ibdi.it

Come prepararsi per la vacanza dal Blogging

Il grande vantaggio di lavorare da solo come blogger professionista è che, per la maggior parte, puoi impostare il tuo programma. È possibile impostare le proprie ore, se si desidera impostare le ore a tutti, e non è necessario chiedere un manager per l’approvazione quando si vuole andare in vacanza. E mentre c’è sicuramente la tentazione di continuare a lavorare anche quando sei lontano dall’ufficio, a volte abbiamo bisogno di una pausa.

Tuttavia, a differenza di un ambiente di lavoro più tradizionale in cui l’azienda potrebbe continuare a funzionare normalmente in tua assenza, il tuo blog è diverso. Perché sei solo tu (principalmente). A tal fine, è importante mettere a posto i preparativi giusti prima di decidere di salire su un aereo e scomparire per qualche giorno su un’isola tropicale da qualche parte.

 

Imposta le scadenze prima

Essendo la natura umana quella che è, abbiamo tutti l’abitudine di spingere tutto fino all’ultimo minuto. E a volte possiamo essere eccessivamente ottimisti su quanto pensiamo di poter realizzare entro un certo periodo di tempo. Forse non sei così, ma se lo sei, è molto più facile aggirare queste insidie ​​che capire come eliminarle.

A tal fine, se c’è qualcosa che deve essere fatto prima di partire per il viaggio, fissare una scadenza ben prima della data di partenza effettiva. Stai lavorando a un nuovo video che vuoi caricare su YouTube? Dì a te stesso che il video deve essere pronto a rotolare un’intera settimana prima di partire. In questo modo, se qualcosa va di traverso, hai abbastanza spazio di manovra per affrontarlo prima di partire.

 

Pianifica i tuoi blog post

Quando ho affrontato questo argomento più di 10 anni fa, era ancora l’aspettativa generale che i post dei blog fossero scritti “sul posto”. Se qualcuno pubblicasse un post oggi, significava che lo scrivevano oggi (o almeno finivano di scriverlo oggi ). Non è più il caso, né è necessario.

Quasi tutti i sistemi di gestione dei contenuti (CMS) là fuori, incluso WordPress, hanno funzionalità incorporate per “segnare l’ora” o “pianificare” i post del tuo blog in qualsiasi momento. Ciò significa, e questo si collega al punto precedente, è che puoi “pre-scrivere” abbastanza contenuti per riempire il tempo in cui sarai nella tua vacanza sui blog.

A meno che tu non proclami al mondo che starai via, la maggior parte delle persone non saprà nemmeno che ti manca, perché il tuo blog continuerà ad essere aggiornato con nuovi contenuti. Pianifica in anticipo e pre-scrivi (e pianifica) post sufficienti per allinearti con la normale frequenza di pubblicazione.

 

Automatizza i tuoi social media

Questo riguarda anche il punto precedente. Proprio come è possibile pianificare i post dei blog con largo anticipo, è possibile fare lo stesso con la maggior parte delle piattaforme di social media. Per Twitter, potresti utilizzare uno strumento come Buffer o Hootsuite per gestire i tuoi post di Twitter programmati. Su Facebook, lo strumento di pubblicazione per la tua pagina di Facebook ti consente di pianificare anche i post nel futuro.

Per promuovere il nuovo contenuto del blog che verrà visualizzato sul tuo sito, potresti utilizzare la funzione Pubblicizza nel plugin Jetpack per WordPress. Ciò consente di decidere sulle piattaforme in cui si desidera condividere il post, oltre allo snippet di testo che dovrebbe accompagnarlo. Al contrario, puoi prendere quello che sarà l’URL live e programmarlo di conseguenza.

 

Outsource e delega quanto necessario

Nessun uomo è un’isola e il tuo blog non ha bisogno di esistere in isolamento. Si tratta di capire come è possibile ridimensionare la tua attività e infine rimuoverti del tutto dall’immagine.

Quando si va in vacanza da un blogger, è come un esperimento a breve termine su come apparirebbe il tuo blog se non ci stavi più lavorando attivamente. L’esternalizzazione di alcune attività può farti risparmiare tempo e, alla lunga, farti guadagnare più soldi.

Puoi assumere qualcuno per rispondere ai commenti, ad esempio sul tuo blog e sui social media. Se hai amici di blog, puoi sviluppare anche un sistema “amico”.

 

Carica i tuoi Asset chiave sul Cloud

Ok, so che ho detto che potremmo tutti usare una pausa, ed è probabilmente nel miglior interesse della tua sanità mentale che tu stia effettivamente disconnettendo ogni tanto. Anche così, si paga sempre per essere preparati in caso di un potenziale disastro. E anche se non si intensificasse mai fino a quel livello, avrai la tranquillità di poter gestire una situazione in caso di insorgenza.

Ciò che consideri essere il tuo “patrimonio chiave” varierà, ma è bene conservare una copia di questi file e documenti da qualche parte nel cloud in modo che tu possa accedervi da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento. Questo potrebbe essere in Google Drive, Dropbox o in un sistema NAS personale come WD My Cloud Home. Hai bisogno di un file critico mentre sei via? Nessun problema.

E tu? Quando decidi di allontanarti dal blog per alcuni giorni, quali misure prendi per prepararti alla tua assenza?

Exit mobile version