Cerca

Come impostare facilmente una Campagna di Retargeting ad alta conversione su Facebook

Stai sprecando soldi in campagne pubblicitarie, solo per soffrire di un ROI basso? Non è sostenibile (né sensato) continuare a spendere soldi per campagne a scarso rendimento.

La pubblicità su Facebook sta cambiando e uno dei cambiamenti più importanti è la capacità di indirizzare le persone che hanno già interagito con la tua attività con annunci di retargeting.

Questa guida condivide tutto ciò che è necessario sapere sul retargeting di Facebook, inclusi i motivi per cui è necessario eseguire questo tipo di campagna pubblicitaria e la guida dettagliata di cui è necessario creare il proprio.

Pronto? Iniziamo!

Che cos’è il retargeting di Facebook?

Prima di approfondire i dettagli, partiamo dal basso e discutiamo esattamente cos’è il retargeting di Facebook.

Per dirla semplicemente: il retargeting di Facebook è il processo di ricerca di persone che hanno visitato il tuo sito Web e quindi di utilizzare i loro dati per trovare i loro profili di Facebook. È quindi possibile eseguire campagne pubblicitarie per indirizzare quelle persone e convincerli a tornare al tuo sito Web.

Conosciuta per essere una delle migliori piattaforme di pubblicità sui social media al mondo, la Gestione annunci di Facebook gestisce tutto questo per te:

Facebook Ad Manager

Non dovrai abbinare scrupolosamente gli indirizzi e-mail ai profili: utilizza semplicemente Pixel sul tuo sito Web per iniziare a raccogliere i loro dati per il targeting futuro (ne parleremo più avanti).

Dive Deeper: come ottenere 1.000 veri fan con il retargeting video di Facebook

Il retargeting funziona davvero?

Potresti chiederti se questa è solo un’altra tattica di marketing che promette al mondo, solo per te che dovrai ancora lottare per dimostrare il ROI una volta che la campagna si concluderà.

La verità è: Facebook retargeting fa il lavoro  e le statistiche lo dimostrano:

Schermata 2019 07 08 09.57.00

Inoltre, i clienti sono umani e gli esseri umani sono creature complesse e indecise – specialmente nell’era di Internet – quindi i nostri cervelli saltano costantemente da una cosa all’altra (motivo per cui probabilmente hai una manciata di schede aperte nel tuo browser come hai letto questo).

Quella breve durata di attenzione spesso porta le persone a visitare il tuo sito Web, quindi a fare clic su in pochi minuti. Un cliente potrebbe non completare il checkout per tutti i tipi di motivi, quali:

  • Hanno ricevuto un’e-mail importante dal loro capo
  • La loro figlia di 7 anni si è imbattuta nella tana piangendo
  • Stavano solo facendo acquisti sul telefono e volevano salvare i prodotti per dopo
  • Volevano solo controllare quanto costerebbe la spedizione
  • Sono ancora un po ‘incerti se il valore che offri vale il prezzo

La lista potrebbe continuare all’infinito. Ma la cosa buona è che molti di questi problemi possono essere superati con una piccola spinta o offrendo un po ‘di valore in più … sotto forma di un annuncio di retargeting di Facebook.

Ad esempio: se il tuo cliente si è distratto durante la pagina di pagamento, non devi perderlo per sempre. Forse se vedono il tuo prodotto nel loro feed di notizie, si ricorderanno di quanto lo desiderassero e finiranno l’acquisto.

D’altra parte, se la persona che ha abbandonato il carrello online non fosse sicura che ne valesse la pena, potresti pubblicare un annuncio di Facebook con targeting per offrire uno sconto del 20% sul suo acquisto. Questo potrebbe aiutarti non solo a fare la prima vendita, ma a iniziare a costruire la tua relazione con i clienti.

In effetti, le persone si sono così abituate a questo tipo di pubblicità che il 57% degli acquirenti prevede uno sconto personalizzato entro un giorno!

Contenuto correlato: Retargeting 101: perché è essenziale per qualsiasi canalizzazione di marketing

Le persone non trovano invadente il retargeting?

Questa è una domanda intelligente da porre. Certamente non vuoi pubblicare annunci di retargeting di Facebook che preoccupano il tuo pubblico della loro privacy o ti sentono come se li seguissi in giro per il web, ma la maggior parte dei consumatori si aspetta di essere monitorata online e di capire che le informazioni vengono utilizzate per commercializzare loro.

In effetti, il 31% dei consumatori afferma di desiderare che la propria esperienza di acquisto sia molto più personalizzata di quanto non sia attualmente e che il 25% degli utenti online si diverta a vedere annunci mirati.

Vedrai che il retargeting di Facebook non solo non è un modo invadente per promuovere i tuoi prodotti, ma è anche un ottimo modo per ricordare alle persone che hanno visitato il tuo sito Web che tu esisti ancora. E se si convertono da quell’annuncio Facebook è totalmente una loro decisione.

Come eseguire una campagna di remarketing su Facebook

Sei convinto di iniziare a sfruttare le campagne di retargeting di Facebook?

Ecco i sette passaggi che dovrai seguire per crearne uno tuo:

1) Installa il Pixel di Facebook sul tuo sito web

Il primo passo per il retargeting è assicurarti di installare correttamente il tuo Pixel di Facebook , che è “un pezzo di codice per il tuo sito web che ti consente di misurare, ottimizzare e costruire il pubblico per le tue campagne pubblicitarie”.

Nota: all’inizio del 2017, Facebook ha sostituito i vecchi pixel di tracciamento e conversione, quindi anche se lo hai fatto in passato, assicurati di avere il codice aggiornato.

Senza questo Pixel, non sarai in grado di tracciare chi sta visitando il tuo sito e come si stanno comportando, il che renderà impossibile riconvertirli attraverso i tuoi annunci di Facebook.

Per configurare il tuo pixel:

  • Vai al tuo Ads Manager
  • Trova “Pixel” utilizzando la barra di navigazione o la barra di ricerca
  • Premi “Aggiungi una nuova fonte di dati”
  • Seleziona “Pixel”

pixel di Facebook impostato per il retargeting

Facebook ti guiderà quindi attraverso il processo di impostazione di un Pixel.

Una volta fatto questo, dovrai decidere come installare Pixel sul tuo sito.

Facebook attualmente si integra con BigCommerce, Google Tag Manager, Magento, Segment, Shopify, Wix e WooCommerce. Se stai utilizzando uno di questi, seleziona semplicemente la tua piattaforma e segui le istruzioni dettagliate di Facebook:

Retargeting FB 4Altrimenti, Facebook rende ancora semplice l’installazione di Pixel su qualsiasi sito. Tutto quello che devi fare è copiare e incollare il codice tra i tag <head> sul tuo sito. Se non ti senti a tuo agio con la modifica del file HTML dell’intero sito Web, puoi farlo facilmente utilizzando un plug-in WordPress come Inserisci intestazioni e piè di pagina .

E se vuoi fare un ulteriore passo avanti questo monitoraggio, puoi utilizzare il Pixel di Facebook per registrare azioni specifiche che le persone intraprendono sul tuo sito, come:

  • Visualizza contenuto
  • Aggiungi al carrello
  • Inizia il checkout
  • Acquisto completato

L’unica differenza è che dovrai aggiungere alcune righe di codice in più su pagine specifiche. Facebook ha recentemente reso anche questo abbastanza facile.

Seleziona l’azione che desideri monitorare e modifica le parti blu del codice in modo che corrispondano ai tuoi valori:

Retargeting FB 7

Quindi, copia e incolla il codice e segui la procedura di Facebook per inserirli nel tuo codice Pixel esistente (puoi utilizzare il plugin Facebook PixelHelper Chrome per verificare di averlo installato correttamente).

Nota: se non si hanno valori specifici da inserire o non si desidera seguirli, è possibile passare a “Base” nella parte superiore del widget e tenere traccia dell’azione stessa. Ciò ti consente di raccogliere più dati su come le tue campagne incidono sui tuoi profitti e su come i clienti si comportano sul tuo sito. Può anche aiutare Facebook a ottimizzare le tue campagne pubblicitarie per massimizzare il ROI in base ai tuoi obiettivi specifici.

Dopo aver configurato Pixel, sei pronto per il retargeting di Facebook.

Puoi vedere direttamente dalla dashboard di Pixel Analytics il numero di persone che hai in attesa di un annuncio con targeting:

Schermata 2019 07 08 08.25.28

Contenuto relativo:

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

2) Crea il tuo pubblico personalizzato

Facebook Pixel crea un elenco di persone che hanno visitato il tuo sito Web e le azioni intraprese. Dovrai creare un pubblico personalizzato specifico per raggruppare tali azioni e ripetere il targeting delle persone in base al loro comportamento condiviso.

Per fare questo, vai su Ad Manager di Facebook e crea un pubblico personalizzato:

  • Accesso a Gestione annunci
  • Cerca “Segmenti di pubblico” nella barra di ricerca
  • Selezionando “Crea pubblico”> “Pubblico personalizzato”

Schermata 2019 07 08 08.29.45Dive Deeper:

Esistono vari comportamenti per i quali è possibile creare segmenti di pubblico personalizzati, tra cui:

A) Traffico del sito web

Scegli come target chiunque abbia visitato pagine specifiche del tuo sito Web utilizzando questi dati dal tuo Pixel. Puoi ripetere il retargeting degli annunci per le persone che hanno visitato una pagina ma non un’altra, ad esempio “servizi” ma non “checkout”.

Schermata 2019 07 08 08.34.34

Vale la pena notare che quando si seleziona Traffico del sito Web (probabilmente il pubblico più popolare), è possibile controllare i tempi entro i quali le persone visitano il sito Web per qualificarsi per il retargeting. La “migliore pratica” per questo lasso di tempo dipende davvero dal tuo obiettivo.

Se stai semplicemente effettuando il retargeting di persone che hanno visualizzato i tuoi contenuti o post di blog, i 30 giorni predefiniti potrebbero essere buoni. Tuttavia, gli annunci di abbandono del carrello potrebbero essere meglio offerti entro 10-14 giorni. Se il cliente non desidera ancora acquistare il prodotto dopo due settimane, probabilmente li stai solo infastidendo e stai sprecando soldi per i tuoi annunci mirati.

B) File cliente

Un’altra grande opzione è il retargeting delle persone in base al tuo File cliente, utilizzando i dati che hai già raccolto da clienti esistenti, come nomi, indirizzi e-mail, numeri di cellulare o informazioni raccolte durante eventi offline.

Basta caricare un file CSV con questi dati e Facebook mapperà quei dettagli sui profili di Facebook per ricollegarli con i tuoi annunci:

immagine incollata 0 107

Se sei un cliente MailChimp, Facebook ti consentirà di importare i tuoi dati direttamente dalla tua piattaforma di posta elettronica. Questo può essere ottimo se hai un segmento specifico a cui desideri rivolgerti con una promozione, come i clienti che hanno acquistato prodotti specifici.

Contenuti correlati: In che modo le piccole imprese possono trarre vantaggio dalle informazioni sul pubblico di Facebook per ottenere più lead

C) Attività dell’app

Il monitoraggio delle attività dell’app funziona esattamente come un pixel di Facebook per il tuo sito Web, tranne per il fatto che si concentra sulla tua app. È un po ‘più tecnico, quindi probabilmente vorrai lavorare con il tuo sviluppatore per implementarlo, ma puoi tenere traccia delle seguenti informazioni:

  • Lancio dell’app
  • Acquisti recenti
  • Aggiungi al carrello
  • Monitoraggio degli eventi (ad esempio raggiunto un livello di gioco)

Schermata 2019 07 08 09.50.52

Implementando il codice speciale di Facebook nella tua app, sarai in grado di indirizzare le persone specificamente con questi dati.

Ad esempio: puoi eseguire una campagna di coinvolgimento per gli utenti che non hanno effettuato l’accesso alla tua app per 60 giorni avvisandoli delle nuove funzionalità. Oppure puoi tenere traccia dei clienti che hanno aggiunto un articolo al loro carrello questo mese tramite la tua app mobile, ma non hanno completato il pagamento.

Dive Deeper: Facebook Lead Ads: come aumentare le conversioni da dispositivo mobile

D) Attività offline

Effettua il retarget delle persone che interagiscono con la tua attività offline impostando prima le conversioni offline (ecco una guida completa ), con dettagli su orari, date e clienti che hanno partecipato.

Il monitoraggio delle attività offline è simile ai file dei clienti, ma la differenza è che richiede più lavoro manuale; qualcuno nella tua azienda dovrà caricare periodicamente i dati sui comportamenti che il tuo pubblico sta completando in negozio:

immagine incollata 0 105

Ora che hai impostato i filtri, tutto ciò che devi fare è nominare il gruppo e premere “Crea pubblico”. Verrai quindi reindirizzato a una pagina con tutti i tuoi segmenti di pubblico personalizzati.

E se venissi colpito dal temuto messaggio “Il tuo pixel è inattivo”?

Schermata 2019 07 08 09.49.08

Non farti prendere dal panico se hai appena installato Pixel. Facebook richiede che almeno 20 utenti soddisfino i tuoi criteri prima di poter pubblicare annunci per un pubblico personalizzato. Continua a impostare il tuo annuncio e dovrebbe risolversi automaticamente non appena più persone iniziano a essere monitorate sul tuo sito.

Tuttavia, se ciò non si risolve da solo, il numero di traffico del tuo sito Web potrebbe essere troppo piccolo per qualificarsi per questo tipo di annuncio. Lavorare per aumentare il volume dei visitatori del sito Web prima di utilizzare questo modulo di retargeting.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

3) Determina il tuo obiettivo della campagna

Il prossimo è l’effettiva creazione della tua campagna di retargeting. Inizia con la determinazione dell’obiettivo delle tue campagne , ovvero il motivo per cui pubblichi questi annunci.

Per fare ciò, premi il pulsante “Crea un annuncio” e seleziona il tuo obiettivo:

immagine incollata 0 20 1

Non saltare questo passaggio e presumere che sia solo una formalità. Facebook lo usa nelle sue campagne; inizieranno a selezionare a chi mostrare i tuoi annunci in base alle persone all’interno del tuo pubblico che hanno mostrato comportamenti simili.

Ad esempio: se l’obiettivo della tua campagna è “visualizzazioni video”, sceglieranno le persone all’interno del tuo pubblico personalizzato che hanno una cronologia di guardare video su Facebook .

I due obiettivi più comuni per le campagne di retargeting di Facebook sono:

  • Traffico : vuoi che il pubblico di retargeting torni sul tuo sito web e ricordi quanto sei fantastico. Questo obiettivo incoraggerà il maggior numero di persone a visitare il tuo negozio.
  • Conversioni : se stai spingendo le persone verso un acquisto, questo obiettivo è perfetto. L’obiettivo si concentra sul convincere i clienti a completare l’azione desiderata (di solito un acquisto). Ricorda che dovrai impostare il monitoraggio degli eventi nel tuo Pixel per questo.

Schermata 2019 07 08 08.47.46

Seleziona l’obiettivo che desideri che le persone raggiungano. Quindi dai un nome alla tua campagna e premi “Continua”.

Dive Deeper:

4) Seleziona il tuo pubblico personalizzato

Successivamente, dovrai selezionare i segmenti di pubblico personalizzati che hai creato in precedenza. Potrebbe trattarsi di qualsiasi cosa, dalle persone che hanno visitato il tuo sito Web alle persone che hanno aperto l’app per dispositivi mobili.

Nota: se hai selezionato l’obiettivo “Conversioni”, dovrai selezionare il Pixel che hai creato per monitorarli sul tuo sito web. Non farlo significa che non saprai se la tua campagna ha successo; Facebook non monitorerà se le persone che stai guidando sul tuo sito web dalle campagne stanno convertendo.

pubblico personalizzato di facebook

Nella sezione Pubblico della tua campagna impostata, digita il nome del tuo pubblico nel campo Pubblico personalizzato:

Schermata 2019 07 08 08.53.21

Il lato destro della tua pagina ora mostrerà le dimensioni del pubblico del tuo gruppo di retargeting, insieme ai risultati giornalieri stimati. Se questo non è grande come previsto, potresti dover tornare al tuo pubblico personalizzato e modificare i tempi dei tuoi criteri.

Una nota sull’esclusione del pubblico personalizzato

Finora è stata una navigazione fluida, vero? Ecco dove le cose potrebbero complicarsi, ma resta con me.

Quando scegli come target segmenti di pubblico personalizzati su Facebook, potresti avere determinate persone che rientrano in due segmenti di pubblico. Ad esempio: se le persone hanno visitato il tuo sito Web negli ultimi 30 giorni e hanno  utilizzato la tua app, verranno conteggiate in ogni singolo pubblico personalizzato.

Ciò causa problemi perché:

  • Stai pagando per indirizzare la stessa persona due volte (e potenzialmente fare offerte contro te stesso )
  • Il tuo cliente vede molti annunci retargeting da parte tua, che potrebbero causare affaticamento degli annunci e comportare la loro esclusione dagli annunci

In questa fase puoi aggirare questo problema escludendo il pubblico personalizzato. Basta premere il pulsante “Escludi” sotto il campo Pubblico personalizzato per escludere il gruppo di persone che potrebbero sovrapporsi al gruppo in cui si sta effettuando il retargeting.

In questo esempio, mi rivolgo alle persone che hanno visitato il mio sito Web negli ultimi 5-30 giorni:

Schermata 2019 07 08 08.58.27

Facoltativo: targeting avanzato

Hai un sacco di traffico non qualificato in arrivo sul tuo sito web? Anche se non dovresti restringere ulteriormente i tuoi segmenti di pubblico personalizzati di retargeting (perché sono le persone che soddisfano i tuoi criteri), puoi utilizzare il targeting avanzato per mostrare annunci alle persone più pertinenti.

Supponiamo che tu esegua una campagna di contenuti per oltre 21 eventi musicali utilizzando una band popolare.

Crei un pubblico personalizzato per i visitatori del sito Web negli ultimi 60 giorni, ma potresti attirare molti adolescenti o visitatori fuori dalla regione, nessuno dei quali potrebbe essere interessato a partecipare all’evento. Probabilmente sono lì solo per interesse e supporto per la band.

È uno spreco di denaro utilizzare gli annunci di Facebook per effettuare il retargeting di tali persone, quindi è possibile aggiungere filtri in base alla posizione e all’età per evitare di sprecare il proprio budget pubblicizzando persone a cui è altamente improbabile che partecipino, anche se potrebbero essere interessati:

Schermata 2019 07 08 09.03.29

Tuttavia, fai attenzione qui. I tuoi clienti potrebbero non essere sempre ciò che pensi.

Potrebbe essere allettante escludere uomini sopra i 40 anni dalle pubblicità di retargeting del tuo negozio di bambole, ma molti di loro potrebbero essere papà che cercano di acquistare giocattoli per i loro figli. Escluderli con il tuo targeting avanzato potrebbe essere spararti nel piede.

Ulteriori informazioni: Targeting geografico: come trovare i clienti giusti per il tuo marchio

5) Scegli i posizionamenti degli annunci

Dopo aver progettato e indirizzato il tuo annuncio, è tempo di determinare dove verrà mostrato il tuo annuncio. Ci sono diverse opzioni qui, che vanno dai video in-stream agli annunci di Instagram Stories .

L’opzione migliore? Posizionamenti consigliati. Facebook sa dove è più probabile che ogni tipo di annuncio porti al raggiungimento degli obiettivi della tua campagna.

Se la tua situazione lo richiede, puoi scegliere i posizionamenti degli annunci in base a dispositivi, piattaforme e posizioni specifici. Ma per la maggior parte delle situazioni, Facebook lo sa meglio di te. Lascia che inseriscano gli annunci dove convertiranno meglio.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

6) Impostare un budget giornaliero o permanente

Sfortunatamente, gli annunci di Facebook non sono gratuiti (ma sono abbastanza vicini !).

Successivamente dovrai selezionare il budget per questa campagna di retargeting, ma ricorda che questo non è il budget pubblicitario complessivo. È semplicemente quello che vuoi spendere per questa specifica campagna di retargeting.

È possibile selezionare un budget a vita o giornaliero, insieme a una cifra che limita la spesa per ciascun obiettivo. Questo si trova nel campo “Controllo costi”:

Schermata 2019 07 08 09.12.41

La cifra esatta che inserisci qui varia notevolmente da azienda a azienda, ma è importante tenere presente che puoi sempre iniziare in piccolo e quindi aumentare i budget per le tue campagne più redditizie. Non vuoi buttare soldi prima di sapere che le tue campagne di retargeting funzionano.

Il bello degli annunci di retargeting è che possono essere pubblicati in un ciclo continuo. Avrai nuove persone che trovano il tuo sito e abbandonano il loro carrello ogni giorno, ma quando usi Pixel non devi aggiornare manualmente il tuo Pubblico personalizzato. Filtreranno semplicemente il tuo pubblico di retargeting esistente e, quindi, vedranno la tua campagna di retargeting.

Dive Deeper: come ottenere gli annunci di Facebook più economici senza sacrificare la qualità

7) Crea gli oggetti visivi per il tuo annuncio

Ora passiamo alla parte divertente!

Da qui in poi, tutto è uguale alla creazione di qualsiasi annuncio di Facebook eccezionale .

Seleziona il formato dell’annuncio che desideri utilizzare, carica i tuoi elementi visivi e dedica del tempo alla creazione di una copia dell’annuncio convincente . L’obiettivo di qualsiasi annuncio è attirare l’attenzione del pubblico. Con un feed di notizie occupato con cui competere, vale anche la pena sperimentare immagini audaci e trigger che inducono all’azione:

Schermata 2019 07 08 09.15.43

Ricorda di includere l’URL che desideri visitare, utilizzando i parametri UTM per ottenere maggiori informazioni sulla provenienza delle persone.

Quindi sei pronto per premere “Conferma”. Il tuo annuncio di Facebook verrà esaminato  (che non richiede troppo tempo) e i tuoi annunci di retargeting inizieranno a essere visualizzati di fronte alle persone nel tuo elenco di destinatari personalizzati.

Dive Deeper:

4 esempi di annunci di retargeting di Facebook per ispirare il tuo

È saggio comprendere a fondo gli annunci di retargeting che stanno già prosperando su Facebook. È la tua concorrenza, dopo tutto.

Ecco quattro eccellenti esempi di annunci di retargeting di Facebook:

1) Retargeting urgente

Il pixel di Facebook di Expedia sembra monitorare le persone che visitano il loro sito Web, che stanno utilizzando per creare segmenti di pubblico personalizzati di persone che visitano URL specifici.

Questo esempio di annuncio di retargeting mostra le persone che hanno visitato la loro pagina per l’Aava Whistler Hotel e utilizza la descrizione dell’annuncio per convincerli a “tornare e confrontare gli hotel”:

immagine incollata 0 7 1

La parte migliore? Questo annuncio di Expedia ricorda al cliente che presto perderà. Il testo “il tempo stringe …” incoraggia le persone a visualizzare l’annuncio di tornare al loro sito Web ora – piuttosto che dopo, quando potrebbe essere troppo tardi.

2) Retargeting dinamico

Se disponi di un ampio catalogo di prodotti, puoi caricare il tuo foglio di calcolo su Facebook Ad Manager e utilizzare la loro funzione Annunci dinamici. Ciò consente al tuo Pixel di Facebook di tenere traccia del comportamento dei singoli visitatori, tenere traccia dei prodotti che stanno guardando e visualizzarli di nuovo se non colpiscono “acquisto”.

Ecco un esempio di annunci dinamici  di Akemia Motors:

immagine incollata 0 104

Certo, ci vuole un po ‘più di lavoro per impostare annunci dinamici rispetto agli annunci di retargeting di base. Dovrai caricare il catalogo dei prodotti sul tuo account pubblicitario, un documento che contiene molti dettagli che devono essere completamente privi di errori. Ma una volta finito, è praticamente sul pilota automatico.

Cordiali saluti – c’è un motivo per cui quasi tutti i grandi marchi di e-commerce utilizzano questo tipo di annuncio di retargeting.

3) Retargeting dell’offerta di sconto

Sapevi che il 55% dei clienti abbandona il carrello online perché i costi aggiuntivi che vengono aggiunti durante il processo di pagamento sono troppo elevati? È la principale causa di abbandono del carrello.

Puoi impedire che tali costi aggiuntivi diventino un killer di conversione utilizzando sconti o offerte nelle tue campagne di retargeting, come questo esempio di Startup Drugz :

immagine incollata 0 106

Questo esempio di annuncio di retargeting di Facebook mostra chiaramente che la persona che ha visualizzato l’annuncio ha già visitato il proprio sito Web. Hanno incoraggiato le persone a “tornare e acquistare” con un’offerta di sconto del 20% per addolcire l’affare.

Ti stai chiedendo se valga la pena uno sconto basato sull’offerta? Certo, può significare sacrificare una parte del margine a breve termine. Ma una volta che offri un grande valore a un cliente, questi diventeranno molto più preziosi per la tua attività e potenzialmente acquisteranno ancora e ancora .

4) Retargeting di Facebook Chatbot

Oltre il 67% dei consumatori di tutto il mondo ha utilizzato un chatbot per l’assistenza clienti nell’ultimo anno:

Supporto per chatbot

Sebbene non siano ancora noti per i loro risultati della vendita diretta, ci sono molti modi in cui le società di e-commerce possono utilizzare i chatbot per pubblicità mirate .

Puoi farlo all’interno del tuo account Facebook usando la funzione Chatbot, uno strumento che mostra un annuncio standard nel feed delle notizie del tuo pubblico, incoraggiandoli ad aprire una chat con la tua Pagina  (piuttosto che acquistare un prodotto o visitare il tuo sito Web).

Ecco una breve guida di Mobile Monkey che ti aiuterà a creare questo tipo di annuncio di retargeting:

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Dive Deeper:

Pronto per iniziare il retargeting su Facebook?

Non c’è dubbio che gli annunci di retargeting di Facebook sono uno dei modi più veloci per aumentare le vendite, i tassi di conversione e, soprattutto, i tuoi profitti. L’implementazione di una buona strategia di retargeting può migliorare notevolmente il ROI della pubblicità a pagamento.

Ricorda di creare segmenti di pubblico personalizzati per ogni gruppo di persone che desideri retarget, escludere altri segmenti di pubblico dalla tua campagna e utilizzare le migliori pratiche generali per creare un attraente annuncio di Facebook.

L’obiettivo è mantenere il tuo marchio memorabile per i clienti che stanno ancora decidendo di acquistare da te. Con una campagna di retargeting ben mirata, non c’è motivo per cui quel promemoria non possa tradursi in una conversione.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close