Cerca

Come iniziare un Blog nel 2020 e guadagnare $10.000+ al mese (processo passo-passo)

come avviare un blog nel 2020 e fare soldiVuoi sapere come aprire un blog nel 2020 e far crescere da ZERO a $ 10.000 al mese in entrate passive?

Stai pensando di iniziare un nuovo blog da zero? Sei nel posto giusto

Il blog che stai leggendo ora guadagna oltre $ 10.000 ogni mese in entrate passive. Nell’ultimo anno, ovvero il 2019, questo blog ha generato oltre $ 120.000. Nel 2018, ha generato $ 106.000 ( prova qui ).

Numeri decenti, vero? Sì, questo blog genera costantemente $ 100.000 ogni anno. Non troppo malandato.

Sappiamo che è possibile far crescere un blog a $ 10K o più al mese.

L’avvio di un blog è estremamente semplice, ma non è ottenere profitti da esso.

In questa guida dettagliata, non solo scoprirai come avviare un blog WordPress nel 2020, ma scoprirai anche i modi PROVATI per trarne profitto.

Negli ultimi 10 anni, abbiamo iniziato e creato un sacco di blog in modo da sapere come lanciare correttamente un blog che in realtà ottiene più traffico e guadagni decenti. Ecco la tua guida completa in cui scoprirai come creare un blog nel 2020 e in realtà inizierai a guadagnare $ 10k o più ogni mese da esso.

Quindi sei curioso di scoprire come lanciare un blog nel 2020? Facciamo un salto nei dettagli.

Questa è l’unica guida di cui avrai mai bisogno per iniziare un blog nel 2020 e renderlo redditizio. È una guida dettagliata sull’avvio di un nuovo blog, quindi assicurati di prendere il tuo caffè e cominciamo. Parliamo prima dei 5 passaggi facili da seguire per costruire un blog di successo e di come abbiamo iniziato a guadagnare oltre $ 10.000 ogni mese da questo blog cioè Bloggers Passion.

Passaggio 1: Scegli Un Nome Di Dominio E Hosting Per Il Tuo Blog


scegliendo-domain-name-and-hosting
Il primo passo per iniziare un blog per fare soldi è scegliere un nome di dominio memorabile che sia facile da ricordare e digitare. Il tuo nome di dominio è la prima cosa che i visitatori per la prima volta vedono quando visitano il tuo blog.

Non solo dà una buona impressione per la prima volta, ma influisce anche su SEO, vendite, conversioni e così via.

Un buon nome di dominio definisce il tuo marchio, quindi assicurati di trascorrere del tempo di qualità per trovare un nome di dominio più breve, facile da ricordare e facile da pronunciare. Se hai intenzione di iniziare un nuovo blog, ti consigliamo vivamente di scegliere Bluehost. Non è solo un host web economico ma è un host web consigliato da WordPress. Inoltre è utilizzato da oltre 2 milioni di siti Web in tutto il mondo.

Ecco come è possibile avviare un blog con Bluehost e ottenere un nome di dominio gratuito.

1. Inizia Il Tuo Blog WordPress Con Bluehost

Fai clic su questo link per iniziare

Avvio di un blog WordPress entro 5 minuti con Bluehost

2. Seleziona Il Piano Di Hosting Di Tuo Interesse

Scegli il piano di hosting tra basic, plus e ‘choice plus’ in base alle tue necessità come mostrato di seguito:

Piani tariffari di Bluehost

3. Inserisci Il Tuo Nome Di Dominio Desiderato (Riceverai Un Dominio Gratuito Per Un Anno Con Bluehost)

Prova a scegliere un nome di dominio facile da leggere, digitare e ricordare.

Inserisci il nome di dominio desiderato

4. Inserisci Le Informazioni Del Tuo Account

Inserisci le informazioni del tuo account

Qui devi inserire i dettagli del tuo account e fare clic su “Avanti” per acquistare hosting da Bluehost.

Ecco i dettagli sui prezzi scontati di Bluehost per i lettori di Blogger Passion:

  • 36 mesi: $ 2,95 / mese
  • 24 mesi: $ 3,95 / mese
  • 12 mesi: $ 4,95 / mese

Informazioni sul pacchetto Bluehost

5. Creare Una Password Protetta E Accedere

Scegli una password sicura e sicura che contenga alfabeti, numeri e simboli per rendere la tua password non facilmente prevedibile.

Inserisci la password sicura e sicura

Dopo aver impostato correttamente la password, otterrai qualcosa del genere;

creazione password

Passaggio 2: Dai Al Tuo Blog Un Design Che Converta


convertendo-blog-design
Ora che hai creato un blog, vorresti dare al tuo blog un aspetto definito.Notare come ogni blog ha un aspetto e un aspetto diverso anche se sono ospitati sullo stesso WordPress? La progettazione di questo sito Web è dovuta ai temi di WordPress.

Il design del tuo sito Web è ciò che rappresenta la personalità del tuo blog, il tuo marchio e decide come convertire i tuoi visitatori. Ecco perché devi scegliere un tema WordPress premium

SUGGERIMENTO PRO: Se ti stai chiedendo perché sto suggerendo strumenti a pagamento per creare un blog, direi che questi tre sono gli investimenti più essenziali e forse obbligatori di cui hai bisogno per lanciare un blog. WordPress viene fornito con temi gratuiti e sono così generici che è meglio non usarli, lasciare da solo le proprietà senza caratteristiche.

La mia raccomandazione:

Il mio blog è basato su un tema personalizzato che può costare ovunque tra $ 1000 o giù di lì. Ma non è necessario sborsare così tanti soldi. Per iniziare un nuovo blog, hai bisogno di un tema semplice ma professionale. Dovresti scegliere Temi eleganti che costano $ 80 per 87 temi dal design unico.

Altri Suggerimenti Per Un Design Blog Vincente:

  • Non ingombrare il tuo blog con annunci, almeno non prima di avere un numero significativo di visitatori.
  • Lascia molto spazio bianco.
  • I temi eleganti sopra ti danno 87 temi diversi, scegli quello che si adatta meglio alle tue esigenze.
  • Investi in un logo. Puoi procurarti un logo decente per $ 5 usando Fiverr o assumere qualcuno (se hai il budget).
  • Usa alcuni pulsanti di condivisione social per aiutare i tuoi lettori a spargere la voce sui tuoi post. La cosa migliore di WordPress è che ha un sacco di plugin (come strumenti) che puoi installare e portare a termine il lavoro. Puoi scegliere un plugin di condivisione social premium come social warfare o fare il lavoro con plugin gratuiti come aggiungere questo .

Passaggio 3: Crea Contenuti Di Blog Eccezionali Per I Tuoi Lettori


scrittura-blog-content
Ora che hai impostato il tuo blog , sarà vuoto e non avrà nulla per i tuoi lettori.

Quindi, hai bisogno di contenuti da mostrare ai tuoi lettori. Questo contenuto può dare un’idea di cosa possono aspettarsi i tuoi visitatori dal tuo blog e dei post iniziali sull’argomento che stai per scrivere. I tuoi primi post sul blog sarebbero divisi in due tipi:

  1. Le pagine di base ma importanti
  2. Il contenuto che vende (post)
Suggerimento rapido: le pagine sono quando si desidera avere contenuti senza tempo (che rimangono gli stessi nel tempo) e che non possono essere inclusi nel feed RSS. I post d’altra parte vengono modificati nel tempo e sono più meritevoli di condivisione. Le pagine includono principalmente contenuti informativi come una pagina su di noi, una pagina sulla politica sulla privacy ecc.

1. Le Pagine Di Base Ma Importanti:

Queste sono le pagine che devono avere quasi tutti i blog. Devi scrivere una pagina convincente su di noi ( vedi la mia qui ) che ospiterà il tuo scopo di blog, membri del team, cosa possono aspettarsi i visitatori ecc.

Altre pagine che è necessario aggiungere sono:

  1. Pagina della politica sulla privacy ( esempio )
  2. Pagina di contatto ( esempio )
  3. Qualsiasi pagina dei servizi (se offri) ( esempio )

2. Il Contenuto Che Vende (Post):

Questa parte del processo di scrittura è ciò che continuerà fino a quando il tuo blog continua. Questi sono chiamati articoli o voci di blog. Scrivere il tuo primo post sul blog può essere difficile se non hai mai gestito un blog prima, ma non deve essere complicato.

Ecco una procedura passo-passo per pubblicare facilmente il tuo primo post sul blog.Poche cose da tenere a mente durante la creazione di una strategia di contenuto affiancata al tuo nuovo annuncio di lancio del blog:

1. Assicurati Di Avere Abbastanza Articoli Per Soddisfare I Tuoi Visitatori:

Quando ottieni la parola sul tuo blog, devi avere abbastanza articoli che i tuoi visitatori rimarranno per un po ‘. Avere non meno di 5 articoli è considerato ideale ma puoi avere qualcosa di più. Più è, meglio è!

Avere abbastanza contenuti sul blog prima del lancio:

  • Riduci le frequenze di rimbalzo
  • Aumenta la tua impressione commerciale mettendo in mostra le tue competenze in materia
  • Darti abbastanza tempo per concentrarti sul prossimo passo, ovvero sulla promozione.

2. Creare Un Post Pilastro:

I post dei pilastri sono qualcosa che sono guide intraprendenti sull’argomento. Questi post sono spesso più grandi di altri post e dovrebbero essere adatti alla risoluzione dei problemi nella tua nicchia. Ecco una guida per creare post di pilastro che si classificano. Dovresti assolutamente scrivere almeno un post pilastro prima del tuo lancio in modo da poter mostrare la tua autorità nella tua nicchia.

Ad esempio: se stai avviando un blog alimentare, puoi creare una risorsa sulla guida completa alla fotografia alimentare o sulla guida completa alla manutenzione della cucina.

Ora sorge la domanda,

3. Come Si Creano Post Che Portano Traffico Al Tuo Sito Web?

Nel mondo dei blog, il traffico del sito Web è l’altro nome di denaro. Più è mirato il tuo traffico, più guadagni. Pertanto, è molto essenziale scrivere contenuti che generino traffico e conversioni.

Non puoi farlo manualmente e ci sono molti strumenti sul mercato che possono aiutarti a farlo più velocemente e meglio. Se vuoi trovare idee di contenuto per il tuo sito Web appena lanciato, non c’è posto migliore della ricerca della concorrenza.

E lo strumento per aiutarti a trovare parole chiave dorate che sono più facili da classificare e da banca è SEMrush .

Uso questo strumento da molto tempo e mi ha aiutato a passare dalla scrittura di messaggi casuali alla scrittura di messaggi che ottengono traffico e si convertono in vendite.

Come Utilizzare SEMrush Per Trovare Idee Di Contenuto Per Il Tuo Nuovo Blog?

Usa questo link per ottenere SEMrush per 30 giorni assolutamente gratuito. Puoi acquistarlo di sicuro ( controlla qui per coupon di sconto ) ma se hai un budget limitato utilizzando la prova gratuita di 30 giorni è un gioco da ragazzi.

Il prossimo passo sarà collegare uno qualsiasi dei siti concorrenti sulla barra di ricerca della dashboard SEMrush. Prendendo il nostro esempio di blog sul cibo sopra, ho digitato Pinchofyum.com sul posto.

Utilizzo di SEMrush per l'analisi della concorrenza

 

SEMrush ti offre rapidamente tutte le possibili parole chiave a cui il sito potrebbe essere indirizzato, incluse le parole chiave a pagamento (adwords) (ricordi di aver visto gli annunci nei risultati di ricerca? Si tratta di annunci adwords).

Guarda lo screenshot qui sotto per vedere le prime 5 parole chiave e se fai clic su Visualizza rapporto completo , ti dà un rapporto completo e ancora più parole chiave.

E se desideri ancora più siti, i concorrenti di Pinchofyum sarebbero i tuoi concorrenti. Pertanto, SEMrush ti fornisce anche l’elenco dei concorrenti del tuo sito Web inserito in modo da poter scegliere come target quei siti e vedere alcuni frutti a basso appeso (parole chiave) da scegliere come target nel tuo blog appena lanciato. Guarda lo stesso esempio di pinchofyum.com.

ottenere parole chiave della concorrenza con SEMrush

Questa è la formula esatta che uso per creare un piano di contenuti per tutti i miei nuovi blog e indovinare cosa, si posizionano più velocemente e generano vendite prima di quei siti che non hanno un solido contenuto o una strategia di parole chiave.

Leggi la guida dettagliata per trovare parole chiave per il tuo blog.

Ecco di nuovo il tuo link di prova gratuita di 30 giorni !

Passaggio 4: Imposta SEO E Analytics Per Il Tuo Blog


messa a punto-seo-e-analytics
Ora il passo successivo e più importante è ottimizzare il tuo blog per i motori di ricerca.Questo è fondamentale perché i motori di ricerca sono ciò che indirizzerà il traffico organico verso il tuo blog.

Ecco i passaggi che devi eseguire per ottimizzare il tuo motore di ricerca del tuo blog.

1. Installa Il Plugin SEO Per WordPress:

WordPress SEO di Yoast è il plug-in più utilizzato che assicurerà che i tuoi post siano ottimizzati per la SEO, ti aiuti a impostare frammenti di ricerca e crei anche una sitemap per il tuo blog. Tutto questo gratuitamente.

SUGGERIMENTO PRO: Usa questa guida per configurare Yoast SEO sul tuo blog.

2. Aggiungi Il Codice Analitico Di Google:

Il codice analitico di Google è come l’anima del tuo blog. Ti aiuta a monitorare le visualizzazioni della tua pagina, i visitatori unici in qualsiasi momento. Molto più di questo, ti dice quali pagine ottengono più traffico, quali parole chiave ti portano traffico e un sacco di dati sui tuoi visitatori come dati demografici, dispositivo utilizzato per accedere al tuo blog e interessi, ecc.

L’installazione di Google Analytics sul tuo blog è un must da fare se vuoi blog professionale. Ecco la guida video per installare Analytics sul tuo sito.

3. Invia Il Tuo Sito Alla Console Di Ricerca Di Google:

La console di ricerca di Google è una piattaforma in cui puoi gestire il tuo sito, i sitelink che desideri visualizzare , rinviare i backlink errati ecc. Puoi inviare la tua sitemap a Google qui. Clicca qui per saperne di più .

Allo stesso modo, invia il tuo blog agli strumenti per webmaster di Bing e Yahoo. Questi non sono necessari, ma perché lasciare anche un piccolo pezzo sul tavolo?

4. Creare Pagine Ufficiali Su Piattaforme Di Social Media:

Questo è essenziale per creare la presenza del tuo marchio e darà anche al tuo dominio alcuni segnali di fiducia. Pinterest ti chiede di verificare la proprietà del tuo dominio che può essere eseguita facilmente con Yoast.

Passaggio 5: Creare Un Piano Di Promozione A Prova Di Errore Per Ottenere Più Traffico


sito-promozione-plan
Una volta che hai lanciato un nuovo blog, scritto il contenuto su di esso e impostato i tuoi profili social, l’ultimo passo sarebbe quello di ottenere la dicitura dell’annuncio di lancio del blog là fuori.Inizialmente, i motori di ricerca non ti invieranno traffico. Questo è il momento in cui devi concentrarti sul marketing e sul networking per rendere il lancio del tuo blog di successo.

Ecco alcuni modi per ottenere un po ‘di traffico iniziale sul tuo nuovo blog:

1. Scrivi Post Degli Ospiti:

I post degli ospiti sono un ottimo modo per ottenere un po ‘di traffico iniziale dal pubblico mirato di altri blog. Questo può essere fatto costruendo una relazione con altri blog di autorità nella tua nicchia e inserendo i tuoi post degli ospiti.

La maggior parte dei blog non consente backlink al tuo nuovo blog, ma puoi bastare aggiungendo un link alla tua pagina in arrivo o anche alla home page sulla tua biografia dell’autore. Il blog degli ospiti può offrirti tonnellate di visitatori e abbonati iniziali anche prima che avvii ufficialmente il tuo blog.

Jon Morrow ha utilizzato questo stesso principio per ottenere oltre 13.000 abbonati anche prima di lanciare il suo blog SmartBlogger.com. Allo stesso modo, Leo Widrich di Buffer è riuscito a ottenere 100.000 visitatori sul suo blog di 9 mesi solo tramite la pubblicazione degli ospiti.

Come la pubblicazione degli ospiti aiuta ad aumentare il traffico del blog

2. Chiedi Ai Tuoi Colleghi E Amici Di Condividerlo:

Se sei un’organizzazione aziendale che si occupa del lancio del tuo blog aziendale, la cosa migliore che puoi fare è chiedere ai tuoi compagni di squadra, colleghi e dipendenti di condividere il tuo blog sulla tua rete. Puoi anche fare un comunicato stampa se lo desideri.

Altrimenti, puoi utilizzare le piattaforme di social media e chiedere ai tuoi amici e colleghi blogger di farti l’esposizione iniziale. Se hai i soldi, usare gli annunci di Facebook è l’opzione migliore per raggiungere il tuo pubblico di destinazione con il pilota automatico.

3. Trasmesso Ai Tuoi Abbonati E-Mail:

Puoi utilizzare la tua lista e-mail, se presente, per trasmettere informazioni sul lancio del tuo nuovo blog.

4. Sfrutta Le Community Di Blog:

Le community di blog come Blogengage e le community di condivisione sui social media come viralcontentbuzz o justretweet ti daranno sicuramente il flusso di traffico iniziale e le condivisioni sui social media che aumenteranno la visibilità del tuo blog.

5 Cose Pratiche Da Fare Immediatamente Dopo Aver Iniziato Un Blog


5 cose pratiche da fare
Quindi hai iniziato con successo il tuo blog su WordPress. Congratulazioni.Ma ecco la cosa. Il tuo lavoro non è completo. Ci sono alcune altre cose essenziali che devi fare subito dopo aver lanciato il tuo blog per renderlo un motore di ricerca e facile da usare.

Ecco le principali cose che dovresti fare immediatamente dopo aver iniziato il tuo blog WordPress.

1. Collega Il Tuo Sito A Google Analytics

Non è possibile creare un sito Web redditizio senza tenere traccia del traffico e del comportamento degli utenti, giusto?

Google Analytics è uno strumento di monitoraggio sviluppato da Google per fornire tutte le informazioni necessarie per tenere traccia delle visite al sito Web, del comportamento degli utenti, delle frequenze di rimbalzo del sito Web e così via.

È completamente gratuito da usare e può essere facilmente integrato con il tuo sito WordPress attraverso un codice di incorporamento fornito da Google. Se non sei un esperto di tecnologia e preferisci un modo molto più semplice, puoi utilizzare un plug-in come Google Analytics di MonsterInsights .

2. Crea Una Sitemap

Se hai avviato un nuovo sito, devi disporre di una Sitemap. Con una simile mappa del sito, è molto più facile per i crawler dei motori di ricerca vedere la struttura completa del tuo sito e accedere al tuo sito in modo più efficiente.

Puoi installare il plug-in Sitemap di Google XML e si occuperà di tutto ciò che supporta tutti i tipi di pagine generate da WordPress e URL personalizzati. Se si utilizza questo plug-in per creare una Sitemap, non è necessario nulla come la creazione di file Sitemap.

3. Installa Questi Plugin WordPress Essenziali

Quando si tratta di WordPress, troverai un sacco di plugin e qui ci sono alcuni dei plugin più essenziali che devi installare sul tuo nuovo blog.

Plugin di cache: un plug-in di cache genera pagine HTML statiche del tuo sito Web e lo salva sul tuo server.

Ciò significa che ogni volta che un utente tenta di accedere al tuo sito Web, il tuo plug-in di cache come WP Rocket o W3 Total Cache serve la pagina HTML più leggera invece di elaborare gli script WordPress PHP relativamente più pesanti e migliora notevolmente il tempo di caricamento della pagina e le prestazioni complessive.

Esistono numerosi plug-in di memorizzazione nella cache disponibili per WordPress, ma quelli ampiamente utilizzati e consigliati sono indicati di seguito.

  • W3 cache totale: è il plug-in di cache più scaricato nella directory di WordPress e ti aiuta a ridurre i tempi di download utilizzando funzionalità come l’integrazione della rete di distribuzione dei contenuti (CDN). Offre inoltre un risparmio fino all’80% della larghezza di banda tramite minimizzazione e compressione HTTP di HTML, CSS, JavaScript e feed.
  • WP Rocket: questo è un plug-in di cache di WordPress premium che stiamo utilizzando su questo sito. È possibile utilizzare opzioni come Lazy Load Può migliorare il tempo di caricamento effettivo e percepito quando immagini, iframe e video verranno caricati solo quando vengono visualizzati, riducendo il numero di richieste HTTP. Abbiamo anche scritto una recensione dettagliata di WP Rocket in cui scoprirai tutti i dettagli essenziali e scoprirai se vale la pena pagare o meno.
  • WP Super Cache: un altro popolare plug-in di cache che puoi usare gratuitamente. Questo plugin genera file html statici dal tuo blog dinamico di WordPress. Ciò è particolarmente utile quando il tuo sito è ospitato in un ambiente di hosting a bassa larghezza di banda poiché questo plug-in server consente di caricare rapidamente file statici.

Assicurati di ottimizzare anche il tuo sito per le seguenti cose.

  1. Compressione GZip (la compressione GZip consente di ridurre la dimensione dei dati per risparmiare spazio di archiviazione o aumentare la velocità di trasferimento dei dati ed è ampiamente utilizzata per comprimere le pagine Web sull’estremità del server per la decompressione nel browser)
  2. Compatibilità con CloudFlare (puoi facilmente usare una CDN come CloudFlare e integrarla insieme ai plugin di cache per prestazioni superiori nei tempi di caricamento del tuo sito Web)
Plug-in di backup : i plug-in di backup ti consentono di salvare automaticamente tutti i dati del tuo sito Web in modo da poterli ripristinare e recuperarli ogni volta che lo desideri.

Ecco un elenco di alcuni plug-in di backup che puoi prendere in considerazione nel 2020.

  • VaultPress (Avrai la funzione di backup automatico in cui i tuoi dati sono archiviati in un esclusivo deposito digitale esterno in tempo reale ed è lo stesso plug-in di backup che utilizziamo da Bloggers Passion da oltre 3 anni)
  • BackupBuddy (un altro popolare plugin di backup che ti dà accesso al backup dei tuoi dati e ti consente anche di ripristinare o spostare facilmente il tuo sito WordPress in un nuovo ambiente di hosting o dominio)
  • UpdraftPlus (Questo è il plugin di backup gratuito più popolare per WordPress e ti consente di eseguire il backup e il ripristino con un solo clic su una pianificazione giornaliera, settimanale o mensile. Ti dà accesso a backup manuali o pianificati completi di tutti i tuoi file WordPress, database, plugin e temi)
  • Duplicatore
  • BackWPup
Plugin di sicurezza di WordPress: che tu lo sappia o no, migliaia di siti WordPress vengono hackerati ogni giorno. Quindi, se vuoi proteggere il tuo sito da hacking o crack (o attacchi di forza bruta), dovresti considerare di installare i seguenti plugin.
  • Limita i tentativi di accesso (protegge i tuoi siti da attacchi di forza bruta e limita i tentativi di accesso e blocca temporaneamente l’indirizzo IP degli hacker)
  • Plugin di sicurezza anti-malware (è un incredibile plug-in di sicurezza in quanto può proteggere i tuoi siti WordPress da tutto il malware e i virus)
  • Plugin di sicurezza a prova di proiettile (protegge il tuo file .htaccess fornendo un firewall oscillante attorno ad esso e nessuno può accedere ai tuoi file root e limita anche l’accesso alla dashboard di amministrazione senza la tua autorizzazione)

4. Configurare Account Di Social Media

Ti consigliamo di creare profili di social media per il tuo blog non appena installi WordPress sul tuo hosting.

In effetti, i blogger professionisti cercano prima i profili dei social media e acquistano domini solo se trovano nomi univoci. Come regola generale, i profili dei social media devono includere il nome del tuo sito Web.

Ad esempio, tutti i profili dei social media come Facebook, Twitter ecc. Sono disponibili per il nostro sito Bloggers Passion.

Ecco alcuni account di social media che puoi creare;

  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
  • Instagram
  • LinkedIn
  • Quora (anche se una piattaforma di domande e risposte ma sicuramente un ottimo canale per promuovere i tuoi contenuti e sito Web)

Assicurati anche di inviare il tuo sito su alcuni siti di presentazione di blog ad alta autorità in quanto ti consentono di inviare il tuo blog e / o post di blog in modo da ottenere maggiore visibilità e creare alcuni backlink ai tuoi siti.

5. Modifiche Di Base Ma Importanti Da Apportare Dalla Dashboard Di WordPress

Dopo aver installato WordPress e aver effettuato l’accesso alla dashboard, vedrai molte opzioni che vanno dai post ai media, dai commenti alle impostazioni.

Ecco alcune delle modifiche più importanti che devi apportare dalla dashboard di WordPress per rendere il tuo motore di ricerca del sito e facile da usare.

Innanzitutto, dai un nome al tuo sito. Puoi andare su “Impostazioni” e nella parte superiore dello schermo, vedrai due opzioni, una per cambiare il titolo del tuo sito e un’altra per modificarne il motto. Sembra qualcosa del genere;

impostazioni wordpress

Assegna semplicemente un titolo al tuo sito e includi uno slogan che descriva al meglio di cosa tratta il tuo sito.

Utilizzare la struttura ottimizzata Permalink

Uno dei modi migliori per ottimizzare il tuo sito WordPress è ottimizzare la struttura del permalink (nota anche come struttura URL). Ti aiuta a ottimizzare facilmente le tue parole chiave principali per i motori di ricerca e di facile lettura anche per i tuoi lettori.

Per ottimizzare la struttura del permalink dalla dashboard di WordPress, vai su Impostazioni> Schermata Permalink e controlla le opzioni all’interno. Esistono varie strutture di permalink tra cui scegliere, inclusa un’opzione personalizzata. Sembra qualcosa del genere;

permalink setting

Dalle opzioni di Permalink sopra riportate, la struttura di permalink “Nome post” di solito è l’opzione migliore, poiché fornisce ai motori di ricerca come Google e i tuoi lettori un’idea chiara di cosa tratta la tua pagina.

Che tu lo sappia o no, Google tronca se trova un URL lungo nei risultati di ricerca e questo è il motivo per cui scegliere una struttura Permalink più breve come “Nome post” funziona meglio per la maggior parte dei siti WordPress.

5 Errori Da Evitare Quando Si Avvia Un Nuovo Blog Nel 2020


errori da evitare di
Costruire un nuovo sito Web è facile ma ci saranno un sacco di errori di blog che la maggior parte dei principianti commette.Anche se non c’è niente di sbagliato nel fare errori, ma costruirai rapidamente un blog redditizio se puoi evitare alcuni errori costosi e comuni.

Ecco i 5 principali errori da evitare quando si lancia un nuovo sito Web nel 2020.

1. Non Coprire Troppi Argomenti

Seriamente, molti blogger trattano troppi argomenti. Coprono qualcosa di fitness. Il giorno successivo coprono qualcosa sulla tecnologia. Se vuoi creare un blog per fare soldi, non fare questo errore. Concentrati su pochissimi argomenti che padroni a lungo termine.

Come regola generale, si consiglia di attenersi a solo 2 o 3 argomenti e creare post di blog solo attorno a tali argomenti.

2. Non Ignorare Il SEO

Il SEO è il primo motivo per cui la maggior parte dei blog e dei siti Web riceve un sacco di traffico e vendite. Se vuoi sopravvivere a lungo termine, assicurati di dare importanza al SEO. La SEO consiste essenzialmente nella ricerca di parole chiave, nell’ottimizzazione della pagina, nella creazione di backlink e così via.

Ecco una guida definitiva sul SEO in cui puoi ottenere ogni dettaglio sul SEO per migliorare il traffico di ricerca e le vendite.

3. La Velocità Del Tuo Sito Web È Molto Importante

Più tempo ci vorrà per caricare le pagine del tuo sito Web, maggiore sarà la frequenza di rimbalzo del tuo sito Web. Assicurati che il tuo sito si carichi entro 2-3 secondi. Il modo migliore per ottenere tempi di caricamento più rapidi è utilizzare un servizio di hosting più veloce (consigliamo l’hosting WPX).

Soprattutto, rendi il tuo sito mobile reattivo perché l’utilizzo di Internet da smartphone sta aumentando rapidamente.

4. Non Rubare

Uno degli errori più comuni che i blogger principianti fanno è cercare di rubare agli altri. Non copiare altri contenuti. Non rubare altre immagini. Non aggiunge alcun valore. In effetti, a lungo termine degrada la tua reputazione online.

5. Investire Dove È Necessario

Ci vogliono soldi per fare soldi online. Ricordalo sempre. Ecco alcune cose in cui dovresti investire denaro per rendere il tuo blog di successo nel 2020.

  • Progettazione di siti Web (investi in temi WordPress premium)
  • Ottieni un logo unico
  • Hosting corretto
  • Email marketing e strumenti SEO (come Drip, SEMrush e così via)

Come Costruire Un Blog Che Guadagna $ 10.000 Ogni Singolo Mese?


make-blog-che-generate-soldi
Il blog Bloggers Passion che stai leggendo attualmente ci genera circa $ 10k ogni mese (il che significa che guadagneremo circa $ 2500 ogni settimana).Abbiamo guadagnato più di $ 106.000, ovvero circa 75 lakh nelle rupie indiane nel 2018, che è aumentato di quasi il 35% (prima ho guadagnato $ 67.000).

Ecco il grafico dei guadagni vs guadagni del blog per gli anni 2017 e 2018 (puoi vedere il rapporto sul reddito di Bloggers Passion da qui ).grafico delle spese annuali

Nel mese di novembre 2018, abbiamo guadagnato oltre $ 17.000 (appena entro un mese) e puoi trovare i dettagli da qui .

Ecco uno screenshot di uno dei prodotti che abbiamo venduto in cui abbiamo realizzato commissioni eccezionali (solo nel 2018).

fonte di reddito bluehost

Come puoi vedere sopra, abbiamo guadagnato circa più di $ 18.000 da un particolare prodotto affiliato solo nel 2018. È un sacco di commissioni, giusto?

Che tu lo sappia o no, ci sono un sacco di blogger di successo che fanno circa 6-7 cifre al mese.

Non è incredibile?

Solo per darvi un vero esempio, Michelle di Making Sense of Cents ha guadagnato $ 159.592,42 in entrate di affari nel mese di novembre 2018.

Ecco alcuni dei modi in cui Michelle ha fatto così tanti soldi.

  • Bluehost – $ 30.240,00
  • Società di sondaggi – $ 10.192,50
  • ConvertKit – $ 784,95
  • Ebates – $ 500,00
  • Sponsorizzazioni e pubblicità – $ 23.500,00
  • Senso del corso di marketing di affiliazione – $ 38.018,00
  • Pubblicità display – $ 2.295,00
  • Six Figure Blogger – $ 2.282,00
  • Affiliati vari – $ 12.377,00

Se vuoi trovare altri di questi migliori blogger, dai un’occhiata a questo post .

Come Iniziare Un Blog Che Genera $ 10.000 Al Mese Nel 2020: 5 Passaggi

Costruire un blog che genera reddito a 6 cifre non è scienza missilistica. Fondamentalmente hai bisogno di due cose;

  • Costruire il pubblico del tuo blog
  • Monetizzando il tuo pubblico

Detto questo, se stai cercando un layout dettagliato e un progetto su come lanciare un blog che genera $ 10k o più ogni singolo mese, ecco 5 passaggi PROVATI per te.

1. Creare Una Solida Strategia Di Monetizzazione

Cominciando dall’inizio. Hai bisogno di un progetto. Hai bisogno di una strategia di monetizzazione. Devi sapere come guadagnare dal tuo blog prima ancora di lanciarlo.

Sai già come hai intenzione di monetizzare il tuo sito? Utilizzerai il marketing di affiliazione? O vuoi vendere corsi online? Creando in anticipo una strategia di monetizzazione, puoi facilmente seguire un framework che ti aiuta a generare profitti dal tuo blog.

Detto questo, ci sono più fonti di reddito che puoi prendere in considerazione per creare una strategia di monetizzazione e ne discuteremo brevemente ora 3.

1. Guadagnare con prodotti di affiliazione

La maggior parte delle entrate generate dal nostro blog Bloggers Passion proviene dalla vendita di prodotti affiliati. Quindi la nostra strategia di monetizzazione ruota principalmente attorno alla vendita di prodotti affiliati.

Ecco perché facciamo molto affidamento sul traffico SEO e organico, in quanto converte molto meglio rispetto ad altri canali di traffico come i social media o i referral. Se stai cercando una fonte di reddito passivo per fare soldi anche mentre dormi, il marketing di affiliazione funziona alla grande.

Fondamentalmente il marketing di affiliazione si basa sulla vendita di altri prodotti per provvigione, in cui verrai pagato ogni volta che effettui vendite di affiliazione di successo generate tramite i tuoi link di affiliazione.

Il marketing di affiliazione sta crescendo rapidamente e gli utenti hanno fatto clic più di 5 miliardi di volte e le reti di marketing di affiliazione hanno effettuato oltre 170 milioni di transazioni in tutto il mondo.

Si stima che la spesa per il marketing di affiliazione negli Stati Uniti cresca di un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 10 percento tra il 2015 e il 2020, per raggiungere un previsto $ 6,8 miliardi. eMarketer stima che il marketing di affiliazione rappresenti il ​​7,5% della spesa totale di marketing digitale tra i rivenditori, $ 15,81 miliardi.

Ecco le previsioni di spesa per il marketing di affiliazione.

previsioni di marketing di affiliazione

Se stai cercando di creare una strategia di monetizzazione utilizzando il marketing di affiliazione, dovresti creare contenuti che educino il tuo pubblico (e dovresti anche scegliere come target parole chiave commerciali).

Ecco alcuni tipi di contenuto che funzionano bene con questo modello;

  • Casi studio
  • Recensioni di prodotti di marketing di affiliazione
  • Post di confronto
  • Sconti e codici promozionali

2. Guadagnare vendendo i tuoi prodotti

C’è anche un’altra fantastica strategia di monetizzazione che puoi usare oltre al marketing di affiliazione. Sta vendendo i tuoi prodotti.

Può variare da qualsiasi cosa;

  • Vendere la tua merce
  • Vendi le tue cose come eBook, plugin, strumenti
  • Vendita di corsi online
  • E la lista continua

I migliori esempi di tali blog che stanno già utilizzando questo tipo di strategia di monetizzazione includono;

  • Ti insegnerò ad essere ricco
  • Video di frutta
  • Trigger sociali

I blog di cui sopra guadagnano milioni di dollari vendendo corsi online. Se si desidera utilizzare questo tipo di strategia di monetizzazione, il seguente tipo di contenuto funziona bene.

  • Crea articoli approfonditi sui prodotti che desideri creare
  • Roba altamente educativa
  • Contenuti per la risoluzione dei problemi
  • E così via

3. Guadagnare con la consulenza

Puoi anche offrire consulenza, tutoraggi privati ​​o servizi di consulenza 1 su 1 dai tuoi blog in quanto è un’altra grande strategia di monetizzazione.

La chiave per guadagnare di più da questo tipo di strategia di monetizzazione è che devi concentrarti sull’aumento del tuo marchio personale. Dovresti affermarti come esperto o leader di pensiero nel tuo settore.

2. SEO Può Essere La Soluzione Migliore

Costruire un blog che guadagna $ 10.000 al mese non è facile. In effetti, ci vuole tempo.

Non puoi guadagnare $ 10.000 al mese subito dopo il lancio del tuo blog, soprattutto se non hai alcuna esperienza precedente. La scommessa migliore può essere un SEO.

SEO significa semplicemente Ottimizzazione per i motori di ricerca che ti aiuta a ottimizzare il tuo sito per una migliore visibilità organica. Ti aiuta ad attirare il pubblico giusto, desideroso di acquistare cose da te.

Quando si tratta di SEO, ecco le 3 cose che contano davvero.

  1. Soddisfare
  2. parole
  3. ritroso

Parliamo brevemente di ciascuno di essi in modo da poter creare un blog che ottenga più traffico e vendite nel 2020 e oltre.

Contenuto: non creare brevi articoli. Concentrati sulla creazione di una lunga forma di articoli con almeno 2000 parole in quanto tendono a posizionarsi bene nei motori di ricerca e ad attrarre più condivisioni sociali e backlink.

Parole chiave: prima di pubblicare qualsiasi post sul blog, assicurati di fare una ricerca per parole chiave. La ricerca per parole chiave riguarda la ricerca di parole chiave che ti aiutano a posizionarsi bene nella ricerca di Google. Assicurati di trovare parole chiave a coda lunga poco competitive con un CPC elevato (costo per clic) per generare un traffico organico migliore.

Puoi utilizzare strumenti come SEMrush per trovare facilmente grandi parole chiave indipendentemente dal settore in cui ti trovi. Puoi utilizzare il link seguente per ottenere una prova gratuita di SEMrush.

Usa questo link ESCLUSIVO per ottenere una prova gratuita di 30 giorni dell’account SEMrush Pro (del valore di $ 99,95)

Backlink: Google considera i backlink come “voti”. Se desideri che i tuoi contenuti abbiano un buon rendimento nella ricerca di Google, devi attirare backlink di elevata qualità e pertinenti .

Ecco alcuni modi per ottenere backlink al tuo sito.

  • Pubblicazione degli ospiti (scrittura di post per altri siti per ottenere collegamenti al proprio sito)
  • Utilizzo del raggio di azione di blogger
  • Utilizzo di raccolte settimanali di altri blogger
  • Costruzione di collegamenti interrotti

3. Diversificare Il Traffico E Le Fonti Di Reddito

Non mettere tutte le uova nello stesso paniere.

Devi diversificare le tue fonti di traffico.

1,3 milioni di visualizzazioni di pagina in un anno che è il 2018 e 1 milione di visualizzazioni di pagina nel 2017.

Queste sono le statistiche sul traffico del nostro sito web Bloggers Passion . La parte migliore è che non abbiamo speso nemmeno un centesimo per pubblicizzarlo.

bollettino del traffico bp 2018

Ecco le fonti del traffico a colpo d’occhio;

  • Ricerca organica (83%)
  • Traffico diretto (12%)
  • Traffico di riferimento (4%)
  • Social media traffic (1%)

Ora ci stiamo concentrando principalmente su altri canali di social media, come la creazione di gruppi di Facebook, la scrittura su Quora, concentrandoci maggiormente sull’e-mail marketing ecc., Poiché vogliamo diversificare il nostro traffico e le nostre fonti di reddito.

Dovresti anche fare le stesse cose se vuoi creare un blog redditizio a lungo termine.

4. Pensa A Lungo Termine

Non puoi iniziare un blog per fare soldi dall’oggi al domani. Richiede tempo. Abbiamo iniziato Bloggers Passion nel 2010 (esattamente 9 anni fa). Ora stiamo guadagnando $ 10K ogni mese, il che significa che ci sono voluti letteralmente 9 anni per passare da 0 a $ 10K di entrate.

Se vuoi costruire un blog per fare soldi, pensa a lungo termine. Non aspettarti risultati rapidi. Scopri quali strategie funzionano meglio per te dopo 1 o 2 o 3 anni. Quindi, lavorare verso tali obiettivi da oggi. Ecco come puoi avere successo.

5. Investi Negli Strumenti Giusti

Non è possibile creare un blog per fare soldi senza effettivamente investire denaro. Ci vogliono soldi per fare soldi online.

Se hai ragione, puoi creare un blog redditizio molto rapidamente. Anche se ci sono un sacco di strumenti premium là fuori, ma dovresti investire denaro nei seguenti luoghi.

  • Web hosting (considera un hosting affidabile come Bluehost)
  • Email marketing (puoi dare un’occhiata a GetResponse o MailChimp )
  • Strumenti SEO come SEMrush

Se dovessimo ricominciare da capo e investire in un solo strumento, sarebbe SEMrush.

In Bloggers Passion, utilizziamo SEMrush da oltre 3 anni e i risultati sono eccezionali.

Ecco alcune delle cose che puoi fare facilmente con SEMrush.

  • Ricerca per parole chiave
  • Audit del sito
  • Posizionamento del sito
  • Idee per la creazione di contenuti
  • Analisi competitiva
  • SEMrush riceve regolarmente i propri database per fornire dati precisi e aggiornati
  • Gli annunci PLA rivelano le informazioni sugli annunci dei tuoi concorrenti
  • Strumenti di analisi pubblicitaria
  • Confronto domini
  • Rilevamento del ranking delle parole chiave
  • Analisi del backlink
  • E la lista continua

Quindi, se sei interessato a provarlo, usa questo link esclusivo per ottenere una prova gratuita di SEMrush di 30 giorni .

Domande Frequenti Su Come Avviare Un Blog Nel 2020 E Guadagnare Entrate A Cinque Cifre

Ecco alcune domande importanti che potresti voler sapere su come avviare un blog nel 2020 e renderlo di successo.

1. Come Avviare Un Sito Web Su WordPress E Quanto Costa?

Il lancio di un sito WordPress è estremamente semplice e sostanzialmente prevede 3 semplici passaggi:

  • Registra un nome di dominio (quando usi l’hosting come Bluehost, ricevi un dominio gratuito per 1 anno)
  • Ottieni hosting (ti consigliamo Bluehost)
  • Installa WordPress sul tuo hosting

E ‘così semplice.

Ora arriviamo alla domanda sul costo di creazione di un sito WordPress. Ti costa circa $ 100 per un anno (insieme a hosting, dominio ecc.).

2. Come Scegliere Un Nome Di Dominio Memorabile Per Un Sito Web?

Scegliere un nome di dominio memorabile non è facile. Ci sono alcune caratteristiche di un buon dominio che devi considerare per poter registrare un grande dominio. Puoi anche usare strumenti come Panabee.com, Namemesh.com, Dot-o-mator.com e così via per trovare facilmente un sacco di idee. Puoi anche sapere rapidamente se i domini sono disponibili o meno.

3. Come Installare WordPress Sull’hosting Bluehost?

Installare WordPress sull’hosting Bluehost è così semplice. Abbiamo scritto un tutorial passo passo sull’installazione di WordPress su Bluehost in pochi minuti ed è incluso anche tutti gli screenshot.

4. Quali Sono Alcuni Suggerimenti Per Fare Soldi Online Con Il Tuo Blog?

Esistono molti modi per fare soldi con i blog, ma la maggior parte dei blogger sceglie i seguenti modi per fare soldi.

  • Marketing di affiliazione (che significa vendere altri prodotti per i quali guadagni una commissione per ogni vendita di successo effettuata tramite i tuoi link di affiliazione)
  • Mostra reti pubblicitarie (come AdSense, Chitika, RevenueHits e così via)
  • Vendere i tuoi prodotti (come e-book, video, plugin, temi e così via)
  • Vendita di corsi online
  • Recensioni a pagamento (verrai pagato per promuovere altri prodotti in cui devi pubblicare recensioni dei loro prodotti o servizi)
  • Blog consulting
  • Offrire servizi (come scrittura indipendente, design, SEO e così via)

Puoi anche dare un’occhiata a questo post sulle migliori alternative ad AdSense dove puoi trovare oltre 25 piattaforme eccellenti per fare soldi dal tuo blog.

5. Quali Sono I Migliori Blog Di Guadagno In India?

Quindi sei curioso di conoscere i migliori blog indiani? Ci sono letteralmente centinaia di blog in India che fanno molti soldi, ma ecco un elenco di alcuni dei migliori blog indiani in cui puoi trovare un sacco di blog indiani insieme ai proprietari dei blog.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close