuo chilometraggio può variare. Fortunatamente, offrono una versione di prova di 7 giorni per $ 7 in modo da poterlo provare, confrontarlo con altri strumenti che stai usando e vedere se è giusto per te:

Prezzi Ahrefs

Tuttavia, Content Explorer di Ahref non è l’unico strumento che puoi utilizzare per scoprire le strategie di contenuto dei tuoi concorrenti. Content Analyzer di SEMrush è un’altra opzione che include una funzione di controllo dei contenuti, che ti dice quando il contenuto è stato aggiornato più di recente e il numero di condivisioni ricevute da un determinato contenuto sui social media:

SEMRush

Inoltre, puoi anche confrontare due URL per vedere quale ha funzionato meglio : questo è ottimo per misurare i tuoi contenuti su un determinato argomento rispetto a contenuti simili dei tuoi concorrenti.

Lo strumento di SEMrush è paragonabile ad Ahrefs, dal punto di vista del prezzo, ed entrambi offrono prove gratuite. Se al momento non stai utilizzando nessuno dei due strumenti, puoi provarli entrambi prima di decidere di acquistare.

Dive Deeper: gli aggiornamenti dell’algoritmo di ricerca più grande di Google che incidono sul tuo traffico nel 2019 [Infografica]

Come utilizzare la strategia dei contenuti del concorrente a proprio vantaggio

Quindi, una volta raccolti tutti questi dati sulla concorrenza, cosa ne fai? Inizia con un’analisi SWOT.

SWOT è l’ acronimo di punti di forza, debolezza, opportunità e minacce e analizzarlo è una parte vitale di qualsiasi analisi di marketing competitiva. Questo approccio viene solitamente utilizzato per esaminare le aziende nel loro complesso, ma è possibile ridimensionarlo per concentrarsi anche sul marketing dei contenuti.

Ecco cosa vuoi cercare quando valuti come i tuoi contenuti si adattano ai tuoi concorrenti in ciascuna categoria:

Punti di forza 

Cosa stanno facendo bene i tuoi concorrenti e cosa puoi imparare dal loro esempio? In che modo il loro contenuto si confronta con il tuo? Alcuni elementi da considerare includono:

  • Conteggio parole:  spesso, più lungo è il contenuto, migliore sarà il suo rendimento. Qual è la lunghezza media dei tuoi post rispetto a quella dei tuoi concorrenti?
  • Formato: il contenuto è scansionabile e facile da leggere, con intestazioni e punti elenco per spezzare il testo?
  • Data di pubblicazione: quanto è nuovo il contenuto?
  • Ultimo aggiornamento:  quanto è aggiornato il contenuto e quando è stato aggiornato l’ultima volta?
  • Classifica delle parole chiave: il  cui contenuto è più alto per le parole chiave importanti in Google?

Sebbene Content Explorer fornirà principalmente dati quantitativi, non dimenticare di considerare anche un’analisi qualitativa. Se il contenuto che i tuoi concorrenti stanno producendo è davvero migliore del tuo in termini di valore per il tuo pubblico, non passerà molto tempo prima che superi il tuo.

Punti di debolezza

Successivamente, dai un’occhiata ai contenuti con le prestazioni peggiori sia da te che dai tuoi concorrenti, e vedi se noti qualche modello. Analizzalo rispetto all’elenco dei punti di forza per evidenziare le aree specifiche in cui non è all’altezza.

Opportunità

Ora che conosci i punti deboli dei tuoi concorrenti, puoi concentrarti su come renderli i tuoi punti di forza. Se il loro conteggio medio delle parole è di 900 parole, crea le tue 1.900 (il post medio della prima pagina di Google è di 1.890 parole ). Se stanno creando contenuti video , è probabile che dovresti farlo anche tu (assicurati di pubblicare la trascrizione  con il video incorporato sul tuo blog per ottenere il boost SEO).

Esegui gli URL per le loro pagine più popolari tramite Ahrefs, SEMrush o qualunque strumento tu stia utilizzando per l’analisi della concorrenza. Sono stati aggiornati di recente? Hanno collegamenti interrotti? Crea contenuti sugli stessi argomenti, con collegamenti a contenuti pertinenti pubblicati di recente e informazioni aggiornate.

Alla fine della giornata, le tue opportunità sono tutte quelle di cogliere ciò che la concorrenza non riesce e trasformarla in un successo per te.

minacce

Le tue minacce sono le aree in cui i tuoi concorrenti stanno già intraprendendo la tua attività o ne hanno il potenziale. Se vedi che una delle pagine di destinazione del tuo concorrente è una delle pagine più popolari  e ha un traffico notevolmente maggiore rispetto alla tua pagina di destinazione per un prodotto o servizio concorrente  allora sai che devi migliorare la tua canalizzazione di conversione, stat.

Allo stesso modo, se i tuoi concorrenti hanno menzioni positive su Internet e tu no, allora devi convincere i tuoi clienti felici a iniziare a cantare le tue lodi in grande stile, o arruolare un influencer per recensire il tuo prodotto.

Fai clic qui per scaricare subito la tua guida gratuita!

Utilizzo dell’analisi competitiva per creare una strategia di marketing di contenuti killer

Ora che sai su cosa devi lavorare, per quanto riguarda i contenuti, è tempo di rivedere la tua strategia di marketing dei contenuti (o, se non ne hai uno, è il momento di crearne uno). Queste tre domande ti aiuteranno a definire la tua strategia:

Chi è il mio target di riferimento?

Questa è di gran lunga la domanda più importante a cui devi rispondere. Se sei un’agenzia, che tipo di clienti servi e, soprattutto, che tipo di clienti vuoi servire?

Se quei gruppi sono uguali, questa parte è facile. In caso contrario, è necessario determinare se è necessario spostare l’idea del cliente ideale o se è necessario modificare la strategia per raggiungere un diverso tipo di cliente.

Di cosa hanno bisogno?

Nel mondo degli affari, c’è qualcosa chiamato ” gap di successo ” : lo spazio tra il risultato desiderato del cliente e gli obiettivi aziendali. Se hai un’app, il tuo obiettivo è convincere le persone a usarla. Il tuo cliente ha un obiettivo diverso, però. Quindi la tua app sta risolvendo un problema per loro.

Cosa puoi fornire loro che li aiuteranno a utilizzare la tua app per risolvere il loro problema? Se hai un’app per la produttività, ad esempio, forse hanno bisogno di vedere case study su come altri clienti l’hanno utilizzata per semplificare la propria vita.

Un buon modo per rispondere a questa domanda è leggere le recensioni del tuo prodotto o servizio e consultare la cronologia del servizio clienti. Quali sono i punti deboli dei tuoi clienti? Come non stanno raggiungendo i loro obiettivi? Fai lo stesso per i tuoi concorrenti. Stanno colmando il divario di successo o i loro clienti hanno gli stessi reclami dei tuoi?

Se riesci a eliminare il divario di successo, non solo per i tuoi clienti ma anche per quelli dei tuoi concorrenti, hai fornito un vero valore ai tuoi contenuti. È probabile che questo valore si traduca in fiducia nel marchio e aumento delle entrate.

Dove sono loro?

Questa domanda potrebbe essere un po ‘più difficile da rispondere. Se sei un’azienda B2B, LinkedIn è un buon punto di partenza. Se sei un B2C indirizzato ai millennial, Instagram e YouTube potrebbero essere i tuoi canali migliori. Se sei un B2C che distorce le persone anziane, Facebook o una buona e-mail vecchio stile non sono un problema da provare.

Dive Deeper:

La tua strategia: fallo meglio dei tuoi concorrenti

Dopo aver risposto a queste domande sulle campagne di contenuti dei tuoi concorrenti, puoi sviluppare la tua strategia. Prendi le metriche che hai già compilato su come stanno andando i contenuti della tua competizione e su quali parole chiave stanno classificando, e usa queste informazioni per creare qualcosa di meglio .

Ad esempio, supponiamo che uno dei primi 10 articoli del tuo concorrente sia chiamato “I 10 migliori consigli SEO”, che è stato pubblicato nel 2017, non è stato aggiornato da allora e si collega a uno strumento SEO che non è più attivo.

Per batterli, potresti creare un articolo intitolato “I 25 migliori consigli SEO per il 2019”, che è più lungo, contiene informazioni più aggiornate sull’algoritmo di Google, collegamenti a strumenti SEO popolari e attuali e include tutte le parole chiave dell’articolo originale classificato per. Con un po ‘di promozione, il tuo articolo non dovrebbe impiegare molto tempo a essere superiore a quello del tuo concorrente.

Una volta che hai creato l’articolo, promuovilo attraverso i tuoi canali di marketing usando il nostro metodo Content Sprout . Potenzialo sulle tue pagine dei social media. Invialo alla tua lista e-mail. Carica un breve video che colpisce i punti principali su YouTube. Crea un teaser di 30 secondi per Instagram.

Un altro modo per diffondere i tuoi contenuti è tramite  Broken Link Building (BLB) . Trova collegamenti a contenuti non funzionanti su siti Web nella tua nicchia e invia loro collegamenti per sostituire tali contenuti. Puoi farlo tramite Ahrefs, SEMrush o con strumenti gratuiti come l’  estensione Chrome Controlla i miei collegamenti .

Dopo aver inviato tutto quel contenuto, studia le tue metriche. Raddoppia su ciò che ha funzionato e prova nuove tattiche per ciò che non ha funzionato. Quel post di Facebook potenziato non ha avuto conversioni? Prova un video live la prossima volta. O un’offerta di sconto. Continua i test e continua a perfezionare la tua strategia di marketing dei contenuti. E continua a guardare anche le metriche della concorrenza, così saprai quando si accorgeranno di ciò che stai facendo.

Dive Deeper:

Puoi battere i tuoi concorrenti

Quando si tratta di anticipare la concorrenza, conoscere le loro tattiche e ciò che funziona sono le informazioni più importanti che puoi avere. Non solo puoi emulare le loro strategie, ma, nel tempo, attraverso tentativi ed errori, puoi superarle.

Se fai tutto questo e non raggiungi il successo, dai un’occhiata a lungo al tuo prodotto o servizio per scoprire se è la tua offerta, non la tua messaggistica. Forse è una soluzione semplice, come l’aggiunta di una nuova funzionalità che offre il tuo concorrente o la regolazione dei prezzi. Forse non è così facile.

Il marketing si basa sull’apprendimento. Quando hai il prodotto giusto, la giusta strategia e gli strumenti giusti, hai tutto il necessario per trasformare le tue conoscenze in un business di successo.

Open

info@ibdi.it

Close