ibdi.it

Come scegliere un nome di dominio (+30 generatori di nomi di blog!)

Questa è la guida più approfondita del web su come scegliere un nome di dominio. È anche la più grande risorsa del web per i generatori di nomi di blog (per aiutarti a fare brainstorming di idee).

In questo post imparerai come creare un ampio elenco di candidati di nomi di dominio, come verificare quali sono disponibili e come acquistare il nome di dominio migliore per il tuo pubblico di destinazione.

Iniziamo.

L’unico lavoro del tuo nome di dominio

Molte persone pensano che il tuo nome di dominio dovrebbe essere spiritoso. Altri pensano che dovrebbe essere intelligente o poetico. O qualcosa di strano e figo come … Google, Amazon o Moz.

Sbagliato.

Il tuo nome di dominio è uno strumento. E come ogni altro strumento nella tua casella degli strumenti , ha uno scopo specifico.

Se acquisti un martello, il suo compito è quello di guidare i chiodi e ne giudichi l’efficacia in base alla sua capacità di guidare un chiodo.

Anche il tuo nome di dominio ha un lavoro. Quando qualcuno visita il tuo sito Web, il tuo nome di dominio deve rispondere a quanto segue:

“Questo sito è adatto a me? Sono nel posto giusto? ”

Questo è tutto. Questo è il suo lavoro.

Quanto più velocemente puoi aiutare le persone a capire se sono nel posto giusto, tanto più velocemente:

Quindi, come aiutarli a rispondere a questa domanda fondamentale: “È per me?”

In una parola, chiarezza .

La chiarezza è la chiave. Perché tutto ciò che devi sapere sull’avvio di un blog  e sulla ricerca del nome di dominio corretto tornerà a questi due elementi chiave:

  1. Risponde alla domanda fondamentale: “È per me?”
  2. È chiaro?

Qual è il modo migliore per ottenere chiarezza con il tuo nome di dominio?

Per cominciare, dovresti evitare questi cinque errori fatali di nomi di dominio. (Indica la musica inquietante.)

I cinque errori (potenzialmente) fatali nella scelta del nome di dominio

Questi errori sono comuni e sicuramente eroderanno le tue possibilità di successo. Evitali a tutti i costi.

Errore n. 1: essere intelligenti

Celebriamo l’intelligenza in molti ceti sociali. L’intelligenza guida l’innovazione. Risolve problemi difficili.

Ma quando si tratta di scegliere un nome di dominio, l’intelligenza è davvero l’ultima cosa che vuoi. È il nemico della chiarezza.

Non è una buona idea inventare un gioco di parole o un gioco intelligente di parole per il tuo nome di dominio.

Come fai a sapere se sei troppo intelligente?

Ecco un semplice test:

Vai in giro da persone che non ti conoscono, persone che potrebbero non sapere nulla della tua materia e dì loro il nome di dominio.

Quindi chiedi loro cosa significa.

Se devono pensarci per più di due secondi, sei morto.

Perché?

Perché se qualcuno deve pensare a capire cosa significa il tuo nome di dominio, la maggior parte delle persone dirà “dimentica questo”. Passa al prossimo link.

E se rimbalzano subito dopo aver visitato il tuo sito, ostacolerà i tuoi sforzi SEO (ottimizzazione dei motori di ricerca). Google supporrà che i tuoi contenuti non soddisfino le intenzioni degli utenti e i tuoi post saranno posizionati sempre più in basso nei risultati di ricerca.

Errore n. 2: provare a marchiare una nuova parola

Tutti vorremmo creare un nome di dominio brandizzabile, ma creare una nuova parola è un grosso errore per la stragrande maggioranza dei blogger. Non tutti, intendiamoci, ma soprattutto. Branding di una nuova parola significa costruire un pubblico per un nome di dominio che hai coniato da due parole diverse, che – molto probabilmente – significa solo qualcosa per te.

Nessuno sa cosa significa la parola quando arrivano sul tuo sito. E anche se riescono a capirlo, il tempo di elaborazione aggiuntivo e il pensiero ostacolano gravemente la loro capacità di rispondere alla domanda fondamentale, “È questo per me?”

E che impatto ha di nuovo su di te? Tick, tick, tick – e se ne sono andati.

Non solo, ma il potenziale per l’ortografia è elevato quando si utilizza un nome commerciale.

Per il blogger medio, provare a marchiare un nome di dominio come Google o Yahoo o uno di quegli altri grandi domini con un nome aziendale unico e interessante è un errore enorme. Perché?

Perché in genere ci vogliono milioni di dollari e un’agenzia pubblicitaria di primo piano per riuscirci. Oppure ci vuole un livello di influenza assolutamente sorprendente.

Ad ogni modo, come blogger principiante, semplicemente non sei attrezzato per riuscire a marcare una nuova parola.

Errore n. 3: utilizzo di un sottodominio di una piattaforma di blog

Questo è un errore comune tra molti nuovi blogger. Sceglieranno una piattaforma di blogging gratuita  e URL sportivi come mydomainname. wordpress .com  o mydomainname.blogspot.com .

C’era una volta, non era un grosso problema.

Oggi?

È una cattiva idea per un paio di motivi:

  1. Stai configurando il tuo blog sul territorio di qualcun altro.  Se quelle aziende cambiano le loro politiche o decidono per qualsiasi motivo di smantellare o bloccare il tuo blog (ed è successo), non puoi farci nulla. Sei fregato.
  2. Segnala che sei un dilettante.  Perdi immediatamente la credibilità quando hai un nome di dominio del genere.

Errore n. 4: utilizzo delle abbreviazioni

Se stessi scrivendo un blog sul marketing di affiliazione , potrei usare PPC o CTR nel nome di dominio. Queste parole indicano rispettivamente “pay per click” e “percentuale di clic”. Ora, le persone che sono veramente appassionate di pubblicità e analisi web sanno tutti cosa significano, ma indovina un po ‘? Molti principianti no.

Questo è un caso in cui l’esclusività può farti del male.

Certo, può essere attraente quando vuoi che un pubblico target abbia accesso alla tua offerta. Ma quando stai parlando di costruire un pubblico online, l’ultima cosa che vuoi fare è eliminare un pool potenzialmente grande di potenziali lettori semplicemente perché non comprendono il termine che stai usando per il tuo nome di dominio.

Errore n. 5: utilizzo dei trattini

L’uso di trattini nel tuo nome di dominio è un no-no per diversi motivi. Diciamo, ad esempio, che hai un blog di cucina chiamato Make My Cake , ma makemycake.com  è già in uso. Quindi prendi make-my-cake.com . Ecco cosa succede:

  1. Quando la persona digita “make my cake”, indovina cosa succederà per primo? Makemycake.com . E hai appena perso un altro lettore o un’altra vendita. Bummer.
  2. Le persone non si ricorderanno di inserire i trattini quando digitano il tuo nome di dominio, o useranno un carattere di sottolineatura per errore, oppure digiteranno e mancheranno un trattino. Ad ogni modo, perdi.
  3. Ancora peggio? È un’altra di quelle cose che ti fanno sembrare un dilettante. È un po ‘come indossare un cappello viola e piume per un raduno di potenziali premi Nobel. Sì, puoi sempre trovare qualcuno che sia interessato a quello sguardo. Ma il mio consiglio? Non farlo

Quindi, questi sono alcuni errori comuni da evitare quando si sceglie un nome di dominio per il nuovo sito Web.

Passiamo ora alle cose che dovresti  fare.

I cinque migliori tipi di nomi di dominio per i blogger

Potresti essere sorpreso di sapere che esistono davvero solo cinque categorie principali di nomi di dominio validi per i blogger.

Dopo aver compreso la logica alla base di ciascuna di queste categorie e quanto più facilmente le persone possono trovarti e Google se ne usi una, prima sarai sulla buona strada per ottenere i benefici dalla scelta di un buon nome di dominio.

E le migliori notizie? Se segui le formule descritte qui, troverai quasi sicuramente alcuni nomi di dominio disponibili che i tuoi lettori adoreranno.

Digitare # 1: denominare il vantaggio

Questo tipo di nome di dominio ti dà la caccia quando risponde “È questo per me?” Perché spiega nel nome il vantaggio che otterrai quando leggi questo sito.

Esempi di denominazione del vantaggio sono iwillteachyoutoberich.com , makealivingwriting.com e teachyourchildtoread.com .

Se vedi un nome di dominio che spiega il vantaggio di leggere il sito direttamente nel nome di dominio, puoi immediatamente rispondere a questa domanda fondamentale con una riflessione minima.

Vediamo. Sono uno scrittore freelance e voglio guadagnarmi da vivere scrivendo. Sono nel posto giusto? Nessuna domanda.

Assegna un nome al modello di benefit (per trovare il nome del tuo sito Web)

Esempi:

Digita # 2: dai un nome al pubblico

Questo tipo di nome di dominio risponde a questa domanda definendo il pubblico di destinazione che il sito Web deve servire.

Se dovessi visitare Problogger come aspirante blogger, entro due secondi dall’arrivo e dai un’occhiata in giro, dirai: “Wow, mi piacerebbe essere un blogger professionista. Devo leggere questo blog. “

Quindi hai risposto immediatamente alla domanda: “È per me?”

E se sei un drogato di TV che cerca di connettersi con la tua tribù e atterri su couchpotato.com , saprai subito che sei nel posto giusto perché puoi leggere gli ultimi pettegolezzi sugli spettacoli televisivi e trovare offerte su cose come set di scatole di DVD di serie TV popolari e così via.

Il logo dice tutto.

Assegna un nome al modello di pubblico (per trovare il nome del tuo sito Web)

La parola “solo” crea esclusività con il tuo pubblico. Aiuta a farlo sembrare un club o una comunità privata.

Esempi:

Ecco un altro modello da provare:

Esempio:

Digita # 3: assegna un nome all’argomento

Questo tipo di nomi di dominio è l’argomento blog.

Esempi sono lifehacks.org , dailyblogtips.com , nerdfitness.com e artofmanliness.com . Quei domini danno un nome ai blog.

Dai un’occhiata a nerdfitness.com , ad esempio:

Stessa cosa con artofmanliness.com :

Quando vedi quel nome, senti subito che stanno prendendo di mira gli uomini che vogliono saperne di più sull’essenza dell’essere un uomo. La roba da macho. Le vie di un gentiluomo. Solo il look vintage e le vecchie foto da sole trasmettono la storia al pubblico target.

È una sensazione molto diversa e un pubblico diverso rispetto agli uomini che potrebbero gravitare di più su, per esempio, Men’s Health Magazine, che è più focalizzato sulla forma e il benessere degli uomini – e la copertina di solito mostra un ragazzo seminudo con addominali da sei pacchi assassini.

Assegna un nome al modello di argomento (per trovare il nome del tuo sito Web)

Esempi:

Digita # 4: nominati

Questo è abbastanza autoesplicativo. Usi il tuo nome come nome di dominio. Esempi potrebbero essere StevePavlina.com , MarcAndAngel.com e JohnChow.com .

Usare il tuo nome come dominio può comunque essere una buona cosa. Ma – ed è un grande MA – solo se il tuo desiderio è quello di trasformare il tuo nome in un marchio. Quindi, se il tuo desiderio è quello di marchiarti come Oprah, il Dr. Phil, il Dr. Oz o una di quelle celebrità, può essere una buona idea seguire questa strada.

Ma devi capire che mentre un sito web marchiato con il tuo nome può essere una benedizione, può anche essere una maledizione:

Molti blogger che si sono marchiati con successo finiscono per pentirsene in seguito. I loro blog sembrano una cella di prigione, con i loro proprietari come unici occupanti. Il marchio si basa sulla loro personalità e voce, il che significa che è una sfida coinvolgere scrittori ed editori ospiti.

Quindi analizziamo i pro e i contro:

L’aspetto positivo dell’utilizzo del proprio nome  è un legame più stretto con il pubblico e si ottiene maggiore influenza man mano che si marca.

Il rovescio della medaglia  è che ci vuole molto tempo per affermarsi come autorità riconosciuta e costruire il proprio marchio personale a livello di celebrità. E mentre ti stai rompendo il culo cercando di marchiarti, il tuo nome di dominio non ti aiuta a costruire il tuo pubblico più velocemente perché non mostra alcun vantaggio ai tuoi lettori.

Ma vuoi sapere la cosa peggiore dell’uso del tuo nome? Non puoi mai scappare.

Lasciami ripetere che:

Non puoi MAI sfuggire a un blog che hai marchiato con il tuo nome .

Non è un “vero affare”. In altre parole, non potresti mai venderlo a nessuno. Perché se lo hai venduto e non te ne sei mai andato, non vale nulla perché tutto è legato a te. Quindi consideralo attentamente prima di decidere di usare il tuo nome.

Nome modello stesso (per trovare il nome del proprio sito Web)

Ok, probabilmente non hai bisogno di un modello per questo, ma eccoti qui:

Esempi:

Digita # 5: assegna un nome all’inseguimento

Questo dominio inverte la nostra filosofia perché nomina ciò che stai facendo come blogger piuttosto che ciò che il lettore sta facendo o cercando.

Ad esempio, Social Media  Examiner  esamina i social media. Man vs. Debt  riguarda la battaglia di un uomo (il blogger) contro il debito. Foundr  racconta le storie di fondatori, imprenditori e imprenditori. Ognuno nomina l’argomento, ma lo fa dalla prospettiva del blogger, non dalla prospettiva del lettore.

Un secondo modo di usare un dominio di ricerca è quello di nominare la missione del tuo blog. Ad esempio, per un blog la cui missione è nutrire tutti i bambini affamati sulla terra, il dominio potrebbe essere FeedTheChildren.org. Ciò definisce chiaramente la ricerca del blog.

Quindi, quando stai cercando di utilizzare questo argomento per il tuo nome di dominio, il segreto qui è identificare chiaramente il tuo inseguimento o missione in un modo che corrisponda alla visione del mondo del tuo lettore in modo che possano vedersi nel TUO inseguimento.

Assegna un nome al modello di ricerca (per trovare il nome del tuo sito Web)

Esempi:

Ecco un’altra opzione per il modello:

Esempio:

Come fare il brainstorming di nomi di dominio chiari e forti

Ora che conosci tutte le insidie ​​da evitare e i cinque tipi di buone categorie di nomi di dominio, hai bisogno di un processo che puoi usare per trovare il tuo nome di dominio perfetto.

Cosa intendiamo per “perfetto”?

Il nome di dominio perfetto è quello che definisce istantaneamente la dichiarazione di missione del tuo blog per il gruppo esatto di persone che doveva servire.

Ecco i passaggi per trovarlo:

Quindi, ad esempio, supponiamo che tu abbia voluto iniziare un blog nello spazio di cucina molto popolare e sei un maestro chef di barbecue con tutta una serie di tecniche, ricette e suggerimenti segreti. Vuoi dominare in una nicchia che ha un vasto e appassionato pubblico di appassionati prevalentemente maschili.

Nel tuo blog, vuoi marchiarti come il “Re del Barbecue”. E la tua missione è quella di potenziare ogni appassionato di barbecue con un cortile e una griglia con tutti gli strumenti e i consigli di cui hanno bisogno per diventare il “Barbecue King”.

Quindi, scegliendo prima dai nostri modelli di nomi di dominio, è possibile combinare l’argomento n. 3 (denominazione dell’argomento) con l’argomento n. 1 (denominazione del vantaggio) e si otterrà:

Ti insegnerò come diventare il re del barbecue.

Non male, ma continuiamo.

Tenendo presente questa nicchia target, utilizzeremo gli strumenti discussi nelle sezioni seguenti per mettere insieme un sacco di grandi scelte di nomi di dominio. E quindi dobbiamo vedere cosa è disponibile dalle scelte che creiamo.

Vuoi davvero prendere un po ‘di tempo nella fase di brainstorming perché avrai bisogno di un elenco di buone dimensioni.

Perché diciamocelo: le tue migliori idee di dominio probabilmente non saranno disponibili. Hai bisogno di molte prospettive qui.

Utilizzando il nostro processo sopra, ecco come faremo per trovare il nostro nome di dominio barbecue killer:

  1. Chi è il nostro pubblico?  Appassionati appassionati di barbecue (maschio).
  2. Come si chiamerebbero se avessero successo?  The Barbecue King? King of the Grill? Qualcosa del genere.
  3. Denominare il risultato o il vantaggio.  Cosa raggiungerebbero se riuscissero? Diventerebbero il padrone della griglia.
  4. Assegna un nome all’argomento.  Ottimi consigli e ricette per grigliare i cibi alla perfezione sul barbecue.

Ora devi trovare un mucchio di parole descrittive che puoi combinare per soddisfare i passaggi che abbiamo appena delineato. Avrai già una buona idea di chi stai servendo e di cosa stai servendo. Ma a volte quando fai brainstorming di idee, colpisci il muro cercando di trovare sinonimi per quelle parole e hai bisogno di qualche nuova ispirazione. Ecco dove un thesaurus  è utile.

Ho usato un dizionario dei sinonimi per trovare sinonimi di “barbecue” e “re”. A tale scopo, digita la parola nella finestra di ricerca del dizionario dei sinonimi.

Negli esempi seguenti, puoi vedere come il thesaurus restituirà tutti i tipi di sinonimi per la tua parola chiave da ogni uso della parola.

Barbecue:

E re:

Puoi ottenere grandi idee usando un thesaurus.

Quando ho digitato “re”, sono emersi alcuni sinonimi interessanti, come “imperatore”, “zar” e “kaiser”. Non avevo mai considerato quei titoli prima. Mi hanno fatto pensare, ma ho comunque preferito “re” come il perseguimento finale del nostro appassionato di barbecue.

Ma poi mi sono imbattuto nella parola “maharajah”, e questo mi ha fatto pensare al barbecue come un’esperienza più trascendentale. Il re del barbecue come maestro spirituale della griglia o “Il guru del barbecue” ha un bel suono, no?

È possibile utilizzare il thesaurus in modo efficace inserendo alcuni di questi nuovi sinonimi nella finestra di ricerca. Ciò produrrà un nuovo raccolto di parole.

L’uso di un thesaurus può aiutarti a scoprire idee a cui non hai mai pensato, il che può portare a fantastiche combinazioni di nomi di dominio.

Ma cosa fai se un thesaurus non produce vincitori (o se pensi che un thesaurus sia troppo “vecchia scuola” per te)?

Prova questi:

30 Generatori di nomi di blog per stimolare idee di nomi di dominio

A volte pensare a buoni nomi di dominio può essere complicato. Per fortuna, ci sono numerosi strumenti per la generazione di nomi di blog che possono aiutarti a fare brainstorming di idee.

Abbiamo compilato l’elenco più grande del Web di generatori di nomi di blog (in ordine alfabetico) in modo che tu possa avere una risorsa di riferimento.

E, sì, alcuni di questi generatori hanno progetti che sembravano datati nel 1999. Ma non giudicare un libro dalla copertina. Tutto ciò che serve è davvero un’ottima idea affinché un generatore di nomi di blog valga il suo peso in oro.

1. 123finder.com

2. Generatore di nomi in codice

3. Idee fantastiche per i nomi

4. Domini del dizionario

5. Domain Maker (BustAName)

6. Domainpuzzler

7. Domainr

8. DomainsBot

9. Ricerca dominio (BustAName)

10. DomainTyper

11. DomainWheel

12. Domize

13. Dot-o-mator

14. Generatore di domini gratuito

15. Impossibilità!

16. Ricerca istantanea del dominio

17. InstantDomains

18. iwantmyname

19. Lean Domain Search

20. NameBounce

21. Nameboy

22. Nome maglia

23. Namesmith

24. NameStall

25. NameStation

26. Panabee

27. Generatore di nomi commerciali di Shopify

28. Softwarefindr

29. Generatore di nomi WordPress di Spinxo

30. Wordoid

Domain Name Inspiration di Niche

Spero che a questo punto tu abbia un sacco di idee.

Ma nel caso in cui ti senti ancora un po ‘bloccato o insicuro, ecco come ciascuno dei quattro approcci di cui abbiamo discusso funziona nella vita reale nelle prime 11 nicchie di blog.

Nicchia n. 1: affari e imprenditoria

Nicchia n. 2: carriera

Nicchia n. 3: sforzi creativi

Niche # 4: Freelance

Nicchia n. 5: gadget e tecnologia

Nicchia n. 6: marketing

Nicchia n. 7: notizie, cultura e intrattenimento

Nicchia n. 8: genitorialità

Nicchia n. 9: finanza personale

Nicchia n. 10: auto-miglioramento

Nicchia n. 11: social media e blog

Quindi, hai una buona lista di idee? Eccellente…

Usa un registrar di domini come Namecheap per vedere quali domini sono disponibili

Una volta che hai raccolto la tua lista di candidati, sei pronto per passare a un registrar di nomi di dominio per vedere se qualcuno di loro è disponibile.

Ci piace usare Namecheap.

Suggerimento:  non acquistare il pacchetto di web hosting nello stesso posto in cui registri i tuoi domini. Può complicarti la vita se decidi di passare a un’altra società di hosting. Alcuni host, come Bluehost e GoDaddy, cercheranno di tentarti includendo la registrazione del dominio del primo anno come parte del loro pacchetto di hosting, ma i risparmi minori non compensano i potenziali mal di testa che potrebbero venire in seguito.

Una volta che vai a Namecheap, ecco cosa troverai:

Puoi cercare domini uno alla volta, ma la maggior parte delle persone non si rende conto che puoi anche cercare un sacco di domini in un colpo solo. Namecheap lo chiama “Modalità Bestia”.

Puoi accedervi facendo clic sul link “Usa la modalità Bestia …” nella parte superiore della pagina oppure puoi utilizzare le parole chiave e fare clic su “Modalità Bestia” accanto al pulsante di ricerca:

Scegliere un’opzione in blocco come la modalità Bestia di Namecheap fa risparmiare molto tempo. Sei in grado di selezionare quali TLD (domini di livello superiore) che si desidera (Esempi: a Com  nome di dominio di estensione, un .net  estensione del dominio, una Co.uk  estensione, ecc), se si desidera vedere Nomi di dominio “premium” nei risultati di ricerca, quanto sei disposto a pagare e altro ancora.

Ecco come appare:

Carica (o inserisci manualmente) la tua lista di candidati, fai clic sul pulsante “Genera” e Namecheap ti mostrerà quali sono disponibili.

Una volta che hai questo elenco, devi scegliere quello migliore. E il modo in cui lo fai è identificando le caratteristiche di un grande nome di dominio. Ecco una lista di controllo:

  1. Chiarezza.  Come discusso in precedenza, questo è l’elemento chiave che attirerà i tuoi lettori in questi otto secondi.
  2. Messaggio a Market Match.  Questo è un termine di marketing che significa ciò che stai predicando è ciò che stanno acquistando. Vuoi dare al tuo pubblico quello che vogliono. Più puoi farlo, più il tuo messaggio è allineato con il mercato.
  3. Suono memorabile.  Vuoi che il tuo nome di dominio abbia un suono memorabile, le persone ricorderanno nel momento in cui lo sentono. Due strumenti per aiutarti a raggiungere questo obiettivo sarebbero l’uso di allitterazione e rima. Più quel nome esce dalle lingue dei tuoi lettori, più è memorabile. L’uso di parole di potere  o parole sensoriali  può potenzialmente aiutare anche.
  4. Sull’argomento.  Vuoi che il tuo nome sia sull’argomento. Alcuni dei sinonimi generati dal tuo thesaurus finiranno con nomi che sono in definitiva fuori tema, e non vuoi usarli.

È saltato fuori un nome di dominio?

Eccezionale.

Compra quel ragazzaccio prima che qualcun altro lo afferri!

Pronto a trovare il nome di dominio perfetto?

Se hai letto l’intero post, probabilmente ti sei reso conto che c’è molto lavoro per trovare un buon nome di dominio.

Sì, lo è. Vorrei poterti consegnare una carta “Advance to Go and Collect $ 200” per il tuo rapido passaggio al successo del blog. Ma la verità è che qui non c’è proiettile d’argento.

Quindi ti starai chiedendo: “Vale davvero la pena fare uno sforzo extra per trovare un nome di dominio eccezionale?”

Sinceramente? Dipende.

Un grande nome di dominio da solo non ti renderà un blogger di successo. Molti altri elementi devono prima riunirsi.

E il calciatore?

Non sarà nemmeno una rottura se hai un brutto nome di dominio in questo momento. In effetti, se dovessi mettere un numero su quale percentuale il tuo nome di dominio influenza effettivamente il successo o il fallimento del tuo blog, direi che è qualcosa come il 10%.

Ma ecco la cosa …

Quel 10% potrebbe essere la differenza tra successo del blog e oscurità del blog. O, per dirla in un altro modo:

Puoi davvero permetterti di NON sfruttare ogni possibile vantaggio a tua disposizione?

Una corsa di cavalli a volte è decisa da un naso. Le elezioni ravvicinate possono essere decise solo con pochi voti. La differenza tra vittoria e sconfitta  può dipendere da quel qualcosa in più che uno ha e l’altro no.

Per te, questa differenza potrebbe dipendere dal tuo nome di dominio.

Quindi la prossima volta che ti ritrovi a chiedere “Cosa c’è in un nome?” …

Forse è tutto ciò che il tuo cliente sta cercando in questo momento.

Se prendi il tempo e fai uno sforzo extra, alla fine troverai il nome di dominio perfetto. Uno che brilla così luminoso che diventerà un faro nella notte che chiama i tuoi lettori ideali.

Scegli saggiamente e indicheremo il tuo blog come esempio per farlo nel modo giusto.

Exit mobile version