Cerca

Come monetizzare un Blog e fare soldi nel 2020! Guida definitiva

Qualche anno fa, l’idea di avere un blog o fare soldi attraverso il tuo blog sembrava un sogno. I pochi che furono fortunati ad averne uno dovettero pagare migliaia di dollari per installarlo e mantenerlo.

Oggi, creare un blog è facile come creare un account e-mail. Tutto quello che devi fare è ottenere un dominio, iscriverti a un buon servizio di web hosting , scaricare e installare WordPress , creare contenuti e sei pronto per partire.

Sommario

  • 1. Perché è necessario avviare un blog e monetizzarlo?
  • 2. Quindi, di cosa hai bisogno per avviare un blog WordPress?
  • 3. Impostazione del tuo blog WordPress: passaggi rapidi
  • 4. Come monetizzare il tuo blog? 20+ modi per monetizzare il traffico
    • 4.1. Google AdSense
    • 4.2. Marketing di affiliazione
    • 4.3. Diventa un blogger freelance
    • 4.4. Vendi eBook
    • 4.5. Crea e vendi corsi online
    • 4.6. Ospita un webinar a pagamento
    • 4.7. Avvia un vertice virtuale nella tua nicchia
    • 4.8. Post sponsorizzati
    • 4.9. Fatti pagare per recensire i prodotti
    • 4.10. Offri un sito di abbonamento a pagamento
    • 4.11. Crea un forum riservato solo ai membri
    • 4.12. Crea comunità di domande e risposte
    • 4.13. Diventa un consulente
    • 4.14. Diventa un allenatore
    • 4.15. Vendi annunci utilizzando un plug-in di gestione di WordPress
    • 4.16. Acquisto e vendita di siti Web (lancio)
    • 4.17. Ottieni concerti in pubblico come influencer
    • 4.18. Crea directory aziendali a pagamento
    • 4.19. Crea una bacheca di lavoro
    • 4.20. Crea un calendario degli eventi con invii a pagamento
    • 4.21. Crea un negozio Dropshipping
    • 4.22. Sviluppa plugin WordPress
    • 4.23. Accetta donazioni
  • 5. In conclusione

Ma qual è la tua intenzione di creare un blog?

È per mostrare la tua abilità di scrittura, ispirare il tuo pubblico, esprimere la tua passione per un determinato argomento, acquisire nuove competenze, incontrare nuove persone, costruire il tuo marchio online o generare entrate?

Bene, ci sono numerosi motivi per cui le persone scelgono di iniziare a scrivere sul blog . Ma la verità è che, affinché il tuo blog abbia successo, devi sapere cosa e perché stai bloggando.

In questo articolo, esamineremo i diversi modi in cui puoi sfruttare il blog come mezzo per generare reddito online, sia come seccatura laterale che come carriera a tempo pieno.

Quindi, se vuoi guadagnare $ 500, $ 1,000, $ 10.000 o $ 1,000,000 al mese, questo post fa per te.

Non ci credi ancora?

Cerca blogger come Pat Flynn di  Smart Passive Income , Neil Patel di  neilpatel.com  e   co-fondatore di Kissmetrics e Jon Morrow di  Smart Blogger , solo per citarne alcuni. Questi blogger hanno una cosa in comune. Guadagna oltre $ 1 milione all’anno.

Con questo in mente, ora diamo un’occhiata ai diversi modi in cui puoi monetizzare il tuo blog su WordPress e creare un blog vivente.

Perché è necessario avviare un blog e monetizzarlo?

Ci sono molte ragioni per iniziare un blog. Per coloro che non si sono ancora uniti al carrozzone, ecco alcuni dei motivi.

  • Blog come hobby
  • Per costruire il tuo marchio online
  • Per generare reddito
  • Bloggare come una strada per incontrare nuove persone
  • Condividi le tue esperienze di vita
  • Ispirare e mostrare le tue capacità di scrittura al tuo pubblico

Bene, le ragioni sono infinite. Ma la cosa più importante è sapere perché e di cosa vuoi blog, soprattutto se vuoi fare soldi.

Principalmente perché il blogging ha molto di più che creare contenuti e pubblicarli su WordPress. Dovrai commercializzarlo, aggiungere alcuni elementi grafici, gestire la SEO , gestire gli aspetti tecnici e altro ancora.

Tuttavia, nessuna di queste abilità è la scienza missilistica e con un piccolo sforzo e un duro lavoro, il tuo viaggio verso i blog e fare soldi online può rivelarsi incredibilmente fruttuoso.

Quindi, di cosa hai bisogno per iniziare un blog WordPress?

Per impostare un blog su WordPress, ci sono due cose fondamentali che ti occorreranno:

  • Un nome di dominio :  questo è il nome del tuo sito Web che le persone digiteranno sul proprio browser per accedere al tuo sito Web, ad esempio  www.mywebsitename.com . Esistono diversi registrar di domini tra cui scegliere, come Namecheap, GoDaddy, Bluehost, Hostgator e molti altri. In genere un nome di dominio costa tra $ 10 all’anno e $ 15 all’anno.
  • Servizio di web hosting :  è qui che il tuo blog live verrà “archiviato”. L’hosting Web consente ai tuoi visitatori di accedere al tuo blog sul World Wide Web (www). Il web hosting in genere costa tra $ 3 al mese a $ 10 al mese.

Consigliamo Bluehost per i siti WordPress ospitati autonomamente. Tuttavia, puoi scegliere un piano di hosting da altri fornitori in base al tuo budget.

Nota che quando parliamo di WordPress, ci riferiamo a wordpress.org e non a wordpress.com. Il motivo per cui abbiamo scelto wordpress.org è che è gratuito. Puoi anche eseguire tu stesso l’installazione, l’hosting, i plug-in di installazione e, soprattutto, monetizzarlo.

Inoltre, la piattaforma è utilizzata da quasi tutti i blog di successo su Internet. Stiamo parlando del 34% di tutti i siti Web su Internet.

Configurare il tuo blog WordPress: passaggi rapidi

Probabilmente ti starai chiedendo, ora che ho un nome di dominio e un hosting, quali sono le prospettive?

Il processo è molto semplice e non dovrebbero essere necessari più di 20-30 minuti per avere il tuo blog attivo e funzionante. Tutto quello che devi fare è seguire i seguenti passi.

Passaggio 1:  scaricare e installare WordPress sul server di hosting.

Passaggio 2:  seleziona il tema WordPress preferito per controllare l’aspetto visivo del tuo blog. Ci sono migliaia di temi gratuiti e premium che puoi installare sul tuo blog. Scegli uno che sia semplice nel design in modo da mantenere le cose pulite e chiare e migliorare la tua esperienza utente .

Passaggio 4:  crea il tuo primo post e pubblicalo. WordPress utilizza l’editor basato su blocchi per aiutarti a creare layout straordinari per i tuoi contenuti.

Passaggio 5:  installa plug-in e personalizza il tuo blog. Dopo aver pubblicato il tuo primo post, dovrai aggiungere alcuni elementi cruciali. Questi includono iscrizioni a newsletter, moduli di contatto , cursori, gallerie e molti altri. Si noti che elementi come tali moduli di contatto sono molto cruciali quando si imposta un blog in quanto aiutano gli utenti a inviarti direttamente un’e-mail

Per aggiungere questi elementi, devi installare un plugin. Una cosa su WordPress è che ha un’enorme directory di plugin. Quindi, indipendentemente da ciò che vuoi realizzare, c’è un plugin per l’attività specifica.

Passaggio 5:  imposta Google Analytics . Google Analytics ti consente di vedere il numero di visitatori che visitano il tuo blog e da dove provengono. È quindi fondamentale impostare Google Analytics nelle prime fasi.

Passaggio 6:  ottimizza il tuo blog per SEO. È comune per la maggior parte dei principianti trascurare l’ ottimizzazione SEO quando iniziano a blog. SEO è importante in quanto aiuta a migliorare il tuo posizionamento nei motori di ricerca. Per iniziare, installa il plug-in SEO RankMath .

Passaggio 7:  monetizza il tuo blog. Ora che il tuo blog è già impostato, probabilmente stai pensando a come farai soldi da esso. Bene, ci sono molti modi per monetizzare il tuo sito. A dire il vero, non è così facile come sembra. Dovrai fare un lavoro genuino.

Ecco alcuni modi legittimi che puoi utilizzare per monetizzare i contenuti del tuo blog.

1Google AdSense

Se stai cercando di guadagnare con il tuo blog, il modo più semplice e facile è tramite Google AdSense . Per iniziare su AdSense, tutto ciò che devi fare è aggiungere uno script di Google sul tuo blog che ti consentirà di visualizzare annunci pubblicitari.

Google AdSense utilizza l’approccio del costo per clic (CPC) in cui vieni pagato una tariffa fissa ogni volta che un utente fa clic sull’annuncio. La tariffa impostata viene impostata dall’inserzionista.

Mentre Google AdSense può farti guadagnare una quantità significativa di entrate, è importante notare che Google AdSense dipende dalla qualità dei tuoi contenuti che pubblichi sul tuo blog e dalla quantità di traffico che attira. Fondamentalmente, maggiore è il traffico, migliori sono i rendimenti.

Tieni presente che il tuo blog deve appartenere alla rete AdSense prima di poter iniziare a visualizzare annunci. Ciò significa che il tuo blog deve essere approvato da Google AdSense. Puoi anche provare  media.net , che è un’alternativa migliore ad AdSense. Hanno anche pagamenti abbastanza buoni.

2Marketing di affiliazione

Non possiamo parlare di monetizzazione del blog senza parlare di marketing di affiliazione. Ma cos’è il marketing di affiliazione e perché è così popolare tra i marketer digitali di tutto il mondo?

Marketing di affiliazione

Il marketing di affiliazione è una strategia di marketing in cui tu, come blogger, consigli un determinato prodotto o servizio al tuo pubblico attraverso il tuo blog usando speciali link di tracciamento. Viene quindi pagata una commissione dal rivenditore (principalmente siti di e-commerce) per le vendite e il traffico generato dai referral.

Un buon esempio di marketing di affiliazione è quando crei un post su un’azienda a cui sei affiliato, ad esempio una linea di abbigliamento. Quindi, dovrai scrivere qualcosa che riguardi la qualità, le celebrità che indossano le loro linee di abbigliamento, la cura del prodotto, il costo, le offerte e altro ancora.

Quindi includere un collegamento, pulsante o banner pubblicitari che il lettore utilizzerà per accedere direttamente al sito di e-commerce in cui è possibile acquistare l’articolo e ordinarlo in base ai consigli.

Lo stesso approccio si applica quando si consiglia i servizi. Il modo migliore per iniziare con il marketing di affiliazione è iniziare a consigliare i prodotti che hai già utilizzato o quelli che già usi ai tuoi lettori.

Ad esempio, se usi Bluehost per ospitare il tuo sito, puoi consigliarli iscrivendoti al loro programma di affiliazione. Altri luoghi famosi in cui è possibile trovare prodotti per promuovere e guadagnare una commissione includono Amazon, Walmart, e-bay, BestBuy, tra gli altri.

Dopo aver scelto i prodotti da promuovere sul tuo blog WordPress, puoi utilizzare un plug-in come PrettyLinks per gestire facilmente i tuoi link di affiliazione.

3Diventa un blogger freelance

Un’altra strategia che puoi implementare per monetizzare il tuo blog è offrire servizi freelance professionali attraverso il tuo blog. Una cosa del freelance è che non è necessario effettuare alcun investimento iniziale in termini di denaro.

Blog freelance

Tutto quello che devi fare è offrire le tue abilità e competenze nella tua area di nicchia. E se al tuo pubblico piace quello che fai, possono assumerti per svolgere alcune attività per loro.

Ad esempio, se sei bravo a cuocere al forno o al caffè, puoi blog su macchine da forno o da caffè e le aziende possono assumerti per creare contenuti per aiutare ad alimentare il loro marketing.

I dati statistici indicano che un libero professionista medio negli Stati Uniti guadagna una media di $ 40.000 all’anno. Ciò significa che le tariffe possono essere più alte o più basse per alcuni liberi professionisti, in particolare i principianti.

Tuttavia, se i tuoi contenuti sono oro puro, il tuo pubblico potrebbe essere disposto a pagare prezzi più alti per tenerti motivato e anche, in modo da non smaltirli per quelli migliori.

Nota, tuttavia, che come libero professionista, devi posizionarti nel giusto mercato o nicchia per poter fare soldi. Alcune nicchie, come la nicchia tecnologica, devono creare costantemente nuovi contenuti.

Ciò significa che dovranno assumere scrittori regolarmente per rimanere in vantaggio. Quindi, come blogger freelance, la cosa migliore è perfezionare le tue abilità in una nicchia specifica e posizionarti in essa. Ricorda, non hai bisogno di troppo traffico ; tutto ciò che devi mostrare è la tua abilità.

4Vendi eBook

Gli eBook sono un mezzo a bassa manutenzione per fare soldi online. Sono relativamente facili da creare poiché soprattutto quello che devi investire è il tuo tempo e quindi valutarli adeguatamente.

vendere ebook

Un aspetto degli eBook è che puoi usarli per testare quante persone sono interessate ai tuoi contenuti e se sono disposti a pagare per questo.

Sono una strategia a basso rischio per verificare se i tuoi visitatori ottengono valore dai tuoi contenuti. Inoltre, non è necessario un traffico maggiore per vendere i tuoi eBook. Tutto ciò di cui hai bisogno è una strategia di marketing perfetta e un elenco di e-mail, e sei a posto.

Esistono diversi modi in cui puoi scegliere di vendere il tuo eBook. Il modo più semplice e redditizio è venderlo attraverso il tuo blog. Con questo metodo, otterrai tutti i tuoi profitti.

Tutto quello che devi fare è progettare una bella copertina e convertirla in PDF. Puoi utilizzare uno strumento come  Canva  o Photoshop per la copertina e quindi utilizzare Easy Digital Downloads per i download digitali per creare il tuo negozio online di eBook.

Un’altra opzione è quella di vendere il tuo eBook tramite Amazon Kindle o Kobo. Tuttavia, se scegli di vendere tramite Amazon kindle, manterrai solo il 70% degli utili.

5Creare e vendere corsi online

Un altro modo redditizio di monetizzare il tuo blog è la vendita di corsi online. I corsi online di solito vendono a un prezzo migliore rispetto agli eBook poiché vendi la tua esperienza.

vendere corsi online

Tuttavia, non è necessario essere un maestro in quella zona. Ciò di cui hai bisogno per insegnare un corso online è conoscere più del tuo pubblico e avere le competenze per rappresentare le informazioni in un modo che trasuda valore.

Ad esempio, non devi essere un pasticcere certificato per poter insegnare alle persone come cuocere. Se riesci a cuocere meglio della maggior parte delle persone, puoi creare il tuo corso online.

Puoi vendere i tuoi corsi online su WordPress , ma dovrai investire in materiali come modelli, download, liste di controllo, diapositive, quiz e altro. Dovrai anche decidere su quanti livelli offrirai: la maggior parte dei siti eCommerce una versione base e una versione premium.

Il motivo per offrire il corso su diversi livelli è che tu possa offrire un supporto personalizzato. Alcuni plugin WordPress comuni che puoi utilizzare per creare i tuoi corsi includono LearnDash, Courseware WP, LearnPress e LifterLMS.

6Ospita un webinar a pagamento

Un altro modo in cui puoi sfruttare per monetizzare il tuo blog è ospitando un webinar. I webinar, proprio come i corsi online, possono essere utilizzati per far crescere la tua attività, condividere idee e creare un pubblico.

creare webinar

L’unica differenza tra i corsi online e i webinar è che i webinar sono in diretta e normalmente consistono in una sezione di domande e risposte. WordPress ti consente di pubblicizzare il tuo webinar, ospitare un webinar a pagamento e registrare i partecipanti.

Puoi rendere il tuo webinar più persuasivo e allettante offrendo un bonus alla fine. Questo fungerà da ulteriore incentivo che farà rimanere i tuoi potenziali clienti fino alla fine.

Ad esempio, se il tuo webinar riguarda “Come personalizzare il tuo sito WordPress”. Puoi posizionare la tua email in questo modo, “Ho ricevuto domande su come personalizzare un sito Web WordPress. Quindi, entro la fine del webinar, inserirò una guida pratica gratuita che verrà successivamente venduta per $ 67. Agire ora e ottenerlo gratuitamente. ”

La tua intenzione è di convincere i tuoi potenziali clienti a registrarsi, presentarsi e rimanere fino alla fine del webinar. In questo modo, sarai in grado di convertirli offrendo qualcosa di valore senza costi aggiuntivi.

7Avvia un vertice virtuale nella tua nicchia

I vertici virtuali o le conferenze virtuali sono molto più simili ai webinar. La differenza principale è che, a differenza dei webinar, i vertici virtuali sono più coinvolgenti e interattivi.

Expo del vertice virtuale

Sono essenzialmente conferenze online in cui interagisci con i tuoi lettori su determinati argomenti che li interessano. Puoi persino invitare un host, un numero di relatori e fare una sessione di domande e risposte.

I vertici virtuali sono normalmente gratuiti. Tuttavia, dovrai vendere un “pass per tutti gli accessi” per guadagnare denaro. I pass per l’accesso illimitato consentono ai partecipanti di accedere al materiale della conferenza dopo il summit ogni volta che lo desiderano.

Puoi anche fare soldi vendendo corsi relativi all’argomento discusso al vertice o vendere piani di abbonamento. Ciò che rende i vertici virtuali un’ottima opzione di monetizzazione per i blogger è il fatto che non è necessario essere un famoso blogger per ospitarne uno.

Puoi scegliere di collaborare con altri influenti blogger nella tua nicchia. Questo ti aiuterà a guadagnare un po ‘di credibilità. Puoi usare uno strumento come Buzzsumo per trovare influencer con cui puoi connetterti. Tutto quello che devi fare è andare alla loro home page, digitare la parola chiave di nicchia, quindi fare clic sulla scheda Influencer.

8post sponsorizzati

A volte la visualizzazione di annunci sul tuo blog può distrarre i contenuti del tuo sito web. Sebbene gli annunci siano un buon modo per guadagnare entrate extra, possono infastidire i tuoi lettori, causando loro di installare blocchi pubblicitari nei loro browser, il che influisce sulla quantità di denaro che guadagni.

post sponsorizzati

Un’ottima alternativa è utilizzare un post di blog sponsorizzato. Un post di blog sponsorizzato è un articolo che redigi in particolare per promuovere i servizi di una determinata azienda ai tuoi lettori.

Ad esempio, se gestisci un blog sportivo di successo, un’azienda di attrezzature sportive potrebbe contattarti per pubblicare post sponsorizzati sui suoi servizi e su cosa ne pensi. Di solito, i post sponsorizzati hanno il solo scopo di promuovere quel particolare servizio.

Questi post non hanno una tariffa standard. La quantità di denaro che ottieni da questo tipo di lavoro viene generalmente negoziata tra il blogger e l’azienda.

Tuttavia, se gestisci un blog autorevole con un sacco di traffico e un enorme seguito di social media, hai maggiori possibilità di ottenere un buon affare con l’inserzionista.

9Fatti pagare per recensire i prodotti

Proprio come i post di blog sponsorizzati, puoi monetizzare il tuo blog scrivendo recensioni a pagamento. La strategia è distinta da quella di monetizzare il tuo blog tramite link di affiliazione.

Con le recensioni a pagamento, puoi rivolgerti all’azienda o l’azienda può avvicinarti a te. Ciò che accade normalmente è che l’azienda ti offre un prodotto correlato alla tua nicchia gratuitamente per provarlo e quindi scrivere una recensione dettagliata.

Ad esempio, se gestisci un blog tecnologico di successo, un’azienda produttrice di smartphone potrebbe contattarti per fare un post di recensione sul suo prodotto e su cosa ne pensi.

Devi dare un’opinione onesta ai tuoi lettori per evitare di perdere la loro fiducia. Inoltre, non vuoi perderli a causa di pochi dollari.

10Offri un sito di abbonamento a pagamento

sito di appartenenza

I siti di abbonamento a pagamento stanno diventando sempre più popolari, tanto che ora sono stati battezzati “economia in abbonamento”. Alcuni buoni esempi di siti Web di abbonamento a pagamento includono Netflix e siti Web che offrono servizi di hosting.

Con i siti di appartenenza , i lettori devono abbonarsi e pagare una tassa per un determinato periodo di tempo affinché possano accedere al tuo lavoro. Alcuni di questi lavori possono essere video esclusivi, post di blog approfonditi, audio, download e altro ancora.

Per essere in grado di fare buoni soldi con i piani di abbonamento, devi sempre essere disposto a creare continuamente contenuti premium in modo che i tuoi lettori possano continuare a tornare di più.

Utilizzando un plug-in come MemberPress, puoi creare un sito di appartenenza a WordPress per qualsiasi cosa.

11Creare un forum riservato solo ai membri

Un forum privato è un’altra opzione che puoi utilizzare per monetizzare il tuo sito web. Con forum privati, i membri devono pagare per accedere o ottenere assistenza personalizzata da te o da altri membri.

Una sfida sui forum privati ​​è che dovrai impegnarti per assicurarti che sia moderato. A parte questo, è un’ottima strategia che puoi implementare per monetizzare il tuo blog e guadagnare entrate ricorrenti.

12Crea comunità di domande e risposte

Quora è una delle più grandi comunità di domande e risposte. Tramite un sito Web di questo tipo, puoi creare una considerevole community online in pochissimo tempo. Un sito Web composto da individui coinvolti, motivati ​​e autonomi.

Domande e risposte

Successivamente, è possibile utilizzare annunci di affiliazione, pubblicità o altre strategie e iniziare a monetizzare i contenuti generati dagli utenti. È molto semplice ottenere offerte di sponsorizzazione da parte degli inserzionisti o ottenere annunci diretti con siti Web di domande e risposte. Ciò semplifica la negoziazione di tariffe migliori.

13Diventa un consulente

Un altro modo per guadagnare con il tuo blog è diventare consulente. Proprio come il freelance, non è necessario investire nulla per iniziare.

Tutto ciò di cui hai bisogno è il tuo blog esistente, quindi crea una pagina con un modulo, che i tuoi visitatori possono utilizzare per richiedere informazioni sui tuoi servizi. Mentre vendite, marketing e finanza sono gli argomenti più comunemente consultati, è bene attenersi alla propria area di competenza.

Ad esempio, puoi offrire servizi di consulenza in materia di salute, diritto o fitness, in base alla tua esperienza lavorativa e al tuo background educativo. Tuttavia, prima che il tuo blog inizi a guadagnare, dovrai promuovere i tuoi servizi.

Il modo migliore per promuoverti è curare i contenuti relativi ai servizi che desideri offrire. Ciò contribuirà a stabilire la tua esperienza in quell’area e anche a costruire una reputazione. Sarai anche in grado di creare un elenco di potenziali clienti.

14Diventa un allenatore

Se la consulenza non fa per te, puoi scegliere di diventare un allenatore. Alcune persone preferiscono il coaching individuale e istruzioni personalizzate piuttosto che leggere un libro o seguire un corso.

istruire

Il coaching è una strategia di monetizzazione del blog utilizzata dalla maggior parte dei blogger per aiutare i clienti a risolvere i loro problemi in modo conveniente. Ad esempio, un blog coach offre indicazioni su come migliorare il traffico del tuo blog, creare contenuti di qualità e monetizzare i contenuti. Altri allenatori includono un life coach, un coach di scrittura e altro.

Sappiamo che ti stai già chiedendo del traffico. Bene, affinché il tuo blog di coaching abbia successo, non hai bisogno di troppo traffico, quello di cui hai bisogno è il giusto tipo di traffico. Con questo intendiamo i visitatori che sono disposti a pagare per i tuoi servizi.

Ciò implica la creazione di contenuti specifici per i tuoi clienti. Per comodità del tuo cliente, è fondamentale impostare un modulo di prenotazione sul tuo sito WordPress in modo che i tuoi lettori possano programmare una sessione di coaching direttamente dal tuo blog.

Un’altra strategia è quella di partecipare ad eventi in cui è possibile avere un incontro individuale con loro in modo che possano conoscerti.

15Vendi annunci utilizzando un plug-in di gestione di WordPress

Come accennato, Google AdSense è uno dei modi più popolari e più semplici di monetizzare il tuo blog. Tuttavia, una limitazione con AdSense è il potenziale di guadagno limitato.

Ma esiste un’altra strategia che puoi utilizzare per aumentare le tue entrate e che sta vendendo spazi pubblicitari per banner direttamente sul tuo sito. Questa strategia è più redditizia, dato che negozia i termini e il prezzo.

Proprio come AdSense, puoi scegliere di utilizzare la strategia CPM o CPC per vendere i tuoi banner pubblicitari. Ricorda, con l’approccio CPM, vieni pagato per mille visualizzazioni e con CPC, vieni pagato per clic.

La maggior parte dei blogger preferisce un approccio forfettario o CPM. Questo perché, con CPM, non è necessario tenere traccia di clic e visualizzazioni. Puoi, tuttavia, scegliere una strategia con cui ti senti a tuo agio.

Ti consigliamo di utilizzare un plug-in di gestione degli annunci per assisterti nella gestione di AdSense e dei tuoi annunci. AdSanity è una buona scelta.

16Acquisto e vendita di siti Web (lancio)

Se tieni il passo con le tendenze di Internet, allora probabilmente avrai sentito parlare dei luoghi di mercato dei siti Web in cui le persone vendono e acquistano siti.

acquistare e vendere siti Web

Se sei bravo a costruire siti Web, puoi sfruttare le tue abilità per guadagnare entrate online extra. Puoi decidere di creare, quindi vendere il sito Web o capovolgerne uno esistente.

Il capovolgimento del sito Web si verifica quando si acquista un sito Web esistente che non è all’altezza del suo potenziale, l’abbocco in modo che inizi a fare soldi e quindi lo venda. Un mercato popolare per l’acquisto e la vendita di siti Web è  Empire Flippers .

Mentre il lancio del sito Web può sembrare semplice per iscritto, richiede un certo lavoro serio per un certo periodo di tempo. Dovrai condurre una ricerca adeguata delle parole chiave, creare link building (PBN) e monetizzare il tuo blog.

Se ritieni che questo sia il modo ideale per ottenere entrate extra, è fondamentale che ti prepari adeguatamente. Inoltre, è necessario una ricerca di nicchia adeguata e come valutare i siti e costruirli.

17Ottieni concerti in pubblico come influencer

Promuovere il tuo marchio personale e il tuo blog può aiutarti a creare un seguito enorme nel tempo, che può affermarti come influencer nella tua nicchia.

Puoi utilizzare piattaforme di social media come Facebook, Instagram e YouTube per far conoscere le persone di te. Molti blogger hanno acquisito il loro primo assaggio di esposizione attraverso queste piattaforme e hanno persino ottenuto concerti di lingua parlata in importanti conferenze.

Che tu sia pagato o meno, i concerti di lingua ti aiutano a promuovere il tuo blog e possono offrirti nuove opportunità. Ad esempio, puoi diventare un ambasciatore del marchio, essere pagato per comparire agli eventi o persino aggiungere link di affiliazione alla tua biografia.

Tuttavia, per essere pagato come influencer, ci sono alcune cose importanti che devi tenere a mente. Per cominciare, devi essere un esperto nel tuo campo. Se il tuo livello di abilità è ancora al di sotto della media, inizia subito a studiare.

Inoltre, devi essere coerente quando si tratta di promuovere il tuo marchio attraverso il tuo blog e le piattaforme social. Inoltre, non dimenticare di far sapere alle persone che sei disponibile.

Infine, non aspettarti di parlare subito di concerti. Anche i relatori pubblici più pagati hanno iniziato la loro carriera casualmente attraverso incontri ed eventi gratuiti della comunità.

18Creazione di directory aziendali a pagamento

La prima cosa che ti viene in mente quando senti parlare delle directory web sono i bei vecchi tempi prima dell’avvento dei bot di indicizzazione automatica. Bene, le directory web non sono completamente obsolete.

Sì, puoi guadagnare dai siti di directory online. Ma cos’è un sito di directory online e quale valore offre agli utenti? Per definizione, una directory online è un tipo di modello di business il cui valore viene creato scambiando e promuovendo l’interazione tra consumatori e produttori.

In poche parole, un sito Web di elenchi online elenca organizzazioni o individui con informazioni quali numeri di telefono, nomi e indirizzi. Ciò significa che devi assumere il controllo delle informazioni scambiate tra le parti interessate.

Per monetizzare il tuo sito web di directory online, devi addebitare i servizi che crei per i tuoi utenti. Ad esempio, se i proprietari o le aziende delle aziende desiderano essere elencati nel tuo sito di directory, dovrai richiedere loro di pagare per ottenere un posto sul tuo sito.

Il modo migliore è quello di offrire piani tariffari diversi. Ogni piano dovrebbe offrire diversi vantaggi. A parte questo, dovresti essere chiaro sul perché i clienti dovrebbero acquistare annunci sul tuo sito.

Puoi anche guadagnare entrate tramite elenchi in primo piano e elenchi speciali. Tutto ciò di cui hai bisogno è che il tuo sito attiri il traffico.

19Creare una bacheca di lavoro

La creazione di una bacheca di lavoro è un’altra tecnica che puoi utilizzare per monetizzare il tuo blog. Le aziende o le persone che desiderano assumere qualcuno possono pubblicizzare un lavoro nel tuo forum affinché i tuoi lettori possano candidarsi.

scheda di lavoro

Questa strategia viene utilizzata principalmente dai siti di autorità in cui vieni pagato per inviare un elenco. La strategia è altamente competitiva ed è necessario restringere la propria nicchia per creare una bacheca di lavoro di successo.

In questo modo, puoi ridurre al minimo la concorrenza e diventare il sito di riferimento ogni volta che un’azienda sta cercando di assumere o quando qualcuno è alla ricerca di un lavoro nella tua nicchia.

Un esempio di una bacheca di lavoro di successo è ProBlogger . Creare una bacheca di lavoro è facile con WordPress, grazie ai numerosi componenti aggiuntivi. Per l’invio di posti di lavoro, si consiglia il componente aggiuntivo Schede a pagamento WooCommerce.

20Creare un calendario degli eventi con invii a pagamento

Puoi optare per un calendario degli eventi se non ti piace l’idea della bacheca dei lavori. Un calendario degli eventi consente alle persone di pubblicizzare i loro eventi sul tuo sito Web e tu verrai pagato in cambio.

Se il tuo pubblico è già stabilito, avrai un ulteriore vantaggio. Questo perché la maggior parte di loro sarà disposta a pagare un prezzo migliore per raggiungere il pubblico.

Un calendario di eventi è una buona opzione di monetizzazione se gestisci un sito Web specifico di nicchia e desideri anche promuovere eventi nella tua città locale. WordPress offre numerosi plugin di calendario che puoi usare.

21Creare un negozio dropshipping

Un altro modo in cui puoi guadagnare attraverso il tuo sito è creare un negozio dropshipping di WordPress . Una cosa sul dropshipping è che non è necessario spedire gli articoli da soli o gestire l’inventario.

Tutto quello che devi fare è creare un negozio di e-commerce, gestire i clienti e il tuo sito web. Un’altra terza parte invincibile prenderà i tuoi ordini e li spedirà ai tuoi clienti.

WordPress offre il plug-in Dropshipping WooCommerce che puoi utilizzare per creare un negozio dropshipping.

22Sviluppo di plugin per WordPress

Ti sei mai chiesto perché WordPress è la piattaforma più flessibile? La semplice risposta è perché è open-source e chiunque può creare o modificare il codice sorgente.

Ecco perché c’è un plugin per quasi tutto su WordPress. Immaginiamo plug-in come app che ti consentono di personalizzare, modificare ed estendere le funzionalità del tuo sito web. Ciò la rende la più potente piattaforma di creazione di siti Web.

I plugin, proprio come le app, sono disponibili in diverse varietà. Ci sono quelli che richiedono semplici modifiche del codice a quelli che richiedono modifiche complesse. Ma creare un plugin per WordPress non è scienza missilistica. Tutto ciò di cui hai bisogno è una conoscenza di base del linguaggio PHP e sei a posto.

Una volta sviluppato il plug-in e aver seguito le linee guida del plug-in WordPress, è possibile inviare il plug-in alla directory del plug-in WordPress gratuitamente. Puoi anche scegliere di vendere i tuoi plugin premium attraverso il tuo sito o tramite mercati come  MOJO .

In alternativa, puoi scegliere di sviluppare temi o grafica premium, come i loghi. Tieni presente che, per creare temi o plug-in, dovrai sviluppare le tue abilità e il tuo know-how per codificare.

23Accetta donazioni

Puoi anche monetizzare il tuo blog accettando donazioni. Funziona se sei un sito web senza scopo di lucro.

Esistono diversi modi in cui puoi accettare donazioni al tuo sito. Puoi utilizzare PayPal , Stripe o qualsiasi altro pulsante del gateway di pagamento per accettare pagamenti. Puoi anche utilizzare WPForms per creare moduli dall’aspetto professionale e abilitare l’integrazione della posta elettronica.

Bene, le donazioni non sono efficaci quanto le altre tecniche di monetizzazione del blog, ma puoi aumentare le entrate in base alla generosità dei tuoi lettori. La cosa migliore è offrire qualcos’altro per attirare i tuoi lettori.

 Avvolgendo

Quando si tratta di cercare modi per monetizzare il tuo blog, la cosa migliore è identificare metodi diversi. Tuttavia, è necessario identificare ciò che funziona per la tua nicchia. Pertanto, ogni blog deve essere trattato in modo diverso. Tieni presente che affinché il tuo blog inizi a fare soldi devi impegnarti.

Ecco qua, i 24 modi comprovati su come monetizzare il tuo blog. Condividi le tue opinioni su questo post nella sezione commenti qui sotto. Inoltre, una rapida condivisione con i tuoi amici di blogger li aiuterebbe a ideare e fare brainstorming di idee migliori per monetizzare il loro sito web.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close