Cerca

Come posizionare e affittare i siti Web: Una guida SEO all’affitto dei siti Web

Tempo di lettura: 14 minuti

Classifica e affitto foto di copertina

In parole povere, il modello Rank and Rent è una strategia di marketing digitale in cui costruisci un sito, lo coltivi fino a quando non diventa visibile sui motori di ricerca, e poi lo affittano. I veterani dei motori di ricerca SEO locali stanno affollando questa strategia perché è semplice, scalabile e, soprattutto, redditizia.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Se non lo conosci, non preoccuparti. Finché hai una piccola esperienza con i siti Web di classificazione e gli strumenti più comuni utilizzati per farlo, hai già le basi di cui hai bisogno per iniziare.

Per il resto? Bene, sei nel posto giusto.

Ogni parte della classifica e dell’affitto sarà esplorata in questa guida. Imparerai come funziona il modello di ranking e affitto, e che tipo di clienti sono interessati a noleggiare questo tipo di siti Web.

Quindi, ci immergeremo nelle erbacce e imparerai come scegliere una nicchia, impostare il tuo rango e affittare il sito, sniffare la concorrenza, produrre contenuti killer, controllare tutti i requisiti tecnici e come trova il tuo primo inquilino pagante.

Cominciamo con uno sguardo approfondito su cosa significhi classificare e affittare e come capire le motivazioni dei clienti desiderosi di pagarlo.

In che cosa differiscono ranking e affitto?

“Noleggia” è la parola chiave qui, perché stai scegliendo di non cedere il controllo del sito.

Controlli il sito, i collegamenti e il contenuto. I tuoi inquilini negoziano con te su dove e come cambiano e terminano il contratto di locazione quando ottengono ciò che desiderano o non accettano più i tuoi termini.

È quindi possibile noleggiare il sito Web a un altro client. Se hai fatto tutto nel modo giusto, puoi noleggiarlo a un costo più alto per il prossimo cliente perché stava guadagnando valore mentre veniva affittato al primo.

classifiche di visualizzazioni medie dei siti Web

Ad esempio, supponiamo che si ottenga un sito Web al primo posto per “dentista a Chicago”. Ora che hai quel posto, ci sono molti dentisti che pagherebbero per saltare il lavoro e semplicemente scivolare su quel sito.

Se sei interessato a Rank and Rent come strategia SEO locale a lungo termine, il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di sviluppare un portafoglio in costante crescita, che produce denaro di diversi siti Web. Ma prima di iniziare a pensarci, è importante capire chi proverai ad attirare come clienti.

Dopo tutto, chi investe in un sito Web che non riesce nemmeno a possedere?

Chi investe nel noleggio di siti web classificati?

Ci sono imprenditori locali in ogni nicchia che sono interessati a affittare proprietà web. Per la maggior parte di essi, il grande fattore è il costo.

L’acquisto di un sito Web è costoso. Pagare le persone per progettare grafica carina e scrivere contenuti accattivanti è costoso. Inseguire backlink è noioso e richiede tempo in aggiunta a tutti i costi.

Noleggiare un sito Web offre alle aziende locali la libertà di raggruppare tutti quei costi in una tariffa mensile che possono smettere di pagare ogni volta che sono pronti per passare alla strategia successiva. Non devono nemmeno preoccuparsi di trovare un nuovo acquirente. Possono semplicemente andarsene.

Anche al di là del costo inferiore, i siti Web di classificazione e affitto offrono vantaggi unici a determinati clienti. Capire chi sono ti aiuterà durante lo sviluppo del tuo primo sito Web e di eventuali siti futuri.

sito classificato per il segno di affitto

Aziende di recente apertura

Iniziare da zero con un sito Web può richiedere del tempo prima che ottenga una certa trazione nelle SERP. Persino un’azienda locale che attira molto traffico pedonale non inizierà immediatamente a classificarsi nei motori di ricerca.

Inoltre, molti imprenditori locali percepiscono il marketing online e il SEO come a dir poco intimidatorio. Sei il ponte.

Per qualsiasi attività locale nuova di zecca, dai ristoranti ai chirurghi plastici, noleggiare un sito Web è un ottimo modo per saltare il periodo sandbox e iniziare immediatamente a comparire nei motori di ricerca.

Aziende che si affidano ai lead

Coloro che fanno affidamento sui lead li porteranno ovunque possano trovarli. Qualsiasi azienda locale, dai dentisti agli avvocati e ai servizi di riparazione della casa, desidera avere contatti ovunque possano trovarli.

Noleggiare un sito Web online e richiedere i lead che vi entrano richiede meno obblighi e responsabilità rispetto a molti altri metodi utilizzati per disegnare lead.

porta al contatore delle vendite

Titolari di aziende che sperimentano come target un nuovo tipo di consumatore

Immergere un dito del piede in una nuova base di clienti è molto più economico e più facile con un sito Web noleggiato. Ad esempio, una società IT che sta valutando di offrire un servizio di web hosting wordpress e vuole immergersi in punta di piedi prima di costruire un dipartimento.

Il posizionamento corretto nei motori di ricerca mostra al cliente che hai scelto come target i consumatori in questione. Se non sono interessati al tuo cliente, i costi sono molto bassi.

Ora che comprendi le motivazioni di coloro che classificano i siti Web per il noleggio e dei clienti che li investono, sei pronto per affrontare il tuo. Seguendo i passaggi dettagliati di seguito ti porterà fino alla vendita.

I passaggi per creare un sito Web di ranking e affitto

Tutto il lavoro necessario per classificare e noleggiare un sito Web si adatta perfettamente ai seguenti passaggi.

  1. Scegliere una nicchia
  2. Selezione di un nome di dominio
  3. Impostazione di un sistema di gestione dei contenuti
  4. Analizzare i tuoi concorrenti
  5. Ricerca di parole chiave
  6. Scrivere contenuti
  7. Impostazione di GMB
  8. Completamento SEO off-site
  9. Noleggia il tuo sito web

Se qualcuno di questi sembra confuso ora, non ti preoccupare. Tutti verranno spiegati in dettaglio nelle sezioni seguenti.

affitto e gradini di classifica

Cominciamo con il primo passo vitale: scegliere la nicchia per il tuo sito web di rango e affitto.

1. Scegliere una nicchia

Scegli la tua nicchia con attenzione . Ricorda, vuoi trovare un equilibrio in cui la nicchia sia abbastanza redditizia da affittare per un ottimo prezzo, ma non così competitiva che dovrai spendere molto per classificare il sito in primo luogo.

Ecco perché la raccomandazione è di concentrarsi sul SEO locale.

Molti apprendono che è meglio affrontare questa decisione restringendo un settore e una città in cui si desidera concentrare i propri sforzi.

Industria

La maggior parte delle persone che classificano e affittano i siti Web con successo attirano lead. Se hai intenzione di fare lo stesso, devi iniziare considerando le aziende che vivono di lead. Per esempio…

  • Professionisti della salute elettiva come dentisti e chirurghi estetici
  • Professionisti della bellezza come parrucchieri e manicure
  • Professionisti dell’assistenza come tetti, paesaggisti e ristrutturatori
  • Destinazioni come resort, cantine e spa

Per mantenere coerenti gli esempi nel resto della guida, supponiamo che il tuo inquilino target sia un paesaggista affamato di piombo.

Questo è un ottimo esempio perché non ci sono molte aziende paesaggistiche nazionali.

Se vuoi vendere i lead, dovrai concentrarti su una determinata città.

Diamo un’occhiata a come dovrebbe essere fatto.

Città

Non è una buona idea provare a diventare nazionale con il tuo sito Web di primo rango e affitto. Invece, scegli una città di medie dimensioni con una buona quantità di attività.

Se scegli come target una community troppo piccola, avrai a disposizione un piccolo gruppo di potenziali inquilini tra cui scegliere. Se scegli una città che è troppo grande, avrai molta più concorrenza che ridurrà i tuoi costi.

Torniamo al nostro esempio. Ci sono paesaggisti in quasi tutte le città, ma ne scoprirai di più in città che hanno una base di proprietari terrieri più ricchi e una terra verde che risponde bene all’essere scolpita.

Costruisci un piccolo elenco di città di medie dimensioni in modo da poter svolgere alcuni compiti a casa. Per il nostro esempio, puoi saltare in sicurezza le città costruite nei deserti (come Phoenix) o sulle tundre (come Anchorage).

Ora, fai alcune ricerche di base su Google per determinare in che misura ogni città corrisponde al tuo cliente preferito. Determina il numero di paesaggisti attivi e il tipo di parole chiave classificate lì (faremo un riassunto più completo della ricerca di parole chiave in una sezione successiva).

Per l’esempio, supponiamo che tu sia atterrato sulla bellissima Hillsboro, nell’Oregon. Un’industria tecnologica sana ha riempito questa città di professionisti mobili verso l’alto, ed è circondata da agricoltura e cantine, entrambi settori che lavorano frequentemente con i paesaggisti.

mappa di HilsboroUna rapida ricerca su Google ti mostrerà che ci sono poco più di 20 paesaggisti che sanno abbastanza da apparire in GMB.

Questi sono i tuoi probabili clienti, quindi prenditi qualche minuto per guardare il loro sito Web e scoprire quali servizi sono più propensi a mostrare. Queste informazioni saranno utili quando inizieremo a esaminare lo sviluppo dei tuoi contenuti in un passaggio successivo.

Sebbene non sia necessario essere vicini alla città scelta, può essere utile se sei specializzato in un ampio portafoglio di siti di rango e affitto. Essere in grado di incontrarsi di persona può aiutarti a formare le relazioni che portano a affari più coerenti.

Una volta che hai in mente una nicchia e una posizione, inizierai a lavorare sulla scelta di un nome di dominio.

2. Selezione di un nome di dominio

Pensa attentamente al nome di dominio che stai scegliendo per il tuo sito web di rango e affitto. Google non attribuisce lo stesso peso ai nomi di dominio con parole chiave esatte (come hillsborolandscaper.com) come una volta, ma è comunque una buona idea cercare di inserirne un paio.

Non scoprirai che molti domini a parola singola per un paesaggista sono ancora disponibili, ma potresti avere più fortuna nella tua nicchia scelta. Se ti imbatti in un muro, prova a mettere insieme diversi termini di parole chiave in modo intuitivo per trovare una combinazione conveniente.

selezioni di nomi di dominioAd esempio, i paesaggisti offrono servizi come la progettazione di giardini, recinzioni, percorsi, abbattimenti, miglioramenti del drenaggio, giochi d’acqua e lavori di roccia. Questi e tutti i termini correlati sarebbero buoni candidati per la stringa in un nome di dominio.

Pensa a qualcosa come …

  • Oregonrockgardens.com
  • Buildanoregongarden.com
  • Hillsboroyardideas.com

Questi possono essere presi, quindi usa la tua creatività.

Per ulteriori informazioni sulla selezione del nome di dominio, consulta la mia guida SEO in loco …

Dopo aver trovato un nome di dominio a buon prezzo e averlo recuperato, il passaggio successivo è configurare il sito Web. Fortunatamente, quel lavoro è più semplice di quanto non sia mai stato con un CMS intuitivo. Diamo un’occhiata a crearne uno.

3. Installazione su un sistema di gestione dei contenuti (CMS)

Un buon CMS è essenziale se non vuoi passare molto tempo a gestire i tuoi contenuti e assicurarti che vengano visualizzati correttamente.

Non c’è molto dibattito quando si tratta del miglior CMS in circolazione: WordPress vince in quasi tutti i casi. Perché? Perché è gratuito e ha una vasta comunità di appassionati che lo migliorano costantemente con plugin utili e temi sexy (molti di questi sono anche gratuiti).

Indipendentemente da come desideri che il tuo sito web appaia o agisca, WP molto probabilmente ha una soluzione per te.

Vorrei approfondire come impostare WordPress come CMS, ma ci sono letteralmente migliaia di guide dettagliate e di alta qualità online che ti mostrano come farlo, inclusi molti video con valori di produzione professionali . Dovresti approfittarne se hai bisogno di aiuto.

Se hai già l’abitudine di creare siti Web, probabilmente non hai bisogno di saperne di più. Passiamo subito al modo in cui dovresti analizzare la concorrenza in preparazione per classificare e affittare il tuo sito web.

4. Analisi dei tuoi concorrenti

È ora di diventare un po ‘più tecnico. Se vuoi classificare rapidamente il tuo sito (e lo fai se vuoi controllare i tuoi costi), devi capire cosa funziona per i più grandi influenzatori della nicchia. Ciò richiederà alcuni strumenti, ma se sei un SEO, probabilmente li stai già utilizzando.

QUESTO

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Usa Ahrefs per capire i concorrenti nella tua nicchia

Ahrefs sarà lo strumento più utile qui, poiché ti permetterà di esplorare tutti i più grandi giocatori nella tua sfera SEO locale. Alcuni dei dati qui saranno la base per gli sforzi SEO fuori sede che tratteremo nei passaggi SEO fuori sede, quindi prendi alcune note a cui puoi fare riferimento.

Inizia con un controllo delle persone che sono già nella tua nicchia. Questa guida ufficiale di Ahrefs ti mostra come identificare i tuoi maggiori concorrenti in base al loro traffico, punteggi di dominio, numero di backlink e parole chiave.

ahref anteprima della schermata principalePrestare attenzione ai backlink in particolare. Volete sapere da chi stanno ricevendo i collegamenti e la velocità con cui stanno costruendo i collegamenti. Mentre sviluppi il tuo sito, vuoi fare del tuo meglio per abbinare il loro tasso di acquisizione e acquisire almeno alcuni degli stessi link.

Ricorda, stai prendendo di mira i siti Web in una nicchia con meno concorrenza, quindi non dovresti aspettarti un tasso di acquisizione davvero elevato. Potrebbe essere necessario rallentare le cose, ma ne parleremo più avanti.

I software alternativi che potrebbero essere utili qui sarebbero quelli di CanIRank .

Analizza il loro contenuto con Surfer SEO

Oltre ai loro profili di link, si desidera esaminare da vicino il contenuto che è responsabile per aiutarli a classificare. Surfer SEO è uno strumento che ti aiuterà a farlo a un livello molto dettagliato. Non ti mostra solo quali parole chiave stanno usando, ma anche dove appaiono sulla pagina e in quali metadati.

Ti dà anche informazioni sulla lunghezza ottimale delle parole, che sta diventando sempre più importante man mano che Google affina la loro comprensione delle intenzioni di ricerca.

Cruscotto SurferSEO

Puoi utilizzare tutto ciò che impari in questo passaggio per aiutarti nella creazione dei contenuti, in seguito. Puoi leggere la nostra guida completa su come usare Surfer qui .

Naturalmente, prima di iniziare a scrivere qualcosa, vuoi sviluppare le parole chiave che utilizzerai per farlo. Torniamo ad Ahrefs per un minuto per fare proprio questo.

5. Ricerca di parole chiave

Esistono infiniti approcci per trovare le parole chiave giuste. Per te, l’approccio dovrebbe essere basato sull’obiettivo di affittare il sito web. La maggior parte dei tuoi clienti vorrà utilizzare il sito per generare lead.

Dovresti utilizzare parole chiave incentrate sulla fase finale di acquisto di un servizio o prodotto. Parole chiave come quelle che implicano “costo”, “dove trovare”, “come finanziare” ecc.

Modello a clessidra Smart Bear

Puoi scoprire più contesto per quell’immagine (originariamente da qui ) e molti altri metodi trattati nella guida alla ricerca di parole chiave Ahrefs . Ti consiglio di utilizzare i consigli lì per generare un elenco di parole chiave con …

  • Bassa concorrenza
  • Bassa difficoltà
  • Volume di ricerca ragionevole
  • Un numero ragionevole di clic associati

Con il tuo elenco di parole chiave al seguito, ora puoi iniziare il lavoro di creazione del contenuto per il tuo sito.

6. Scrivere contenuti

Dopo aver scritto alcuni contenuti di base della home page che descrivono l’area di competenza del tuo sito e alcuni contenuti di “informazioni” e “pagina di contatto” per fornire autorità e legittimità ai ricercatori, ti concentrerai principalmente sulla scrittura di articoli di blog informativi.

Ogni post dovrebbe essere densamente informativo e focalizzato sull’aiutare i lettori a fare il passo successivo per lasciare le proprie informazioni di contatto come lead.

I contenuti che non servono a questo scopo possono comunque aiutarti a classificarti, ma non è utile attirare visitatori con intenzioni sbagliate. Per approfondire questo, torniamo al nostro esempio in cui stiamo costruendo un sito di rango e affitto per colpire i paesaggisti di Hillsboro.

scrivere blogpost su wordpressDiciamo che la tua ricerca ha rivelato che l’installazione di giardini era un servizio senza molte difficoltà di parole chiave. Riduciamolo persino a “Native Plant Gardens”.

I tuoi contenuti non dovrebbero lasciare che il tuo sito web sia di natura commerciale. Invece, dovrebbe essere puramente informativo e lasciare che i collegamenti facciano il lavoro di indirizzare i lettori a fornitori specifici.

Il contenuto che hai creato potrebbe assomigliare a questo …

  • Gli arbusti che appartengono al tuo giardino di piante autoctone
  • Creare un budget per il tuo orto nativo
  • Come trovare un paesaggista che può installare orti nativi
  • Come prendersi cura di un giardino di piante autoctone dell’Oregon
  • Piante commestibili perfette per un giardino di piante autoctone dell’Oregon

Dovresti anche provare a colpire il maggior numero possibile di contenuti di alta qualità . Ricorda, questo non è solo a beneficio dei visitatori che ti stanno aiutando a classificare, ma anche ai futuri affittuari che decideranno se sei abbastanza legittimo da poter associare i loro affari con te.

7. Impostazione di Google My Business (GMB)

Per richiedere il vantaggio di presentarti nel pacchetto mappe di Google Maps, puoi provare a registrare il tuo sito su GMB.

Non saltare questo passaggio. Entrare nelle mappe di Google è cruciale, come noterai nella maggior parte dei risultati di ricerca locali, che il pacchetto di mappe è in realtà superiore rispetto alle schede organiche. Ciò significa essenzialmente che gli elenchi di mappe di Google ottengono più clic e quindi più lead.

L’intero processo viene ora eseguito tramite la dashboard GMB. Nella maggior parte dei casi, Google dovrà verificare un numero di telefono o un indirizzo aziendale legittimo affinché il tuo sito sia idoneo.

L’elenco completo dei modi in cui puoi essere verificato e tutti i processi per farlo è disponibile qui nella pagina di aiuto di GMB . Tutti i passaggi sono inclusi per la verifica da vari viali di contatto, come posta, telefono o e-mail.

Schermo GMBPer la verifica della posta, devi inserire la dashboard GMB e richiedere la verifica della posta. Ti verrà inviata una cartolina con un codice che dovrai inserire nella console.

Se riesci ad arrivare così lontano, avrai pieno accesso alle opzioni della dashboard, incluso l’accesso a un profilo in cui puoi fornire una descrizione con immagini e la possibilità di accettare recensioni.

Tieni presente che le ultime due opzioni (telefono, e-mail) sono disponibili solo per alcuni tipi di attività. Nella maggior parte dei casi, dovrai essere ben consolidato con una presenza visibile per qualificarti per entrambi.


8. Completamento SEO fuori sede

Un buon contenuto è solo l’inizio della classifica. Durante la creazione del contenuto, devi sviluppare il tuo profilo più ampio con un’aggressiva campagna SEO locale fuori sede (per ulteriori informazioni su come gestire una campagna SEO di successo, fai clic qui ).

Ma prima, vorrai concentrarti sulle tre seguenti aree di link building.

Citazioni di costruzione

Le citazioni sono i posizionamenti nelle directory aziendali locali. Questi sono molto semplici per qualificarsi e raccogliere. Sono importanti perché dimostrano molta rilevanza locale.

Inizia visitando le principali directory come Whitepages e Yellowpages e compilando un profilo. Quindi espandi a Yahoo! Piccole imprese e luoghi di lavoro di Bing . Assicurati di creare una Pagina aziendale di Facebook e altri profili di social media per catturare un po ‘di traffico lì.

Dopodiché, il prossimo passo è iniziare la ricerca di directory focalizzate sulla tua nicchia specifica. Una semplice ricerca su Google dovrebbe visualizzarne gli elenchi. Assicurati di scegliere quelli più pertinenti e di alta qualità e di distribuire le tue registrazioni in pochi mesi.

Oppure puoi semplicemente esternalizzare questa parte del processo. In genere, esternalizzo le mie citazioni costruendo al Web 20 Ranker .

Creazione di backlink

Ora, utilizza i dati raccolti durante gli audit di backlink sui tuoi concorrenti per iniziare a cercare alcuni dei loro migliori link. Volete un profilo diversificato di backlink che provengono da molte fonti diverse, ma in particolare, volete concentrarvi sulla costruzione di link post ospiti .

I post degli ospiti sono il modo in cui dimostri la tua rilevanza per il resto del tuo settore. Se posizionati correttamente e contenenti informazioni importanti, sono molto utili per la tua autorità in generale.

illustrazioni a ritroso

Scegli siti affidabili dai profili backlink dei tuoi concorrenti e inizia a inviare richieste. Assicurati di avere buoni argomenti pronti. Per idee, puoi tornare ai tuoi dati e vedere che tipo di argomenti hanno funzionato per ottenere l’approvazione dei tuoi concorrenti.

Potrebbe essere necessario lavorare sullo sviluppo di backlink per settimane e talvolta mesi prima di vedere movimenti seri, ma non lasciarti scoraggiare. Una volta finalmente raggiunto quel profilo sano, sarai perfettamente posizionato per affittare il tuo sito web.

9. Noleggiare il tuo sito Web

Se hai seguito tutti i passaggi precedenti, ora hai un sito Web che ha un peso per la sua nicchia locale. Potrebbe apparire in una serie di ricerche e persino eliminare alcune attività locali per termini chiave. È proprio dove vuoi essere e ora puoi iniziare a noleggiarlo per soldi.

Se non hai mai provato il processo prima, ci sono diversi modi in cui puoi trovare persone che vogliono affittare il tuo sito. Prova tutti i seguenti …

Aziende che chiamano freddo

Basta effettuare alcune chiamate. Assicurati di avere i tuoi dati a portata di mano perché vuoi essere in grado di comunicare il tuo valore. Il tuo passo è che hai un sito classificato che attualmente sta raccogliendo lead e che sei disposto a indirizzare quei lead a quell’attività per una tariffa mensile.

uomo che per mezzo del cellularePotrebbero esserci delle trattative coinvolte. Ad esempio, l’azienda potrebbe voler vedere qualche tipo di contenuto aggiunto o allontanarsi dalla discussione sui servizi che non offre.

Allena il tuo miglior giudizio per fare un affare con cui puoi convivere. Se hai effettuato la prima volta, non preoccuparti. Stai solo noleggiando, dopo tutto. Puoi riprovare con un nuovo cliente se il primo decide di partire quando aumenti le tue tariffe.

Vendita di lead ai mediatori di Middleman

Puoi collaborare con i servizi locali e nazionali che acquistano lead a un prezzo inferiore e quindi effettuano un taglio per inoltrarli ai loro clienti esistenti. Questa può essere un’ottima opzione se hai avuto problemi a localizzare aziende che erano disposte ad acquistare i tuoi contatti nel primo passo.

Non ti pagheranno quanto una società, ma non ti chiederanno di apportare modifiche al tuo sito per adattarle. Vogliono solo i lead e non importa molto di come li hai ottenuti in primo luogo.

Utilizzo delle reti per vendere lead

illustrazione delle entrate

Potresti essere in grado di individuare reti nella tua nicchia che esistono come un mercato per introdurre generatori di piombo alle aziende che desiderano acquistare. Prenderanno spesso un taglio di denaro più piccolo rispetto a un intermediario, o non taglieranno affatto se stai pagando le loro quote associative.

Se esplori completamente tutte queste opzioni, non dovresti avere problemi a trovare qualcuno disposto ad affittare il tuo sito classificato e, una volta che lo hai realizzato, hai finito.

Inizia sui primi passi

Ora hai imparato una strategia di marketing digitale completa per creare un sito Web di rango e affitto.

Voglio avere tue notizie se hai altre domande sul posizionamento e sull’affitto o se hai dei suggerimenti per i miei lettori su come rendere questo processo ancora più semplice. Attendiamo un vostro riscontro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1683 shares
Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close