Cerca

Come ottenere 40.000 lettori sul tuo Blog senza fare Guest Blogging

“Non può essere!”

Ah, ma è vero!

Non solo, questo nuovo blog non riguarda marketing, blog o guadagni online!

Rinfrescante, vero?

Solo pochi mesi fa ho iniziato il mio recente progetto, un blog di musica elettronica di nome Sophistefunk.

Prima di entrare nei dettagli, andiamo con la merce:

Sopra è il mio screenshot più recente di Google Analytics e, come puoi vedere, ho colpito oltre 40000 visitatori unici dopo essere stato in diretta solo per pochi mesi.

E l’ho fatto senza un singolo guest post su questo blog!

Ma come?

Bene, questo è quello che sono qui oggi per dirtelo!

Se stai cercando una sorta di salsa segreta, cerca altrove, ma se vuoi vedere alcune implementazioni intelligenti di tecniche di successo che puoi usare in qualsiasi nicchia, continua a leggere, questo post è per te.

Prima di tutto, lascia che ti spieghi perché non ho utilizzato la pubblicazione degli ospiti per questo nuovo blog …

Seriamente, perché nessun post per gli ospiti?

Quando si tratta di blog degli ospiti, mi darò una pacca sulla spalla e dirò che sono abbastanza esperto nel processo: l’ho usato per far crescere quasi tutti i blog con cui abbia mai iniziato / lavorato.

Quasi .

Ciò che non ti dicono molto spesso nel mondo dei blog è che a volte la pubblicazione degli ospiti non è sempre un’opzione praticabile a seconda della nicchia in cui ti trovi.

Certo, ci sono sempre modi per pubblicare sul tuo blog (non importa l’argomento) su siti di “blog sui blog” (solo una piccola parte dei quali contiene informazioni utili, per fortuna Kikolani fa parte di quella piccola frazione).

Il fatto è che questi tipi di visitatori non sono sempre ideali: il loro interesse principale è nei blog, non necessariamente l’argomento di cui tratta il tuo blog.

Ho davvero riscontrato questo problema con il mio blog di musica elettronica: i blog di musica non accettano MAI i post degli ospiti, perché dovrebbero?

La maggior parte dei post su un sito musicale saranno focalizzati sui media (video e audio) e sono relativamente brevi, non è necessario coinvolgere un altro autore.

Quindi, per tutto il supporto che il guest blogging riceve (e giustamente), quando si tratta di una nicchia in cui non è possibile realisticamente usarlo come metodo di generazione del traffico in modo coerente, cosa deve fare un blogger? Totalmente rinunciare alla nicchia?

NO!

Dove c’è una volontà, o più specificamente, una volontà di fare delle gambe, c’è un modo.

Di cosa tratta veramente il guest blogging …

Per quanto il blog degli ospiti possa essere per il traffico diretto, la sensibilizzazione e il traffico indiretto in termini di backlink e SEO, il vero vantaggio del blog degli ospiti è che ti consente di costruire relazioni con persone influenti nella tua nicchia.

In realtà, fornire un sacco di valore con un ottimo post per gli ospiti può andare molto più lontano di una manciata di nuovi visitatori del tuo sito: fornendo valore a un autore di un blog popolare, pianti i semi per costruire una relazione che può risultare in questo autore stai facendo molto di più per te che accettare semplicemente il tuo post.

Nella mia intervista con Leo di BufferApp , Leo ha dichiarato di ritenere che uno degli aspetti più potenti del blog degli ospiti sia che in genere porta al reciproco rapporto tra l’invio del post degli ospiti e l’autore del blog.

Cioè, se offri un sacco di valore a un altro blogger con un post ospite, spesso ricambieranno controllando i tuoi contenuti e se a loro piace ciò che vedono, lo condivideranno con i loro follower non perché si sentono in debito, ma perché vogliono condividere contenuti fantastici .

Questi tipi di relazioni sono assolutamente essenziali se desideri creare un blog popolare in una nicchia di destinazione e il blog degli ospiti è in realtà solo un mezzo per raggiungere tale scopo, piuttosto che il vero scopo stesso.

Quindi sapevo che avrei potuto riuscire nell’obiettivo finale di costruire relazioni, l’unica cosa che mi mancava davvero era l’uso del blog degli ospiti per servire come “rompighiaccio” per le persone influenti nella mia nicchia.

Poi mi ha colpito.

E se questa volta altri blogger NON fossero le persone più influenti nel mio argomento?

Come costruire relazioni

Ho iniziato a rendermi conto che nella mia nicchia, in realtà erano i musicisti a essere i più influenti in termini di seguaci di grandi dimensioni e pubblico ricettivo: i blog di musica sono una decina, quindi costruire relazioni con gli artisti è stato un modo infallibile per me su.

Ho iniziato a rendermi conto che in questa circostanza non avevo bisogno di blog per gli ospiti e le mie scoperte mi hanno portato a 3 punti principali di cui parlerò oggi con te:

  1. Perché l’e-mail è il più grande “social network” di tutti
  2. A volte è meglio fare rete con chi ti circonda, piuttosto che con quelli “sopra” di te
  3. I social media, se usati correttamente, aiutano le piccole idee a fiorire in progetti più grandi

Tutte e 3 queste tecniche hanno svolto un ruolo vitale nel creare il traffico coerente che vedo oggi, e di seguito ti mostrerò esattamente come ci sono andato.

1.) Email Is King: inchinati al più grande “social network”

Ho sempre avuto un modo di dire quando si tratta di blog che sciocca molte persone quando lo ascoltano per la prima volta, ma lo sostengo fino ad oggi …

Dovresti passare quasi tutto il tempo nel tuo client di posta elettronica come scrivi messaggi per creare il tuo blog!

Potrebbe sembrare folle, ma come molti blogger esperti sanno, l’e-mail è dove accade tutta la magia!

Certo, i social media sono una grande fonte di generazione di traffico, e tenersi in contatto con le persone sui social network è un ottimo posto per costruire relazioni (ci entreremo un po ‘), ma il fatto rimane che la “carne” della tua attività i rapporti si svolgeranno dietro le quinte, tramite e-mail.

Dovresti essere fluente con le tecniche di scrittura e-mail appropriate se stai scrivendo post sul blog.

Pensaci: conosci il modo migliore per avvicinarti a qualcuno per inviare un blog di guest?

Che ne dici di richieste più grandi, come interviste, collaborazioni o chiedere loro di supportare i tuoi contenuti perché pensi che sarebbero interessati a ciò?

Potrebbe sembrare spaventoso, ma dovrai sapere come parlare con gli influenzatori via e-mail e sapere come catturare la loro attenzione.

Ho usato l’e-mail come spina dorsale assoluta per attirare l’attenzione sul mio blog.

In generale, i miei due tipi di post più popolari (tenendo presente che si tratta di un blog musicale) sono:

  1. Interviste con artisti
  2. Prime di brani nuovi di zecca

Nessuna di queste cose può essere realizzata senza l’uso della posta elettronica, quindi, indipendentemente da quanti tweet ho inviato, posso tranquillamente attribuire al mio blog la rottura della “gobba iniziale” solo dalla mia costante qualità dei contenuti e dal mio efficace uso della posta elettronica .

Ci sono alcuni punti chiave che voglio che tu sappia quando si tratta di e-mail (e sono un ragazzo per inviare e ricevere un sacco di e-mail …)

  • Mantieni sempre i tuoi messaggi brevi, a meno che tu non abbia raggiunto un accordo con il destinatario per parlare a lungo di un argomento
  • Mantieni la linea dell’oggetto il più semplice possibile e usa i numeri in modo che le persone possano valutare l’impegno nel tempo
  • Prova a fare riferimento a un’esperienza passata con la persona in questione, anche se è solo qualcosa del tipo “mi è piaciuto il tuo ultimo video / progetto / post sul blog”

Ecco un esempio di email che ho usato per ottenere interviste con musicisti famosi:

Riga dell’oggetto: 3 domande di intervista rapida

[Nota come mi occupo di ciò che riguarda l’intervista, uso un numero e la parola “veloce” per indicare un piccolo carico di lavoro e arrivare subito al punto]

Ehi (nome dell’artista),

Volevo solo inviarti un’e-mail veloce, ultimamente ho ripetuto il tuo ultimo album e ti ho presentato tantissimo sul mio blog Sophistefunk.com, grande fan della tua musica.

Mi chiedevo se hai avuto il tempo di rispondere a 3 domande di interviste rapide per me e i miei lettori, so che sono sempre entusiasti del tuo lavoro e sarebbe un piacere presentare alcuni dei tuoi pensieri sul mio blog.

Ho già fatto interviste precedenti con [Esempio] e sono andate davvero bene: http: // LinkToAPastInterview

Ecco le domande qui sotto, grazie ancora per il tuo tempo e continua a fare ottima musica, e continuerò a supportarla =)

Noterai che sostengo un massimo di 3-5 paragrafi , con non più di due frasi per paragrafo.

In realtà, più corto è il migliore, questo in realtà era un po ‘più lungo di un esempio perché volevo inserire alcune strategie.

Noterai anche che inizio con “Sono un fan”, a significare un po ‘di lealtà verso la persona a cui mi sto rivolgendo.

Dichiaro anche i vantaggi in modo diretto: “Il mio pubblico piacerebbe …”, dicendo alla persona che ho un pubblico a cui potrebbero essere più esposti.

Infine, inserisco il miglior esempio che ho, uno dei miei è un’intervista a Michal Menert , che ha ottenuto oltre 180 condivisioni in 24 ore .

2.) Networking con chi ti circonda

Quando si tratta di creare connessioni reali e fare reti intelligenti, la maggior parte delle persone ha l’idea giusta, ma troppo spesso vedo persone che cercano di fare rete solo con persone “al di sopra di esse” e spesso perdono le grandi connessioni che sono in chiaro vista intorno a loro .

La cosa interessante del networking con il “ragazzino” è che sono molto più propensi a ricambiare , e mettendo in mostra il loro contenuto, stai mettendo i riflettori su un promettente, che è molto più interessante che pubblicare sul “grande” ragazzi ”che già tutti conoscono.

Questo tipo di networking può essere davvero gratificante, basta guardare come il post di Tom Ewer su 5 blogger non A-List che dovresti seguire è stato menzionato su uno dei più grandi post Problogger dell’anno e come lo sto citando proprio ora!🙂

Quindi, come sono stato in grado di utilizzare “aiutare il ragazzino” per costruire il mio blog fino a 40.000 visitatori e, soprattutto, come puoi fare lo stesso?

Quando si tratta di gestire un blog musicale, gli artisti sono i re , poiché sono davvero i fornitori di contenuti per il tuo sito (anche se ho pubblicato i miei pensieri e il podcast di musica elettronica occasionale, gli artisti continuano a dominare il posatoio).

Ho iniziato a rendermi conto che la mia interpretazione di artisti molto più piccoli aveva un impatto relativo maggiore , in quanto presentando la loro musica o collegandoli a loro, stavo inviando loro una quantità rispettabile di traffico, ma un semplice lancio sul radar di enormi artisti popolari .

Con la musica di un artista più grande, non avrei nemmeno ricevuto un tweet amichevole (non per mancare di rispetto a loro, con più popolarità arriva meno tempo per il networking con siti di piccole e medie come la mia).

Tuttavia, quando presenterei un artista indipendente o “appena iniziato”, condividono quasi sempre il post sui social network, mi inviano un’email di ringraziamento e molto altro (come fornire musica inedita, solo per il mio sito!)

Pensi che questa strategia sia esclusiva per la mia nicchia?

Prova a sostituire la parola “blogger” con “artista” nei paragrafi precedenti.

Puoi perseguire la stessa strategia, raggiungendo “up and comers”, connettendoti e presentandoti presto come superstar nella tua nicchia.

La mia opinione personale su questa strategia?

Ho iniziato un servizio settimanale chiamato “Segui venerdì” in cui avrei caratterizzato 7 artisti indipendenti che mi avevano inviato le loro tracce.

Abbinando questi artisti di talento ma non ancora affermati, vorrei 7 personalità separate (e il loro seguito crescente) condividendo lo stesso post tutti in una volta.

Questo non solo ha fornito una funzionalità unica per il mio sito, ma mi ha immediatamente procurato più link e condivisioni social.

Divertente come funziona: le persone che hanno molto da guadagnare da te citandole saranno grate in cambio.

Come applicare questo al tuo blog: oltre a pubblicare un post in primo piano o a collegarti ad altri blogger, interagisci direttamente con loro!

Ad esempio: ho fatto un’intervista a Rafal Tomal (capo designer di Copyblogger) e Alex Mangini (proprietario di Kolakube) per il mio blog di marketing Sparring Mind .

Questo post ha avuto una risposta tremendamente positiva, ed è stato perché ho preso due talentuosi designer WordPress che erano affermati, ma non così conosciuti da farli “discutere troppo”, e li ho fatti dare le loro opinioni reali su che tipo di i design dei blog si convertono bene.

Ho preso un argomento che la gente voleva leggere, ho trovato talenti poco apprezzati che sapevano di cosa stavano parlando e li ho messi insieme per un post sulla dinamite.

Che tipo di interviste e collaborazioni potresti creare con i blogger emergenti nella tua nicchia?

Ho dovuto farmi questa domanda per entrambi questi progetti, ma per il mio blog musicale ho deciso di andare con i musicisti rispetto agli altri blogger, ma il concetto generale rimane lo stesso: collaborare con talenti unici è un ottimo modo per costruire un rapporto con i talenti persone e anche fornire contenuti utili con esso.

3.) Utilizzo corretto dei social media (risparmio di tempo e sanità mentale)

Ho una relazione di amore / odio con i social media.

Da un lato, è ottimo come “rompighiaccio” e creare connessioni che hanno effetti positivi a lungo termine per il tuo marchio, oltre ad essere una buona fonte di traffico.

D’altra parte, a meno che tu non stia perseguendo attivamente questi obiettivi finali, i social media possono essere una completa perdita di tempo , anche peggio, ti fa sentire che stai “lavorando sulla tua attività” quando in realtà stai facendo un sacco di Niente.

La cosa con un’e-mail “fredda” è che, senza riconoscerti, alcune persone potrebbero semplicemente ignorare il tuo contatto iniziale o essere riluttanti a risponderti.

Ho scoperto che per i miei blog, i social media (in particolare Twitter ), sono fantastici per gettare le basi per future discussioni via e-mail, che di solito sono dove il vero lavoro viene svolto (ti sto dicendo, l’e-mail è davvero il miglior cane).

Spesso è semplice come “taggare”, utilizzando menzioni su Facebook o Twitter per far sapere a un blogger (o nel mio caso un musicista) di averlo menzionato in qualche modo.

Lo farei spesso per le nuove anteprime musicali e molti artisti mi rallegrerebbero volentieri al loro grande seguito, proprio per ringraziare.

Il noto professore di psicologia Robert Cialdini (autore del famoso libro Influence) descriverà questo processo come reciprocità, su uno dei 6 modi chiave per essere più influenti.

Dare agli altri spesso li porta a restituire, e la scala è importante nel determinare se ricambieranno e in che modo.

Ciò che intendo per “scala” è quanto il tuo atto iniziale li influenza, ecco perché il collegamento con quei “intorno a te” funziona così bene: il tuo impatto su di essi è molto maggiore.

I social media sono il tuo modo di avvisarli che stai facendo , e un ottimo modo per “perseguire” il traffico e aumentare l’influenza della tua rete, piuttosto che stare semplicemente in attesa e aspettare che accadano queste cose.

Uso i social media per due scopi molto specifici per il mio blog, uno che è qualcosa di generale che qualsiasi blog può fare e un altro che è molto specifico di nicchia ma mi porta molto traffico. (Spero che ti serviranno come ispirazione per te).

Il primo che ho brevemente accennato sopra: utilizzo i social media come rompighiaccio per progetti più grandi.

In genere lo faccio avviando una conversazione con gli ultimi tweet di una persona specifica e in seguito faccio sapere loro che mi piacerebbe chattare con loro via e-mail.

Quando le persone ti vedono interessato a discutere qualcosa via e-mail, sono generalmente ricettivi se ti sei mostrato un essere umano coerente con una buona etichetta sui social media: ciò significa che molto probabilmente la tua e-mail sarà molto interessante per loro.

Il secondo è una semplice notifica, è qualcosa che uso per esercitarmi nel blog degli ospiti efficace ed è anche qualcosa che uso per il mio blog musicale.

Su un post degli ospiti, avvisare le persone tramite i social media (o se hai stabilito una relazione, via e-mail) è un ottimo modo per avvisare che hai messo in evidenza qualcosa che hanno su un grande blog.

Probabilmente ricambieranno condividendo il post con i loro follower, dal momento che li caratterizza e vogliono ripagarti per la menzione.

Con il mio blog musicale, invece, vorrei informare tutti gli artisti indipendenti che propongo usando menzioni di Twitter e tag di Facebook.

Il fatto è che il 95% delle persone avrebbe poi condiviso il post , grato di aver avuto il tempo di presentare la loro musica.

È probabile che i blogger facciano lo stesso, specialmente se ti connetti intorno a te come ho detto sopra (i grandi blogger non hanno sempre il tempo di ricambiare).

Quindi, non solo utilizzare i social media per condividere link e post sui tuoi pensieri, usalo per essere social , avvisando le persone e rompendo il ghiaccio, che si spera porti a discussioni più produttive via e-mail.

A voi…

Hai mai riscontrato un problema in cui la pubblicazione degli ospiti non era davvero efficace per il tuo blog?

Hai trovato l’email molto più fondamentale per la crescita del tuo blog rispetto ai social media?

Fammi sapere nei commenti qui sotto e grazie per aver letto!

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close