Cerca

Come iniziare il Blogging per fare soldi per i principianti

fare soldi blog per i principianti

È davvero possibile per un principiante fare soldi con un blog? Riesci a guadagnarti da vivere con i blog o è solo un altro mito? La risposta ad entrambe le domande è si’.

Bloggare per soldi non è un concetto teorico ma è una realtà. Chiunque abbia una conoscenza di base di blog, SEO e un’idea generale su come funziona Internet può avviare un’attività di blog e fare soldi.

Come i blogger guadagnano – Un’introduzione per i principianti

Il blog che stai leggendo ora è un esempio di vita reale di un blog per fare soldi.

Lo scopo di questa guida è di aiutarti a capire i passaggi che devi compiere per guadagnare con un blog evitando errori o perdendo tempo prezioso in attività che non contribuiranno al tuo obiettivo principale.

È rivolto ai principianti perché ricordo che quando ho iniziato (nel 2002), ho trovato molto difficile capire come i blog possano aiutarti a fare soldi.

Mi ci sono voluti diversi anni per realizzare l’intera immagine e scoprire cosa stavo facendo di sbagliato e come cambiare le cose.

Speriamo che questa guida passo-passo completa ti porti nella giusta direzione fin dall’inizio e ti dia un piano solido da seguire che genererà risultati nel modo più veloce possibile.

Il corso SEO completo

Prima di entrare nei dettagli, vorrei chiarire qualcosa da ora.

Non è un lavoro facile, è un processo complicato e dispendioso in termini di tempo che richiede MOLTO sforzo e duro lavoro, ma è anche uno dei lavori migliori e più gratificanti al mondo.

La ricompensa derivante dalla creazione di un business di blogging di successo non è solo il denaro, ma soprattutto la sensazione di successo e la soddisfazione di creare un business senza fare affidamento su nessun altro ma sul proprio talento e sui propri punti di forza.

Ti sei mai chiesto perché ci sono così tanti articoli su “come fare soldi con un blog”?

Se alcune persone conoscono la formula magica, perché la condividono con il mondo e non la tengono per sé e generano più denaro?

La risposta è semplice È il sogno di ogni blogger raggiungere un punto in cui stanno facendo soldi online e quindi condividere questa eccitazione con il resto del mondo.

Naturalmente, come vedremo di seguito, è un altro modo per fare soldi attraverso il marketing di affiliazione o vendendo i tuoi prodotti e capitalizzando il tuo successo.

Come fare soldi con un blog?

Riavvolgiamo e prendiamolo dall’inizio. Come fanno la maggior parte dei blogger a fare soldi online e come puoi fare lo stesso?

Questi sono i 7 passaggi da seguire per fare soldi sul blog. 

  1. Configura il tuo blog self-hosted
  2. Inizia a pubblicare grandi contenuti
  3. Crea traffico organico sul tuo sito web
  4. Costruisci una community attorno al tuo marchio
  5. Inizia a guadagnare vendendo annunci pubblicitari
  6. Guadagna vendendo i tuoi prodotti o servizi
  7. Denaro Makey attraverso il marketing di affiliazione

Sembra un processo semplice! In realtà, alcuni dei passaggi sono piuttosto semplici, ma altri sono difficili e dovrai essere dotato delle conoscenze adeguate, degli strumenti giusti e molta pazienza.

Passaggio 1: configura il tuo blog autonomo

Questo è forse il passo più semplice. In questi giorni è così facile registrare un nome di dominio e creare un blog. Tutto ciò che serve è un po ‘di aiuto e puntatori nella giusta direzione.

Non entrerò in tutti i dettagli su come impostare un blog, ma la buona notizia è che la nostra guida completa al blog di WordPress (si apre in una nuova scheda), ha tutto ciò che devi sapere.

In sintesi, tratta i seguenti argomenti:

  • Come registrare un nome di dominio
  • Come iscriversi per l’hosting
  • Come configurare WordPress
  • Come pubblicare il tuo primo post sul blog!

È una guida completa scritta per i principianti ai blog e sicuramente ti aiuterà a risparmiare molto tempo alla ricerca di queste informazioni online e da molto stress.

Errori da evitare quando si configura il proprio blog

Come principiante nel blog, è normale fare errori. Va benissimo purché tu impari dai tuoi errori e non li ripeti. Quando si tratta di avviare un blog, tenere presente questi suggerimenti.

Concentrati sul tuo obiettivo principale: guadagna online.

Il tuo obiettivo è raggiungere un punto in cui inizierai a guadagnare dal tuo blog, non dovresti dimenticarlo.

Lo menziono di nuovo perché so per esperienza che un errore comune che i principianti commettono è spendere troppo tempo e sforzi nella progettazione del “blog perfetto”, dimenticando che nelle prime fasi (quando non c’è traffico), a nessuno importa sulla progettazione del tuo sito Web, incluso Google.

Non sto dicendo che il design del sito Web non sia importante, lo è, ma non nelle fasi iniziali. Il tuo obiettivo principale in questo passaggio è quello di avere un blog in esecuzione e iniziare a creare contenuti che ti facciano guadagnare traffico.

C’è così tanto lavoro da fare per ottenere traffico (e potenziali clienti) e dovresti dedicare la tua energia a questi compiti fin dall’inizio.

Devi avere il tuo dominio e il blog autonomo

Come leggerai nella Guida di WordPress, c’è una grande differenza tra l’hosting del tuo sito Web su una piattaforma gratuita come medium.com e il tuo dominio e il tuo sito Web autonomo.

Prendi la decisione giusta dall’inizio e scegli la piattaforma giusta. Di gran lunga, un sito Web WordPress con hosting autonomo è la scelta migliore.

Mantienilo semplice

Se stai iniziando ora, prova a mantenere tutto il più semplice possibile. Non complicarti troppo perché ti perderai nel processo.

Hai molto da imparare e man mano che avanzi, cambierai idea su molte cose, quindi risparmia tempo ed energie per i compiti più complicati.

risorse

Qualità di un buon sito Web – I 7 elementi chiave che ogni buon sito Web dovrebbe avere.

Passaggio 2: inizia a pubblicare contenuti di qualità

Quindi, hai un sito web attivo e funzionante, è fantastico!

Ora è il momento di affrontare uno dei compiti più difficili e stimolanti del blog, che non è altro che la creazione del contenuto effettivo per il tuo blog.

Tieni a mente questo

Un blog senza contenuti non è niente, un blog con contenuti mediocri è solo un altro blog tra i milioni di blog già pubblicati, un blog con grandi contenuti è un business che fa soldi.

Detto questo, è importante capire fin dall’inizio l’importanza dei contenuti per il successo del tuo blog.

Grandi contenuti (buoni, superbi o fantastici – tu scegli), ti faranno guadagnare traffico (vedremo di seguito come), credibilità e guadagno (in diversi modi).

Quindi, qual è il contenuto eccezionale?

Il grande contenuto del blog non è necessariamente testo, può essere immagini, video, infografiche o persino audio. MA, al fine di ottenere un posizionamento elevato su Google (e altri motori di ricerca), i tuoi contenuti dovrebbero essere principalmente di testo.

Come ho detto sopra, all’inizio è semplice. Successivamente, per i migliori risultati, puoi combinare il testo con altri moduli per rendere i tuoi contenuti più interessanti.

L’ottimo contenuto ha le seguenti caratteristiche:

  • È unico per il tuo sito Web (non è una copia esatta di un post già pubblicato)
  • È privo di errori di ortografia e grammaticali
  • È significativo
  • È penetrante
  • È imparziale
  • È qualcosa che aiuta le persone a fare / capire / imparare qualcosa
  • È facile da leggere

Non preoccuparti se l’elenco sopra non ha molto senso per ora, man mano che diventerai più esperto, lo capirai meglio.

caratteristiche di grande contenuto
Caratteristiche del contenuto di qualità

Vediamo come puoi praticamente creare buoni contenuti per il tuo sito web.

Scegli un argomento che ti piace leggere / ricercare / scrivere

Quando inizi a scrivere contenuti per il tuo blog, dovresti essere in grado di fornire contenuti che soddisfino i criteri di buoni contenuti (come spiegato sopra).

Se non sei appassionato dell’argomento, questo processo sarà molto difficile e ti arrenderai prima ancora di iniziare.

Un blog per fare soldi ha bisogno di molti contenuti e devi trovare molte idee e argomenti da affrontare settimanalmente (se non quotidianamente), quindi tienilo a mente quando scegli la tua nicchia.

Scegli un argomento con un pubblico decente

Non è sufficiente essere appassionati di un argomento, anche altri dovrebbero esserlo.

Ricorda che per guadagnare dal tuo blog, avrai bisogno che le persone acquistino i tuoi prodotti o inserzionisti per pagare i soldi per il tuo spazio pubblicitario.

Se l’argomento selezionato non ha un pubblico decente, non accadrà nessuno dei precedenti.

Il modo più semplice per fare una ricerca preliminare sul potenziale della tua nicchia è aprire Google e cercare le frasi (parole chiave) che vengono in mente.

Cerca il numero di risultati e tipi di siti Web che compaiono nelle prime pagine di Google.

Non andare troppo in largo, rendilo specifico

Anche se hai bisogno di un pubblico decente per l’argomento scelto, non andare troppo in largo perché è probabile che ci siano già migliaia di siti Web sullo stesso argomento.

Gli argomenti popolari hanno un pubblico più vasto ma sono anche molto competitivi. Se stai iniziando ora come blogger solista, sarebbe più facile competere con altri blogger piuttosto che con aziende online che hanno dietro di sé team di scrittori e SEO.

Lascia che ti faccia un esempio per renderlo più facile da capire.

Diciamo che sei appassionato di “fitness” e “vita sana”. Se fai una ricerca su Google per “perdita di peso” o “dieta”, otterrai migliaia di risultati, molti dei quali da riviste o siti Web online che sono stati creati per anni, caricati con migliaia di pagine di contenuti.

È impossibile per un nuovo sito Web competere con questi e ottenere traffico di Google a termini così ampi.

Quello che puoi fare invece è restringere il tuo argomento e seguire una nicchia specifica che è ancora legata alla tua passione ma con meno concorrenza. Un esempio potrebbe essere il “consiglio di una vita sana per i bambini”.

È un argomento molto interessante, soprattutto da parte dei genitori che vogliono imparare a fornire uno stile di vita sano ai propri figli e detengono anche i soldi per acquistare un prodotto (forse un ebook) per aiutarli a farlo.

Questo processo per scoprire cosa scrivere nel tuo blog si chiama ricerca per parole chiave.

È un processo che devi padroneggiare sin dall’inizio e ti consiglio vivamente di prenderti del tempo e leggere i seguenti articoli:

risorse

Il processo di ricerca di parole chiave – 10 semplici passaggi su come eseguire una buona ricerca di parole chiave

Cosa sono le parole chiave a coda lunga – L’importanza delle parole chiave a coda lunga per il successo di un blog

Cosa sono le parole chiave SEO – Cosa sono le parole chiave SEO e come trovarle

Passaggio 3: crea traffico organico sul tuo blog

Ricapitoliamo il processo finora.

Il primo passo è registrare il tuo dominio e configurare il tuo blog.

Il tuo secondo passo è decidere gli argomenti da trattare nel tuo blog e padroneggiare il processo di ricerca delle parole chiave.

Il prossimo passo è iniziare a costruire traffico organico sul tuo blog, e questo è ciò di cui parlerò in questa sezione.

Cos’è il traffico organico?

statistiche organiche sul traffico
Statistiche organiche sul traffico

Per guadagnare dal tuo blog, hai bisogno del traffico organico e non solo del traffico in generale. Il traffico organico viene generato dai motori di ricerca (principalmente Google).

Ciò che rende il traffico organico più prezioso di qualsiasi altra fonte di traffico, è l ‘”intento dell’utente”.

Un utente che digita una query nella casella di ricerca di Google ha un chiaro intento. Sta cercando una risposta a una domanda, vuole imparare qualcosa, trovare informazioni o acquistare un prodotto.

Il loro intento è espresso attraverso i termini di ricerca effettivi che usano nella query di ricerca.

Ad esempio, un utente che cerca “come eseguire un audit SEO del mio sito Web”, è chiaro che sta cercando una guida passo passo su come eseguire un audit SEO .

È molto specifico e per essere idoneo a classificare per quel termine (o relativo), è necessario fornire a Google una guida approfondita su come eseguire un controllo manuale.

Quando lo fai correttamente, i tuoi post sul blog finiranno per posizionarsi in alto su Google e inizierai a ricevere traffico organico mirato sul tuo blog.

Come ottenere traffico organico sul tuo blog?

Il traffico organico mirato è la fonte di traffico più preziosa per il tuo blog perché è il traffico che converte.

Per “convertire” intendiamo un certo numero di cose:

  • Gli utenti hanno maggiori probabilità di rimanere più a lungo sulla tua pagina, leggendo il tuo post
  • Sono più propensi ad iscriversi alla tua newsletter
  • È più probabile che richiedano i tuoi servizi
  • Sono più propensi ad acquistare i tuoi prodotti

Tratteremo ciascuno di questi in modo più dettagliato nell’ultima sezione del post, ma per ora, vediamo come puoi ottenere più traffico sui motori di ricerca per il tuo blog.

Hai bisogno di grandi contenuti

Anche se l’ho trattato nel passaggio 2 sopra, lo menziono di nuovo perché è estremamente importante. Se i tuoi contenuti non sono conformi agli standard di Google, qualunque cosa tu legga di seguito, non funzionerà.

Devi ottenere il tuo SEO tecnico corretto

La SEO tecnica ha a che fare con la configurazione del tuo blog e con quanto è ottimizzato per i motori di ricerca.

La tua piattaforma di blog (soprattutto se si tratta di WordPress), per impostazione predefinita è SEO friendly, ma ci sono ancora alcune cose da controllare e modificare per renderla ancora migliore.

Cose come:

  • Struttura del blog
  • Struttura dell’URL
  • Ottimizzazione della Sitemap XML
  • Uso dei markup dello schema
  • URL canonici
  • Ottimizzazione della categoria e delle pagine dei tag
  • Velocità del sito Web
  • Cordialità mobile e pagine mobili accelerate
  • Strumenti per i Webmaster SEO

Sono tutti molto importanti nel processo.

Devi ottenere il tuo SEO On-Page corretto

Il SEO on-page fa un passo avanti rispetto al SEO tecnico e ha a che fare con il modo in cui puoi rendere i tuoi contenuti e le tue pagine web più visibili ai motori di ricerca.

Tecniche SEO on-page
Tecniche SEO on-page

Quando rivedi il tuo SEO in-page, ti occuperai di cose come:

  • Titoli e descrizione ottimizzati
  • Lunghezza post
  • Uso di immagini e video nei tuoi contenuti
  • Uso corretto delle intestazioni e post formattazione
  • Best practice di collegamento interno per il massimo SEO

Devi lavorare sul tuo SEO off-page

Tutte le azioni descritte finora per aumentare il tuo traffico organico hanno a che fare con elementi che puoi modificare / ottimizzare sul tuo sito web.

Un altro aspetto molto importante per ottenere più traffico dai motori di ricerca è il SEO off-page.

Off-Page SEO è il processo di promozione del tuo sito Web sul Web allo scopo di aumentare la consapevolezza dei tuoi contenuti, prodotti o servizi.

Off Page SEO
SEO off-page

In altre parole, devi far sapere agli altri proprietari di siti web che esisti. I vantaggi di farlo sono molti:

  • I motori di ricerca hanno maggiori probabilità di classificare i siti Web più alti con riferimenti (link) da altri siti Web.
  • Otterrai più traffico.
  • Ti affermerai come esperto nella tua nicchia.

Come ho già detto molte volte:

Un buon SEO on-page può portarti alle prime pagine di Google mentre un buon SEO off-page può portarti nelle prime posizioni.

Il metodo SEO off-page più popolare ed efficace è il link building.

Cos’è il link building e perché è molto importante?

Gli algoritmi di ranking dei motori di ricerca sono sempre alla ricerca di modi per comprendere la qualità di un sito Web.

L’intento principale di un motore di ricerca, e in particolare di Google, è di rendere felici i loro utenti presentandoli con siti Web che hanno buoni contenuti, sono facili da navigare e in generale sono considerati di alta qualità .

Oltre alle ottimizzazioni SEO on-page, un altro modo per convincerli che il tuo sito web rientra in questa categoria è quello di avere collegamenti esterni da altri siti Web che puntano alle pagine del tuo sito web.

A parità di altre condizioni, il sito Web con la maggior parte dei collegamenti in entrata si posizionerà più in alto nella SERPA.

La costruzione di link è un argomento complicato e uno che i principianti del blog trovano difficile da capire. Lo so per esperienza e per il feedback che ricevo dai miei lettori e clienti del mio blog.

Quello che dovresti sapere sul link building in questa fase è:

  • Non è una questione di quantità ma è soprattutto una questione di qualità. Ciò significa che non esiste un numero magico su quanti link è necessario ottenere per raggiungere alte classifiche, ma da dove provengono questi collegamenti.
  • I collegamenti da siti Web correlati ai tuoi argomenti che hanno un’elevata fiducia in Google sono più preziosi dei collegamenti da directory di articoli o altri siti Web di bassa qualità.
  • Se ti impegni in pratiche di costruzione di link black hat (ad es. Acquisto di link, scambio di link con altri), ti metterai nei guai da Google.
  • Gli algoritmi di Google penalizzeranno il tuo sito Web per aver tentato di manipolare i loro algoritmi e, di conseguenza, perderai tutte le tue classifiche.

Come aumentare il traffico del tuo blog attraverso la creazione di link?

I metodi di costruzione dei collegamenti più popolari sono:

  • Pubblicazione degli ospiti su siti Web più grandi e conosciuti dei tuoi
  • Link ad altri siti Web dai tuoi contenuti e contattali per farli sapere. Se trovano utile il tuo sito Web, possono decidere di restituire il favore.
  • Contattare altri webmaster e presentare il tuo sito Web e i tuoi contenuti

risorse

Come scrivere post sul blog SEO friendly – Il processo in 10 passaggi che seguo su SEO ottimizza tutti i miei post sul blog.

Cos’è la SEO – Cos’è l’ottimizzazione per i motori di ricerca e perché è importante

Best practice SEO – Best practice per seguire classifiche più alte

Aumenta la visibilità su Google – Come aumentare la visibilità del blog su Google e altri motori di ricerca

Passaggio 4: crea una community attorno al tuo marchio

Una volta che hai un blog con grandi contenuti e il traffico inizia a fluire, il tuo prossimo passo è quello di costruire una comunità attorno al tuo marchio.

Un errore comune che i principianti commettono è saltare questo passaggio e andare direttamente ai soldi facendo parte, ma questo non è il modo più efficiente.

Prima di effettuare vendite (conversioni), devi prima ottenere la fiducia dell’utente e questo si ottiene attraverso la costruzione della comunità.

Nota che ho usato il termine “marchio” e non solo blog e questo è fatto apposta.

A questo punto, devi smettere di pensare al tuo blog come un hobby, ma devi cambiare la tua mentalità e avvicinarti come se ti avvicinassi a un business “reale”.

Sappiamo tutti che il branding è un aspetto molto importante del successo di qualsiasi azienda e che il tuo blog non fa eccezione a questa regola.

Ci sono molte cose che puoi fare in relazione al marchio (come avere un logo distinto, uno slogan unico, ecc.), E la costruzione della comunità è una di queste.

Cos’è la community building per un blog?

In parole povere, quello che stai cercando di fare è creare una comunità di persone che seguiranno il tuo blog, interagiranno con i tuoi contenuti e compreranno i tuoi prodotti o servizi.

I modi più comuni per farlo sono attraverso:

Marketing via email

Le persone che si iscrivono alla tua lista e-mail (aka newsletter), sono una risorsa preziosa per il tuo blog. Puoi utilizzare la tua lista e-mail per informare la tua comunità quando sono disponibili nuovi contenuti sul tuo blog, per chiedere il loro feedback e per venderli prodotti o servizi.

Questo non accadrà dal primo giorno, devi prima guadagnare la loro fiducia fornendo valore attraverso le tue e-mail ma alla fine è uno dei metodi più efficienti per creare una comunità attorno al tuo blog.

Nel mio caso, il 20% delle vendite mensili dei miei corsi SEO sono generate dalla mia lista di email.

Rete di social media

Ad alcune persone non piace ricevere e-mail, preferiscono utilizzare i social network per leggere le loro notizie, comunicare con i loro amici e in genere trascorrono molto tempo online.

Devi assicurarti di avere una presenza sociale negli stessi canali dei tuoi potenziali follower.

Ci sono molte reti di social media disponibili che puoi usare ma dato che sei all’inizio di impostare e stabilire il marchio del tuo blog, è meglio concentrarsi su quei canali che si sono dimostrati più efficaci di altri (quando si tratta di creare follower ), e questi sono Facebook e Twitter.

Inizia costruendo la tua base di fan su Facebook e trascorri anche 10-15 minuti al giorno su Twitter.

Ricorda che il tuo obiettivo è quello di entrare in contatto con persone che possono diventare potenziali follower e clienti del tuo blog e non solo con chiunque abbia una presenza sociale. Fai un po ‘di profilazione e scegli saggiamente il tuo target

Notifiche push Web

Questo è un altro modo per connettersi con la tua comunità. Le persone che si registrano per le notifiche push vengono avvisate ogni volta che viene pubblicato un nuovo post e ogni volta che si desidera inviare loro un nuovo messaggio.

In risposta ai commenti

Ultimo ma non meno importante, non dovresti dimenticare i commenti sul blog. Non mi riferisco ai commenti che puoi scrivere su altri blog, ma per rispondere ai commenti che altre persone pubblicano sul tuo blog.

Se qualcuno scrive un commento su uno dei tuoi articoli, si aspettano di ricevere una risposta e ignorarli non è utile quando si cerca di costruire una comunità.

Guarda alcuni dei miei post più vecchi e noterai che hanno decine di commenti. Ciò che faccio quotidianamente è cercare di rispondere a ciascuno dei commenti e aiutare i miei lettori in ogni modo possibile.

Non approvo tutti i commenti; Pubblico solo commenti che hanno senso (non spam o auto-promozione) e questo incoraggia più persone a pubblicare i loro commenti.

risorse

Social media marketing per principianti – Una semplice guida su come utilizzare i social media per promuovere il tuo blog

Passaggio 5: inizia a guadagnare vendendo annunci pubblicitari

Hai notato quante cose devi fare per ottenere la parte per fare soldi?

Anche se questo post sul blog riguarda il guadagno dal tuo blog, quasi ¾ dei contenuti è legato alle attività che precedono e questo è il modo in cui il blog per soldi funziona nella vita reale.

Come promemoria, è necessario capire che non farai soldi dal tuo blog se:

  • Non hai abbastanza traffico organico
  • Non hai una mailing list decente
  • Non hai una comunità di fedeli seguaci.
  • Non hai contenuti da convertire

Supponendo che tu abbia completato con successo le attività di cui sopra, vediamo come puoi fare soldi online e ricompensarti per il duro lavoro.

Vendita di spazi pubblicitari: Google AdSense

Sono un grande divertimento di AdSense, lo ammetto! Sono un editore di AdSense da oltre 15 anni e, sebbene esistano alternative, Google Adsense è ancora uno dei modi migliori per fare soldi online.

Sto usando Adsense sui miei blog e finora ho guadagnato un bel importo di 6 cifre.

Non sto usando Adsense su questo blog perché, come leggerai di seguito, ci sono casi in cui AdSense non è il modo migliore per monetizzare il tuo blog.

Alcune cose che dovresti sapere sul fare soldi con AdSense :

Facile e affidabile

Adsense è molto facile da usare e affidabile. Tutto ciò di cui hai bisogno è un blog con ottimi contenuti e molto traffico.

Aggiungi AdSense al tuo blog e quando le persone fanno clic su uno dei tuoi annunci ottieni il 68% del denaro pagato dall’inserzionista (il restante 32% va a Google per provare questo servizio).

È affidabile perché sai che Google ti pagherà in tempo e farà tutto il possibile per proteggere il sistema da frodi e spam.

Puoi scegliere quale tipo di annunci mostrare, con quale frequenza mostrarli, come appariranno gli annunci e molte altre cose.

Quanti soldi puoi guadagnare da AdSense?

La quantità di denaro che puoi guadagnare da Adsense dipende da tre cose:

  • I tuoi livelli di traffico organico
  • Posizionamento dei tuoi annunci
  • Il numero di inserzionisti disponibili per la tua nicchia.

Esaminiamo rapidamente questi fattori:

Ovviamente, più traffico hai, più soldi puoi guadagnare da Adsense. E ‘così semplice.

Per guadagnare da Adsense, hai bisogno che le persone facciano clic sui tuoi annunci e la posizione dei tuoi annunci sulla pagina è un fattore molto importante.

Sebbene il modo migliore sia testare diversi posizionamenti di annunci e scoprire quali posizionamenti funzionano meglio per te quando inserisci Adsense nei tuoi contenuti principali (al contrario della barra laterale e del piè di pagina), puoi aspettarti percentuali di clic (CTR) più elevate e questo significa più guadagni.

Anche gli annunci above the fold hanno un rendimento migliore.

Ecco un esempio di annunci Adsense all’interno del contenuto di un post di blog.

Annunci AdSense su CalorieSecrets
Annunci AdSense su CalorieSecrets

Adsense è un sistema di tipo di asta basato su parole chiave. Quando un utente cerca su Google e quindi visita un sito Web che contiene annunci AdSense, proverà a mostrare all’utente annunci pertinenti alla query di ricerca.

Se c’è molta concorrenza, ad esempio molti annunci correlati, ciò aumenta i soldi che l’inserzionista pagherà e i soldi che guadagnerai.

Puoi pubblicizzare il tuo blog o i tuoi prodotti tramite AdSense?

Sì, puoi farlo tramite Google Adwords. AdWords è il sistema utilizzato dagli inserzionisti per pubblicare annunci visualizzati sui siti Web di ricerca di Google e Adsense.

Tieni presente, tuttavia, che non puoi utilizzare AdWords e indirizzare il traffico PPC verso una pagina di destinazione in cui è presente Adsense. In passato, questo era un metodo che rendeva alcune persone molti soldi, ma non più.

Quando è meglio usare Adsense?

  • Usa AdSense su siti Web che trattano molti argomenti (portali di notizie, riviste, giornali, forum, ecc.).
  • Utilizzare Adsense su siti Web nella nicchia di vita sana (blog di fitness, perdita di peso, ecc.).
  • Usa AdSense su siti Web che hanno molte visualizzazioni di pagina.

Quando è meglio NON usare Adsense?

  • Non utilizzare Adsense quando puoi creare e vendere i tuoi prodotti o servizi.
  • Non utilizzare Adsense quando puoi guadagnare con il marketing di affiliazione.

Passaggio 6: Guadagna vendendo i tuoi prodotti o servizi

Ho menzionato sopra che non uso AdSense su questo blog. La ragione è semplice Lo scopo di questo blog non è fare soldi con la pubblicità ma è il canale che utilizzo per promuovere i miei corsi SEO e servizi di marketing digitale .

Pensaci in questo modo: quando vendi spazio pubblicitario sul tuo blog cosa succede? Ottieni solo una parte del denaro dal momento che il 30% va al mediatore (società pubblicitaria) e l’inserzionista sta facendo un profitto dai tuoi contenuti e dal duro lavoro.

Per ridurre al minimo la perdita di denaro, dovresti prendere in considerazione la creazione e la vendita dei tuoi prodotti o servizi.

Certo, non è così facile come sembra. Richiede molto sforzo e duro lavoro per creare prodotti che altre persone saranno disposti a pagare per questo, ma è il modo migliore per costruire un business online di lunga durata.

Avere i tuoi prodotti massimizzerà i tuoi profitti e sai che ogni sforzo che fai per ottenere più traffico ti farà aumentare le vendite.

Il tipo più semplice di prodotti da creare e vendere online tramite il tuo blog sono e-book e corsi online.

Prima di spendere tempo e denaro per creare il tuo prodotto, dovresti fare alcuni compiti.

Per essere più specifici, devi rispondere a queste 4 domande:

  1. Che tipo di prodotto creare?
  2. Chi può potenzialmente acquistare il tuo prodotto?
  3. Quanto per venderlo?
  4. Come testare la tua idea di prodotto prima di realizzarlo?

Per rispondere alle prime tre domande, devi fare le tue ricerche e scoprire cosa è già disponibile sul mercato, chi lo vende e quanto lo vendono.

Ma anche se hai questi dati disponibili, il più importante è sapere se la tua idea per un prodotto verrà venduta prima di realizzare effettivamente il prodotto, e questo è ciò che spiegherò di seguito.

Quando ho pensato di creare un corso SEO e venderlo attraverso il mio blog, non ero sicuro che questo fosse qualcosa che i miei lettori (e la mia comunità) saranno disposti ad acquistare. Dopotutto, ci sono centinaia di risorse SEO disponibili gratuitamente.

Quindi, quello che ho fatto per testare la mia idea è stato il seguente:

  • Ho creato una pagina di vendita per il mio corso (che è simile a quella che vedi ora).
  • Ho aggiunto banner (call to action box), nei miei articoli e nella barra laterale per reindirizzare il traffico verso quella pagina.
  • Quando qualcuno ha fatto clic sul pulsante ACQUISTA ORA, è stato reindirizzato alla pagina di pagamento, ma quando ha provato a completare l’acquisto, è stato visualizzato il messaggio che il prodotto non è ancora disponibile.

So che questa non è la migliore esperienza utente, ma mi ha aiutato a rispondere a molte domande e mi ha dato l’energia e la potenza per creare il corso.

Ho eseguito il test sopra per 2 settimane e alla fine sapevo:

  • Quante persone hanno fatto clic sulle caselle CTA (ho testato diversi messaggi e ho trovato quello che stava convertendo meglio)
  • Quante persone hanno visitato la pagina di vendita
  • Quante persone hanno fatto clic sui pulsanti Aggiungi al carrello
  • Quante persone hanno mostrato l’intenzione di completare l’acquisto visitando la pagina di pagamento e facendo clic sul pulsante Acquista ora

Conoscevo anche il loro paese di origine, il dispositivo che stavano usando e molti altri dettagli.

Dopo aver analizzato tutte le informazioni, ho deciso che un e-book sulla SEO è qualcosa che i miei lettori vogliono e sono disposti ad acquistare.

Quindi, ho interrotto il test e creato il prodotto reale. Non è stato un compito facile; mi ci sono voluti circa 6 mesi per creare la prima versione del corso, ma alla fine, sono stato molto contento di averlo fatto.

I numeri di vendita effettivi erano addirittura migliori del test e dall’anno scorso, le vendite del corso generano un buon reddito mensile.

La linea di fondo è questa: fai la tua ricerca, trova un’idea e testala. Se il test ha esito positivo, procedere con l’implementazione, in caso contrario riavviare il processo.

Step 7: Guadagna attraverso il marketing di affiliazione

Ultimo ma non meno importante, un altro modo per guadagnare dal tuo blog è vendere prodotti di altre persone (digitali o fisici) per una commissione.

Questo è generalmente noto come marketing di affiliazione . Ecco una panoramica del processo.

  • Trovi quali prodotti vuoi promuovere
  • Ti iscrivi al loro programma di marketing di affiliazione e ottieni un link unico e banner da utilizzare
  • Aggiungi i link / banner nel tuo blog
  • Quando qualcuno fa clic sui collegamenti, vengono reindirizzati al sito Web del provider
  • Quando effettuano un acquisto, ottieni la commissione concordata

Suona bene, vero?

Bene, non è così facile come sembra. Devi ancora trovare i prodotti giusti da promuovere e devi ancora verificare se i tuoi lettori e la tua comunità sono disposti a pagare per acquistare i prodotti che suggerirai.

Alcune cose da sapere prima di entrare nel marketing di affiliazione:

  • Non promuovere prodotti o servizi che non “usi personalmente”. Non vuoi perdere la fiducia del tuo utente. Promuovi solo prodotti che conosci per esperienza personale che aiuteranno i tuoi lettori.
  • A Google non piacciono i siti Web o le pagine Web che il loro unico scopo è quello di fare soldi da link di affiliazione. Il tuo sito web dovrebbe fornire un valore reale all’utente, senza essere troppo promozionale.
  • Non esagerare. Va bene suggerire prodotti nei contenuti del tuo blog, ma non sempre. I buoni rivenditori di affiliati non promuovono sempre prodotti. Prima forniscono valore ai loro lettori e quindi suggeriscono prodotti.
  • Se sei su WordPress, leggi questa guida su come gestire i tuoi link di affiliazione (la via del cappello bianco).

Se vuoi saperne di più sul marketing di affiliazione, leggi il blog di Pat Flynn , oggi è uno dei rivenditori di affiliati di maggior successo su Internet.

Conclusione

Bloggare per soldi non è un concetto teorico. Migliaia di blogger stanno facendo soldi attraverso i loro blog vendendo spazi pubblicitari, i loro prodotti / servizi o attraverso il marketing di affiliazione.

Tutti questi blogger di successo hanno alcune cose in comune:

  • Stanno avendo blog con grandi contenuti.
  • Sono riusciti a creare comunità attorno ai loro blog.
  • Usano più di un modo per fare soldi. Hanno i loro prodotti, ma fanno anche soldi dal marketing di affiliazione e dalla vendita di spazi pubblicitari.
  • Hanno bloggato per anni e ci sono voluti diversi anni per arrivare a guadagnarsi da vivere dai loro blog.

Se sei arrivato a questo punto, ti lascerò andare con questo:

Tutti possono utilizzare un blog per fare soldi online. La quantità di denaro che farai dipende dalla quantità di lavoro che sei disposto a stanziare per realizzarlo.

Non è un lavoro facile e non è qualcosa che genererà risultati in pochi mesi o addirittura anni, ci vorrà del tempo e ha bisogno di MOLTA pazienza. MA, come ho detto sopra, una volta che succede è uno dei migliori lavori al mondo!

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close