Hai appena pubblicato un nuovo post sul blog e non hai idea di come promuoverlo? Risolviamolo.

Scrivo blog dal 2010 e, credimi quando dico che ho provato più della mia giusta dose di strategie di promozione dei contenuti. Alcuni di loro hanno funzionato come un incantesimo, ma la maggior parte ha fallito miseramente.

In questo articolo, ti insegnerò come promuovere efficacemente il tuo blog con solo sette strategie fondamentali che giuro oggi.

Solo sette? Tim, ma per quanto riguarda quell’elenco con oltre 100 tattiche di promozione dei contenuti che ho tra i miei segnalibri?
Blogger scettico

Perdita di tempo! Le strategie di seguito sono tutto ciò che devi sapere se vuoi che il tuo blog decolli.

Tim, sei sicuro che le tue strategie saranno rilevanti per il mio blog su “qualunque cosa?” Ciò che ha funzionato per te potrebbe non funzionare nel mio settore.
Blogger meno scettico, ma non del tutto convinto

Lascia che ti rassicuri.

Nei miei quasi dieci anni di blog, ho lavorato su molti tipi di blog:

  • blog per strumenti SaaS
  • blog per negozi di e-commerce
  • blog nella nicchia del web design
  • blog nella nicchia della fotografia
  • blog affiliati amazon
  • blog personali
  • Eccetera.

Quindi sono sicuro al 100% che le sette strategie seguenti funzioneranno per il blog che vuoi promuovere.

I sottotitoli potrebbero sembrare semplici e ovvi, ma scommetto che ciò che li segue non è ciò che ti aspetti di vedere.

Come con questo primo:

1. Usa Facebook ads

Per favore, non dirmi che non hai il budget per la promozione dei contenuti. Se non stai pagando con i tuoi soldi, stai pagando con il tuo tempo.

Vorrei chiarire il mio punto con un esempio:

Immagina di aver scelto ” Quora marketing ” come strategia di promozione del blog che desideri testare. Ora devi:

  1. Trova alcune discussioni rilevanti su Quora in cui puoi presentare i tuoi articoli;
  2. Scrivi alcune risposte di qualità (in modo che non vengano eliminate dai moderatori);
  3. Aggiungi collegamenti ai post del tuo blog dalle risposte.

Ecco cosa voglio che tu faccia: vai e lascia almeno dieci utili risposte su Quora e includi un link a uno dei tuoi post sul blog in ognuno di essi. Aspetterò mentre finisci.

Hai fatto quello che ho detto? Ovviamente no. Questo perché scrivere dieci risposte di qualità su Quora può facilmente richiedere più di 2 ore di tempo.

Ora, quanto pensi che valga il tuo tempo? Una semplice ricerca di “copywriting” su UpWork mi dà una tariffa oraria di $ 50 / ora:

uptime copywriting tariffa oraria

Ma anche se valuti un modesto $ 15 / ora, 2 ore del tuo tempo valgono $ 30.

Capisci cosa intendo?

Molte persone vogliono apprendere “strategie di promozione di contenuti gratuiti” perché non vogliono pagare per la promozione. Ma ciò che spesso non capiscono è che, in realtà, nessun metodo di promozione dei contenuti è gratuito a causa di qualcosa chiamato costo opportunità .

Il costo opportunità è un termine economico che si riferisce al valore di ciò che devi rinunciare per scegliere qualcos’altro. In poche parole, è un valore della strada non preso.

In questo esempio, il costo opportunità è di $ 30, ovvero i soldi che avresti potuto guadagnare spendendo invece quelle 2 ore di lavoro.

Ora torniamo a Facebook Ads.

Qui su Ahrefs, possiamo ottenere clic da Facebook per meno di $ 0,30 ciascuno. Ciò significa che $ 30 si traducono in oltre 100  clic garantiti nel nostro articolo.

E quanti clic pensi che ti porteranno quelle 10 risposte di Quora?

È una scommessa. Forse 10? Forse 500? Forse zero.

Dalla mia esperienza personale, devi passare almeno 5 ore su Quora ogni settimana per ottenere ~ 100 clic alla fine del mese. Quindi facciamo i conti:

5 (ore a settimana) * 4,35 (settimane medie in un mese) * $ 15 (tariffa oraria presunta) = $ 326,25 (per 100 clic da Quora).

Ora spetta a te decidere: vuoi passare il tempo a cercare di ottenere traffico da Quora (o utilizzando qualsiasi altro promettente metodo di promozione dei contenuti “gratuito”), o preferiresti investire un po ‘di denaro in annunci Facebook e spendere quelle preziose ore di lavoro su qualcos’altro?

Non fraintendetemi. Non sto cercando di dissuaderti dall’utilizzare Quora per promuovere i tuoi post sul blog.

Qui ad Ahrefs, pubblichiamo le risposte su Quora ogni settimana …

sq quora allentato

… che porta ad un discreto traffico di riferimento.

Il mio obiettivo è quello di convincere che si FARE avere il budget per promuovere i tuoi contenuti con Facebook Ads perché libera un po ‘del vostro tempo prezioso, tempo che è meglio spesi altrove.

Non sei ancora convinto? Considera questo:

Se non riesci a giustificare la spesa di $ 30 per promuovere il tuo articolo, come mai puoi giustificare le innumerevoli ore trascorse a scriverlo in primo luogo?

Ecco alcune risorse per aiutarti a diventare un professionista negli annunci di Facebook:

  1. La guida completa per iniziare con gli annunci di Facebook
  2. 19 strategie pubblicitarie di Facebook per raggiungere i tuoi obiettivi più sfrenati
  3. Come costruire una canalizzazione di Facebook che converta – Lavagna Venerdì
SUGGERIMENTO PRO

Qui ad Ahrefs, abbiamo una serie di articoli che ottengono costantemente clic economici da “pubblico freddo” su Facebook. Invece di avere un budget fisso una tantum per promuovere questi articoli, assegniamo un budget mensile ricorrente per continuare a spingerli a sempre più persone.

Per assicurarci di non mostrare lo stesso articolo alle stesse persone più di tre volte, teniamo d’occhio la nostra frequenza pubblicitaria .

PS : All’inizio volevo nominare questa sezione “Traffico a pagamento” e includere annunci Twitter, annunci LinkedIn, annunci Quora, ecc. Ma queste altre piattaforme non hanno mai funzionato davvero per noi. Il costo per clic ( CPC ) sembra sempre elevato. Pertanto, non posso raccomandarteli in buona coscienza.

2. Promuovi il tuo pubblico esistente

È una trappola!

Vedo troppi blogger (aziende?) Che limitano le loro attività di promozione dei contenuti al pubblico esistente.

Se è tutto ciò che stai facendo per promuovere i tuoi contenuti, non andrai lontano.

Ora, con Facebook Ads, puoi facilmente creare un “pubblico negativo” di persone che hanno già visitato il tuo sito Web e pagare solo per i clic di persone che non hanno mai sentito parlare di te.

In questo modo puoi ampliare efficacemente il tuo pubblico ed esporre i tuoi contenuti a sempre più persone nel tempo.

Ma cosa succede quando condividi il tuo articolo solo con un elenco dei tuoi abbonati e-mail esistenti o con persone che ti seguono su Twitter, Facebook o LinkedIn?

Stai riportando le stesse persone sul tuo sito Web ancora e ancora (e ancora)!

Ma qual è il problema con questo? Dopotutto, il tuo pubblico esistente ti aiuterà con la trazione iniziale distribuendo avidamente i tuoi contenuti a più persone (tramite tweet, condivisioni, messaggi diretti, ecc.), Giusto?  Non proprio.

Prima  di tutto, se avessi già un vasto pubblico, non leggeresti il ​​mio articolo sulla promozione del tuo blog in questo momento.

Secondo  : il numero di abbonati e-mail — o follower su Twitter, fan su Facebook, ecc. — È arbitrario. Questo perché è molto improbabile che tu raggiunga anche il 30% di queste persone con il tuo articolo appena pubblicato.

Terzo  : la maggior parte delle persone che controllano il tuo articolo non leggono tutto, per non parlare del tweet o lo inviano a un amico. Il tuo post dovrà essere davvero eccezionale per fargli desiderare di farlo.

In altre parole, ottenere una notevole quantità di traffico solo tramite il passaparola è incredibilmente difficile.

Tim, mi stai seriamente allontanando dall’invio di un aggiornamento e-mail al mio faticoso elenco di abbonati e-mail? Sei anche nella tua mente giusta?

Sono al 100% con te qui. Devi sempre promuovere ogni nuovo post sul tuo pubblico esistente.  Alcuni dei tuoi fan amplieranno davvero i tuoi contenuti twittandoli e condividendoli con i loro amici.

Ma non illuderti. Non tutti i tuoi fan lo faranno, anzi, molti di loro non lo faranno.

Lascia che ti mostri alcuni numeri freddi dietro il pubblico di Ahrefs in modo che tu possa capire cosa sperare (realisticamente) mentre cresci il tuo:

Elenco email

Abbiamo oltre 53k persone nella nostra lista e-mail. Ecco le percentuali di apertura e di clic per una delle nostre campagne con il rendimento migliore:

mailchimp recente campagna e-mail

La maggior parte delle nostre e-mail ha una percentuale di clic compresa tra il 3% e il 4%.

WEE.

Alcuni blogger consigliano che alcuni giorni dopo aver inviato la tua e-mail iniziale, dovresti creare un segmento di abbonati e-mail che non l’hanno aperta e rinviarli alla stessa e-mail con un oggetto diverso, il che dovrebbe portare a più aperture. Potrebbe valere la pena fare un trucco unico per un articolo molto importante, ma non farlo ogni volta che pubblichi qualcosa di nuovo. È un modo infallibile per infastidire i tuoi fedeli fan. Inoltre, poiché alcuni client di posta elettronica non consentono il tracciamento dei pixel per impostazione predefinita, potresti inavvertitamente finire per inviare la stessa e-mail alle persone che hanno  aperto l’originale: di nuovo, questo è un modo semplice per infastidire le persone.

SUGGERIMENTO PROFESSIONALE

Ogni volta che nuove persone si iscrivono al tuo elenco e-mail, è molto probabile che non abbiano letto tutti gli eccellenti contenuti che hai già pubblicato sul tuo blog.

Qui ad Ahrefs, abbiamo una semplice sequenza di autorisponditore che invia una dozzina dei nostri migliori articoli a ogni nuovo abbonato:

il meglio della sequenza e-mail del blog ahrefs

Puoi vedere che le percentuali di apertura e di clic su queste due e-mail sono piuttosto alte. Quindi ti consigliamo di fare lo stesso, ma ti preghiamo di non inserire troppi articoli qui perché questo può causare ” paralisi dell’analisi ” e le persone non faranno assolutamente clic.

Seguaci su Twitter e LinkedIn

Abbiamo oltre 30.000 follower su Twitter , ma raramente riceviamo più di 400 impegni sui nostri tweet. Questo è l’1,3% dei nostri follower su Twitter. E impegni non significa nemmeno “clic sul tuo sito Web”.

impegni di twitter

In altre parole, è improbabile che tu ottenga tonnellate di traffico twittando il tuo articolo ai tuoi follower.

Come soluzione alternativa, abbiamo provato a implementare una strategia di ” ricircolo dei contenuti ” sia su Twitter che su LinkedIn e abbiamo subito riscontrato una crescita eccellente:

L’essenziale è abbastanza semplice: non condividere i tuoi post di blog appena pubblicati sui social media solo una volta, condividili almeno un paio di volte apportando piccole modifiche al tuo messaggio.

Puoi persino condividere lo stesso articolo molte volte se ne prendi singoli da asporto e li trasformi in tweet / aggiornamenti autonomi, in questo modo:

Ahrefs

@ahrefs

tip 32: Update your content regularly…and get a BIG traffic boost!

Regularly update old/archive content to keep it fresh, relevant and “rankworthy”. 📈📈📈https://ahrefs.com/blog/seo-tips/ 

75 Actionable SEO Tips (That Work Like A Charm)

Looking for a collection of no-nonsense SEO tips, that you can easily implement to boost your site’s search engine rankings? Then look no further.

ahrefs.com

30 people are talking about this

Ahrefs

@ahrefs

tip 33: Fix your broken backlinks for an INSTANT SEO boost 🚀

Use the “Best by links” report in Ahrefs Site Explorer to find broken pages with a ton of links.

Then: fix them and enjoy that sweet, freshly reclaimed link juice! 📈https://ahrefs.com/blog/seo-tips/ 

75 Actionable SEO Tips (That Work Like A Charm)

Looking for a collection of no-nonsense SEO tips, that you can easily implement to boost your site’s search engine rankings? Then look no further.

ahrefs.com

23 people are talking about this

Facebook

La nostra pagina aziendale su Facebook  ha quasi 75.000 fan. Ecco la copertura  (il numero di persone che hanno visto ogni post almeno una volta) per i nostri cinque post più recenti:

organico raggiungere facebook

Farò i calcoli per te: la portata media in tutti e cinque è 12.780.

Ma ecco il punto: questo numero include anche la copertura a pagamento, ovvero la copertura dagli annunci che pubblichiamo. Prendi questo dall’equazione e la media scende a 7.106.

Ciò significa che stiamo raggiungendo meno del 10% del nostro pubblico .

Onestamente non sono sorpreso da questa scoperta. Tutti sanno che Facebook è una piattaforma pay-to-play .

E pagare per giocare è esattamente ciò che consigliamo di fare. L’uso degli annunci di Facebook è una delle migliori tattiche di promozione dei contenuti, come discusso in precedenza in questa guida.

WEE.

Alcuni blogger consigliano di connettersi con il pubblico tramite Facebook Messenger poiché i tassi di coinvolgimento sono generalmente più elevati dell’email marketing. Dobbiamo ancora provarlo da soli, quindi non posso commentare quanto funzioni bene. Tuttavia, non è possibile sfuggire alla legge di sh *** y clickthroughs , quindi l’efficacia del marketing di Facebook Messenger probabilmente diminuirà molto presto.

Notifiche in-app

Ero così frustrato dalle prestazioni dei tre canali sopra menzionati che ho convinto il nostro CEO ad aggiungere notifiche in-app per nuovi contenuti al nostro prodotto reale:

notifiche di contenuto ahrefs

Ma delle decine di migliaia di utenti Ahrefs attivi quotidianamente, solo poche migliaia di essi fanno clic su ciascuna notifica. Quindi non hai nemmeno il pieno controllo dell’attenzione delle persone all’interno della tua app.

Nel mondo di oggi, raggiungere i tuoi fan è incredibilmente difficile. Più canali usi per rimanere sul radar, meglio è. I visitatori del tuo blog non dovrebbero avere difficoltà a capire come iscriversi al tuo blog via e-mail, o come seguirti su Twitter o se sei presente su Facebook.

Assicurati che ogni pagina del tuo blog elenchi tutti i modi possibili per rimanere in contatto con te. Puoi inserire collegamenti nella barra laterale, nel piè di pagina o anche in entrambi: ecco cosa fanno gli Intercom sul loro blog:

intercom blog social links

Ma allo stesso tempo, non fare troppo affidamento sul tuo pubblico di fan e follower. Dovresti lavorare sulle strategie di promozione del blog che ti aiuteranno a raggiungere più persone nuove, non solo la tua base di fan esistente.

PS :  Abbiamo anche provato a raggiungere il nostro pubblico con le notifiche del browser (tramite Pushcrew ). Ci siamo presto sbarazzati di questi perché ritenevamo che fossero troppo invadenti e irritanti per i nostri visitatori.

3. Creare contenuti meritevoli di condivisione

Volevo iniziare il mio post con questa strategia, ma temevo che volessi alzare gli occhi e chiuderlo immediatamente. Non dubito che tu sia stufo dei soliti consigli “crea contenuti di qualità”.

Ma ora che hai letto le due strategie precedenti, spero che mi darai la possibilità di espandermi su questo:

La creazione di grandi contenuti meritevoli di condivisione è essenziale per il successo del tuo blog.

  • Stupisci i tuoi lettori,
  • Sopraffarli con valore,
  • Accendi un’emozione in loro …

… e parleranno del tuo blog ovunque!

Esempio n. 1: questo ragazzo che ha condiviso il mio post su PageRank  su Hacker News. Ha ottenuto 66 punti e 57 commenti:

notizie hacker ahrefs pagerank

Esempio n. 2: questi ragazzi raccomandano il Blog Ahrefs su Reddit  (e tutte le persone che votano i loro commenti):

consigli sul blog ahrefs reddit

Non c’è “trucco di marketing” dietro questi due esempi. Non sono un prodotto del nostro dipartimento marketing. I fan autentici hanno lasciato questi commenti. Tutto ciò che dovevamo fare per realizzare questo è costantemente pubblicare articoli utili sul nostro blog e utilizzare le altre sei strategie di questo elenco per promuoverle.

In altre parole, la creazione di grandi contenuti è la strategia di promozione dei contenuti più cruciale di sempre.

Ma che cos’è comunque “ottimo / qualità / contenuto fantastico / fantastico”?

Alla maggior parte dei blogger piace pensare che tutto ciò che pubblicano sia incredibile. Vorrei quindi condividere una breve storia di come ero uno di questi arroganti blogger …

Nel 2015 ho scritto una lunga guida alla scrittura strategica  sul mio blog personale. Mi ci sono volute quasi tre settimane per completare e ho riempito tutto quello che sapevo sul contenuto scrivendoci.

Ho pensato che fosse un vero capolavoro.

Ma ecco cosa ha detto Rand Fishkin quando gli ho chiesto di twittare quel post:

Risposta di Fishkin

Quattro anni dopo, abbiamo pubblicato un post sul blog Ahrefs sulla nostra esperienza con la pubblicità sui podcast: “Abbiamo speso $ 51.975 per la pubblicità sui podcast: ecco tutto ciò che abbiamo imparato.”

Rand lo ha twittato, nonostante nessuno di noi gli abbia chiesto di farlo.

Rand Fishkin

@randfish

Superb post on podcast advertising – the ups and downs of *real life* process from @itsrbek: https://ahrefs.com/blog/podcast-advertising/ 

Podcast Advertising: $51,975 Spent. Here’s What We Learned

Don’t spend a penny on podcast advertising until you’ve read this.

ahrefs.com

17 people are talking about this

Quindi perché il primo articolo non è stato “abbastanza unico” per Rand, mentre il secondo è stato?

Nell’articolo che Rand non ha twittato , non ho fatto altro che provare gli stessi consigli praticamente da ogni altro post sull’argomento. È stato grande. Era pieno zeppo di ottimi consigli. Aveva anche una bella infografica. Ma come ha menzionato Rand (giustamente), nulla nell’articolo era veramente unico.

Nell’articolo che Rand ha twittato , non vi è alcun consiglio rinnovato. Tutto al suo interno è unico al 100% e basato esclusivamente sulla nostra esperienza con la pubblicità sui podcast.

Adesso mettiti nei panni di Rand. Essendo una delle persone più importanti del settore, difficilmente condividerà lo stesso vecchio consiglio rinnovato. Ha già visto tutto prima. Non è eccitante o degno di condivisione per lui. Ecco perché ha twittato il secondo articolo ma non il primo.

WEE.

Questo tweet non è stato una meraviglia una tantum. Rand ha twittato molti articoli dal blog Ahrefs negli ultimi due anni. Questo è solo l’esempio più recente.

La chiave da asporto qui è questa:

Rifare lo stesso contenuto che hai visto su altri blog ti porterà solo finora. Tuttavia, pubblica qualcosa di unico e approfondito e il supporto che ricevi dagli altri nel tuo settore potrebbe stupirti.

E questa non è solo una prerogativa di marchi affermati come Ahrefs che hanno il budget e le risorse per fare cose uniche. Poco dopo il mio fiasco con la “guida alla scrittura strategica”, ho pubblicato un piccolo pezzo di ricerca sull’efficacia del blog degli ospiti sul mio blog personale:

blog degli ospiti di bloggerjet

Per ottenere alcuni dati univoci per questo articolo, ho contattato oltre 500 blogger e ho chiesto a ciascuno di loro di condividere i loro numeri di traffico con me. Poi ho scricchiolato i numeri in Excel e ho creato alcuni bei grafici. Niente di troppo speciale, ma era qualcosa che nessuno aveva mai fatto prima.

Il risultato? Quell’articolo ha funzionato eccezionalmente bene. Con collegamenti da 85 siti Web diversi, è diventata la seconda pagina più collegata sul mio blog:

Tramite il rapporto Best by links  in Ahrefs Site Explorer

Il mio punto è questo: chiunque è in grado di creare contenuti sorprendenti e originali che faranno colpo nel loro settore. Devi solo investire un sacco di tempo e sforzi nel fare cose che non sono ancora state fatte.

SUGGERIMENTO PROFESSIONALE

Ricercare quali degli articoli dei tuoi concorrenti hanno attirato il maggior numero di backlink è un ottimo modo per inventare fantastiche idee di contenuti per il tuo blog . Per fare ciò, collega l’ URL del blog del tuo concorrente al Site Explorer di Ahrefs  e vai al  rapporto Best by links .

Ecco cosa vedrai per il Blog Ahrefs:

ahrefs best by links report

Osservando quali articoli hanno il maggior numero di collegamenti da altri siti Web (domini di riferimento), è evidente che le nostre guide e studi approfonditi hanno maggior successo.

Prova questo rapporto con i tuoi concorrenti per vedere cosa funziona per loro.

Non esiste una strategia di promozione del blog migliore della pubblicazione del tipo di contenuto che trasforma ogni lettore in un cartellone umano, ovvero persone che lo promuoveranno in ogni occasione.

Contenuti meritevoli di condivisione significano che per ogni nuovo visitatore che attiri al tuo articolo (sia che si tratti di annunci di Facebook, risposte di Quora, SEO o altro), c’è un’alta probabilità che ne parlino a un amico o due, che potrebbe eventualmente provocare un piccolo “sfogo virale”.

RACCOMANDAZIONE
Tieni presente che la mancanza di esperienza di copywriting potrebbe uccidere anche l’idea dell’articolo più emozionante.Se vuoi stupire le persone con i tuoi contenuti, devi imparare a scrivere bene.

Non posso darti alcun buon consiglio di copywriting in quanto non mi considero Hemingway della nicchia del marketing digitale. Ma posso consigliare tre persone straordinarie che seguo e dalle quali imparo molto:

Ma in tutta onestà, la creazione di contenuti altamente unici potrebbe non essere sufficiente per invogliare le persone a condividerli.

Ottimo ≠ degno di essere condiviso .

Potresti voler studiare un po ‘di psicologia alla base di contenuti meritevoli di condivisione in modo da capire meglio come crearli. Forse il posto migliore da cui iniziare è con un fantastico libro di Jonah Berger intitolato ” Contagioso: perché le cose prendono piede “.

4. Ricevi traffico da Google

Più spesso, il traffico verso il tuo post sul blog appena pubblicato sarà simile al seguente:

Credito d’immagine: Rand Fishkin

Vorrei scomporre questo:

  1. Invia quel nuovo articolo alla tua lista e-mail e lo condividi sui social per ottenere quel flusso iniziale di visite;
  2. Quindi il tuo pubblico di fan spargerà la voce un po ‘di più condividendo il tuo articolo con i loro colleghi;
  3. Quindi versi un po ‘di denaro negli annunci di Facebook per raggiungere nuove persone.

Ma allora cosa?

  1. Il tuo pubblico esistente ha già visto l’articolo;
  2. Anche i loro amici l’hanno visto;
  3. E sei fuori budget per gli annunci di Facebook.

Questo significa che nessun altro leggerà mai quel tuo articolo?

Bene, non se si classifica su Google:

classifica google traffico

Questa schermata mostra il traffico reale verso la nostra guida per la ricerca di parole chiave  pubblicata nel 2016.

Puoi vedere che il traffico verso questo articolo non è svanito dopo il picco iniziale. Continuava a crescere. Quindi abbiamo completamente riscritto e rilanciato questo articolo nell’aprile 2017, il che ha contribuito ad aumentare ulteriormente il traffico.

E questo è il potere del SEO .

SUGGERIMENTO PRO

Se stai bloggando da almeno un anno, è probabile che alcuni dei tuoi articoli siano già in classifica su Google e ricevano traffico costante ogni singolo mese.

Quello è buono. Ma ti stai perdendo se non stai incanalando quel traffico più in profondità nel tuo blog.

Dopo aver pubblicato un nuovo post sul Blog Ahrefs, spesso torniamo indietro e vediamo se possiamo collegarci internamente da alcuni dei nostri post precedenti. Lo facciamo principalmente perché a Google piace  quando le tue pagine hanno collegamenti interni pertinenti da altre pagine del tuo sito web.

Ma lo vediamo anche come un modo intelligente per incanalare il traffico di ricerca dai vecchi articoli ai nostri nuovi contenuti.

Ma da dove inizi anche con la SEO ?

Bene, a un livello base si riduce a tre semplici passaggi:

  1. Scopri a cosa sono interessati i tuoi lettori di blog ideali (ad es., Ricerca su Google)
  2. Scrivi un articolo su quell’argomento e assicurati che sia meglio di ciò che è già in circolazione
  3. Ottieni collegamenti a quell’articolo da altri siti Web.

E ‘così semplice.

Alcuni blogger conoscono il loro pubblico così bene che non devono nemmeno fare ricerche  per parole chiave per capire di cosa blog. Né hanno bisogno di fare link building  perché hanno molti fan nel settore che si collegheranno felicemente ai loro articoli appena pubblicati.

Ma se non sei uno dei pochi fortunati per i quali il SEO è un gioco da ragazzi, dovrai passare un po ‘di tempo a studiare SEO e content marketing.

SUGGERIMENTO PRO

Prova a cercare i blog più noti nella tua nicchia per scoprire quali dei loro articoli ottengono più traffico da Google. Collega qualsiasi blog di settore nel Site Explorer di Ahrefs  e vai al  rapporto Pagine principali .

Ecco come appare il nostro blog:

pagine principali blog di ahrefs

Puoi vedere che riceviamo il traffico più organico sui nostri post sugli strumenti di ricerca di parole chiave gratuiti , che riceve 76.000 visite al mese da Google, che rappresenta il 36% del traffico su tutto il nostro blog.

Prova tu stesso a vedere quali dei post dei tuoi concorrenti stanno ricevendo più traffico dai motori di ricerca.

Consiglio di iniziare con questo post . Spiega come siamo riusciti ad aumentare il traffico sul blog Ahrefs dell’1,136% (e ottenere migliaia di clienti) in meno di tre anni.

Se senti il ​​bisogno di saperne di più dopo, consulta la nostra home page del blog  (dove elenchiamo i nostri migliori articoli), il nostro canale YouTube e Ahrefs Academy .

Blog SEO di Ahrefs Strategie di costruzione dei link Suggerimenti SEO

Investiamo molto nei nostri contenuti, quindi siamo fiduciosi di disporre di tutto il materiale didattico necessario per iniziare a far crescere il traffico di ricerca sul tuo blog.

5. Contatta le persone interessate

Supponiamo che il tuo blog sia nuovo di zecca. Hai registrato un nome di dominio circa una settimana fa e stai per scrivere il tuo primo articolo lì.

Temo di dire che le seguenti strategie di promozione del blog probabilmente non funzioneranno per te:

  • Strategia n. 1  – Il tuo budget per gli annunci di Facebook è piccolo all’inizio, quindi probabilmente finirai i soldi molto rapidamente.
  • Strategia n. 2  : non disponi di un pubblico esistente a cui puoi promuovere i tuoi contenuti. Non c’è nessuno che lo amplifichi.
  • Strategia n. 4  – Non puoi sperare di ottenere presto il traffico di ricerca perché devi prima guadagnare link da altri siti web. Ci vuole un po ‘di tempo e fatica.

Questa è la brutta notizia.

La buona notizia è che non c’è nulla che possa impedirti di mettere tutti i tuoi sforzi e risorse nella strategia n. 3, creando contenuti meritevoli di condivisione.

E una volta che si pubblica incredibile pezzo di contenuti, perché non mostrare alla gente nel vostro settore che NON  hanno un grande pubblico e chi DO ottenere tonnellate di traffico di ricerca coerente ai loro siti web?

Nel marketing digitale, chiamiamo questo “raggio d’azione”.

La chiave per una divulgazione efficace è porsi la seguente domanda ogni volta che stai per inviare una nuova email:

Perché quella persona dovrebbe preoccuparsi di ciò che dico?

Se hai una ragione convincente per cui preoccuparsene, tutto dovrebbe andare liscio. Altrimenti, le tue e-mail serviranno solo a infastidire e alienare le persone.

Ecco due “scuse” di sensibilizzazione da prendere in considerazione:

1. Hai menzionato quella persona (o il suo lavoro) nel tuo articolo.

A tutti piace vedere il proprio lavoro essere elogiato.

Sfortunatamente, le persone migliori nel tuo campo vengono elogiate così tanto che probabilmente non si preoccupano più delle centinaia di menzioni che ricevono quotidianamente, incluso il tuo. A meno che tu non abbia avuto una precedente connessione con loro, è probabile che non si preoccupino o rispondano.

SUGGERIMENTO PRO

Un modo intelligente per connettersi e costruire relazioni con le persone migliori nel tuo campo è quello di utilizzare i canali attraverso i quali si aspettano di avere più notizie da te:

  • Hanno una sezione commenti sotto i loro articoli del blog?
  • Pongono domande ai loro follower su Twitter?
  • Hanno un gruppo di Facebook che è legato al loro marchio?

Ecco un buon esempio:

In precedenza in questo articolo, ho raccomandato il Kopywriting Kourse  di Neville Medhora . Mi sono già collegato a Neville in alcune occasioni, quindi probabilmente gli invierò un’e-mail su questa menzione. Penso che ci siano buone probabilità che tweet il mio articolo. (Nessuna pressione, Neville, continuerò a sostenere il tuo lavoro a prescindere.)

Ma ho anche consigliato Joanna Wiebe  subito dopo Neville. Mi sono collegato anche a Joanna in passato, ma solo brevemente. Per questo motivo, non mi aspetterei sinceramente che condividesse il mio lavoro con i suoi seguaci. Questo a meno che non legga l’articolo dall’inizio alla fine e se lo diverta davvero.

Il che mi porta alla seconda, molto più efficace scusa di sensibilizzazione …

2. Il tuo articolo ha qualcosa di innovativo che questa persona non conosce, ma è veramente interessata.

Ricordi come Rand Fishkin ha twittato il nostro articolo sulla pubblicità dei podcast senza che dovessimo nemmeno contattarlo e chiederglielo?

Ciò è accaduto per due motivi:

  1. Era sinceramente interessato all’argomento (pubblicità podcast)
  2. Il nostro articolo conteneva intuizioni uniche che erano nuove per lui.

Non c’è trucco per convincere le persone migliori nel tuo campo a promuoverti. Devi fare un lavoro notevole.

Ecco perché ogni volta che il team di marketing di Ahrefs invia email di sensibilizzazione per promuovere i nostri contenuti, ci concentriamo sulla presentazione dell’articolo reale, non su una richiesta subdola per twittarlo.

e-mail di sensibilizzazione ahrefs

Puoi vedere che l’e-mail sopra mostra ciò che è unico nel nostro articolo e perché il destinatario dovrebbe preoccuparsene. Non chiediamo mai al destinatario di condividere il nostro post, né chiediamo loro di collegarlo ad esso.

Ma anche se spendiamo molto tempo, sforzi e risorse per creare grandi contenuti, inserirli nelle nostre e-mail di sensibilizzazione e scegliere con cura obiettivi di sensibilizzazione, i risultati non sono troppo entusiasmanti:

risultati di sensibilizzazione

Quello screenshot non mostra quanti tweet o link abbiamo ottenuto. Mostra semplicemente il nostro tasso di apertura e risposta per una recente campagna di sensibilizzazione . E questo è intenzionale. Il nostro obiettivo principale con la divulgazione non è quello di ottenere un tweet o un collegamento dalla persona a cui ci rivolgiamo, ma piuttosto di infondere abbastanza interesse nei nostri contenuti da leggerli.

I tweet e i link seguiranno naturalmente:

Quindi questo è il blogger di sensibilizzazione in breve. L’unica cosa che è rimasta senza risposta è dove trovare nuovi obiettivi di sensibilizzazione. Ulteriori informazioni al riguardo nella nostra guida dettagliata all’utilizzo del raggio d’azione di blogger per promuovere e creare collegamenti .

6. Essere attivi nelle comunità pertinenti

Notate cosa ho fatto lì?

La maggior parte delle guide sulla promozione del tuo blog incornicerebbe questa strategia come ” promuovere il tuo blog  nelle comunità pertinenti”.

Spero che la differenza sia chiara.

Esistono comunità online per consentire alle persone di conversare in modo significativo su un determinato argomento e di aiutarsi a vicenda con questioni pertinenti. Il momento in cui i membri della comunità iniziano a promuovere egoisticamente le proprie cose è il momento in cui la comunità cessa di esistere.

Ecco le regole della community per il gruppo Facebook solo per i clienti di Ahrefs:

ahrefs regole interne

Non puoi semplicemente unirti alla nostra community di Facebook e iniziare a eliminare link al tuo blog. Ma quello che PUOI fare è diventare un membro attivo del gruppo e collegare i tuoi collegamenti a conversazioni pertinenti (purché ciò avvantaggi altri membri).

Non moderiamo i collegamenti all’interno delle conversazioni (auto promozionali o meno) purché siano pertinenti e aggiungano valore.

Quindi, invece di consigliarti di trovare tutte le comunità online pertinenti ( gruppi di Facebook , forum online, canali Slack , ecc.) Nel tuo spazio e bombardarli con collegamenti al tuo blog, posso solo consigliarti di unirti a loro.

Notate che non vi avevo nemmeno consigliato di “essere un membro attivo” lì? Questo perché o ti piace far parte di quella comunità e aiutare altre persone o no.

esempio di impegno su Facebook

Si Quan (che è un membro del nostro team di marketing) riesce a promuovere i nostri contenuti in un gruppo di Facebook perché è un membro attivo lì e sa cosa apprezzerà la community.

Ecco alcuni consigli su dove cercare le community pertinenti a cui aderire:

  • Cerca su Facebook.  Questi potrebbero essere gruppi di fan dei principali blogger nel tuo spazio, gruppi di clienti di marchi nel tuo spazio o semplicemente gruppi di interesse rilevanti.
  • Trova subreddit pertinenti.  Se c’è un subreddit per le persone che vogliono photoshop armi sugli uccelli , sono sicuro che ce n’è uno per qualunque cosa tu stia bloggando.
  • Trova forum pertinenti.  Basta cercare su Google ” your_niche  forum” e ci sono buone probabilità che ne troverai alcuni.

A parte questo, la maggior parte delle industrie ha siti Web in cui persone simili si incontrano. Alcuni buoni esempi sono:

  • Product Hunt  (producthunt.com)
  • Hacker News (news.ycombinator.com)
  •  Crescenti hacker (growthhackers.com)
  • Stack Overflow  (stackoverflow.com/)
  • Eccetera.

Sfortunatamente, non posso mostrarti dati specifici su come la promozione dei nostri contenuti nelle community pertinenti ci aiuti a ottenere più traffico sul nostro blog. Non appena iniziamo a tracciare i numeri e impostarci obiettivi (ad esempio, x numero di lead al mese), la nostra partecipazione a queste comunità smetterà di essere genuina e divertente e le persone potrebbero persino iniziare a odiarci.

Ma quello che so per certo è che otteniamo un discreto vantaggio dalle comunità in cui i membri del nostro team di marketing (me compreso) sono attivi:

le registrazioni di ahrefs sono condotte dalla community

7. Riutilizzare per piattaforme diverse

Ecco il nostro post che spiega come eseguire un audit del sito Web SEO in 16 semplici passaggi .

Ed ecco il nostro video sullo stesso argomento che ha oltre 5.000 visualizzazioni su YouTube:

Riproponendo il nostro articolo di blog in un video e condividendolo su YouTube, siamo stati in grado di attirare altri cinquemila bulbi oculari. Non male, vero?

A questo punto, potresti obiettare che Sam (il nostro ragazzo dei video) ha alcune fantastiche tecnologie video, impressionanti capacità di presentazione, accesso a un abile editor di video e oltre 30.000 abbonati YouTube, mentre non hai mai creato un video in vita tua.

Bene, dai un’occhiata (sono davvero imbarazzato per condividerlo, ma comunque …):

Questo è uno dei primi video che ho pubblicato sul nostro nuovissimo canale YouTube quasi quattro anni fa. Ho usato il mio iPhone e un’app di screencasting economica per metterlo insieme.

Quel (terribile) video ha finora oltre 125.000 visualizzazioni.

Quindi, mentre stai inventando scuse sul perché non puoi riutilizzare i tuoi contenuti in un formato diverso, uno dei tuoi concorrenti dice ” Fanculo, facciamolo “.

Parlando di altri formati, ecco un esempio di come abbiamo preso un articolo dal nostro blog  e lo abbiamo riproposto per la pubblicazione su Medium :

popolare in media

Il nostro articolo è arrivato al secondo posto nella classifica “più popolare” di Medium il giorno in cui è stato pubblicato.

Hai bisogno di ancora più idee per trasformare i tuoi contenuti in diversi formati per una distribuzione più ampia?

Ora stiamo trasformando uno dei nostri post di blog in una presentazione SlideShare poiché alcuni di essi hanno un numero folle di visualizzazioni:

presentazione slideshare popolare

Ho anche notato che alcuni dei miei articoli qui sul blog di Ahrefs mi hanno portato interviste podcast in cui abbiamo discusso praticamente dello stesso argomento. Esempio: articolo  VS podcast .

Ma ancora una volta, per avere successo nel riproporre e ripubblicare i tuoi contenuti su piattaforme diverse, il pezzo originale dovrebbe essere super fantastico e unico. Il che ci riporta nuovamente alla strategia n. 3 : “creare contenuti meritevoli di condivisione”.

È stato fantastico. Facciamolo ancora!

Questa citazione del venditore perenne  di Ryan Holiday  mi ha lasciato senza parole:

Creare più lavoro è una delle tecniche di marketing più efficaci di tutte.

Vedi come questo si applica alla promozione del tuo blog?

Dopo aver pubblicato un articolo fantastico e aver avuto un sacco di successi con esso, la cosa migliore che puoi fare per promuovere ulteriormente il tuo blog è pubblicare un altro pezzo innovativo.

È così facile! #sarcasmo

Un risultato coerente di ottimo lavoro è ciò che spinge il tuo blog in prima linea nel tuo settore, non gli ultimi hack di promozione dei contenuti  (questo post è buono a proposito).

E ho un’altra fantastica citazione di Ryan Holiday per concludere questo articolo con:

La promozione non è il modo in cui le cose vengono rese grandi, ma solo il modo in cui vengono ascoltate.