Cerca

Come guadagnare soldi con un Blog di Viaggi

L'enorme, gigantesca, guida definitiva alla monetizzazione del tuo blog di viaggio copre flussi di entrate come marketing di affiliazione, entrate pubblicitarie, creazione di prodotti, licenze per contenuti, sponsorizzazioni e altro ancora!

“Come guadagni soldi viaggiando sul blog?” È la domanda più comune n. 1 che mi viene fatta quando dico a qualcuno cosa faccio.

Non è una domanda normale fare quando qualcuno ti dice cosa fanno per vivere – se dici a qualcuno che sei un barista o un veterinario, “guadagni davvero soldi da quello?” di solito non è la prima cosa che la gente chiede. Ma dì “Sono un blogger di viaggio” ad alta voce, e tutti sono così curiosi che dimenticano che parlare di soldi dovrebbe essere un tabù.

Per me, la domanda è diventata una barzelletta.

Di recente ho trascorso un paio di settimane in Italia con mia mamma e la sua migliore amica che vivono lì ( notizie in flash per i miei amici: puoi spostarti letteralmente in qualsiasi parte del mondo e mi farò ancora vedere e schiantarmi sul divano. E potrei portare il mio anche mamma) . Siamo stati invitati a cena con alcuni dei suoi amici espatriati dal Regno Unito e ho detto a mia madre e alla sua amica di The Question. “Certo che non te lo chiederanno” esclamò mia madre scandalizzata. “Sono britannici! Gli inglesi sono sempre educati riguardo al denaro. Sono solo gli americani a parlare di questo genere di cose. “

10 minuti dopo aver incontrato questi educati britannici, mi hanno chiesto se il mio lavoro mi avesse effettivamente guadagnato dei soldi. Ho fissato direttamente mia madre e abbattuto il mio Prosecco. Te l’avevo detto.

Fortunatamente, non mi dispiace. Penso che il tabù che circonda la discussione aperta e trasparente sul denaro sia sciocco e, quando si tratta del divario salariale e del soffitto di vetro, in particolare per le donne – è per questo che pubblico ogni mese i miei rapporti sul reddito del blog di viaggio affinché vedere.

Quindi andiamo avanti ed esploriamo la domanda per intero – e ti do il pieno permesso di essere incredibilmente ficcanaso!

Contenuti:

  • Come fanno i blogger di viaggio a fare soldi? 
  • Blog di viaggio Strategie di monetizzazione
    • 1. Marketing di affiliazione
    • 2. Contenuti sponsorizzati
    • 3. Entrate annuncio
    • 4. Scrittura indipendente
    • 5. Creazione di prodotti di viaggio
    • 6. Licenza dei contenuti
    • 7. Consulenza e altri servizi
  • Quanto fanno i Travel Blogger?

Ehi, ragazzi: questo è un POST DAVVERO LUNGO. Come se parlassimo di 8000 parole. Abbiamo detto che era una guida definitiva, giusto ?? Quindi vai a prendere un caffè e cancella i prossimi 45 minuti della tua vita impegnata e importante.

Foto di riserva di una ragazza su una barca davanti proprio come, bello nulla.
Come essere un blogger di viaggio di successo, Fase 1: scatta foto di te stesso indossando corone di fiori di fronte a sfondi irrealisticamente belli. Passo 2: ???? Step 3: profitto.

COME FANNO I BLOGGER DI VIAGGIO A FARE SOLDI? 

Ecco la bellezza di questo lavoro: ci sono molti milioni di modi per guadagnare denaro. Se stai cercando di guadagnare soldi con il tuo blog di viaggio, voglio chiarire una cosa: NON devi fare tutto in questo post. E se sei interessato ad esplorare i flussi di monetizzazione dei blog di viaggio, ti consiglio di iniziare lentamente. Immergersi e provare tutto in una volta è una ricetta per il fallimento: a meno che tu non sia un sovrumano o abbia una squadra di servi per aiutarti ( nel qual caso … posso assumerli anche tu ? Per favore? Per favore)  finirai per metà -assaggiare tutto e non ti concederai tutto il tempo e gli sforzi necessari per testare veramente le acque.

Perché questo è il problema della monetizzazione dei blog di viaggio: ci sono MOLTI test, prove, errori, errori, riprovazioni e altri test. È un po ‘come il portale, ma con stivali spaziali meno nervosi e più notti sul divano che piangono su un barattolo di nutella.

Un post così lungo può sembrare travolgente, quindi voglio dare a qualcuno di voi una possibilità: se  siete attualmente in un punto del vostro viaggio di blog in cui il vostro obiettivo principale è guidare più traffico o creare contenuti fantastici, procedete e fate un sospiro di sollievo, fai clic su quella piccola X nell’angolo e concentrati invece su quell’obiettivo. 

Seriamente, non provare a farlo tutto in una volta. Affina le tue capacità di scrittura, sviluppa la tua voce, scopri la tua proposta di valore unica e torna più tardi. Questo post sarà ancora qui quando sarai pronto.

Ma se sei pronto a esplorare nuovi ed entusiasmanti flussi di monetizzazione – WHEE, che emozione! – speriamo che questo post sia una risorsa utile.

Raccontaci nei commenti: quali flussi di monetizzazione hai testato finora? Quali speri di esplorare dopo? Ci piacerebbe avere tue notizie!

Quindi: pronto a tuffarti nei dettagli? Stiamo per entrare in QUESTO. Questo è un post enorme e stiamo appena iniziando, tutti voi.

Facciamolo, squadra!

Stiamo pianificando una danza coreografata in abiti di Power Rangers per il Slaying Social Retreat (che è già pianificato per lo00000001% !!)

BLOG DI VIAGGIO STRATEGIE DI MONETIZZAZIONE

Bene, preparate penne e fogli (se siete il tipo di persona che prende appunti mentre leggono un post sul blog, cioè * alza la mano * ) e immergiamoci nelle cose buone.

1. MARKETING DI AFFILIAZIONE

Che cos’è il marketing di affiliazione? Il marketing di affiliazione essenzialmente significa che consigli i prodotti attraverso il tuo blog e guadagni una commissione da ogni vendita. I prodotti possono includere qualsiasi cosa, dagli hotel e valigie alle magliette e agli e-book di polpo.

Il marketing di affiliazione è il mio più grande flusso di entrate ed è anche uno dei più flessibili. Quasi tutte le nicchie di blog di viaggio possono avere successo con il marketing di affiliazione. Tuttavia, ciò non significa che sia facile: ci vogliono un sacco di tentativi ed errori per capire quali prodotti sono adatti al tuo pubblico e come far sì che il tuo pubblico li acquisti!

QUANTO POSSO GUADAGNARE?

Il tuo potenziale di guadagno dipende da alcuni fattori, molti dei quali sono sotto il tuo controllo: traffico, tipi di post che scrivi, ecc. Ma alcuni fattori sono immutabili, come ad esempio le commissioni. Per i prodotti di viaggio, le commissioni sono generalmente inferiori al 10%. Una commissione del 10% è abbastanza buona per un prodotto di viaggio, ma il 5% è molto più comune. Più costosi sono i prodotti che vendi, più bassa sarà la tua commissione. I voli, ad esempio, pagano quasi nulla.

Se stai cercando di promuovere prodotti digitali, in genere puoi guadagnare di più: il 40% è standard. Ma ci sono pochi prodotti di viaggio digitali là fuori – in realtà, la maggior parte di essi sono creati da altri blogger (ne parleremo più avanti).

Per darti un’idea, Amazon – uno dei miei migliori partner affiliati – guadagna circa $ 20.000 al mese dal mio blog. Wow! Così bello! Prego, Jeff Bezos! Goditi quell’isola che il mio blog di viaggio ti ha comprato quest’anno.

Quanto guadagno da Amazon ogni mese? Oh circa $ 1.000 – 5%. Certo, MI PIACO che $ 1.000. Ma mettiamo semplicemente le cose in prospettiva: sto guadagnando MOLTO più denaro per le aziende con cui sto collaborando di quanto non riesca a mantenere.

Quando si tratta di marketing di affiliazione, il volume è la chiave: dovrai vendere MOLTE cose per far guadagnare soldi decenti a te stesso. Detto questo, i tuoi lettori prenoteranno hotel e compreranno valigie e cose comunque, quindi potresti anche aiutarli e anche mantenere un po ‘di soldi.

LINEA INFERIORE: Il  marketing di affiliazione può guadagnare un tipico blog di viaggio ovunque da poche centinaia a qualche migliaio di dollari al mese.

QUANDO DOVREI INIZIARE?

Esistono due scuole di pensiero su quando iniziare a integrare i link di affiliazione nel contenuto del tuo blog di viaggio:

  1. Dovresti iniziare il prima possibile, perché ci vorrà molto sforzo per tornare ai tuoi vecchi post e aggiungere link di affiliazione in un secondo momento.
  2. Dovresti aspettare di avere una solida base di contenuti, traffico regolare e una solida conoscenza del tuo pubblico prima di iniziare a integrare i link di affiliazione nei tuoi contenuti.

Quindi in quale campo mi trovo? Sono nel campo n. 2, che sto immaginando di assomigliare a questo:

Quello che voglio dire è: fai le tue cose! Come indossare snuggies con la tua famiglia estremamente bianca, immagino ? Concentrati sulla creazione di contenuti di alta qualità solo per creare contenuti fantastici, semplicemente perché è divertente, prima di iniziare a preoccuparti dei link di affiliazione o della monetizzazione in generale.

“Ma non ci vorrà molto lavoro per integrare i link di affiliazione in un secondo momento?” Tu chiedi. Certo, sì, lo farà – ma ci vorrà altrettanto per tornare indietro e correggere tutti i collegamenti strani che hai aggiunto nei tuoi primi post, fidati di me. Nessuno sta facendo clic su un link per snuggies in un post sulla monetizzazione, ragazzi. Vedi cosa ho fatto lì? Eyyyyy!

Se sei in un punto in cui hai grandi contenuti che stanno ricevendo traffico regolare e hai una buona idea di cosa sia il tuo pubblico – tipo, chi sono? Come viaggiano? Cosa gli piace fare quando viaggiano? – allora è il momento di iniziare con il marketing di affiliazione.

SUGGERIMENTO PRO:  se non hai idea di cosa sia il tuo pubblico o di come viaggino in genere, crea un sondaggio e chiedigli di compilarlo! Valuta di fare un omaggio per incentivare i tuoi lettori a completarlo.

COME INIZIO?

Iniziare con il marketing di affiliazione è facile come iscriversi a un sacco di reti e programmi di affiliazione. Una breve lezione di vocabolario:

  • Un programma di affiliazione si riferisce al programma di marketing di affiliazione di uno specifico marchio, IE ” Booking.com paga il 3,5% per ogni soggiorno di un hotel prenotato tramite il tuo link” o qualsiasi altra cosa (per favore, non indicarmi esattamente quel numero).
  • Una rete di affiliazione è come un mercato in cui è possibile richiedere un sacco di programmi diversi. Sono carini perché invece di essere pagati da 19576 aziende diverse individualmente, verranno tutti sommati in una bella somma forfettaria. Possono anche essere travolgenti perché ci sono un milione di programmi tra cui scegliere – suggerisco di cercare marchi specifici e di aderire solo a quei programmi piuttosto che applicarli a tutto ciò che è brutto o no.
La ragazza in vestito che tiene una carta di credito e che fa un pollice in su firma mentre esamina un computer.
Ogni volta che guadagno una commissione di affiliazione, immagino che uno dei miei lettori sia da qualche parte nel mondo, ESATTAMENTE così. Goditi i tuoi nuovi cubi da imballaggio e le calze da trekking, amato lettore di blog! * versa lacrime felici *

LE MIE RETI E PROGRAMMI DI AFFILIAZIONE PREFERITI

Ciò che rende il programma di Amazon così efficace, a parte il suo status di più grande rivenditore online al mondo, è il modo in cui attribuisce credito alle vendite. I tuoi lettori non devono acquistare l’oggetto EXACT a cui ti colleghi da Amazon. Se effettuano un acquisto su Amazon entro un giorno dalla selezione del link, QUALSIASI acquisto su Amazon, otterrai una commissione per tutto ciò che acquistano. È enorme. È anche il motivo per cui il mio link inutile e irrilevante per le coccole   potrebbe effettivamente guadagnare qualche soldo se posso convincerti a cliccarci sopra per curiosità. A proposito, dovresti fare clic su di esso, perché ci sono un sacco di foto davvero imbarazzanti di bianchi che fanno cose estremamente imbarazzanti, e anche un bambino che mangia da uno squalo Snuggie. Sì davvero. Ehi , funziona? Fatto?! Prendi appunti, ragazzi.

Tuttavia  , c’è un problema : come nuovo affiliato di Amazon, dovrai effettuare 3 vendite entro 180 giorni o il tuo account verrà disattivato . Certo, allora puoi richiedere di nuovo un nuovo account, ma ancora – vuoi fare quelle 3 vendite al più presto! Per questo motivo, ti consiglio di aspettare di unirti ad Amazon fino a quando non otterrai traffico costante. Non implementare Amazon su un blog nuovo di zecca: avrai semplicemente disattivato il tuo account e dovrai ricominciare da capo in seguito.

SkimLinks è la mia rete di affiliazione preferita! Questa è la prima rete di affiliazione a cui dovresti iscriverti, perché richiede la minima quantità di lavoro. Devi solo installare un codice sul tuo sito e SkimLinks cambierà automaticamente tutti i link sul tuo sito che hanno programmi di affiliazione ( anche se non li hai uniti ) in link di affiliazione che ti faranno guadagnare soldi. Sto parlando come collegamenti alle recensioni di TripAdvisor e AirBnB e anche a quel prodotto casuale su Sephora che hai collegato ad un certo punto e di cui ti sei completamente dimenticato. SkimLinks acquisisce tutto ciò e si assicura anche di correggere eventuali errori commessi, come quando si è collegati a un prodotto su Amazon.com invece di utilizzare un link di affiliazione Amazon ( whoops ). Così facile!

Un’altra cosa che amo di SkimLinks è che pagano alcune delle commissioni più alte di qualsiasi rete affiliata per alcuni dei miei marchi preferiti. Ad esempio, Viator ha un programma di affiliazione a cui puoi aderire attraverso più reti, ma SkimLinks paga di gran lunga la tariffa migliore, anche se stai collegando  esattamente gli stessi prodotti. 

Se ti iscrivi a UNA cosa solo da questo post,  rendilo SkimLinks.

Questa è la mia rete di affiliazione preferita dopo SkimLinks. Alcuni dei miei marchi di viaggio preferiti con AWIN sono Booking.com , Etsy, TrustedHousesitters, Lonely Planet e Allianz Travel Insurance. Nota: ti verrà richiesta una quota di iscrizione di $ 5, che ti verrà restituita una volta guadagnata la tua prima busta paga da AWIN. 

Ecco alcune altre reti di affiliazione a cui ho aderito:

  • ShareaSale:  alcuni dei miei marchi di viaggio preferiti con ShareaSale includono tour Viator, CityPass, Tours4Fun e Qatar Airlines.
  • Rakuten LinkShare:  Alcuni dei miei marchi di viaggio preferiti con Rakuten sono Matador, Rail Europe, Trivago e Virgin Atlantic.
  • RewardStyle : se la tua nicchia si sposta nel territorio dello stile di vita, RewardStyle è fantastico per marchi e prodotti di moda.
  • Pepperjam : Adoro la loro interfaccia ma non li uso per molti programmi. Hanno valigie Away, Priority Pass e un sacco di buoni marchi di abbigliamento.
  • CJ:  Trovo in realtà CJ più difficile da usare rispetto alle altre reti solo in termini di interfaccia, ma ha un enorme numero di marchi di viaggio. Alcuni dei miei preferiti sono Agoda, Expedia, Hotels.com , Couchsurfing e BedandBreakfast.com .
  • AvantLink : hanno un sacco di fantastici marchi outdoor, ma hanno alcuni criteri di applicazione per eliminare i partner affiliati di bassa qualità (che, francamente, apprezzo).

SUGGERIMENTO PRO:  consiglio di fare domanda solo per programmi con marchi che già usi e per prodotti che conosci personalmente. Non solo i tuoi consigli saranno più autentici e affidabili, ma sarai molto meno sopraffatto dalla scelta!

Armi disincarnate che scambiano denaro per beni e servizi da schermi di computer.
Sentiti libero di inoltrare questa immagine alla tua prozia Myrtle la prossima volta che ti chiederà come funziona l’acquisto su Internet.

2. CONTENUTI SPONSORIZZATI

Le sponsorizzazioni sono uno di quei flussi di monetizzazione glamour che tutti noi sogniamo quando iniziamo i nostri blog. Essere pagati per viaggiare – questo è il sogno, giusto?

In effetti, i viaggi pagati sono così ambiti – e così difficili da fare – che in realtà stiamo dedicando un intero post di Blogtoberfest al lancio e all’atterraggio di viaggi sponsorizzati – in arrivo la prossima settimana.

Ma indovinate un po? Non tutte le sponsorizzazioni comportano viaggi! C’è un intero mondo di sponsor là fuori che aspetta solo che tu ti presenti, dai un calcio al culo e crei contenuti fantastici. E no, non devi andare su The Bachelor per ottenere partnership sponsorizzate con i marchi.

Detto questo: questo non è un flusso di entrate facile o passivo. In effetti, è uno dei modi più difficili ed estenuanti per monetizzare il tuo blog di viaggio. Certo, è glamour e divertente, ma è anche MOLTO lavoro.

Nel 2018 ho effettivamente preso la decisione di fare un passo indietro rispetto ai contenuti sponsorizzati (diciamo solo che in questi giorni sono DAVVERO esigente nei confronti dei miei partner del marchio ) e di concentrarmi invece su flussi di reddito più passivi. La creazione di contenuti sponsorizzati può essere estenuante e impegnativa: scadenze strette, molti risultati, aspettative rigorose sul marchio, ecc. Apprezzo molto la mia libertà creativa ( leggi: capacità di procrastinare senza deludere nessuno tranne me) MOLTO. Detto questo, molti dei miei blogger di viaggio preferiti monetizzano quasi interamente attraverso contenuti sponsorizzati.

LINEA INFERIORE: non esiste un modo giusto o sbagliato per monetizzare il tuo blog di viaggio, gente! Come con ogni altro flusso di monetizzazione in questo post, ti consiglio di provarlo, vedere come ci si sente e valutare se vuoi andare avanti con esso o concentrare la tua energia altrove.

Parliamo della creazione di contenuti sponsorizzati per il tuo blog di viaggio.

Contenuti sponsorizzati, in breve

QUANTO POSSO GUADAGNARE?

Quando si tratta di contenuti sponsorizzati, il potenziale di guadagno dipenderà da alcuni fattori: follower dei social media, portata totale dei social media, coinvolgimento, traffico del blog e così via. Dipende anche da come la tua nicchia si adatta al target di un marchio e agli obiettivi della campagna: quindi anche se hai un minuscolo blog su un argomento estremamente di nicchia, la tua influenza in quella comunità di nicchia ti consente di caricare di più.

È davvero difficile dare fasce di prezzo qui, perché ci sono così tante variabili e onestamente, a volte dipende solo dalle tue capacità di negoziazione e da come sei in grado di impacchettare e vendere il tuo marchio. Il social Bluebook è un buon punto di partenza quando sei nuovo di zecca e non hai idea di cosa addebitare per i contenuti sponsorizzati: una volta acquisita esperienza, potrai rivalutare i tuoi prezzi. Le mie tariffe attuali sono abbastanza in linea con le raccomandazioni del Social Blue Book, ma le cambio costantemente mentre continuo a valutare e migliorare ciò che sono in grado di offrire agli sponsor del mio marchio.

  • A proposito, per chiarire qualsiasi confusione: quando sto parlando di post di blog sponsorizzati qui, sto parlando di un post di blog scritto da me, con collegamenti senza follow-up al mio sponsor e un chiaro disclaimer che il mio post è stato sponsorizzato . Non pubblico post sponsorizzati a pagamento seguiti sul mio sito, anche se ricevo e-mail che mi chiedono ogni singolo giorno. Ti preghiamo di considerare il valore del tuo marchio quando ottieni questo tipo di offerte: non stai solo vendendo un backlink, stai vendendo l’accesso al tuo pubblico e la loro fiducia. Non giudico nessuno che accetti questo tipo di post sponsorizzati, ma personalmente ho preso la decisione di non farlo.

QUANDO DOVREI INIZIARE?

Se sei pronto per iniziare a sponsorizzare i marchi, puoi effettivamente testare le acque con questo flusso di entrate prima di quanto pensi.

So che a tutti piacciono i dettagli, quindi ecco la mia storia: ho iniziato a creare contenuti sponsorizzati molto presto nel mio viaggio sul blog – collaborando con hotel, tour gastronomici e così via – ma il pagamento non è arrivato fino a dopo. Quando ho iniziato a ricevere pagamenti per creare post e contenuti sponsorizzati, stavo ricevendo circa 30.000 visualizzazioni di pagine mensili e 10.000 follower sui social media. Se hai un pubblico altamente coinvolto o una nicchia specifica, probabilmente sarai in grado di iniziare molto prima. Direi che 15K + traffico mensile è un momento salutare per iniziare a cercare sponsor paganti.

In effetti, ora che addebito tariffe premium per i miei contenuti sponsorizzati, in realtà è più difficile per me ottenere campagne, nonostante il mio traffico, copertura, follower e ROI comprovato siano letteralmente quintuplicati. Quando ero disposto ad accettare $ 300 per un post di blog sponsorizzato, c’erano MOLTO più acquirenti. Ora che i miei prezzi sono in migliaia anziché in centinaia, i marchi sono molto più restii a collaborare con me – anche se le mie tariffe sono, penso, abbastanza giuste e ho i risultati e i numeri per sostenerle. Almeno, questo è quello che mi dico ogni notte mentre piango per dormire … * singhiozza *

TIPO PRO: se stai sorvolando il limite di 10k o meno, ti consiglio di concentrarti sulla creazione di contenuti che evidenzino i marchi che stai attualmente utilizzando e amando. Scrivi recensioni oneste e imparziali, scatta foto con i tuoi marchi preferiti e raccomandale al tuo pubblico e incorpora link di affiliazione nei tuoi contenuti. Ciò mostrerà ai potenziali sponsor del marchio che sei in grado di creare contenuti che soddisfano le loro esigenze e metterà in mostra il loro marchio, e costruirai una fondazione che potrebbe ripagare molto più tardi. I marchi di cui stavo scrivendo circa 2 anni fa – solo perché li amavo davvero – sono i marchi con cui sto collaborando oggi per campagne a pagamento.

COME INIZIO?

Se ti senti pronto per iniziare a creare contenuti sponsorizzati, dovresti sapere che i marchi del lancio freddo sono in modalità Difficile e che a fine mese avremo un post dedicato a questo compito incredibilmente difficile. Un modo molto, molto più semplice per iniziare – e la fonte delle mie prime collaborazioni mai pagate – è tramite Influencer Networks.

Se non ne hai mai sentito parlare prima, probabilmente ti starai chiedendo:  cos’è una rete di influencer? In sostanza, le reti di influencer fungono da intermediario per marchi e blogger. I marchi che desiderano promuovere una campagna utilizzando i creatori di contenuti assumono una rete di influencer per trovare gli influenzatori / blogger per la loro campagna. La rete fa la maggior parte del lavoro per te.

In genere esiste un marketplace in cui è possibile ordinare le campagne per trovare quelle per cui si desidera fare domanda, quindi è sufficiente accedere e sfogliare le campagne attive. Applicare è facile come compilare un modulo: non è necessario alcun tono freddo o media kit che induca ansia. Le reti Influencer sono un modo fantastico per monetizzare il tuo blog, essere pagato per scrivere e creare contenuti e creare un portafoglio di lavori sponsorizzati quando inizi a lanciare il freddo per sponsorizzazioni a pagamento.

Ogni campagna è alla ricerca di qualcosa di diverso – quindi se hai numeri enormi o stai appena iniziando, non fa mai male iscriversi e vedere cosa c’è là fuori. Potresti avere il pubblico PERFETTO che un marchio sta cercando!

MY FAVORITE INFLUENCER NETWORKS

Ci sono un sacco di opzioni là fuori, ma non tutte sono adatte per la nicchia di viaggio. Così sto andando rendere più facile su di voi:  ere sono 3 reti influencer che è possibile iscriversi per ora. Vedo spesso opportunità di viaggio su questi e ho lavorato personalmente con ciascuno di essi.

  1. ISCRIZIONE :  Nel 2017, ho guadagnato $ 625 e ho lavorato con Daytona Beach e un omaggio ai resort sulla spiaggia caraibica.
  2. Cooperare :  nel 2017 ho guadagnato $ 600 e ho lavorato con il turismo ceco.
  3. Il blog incontra il marchio :  nel 2017 ho guadagnato $ 850 e ho lavorato con 3 marchi di viaggio con sede negli Stati Uniti e agenzie turistiche.
  4. Attiva :  nel 2017 ho guadagnato $ 350 e ho lavorato con Trivago.

Se vuoi davvero aumentare le entrate della tua rete di influencer, ti consiglio vivamente di investire in  questo elenco di oltre 150 reti che pagano i creatori di contenuti  creati da uno dei miei blogger di viaggi preferiti, che nel 2017 hanno guadagnato $ 37.000 dalle reti di influencer – con meno di 25.000 visualizzazioni uniche al mese. È la prova vivente che può essere fatto! 

3. ENTRATE ANNUNCIO

Le entrate pubblicitarie sono una parte ENORME della mia attuale strategia di monetizzazione. Ma mi ci sono voluti mesi per arrivare a un punto in cui mi sentivo a mio agio nel coprire il mio sito con annunci pubblicitari – e qui a Slaying Social, abbiamo trascorso oltre un anno in questo folle progetto (buon anniversario a noi !) E abbiamo scelto di non farlo utilizzare questa strategia di monetizzazione ( ancora – mai dire mai) .

QUANTO POSSO GUADAGNARE?

Questo varia abbastanza. Alcune delle cose che incidono sul tuo potenziale di guadagno sono: il tuo traffico, quale partner / rete pubblicitaria hai aderito e RPM – questa è la quantità di denaro che sei pagato per mille sessioni. Gli RPM variano durante l’anno a seconda della stagionalità e di varie altre cose, ma sono un buon modo per valutare i tuoi guadagni.

Per darti un’idea, quando ho iniziato a monetizzare il mio sito con annunci su Mediavine , il mio RPM era di circa $ 11, ovvero $ 11 per ogni 1.000 sessioni. All’epoca, ciò significava che guadagnavo circa $ 11 al giorno. Non troppo malandato, ma nemmeno abbastanza per rotolarsi in un mucchio di soldi.

In questi giorni, guadagno circa $ 30 RPM e ricevo 4-5.000 sessioni al giorno, il che significa che guadagno circa $ 120-150 al giorno solo dalle entrate pubblicitarie. Questo è un GRANDE cambiamento in appena un anno e mezzo, ed è principalmente grazie agli instancabili sforzi di Mediavine di mettere più soldi nelle tasche dei loro creatori di contenuti (perché sono assolutamente incredibili e regolarmente mi sorprendono e mi deliziano con la loro capacità di guadagnare me più soldi).

In conclusione: a seconda della qualità del traffico, della lunghezza dei tuoi post e di molti altri fattori, potresti guadagnare da $ 10-30 per mille sessioni con una buona rete pubblicitaria.

I bambini si eccitano troppo per qualcosa sullo schermo del computer.
Filmato reale su di me che controllo la mia dashboard di Mediavine ogni mattina per vedere quanto mi hanno guadagnato i miei annunci il giorno prima.

QUANDO DOVREI INIZIARE?

Questo non è un grande flusso di monetizzazione per un blogger nuovo di zecca. Le entrate pubblicitarie richiedono traffico, quindi se hai meno di 10.000 sessioni mensili, è probabilmente troppo presto per iniziare a pensare a monetizzare con le pubblicità.

Concentrati invece sulla creazione di contenuti ricchi, approfonditi e di lunga durata per costruire il tuo sito e spendi le tue energie in strategie di guida del traffico come SEO e Pinterest ( psst: abbiamo alcuni  corsi Pinterest che possono aiutarti in questo) .

Se hai più di 10k sessioni, è probabilmente il momento di iniziare a pensare all’installazione di annunci sul tuo sito.

Un’ultima cosa: ricorda che gli annunci influenzeranno la tua esperienza utente . Ho scoperto che l’impatto è minimo: i miei lettori potrebbero essere irritati dalle mie pubblicità, ma non abbastanza per girarsi e andarsene. Vuoi assicurarti che ne valga la pena il contenuto che stai creando, perché essenzialmente offri contenuti gratuiti pagati dalle visualizzazioni degli annunci.

Quindi di nuovo: crea prima dei contenuti davvero buoni. Lo so, lo so, sono un disco rotto.

COME INIZIO?

La mia amata rete pubblicitaria, Mediavine , accetta solo blog che hanno ricevuto almeno 25.000 sessioni negli ultimi 30 giorni. Una rete pubblicitaria forte come Mediavine merita l’attesa, ma può anche essere difficile essere accettata: Mediavine ha grandi aspettative per i suoi partner di blog.

Se non stai colpendo abbastanza sessioni da 25k e ti senti ancora pronto per l’installazione di annunci, prova a iniziare con Ezoic.  Hanno un ragionevole numero minimo di sessioni mensili di 10K e sono altamente raccomandati in una varietà di nicchie di blog. Ezoic è altamente tecnologico e il suo servizio funziona fondamentalmente testando centinaia di diverse combinazioni di annunci sul tuo sito fino a quando non trovano le prestazioni ottimali, quindi continuano i test solo per essere sicuri. È come il portale, ma gli annunci. Il servizio clienti è eccezionale, lavorano con te per ottimizzare il tuo sito per la SEO e, nel complesso, sembrano essere un’opzione piuttosto solida. 

Se non sei ancora a 10k sessioni al mese, considera  Chikita, che è una delle migliori alternative a Google Adsense. Non ha requisiti minimi di traffico e paga a soli $ 10 tramite Paypal. Ma onestamente? Non consiglierei di monetizzare con gli annunci fin dall’inizio nel tuo viaggio sul blog.

Per quello che vale, secondo la mia esperienza Google Adsense guadagna a malapena abbastanza per pagare gli immobili che occupa sul tuo sito. Mi è costato circa $ 10 al mese quando il mio traffico si aggirava intorno a 20.000 sessioni mensili e non sono mai riuscito a raggiungere il loro pagamento minimo di $ 100. Non lo consiglio – invece, concentrati sulla creazione di contenuti di qualità e sull’aumento del tuo traffico e attendi fino a quando non ti qualifichi per una rete migliore.

Donna che scrive in un diario.
“Caro Buzzfeed: Ti preghiamo di trovare in allegato il mio ultimo articolo, intitolato” 23 motivi per cui Internet sta letteralmente esplodendo su Instagram di Kylie Jenner. ” Grazie per aver realizzato i miei sogni di scrittore freelance. “

4. SCRITTURA INDIPENDENTE

Questo è un argomento leggermente controverso da includere qui perché non tutte le opportunità di scrittura freelance si collegano al tuo blog. Non tutti i blogger di viaggio sono adatti per la scrittura di viaggi freelance; non tutti gli scrittori di viaggi freelance sono adatti per i blog di viaggio . E sì, sono due cose molto diverse: questo articolo fa un ottimo lavoro nel delineare le differenze  (con il piacevole effetto collaterale delle idee sbagliate assolutamente schiaccianti che ho avuto che la scrittura di viaggi freelance è divertente).

Detto questo: per me, la scrittura freelance è direttamente correlata e si sovrappone al mio blog di viaggio perché accetto e accetto solo incarichi di scrittura freelance a beneficio del mio blog e del mio marchio.

Ecco cosa intendo: non accetto alcuna opportunità di scrittura che non mi caratterizzi come scrittore. Non sto parlando di essere pagato per scrivere contenuti per il blog di qualcun altro come guest writer o copywriter. Se non c’è una riga, non sono interessato. In realtà ho completato solo un totale di 5 articoli indipendenti  (anche se i numeri 6 e 7 sono attualmente in lavorazione) . Questo NON è un grande flusso di monetizzazione per me, ma è un’opportunità di pagamento per far crescere il mio marchio. Se sei curioso di sapere cosa ho scritto, puoi dare un’occhiata ai miei crediti per la scrittura freelance sulla pagina di stampa di Wanderlust  nella sezione “Scrittori che contribuiscono a …”.

Alcuni dei modi in cui la scrittura freelance avvantaggia il mio blog sono avere una linea elegante in un noto media tradizionale, il che mi rende più credibile come scrittore e fa pendere l’opportunità dei “media guadagnati” davanti ai miei partner di destinazione; rafforzare una relazione con un partner del marchio (o un marchio con il quale VOGLIO collaborare)  dando loro una copertura ancora maggiore; o accettando un invito a scrivere un articolo su un argomento in cui sono specializzato come esperto in materia, che mi posiziona ulteriormente come esperto e apre ulteriori opportunità lungo la strada.

La mia scrittura freelance è strategica. Non solo propongo o accetto incarichi che andranno a beneficio del mio blog e del mio marchio, ma NON lancio né accetto incarichi di scrittura che competeranno con il mio blog. Se c’è un argomento che si adatta al mio blog, non lo lancio – quell’argomento è mio e solo mio.

Ma a volte c’è un articolo legato a un argomento di cui voglio scrivere che so che non ha davvero un buon posto sul mio blog – forse non è pensato per il pubblico giusto, forse non è abbastanza “sempreverde” per me, forse è una parola chiave per la quale non avrò mai una possibilità di inferno di ranking. Quando ho un’idea della storia che rientra in una di quelle categorie, è una buona opportunità per me rivolgermi ai principali media e ai media, il che mi avvicina di un passo al mio obiettivo personale di pubblicare un articolo leggermente umoristico nel Nuovo Yorker.

Il New Yorker in breve (ma lo adoro comunque)

QUANTO POSSO GUADAGNARE?

Ecco un altro imbarazzo per la scrittura freelance: non paga molto bene.  Ho imparato che 50 centesimi per parola sono una buona tariffa – e la maggior parte delle pubblicazioni offre molto meno. Forse i giornalisti freelance più affermati guadagnano di più. Di sicuro no.

Oh, e una grande cattura 22? Molte pubblicazioni non accettano le presentazioni di Press Trips, il che significa che dovrai pagare di tasca tua per il tuo viaggio. Ahi .

Proprio come presentare sponsorizzazioni, presentare un editor per la tua storia di solito si tradurrà in una retribuzione inferiore rispetto a quando viene richiesto di scrivere una storia per una pubblicazione. Gli articoli che ho presentato non mi hanno mai guadagnato più di circa $ 200 per circa 800 parole; gli articoli che mi hanno chiesto di scrivere sono stati molto più redditizi, ottenendo fino a $ 3.000 per circa 5.000 parole.

Ma le possibilità che ti venga chiesto di scrivere un articolo sono poche fino a quando non ti sei affermato come uno dei maggiori esperti in un argomento di nicchia, mentre qualsiasi scrittore decente con una buona intonazione può fare un paio di centinaia di dollari e essere descritto in una pubblicazione importante.

LINEA INFERIORE: la scrittura freelance in genere non paga bene, motivo per cui la considero più un modo strategico per costruire il mio blog e il mio marchio piuttosto che un vero flusso di monetizzazione.

QUANDO DOVREI INIZIARE?

Se hai ancora sogni di diventare un favoloso scrittore freelance, c’è un barlume di buone notizie: non hai bisogno di un blog per iniziare a scrivere freelance, quindi questa è una grande opportunità per i principianti che vogliono affinare e praticare la loro scrittura di viaggio competenze.

Se riesci a sviluppare relazioni con pubblicazioni ed editori, potresti anche trovarti in grado di catturare inviti a FAM ( non pagati ) e viaggi stampa molto prima che il tuo blog sia in grado di aprire quelle porte per te. È probabile che producerai i tuoi contenuti migliori per qualcun altro (e verrai pagato pochissimo) , ma avrai comunque l’opportunità di viaggiare, il che significa che avrai del nuovo materiale da utilizzare per produrre contenuti per i tuoi piattaforma.

Fai solo attenzione: non vuoi essere risucchiato così profondamente nella scrittura freelance che il tuo blog rimane indietro e si perde nella confusione – a meno che non sia il tuo obiettivo, ovviamente. Mantieni i tuoi obiettivi in ​​testa e al centro della tua mente, e se la scrittura freelance è uno strumento che stai cercando di utilizzare per costruire il tuo blog di viaggio, non trascurare il tuo blog mentre insegui linee prestigiose e favolosi Press Trips!

COME INIZIO?

C’è una risorsa ECCELLENTE per aiutarti in questo compito: Dream of Travel Writing . Non posso sottolineare quanto siano incredibilmente utili questo sito e le loro e-mail settimanali se stai cercando di entrare nella scrittura di viaggi freelance. Non solo sono pieni di guide gratuite e risorse utili ( come queste ), ma gestiscono un incredibile database di Travel Magazine.

Il database delle riviste di viaggio espone tutto ciò che devi sapere: a chi lanciare (compresi gli indirizzi e-mail) , quali colonne accettano leinclinazioniin ogni pubblicazione, quali argomenti copre quella colonna ( IE cosa lanciare ), i dati demografici di ogni rivista e così via e così via. Se hai mai sognato di aprire una rivista in volo e vedere i tuoi scritti, questo è il punto di partenza.

Detto questo: l’ accesso al database di Travel Magazine è PAGATO ( oh, e  psst: non siamo in alcun modo affiliati con loro) . Se paghi per l’accesso (e, se stai cercando di immergerti in questo flusso di monetizzazione, dovresti assolutamente) otterrai informazioni come queste: informazioni sul lancio della rivista Delta Sky .

C’è anche un generoso download gratuito di campioni con informazioni per 11 riviste di viaggio gratuite che puoi consultare ( e presentare)  che ti iscriverà anche a e-mail settimanali contenenti risorse e informazioni come lavori di scrittura di viaggi che stanno assumendo, oltre ad altre opportunità di scrittura di viaggi.

Se il tuo sogno per tutta la vita è diventare uno scrittore freelance ( tu Rory Gilmore, tu ), lavora per affinare le tue capacità di scrittura, impara a lanciare e considera di investire nel database di Travel Magazine.

"Marketing", un libro chiaramente legittimo su Internet.
Anche tu puoi creare e vendere un e-book generico, vagamente intitolato con un’immagine stock sulla copertina, proprio come questo libro ovviamente legittimo chiamato “Marketing”. Internet è un posto magico.

5. CREAZIONE DI PRODOTTI DI VIAGGIO

La creazione e la vendita di prodotti di viaggio è un flusso di monetizzazione che ho appena iniziato a esplorare di recente! Quando dico “prodotti da viaggio”, a proposito, non parlo come … valigie e cazzate ( anche se, chiunque voglia fare delle belle cose da viaggio con me, come va). I prodotti di viaggio possono essere assolutamente tutto ciò che si lega ai tuoi blog: e-book, guide, tour, ritiri, t-shirt o, nel mio caso, Disney Park Scavenger Hunts.

Ci sono molti vantaggi nella creazione e vendita dei tuoi prodotti. Ecco il più grande e il migliore: puoi mantenere e lanciare TUTTI I SOLDI . Ehm, tipo, meno le commissioni di transazione e tutto il resto, ma comunque – è ( quasi tutto ) tutto tuo da mantenere! Che bella sensazione!

Eccone un altro: puoi effettivamente avere i TUOI AFFILIATI. Immagina: altre persone che vendono i tuoi prodotti PER TE. È come un reddito passivo in aggiunta al reddito passivo con una ciliegia di reddito passivo in cima. Ed è davvero bello avere altre persone che ti fanno soldi (psst, se qualcuno vuole essere il mio affiliato, holla).

Molti blogger – incluso ovviamente noi – hanno anche abbandonato la tana del coniglio “blogging about blogging” e creato corsi da vendere ad altri blogger. In realtà non consiglierei di seguire questa strada. Perché? Non solo il mercato è saturo come tutti i diavoli, ma non venderai al tuo pubblico esistente, il che significa che dovrai creare un nuovo pubblico di altri blogger da zero . È MOLTO più lavoro della semplice creazione e vendita di prodotti che sono rilevanti per il pubblico che hai già, e io parlo da molta esperienza qui. Seguire questa strada non è in realtà un flusso di reddito passivo, ma la vendita di prodotti di viaggio sul tuo blog di viaggi è totalmente.

QUANTO POSSO GUADAGNARE?

Il cielo è il limite, onestamente. Puoi impostare i tuoi prezzi! E mantieni tutti i profitti!

Alcuni dei blogger di maggior successo che conosco guadagnano la stragrande maggioranza delle loro entrate dalla vendita di prodotti. Può essere molto redditizio. Voglio dire, puoi semplicemente svegliarti un giorno e decidere di dare uno schiaffo a un prezzo di $ 99.999 su qualunque diavolo tu voglia e venderlo sul tuo blog. Il mondo è la tua ostrica! Devi solo piacere … convincere qualcuno a comprarlo.

Quindi siediti e pensa HARD e ti viene in mente una buona idea per un prodotto. Sai, qualcosa che fa pompare il sangue del tuo lettore. Qualcosa di titolante. Qualcosa di  sexy.

Questa è un'immagine orribile di un ragazzo sexy con una lampadina per una testa e una spina per un ... errore, una spina in mano.  Perché?  Non lo so.  Mi dispiace.
Questo è, apparentemente, ciò che i siti di foto stock pensano di voler quando cerchi immagini per “inventare prodotti”. Mi permetta di presentare il ragazzo sexy della lampadina. Fa davvero scorrere i succhi creativi!

QUANDO DOVREI INIZIARE?

La cosa grandiosa di creare i tuoi prodotti è che hai il controllo completo e totale su come vendi il tuo prodotto – non ci sono requisiti di traffico, né regole e regolamenti Amazon, nada. Puoi iniziare quando vuoi.

Detto questo, è improbabile che tu venda qualcosa fino a quando non hai effettivamente un pubblico. Dopo tutto, sono i tuoi acquirenti, ricordi? Quindi suggerirei di stabilire una solida base di contenuti di qualità prima di esplorare questo percorso. Se ti stai chiedendo quante volte dirò che in questo post, siamo attualmente su # 2957287628762.

COME INIZIO?

Se ti senti pronto per creare il tuo primo prodotto di viaggio, ti consigliamo di dedicare un po ‘di tempo a pensare a ciò che desideri creare. Inizia ponendoti questa domanda: quali problemi devono affrontare i miei lettori – e come posso risolverli?

La prossima domanda da porsi è: quali sono le mie aree di competenza? Secondo me, se vuoi pagare un e-book, devi davvero essere un esperto sull’argomento di cui stai scrivendo.

Per i miei prodotti di viaggio, sono andato con i parchi Disney perché sono un ex membro del Walt Disney World Cast, il che mi rende un esperto certificato in tutto ciò che riguarda Disney ( Leggi: so dove sono sepolti i corpi. Muahahaha! No, ci sono nessun corpo nelle mie cacce al tesoro. Sono anche DAVVERO bravo a creare cacce al tesoro. Il problema che volevo risolvere per il mio pubblico era che la maggior parte delle Cacce Disney Scavenger sono create per i bambini e non per gli adulti troppo competitivi che si appassionano ai giochi e sono anche ossessionati dalla Disney. E quindi,un’ottima scusa per andare più volte nei parchi a tema Disney sono nate le mie cacce al tesoro!

Poiché ho un’esperienza così limitata in questo settore, ti riferirò a qualcuno che la conosce: Sharon del Digital Nomad Wannabe . È una regina nella creazione e nella commercializzazione di ebook e ha un intero corso che ti insegnerà esattamente come farlo. Nota: non siamo in alcun modo affiliati a Sharon, questo non è un link di affiliazione, e tieni presente che non ho seguito il suo corso da solo. Detto questo, Sharon è un genio del marketing e crea risorse davvero incredibili.

6. LICENZA DEI CONTENUTI

Ragazzi, siete riusciti a superare le 6.000 parole e siamo ANCORA IN VIAGGIO. Caspita, datti una pacca sulla spalla e poi parliamo di licenze di contenuto!

La concessione di licenze di contenuto come flusso di monetizzazione è in realtà un ombrello che in pratica significa vendere a chiunque il diritto di utilizzare i tuoi contenuti per qualsiasi cosa. Ciò include la vendita della tua fotografia, la sindacazione dei post del tuo blog, la creazione di contenuti fantasma scritti per marchi e DMO e così via. Ogni volta che dici a qualcuno “sì, puoi usare questa foto su un cartellone” o “sì, puoi copiare e incollare questo pezzo di testo da usare nel tuo libro di testo”, stai concedendo in licenza i tuoi contenuti e dovresti addebitare una commissione.

QUANTO POSSO GUADAGNARE?

Questo dipende da cosa stai concedendo la licenza e per quale uso lo stai concedendo. Diritti commerciali -IE, usando i tuoi contenuti per vendere un prodotto o promuovere un marchio – vieni con una tariffa molto più marcata rispetto, diciamo, all’uso limitato dei social media – IE, ripubblicando la tua immagine su Instagram. Per stabilire un prezzo per la tua licenza, devi avere una chiara comprensione di ciò che il contenuto verrà utilizzato e impostare limiti in modo da essere legalmente protetto in caso di uso improprio.

Per darti alcuni numeri: addebito $ 200 per la licenza di una foto e circa 50 centesimi per parola (la mia tariffa di scrittura freelance target ) per i contenuti di testo con licenza.

QUANDO DOVREI INIZIARE?

In teoria, puoi iniziare a concedere in licenza i tuoi contenuti non appena hai contenuti in licenza. Ma la parte difficile è trovare qualcuno per acquistare quel contenuto. È probabile che non sarai pronto per iniziare a concedere in licenza i tuoi contenuti fino a quando non sarai pronto per iniziare a ricevere pagamenti per produrre tali contenuti.

COME INIZIO?

La maggior parte delle mie vendite di contenuti con licenza sono state effettuate presso DMO e il mio contenuto era un prodotto negoziabile per un viaggio FAM a pagamento. Ho avuto anche alcune richieste di licenza dei miei contenuti, ma è puramente una possibilità (anche se SEO e contenuti virali hanno sicuramente aiutato).

Il mio suggerimento sarebbe di tenerlo nella tasca posteriore come un valore aggiunto quando si è pronti per iniziare a presentare DMO per FAM e Press Trips a pagamento. E abbiamo un intero post in uscita su quella prossima settimana!

Questo è il sogno: farsi trasportare da un marchio per la consulenza e poi passare tutto il giorno a organizzare post-it su una lavagna.  #goals
Questo è il sogno: farsi trasportare da un marchio per la consulenza e poi passare tutto il giorno a organizzare post-it su una lavagna. #goals

7. CONSULENZA E ALTRI SERVIZI

Ragazzi, abbiamo quasi superato questo enorme colosso di un post. Siamo arrivati ​​all’ultimo flusso di monetizzazione ( che almeno io conosco personalmente ): consulenza e altri servizi. E ragazzo, è vago o COSA?

“Consulenza e altri servizi” copre MOLTO terreno. Può coprire cose come i servizi di pianificazione dei viaggi per i tuoi lettori. Ma si estende anche all’utilizzo delle tue competenze e abilità in altri modi, come essere un Assistente virtuale per altri blogger, gestione dei social media, impegni vocali, sviluppo web, gestione di campagne di marketing o influencer e così via e così via.

Fondamentalmente: se hai abilità, puoi sfruttare quelle abilità e farle pagare.

I marchi sono molto simili alle ragazze, in quanto vogliono solo partner con grandi capacità.

QUANTO POSSO GUADAGNARE?

Sei responsabile dei tuoi prezzi, quindi puoi impostare le tue tariffe. Preferisco caricare a ore e la mia tariffa oraria preferita è di $ 100. Quindi no, non puoi comprarmi un caffè e “scegliere il mio cervello”, a meno che non stiamo bevendo lattes da $ 100 macchiati d’oro e conditi con tartufi rasati mentre qualcuno mi massaggia i piedi. In tal caso, scegli.

La tariffa corrente standard per gli Assistenti virtuali sembra essere intorno ai $ 15- $ 25 all’ora, a seconda della complessità e delle competenze richieste per le attività. Puoi anche impacchettare i tuoi servizi e valutarli come un pacchetto – assicurati solo di pensare al tuo tempo e impostando una tariffa oraria utile!

Per quanto riguarda le cose davvero fantasiose – parlare di concerti, consultare i marchi sul loro influencer marketing e così via – questo ti farà guadagnare un po ‘di più, perché ti verranno addebitate competenze altamente apprezzate e altamente specializzate.

QUANDO DOVREI INIZIARE?

Ti consigliamo di attendere fino a quando non hai esperienza ed esperienza per iniziare a caricare il tuo tempo e le tue abilità. Ma saprai di essere pronto?

Bene, ecco alcuni degli indicatori chiave che mi hanno dato la mancia:

  • Le persone continuano a chiedere se possono assumerti per fare cose
  • Stai aiutando così tante persone gratuitamente che stai perdendo il tempo necessario per lavorare sulle tue cose
  • La gente continua a dirti “wow, sei davvero bravo in questo. Dovresti pagare per questo. “

Sì … sembra un po ‘ovvio, vero? Ma mi ci è voluto un po ‘per capire: ehi, sei davvero bravo in questa cosa. Dovresti pagare per questo. (Nel mio caso, “questa cosa” sono state le consultazioni di Pinterest – che in seguito sono diventate Slaying Social e blog sui blog di viaggio in generale).

Onestamente, la più grande barriera all’ingresso per questo flusso di monetizzazione è la mancanza di fiducia e autostima. Molti di noi – in particolare le donne – non credono nel nostro valore. Abbiamo la sindrome dell’impostore. Partiamo dal presupposto che tutti gli altri sanno cosa stanno facendo e siamo gli unici a inventarci mentre procediamo. Partiamo dal presupposto che tutti gli altri hanno le loro cose insieme e siamo gli unici a urlare dentro.

Bene, ecco il punto: stiamo TUTTI urlando all’interno, e siamo tutti totalmente fottuti senza capire e inventandoci mentre procediamo. Voglio dire, come non possiamo? Il blog è un settore nuovo di zecca ed è una specie di selvaggio west qui fuori. Stiamo esplorando territori inesplorati. Siamo come John Muir, o il Donner Party. Ehm, forse non l’ultimo.

Comunque, quello che sto cercando di dire qui è per l’amor del cielo, renditi conto del tuo valore. Possiedi il tuo valore. Indossa i tuoi pantaloni Grown A $$ Business Person e CHIEDI I SOLDI CHE TI DANNO. Puoi farlo. Ho fiducia in te!

COME INIZIO?

Quando sei pronto per iniziare a caricare per la tua Skillz, dovrai pensare a come impacchettare e vendere quelle abilità. Ti consigliamo di creare alcuni materiali: fogli di lavoro? Corsi? Presentazioni?

Ti consigliamo anche di fare pratica e iniziare a raccogliere testimonianze. Vi consiglio di offrire i vostri servizi gratuitamente oa un prezzo ridotto ad alcuni “soggetti di prova” selezionati. Ciò ti darà la possibilità di affinare i tuoi servizi, valutare ciò di cui hai bisogno per modificare, modificare o aggiornare (e quali materiali dovrai creare, se hai saltato quel passaggio ). Ti consentirà inoltre di verificare se sei in grado di fornire risultati. E se lo sei, ti consigliamo di raccogliere testimonianze.

Una volta che hai alcune testimonianze in mano, probabilmente vorrai creare una landing page per il tuo sito evidenziando il valore che porti ai tuoi potenziali clienti – o forse hai bisogno di un sito completamente nuovo. FWIW, ho iniziato con una landing page … e alla fine ha dato vita a Slaying Social.

E potresti voler passare un po ‘di tempo a cercare cose come le canalizzazioni di vendita e imparare a commercializzare i tuoi servizi – e identificare il pubblico di destinazione a cui ti rivolgerai.

Se sei già sopraffatto, non sei totalmente fuori base qui – questo può essere un flusso di entrate redditizio, ma è anche una sorta di altro lavoro a tempo pieno. Non è affatto reddito passivo. Nemmeno un po. È MOLTO lavoro.

Ma se riesci a posizionarti come esperto nel tuo campo, sarai in grado di sfruttare il tuo blog e il tuo marchio … e alla fine potresti ritrovarti a fare cose come conferenze di keynoting o essere trasportato in aereo alla sede centrale per eseguire sessioni di formazione – tu sai, baller sh * t.

Questo tipo di cache può aprire alcune porte serie per te, quindi se questo è uno dei tuoi obiettivi, cancella il tuo programma e concentrati sull’affinamento delle tue abilità, sull’analisi della tua proposta di valore e sulla raccolta delle tue prime testimonianze!

Per quanto mi riguarda, sto attualmente lavorando per un futuro obiettivo di essere un oratore pubblico a pagamento – e di recente ho completato il mio primo concerto ( non retribuito ) in una conferenza sul blog di viaggio. Quindi sarò qui con te a testare le acque e vedere fino a che punto posso andare! * cue quella canzone Moana che mi fa sempre piangere lacrime felici *

Consigli di vita più generici di archivi fotografici!  Questo sta per diventare una pianta.  * prende furiosamente appunti *
Consigli di foto d’archivio più generici! Questo riguarda come diventare una pianta. * prende furiosamente appunti *

QUANTO FANNO I TRAVEL BLOGGER?

Poiché il travel blogging è una carriera fatta da sé, i guadagni tipici variano notevolmente da un blogger all’altro. È difficile fare generalizzazioni generali, quindi condividerò la mia esperienza personale. Se vuoi maggiori dettagli su esattamente quanto guadagno ( ed esattamente quanto spendo in spese di viaggio e di lavoro ogni mese, e quante visualizzazioni di pagina ho e altri dettagli molto specifici ) puoi sempre andare a consultare i miei rapporti sul reddito del blog di viaggio .

Ora che abbiamo attraversato una miriade di modi in cui puoi guadagnare denaro viaggiando sul blog, voglio mostrarti la mia progressione monetaria dal 2017 al 2018. Ho iniziato il mio blog a luglio 2016 e il mio unico obiettivo era creare contenuti davvero fantastici e iniziare a guidare un po ‘di traffico sul mio blog.

Nel 2017 avevo una solida base di contenuti, quindi ho fatto perno e mi sono prefissato di capire come guadagnare un po ‘di soldi. Ho iniziato a concentrarmi meno sul traffico e più sulla monetizzazione, perché nella mia esperienza, provare entrambi è una ricetta per essere incredibilmente sopraffatti. Curiosità: essere un blogger a tempo pieno è ANCHE una ricetta per essere incredibilmente sopraffatti. La sopraffazione è in realtà solo una parte del lavoro, risulta. Divertimento!

Il mio viaggio per guadagnarmi da vivere dal mio blog di viaggio non è stato immediato. Ci sono voluti un paio d’anni e MOLTO apprendimento, prove ed errori. Ma … l’ho fatto!

Filmato reale di me con i primi pochi dollari che ho mai guadagnato dal mio blog di viaggio.

Vorrei condividere il mio viaggio con te nel modo più emozionante possibile: TABELLE DI TORTA COLORATE. * spunti eccitanti, musica aziendale ottimista *

Nel 2017, ho deciso che volevo provare a guadagnare qualche soldo dal mio piccolo blog di viaggio di 6 mesi. Il mio primo obiettivo era arrivare a un punto in cui guadagnavo regolarmente $ 1.000 al mese .

Bene, ecco come ho fatto:

Grafico a torta di monetizzazione del blog di viaggio per il 2017, $ 22k.
Nel mio primo anno intero di blog, sono riuscito a guadagnare $ 22K attraverso solo quattro flussi di reddito!
  • Psst: ho molti più dettagli nel mio rapporto sul reddito dei blog di viaggio del 2017 – leggilo  qui .

Nel 2018 mi sono prefissato un nuovo obiettivo di monetizzazione: volevo raddoppiare quei $ 22k. Era selvaggio, WILD! Ma anche a malapena per vivere qui nella Bay Area. Quindi mi sono anche prefissato un obiettivo estensivo: volevo guadagnare il mio vecchio stipendio aziendale . Se non riuscissi a guadagnare abbastanza per vivere comodamente, mi dissi ( e mio marito),  sarei tornato alla vita aziendale, sapendo di aver fatto del mio meglio.

Quindi, come ho fatto? Bene, è ottobre, quindi sto ancora proiettando 3 mesi di entrate – ma ecco la stima attuale:

Grafico a torta di monetizzazione del blog di viaggio per il 2018, $ 95k.
Nel 2018, ho diversificato il mio flusso di reddito come una persona pazza, ma sta pagando!

Non solo ho raggiunto il mio obiettivo E il mio obiettivo di allungamento mesi fa, ma attualmente sto pescando $ 100k di entrate totali per l’anno  (COSÌ CHIUSO), il che è assolutamente pazzesco.

E attualmente sto guadagnando una media di $ 8- $ 10K al mese, che è PIÙ del mio vecchio lavoro aziendale. Missione compiuta. Così lunga vita aziendale! Ci vediamo!

Una cosa che voglio che tu noti nelle mie ECCITANTI TABELLE DI TORTE COLORATE è il numero di flussi di entrate aggiuntive che ho aggiunto dal 2017 al 2018. Ho fatto MOLTI test quest’anno. Ho imparato che alcuni flussi di entrate non fanno per me e sto ancora immergendo il dito del piede in altri. E onestamente, sono ancora in procinto di capire quale sia il giusto mix per me – e mi aspetto che sia un processo in corso!

Quindi, non importa dove ti trovi nel tuo viaggio sul blog, va bene se non ti senti come se avessi ancora capito le cose. Perché ehi, nemmeno io – ci siamo dentro insieme.

E, si spera, hai già ricevuto questo messaggio forte e chiaro – ma per ogni evenienza: se stai appena iniziando come blogger di viaggi, scrivi quello che vuoi scrivere indipendentemente dal fatto che ti farà guadagnare soldi o no – allllll questa complicata roba di monetizzazione può venire più tardi.


Woah – hai appena superato le 8000 parole. Se sei bloccato con questo, KUDOS! Vai a ricompensarti con un po ‘di qualcosa – comprati qualcosa di veramente bello. In futuro ti ringrazierai per la tua attenzione mentre ti stai alimentando con tutti quei soldi dolci e dolci di blog di viaggio.

Quindi: a quali domande posso rispondere su come fare soldi viaggiando blog? Mandami un commento qui sotto

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close