Come il Risk Management salverà il tuo conto di trading

Il tuo conto di trading fa male? Ti senti sopraffatto, frustrato e pronto a gettare la spugna su tutta la “cosa del trading”? Bene, la lezione di oggi, se correttamente compresa e implementata, può probabilmente fornirti la conoscenza di cui hai bisogno per salvare letteralmente il tuo conto di trading e iniziare a ricostruirlo.

Probabilmente hai sentito che qualcosa come il 90-95% delle persone che scambiano denaro nei mercati o “speculano” nei mercati, finiscono per fallire nel lungo periodo. Mentre ci possono essere una moltitudine di ragioni per questo fallimento di massa, il principale che sta alla base di tutti gli altri è in genere scarse o nessuna capacità di gestione del rischio. Spesso i trader non comprendono nemmeno la gestione del rischio e quanto sia importante e potente.

Quindi, nella lezione di oggi, ci addentreremo nell’argomento apparentemente “noioso” della gestione del rischio (ma in realtà è super interessante se ti piace FARE SOLDI). Dimentica tutto il resto, tutto il clamore, tutti i “sistemi” di trading, perché ti spiegherò e ti mostrerò il pezzo più importante del “puzzle” di trading mentre leggi di seguito …

Non iniziare una “guerra” che non sei pronto a vincere.

Ci sono essenzialmente tre aspetti principali del successo nel trading: abilità tecnica, che è la lettura di grafici, trading di azioni sui prezzi , o qualunque strategia di trading tu scelga (ovviamente uso e insegno strategie di azione dei prezzi per una serie di motivi), gestione del denaro che è ” conservazione del capitale”e comprende cose come la quantità di $ vi rischiare per il commercio, la posizione dimensionamento , posizionamento di stop loss e obiettivi di profitto. Poi c’è il lato mentale, o psicologia del trading, e tutte e tre queste cose, tecnica, gestione del denaro e mentale, sono interconnesse e intrecciate in modo tale che se ne manca una, le altre due essenzialmente non significano nulla.

Oggi, ovviamente, ci stiamo concentrando sulla gestione del denaro, e onestamente se me lo chiedi, direi che la gestione del denaro è il PI importante dei 3 pezzi discussi sopra. Come mai? Semplice: se non ti concentri abbastanza sulla gestione del denaro e non te ne prendi cura adeguatamente, la tua mentalità sarà totalmente sbagliata e qualunque abilità tecnica di lettura del grafico tu abbia è essenzialmente inutile senza i pezzi di Money and Mind in atto.

Quindi, prima di iniziare a fare trading con i tuoi soldi veri e sudati, devi porti una domanda: stai iniziando una “guerra” commerciale che non sei davvero pronto a vincere? Questo è ciò che fa la maggior parte dei trader e la maggior parte dei trader perde. Se non capisci i concetti di questa lezione e che approfondirò nel mio corso di trading avanzato , non sei pronto a vincere.

Non lasciare mai il castello senza protezione!

A che serve che un intero esercito scenda in guerra e lasci il castello con tutte le sue ricchezze (oro, argento, civili) indifeso e incustodito? Ecco perché c’è sempre una difesa in atto. Anche nell’esercito di oggi c’è sempre una “guardia nazionale” di riserva, che aspetta e vigila nel caso in cui un paese tenti di attaccare. La verità è che gli umani hanno SEMPRE difeso ciò che è più importante per loro, quindi perché non difendere i tuoi soldi!?!?!

Proteggi, prolunghi e FAR CRESCERE IL TUO ACCOUNT DI TRADING difendendolo PRIMA di tutto. ALLORA, vai ed esegui potenziali operazioni vincenti. Ricorda, “regole di ingaggio 101 per il trading”: NON lasciare MAI il tuo conto in banca non protetto quando esci per combattere la “battaglia” del trading. Ora, cosa significa esattamente per te come trader e, cosa più importante, come lo fai?

Significa che non inizi a fare trading dal vivo, con denaro reale, finché non hai un piano di trading completo in atto. Il tuo piano di trading dovrebbe dettagliare cose come qual è il tuo rischio per operazione? Quale quantità di denaro ti senti a tuo agio con la potenziale perdita di un dato commercio? Qual è il tuo margine di trading e cosa dovresti vedere sui grafici prima di premere il grilletto su un’operazione? Naturalmente, c’è molto di più in un piano di trading, ma questi sono alcuni dei pezzi più importanti. Per ulteriori informazioni, controlla il modello di piano di trading che fornisco nei miei corsi.

Non entro mai nella “battaglia del trading” a meno che non creda di avere una forte possibilità di vincita ( segnale di azione dei prezzi ad alta probabilità con confluenza ), ma presumo sempre che POTREI PERDERE (perché qualsiasi operazione può perdere) quindi mi assicuro sempre anche la mia difesa è pronta!

Perché “essere un buon trader” non è abbastanza…

L’uso eccessivo della leva finanziaria, noto anche come assunzione di “rischi stupidi” o rischi stupidamente grandi, è la causa principale degli scoppi e dei fallimenti del conto di trading. Questo è anche il motivo per cui anche i migliori trader possono saltare in aria e perdere tutti i loro soldi o tutti i soldi dei loro clienti e potresti anche aver sentito parlare di alcuni hedge fund esplosi negli ultimi anni, questo è dovuto all’eccessiva leva finanziaria e alla frode in alcuni casi.

Nel suo popolare blog “The Naked Dollar”, l’autore Scott C. Johnston discute di quanti gestori di hedge fund di alto profilo hanno rovinato conti di investimento di centinaia di milioni di dollari semplicemente perché non proteggevano adeguatamente il capitale. Vedete, ci vuole davvero solo un trader eccessivamente sicuro di sé o “arrogante” per convincere se stesso e gli altri che è “sicuro” di qualcosa e poi assumere una posizione eccessivamente indebitata che porta al disastro.

Il punto è questo… Ci sono molti “buoni trader” nel mondo e molti di loro vengono persino assunti da importanti banche e società di investimento come Goldman Sachs e altri. Tuttavia, non tutti durano abbastanza a lungo da generare rendimenti significativi perché semplicemente mancano della capacità mentale di gestire il rischio, pianificare le perdite ed eseguire la conservazione del capitale in modo corretto e coerente per lunghi periodi di tempo. Un “buon trader” non è solo qualcuno che può leggere un grafico e prevedere la sua prossima mossa, ma è qualcuno che sa come gestire il rischio e controllare il proprio capitale di rischio e l’esposizione al mercato e che lo fa COERENTEMENTE IN OGNI OPERAZIONE.

Se le tue capacità di conservazione del capitale fanno schifo, sarai un perdente nel trading, è solo matematica, chiaro e semplice. Questo è il motivo per cui alcuni dei migliori trader (tecnici grafici) e analisti di mercato finiscono per essere “nessuno”. Se vuoi essere un “qualcuno” nel mercato, DEVI imparare a preservare il capitale e FARLO PER SEMPRE ancora e ancora.

Perché sono super entusiasta della gestione del rischio!

Contrariamente all’opinione popolare tra le masse commerciali, la gestione del rischio è molto, molto interessante ed eccitante. Come mai? Semplice. È perché È QUELLO CHE TI FA GUADAGNARE SUI MERCATI.

Tuttavia, la maggior parte dei trader semplicemente sorvola sulla gestione del rischio come “qualcosa che farò più tardi” o qualche altra giustificazione ridicola. Ma, in realtà, dovrebbe essere la prima e principale cosa su cui si concentrano. Molte volte i trader lo fanno perché semplicemente ignorano il POTERE di una corretta gestione del denaro, quindi discutiamone:

Perché la gestione del rischio è così potente e come utilizzarla:

Qual è la chiave per fare soldi consistenti nei mercati nel tempo in modo che tu possa effettivamente guadagnarti da vivere facendo trading? È semplice; rimani sul mercato abbastanza a lungo da lasciare che il tuo vantaggio giochi a tuo favore. Tuttavia, la maggior parte dei trader fa saltare i propri conti molto prima che ciò possa accadere, a causa delle scarse capacità di gestione del capitale. Spero che imparerai a porre rimedio a questa situazione da solo.

Ecco come guadagnare come trader:

  1. Contenere tutte le tue perdite al di sotto di un certo livello di dollari che hai predeterminato come importo di rischio 1R personale che sei d’accordo a perdere su una determinata operazione.
  2. Scambia il tuo vantaggio correttamente e lascia che si svolga nel tempo in modo da avere dei vincitori più grandi tra i tuoi perdenti più piccoli.

Onestamente, questo riassume tutto. Ma la maggior parte dei trader complica eccessivamente l’intera faccenda e si spara sui piedi più e più volte finché non hanno più soldi.

Ora, nell’immagine qui sotto, voglio che tu veda cosa sta succedendo e lo capisca e poi lo implementi IMMEDIATAMENTE nel tuo trading.

Quello che mostrano i grafici sottostanti è che:

  • La percentuale di vincita non è così importante . Nell’esempio seguente, il tasso di vincita è di circa il 20% e il trader ha comunque guadagnato! Come? Gestire correttamente il capitale di rischio. Nota come tutte le perdite sono della stessa quantità, ma alcuni dei vincitori sono 4R o 6R? Ecco come appare una performance di trading vincente. Va bene anche avere alcuni vincitori 2R mescolati.
  • Devi avere un’ossessione mentale per la conservazione del capitale. Hai il tuo importo massimo di rischio di 1R in dollari e quindi devi decidere quanti soldi vuoi rischiare su qualsiasi operazione a quel 1R max O MENO, ma non lo superi MAI. Vedrai nell’immagine sotto il massimo 1R era di $ 100 per operazione.
  • Sì, ci sono state più perdite che vittorie, di un bel po’, ma poiché la gestione/conservazione del capitale era COS coerente e disciplinata, i vincitori si sono presi cura più che dei perdenti!

Lasciate che questo esempio serva da campanello d’allarme a quelli di voi che non praticano la conservazione disciplinata del capitale. Studia questi esempi qui sotto ed esci e inizia a praticarlo nel mondo reale.

Come si impiega effettivamente la gestione del denaro?

Ho scritto delle mie idee e della mia teoria sulla gestione del denaro in modo più esteso in diversi articoli nel corso degli anni. Gli argomenti che ho trattato includono:

  • Rischio/Ricompensa

Risk Reward è la metrica con cui definiamo il rischio e la potenziale ricompensa di un’operazione. Se la ricompensa per il rischio non ha senso in un’operazione, allora dobbiamo lasciar perdere e aspettarne una migliore. Leggi di più a riguardo nei seguenti articoli:

  • La regola del 2% contro il rischio fisso

Ci sono diverse filosofie sulla gestione del rischio là fuori e, purtroppo, molte di esse sono poco più che spazzatura e finiscono per danneggiare i trader principianti piuttosto che aiutarli. Leggi il seguente articolo per scoprire perché un popolare sistema di gestione del rischio, “la regola del 2%” non è forse il modo ideale per controllare il rischio per operazione:

  • Posizionamento Stop Loss

Il posizionamento di stop loss ha un impatto diretto sulla gestione del rischio perché il punto in cui posizioni lo stop determina la dimensione della posizione che puoi negoziare e la dimensione della posizione è il modo in cui controlli il tuo rischio. Leggi questo articolo per saperne di più:

  • Dimensionamento della posizione

Il dimensionamento della posizione è il processo effettivo di immissione del numero di lotti o contratti (la dimensione della posizione) che stai negoziando su una particolare operazione. È la distanza di stop loss combinata con la dimensione della posizione che determina la quantità di denaro che stai rischiando su un’operazione. Scopri di più qui:

  • Posizionamento obiettivo di profitto

Il posizionamento di obiettivi di profitto, così come l’intero processo di presa di profitto, può essere facilmente reso eccessivamente complesso. Per non dire che è “facile”, ma ci sono sicuramente alcune cose che devi sapere al riguardo che ti aiuteranno a renderlo più facile. Scopri di più qui:

  • La psicologia delle uscite commerciali

Se non lo sai già, scoprirai presto che uscire da un trade può davvero rovinarti la testa. Devi sapere tutto sulle uscite di trading che puoi, e in particolare la psicologia di tutto ciò, prima di poter sperare di uscire con successo dalle negoziazioni. Puoi saperne di più sulle uscite commerciali qui:

Conclusione

La maggior parte dei trader finisce per dedicare troppo tempo e attenzione agli aspetti sbagliati del trading. Sì, le strategie di trading, le voci commerciali, l’analisi tecnica sono tutte importanti e devi sapere cosa stai facendo e avere un piano di trading e capire qual è il tuo vantaggio per fare soldi. Ma queste cose da sole non bastano. Hai bisogno del giusto “carburante” sul fuoco per fare soldi nei mercati. Quel “carburante” è la gestione del rischio. Devi comprendere la gestione del rischio e quanto sia importante e come implementarla nel tuo trading. Spero che questa lezione ti abbia dato un’idea di questo.

Se vuoi capire meglio come il trading sull’azione dei prezzi, la psicologia del trading e la gestione del denaro lavorano insieme per formare un approccio di trading completo, allora avrai bisogno di più formazione, studio ed esperienza. Per iniziare, dai un’occhiata al mio corso avanzato di trading di azioni sui prezzi e scendi dalla “ruota del criceto” che le scarse capacità di gestione del rischio comportano (ripetendo gli stessi errori più e più volte) e impara come un professionista pensa e negozia il mercato.