Cerca

Come guadagnare £ 30.000 al mese come influencer

 

Segnaposto giocatore Primis

  

         

 

 

   

  

     

 

reddito influencer

Non puoi semplicemente aprire un negozio e fare soldi. Devi investire nella tua attività, sia in termini di denaro che di tempo. Cas da Y Travel Blog, ad esempio, afferma che ‘ Non puoi costruire un grattacielo su una lastra di cemento di un pollice. Costruisci le tue fondamenta! ‘Questo davvero non potrebbe essere più vero. Hai bisogno di essere pronto a fare un duro lavoro con poche ricompense all’inizio. Ciò significa spendere un po ‘di soldi e probabilmente molto tempo. Le ricompense arriveranno … potrebbe non essere istantaneo!

Ci sono diverse cose chiave che devi fare per costruire le basi della tua attività di influencer o blog e quindi ottenere un reddito da influencer fino a £ 30.000 ogni mese!

1- Stabilisci il tuo “marchio”

Potresti non pensare a te stesso come a un “marchio”, ma questo è effettivamente ciò che sono gli influencer! Ed è quello che fanno i tuoi follower!

Alcune persone affermano che devi avere una nicchia specifica, mentre altri affermano che è più facile mantenere il tuo blog ampio. Elna, di Twins Mommy , conosce le sue cose sulla SEO e sul ranking in Google (su cui parlerò più tardi) e spiega come mantenere la tua nicchia specifica può aiutarti a classificarti più facilmente. D’altra parte, di recente ho letto un articolo su World Travel Family in cui affermavano di sentirsi un po ‘limitati dal titolo del loro blog ora che i loro figli erano quasi cresciuti e che con il senno di poi un titolo più generico potrebbe aver avuto più longevità e ambito.

Quindi sembra che il consenso sia vario e che sia che tu abbia una nicchia ristretta o che mantieni più aperta la tua attività di blog / influencer, sei ancora in una posizione forte per guadagnare un reddito da influencer. 

L’importante, però, è che tu abbia un marchio forte. 

Per molti influencer, i loro marchi sono semplicemente se stessi. La tua personalità e il modo in cui condividi le informazioni diventano essenzialmente il tuo “marchio”. Per me, il mio marchio mira a ottenere il massimo dalla vita, che rappresento in gran parte attraverso i miei contenuti sui viaggi di famiglia , i viaggi in generale e il mondo accademico . Ho anche due siti Web secondari che si concentrano sul turismo di cabina e TEFL . Anche se i miei contenuti variano, il marchio rimane lo stesso: si tratta di uscire e ottenere le cose che desideri nella vita.

Molte persone sceglieranno di rappresentare il proprio marchio utilizzando particolari loghi, colori, caratteri, ecc. Consiglio di investire un po ‘di tempo per assicurarmi che il tuo stile rappresenti sufficientemente il tuo marchio. Recentemente ho ricevuto un nuovo logo, progettato appositamente per me da un designer grafico (consiglio vivamente Vinspirational Designs se stai cercando un designer di logo / sito web).  

Ho anche intestazioni standardizzate per tutti i miei account di social media, utilizzando i miei loghi. Sono relativamente nuovo su Pinterest, quindi sto sperimentando con i design dei pin al momento, ma molte persone consigliano anche di avere set design che incorporino il tuo marchio per tutti i tuoi pin (spiegherò perché hai bisogno di Pinterest a breve). 

Potresti anche essere interessato al mio reddito post- Influencer di viaggio: quanto posso guadagnare al mese?

2- Ottimizza il tuo blog e gli account dei social media 

Se vuoi trasformare il tuo blog o le tue campagne sui social media in un business e ottenere un reddito da influencer, devi assicurarti che sia ottimizzato. Sì, puoi fare molto di questo gratuitamente, MA questo limiterà quanto puoi ottenere!

Ho iniziato utilizzando un account WordPress.com gratuito per questo blog. All’epoca andava benissimo perché non avevo intenzione di monetizzare i miei scritti, era semplicemente un diario online mentre viaggiavo per tenere aggiornati i miei amici e la mia famiglia su quello che stavo facendo. Inoltre, era il 2011, allora il reddito degli influencer era una cosa? Se lo era, di certo non lo sapevo!

Se la tua intenzione è fare un reddito da influencer, tuttavia, un blog WordPress gratuito non va bene. Ci sono molte limitazioni al layout e al design e non ti dà la possibilità di inserire pubblicità ecc. Sul tuo blog (che è uno dei modi principali in cui gli influencer fanno soldi – ne parlerò più avanti nel post). Invece, dovrai investire in un provider di hosting e migrare / configurare il tuo blog utilizzando WordPress.org o qualsiasi altra piattaforma che scegli.

Ci sono molti host provider tra cui scegliere e può essere difficile sapere qual è il migliore per te! Personalmente, non sono molto tecnico e mi trovo sempre coinvolto in cose diverse. Solo la scorsa settimana, ad esempio, non sono riuscito a capire perché il mio nuovo logo apparisse su un desktop, ma non su un tablet! Se sei come me, vorrai scegliere un host che sia conveniente e disponibile anche per aiutarti quando hai bisogno di assistenza. Il mio sito web è ospitato tramite Dreamhost, che è stato di grande aiuto e sono sempre lì quando ne ho bisogno! Puoi saperne di più su Dreamhost e sui loro prezzi attuali qui .

Una volta che hai un blog self-hosted attivo e funzionante, vuoi anche assicurarti che abbia un bell’aspetto e funzioni velocemente. È qui che entra in gioco il tuo tema. WordPress ha molti temi gratuiti tra cui scegliere e consiglierei di provarne alcuni all’inizio per avere un’idea di cosa ti piace e cosa non ti piace.

Ho usato il tema WordPress gratuito Photolite per anni e ha funzionato perfettamente. Ma andava bene così. In realtà non è stato fino a poco tempo fa che ho scoperto quanto siano importanti i temi e come il mio tema gratuito stesse effettivamente rallentando il mio sito web!

Perché questo è importante, ti sento chiedere? Bene, tutto dipende da Google. Google vuole fornire ai propri utenti la migliore esperienza possibile sui motori di ricerca e quindi monitora attentamente tutti i siti Web per valutare se è probabile che gli utenti abbiano o meno una buona esperienza con loro. Ci sono molte metriche diverse che vengono prese in considerazione con questo e nessuno al di fuori dello staff di Google conosce davvero la scienza esatta dietro le modifiche dell’algoritmo, gli aggiornamenti e le preferenze di classificazione, ma quello che sappiamo è che un sito web a prestazioni lente non è probabile essere altamente classificato da Google.

Quindi, questo significa che se il tuo sito web funziona lentamente, è improbabile che ti classifichi. Se non classifichi, avrai meno visitatori del tuo sito. Se hai meno visitatori, sacrificherai il tuo reddito da influencer. E ‘così semplice!

Si potrebbe anche essere interessati nel mio post-

 H di carica posso ow per un collegamento ‘do-follow’?

La cosa buona è che questa è una soluzione facile. Non appena mi sono reso conto di questo fatto importante, ho iniziato a cercare i temi WordPress più performanti e ho scoperto che c’era un supporto molto forte nella comunità online per Studio Press. Studio Press ti consente di acquistare uno dei loro temi di genesi. Questa è una commissione una tantum abbastanza ragionevole. È quindi possibile acquistare ulteriori temi figlio a un prezzo inferiore, a partire da circa $ 30. Il mio sito web ha funzionato molto meglio da quando ho installato il mio tema Studio Press e tutte le statistiche sono aumentate gradualmente ogni giorno, mi dispiace di non aver speso qualche sterlina prima! Puoi trovare ulteriori informazioni sui temi di Studio Press e sui relativi prezzi qui .

Per maggiori dettagli su come impostare un blog, ti consiglio di visitare questo post .

3- Configura i social media 

Una volta impostato il tuo blog, vuoi creare e far crescere i tuoi canali di social media. Alcuni influencer scelgono di concentrarsi esclusivamente su uno o due canali di social media. Ad esempio, ci sono molti influencer di Instagram. Altri decidono di usarne diversi.

Credimi quando ti dico che avere più account di social media su piattaforme diverse può richiedere molto tempo! Non riuscivo a tenere il passo con i miei social media finché non ho deciso di automatizzare alcune cose. Troverai il tuo modo di fare le cose che funzionano meglio per te, ma qui ci sono gli strumenti che uso: Buffer e Tailwind.

Ho costruito la mia presenza sui social media nel corso di diversi anni (sì, ci vorrà del tempo!). Quello che ho capito in questo periodo è che i miei follower sui miei diversi account sono in realtà molto diversi!

Su Twitter ho circa 25k follower (puoi trovarmi qui ), ma il mio coinvolgimento è generalmente piuttosto basso. Non sono un esperto di hashtag ma ne ho trovati alcuni che funzionano per me. I miei post più popolari su Twitter sono, senza dubbio, i miei post relativi al dottorato di ricerca, come come scrivere il tuo dottorato più velocemente o Devo fare un dottorato? 5 motivi a favore e contro . Ciò è in gran parte dovuto alla comunità attiva che utilizza l’hashtag #phdchat.

Al contrario, i miei quasi 5000 follower su Facebook (clicca qui per unirti a me su Facebook ) raramente fanno clic su qualcosa di accademico o relativo al dottorato. Preferiscono invece aggiornamenti personali sullo stato di mia figlia, incidenti di viaggio o domande coinvolgenti. Amano anche quando condivido foto e video con loro.

Instagram si presta bene alla fotografia di viaggio, quindi è qui che condivido le mie fotografie preferite, con una didascalia accattivante. Non puoi condividere link direttamente nei tuoi aggiornamenti, quindi questo contenuto è naturalmente diverso da quello che pubblico su Twitter e Facebook (mi piacerebbe che mi seguissi su Instagram – puoi trovarmi qui ).

Sebbene molti travel blogger non scelgano necessariamente di concentrare la loro attenzione su Linkedin, questo è uno dei miei canali di social media più utili. A causa del contesto accademico che ho inserito in molti dei miei post sul blog, sono spesso in grado di coinvolgere un pubblico completamente diverso attraverso Linkedin. Qui ho colleghi accademici, studenti e professionisti del settore che leggono i miei contenuti. Scrivo i miei aggiornamenti con una voce e un tono diversi su Linkedin rispetto a quello che utilizzo su Twitter, Facebook o Instagram. Se vuoi unirti a me su Linkedin, clicca qui .

Come puoi vedere, ho un pubblico abbastanza diverso su questi diversi canali di social media, che rispondono in modo diverso a diversi tipi di contenuti. Ciò significa che un approccio unico per tutti semplicemente non funziona. Mentre uno stato di ‘sì, ho fatto la cacca in un cespuglio * faccia imbarazzata * che si collega al mio post dell’esperienza del gabinetto del Kilimanjaro potrebbe essere un successo su Facebook, sarebbe degno di vergogna condividerlo su Linkedin con i miei colleghi professionisti!

Di conseguenza, devo creare contenuti diversi per ciascuno dei miei diversi canali di social media a intervalli regolari. Quando questo è diventato troppo opprimente per me, ho deciso di investire circa £ 10 al mese su Buffer. Buffer è uno strumento di pianificazione che ti consente di connettere fino a dieci account di social media e di programmare fino a 100 stati per ogni account. Dovrai capire qual è la quantità ottimale di pianificazione per te e i tuoi follower, ma per darti una guida, questa è la mia ripartizione-

Twitter: 3 volte al giorno 

Pagina Facebook – 4 volte a settimana 

Gruppo Facebook: 3 volte a settimana

Instagram- 2x a settimana

Collegato – 2 volte a settimana

Condivido anche nuovi post e contenuti ad hoc in aggiunta a questo. Se desideri saperne di più sull’attività dei social media tra i blogger di viaggio, dai un’occhiata ai risultati della mia ricerca , che spiega di più sul numero medio di follower, sull’aggiornamento della frequenza ecc.

Mentre questi account di social media portano alcune visualizzazioni di pagina per il mio blog e hanno il potenziale per portare denaro (parlerò a breve), la piattaforma di social media con il più grande potenziale è sicuramente Pinterest. 

Se non hai familiarità con Pinterest , allora ti dirò che devi familiarizzare con esso! Ho davvero perso non iscrivendomi a Pinterest durante i miei primi otto anni di blog, perché il mio traffico è almeno raddoppiato da quando ho iniziato a usarlo alcuni mesi fa!

Pinterest è classificato come una piattaforma di social media, ma in realtà è più simile a un motore di ricerca. Crei un segnaposto verticale e lo colleghi al tuo contenuto e fai clic su condividi. È così facile! Una volta che il tuo pin fluttua in Pinterest, rimane lì per consentire alle persone di fare clic e ripetere. Per ottenere il massimo da Pinterest devi dedicare un po ‘di tempo a gestirlo, motivo per cui ti consiglio di iscriverti a Tailwind. Con solo poche sterline al mese, Tailwind mi ha permesso di programmare tutti i miei pin e di analizzare quelli che stanno funzionando meglio, il che mi ha permesso di ottimizzare i miei programmi di pinning. Dicono che la quantità ottimale di pin per un nuovo Pinner è di circa 30-50 al giorno. Questo sarebbe impossibile da distribuire in modo uniforme manualmente, quindi Tailwind è stato un salvavita (la prova è nel budino, oh, voglio dire, statistiche!).  clicca qui.

 

4- Conosci la ‘scena degli influencer’

L’ultima cosa che consiglierei per costruire le basi per il tuo reddito da influencer è capire davvero il business e il mercato in cui scegli di operare. 

Conosci altri influencer nella tua nicchia. Che tipo di contenuto pubblicano? Cosa sembrano fare bene? Possiamo imparare da altri che sono più affermati di noi!

Negli ultimi mesi ho deciso di concentrarmi maggiormente sul mio blog e ho subito capito che molto è cambiato nel settore da quando ho creato il mio blog per la prima volta nel 2011. Quindi mi sono iscritto a due corsi, che sono stati di grande aiuto nell’aiutare identificare strategie adeguate per aumentare il mio reddito da influencer. 

Il primo corso è Superstar Blogging di Nomadic Matt. Questo è un corso completo che ti guida attraverso tutte le fasi per trasformare il tuo blog in un’attività di successo. Questo è un programma di dieci settimane perfetto per i principianti e per i blogger più affermati (come me). Matt fornisce molti dettagli sul suo corso con recensioni degli studenti ecc. Qui- Superstar Blogging . 

Ho anche lavorato nel corso di Elna chiamato Ready Set Blog for Traffic. Questo è un corso più breve (ed economico!) Con un obiettivo completamente diverso. Affronta le due aree principali di SEO (ottimizzazione dei motori di ricerca) e Pinterest. Quando ho aperto il mio blog nel 2011, la SEO non era davvero una cosa e fino a poco tempo fa non mi ero mai dilettato con Pinterest. Da allora ho scoperto che questi sono due modi fantastici per indirizzare il traffico al tuo sito web e ho raddoppiato il mio traffico nelle ultime settimane dall’inizio del suo corso! È piuttosto generico, quindi adatto a qualsiasi tipo di influencer, qualunque sia la tua nicchia. Puoi leggere di più sul suo corso qui: Ready Set Blog Traffic . 

La mia raccomandazione finale è il libro Influence: The Psychology of Persuasion. Questo offre un’eccellente panoramica sui metodi che puoi utilizzare per influenzare ed è altamente raccomandato tra molti influencer di successo! Puoi trovare il libro su Amazon qui . 

Potresti anche essere interessato al mio post: The Travel Influencer: The First Research of its Kind

Metodi per fare soldi come influencer 

Sai che sai come costruire una base per ottenere un reddito da influencer, probabilmente ti starai chiedendo esattamente come  guadagni? 

Questa è una domanda che mi viene posta frequentemente e alla quale si può facilmente rispondere! In effetti, ci sono molti flussi di entrate per gli influencer. Il mio consiglio è di non mettere mai tutte le uova nello stesso paniere, perché se ti affidi troppo a un flusso di entrate e si prosciuga, potresti causare problemi!

In realtà mi è successo un paio di anni fa. Anche se non ho guadagnato molti soldi, ho avuto un flusso costante di vendite dal mio libro auto-pubblicato che stavo vendendo su Amazon – Becoming Cabin Crew. Quasi tutte le vendite provenivano da link che ho inserito in questo blog. All’epoca ricevevo circa 1000 visualizzazioni al giorno per una mezza dozzina di post su Cabin Crew, convertiti in circa una vendita al giorno. Durante la notte, tuttavia, questo è sceso drasticamente. Si era verificata una modifica agli algoritmi di Google ei miei post non erano più classificati come erano. Le mie opinioni sono precipitate nel corso dei mesi successivi, con un minimo di circa 100 al giorno, un decimo di quello che erano! Ciò significava che meno persone vedevano i link al mio libro e quindi le vendite sono diminuite (e non si sono mai riprese!). 

Quindi questo è un esempio del motivo per cui dovresti sempre investire in più flussi di reddito per ottenere un reddito da influencer il più affidabile possibile! Ecco alcune strategie collaudate:

1- Marketing di affiliazione 

Il marketing di affiliazione è quando promuovi un prodotto per qualcun altro che ricevi una commissione in cambio. Se fatto bene, questo può essere estremamente redditizio per gli influencer. Esiste un’ampia varietà di programmi di affiliazione a cui puoi partecipare.

Amazon è molto popolare in quanto ti consente di collegarti a qualsiasi prodotto sul sito web. Il bonus qui è che il lettore non ha nemmeno bisogno di acquistare l’oggetto che suggerisci, se clicca sul tuo link e poi procede all’acquisto di QUALSIASI COSA sul sito, allora ricevi una commissione! Puoi iscriverti al programma Amazon Associates qui .  

Condividere una vendita è un’altra popolare rete di affiliazione. Questa è una società che ospita molti programmi di affiliazione da una vasta gamma di commercianti. Hanno categorie per la maggior parte delle nicchie, tra cui genitori, viaggi, stile di vita, moda e sport. La cosa buona di questa rete è che sommano il tuo reddito di affiliazione da tutti i diversi commercianti e ti danno un pagamento fisso ogni mese. Puoi iscriverti a Condividi una vendita qui .    

Molte persone avranno programmi di affiliazione per i propri prodotti. Se segui un corso online o ti imbatti in un blogger con un negozio Etsy, è probabile che abbia uno schema di affiliazione. Molti influencer offriranno anche tassi di commissione molto interessanti (quelli che ho visto tendono ad essere del 25% -45%).  

A seconda della tua nicchia, ci sono spesso reti di affiliazione più specifiche che potrebbero funzionare anche per te e per il tuo reddito di influencer. Se scrivi di viaggi, ad esempio, potresti scoprire che i programmi di affiliazione di booking.com e Skyscanner fanno al caso tuo.   

Esistono anche programmi che non offrono denaro ma offrono invece abbonamenti gratuiti o servizi scontati. Air b’n’b è un buon esempio di questo, dove ottieni credito per ogni persona che prenota con loro tramite il tuo link di riferimento (ti va di passare una notte? Ecco il mio link !  

La chiave per avere successo con il marketing di affiliazione è promuovere i prodotti o i servizi giusti alle persone giuste. Non ha senso cercare di vendere pannolini a qualcuno che non ha figli…. pensa a quali programmi di affiliazione ti unisci e raccomandali sinceramente nel tuo contenuto di influencer.  

2- Posiziona annunci sui tuoi contenuti

Un altro modo popolare per ottenere un reddito da influencer è attraverso una rete pubblicitaria congiunta. Quando iniziano per la prima volta, molte persone si uniranno a Google AdSense. Non ho mai pensato di entrare a far parte di una rete pubblicitaria fino a poco tempo fa, quando mi sono iscritto a Google AdSense. Mentre alcune persone affermano di fare grandi somme di denaro da Adsense, hai davvero bisogno di molto traffico per farlo accadere! Ho guadagnato circa £ 6 il mese scorso….

Molte persone cercheranno di aumentare il loro traffico abbastanza da qualificarsi per una rete pubblicitaria più remunerativa. Sicuramente so che questo è il mio obiettivo. Uno dei più altamente consigliati è Mediavine , che richiede di avere almeno 25.000 sessioni al mese per poter partecipare. Sto monitorando attentamente il mio Google Analytics e spero di arrivarci presto! Ho sentito che le persone hanno raddoppiato o triplicato il loro reddito Adsense entrando a far parte di Mediavine…. quindi guarda questo spazio!

Un altro modo per aumentare il tuo reddito da influencer attraverso la pubblicità è ospitare annunci di vendita privati. Puoi vendere spazio banner, spazio barra laterale o spazio nel testo e accettare i tuoi termini e condizioni. Questo può rivelarsi piuttosto redditizio, anche se è più difficile da ottenere.

3- Post sponsorizzati

I post sponsorizzati sono essenzialmente post che includono un link do-follow. Questo è il momento in cui le aziende vogliono promuovere la propria attività, di solito “acquistando link juice”. Probabilmente sarai contattato via e-mail e ti verrà chiesto di inserire un post sponsorizzato sul tuo sito web per una tariffa particolare. Questo di solito è negoziabile.

Sebbene sia in corso un dibattito sul fatto che gli influencer debbano consentire i post sponsorizzati sui loro blog e quale potrebbe essere l’impatto di questo (ricorda: ho detto che Google prende in considerazione molte cose quando decide quanto bene si posizionerà il tuo sito), molte persone scelgono per fare questo come un modo per realizzare profitto. Questa è una delle aree che ho esaminato come parte della mia ricerca. Per saperne di più su quanto puoi addebitare per un link do-follow e perché potrebbero non essere consigliati per te, visita questo post: quanto posso addebitare per un link “do-follow”?

4- Campagne a pagamento 

Molte aziende gestiscono campagne promozionali e ti pagheranno come influencer per farne parte. Ci sono molti modi diversi in cui puoi essere incluso. Ecco alcuni esempi:

-Facebook live 

-Facebook / Twitter / stato dei social media 

-Video Youtube 

-Post sul blog 

-Foto di Instagram 

Di recente ho visto un documentario Netflix su come un gruppo di influencer sono stati pagati per promuovere un festival alle Bahamas. Consiglierei un orologio se sei interessato! Ecco il trailer-

5- Vendi i tuoi prodotti

Molti influencer traggono un reddito da influencer dalla vendita dei propri prodotti. Puoi creare il tuo negozio Etsy, negozio Amazon, vendere prodotti o corsi fisici o digitali, solo per citarne alcuni. io

Lo sviluppo di prodotti da vendere può essere tempestivo e talvolta potrebbe essere più utile vendere quello di qualcun altro tramite il marketing di affiliazione, quindi non pensare che questo sia necessariamente uno schema di “arricchimento rapido”. 

Ti suggerisco di creare e vendere prodotti solo se sei sicuro che ci sia un mercato per loro. Ho identificato un mercato, ad esempio, per le persone che desiderano aiuto per prepararsi per la giornata di valutazione del personale di cabina. Pertanto ho recentemente lanciato il mio nuovo corso online in Mastery del giorno di valutazione dell’equipaggio di cabina . 

Quando crei e vendi i tuoi prodotti devi anche considerare il marketing. Quando ho lanciato il mio primo corso online per equipaggio di cabina, ho speso più soldi in pubblicità che in profitti! Se hai intenzione di promuovere i tuoi prodotti da solo, assicurati di avere i mezzi per farlo con successo, ad esempio un numero sufficiente di follower / social media.

6- Sfrutta il lavoro dal tuo blog 

L’ultimo metodo per guadagnare un influencer che descriverò è sfruttare il lavoro dal tuo blog o dalle piattaforme dei social media. Questo tipo di lavoro può avere molte forme e forme e può essere ad hoc o permanente. Ecco alcuni esempi- 

-Scrittura freelance per altri siti web / pubblicazioni cartacee 

-Lavoro di assistente virtuale 

-Gestione interessi / social media 

-Discorso pubblico 

L’elenco delle possibilità è infinito e varia a seconda della tua nicchia. Ad esempio, come docente universitario mi è stato chiesto di scrivere corsi e tenere conferenze per ospiti, ma questo non sarebbe appropriato per tutti. Ti suggerisco di esplorare le opzioni più applicabili a te.  

Quindi, tutto sommato, puoi vedere che mentre c’è del lavoro da fare, ci sono anche soldi da fare come influencer! E se lo fai bene, il tuo reddito da influencer potrebbe superare i 30.000 £ al mese o più! 

Hai suggerimenti da aggiungere o domande? Si prega di lasciarli nella casella dei commenti qui sotto! 

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close