Cerca

Come posizionarsi al primo posto su Google

Ci sono oltre 3,5 miliardi di ricerche condotte via Google ogni giorno .

Se il tuo sito Web si posiziona nella prima pagina dei risultati di Google per parole chiave pertinenti ad alto volume, può aumentare drasticamente il numero di lead per la tua attività.

ISCRIVITI ALLE NOSTRE MAILING LIST PER IMPARARE TRUCCHI MAI VISTI SUL MARKETING, SEO E GUADAGNO ONLINE!

Per essere competitivi in ​​questo spazio, le aziende devono essere disposte a investire in strategie SEO killer se vogliono competere per l’obiettivo primario che è il 1 ° posto delle SERP … e il profitto è enorme!

SEO efficace significa catturare il traffico di ricerca di Google pertinente, aumentare la visibilità online del tuo marchio e successivamente guadagnare di più.

In questo caso di studio, condividerò con te come sono riuscito a classificare # 1 e # 2 per diverse parole chiave ad alto volume e ho aumentato il traffico di ricerca organico di uno dei miei siti Web di un enorme 1400%

Panoramica dei contenuti:

  1. Sviluppa l’universo di ricerca per parole chiave
  2. Esegui l’analisi del posizionamento competitivo
  3. Effettuare analisi del sito competitivo
  4. Crea ed esegui la Roadmap SEO
  5. Crea esperienze di contenuti altamente coinvolgenti
  6. Aumenta il coinvolgimento degli utenti del sito
  7. Costruzione efficace dei collegamenti
  8. Misura il successo degli sforzi SEO
  9. Conclusione

1. Sviluppa l’universo di ricerca per parole chiave

Il primo passo consiste nell’identificare, dimensionare e mappare tutti i termini di ricerca di Google più rilevanti per la tua attività. Questa parola chiave “progetto” sarà anche il tuo punto di riferimento per lo sviluppo di contenuti futuri e persino campagne pubblicitarie di Google. È fondamentale trovare la stessa terminologia di ricerca utilizzata dai tuoi potenziali clienti per trovare tutte le aree di interesse rilevanti nelle diverse fasi del viaggio del loro specifico acquirente digitale.

Alla fine del processo, dovresti avere un elenco dettagliato di parole chiave, frasi e domande (dimensionate per volume e mappate in base all’intento di ricerca dell’utente) che corrisponderanno al linguaggio atteso di tutte le ricerche di Google pertinenti.

Il mio strumento di ricerca di parole chiave preferito è Keyword Finder ma se disponi di un account Google Ads esistente puoi condurre la tua ricerca di parole chiave tramite Keyword planner.

Per prima cosa, vuoi guardare la canalizzazione dell’intento di ricerca commerciale e usarla come linea guida su:

– come mappare le parole chiave rispetto alle diverse fasi di ricerca (percorso dell’acquirente)
– il volume e il potenziale di conversione di ciascuna di tali parole chiave

1 canalizzazione di ricerca

Inizialmente, ho iniziato osservando le parole chiave ad alto volume più generiche come “charter di jet privati” per comprendere la domanda di ricerca del mercato e la competitività di tali parole chiave.

Ovviamente sarebbe difficile classificarli per questi:

2 parole chiave

Quindi ho spostato la canalizzazione dell’intento di ricerca e ho cercato i termini di ricerca della destinazione.

3 parole chiave

Chiaramente sarebbe molto più facile classificare per parole chiave a coda lunga più mirate come “private jet charter manila”, quindi ho deciso di aggiungerli al mio elenco.

Ho anche cercato di comprendere meglio i punti deboli dei miei potenziali clienti e quali problemi cercano davvero di risolvere durante la ricerca su Google.

Quindi ho fatto alcune domande:

4 parole chiave

Mi sono reso conto rapidamente che la maggior parte delle domande dei clienti riguardavano i prezzi.

Un’altra rapida ricerca ha confermato la mia precedente conclusione.

5 parole chiave

E ancora uno su come risolvere il problema.

6 parole chiave

Sulla base della mia ricerca iniziale di parole chiave, ho deciso di concentrarmi su tre categorie principali:

– Termini di ricerca della destinazione come “charter di jet privati ​​kualalumpur”

– Termini di ricerca dei prezzi come “calcolatore del prezzo del jet privato”

– Domanda termini di ricerca come “quanto noleggiare un jet privato”

Così ho costruito il mio progetto di parole chiave attorno a tutte le parole chiave pertinenti di queste tre categorie.

2. Analisi del ranking competitivo

Ora avevo bisogno di capire con chi mi trovavo contro. Quali siti Web erano in cima a Google per il mio set di parole chiave.

Il mio strumento di ranking competitivo preferito è SEMrush ma potresti fare lo stesso (una parola chiave alla volta) con la versione gratuita di SERProbot .

7 risultati della ricerca

Molto rapidamente mi sono reso conto che c’era un sito Web nella classifica dei primi 3 per quasi tutte le parole chiave della mia lista.

8 risultati della ricerca

Ho deciso di utilizzare il concorrente di alto livello e altri 2 siti Web pertinenti come punto di riferimento per ulteriori analisi.

3. Analisi del sito competitivo

Per una comprensione più approfondita del motivo per cui i miei migliori concorrenti si stanno comportando così bene, ho dovuto considerare tutti i fattori decisivi di posizionamento di Google in un’analisi del sito competitivo.

Ho suddiviso la mia analisi nelle seguenti 5 sezioni:

9 fattori di classificazione

Ho esaminato i siti dei miei concorrenti una sezione alla volta.

Innanzitutto ho verificato tutti gli aspetti tecnici come il tempo di caricamento della pagina sul cellulare.

10 Velocità del sito mobile

E se il sito Web fosse ottimizzato per dispositivi mobili.

11 Mobile Friendly

Successivamente, avevo bisogno di capire come gli utenti interagivano sui loro siti.

La versione gratuita di Similarweb mi ha permesso di ottenere una panoramica del traffico del sito e di altre metriche di coinvolgimento pertinenti.

12 Panoramica del traffico

Ora era tempo di rivedere il contenuto.

Ho iniziato con un sito semplice: cerca per vedere cosa e quante pagine sono indicizzate da Google.

13 Ricerca nel sito

Ho scansionato i siti dei miei concorrenti di alto livello per identificare la quantità, i dettagli e il livello di ottimizzazione per tutte le pagine.

Per fare ciò ho usato uno strumento di scraping chiamato Siteliner (la versione gratuita ti consentirà di eseguire una scansione per un rispettivo sito al mese)

14 Contenuto del siteliner

E un altro strumento chiamato Screamingfrog per rivedere tag del titolo, meta descrizioni, intestazioni e altri meta componenti rilevanti (la versione gratuita consente di eseguire fino a 500 pagine alla volta)

15 Screaming Frog

E infine ho fatto un tuffo nel mio profilo di collegamento dei migliori concorrenti per capire la forza di collegamento dei loro domini.

16 Link Profile

E trova anche opportunità di collegamento pertinenti per il mio sito Web.

17 Pagine di collegamento

L’analisi approfondita del sito competitivo mi ha richiesto circa 4 settimane e ha incluso i primi 3 concorrenti nella mia categoria di parole chiave.

Per ogni sezione e per ogni concorrente analizzato ho scritto i risultati chiave. Vorrei usare questi insegnamenti applicandoli sul mio sito web.

4. Costruire ed eseguire la Roadmap SEO

Alla fine, dopo tutte le mie ricerche di background, ero completamente attrezzato e pronto per partire.

Il mio progetto di parole chiave e l’analisi del sito competitivo mi hanno fornito tutte le informazioni di cui avevo bisogno per costruire la mia roadmap SEO.

La tabella di marcia era simile a questa e includeva le seguenti attività principali:

18 Roadmap SEO

Tutto quello che dovevo fare era attraversare ogni area e attività in base alle tempistiche.

Per farla breve …

Nella fase iniziale di ottimizzazione (anno 1) mi sono concentrato sul miglioramento di tutti gli aspetti SEO tecnici come il miglioramento della velocità di caricamento della pagina (la compressione delle immagini è stata probabilmente una delle azioni più semplici ed efficaci) e l’aggiunta di sitemap xml, file robot.txt, reindirizzamenti 301 oltre a migliorare l’usabilità dei miei siti per dispositivi mobili.

In questa fase ho anche creato l’architettura delle informazioni del mio sito (IA), tra cui:

Quali pagine di livello superiore verrebbero posizionate nella barra di navigazione superiore.

19 migliori bar di navigazione Princejets

Quali pagine di primo livello verrebbero inserite nella sezione piè di pagina del sito Web.

20 Sezione piè di pagina

5. Creare esperienze di contenuti altamente coinvolgenti

Le esperienze sono re (non contente).

Lo sviluppo di contenuti di qualità consisteva nel creare contenuti approfonditi su argomenti di parole chiave pertinenti.

Anche se questa affermazione è ancora in qualche modo pertinente, richiede uno approccio più incentrato sul consumatore quando si sviluppa il contenuto del sito Web per ottenere i migliori ranking di ricerca organici di Google per le parole chiave pertinenti ad alto volume.

L’ottimo contenuto da solo non è più sufficiente.

Ma come si creano esperienze di contenuto altamente coinvolgenti?

Ho sviluppato il seguente framework di ottimizzazione dell’esperienza di ricerca che tiene conto di tutti i componenti fondamentali delle prestazioni.

21 Framework di ottimizzazione dell'esperienza di ricerca 1

Ho aggiunto un esempio di pagina reale di seguito:

Volevo sviluppare una landing page di destinazione per Manila che mirasse a tutte le parole chiave pertinenti della destinazione del charter di jet privati.

Ho analizzato le prime 3 pagine dei concorrenti utilizzando il framework sopra.

22 Esempio di pagina Privatefly

Sulla base delle mie scoperte, ho sviluppato una pagina di destinazione di destinazione del contenuto 10x.

(Il contenuto 10x è il contenuto 10 volte migliore rispetto al miglior risultato attualmente disponibile nei risultati di ricerca di Google per una determinata parola chiave)

Ho sviluppato una pagina che includerebbe tutti i componenti del contenuto dei miei concorrenti di alto livello e ho aggiunto funzionalità aggiuntive che nessun’altra pagina aveva.

23 Design della pagina di destinazione

Ho riproposto il design e il layout della pagina per sviluppare altre landing page di destinazione pertinenti.

6. Aumentare il coinvolgimento degli utenti del sito

La maggior parte degli esperti di marketing online dovrebbe ormai sapere quanto sia importante il coinvolgimento degli utenti per il successo del posizionamento dei loro siti.

L’obiettivo principale di Google è fornire agli utenti la migliore risposta ed esperienza a ciò che stanno cercando.

Per assicurarsi che i visitatori agiscano sul mio sito anziché navigare passivamente o uscire immediatamente per trovare una migliore fonte di informazioni.

Ho sviluppato diverse landing page, giocato con pulsanti di invito all’azione (messaggistica, posizionamento e design), layout di pagina e struttura dei contenuti.

Ho eseguito diversi test A / B per comprendere il trucco ottimale della pagina per le massime prestazioni.

Ma anche con le migliori tattiche di ottimizzazione del tasso di conversione, il contenuto delle mie pagine mancava di un elemento informativo cruciale:

Prezzi.

La maggior parte delle chiamate e delle e-mail che ho ricevuto da potenziali clienti erano tutte legate ai prezzi e sono sicuro che molti imprenditori concorderanno sul fatto che approvvigionare informazioni sui prezzi (se non automatizzate o standardizzate) può essere un’attività noiosa e che richiede tempo.

Mi sono reso conto aggiungendo informazioni istantanee sui prezzi non solo sarei potenziali clienti con una migliore comprensione delle tariffe charter (che naturalmente filtrerebbero i lead reali), ma anche mantenere i visitatori più a lungo sul mio sito in quanto ora erano in grado di giocare e confrontare le tariffe in base al percorso e al tipo di aeromobile.

24 Calcolatore dei prezzi dei voli

… Inoltre mi risparmierei ore di ricerca e di reperire manualmente le informazioni sui prezzi!

Ho trovato uno sviluppatore web di grande talento tramite freelancer.com che ha sviluppato uno strumento di base per il calcolo dei prezzi dei charter aerei in meno di un mese.

Ho aggiunto lo strumento alla pagina iniziale (above the fold), creato una pagina dei prezzi dedicata e l’ho aggiunto alla barra laterale su tutte le pagine della mia destinazione / aeroporto.

25 Versione Mobile Princejets

Immediatamente dopo l’implementazione dello strumento ho visto un enorme aumento del coinvolgimento del sito (tempo sul sito, pagine per visita e, soprattutto, un enorme aumento del numero di conversioni) e una significativa riduzione della frequenza di rimbalzo.

Le mie pagine sono state finalmente in grado di rispondere a diversi tipi di intenti di ricerca in diverse fasi del percorso del consumatore e offrire esperienze di contenuto altamente coinvolgenti.

7. Costruzione efficace dei collegamenti

Se non sapevi che la popolarità dei link è ancora uno dei principali fattori di ranking organico di Google.

Anche le pagine migliori non si classificheranno senza una discreta quantità di back link pertinenti.

Ma la costruzione di link è tutt’altro che semplice.

Ecco perché ho sviluppato alcune tattiche intelligenti e intraprendenti per creare link che mi avrebbero fornito risultati tangibili.

26 Barra sociale mobileMa prima dovevo diventare social.

Ho scaricato il Social AddThis gratuito che mi ha permesso di aggiungere pulsanti di condivisione social a qualsiasi mia pagina.

Inoltre, la barra laterale social mobile incoraggerebbe i visitatori a condividere e apprezzare le mie pagine.

Ora era il momento di definire le parole chiave e le pagine di ranking collegate che volevo spingere.

Sulla base del budget limitato che avevo a disposizione, dovevo essere super mirato.

Ho rivisitato la mia ricerca iniziale di parole chiave (prima sezione di questo articolo) e ho deciso di concentrarmi su un insieme mirato di parole chiave e pagine collegate da queste categorie.

– 5 pagine di destinazione più promettenti (quella che forniva il massimo potenziale di vendita e conversione)

– La pagina del calcolatore dei prezzi (per rispondere all’intento di ricerca del consumatore “prezzi”)

– Homepage (per aumentare l’autorità generale del sito)

Ho usato le seguenti 3 tattiche per creare link.

Innanzitutto, il blog degli ospiti per creare collegamenti diretti alle pagine di destinazione.

Nel mio controllo competitivo iniziale mi sono reso conto che i miei concorrenti non avevano alcun o pochissimi link diretti alle loro pagine di destinazione.

27 Blog degli ospiti

Quindi, anche con semplici tattiche di blog per gli ospiti (esempio sopra l’articolo) andrei avanti rispetto alla mia concorrenza.

In secondo luogo , le PR online aumentano il numero di collegamenti da risorse pertinenti e credibili.

28 PR online

In terzo luogo , ho sviluppato utili risorse Web come video, infografiche e white paper che ho condiviso con risorse rilevanti per la distribuzione. (esempio sotto)

29 Infografica

L’obiettivo della mia campagna di costruzione di link era aumentare il numero totale di link di dominio radice pertinenti e credibili a landing page mirate (deep link) e alla homepage stessa.

8. Misura il successo degli sforzi SEO

La SEO si basa sul costante miglioramento e sulla capacità di dimostrare i risultati.

Ma per dimostrare i risultati sono necessari pazienza e una chiara comprensione del tempo necessario per migliorare il posizionamento, il traffico e i miglioramenti del coinvolgimento.

Misurare il successo dei tuoi sforzi SEO significa essere in grado di fare una ricerca per un esempio di parola chiave mirata “charter di jet privati ​​jakarta” e dire: ” Wow, il mio sito era in classifica a pagina 5, ora sono il numero 1 “.

30 risultati di ricerca Jet privato Jakarta

Allo stesso tempo, la parola chiave deve indirizzare un traffico più qualificato verso il sito e la rispettiva pagina di destinazione deve mantenere l’utente impegnato idealmente, risultando in una conversione all’obiettivo (un acquisto).

Quindi i 3 KPI principali su cui mi sono concentrato per misurare il successo dei miei sforzi SEO erano:

-Classifiche di ricerca organica

-Inserimento del sito dell’utente

-Organic Search Traffic

Diamo un’occhiata alle classifiche di ricerca organiche per prime.

Tramite Google Search Console puoi visualizzare l’andamento del ranking delle parole chiave del tuo sito web nel tempo.

Ho usato SEMrush per ottenere una visione più mirata delle mie parole chiave e dei concorrenti monitorati.

31 Progressione del ranking delle parole chiave

Per capire se i miei sforzi SEO funzionavano, era fondamentale ottenere una visione delle mie parole chiave con il rendimento migliore (classifiche e clic).

32 classifiche di parole chiave

E le mie landing page più performanti.

33 pagine di destinazione

Dalle 7 pagine di destinazione (5 pagine di destinazione, pagina dei prezzi e homepage) su cui ho concentrato la maggior parte dei miei sforzi SEO, 6 sono arrivati ​​alle prime 12 pagine con rendimento.

Ora era il momento di controllare la mia distribuzione del traffico per canale e metriche di coinvolgimento del sito chiave per capire il comportamento degli utenti.

Mi piace concentrarmi sulla frequenza di rimbalzo, media. tempo sul sito e pagine per sessione come KPI di coinvolgimento principale che possono essere visualizzati tramite Google Analytics.

34 Statistiche di coinvolgimento

E infine quanto traffico di ricerca organico ha ricevuto il mio sito Web nel tempo.

35 Grafico di avanzamento del traffico

Nel corso di 4 anni ho aumentato il traffico del mio sito Web del 1400%.

9. Conclusione

SEO è un mestiere e la comprensione per classificare bene comporta una quantità significativa di ricerca, duro lavoro, la capacità di testare diverse tattiche e pazienza.

È un gioco a lungo termine e chiunque sia disposto a investire il tempo, lo sforzo e le risorse otterrà un ritorno composto dal SEO.

Lascia il tuo prezioso commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

[email protected]

Close