Cerca

Come sapere se la qualità del traffico del tuo sito Web è scadente (e come risolverlo!)

Il tuo sito web riceve molto traffico ma non abbastanza lead? E, cosa più importante, i lead non si convertono in vendite effettive?

Se hai risposto “sì” alle domande precedenti, il problema potrebbe essere “traffico di qualità”. Continua a leggere per scoprire come capire se il traffico sul tuo sito web è di scarsa qualità e, in tal caso, come risolverlo.

Come sapere se la qualità del traffico del tuo sito Web è scadente

Ecco alcuni modi per identificare facilmente se il tuo sito web sta acquisendo o meno il traffico che merita:

1) La tua frequenza di rimbalzo è superiore alla media del settore

Come per Google , “un rimbalzo è una sessione di una sola pagina” e “la frequenza di rimbalzo è una sessione di una sola pagina divisa per tutte le sessioni, o la percentuale di tutte le sessioni sul tuo sito in cui gli utenti hanno visualizzato solo una singola pagina e hanno attivato solo un singola richiesta al server Analytics. ” In altre parole, si dice che un visitatore del sito rimbalzi quando visita una pagina web ma non fa altro.

Se la media del settore è del 60% ma la frequenza di rimbalzo del tuo sito web è dell’80%, allora è un segnale che la qualità del tuo traffico è scarsa. Il grafico seguente fornito da Conversion XL mostra i benchmark della frequenza di rimbalzo per settore:

immagine11 1

Per ridurre la frequenza di rimbalzo, dovrai analizzare cosa sta succedendo nel tuo Google Analytics o in altri strumenti di analisi web per capire perché le persone abbandonano il tuo sito così rapidamente.

2) La durata media della sessione del sito Web è inferiore a 2-3 minuti

Secondo una ricerca di Databox, circa il 41% dei siti Web ha una durata media della sessione di 2-3 minuti:

Durata della sessione

Un altro 55% ha riportato una durata media della sessione inferiore a 3 minuti e il 27% ha riferito più di 4 minuti.

Databox dimostra ulteriormente che la tattica migliore per aumentare la durata media della sessione è quello di includere elementi visivi  – come video rilevanti, grafici e infografiche  – sulla tua pagina di tenere l’attenzione dei visitatori.

3) La tua percentuale di visitatori di ritorno è inferiore al 30%

Secondo Mike Sullivan , il principale collaboratore del forum di supporto di Google Analytics, la percentuale di visitatori di ritorno al tuo sito dovrebbe essere di circa il 30%. Qualcosa di meno è inferiore alla media, mentre averlo intorno al 50% è considerato buono.

Quando ricevi nuovi visitatori sul tuo sito Web, alcuni di loro “attaccheranno” (ritorno), quindi dovresti sempre attirare nuovi visitatori  – e Sullivan afferma che il 50% -70% è una buona gamma.

La maggior parte dei siti Web riceve più nuovi visitatori rispetto ai visitatori di ritorno , ma è quest’ultimo che ha un coinvolgimento maggiore: “rimbalzano di meno, visualizzano più pagine per sessione e hanno una durata della sessione più elevata. Inoltre tendono ad avere tassi di conversione più elevati e vendite più elevate. “:

new-vs-ritorno-conversione-rate

Come migliorare la qualità del traffico sul tuo sito web

Ora che sai cosa cercare per determinare la qualità del traffico del tuo sito web, ecco gli 8 modi principali per migliorare la qualità del traffico sul tuo sito:

1) Target di parole chiave ad alta intenzione

A seconda degli obiettivi aziendali, è necessario scegliere come target parole chiave ad alto intento di natura commerciale.

Come suggerisce WordStream , una query di ricerca può essere suddivisa in tre tipi: di navigazione, informativa e transazionale:

immagine1 2

Di questi tre tipi di ricerca, solo le query transazionali hanno un alto intento commerciale che si traduce in una vendita.

Gli annunci PPC relativi a parole chiave con intenti commerciali possono comportare un buon ROI. Tuttavia, la definizione di parole chiave transazionali differisce da un’azienda all’altra. Le parole chiave per scopi commerciali possono essere classificate in due categorie:

  • acquista ora le parole chiave
  • parole chiave del prodotto

Le parole chiave “Acquista ora” indicano che l’utente ha già deciso di acquistare il prodotto e alcuni esempi di queste parole chiave includono:

  • Acquistare
  • Sconto (s)
  • Deal (s)
  • Coupon (s)
  • Spedizione gratuita

A differenza dei potenziali clienti che cercano parole chiave “acquista ora”, le persone che utilizzano parole chiave “prodotto” potrebbero essere un po ‘riluttanti ad acquistare immediatamente il prodotto, ma hanno anche un alto tasso di conversione. Esempi di parole chiave “prodotto” includono:

  • Prodotti di marca
  • Prodotti specifici
  • Categorie di Prodotto
  • Affordable
  • Migliore
  • Cheapest
  • Confronto
  • Revisione

Se lo scopo principale del tuo sito web è generare vendite, prepara un elenco di parole chiave ad alto intento commerciale e classifica il tuo sito web per tali parole chiave sia nei risultati di ricerca organici che a pagamento.

Nota:  è ancora importante indirizzare le query di ricerca informativa e di navigazione nella tua strategia di marketing digitale, sebbene il peso massimo debba essere attribuito a parole chiave con intenti commerciali. Le ricerche informative e di navigazione spingono il cliente più a fondo nella canalizzazione di vendita, ma la conversione effettiva avviene attraverso ricerche commerciali. Quindi, se il tuo sito web non si classifica per ricerche ad alto intento commerciale, il traffico arriverà al tuo sito ma i visitatori non intraprenderanno alcuna azione.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

2) Monitora regolarmente il tuo livello di qualità del traffico

Il livello di qualità del traffico è una metrica che monitora la qualità complessiva del traffico di un sito Web. Strumenti di analisi come Finteza  ti consentono di analizzare il livello di qualità del traffico confrontando il tipo di traffico che il tuo sito web riceve regolarmente.

Una volta effettuato l’accesso a Finteza, vai alla scheda Qualità situata nella barra laterale di sinistra dove vedrai un grafico a ciambella che confronta le statistiche del traffico in un periodo selezionato:

immagine12 1

Le informazioni sono raggruppate in base al colore per una più facile visualizzazione:

  • Il verde indica il traffico reale
  • Il rosso indica il traffico proveniente da indirizzi IP di spam
  • Il giallo indica il traffico proveniente da VPN e server proxy
  • Il grigio indica il traffico proveniente dai social network e dai bot dei motori di ricerca

La parte migliore di Finteza è che ti avviserà se c’è la possibilità di un attacco esterno. Noterai un forte aumento nella colonna “Attaccanti: SSH, forza bruta, DDoS”, dove fornirà il motivo dell’aumento. Questo di solito accade quando si verifica un aumento imprevisto del traffico su un sito web. È quindi possibile prendere provvedimenti per proteggere il tuo sito Web da traffico indesiderato.

3) Invia e-mail che parlano agli interessi dei tuoi clienti

La massima qualità del traffico sono le visite dei tuoi clienti esistenti. E non c’è modo migliore dell’email marketing per consentire loro di visitare il tuo sito più spesso. L’idea è di inviare e-mail che parlano degli interessi dei tuoi clienti.

Secondo DMA , una campagna segmentata può migliorare le entrate del 760%:

DMA-segmentato-mail-campagne-Increase-Entrate

fonte

Il modo migliore per segmentare l’elenco è acquisire i dati sui visitatori in un modulo di iscrizione. Invece di inviare un’e-mail orientata alla vendita, condividi con loro trucchi su come possono risolvere i loro punti deboli. Questo li farà leggere ulteriormente le tue e-mail e intraprendere le azioni necessarie (seguendo un link) visitando il tuo sito web. Mantieni le e-mail brevi per stuzzicare la curiosità nelle menti dei lettori.

Ecco le cose più importanti da tenere a mente durante l’email marketing basato sulla passione:

  • Crea sempre un elenco e-mail basato su abbonamento , perché se inizi a inviare e-mail a persone che non si sono abbonate, stai sprecando il tuo tempo e il tempo del tuo lettore.
  • Segmenta i tuoi contatti in base ai loro interessi . Il modo più semplice per farlo è chiedere ai tuoi utenti i loro interessi. Dai un’occhiata al modulo di iscrizione e-mail di seguito inviato dalle proprietà di Robert Paul in cui le persone sono in grado di scegliere il tipo di annuncio che desiderano ricevere e di non ricevere mai un’e-mail che non li riguarda:

immagine4 2

  • Gamify le tue e-mail per i lettori che sono troppo lenti per agire . Sì, ci sono persone a cui piace visitare il tuo sito web e vorrebbero agire, ma sembra che non ci riescano mai. Per tali utenti, è necessaria una leggera spinta e la gamification è un modo fantastico per farlo. Dai un’occhiata alla seguente email “Bestseller Bingo” inviata da Penguin Random House ai suoi abbonati:

immagine10 1

Dive Deeper:

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

4) Sfrutta il potere del retargeting

Secondo Retargeter, solo il 2% del traffico si converte alla prima visita . Ciò significa che è necessario seguire i potenziali clienti per convertirli.

Il retargeting è un ottimo modo per connettersi con i potenziali clienti che sono già nella fase intermedia della canalizzazione di vendita . La maggior parte delle aziende commette l’errore di spendere pesantemente in content marketing, email marketing, pubblicità PPC e SEO, ma non prende mai sul serio il remarketing. Il remarketing è il modo migliore per acquisire traffico di qualità .

Indipendentemente dal canale che stai utilizzando per acquisire traffico sul tuo sito Web, investi sempre nel retargeting perché è un modo infallibile per riportare i visitatori interessati al tuo sito Web:

image8 1

A seconda della probabilità di conversione dei tuoi visitatori, possono essere suddivisi in tre fasi: traffico freddo, caldo e caldo .

  • Traffico a freddo: le persone che non hanno mai interagito con i tuoi contenuti prima di visitare il tuo sito Web sono classificate come traffico a freddo. Sebbene in questa fase sia molto difficile convertirli, puoi utilizzare il loro indirizzo email per il remarketing tramite Google Ads.
  • Traffico caldo: le persone che hanno mostrato un certo interesse per il tuo prodotto ma sono ancora alla ricerca di prodotti o servizi per trovare soluzioni ai loro problemi sono classificate come traffico caldo. Puoi utilizzare il formato di annuncio carousel per visualizzare il prodotto su cui hanno fatto clic sul tuo sito per eseguirne il retarget.
  • Traffico caldo: le persone che cercano attivamente di acquistare il prodotto e stanno arrivando alla loro decisione finale sono considerate traffico caldo.

immagine6 2

fonte

Dive Deeper:

5) Usa Influencer Marketing per aumentare la consapevolezza del tuo prodotto o servizio

Esistono vari tipi di campagne influencer che puoi eseguire. Il marketing di affiliazione è un tipo di campagna in cui compensi gli influenzatori che ottengono vendite per te monitorando il ROI attraverso URL personalizzati e codici di sconto univoci.

Il modo migliore per stimolare il coinvolgimento e ottenere un’ottima visibilità del marchio è organizzare concorsi e omaggi . A seconda del prezzo del tuo prodotto, puoi regalare una manciata di prodotti ogni mese ai vincitori.

Le persone si fidano degli influenzatori e se affermano di aver iniziato a utilizzare il tuo prodotto ed è davvero ottimo, il pubblico che non ha mai sentito parlare del tuo marchio sarà incoraggiato a provarlo. Imposta un obiettivo e documenta i tuoi indicatori chiave di prestazione (KPI) mentre costruisci la tua strategia di influencer.

Dive Deeper:

6) Migliora il punteggio di qualità degli annunci

Google valuta la qualità del tuo annuncio, parole chiave e pagine di destinazione . Maggiore è il punteggio di qualità dell’annuncio, migliore sarà il rendimento dell’annuncio. Significa anche che porterà a clic più economici.

Il punteggio di qualità dell’annuncio dipende da fattori quali le percentuali di clic (CTR), la pertinenza di ciascuna parola chiave e la qualità della pagina di destinazione. Anche il rendimento passato della tua campagna Google Ads potrebbe influire sul punteggio di qualità dell’annuncio.

Gli annunci con un buon punteggio di qualità ottengono classifiche più alte (senza aumentare l’offerta) e se i tuoi annunci PPC soddisfano le esigenze dei clienti, il punteggio degli annunci aumenterà:

rilevanza-plus-user-experience-uguale-qualità-score

 

Puoi ottenere un punteggio di qualità dell’annuncio più elevato migliorando il testo dell’annuncio, ottimizzando le pagine di destinazione e rimuovendo le parole chiave a corrispondenza inversa. Cerca continuamente parole chiave pertinenti e suddividile in singoli gruppi di annunci e campagne.

In generale, maggiore è il punteggio di qualità, minore è il costo per conversione (CPC). Come afferma WordStream , un punteggio di qualità elevato è il modo in cui Google afferma che il tuo annuncio PPC soddisfa le esigenze dei tuoi potenziali clienti:

image2 2

Più alto è il ranking dell’annuncio, maggiore sarà il traffico. Le campagne PPC sono costose, soprattutto se non hai un punteggio di buona qualità. Concentrati sulle parole chiave per ottimizzare il tuo annuncio.

Nota: a  volte Google potrebbe sospendere la visualizzazione del tuo sito nella sezione annunci a causa di sospetti malware. È meglio mantenere un backup del tuo sito web in tali circostanze. Le continue interruzioni del flusso di traffico potrebbero anche degradare la qualità del traffico che il tuo sito sta ricevendo, pertanto è altamente raccomandato il backup dei dati.  

Dive Deeper:

7) Utilizzare la pubblicità nativa a proprio vantaggio

La pubblicità a pagamento fatta apparire come parte del contenuto della pagina viene definita pubblicità nativa. Secondo ClickZ , la pubblicità nativa guadagna 3 volte più tempo e attenzione e offre prestazioni 10 volte migliori rispetto agli annunci per dispositivi mobili tradizionali .

La pubblicità nativa può superare la cecità dei banner e raggiungere il tuo pubblico di destinazione e, se utilizzata correttamente, può indirizzare traffico di alta qualità al tuo sito web:

image9 1

Funzionano meglio di qualsiasi altro annuncio perché non sembrano annunci pubblicitari e si adattano naturalmente al contenuto. Gli annunci nativi hanno il potenziale per aumentare la consapevolezza del tuo marchio meglio di qualsiasi altro tipo di annuncio perché hanno la capacità di attirare più attenzione dai tuoi lettori. Un altro vantaggio della pubblicità nativa è che può superare i blocchi pubblicitari.

Se inseriti nel giusto contesto, gli annunci nativi possono generare percentuali di clic più elevate. Concentrarsi sulla pubblicità nativa può aiutarti a indirizzare più traffico al tuo sito Web, generando quindi maggiori entrate.

Esistono vari formati di pubblicità nativa come unità pubblicitarie native in-feed, elenchi di ricerca e promozione, widget di consigli sui contenuti, unità di contenuti personalizzate e annunci nativi in-game.

8) Rilasciare i canali meno performanti

Ti sei mai chiesto se abbandonare un canale con un rendimento scarso potrebbe avere un enorme impatto sul tuo tasso di conversione complessivo? Prendi questi numeri come esempio:

  • SEO fornisce un tasso di conversione del 15%
  • PPC ti dà un tasso di conversione del 10%
  • I tassi di conversione dei social media sono circa del 20%
  • Le conversioni di email marketing sono circa il 4%

Di questi, il canale sottoperformato è chiaramente l’email marketing con un tasso di conversione del 4%. Ciò significa che il traffico generato tramite l’email marketing non viene convertito. Se abbandoniamo questo canale, possiamo facilmente migliorare la qualità del traffico sul nostro sito Web e migliorare i tassi di conversione.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Pensieri finali

Non si tratta del numero di visitatori che ricevi sul tuo sito web, ma di quanto traffico di alta qualità riceve il tuo sito web. Scegli la fonte che ti avvicina ai tuoi obiettivi di business. Comprendere ciò che i tuoi clienti desiderano e ottimizzare di conseguenza la tua strategia può aiutarti a indirizzare traffico di alta qualità sul tuo sito web.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close