Cerca

Come gestire i backlink innaturali e le azioni manuali di Google

Esistono 2 tipi principali di collegamenti innaturali. Link che hai creato tu stesso e link che non hai fatto. Se non hai creato nessuno dei collegamenti, non devi preoccuparti delle azioni manuali per i collegamenti innaturali e molto probabilmente non avrai mai bisogno di utilizzare lo strumento di rinnegamento.

Se si dispone di un’azione manuale per ” uno schema di collegamenti artificiali, ingannevoli o manipolatori innaturali che puntano a pagine “, molto probabilmente sarà necessario utilizzare lo strumento del disconoscimento per ripulire i collegamenti commissionati o creati da soli.

Molte sanzioni di Google (chiamate ” azioni manuali ” da Google) sono finalizzate alla manipolazione della forza industriale dei sistemi di ricompensa di popolarità ,  reputazione  o  pertinenza di Google , su cui si basa per creare SERP ( pagine dei risultati dei motori di ricerca ) e MOLTO più piccoli le imprese non avranno affrontato le sfide causate da collegamenti innaturali (a meno che non abbiano pagato un’azienda in passato per “promuoverle” utilizzando la manipolazione della forza industriale come la costruzione di collegamenti di bassa qualità).

Tuttavia, se si hanno  gareggiato nella tua nicchia per le posizioni che utilizzano i collegamenti di nuovo artificiali – le probabilità sono, siete affetti.

CITAZIONE : “Qualsiasi link inteso a manipolare il PageRank o il posizionamento di un sito nei risultati di ricerca di Google può essere considerato parte di uno schema di link e una violazione delle Istruzioni per i webmaster di Google . Ciò include qualsiasi comportamento che manipoli i link al tuo sito o i link in uscita dal tuo sito “. Istruzioni per i webmaster di Google, 2020

Google ha fatto molto rumore in passato (circa 2012-2017) sui link innaturali, manipolatori o artificiali che puntano al tuo sito, quindi non puoi semplicemente ignorarli . Google ha scelto di NON ignorare più i tuoi link se rileva un INTENTO IN TEMPO REALE per classificare parole chiave specifiche utilizzando mezzi di qualità inferiore o schemi di link , in altre parole.

Il mio interesse principale è la SEO per i siti web aziendali reali, e questo post riguarda qualcosa che probabilmente colpirà molte aziende che, in passato, hanno promosso il loro sito utilizzando servizi SEO di bassa qualità, risultando in collegamenti innaturali, che a loro volta possono portare a un aumento del rischio percepito di ” SEO negativo “ .

Google sta innegabilmente adottando un approccio più morbido ai backlink di bassa qualità rispetto agli anni precedenti. Mi sembra che siano più interessati allo spamming in tempo reale che alle attività storiche di link building.

Se non hai creato collegamenti, probabilmente non hai quasi nulla di cui preoccuparti.

CITAZIONE : “ I collegamenti casuali raccolti nel corso degli anni non sono necessariamente dannosi, li abbiamo visti anche per molto tempo e possiamo ignorare tutti quegli strani pezzi di graffiti sul web di molto tempo fa. Rifiutare i collegamenti che sono stati realmente pagati (o altrimenti posizionati attivamente in modo innaturale), non preoccuparti del cruft. “John Mueller, Google 2019

Penso che sia dedotto da Google se sei coinvolto in spam web in tempo reale sei ancora in pericolo di un’azione manuale , calo del traffico e una giostra di tempo sprecata in aree con poco ROI per la tua attività. Tuttavia, l’attività storica di link building potrebbe essere meno preoccupante.

CITAZIONE : ” La maggior parte dei siti non ha link” tossici “, o almeno, li ha creati da soli. “John Mueller, Google 2020

Se sei preoccupato per i tuoi backlink e desideri che i tuoi backlink vengano esaminati , posso esaminarli come parte del mio audit SEO.

Se stai facendo SEO da solo, continua a leggere:

Sommario

  1. Google desidera che utilizzi lo strumento Disavow Link?
  2. Dovresti monitorare i link che puntano al tuo sito?
  3. Quando dovresti usare lo strumento Disavow?
  4. Dovresti essere preoccupato per i link di spam che puntano al tuo sito web che non hai creato tu stesso?
  5. Cosa succede se un concorrente sta cercando di diminuire le tue classifiche utilizzando link di spam? (AKA SEO negativo)
  6. Il tuo concorrente verrà penalizzato per collegamenti innaturali che li rendono superiori a te?
  7. Cosa succede al tuo posizionamento su Google se Google penalizza il tuo sito per link innaturali?
  8. Negare i backlink al tuo sito web aiuterà Google a fidarsi maggiormente dei tuoi backlink?
  9. Dovresti inviare TUTTI i tuoi backlink allo strumento Disavow?
  10. Devi inviare un file di rifiuto a tutte le versioni del tuo sito in Search Console?
  11. Dovresti utilizzare lo strumento di rinnegamento di Google Backlinks tu stesso?
  12. Come utilizzare lo strumento Disavow a ritroso
  13. Cosa sono i “collegamenti innaturali”?
  14. La tua classifica tornerà alla normalità dopo aver ottenuto una penalità revocata?
  15. Se hai un’azione manuale, Google ti informerà sui link innaturali?
  16. Se si dispone di un’azione manuale, è necessario rimuovere fisicamente TUTTI i collegamenti non naturali indirizzati al sito?
  17. Se hai un’azione manuale, molto probabilmente i tuoi backlink dovranno essere controllati MANUALMENTE
  18. Hai un’azione manuale. Quali collegamenti dovresti ripulire?
  19. Come trattare i link innaturali puntati al tuo sito
  20. Quali link dovresti iniziare quando rivedi i link per un file da rinnegare?
  21. Come inviare “richieste di riconsiderazione” dopo un’azione manuale
  22. Quanto tempo impiega Google per l’elaborazione di una richiesta di riconsiderazione?
  23. Perché Google penalizza i link innaturali?
  24. SEO negativo
  25. Cos’è Google Penguin?
  26. CITAZIONE: “Il pinguino non … penalizza più”
  27. E se non fai nulla sui tuoi collegamenti tossici storici?
  28. Va bene collegarsi a siti correlati?
  29. Azioni manuali e servizi Google Penalty Recovery
  30. Disclaimer

Google desidera che utilizzi lo strumento Disavow Link?

Penso che valga la pena menzionarlo in modo prominente.

Non del tutto e solo se è necessario :

CITAZIONE : ” Ecco perché lo strumento di rinnegamento non è come una funzione principale di Search Console, devi cercarlo esplicitamente. È tutto fatto apposta perché per la maggior parte dei siti non è necessario concentrarsi molto sui link “. – John Mueller, Google 2019

e

CITAZIONE : ” Penso che per la maggior parte dei siti web là fuori, praticamente la maggior parte dei siti web, non è necessario utilizzare lo strumento di rinnegamento. Ecco perché abbiamo lo strumento di rinnegamento così separato dalla console di ricerca in modo che tu non sia tentato di utilizzare lo strumento di rinnegamento perché sembra questa parte normale della console di ricerca
che tutti dovrebbero usare. È davvero qualcosa che devi usare solo in casi davvero estremi . “John Mueller, Google 2019

L’esperienza ti dice che se Google pensasse che i tuoi link fossero la priorità su cui concentrarti, questa funzione sarebbe sicuramente in primo piano in Google Search Console. Non lo è.

Dovresti monitorare i link che puntano al tuo sito?

Controllo i miei backlink ogni pochi mesi per interesse utilizzando strumenti di terze parti. Controllo la presenza di link di spam ogni anno o due e li considero per rinnegare. L’ho fatto dal mio primo rinnegamento nel 2012. Dopo la prima pulizia, i collegamenti innaturali non sono mai stati più la mia priorità.

Le citazioni di Google indicherebbero che questo è un modo sensato per la maggior parte nella mia posizione di procedere:

CITAZIONE : ” È interessante dare un’occhiata di tanto in tanto e forse puoi individuare cose che avresti dovuto ripulire in passato, ma per la maggior parte tipo di questo mix di pagine web strane ovunque ti colleghi ad altri siti web pagine che non solo non sono solo una parte del Web, qualcosa che dovresti esaminare con un pettine e ripulire tutte quelle leggermente innaturali che incontri “John Mueller, Google 2018

La maggior parte dei proprietari di siti web non deve preoccuparsi troppo dei backlink, isolatamente, in generale.

È evidente che i portavoce di Google ritengono che i link forniti da Search Console siano sufficienti per la maggior parte dei webmaster.

Google Search Console Esporta a ritroso in CSV

Quando dovresti usare lo strumento Disavow?

CITAZIONE : ” Chiunque abbia un avviso di collegamento innaturale . Menziona anche chiunque sia stato colpito da Penguin, ma continuo a farmi domande su questo. Ribadisco che se sei stato colpito da Penguin e sai o pensi di avere collegamenti non validi, probabilmente dovresti usare anche questo . ” Matt Cutts, Google 2012

È davvero solo dovrebbe utilizzare lo strumento di rifiuto, se si sa c’è stata attività backlinking innaturale sei stato dietro in passato, o se si dispone di un intervento manuale o un esperto SEO ti dice che quello che si sta attualmente fino a vale la pena di un manuale azione se il team antispam web ti identifica come agente manipolatore:

CITAZIONE : ” 1. sicuramente i casi in cui è presente un’azione manuale e 2. anche i casi in cui tu (che hai visto anche tu) molte azioni manuali diresti, beh, se il team di spam web lo guardasse ora, lo farebbero darti un’azione manuale …. Tipi di casi in cui diresti, beh, l’azione manuale è più una questione di tempo e non un po ‘come se fosse basata su qualcosa che è stato fatto, non so, dove è stato chiaramente fatto un paio di anni fa e era una specie di confine, non eccezionale. Questo è il tipo di cose che direi non è un problema, che avremmo comunque affrontato di più…. Ma il tipo di cose in cui lo guardi e dici, se qualcuno del team di spam web lo ha preso come suggerimento, avrebbero intrapreso un’azione manuale, e questo è sicuramente il tipo di cosa in cui lo ripulirei e farei come un disconoscimento per quello…. Sì, penso che sia difficile dire se esiste una linea temporale specifica. Ma in generale, se il team di spam web ha guardato questo e ha detto, tipo, le cose sono andate avanti … questo è stato chiaramente fatto un paio di anni fa, non era totalmente dannoso; quindi probabilmente non intraprenderebbero un’azione manuale per quello …. Penso che se ti trovi in ​​un caso in cui è davvero chiaro che il team di spam web ti darebbe un’azione manuale in base alla situazione attuale , allora è quello che rinnegherei… Sì, penso che per la stragrande maggioranza dei siti quel tipo di cose abbia quel normale mix di cose in cui è come se avessi seguito dei cattivi consigli in passato, ed è come se tu fossi andato avanti e le cose fossero abbastanza naturali ora, quindi davvero don non devi farlo . “- John Mueller, Google 2019

Dovresti utilizzare lo strumento solo se sai o se Google sa che hai ” uno schema di link artificiali, ingannevoli o manipolatori innaturali che puntano a pagine del tuo sito”.

Dovresti essere preoccupato per i link di spam che puntano al tuo sito web che non hai creato tu stesso?

Hai bisogno di preoccuparti di qualsiasi ” schema di collegamenti artificiali, ingannevoli o manipolatori innaturali che puntano a pagine del tuo sito” con cui non hai nulla a che fare?

Probabilmente no.

CITAZIONE : ” Per la maggior parte, a meno che tu non sia a conoscenza del tipo di attività regolare che in un precedente SEO o come qualcuno in passato ha fatto per il tuo sito web per quanto riguarda i link , non me ne preoccuperei , è qualcosa in cui se un  sito web è in circolazione da molto tempo allora ha collegamenti da tutti i tipi di luoghi pazzi e anche se guardi quelle pagine vai come se non sapessi perché questo sito si collega al nostro sito o sembra che qualcuno lo abbia fatto un errore di battitura o ha lasciato cadere un gruppo di URL in un forum e include anche collegamenti al nostro sito, queste sono cose che vediamo sempre sul Web quindia meno che tu non sia veramente a conoscenza del tipo di attività dedicata di qualcuno che esce e acquista molti link e fa davvero molte cose che sono contro le nostre istruzioni per i webmaster . “- John Mueller, Google 2018

Sentirai molte opinioni su questo se lo leggi.

Cosa succede se un concorrente sta cercando di diminuire le tue classifiche utilizzando link di spam? (AKA SEO negativo )

Alla domanda “Il mio sito web riceve centinaia di link che sembrano essere spam. Sospetto che forse uno dei miei concorrenti stia cercando di diminuire la mia classifica. Devo continuare a rinnegare questi link settimana dopo settimana? O dovrei essere preoccupato solo se ottengo un’azione manuale di link innaturali? “- che essenzialmente chiede di SEO negativo ….

John ha risposto:

CITAZIONE : ” In generale, li teniamo automaticamente in considerazione e cerchiamo di … ignorarli automaticamente quando li vediamo accadere. Per la maggior parte, sospetto che funzioni abbastanza bene. Vedo pochissime persone con problemi reali al riguardo. Quindi penso che per lo più funzioni bene. Per quanto riguarda il disconoscimento di questi collegamenti, sospetto che se si tratta solo di normali collegamenti di spam che stanno solo spuntando per il tuo sito Web, non me ne preoccuperei troppo . Probabilmente l’abbiamo capito da soli. “John Mueller, Google 2019

Lui continuò:

CITAZIONE : ” Se sei preoccupato per loro indipendentemente dal fatto che si tratti di qualcosa di cui non sei sicuro, stai perdendo il sonno su questi collegamenti e vuoi solo assicurarti che Google li gestisca correttamente, quindi utilizzare lo strumento di rinnegamento va benissimo . Lo strumento del disconoscimento non è un’ammissione di colpa o qualcosa del genere. In sostanza stai solo dicendo ai nostri sistemi che questi collegamenti non dovrebbero essere presi in considerazione per il mio sito web . E ci sono diversi motivi per cui potresti volere che i link non vengano presi in considerazione. Non è qualcosa che i nostri algoritmi tenterebbero di giudicare per il tuo sito web…. se ritieni che questi collegamenti siano abbastanza normali di spam e qualcosa che qualsiasi algoritmo potrebbe capire, puoi semplicemente lasciarli soli e andare avanti. “- John Mueller, Google2019

Un altro dipendente di Google ha dichiarato:

CITAZIONE : ” Innanzitutto non abbiamo visto un solo caso in cui funzionano quelle campagne di link tossici , passiamo un sacco di tempo con il team di ranking a esaminare questi casi e non abbiamo visto uno solo in cui ha funzionato. “Gary Illyes, Google novembre 2016

Il tuo concorrente verrà penalizzato per collegamenti innaturali che li rendono superiori a te?

A volte lo faranno, a volte no.

A volte lo sono stati e non lo saprai mai.

CITAZIONE : “ Penso che un’altra parte difficile sia come se non sapessi davvero se la cavano liscia . Nel senso che anche per il team webspam cerchiamo di riconoscere quel tipo di link e semplicemente di ignorarli. E il team di webspam quando si imbatte in un modello più grande di collegamenti come quello, applica anche un’azione manuale lì e essenzialmente neutralizza quei collegamenti. Quindi non vedresti nessuno degli strumenti di collegamento. E un sito potrebbe continuare a classificarsi abbastanza bene nonostante tutti questi collegamenti siano stati essenzialmente ignorati . Quindi quello che finisce per accadere è che passano molto tempo a fare tutte queste cose per costruire questi collegamenti innaturali e alla fine non hanno davvero un effetto. E avrebbero potuto spendere quel tempo in realtà facendo qualcosa di utile a lungo termine per il loro sito web. “John Mueller, Google 2017

Puoi sempre parlarne con Google o pubblicarli nei forum di Google. Se hai l’energia per essere disturbato da questo, forse concentrare parte di questo per rendere il tuo sito una migliore esperienza utente per gli utenti di Google è un uso più produttivo del tuo tempo.

Alla fine, Google raggiungerà i link di bassa qualità di un concorrente, a meno che non sappiano cosa stanno facendo, ovviamente, e la maggior parte non lo farà.

Cosa succede al tuo posizionamento su Google se Google penalizza il tuo sito per link innaturali?

CITAZIONE : ” Se hai un’azione manuale contro il tuo sito per link innaturali al tuo sito, o se pensi che stai per ottenere tale azione manuale (a causa di link a pagamento o altri schemi di link che violano le nostre norme sulla qualità), dovrebbe provare a rimuovere quei collegamenti dall’altro sito. Se non riesci a rimuovere questi link, dovresti rinnegare quei link al tuo sito web . “Istruzioni per i webmaster di Google, 2020

Se ricevi un’azione manuale, è tempo di ripulire.

Le tue classifiche avranno probabilmente un impatto molto negativo .

Altre volte gli indicatori potrebbero essere più sottili.

  • Potresti non classificarti affatto su Google per qualcosa per cui ti classificavi molto bene.
  • Il tuo traffico potrebbe ridursi di mese in mese.
  • Potresti sparire dall’oggi al domani per parole chiave preziose associate ai tuoi contenuti.
  • Potresti scomparire per una frase di parole chiave.
  • Potresti essere rivisto, manualmente
  • I nuovi contenuti sembrano faticare un po ‘di più per entrare nell’indice di Google

Se sei davvero penalizzato, dovrai ripulire i tuoi collegamenti se vuoi ripristinare la tua “reputazione” su Google. Le penalità possono durare a lungo (se non viene effettuata alcuna pulizia).

Nei casi peggiori, il tuo sito e tutte le sue pagine possono essere rimosse da Google. Può essere ” deindicizzato ” e classificato come ” spam puro “.

Quando ti viene revocata una penalità, le cose iniziano a tornare alla normalità, ma anche questo processo richiede tempo.

Negare i backlink al tuo sito web aiuterà Google a fidarsi maggiormente dei tuoi backlink?

Può essere.

Mi sono avvicinato a questo nel corso degli anni che sì, a un certo punto del processo di una catena di eventi che porta alla tua classifica, un file di rinnegamento può portare Google a fidarsi di più del tuo sito.

Questo dipende dalle tue circostanze:

CITAZIONE : ” È qualcosa in cui i nostri algoritmi, quando lo guardiamo, e vedono, oh, sono un mucchio di collegamenti davvero pessimi qui, quindi forse saranno un po ‘più cauti riguardo ai collegamenti in generale per il sito web . Quindi, se lo ripulisci, gli algoritmi lo guardano e dicono, oh, c’è un po ‘, va bene. Non è male. “John Mueller, Google 2019

Ciò che ci è stato detto sul file del rinnegamento è stato chiarito nel corso degli anni:

CITAZIONE : “Quindi rinnegare è di nuovo, fondamentalmente, ** solo un’etichetta internamente ** . Viene applicato sui collegamenti e sugli ancoraggi. E poi puoi vedere anche quello. Fondamentalmente, potresti avere come un collegamento da, non so, WhiteHouse.gov, e ha le etichette Penguin RT, footer e disavow. E poi lo vedrebbero: saprebbero che qualcuno, il webmaster o il proprietario dei contenuti sta attivamente affrontando quei link “. Gary Illyes Google  2016

e

CITAZIONE : ” Se non si dispone di un’azione manuale, non è necessario inviare un rifiuto! “Tavola rotonda sui motori di ricerca, 2017

Con questo in mente, dovresti probabilmente avere una buona ragione in primo luogo per presentare un rinnegamento come ripulire un’azione manuale o identificare un chiaro caso di SEO negativo se non hai niente di meglio da fare:

CITAZIONE : “ lo consigliamo nel caso in cui ti preoccupi di SEO negativo. “Gary Illyes, Google 2017

Tratto i siti importanti come se a un certo punto dovessero ricevere una revisione manuale.

Se Google etichetta i link per un revisore manuale in modo che ” sappiano che qualcuno, il webmaster o il proprietario dei contenuti sta affrontando attivamente quei link”  , è comunque utile (per alcuni) rinnegare i link rischiosi (comunque quantificarli) ma per la maggior parte webmaster, è possibile che Google stia già “scartando” e svalutando comunque i tuoi link di bassa qualità.

Se il file da rinnegare è:

CITAZIONE :  ** solo un’etichetta internamente ** Gary Illyes Google  2016

e Pinguino:

CITAZIONE : ” Non retrocedere, scarterà solo lo spam in arrivo e ignorerà semplicemente lo spam e questo è senza penalità, nessuna retrocessione e funziona in tempo reale”  Gary Illyes, Google  2016

Quindi è probabile che Google stia già scartando i tuoi link di bassa qualità oggi piuttosto che penalizzarti , quindi ‘pulire’ i tuoi backlink sarebbe qualcosa da lasciare per una giornata di pioggia:

CITAZIONE : “ Se hai cose migliori da fare, come dovresti, allora non usarle. “Gary Illyes, Google 2017

Sono andato a “ divulgazione completa ” sul mio profilo di backlink utilizzando il file del disconoscimento nel 2012 e mi ha aiutato a lungo termine sia a ottenere livelli di traffico record, classifiche migliori sia a recuperare rapidamente da un attacco SEO negativo e da più attacchi SEO negativi.

Ho sempre trattato il file del rinnegamento come qualcosa che a un certo punto sarebbe stato rivisto manualmente.

Tenderei a concentrarmi su altre cose oltre a dedicare molto tempo alla gestione di un file da rinnegare (a meno che tu non sia a rischio reale di penalità “in tempo reale” o abbia un’azione manuale per collegamenti innaturali).

Se hai risolto tutti gli altri problemi di qualità del sito, rinnegherei i link di bassa qualità nel caso in cui abbia qualche vantaggio di secondo ordine lungo la strada.

Lo strumento Disavow Links Tool è uno strumento fornito da Google in Google Search Console (in precedenza Google Webmaster Tools).

È possibile specificare da quali domini si desidera rinnegare i collegamenti (è anche possibile specificare singole pagine).

In generale, se rinneghi un link, è meglio rinnegare l’intero dominio (se si tratta di un dominio contenente spam).

Il disavow.txt è solo un semplice file di testo con il seguente elenco di domini, ad esempio:

  • dominio: google.com
  • dominio: plus.google.com

Il modo in cui sembra funzionare è che dici a Google quali link ignorare quando calcola la qualità dei tuoi backlink.

Google vuole che tu rimuova effettivamente i link di spam se puoi, prima di rinnegare i link che non puoi essere rimosso:

QUOTE : “ Se si dispone di un’azione manuale contro il tuo sito per i link non naturali al tuo sito, o se pensi di essere in procinto di ottenere un tale azione manuale (a causa di link a pagamento o altri schemi di link che violano le nostre linee guida sulla qualità), si dovrebbe provare a rimuovere quei collegamenti dall’altro sito . Se non riesci a rimuovere questi link, dovresti rinnegare quei link al tuo sito web “. Linee guida per i webmaster di Google 2020

Google ha affermato che tratteranno i link trovati nel tuo file da rinnegare come link nofollow. Questi link non trasmetteranno il PageRank o segnali di pertinenza contestuale e non potranno più avere un impatto negativo sul tuo sito.

CITAZIONE : ” Google consiglia ai webmaster di qualificare i link in uscita in modo che questo tipo di link non influenzi artificialmente le classifiche. Semplicemente: usa rel = “sponsorizzato” o rel = “nofollow” per i link a pagamento. Utilizza rel = “ugc” o rel = “nofollow” per i link ai contenuti generati dagli utenti. “Shaun Anderson, Hobo 2020

Dovresti inviare TUTTI i tuoi backlink allo strumento Disavow?

Assolutamente no.

CITAZIONE : “ Anche dopo aver rimosso il file del rinnegamento, la  mia classifica non si è mai ripresa . Lo faranno mai? “Cyrus Shephard, 2013

Anche se Google stesse semplicemente facendo manualmente un esempio di qualcuno che abusa del file del disconoscimento, il file del disconoscimento è chiaramente per “rinnegare” te stesso dai domini. Forse Google è stato fin troppo felice di accontentare in questo caso, il che è un peccato.

CITAZIONE : ” Rifiutare i backlink è in realtà soprattutto per il caso in cui ci sono link davvero problematici che puntano alla tua pagina e vuoi dire che non voglio avere niente a che fare con questo ” John Mueller, Google 2016

Nessuno sa esattamente come viene gestito questo processo, quindi probabilmente ascolterai meglio i consigli di Google che no.

È evidente che il file da rinnegare è rilevante in una revisione manuale del tuo sito.

Mantieni il disconoscimento per ” collegamenti davvero problematici “.

Devi inviare un file di rifiuto a tutte le versioni del tuo sito in Search Console?

Sì.

Se hai un’azione manuale (o hai avuto un’azione manuale in passato), SÌ e soprattutto se sei passato a HTPPS, probabilmente dovresti inviare il tuo file di rinnegamento a tutte le versioni del tuo sito (per ogni evenienza):

CITAZIONE : “O kay, controllato con il team: sì, devi ricaricare il file da rinnegare nel profilo del sito https in SC (Search Console) ” Gary Illyes, Google 2015

Questo a meno che tu non abbia la nuova “Proprietà dominio” impostata in Google Search Console, che aggrega i dati di tutte le versioni alternative del tuo sito web in un’unica posizione:

CITAZIONE : ” Google ha annunciato di aver lanciato” proprietà di dominio “, una funzione che ti consente di vedere i dati di un intero dominio in un’unica visualizzazione all’interno di Google Search Console. Questo può consolidare il tuo http, https, www, non-www, m-dot e così via in una singola proprietà per ottenere una vista aggregata del rendimento del tuo sito e degli errori / avvisi in una singola proprietà di Google Search Console …. In primo luogo, questo riporta una funzionalità che stava scomparendo con la vecchia Search Console, in particolare i set di proprietà. In secondo luogo, poiché questo è automatizzato tramite la verifica DNS, è necessario che tu abbia accesso ai tuoi record DNS e capisca come modificarli. Potrebbe essere necessario consultare il proprio provider di hosting quando si apportano modifiche ai record DNS. “Barry Schwartz, 2019

e

CITAZIONE : ” Google consiglia di verificare tutte le versioni di un sito web – http, https, www e non www – al fine di ottenere la visualizzazione più completa del tuo sito in Google Search Console . Sfortunatamente, molte schede separate possono rendere difficile per i webmaster comprendere il quadro completo di come Google “vede” il loro dominio nel suo complesso. Per rendere tutto più semplice, oggi annunciamo le “proprietà del dominio” in Search Console, un modo per verificare e visualizzare i dati di Ricerca Google per un intero dominio. “Erez Bixon, Google 2019

Dovresti utilizzare lo strumento di rinnegamento di Google Backlinks tu stesso?

CITAZIONE: ” È un grande fucile e può distruggere le tue classifiche in poche ore se lo usi in modo improprio ” Gary Illyes, Google 2017

La risposta è probabilmente NON se non sai cosa stai facendo, ma c’è qualche domanda su cosa fa effettivamente lo strumento di rinnegamento. L’ho trovato più utile per aiutare a sollevare un’azione manuale per collegamenti innaturali :

CITAZIONE : ” Questa è una funzione avanzata e deve essere utilizzata solo con cautela. Se utilizzata in modo errato, questa funzione può potenzialmente danneggiare le prestazioni del tuo sito nei risultati di ricerca di Google. Ti consigliamo di rinnegare i backlink solo se ritieni di avere un numero considerevole di link di spam, artificiali o di bassa qualità che puntano al tuo sito e se sei sicuro che i link ti stanno causando problemi. Nella maggior parte dei casi, Google può valutare quali link considerare attendibili senza ulteriori indicazioni, quindi la maggior parte dei siti normali o tipici non dovrà utilizzare questo strumento . “Notifica di Google Search Console

Alcuni potrebbero consigliare di rimuovere i collegamenti invece di utilizzare solo questo strumento di rinnegamento da Google. Molte persone hanno angoli diversi.

Ho utilizzato ENTRAMBI i metodi per ripristinare i siti da azioni manuali e sanzioni algoritmiche.

Se hai una penalità manuale, lo farai probabilmente bisogno di ottenere alcuni di questi collegamenti fisicamente rimossi o almeno provare e farli rimossi. Sì, questo significa inviare e-mail ai webmaster e tenere traccia di tale impresa.

Se ricevi una penalità manuale, hai molti collegamenti e rimuovere i collegamenti di bassa qualità sarà un compito difficile: dovrai utilizzare il file del rifiuto.

Se non hai un’azione manuale, il rischio per il tuo sito da parte di Penguin (almeno) è ridotto:

CITAZIONE : ” Ho un sito con [circa] 100.000 visite ogni due settimane e non guardo i link da due anni, ma so di avere dei link porno perché qualcuno me l’ha fatto notare e sto bene con quello – Non uso il disconoscimento. Se ti fa sentire meglio, usalo, assicurati solo di non usarlo troppo.  È una grande pistola e può distruggere le tue classifiche in poche ore se lo usi in modo improprio. Non aver paura dei siti che non conosci. Ci sono centinaia di milioni – probabilmente miliardi – di siti su Internet. Non è possibile conoscerli tutti. Se hanno contenuti e non sono spam, perché rinnegheresti? È estremamente probabile che non ti farà male. “Gary Illyes, Google 2017

In passato ho rinnegato in modo proattivo i link su siti che sono ovviamente penalizzati algoritmicamente per determinate parole chiave o su link che mi aspetto possano causare un problema in seguito. Ci si aspetterebbe che le sanzioni si basino sul rilevamento algoritmico a un certo livello per alcuni siti.

Se hai mai tentato di manipolare Google, ora è il momento di quantificare almeno il rischio associato a quei link.

Ti consiglio di fare un ulteriore passo avanti e considerare di rinnegare i link di qualità molto bassa che HAI FATTO che puntano al tuo sito, come:

  • Google è più bravo a identificare i tuoi link di bassa qualità.
  • Google sa già dei tuoi link di merda.
  • Google sta decisamente ignorando la maggior parte dei tuoi link.
  • Probabilmente Google ti ha già penalizzato in alcune zone e probabilmente non ne sei a conoscenza. Ho aiutato alcuni siti che ricevevano il messaggio di link innaturali che era stato chiaramente schiaffeggiato algoritmicamente un anno prima e non l’ho mai notato finché non ha iniziato a far male.
  • Alcuni concorrenti ” SEO negativo ” il tuo sito web (lo approfondisco di seguito).

Come utilizzare lo strumento Disavow a ritroso

Carica un elenco di link da rinnegare:

Google dice:

CITAZIONE : ” Google potrebbe impiegare del tempo per elaborare le informazioni che hai caricato. In particolare, queste informazioni verranno incorporate nel nostro indice durante la nuova scansione del Web e la rielaborazione delle pagine che vediamo, operazione che può richiedere diverse settimane. ” Google

… e lo stanno dicendo come stanno.

Questo processo è progettato , da Google, per richiedere TEMPO per risolvere, se si dispone di un vantaggio competitivo sleale a causa di pratiche di link building storiche di bassa qualità.

Cosa sono i ” collegamenti innaturali “?

CITAZIONE : “ in generale cerco di evitarlo in modo che tu sia davvero sicuro che il tuo contenuto si regga da solo.  Utilizziamo i collegamenti come parte dei nostri algoritmi, ma abbiamo utilizzato molti e molti altri fattori , quindi concentrarci solo sui collegamenti causerà probabilmente più problemi al tuo sito web di quanti ne aiuti “John Mueller, Google 2015

I link innaturali sono link che hai posizionato deliberatamente per manipolare la tua posizione in Google.

Bene, se hai promosso attivamente il tuo sito web, siediti per un momento e pensa a tutti i link che sei riuscito a generare al tuo sito perché NON provenivi dalla posizione di costruire effettivamente un sito ricco e informativo – sì – tutti quei collegamenti.

Se hai pagato una società di link building per procurarti i link, sì, quei link (probabilmente).

Se stai utilizzando servizi di invio economici che non sono una truffa, sì, quei link. Quelle tattiche per ottenere collegamenti facili da ottenere che collegavano ai siti Web dei tuoi concorrenti?

Sì, quei collegamenti.

CITAZIONE : “Dal mio punto di vista, se ti stai immergendo in una domanda come questa e stai dicendo che avrò 200 backlink in due giorni … allora sembra che tu non stia ricevendo backlink naturali . Sembra molto come se te ne andassi e ti limitassi a comprarli o che qualcuno li compri per te. E questo sarebbe di per sé una cosa di cui non saremmo contenti… ..Quindi non è tanto una questione di quanti link ottieni in quale periodo di tempo. È davvero solo … se questi sono collegamenti innaturali o dal nostro punto di vista problematici, allora sarebbero problematici. È come se non importasse davvero quanti o in quale tempo.  John Mueller, Google 2019

In breve, se stai usando link innaturali per ottenere le prime posizioni e non li meriti, Google distruggerà il tuo sito quando li rileva .

Google sa quali parole chiave penalizzarti per distruggere la tua capacità di attrarre visite organiche utili.

A volte questo accade a livello di parola chiave, a volte pagina per pagina, a volte sito per sito!

La cosa importante da capire è che esiste una certa quantità di rischio ora associata alla creazione di link a qualsiasi sito e qualsiasi pagina.

I miei consigli iniziali quindi dovevano stare attenti:

  • Collegamenti a livello di sito e interconnessione del sito e SOPRATTUTTO se si utilizza un testo di ancoraggio ricco e / o la gestione dei collegamenti in qualsiasi modo (come la modifica del testo della parola chiave)
  • Link ai commenti del blog
  • Link di marketing dell’articolo
  • Collegamenti di syndication RSS manipolativi
  • Collegamenti a directory SEO friendly di bassa qualità
  • Reti di blog privati ​​(PBN)
  • Comunicati stampa di bassa qualità

E fai ALTRO delle seguenti operazioni:

  • Ottieni collegamenti da siti Web reali
  • Concentrati sull’ottenere collegamenti alle pagine interne del tuo sito
  • Costruisci un’autorità di dominio naturale
  • Aggiungi molti nuovi contenuti al tuo sito
  • Assicurati che la tua pagina web sia OTTIMIZZATA per OGNI frase chiave per la quale desideri classificarti.
  • Assicurati che i tuoi contenuti siano condivisibili

Le mie prime osservazioni includevano:

  • Google non si limiterà a ignorare i link che non gli piacciono se pensa che tu li abbia creati. Ora, questi collegamenti possono farti penalizzare – e rapidamente – e molto più evidente.
  • Non puoi più essere sprezzante su dove ottieni i tuoi link. Sono stato felice di prendere link da qualsiasi luogo in passato, sicuro nella conoscenza i link non sono tossici e che Google ignorerà i link di bassa qualità prima di penalizzarti per loro.
  • Il tuo sito web PU avere un profilo di collegamento tossico. Si tratta evidentemente del  TUO INTENTO Se il tuo intento era quello di posizionarti in alto in Google per determinate parole chiave utilizzando link di bassa qualità,  penso che sia abbastanza per Google, in questi giorni, per affondare il tuo sito.
  • Assicurati che il tuo link non finisca per essere duplicato su LOTTI e MOLTI siti di bassa qualità. Troppi di questi tipi di link DICHIARANO L’INTENTO a Google di manipolare le classifiche.

Google è serio quando si tratta di ciò che chiama schemi di collegamento (modi per ottenere collegamenti facili):

Cosa dice Google sugli schemi di collegamento:

CITAZIONE : ” Il posizionamento del tuo sito nei risultati di ricerca di Google si basa in parte sull’analisi di quei siti che si collegano a te. La quantità, la qualità e la pertinenza dei link influenzano il tuo posizionamento. I siti che rimandano a te possono fornire un contesto sull’argomento del tuo sito e possono indicarne la qualità e la popolarità. Qualsiasi collegamento destinato a manipolare il posizionamento di un sito nei risultati di ricerca di Google può essere considerato parte di uno schema di collegamento. Ciò include qualsiasi comportamento che manipoli i collegamenti al tuo sito o i collegamenti in uscita dal tuo sito. La manipolazione di questi collegamenti può influire sulla qualità dei nostri risultati di ricerca e, in quanto tale, costituisce una violazione delle Istruzioni per i webmaster di Google. I seguenti sono esempi di schemi di collegamento che possono influire negativamente sul posizionamento di un sito nei risultati di ricerca “Istruzioni per i webmaster di Google,2018

e

CITAZIONE : “La creazione di collegamenti che non sono stati inseriti o garantiti in modo editoriale dal proprietario del sito su una pagina, altrimenti noti come collegamenti non naturali, può essere considerata una violazione delle nostre linee guida ” Istruzioni per i webmaster di Google, 2020

Alcuni esempi includono:

  • Acquisto o vendita di link che superano il PageRank. Ciò include lo scambio di denaro per collegamenti o post che contengono collegamenti; scambiare beni o servizi con collegamenti o inviare a qualcuno un prodotto “gratuito” in cambio del fatto che ne scrivano e includano un collegamento
  • Scambio di link eccessivo (“Link a me e io collegherò a te”)
  • Collegamento a spammer web o siti non correlati con l’intento di manipolare il PageRank
  • Creazione di pagine partner esclusivamente per motivi di collegamento incrociato
  • Utilizzo di programmi o servizi automatizzati per creare collegamenti al tuo sito
  • Annunci di testo che superano il PageRank
  • Collegamenti che vengono inseriti in articoli con poca coerenza
  • Directory di bassa qualità o collegamenti a siti preferiti
  • Collegamenti incorporati nei widget distribuiti su vari siti
  • Collegamenti ampiamente distribuiti nei piè di pagina di vari siti
  • Commenti del forum con collegamenti ottimizzati nel post o nella firma

CITAZIONE : ” Il modo migliore per convincere altri siti a creare link pertinenti e di alta qualità al tuo è creare contenuti unici e pertinenti che possano naturalmente guadagnare popolarità nella comunità di Internet. La creazione di buoni contenuti paga: i collegamenti sono di solito voti editoriali dati per scelta, e più contenuti utili hai, maggiori sono le possibilità che qualcun altro trovi quel contenuto prezioso per i propri lettori e link ad esso. “Istruzioni per i webmaster di Google, 2018

Gli algoritmi di Google apparentemente etichettano i link che classifica:

CITAZIONE : “Il team delle azioni manuali … può guardare le etichette sui link o un sito ottiene. Fondamentalmente, abbiamo tonnellate di etichette di collegamento; ad esempio, è un  collegamento a piè di pagina, fondamentalmente, che ha un valore molto inferiore rispetto a un collegamento nel contenuto . Quindi un’altra etichetta sarebbe un’etichetta in tempo reale Penguin. Se vedono che la maggior parte dei collegamenti sono etichettati in tempo reale con Penguin, potrebbero effettivamente dare uno sguardo più approfondito e vedere cosa sta cercando di fare il proprietario dei contenuti. Quindi, se ci pensi, ci sono tonnellate di diversi tipi di collegamenti su Internet. Ci sono collegamenti a piè di pagina, ad esempio. Ci sono collegamenti Penguinized e tutti questi tipi di collegamenti hanno alcune etichette attaccate internamente, fondamentalmente per nostra informazione. E se il team per le azioni manuali sta esaminando un sito per qualsiasi motivo e vede che la maggior parte dei link sono etichettati come Penguin interessati in tempo reale, allora potrebbe decidere di dare uno sguardo più approfondito al sito e vedere cosa succede con quei link e quale potrebbe essere la ragione per cui esistono quei link e quindi forse applicare un’azione manuale sul sito a causa dei link. ”  Gary Illyes, Google 2016

Google sembra adottare un approccio più morbido rispetto a una volta. Senza dubbio sono più fiduciosi nella loro capacità di proteggersi dalla manipolazione.

La tua classifica tornerà alla normalità dopo aver ottenuto una penalità revocata?

CITAZIONE : “La rimozione di questo tipo di problemi di collegamento può richiedere molto tempo per essere riflessa dai nostri algoritmi (non abbiamo in mente un tempo specifico, ma i 6-12 mesi menzionati sono probabilmente al sicuro) ” John Mueller, Google 2018

Qualche volta.

Questo dipende da quali, se ce ne sono, segnali di qualità vengono lasciati nel tuo profilo di backlink e da ciò che sta accadendo sul tuo sito web e nella tua nicchia. Se hai link di alta qualità, le classifiche individuali possono tornare, questo è certo.

Devo ancora vedere un sito senza link di alta qualità colpito da una  penalità di link innaturale in cui i livelli di traffico sono tornati alle posizioni migliori precedenti. A volte ci sono solo pagine migliori e più ricche di informazioni in questi giorni che Google può classificare sopra la tua pagina.

CITAZIONE : ” Non succederà quasi mai che ripristineremo lo stato precedente perché le cose si sono evolute su Internet … ” John Mueller, Google 2016

Ma SÌ, ho visto le classifiche tornare dopo una penalità manuale. A volte meglio di prima SE è stato fatto molto lavoro per migliorare la qualità in tutte le aree.

Devo ancora vedere i livelli di traffico a livello di sito tornare alla normalità nella maggior parte dei casi, senza investimenti significativi in ​​molte aree.

Il recupero da una penalità basata sui collegamenti è un processo in due fasi; un processo di clean-up e un processo di crescita e questo processo di crescita comporta investimenti in web marketing di qualità superiore.

Sei penalizzato o Google ignora i tuoi link?

Ecco qualcosa a cui pensare, che può aiutarti a dirigere i tuoi sforzi:

Se inizi con niente, ottieni i primi posti in 3 mesi e poi finisci con niente.

Sei penalizzato? Veramente?

O Google ignora i tuoi link e classifica il tuo sito web che dovrebbe classificare?

Se la “penalità” è uno spostamento algoritmico, quindi per la sua stessa natura, ottenere buoni link (link che Google non ha motivo di ritenere sospetti) al tuo sito web dovrebbe far pendere nuovamente la bilancia a tuo favore.

Vale la pena notare che in alcuni casi aziendali e con alcuni modelli di business, ricominciare da capo su un dominio completamente nuovo potrebbe essere solo un’opzione migliore, dopo una penalità di collegamento, soprattutto se si pensa di aver bisogno di questo tipo di schemi di collegamento per competere nel primo posto – e NON hai link organici.

Se hai un’azione manuale, Google ti informerà sui link innaturali?

Google ha rilevato uno schema di collegamenti artificiali, ingannevoli o manipolatori innaturali che puntano a pagine di questo sito.

Nella maggior parte dei casi sì.

Un messaggio recente in Google Search Console afferma:

CITAZIONE : ” Google ha rilevato un pattern di link artificiali, ingannevoli o manipolatori innaturali che puntano a pagine di questo sito. Questi possono essere il risultato dell’acquisto di link che superano il PageRank o della partecipazione a schemi di link. “Google Search Console, 2020

Google comunica ai webmaster se hanno un problema con i tuoi link tramite email tramite Google Search Console.

Se hai un’azione manuale per i link manipolativi riceverai un’email da Google, in questo modo:

CITAZIONE : “Gentile proprietario del sito o webmaster di http://www.example.com/, abbiamo rilevato che alcune delle pagine del tuo sito potrebbero utilizzare tecniche che esulano dalle Istruzioni per i webmaster di Google. In particolare, cerca collegamenti potenzialmente artificiali o innaturali che puntano al tuo sito che potrebbero essere destinati a manipolare il PageRank. Esempi di link innaturali potrebbero includere l’acquisto di link per aumentare il PageRank o la partecipazione a schemi di link. Ti invitiamo ad apportare modifiche al tuo sito in modo che soddisfi le nostre linee guida sulla qualità. Dopo aver apportato queste modifiche, invia il tuo sito per la riconsiderazione nei risultati di ricerca di Google. Se trovi collegamenti innaturali al tuo sito che non puoi controllare o rimuovere, fornisci i dettagli nella tua richiesta di riconsiderazione. Se hai domande su come risolvere questo problema, visita il nostro Forum di assistenza per i webmaster per ricevere assistenza.

Google si sta muovendo in varie direzioni e può penalizzare il tuo intero sito o parti di esso in un processo molto più granulare rispetto al passato:

CITAZIONE : ” In casi meno gravi, a volte ci rivolgiamo a specifici link di spam o artificiali creati come parte di uno schema di link e diffidiamo solo di quei link, piuttosto che intervenire sulla classifica generale di un sito. I nuovi messaggi chiariscono che stiamo intraprendendo “un’azione mirata sui link innaturali anziché sul tuo sito nel suo insieme. “Matt Cutts, Google 2012

Se hai collegamenti innaturali di cui devi davvero preoccuparti: il posto migliore che penso per rilevare eventuali problemi è Google Analytics. Se sei stato penalizzato algoritmicamente, il traffico sarà precipitato.

Le cose sono cambiate negli ultimi anni. Puoi aspettarti di ottenere un’azione manuale dal team di spam web di Google se i tuoi link innaturali segnalano il tuo sito per infrangere le regole, ma scoprirai anche che l’algoritmo stesso svaluterà i tuoi link (piuttosto che penalizzarti per loro).

Alla fine della giornata, il tuo intento è ciò che è importante. Se oggi crei link innaturali, probabilmente aspettati un’email da Google.

Puoi vedere se hai un’azione manuale per link manipolativi utilizzando il rapporto sulle azioni manuali di Search Console.

Se si dispone di un’azione manuale, è necessario rimuovere fisicamente TUTTI i collegamenti non naturali indirizzati al sito?

CITAZIONE : ” Sappiamo che forse non tutti i collegamenti possono essere ripuliti, ma per ritenere che una richiesta di riconsiderazione abbia avuto esito positivo, dobbiamo vedere uno sforzo sostanziale in buona fede per rimuovere i collegamenti e questo sforzo dovrebbe comportare una diminuzione il numero di collegamenti non validi che vediamo. “Google, 2012

NO, ma potresti dover provare a rimuovere i peggiori trasgressori se ricevi un avviso di azione manuale per farlo.

CITAZIONE : ” Innanzitutto, vogliamo sapere che il problema è stato corretto. Vogliamo sapere che il link spam è stato rimosso. O ha fatto in modo che non superi il page rank. E secondo, vogliamo una certezza o un’idea che non si ripresenterà. Che non sarà un problema in futuro…. Ci piacerebbe che la maggior parte dello spam nei link sparisse. Per quanto possibile. E quindi questo è il tuo primo obiettivo. Per cercare di ottenere il massimo. E poi dobbiamo sapere che, idealmente, non vedremo questo tipo di link spam in futuro. “Matt Cutts, Google 2013

Google vuole che tu pulisca le cose il più possibile.

Se hai un’azione manuale, molto probabilmente i tuoi backlink dovranno essere controllati MANUALMENTE

CITAZIONE : ” Google lavora molto duramente per assicurarsi che le azioni su siti di terze parti non influiscano negativamente su un sito web. In alcune circostanze, i link in entrata possono influenzare l’opinione di Google su una pagina o un sito . Ad esempio, tu o un ottimizzatore per motori di ricerca (SEO) che hai assunto potresti aver creato link non validi al tuo sito tramite link a pagamento o altri schemi di link che violano le nostre linee guida sulla qualità. Innanzitutto, ti consigliamo di rimuovere dal Web il maggior numero possibile di link contenenti spam o di bassa qualità. “Istruzioni per i webmaster di Google, 2020

Se hai un’azione manuale per link innaturali, i tuoi backlink dovranno essere controllati manualmente a un certo punto.

Solo una revisione manuale può identificare correttamente i collegamenti problematici in un profilo di backlink.

Uno strumento può elaborare evidenti siti contenenti spam, ma nessuno strumento di analisi dei collegamenti può determinare l’intento generale di ogni sito o di ogni collegamento, in ogni occasione.

Ho perso il conto del numero di volte in cui mi sono imbattuto in un link che mi aspettavo fosse una schifezza (basato su una metrica popolare) e ho scoperto che era ok.

E allo stesso modo nell’altro modo.

Il problema della gestione del “rischio di collegamento” è che qualcuno che sa di cosa stanno parlando (quando si tratta di collegamenti di merda) HA BISOGNO, a un certo punto, di rivedere i tuoi collegamenti – MANUALMENTE – – anche se sono classificati in base al rischio.

Tu, o qualcuno per tuo conto, dovrai rivedere i tuoi backlink e eliminare i casi limite, per assicurarti di mantenere ogni link che hai “ guadagnato ” e presentare al tuo disconoscimento solo i peggiori trasgressori.

Lo dico perché:

  • Non tutte le directory fanno schifo
  • Non tutti i link ai blog sono schifo
  • Non tutti gli articoli duplicati sindacati sono una schifezza
  • Non tutto il contenuto duplicato è una schifezza
  • Non tutti i link di testo di ancoraggio ottimizzati sono una schifezza
  • Non tutti i comunicati stampa sono una schifezza
  • Non tutti i raschietti sono cattivi
  • Non tutti i collegamenti a livello di sito sono cattivi
  • Non tutti i collegamenti al blogroll sono cattivi

A volte hai un buon articolo su un sito di merda, a volte hai un link di merda su un sito eccellente

Anche i creatori di strumenti di analisi dei link lo sanno – e devono sbagliare dalla parte giusta nel dirti quali link rinnegare – perché non vuoi rinnegare i link che non sono problematici.

Alcuni di questi sono collegamenti editoriali, naturali, del tipo che Google dice che ricompenserà (in futuro, se non ora, si spera).

Posso dire guardando un sito in pochi secondi se quel sito è un sito da cui voglio essere dissociato (sì, questa affermazione sembra ancora strana a me, un ex costruttore di link, dopo tutti questi anni).

Prendo le mie decisioni in base a quanto è ben mantenuto il sito, quanto è rilevante per il mio sito se è contenuto originale, se ci sono collegamenti evidenti a pagamento se infrange le linee guida di Google, cosa penso che Google possa pensare su alcuni livelli. Prendo anche le mie decisioni su ASPETTARSI CHE GOOGLE DIVENTA ANCORA PIÙ AGGRESSIVO nell’affrontare la “manipolazione”.

Se un sito che si collega a te indica che il suo scopo principale è manipolare Google utilizzando tecniche di bassa qualità, non vuoi essere associato ad esso.

Questo tipo di collegamenti artificiali probabilmente non migliorerà con l’età e Google non si “alleggerirà” presto.

Sono un maniaco del controllo. Se uno strumento di analisi dei collegamenti mi dice che ci sono 100 collegamenti rischiosi nel mio profilo, devo esaminarli. Se so che avrò bisogno di guardare, perché eseguire questi strumenti in primo luogo? Perché non solo guardare?

La maggior parte di questi strumenti che ho usato dovrà essere notevolmente migliorata prima che mi fidi di loro da soli per fare quello che faccio io.

È chiaro che Google vuole che tu investa – o sprechi – il tuo tempo a ripulire vecchi backlink di bassa qualità piuttosto che creare nuovi backlink di bassa qualità.

Se non scavi abbastanza in profondità da rimuovere i link di bassa qualità, ti ritroverai ad andare avanti e indietro con Google attraverso MULTIPLE richieste di riconsiderazione di Google.

Penso che questo stesso fatto renda gli strumenti di rischio di collegamento senza una revisione manuale da parte di un generatore di collegamenti esperto un po ‘ridondanti.

Lo direi ovviamente, perché vendo revisioni manuali.

Ho creato strumenti interni per aiutarmi a elaborare le revisioni manuali, ma scelgo comunque di fornire un servizio per eseguire revisioni basate sull’uomo.

CITAZIONE : ” Link innaturali: Google rifiuta più volte la richiesta di riconsiderazione;   Recentemente il mio sito web ha ricevuto la sanzione manuale per i collegamenti innaturali. Ecco il testo del problema: “Google ha rilevato uno schema di collegamenti artificiali, ingannevoli o manipolatori innaturali che puntano a pagine di questo sito. Questi possono essere il risultato dell’acquisto di link che superano il PageRank o della partecipazione a schemi di link “. Ho rimosso i backlink che abbiamo acquistato e inviato più volte la richiesta di riconsiderazione, ma ogni volta il team di Google l’ha rifiutata. L’ultima volta che ho inviato la richiesta e ho incluso il seguente foglio di calcolo che contiene informazioni su ogni backlink che era nell’elenco, l’ho scaricato in Google Search Console. Ma la richiesta è stata respinta. “Forum di assistenza per i webmaster di Google, 2019

A volte, sembra evidente che hai bisogno di uno spammer di link professionista per ripulire lo spam da link in modo efficiente.

Hai un’azione manuale. Quali collegamenti dovresti ripulire?

LINK A PAGAMENTO o COLLEGAMENTI DELIBERATAMENTE PROGETTATI sono i Veri link tossici per i quali Google sta cercando di penalizzarti e questi lasciano un’impronta negativa, ad esempio:

  • un’elevata% di backlink su siti di bassa qualità
  • un’elevata% di backlink su articoli duplicati
  • un’elevata% di link con testo di ancoraggio duplicato
  • link da siti o articoli non pertinenti
  • link a piè di pagina su siti non correlati

Stai cercando collegamenti non editoriali o collegamenti da siti Web di qualità molto bassa che rimandano al tuo sito.

Google potrebbe penalizzarti per questi collegamenti se è evidente un chiaro intento in tempo reale di manipolare i risultati.

La maggior parte, se non tutti, i collegamenti di bassa qualità sono (probabilmente) facili da rilevare per Google in modo algoritmico. La maggior parte dei link di bassa qualità che Google ignorerà, col tempo.

Come trattare i link innaturali puntati al tuo sito

CITAZIONE : ” Nella maggior parte dei casi, Google può valutare quali link considerare attendibili senza ulteriori indicazioni, quindi la maggior parte dei siti non avrà bisogno di utilizzare questo strumento. “Istruzioni per i webmaster di Google, 2020

Se sei una piccola impresa, probabilmente non vuoi ricominciare con un nuovo dominio e non puoi semplicemente reindirizzare 301 il tuo sito senza una penalità, e probabilmente ci sono molte meno ragioni per farlo.

Google probabilmente svaluta già i tuoi link di bassa qualità.

Se vuoi assicurarti che Google possa fidarsi esplicitamente del tuo sito (anche in una revisione manuale) la scelta migliore per un sito reale è quella di ripulire i link tossici e rinnegare quelli che non puoi rimuovere dal web.

Innanzitutto, dovrai scaricare i tuoi backlink da Google (anche se Google non ti dice mai l’intera immagine quando si tratta del tuo profilo di backlink – potresti dover utilizzare anche strumenti di terze parti.

Scarica i link al tuo sito

Google Search Console Esporta a ritroso in CSV

  1. Nella home page di Search Console, fai clic sul sito desiderato.
  2. Nella dashboard, fare clic su  COLLEGAMENTI , quindi su  ESPORTA COLLEGAMENTI ESTERNI .
  3. Seleziona ULTIMI LINK per esportare i tuoi link con le date sottoposte a scansione

Nota: quando guardi i link al tuo sito in Search Console, potresti voler verificare sia la versione www che quella non vww del tuo dominio nel tuo account Google Search Console. Per Google, queste sono entità completamente diverse.

Dai un’occhiata ai dati per tutte e 4 le versioni principali del tuo sito.

Devo controllare manualmente i miei backlink? 

Probabilmente, MA SOPRATTUTTO se è stata applicata un’azione manuale al tuo sito.

Indipendentemente dal fatto che utilizzi o meno lo strumento Disavow in Google, dovresti guardare il tuo profilo di backlink e vedere cosa stanno facendo i vari link alle tue classifiche. Dovresti almeno sapere chi si collega a te, in modo da poter calcolare il rischio per il tuo traffico organico collegato a quei link.

Ecco alcune opzioni per gestire i collegamenti innaturali:

  • Elimina le pagine che sono il bersaglio di link innaturali (facendole restituire una risposta di intestazione del server 404 o 410 per disconnettere i link da siti web contenenti spam
  • Contatta i proprietari del sito web e chiedi loro di non seguire i link manipolatori che puntano al tuo sito
  • Scarica i tuoi link da Google Search Console , inseriscili in Excel. Puoi utilizzare strumenti SEO come  URL Profiler o  SEO Tools for Excel  per estrarre le metriche per gli URL in questione
  • Identifica il dominio principale di ogni collegamento e controlla il suo  Majestic Trust Flow & Citation Flow: questo può aiutarti a raggruppare domini di bassa qualità che si collegano a te. Vale la pena esaminare la maggior parte di quei collegamenti con un flusso di fiducia o un flusso di citazioni molto basso nel dominio. Fai lo stesso per la pagina effettiva in cui si trovano i tuoi link (sui domini con Trust Flow)
  • Se hai MOLTI collegamenti (decine di migliaia), il filtraggio, in Excel, per domini univoci può accelerare questo processo.
  • Normalmente ottengo anche il TITOLO DELLA PAGINA della pagina di collegamento (utilizzando URL Profiler o Strumenti SEO per Excel), quindi posso facilmente rilevare articoli duplicati su siti di qualità inferiore.

Ovviamente ci sono alcuni falsi positivi.

Trust Flow, ad esempio, può essere fuorviante. Quindi è sempre necessario un occhio umano per ridurre questi falsi positivi.

Utilizzando questo metodo ho identificato con successo siti di qualità inferiore in tempi relativamente brevi. Ad essere onesti, riconosco un collegamento di merda quando ne vedo uno. Ho costruito abbastanza, nel corso della giornata (pre-2012)

In definitiva, se hai molti link, non puoi mai essere troppo sicuro di quali link particolari siano “tossici”.

Potrebbe benissimo essere il volume di una particolare tattica utilizzata che mette nei guai il tuo sito e non un singolo collegamento.

Se hai un carico di invii di directory di bassa qualità nel tuo profilo di backlink o hai preso parte a articoli di marketing di bassa qualità di recente, il prossimo aggiornamento di Google potrebbe essere mirato a te (se non ha già avuto un impatto sulle tue classifiche ).

I link importanti da identificare sono LINK A PAGAMENTO provenienti da precedenti campagne SEO o LINK PRODOTTI progettati per manipolare il posizionamento del tuo sito su Google.

Dopo aver esaminato i tuoi link e identificato i link di bassa qualità, puoi inviare un elenco di link a Google in un semplice file di testo chiamato disavow.txt .

Quali link dovresti iniziare quando rivedi i link per un file da rinnegare?

Alla domanda “ci consiglieresti di utilizzare solo i link della console di ricerca per il rifiuto” (o strumenti di terze parti), John ha risposto:

CITAZIONE : “ Per la maggior parte i link della console di ricerca sarebbero sufficienti per il rinnegamentoPenso che le cose un po ‘sì, quindi per i siti Web normali anche se in passato hai fatto qualcosa di subdolo con i collegamenti ei collegamenti della console di ricerca sono sufficienti per rinnegare anche l’azione manuale di spam se sei un sito Web molto grande e hai un grosso problema per quanto riguarda i collegamenti, quindi a volte gli strumenti di terze parti rendono molto più facile da trovare – per aggravarli o testarli e vedere quali di questi sono già conosciuti in nofollow quali di questi sono quelli che sono davvero problematico quindi se riconosci di aver avuto un problema con l’invio di directory, lo strumento di terze parti potrebbe uscire e controllare i titoli di queste pagine e dire oh come qui non conosco i mille URL che hanno directory nel titolo quindi forse questi sono quelli che dovresti mettere nel tuo file da rinnegare così per siti molto grandi o se lo stai facendoquesto su base regolare per molti clienti, quindi questi strumenti di terze parti possono certamente avere senso, ci sono alcuni strumenti davvero fantastici là fuori, ma la nostra base normale per i siti normali i nuovi collegamenti della console di ricerca dovrebbero davvero essere sufficienti. “John Mueller, Google 2018

Sebbene la maggior parte dei fornitori di strumenti di terze parti sosterrebbe naturalmente i vantaggi di un’immersione profonda basata su abbonamento nei tuoi backlink, è evidente che Google ti consiglierebbe almeno di iniziare con i link che identifichi in Search Console, SE conosci un’attività manipolativa di link building nel passato.

Come inviare ” richieste di riconsiderazione ” dopo un’azione manuale

Se hai ricevuto un avviso di Google Search Console relativo al messaggio di collegamenti non naturali rilevati  , Google ha fornito alcuni consigli per te e alcuni suggerimenti quando hai richiesto la riconsiderazione del tuo sito:

Era chiaro che questo non sarebbe andato via e dovevamo affrontare questi collegamenti innaturali. I miei consigli iniziali erano:

  • Interrompi il link building ** indipendentemente dal fatto che tu stia combattendo o meno il fuoco con il fuoco
  • Fai uno sforzo per rimuovere i tuoi collegamenti di merda (specialmente quelli con molte frasi simili: ci sono molte penalità per la corrispondenza a frase che vengono assegnate e alcuni segnalano che i loro siti web e blog sono deindicizzati)
  • Accetta la responsabilità e prendi la tua penalità
  • Riconsidera da dove prendi i tuoi link e sicuramente
  • SAPERE da dove si ottengono i collegamenti
  • Prestare attenzione ai collegamenti a livello di sito da altri siti…. non solo la maggior parte di loro sono inutili, ora possono rendere tossico il tuo profilo di collegamento – (confermato in un esempio incluso nelle raccomandazioni di Google ai webmaster)
  • Concentrati sull’ottenere collegamenti da siti REALI e, idealmente, da siti con un’autorità di business online REALE
  • EVITARE di generare velocemente molti link ricchi di testo di ancoraggio su siti di bassa qualità
  • Concentrati sul guadagnare backlink con un brand signal, prestando particolare attenzione alla QUALITÀ dei siti.

L’anchor text innaturale è stato estremamente rischioso dal 2012 in poi…. e SOPRATTUTTO se quei collegamenti fossero su siti di bassa qualità come reti di blog privati ​​o directory di bassa qualità.

Le successive iterazioni di Google Penguin miravano a spam evidente, collegamenti fuori contesto evidenti e collegamenti a forza bruta evidenti (gli esempi forniti sono collegamenti a piè di pagina, blogroll e alcuni PBN (reti di blog privati), ovvero non il tipo di collegamenti che si desidera indicare luogo.

Anche i webmaster hanno segnalato che 301 sono stati colpiti: le home page sono scomparse e i siti affiliati penalizzati (sebbene un sito affiliato black hat non durerà a lungo in questi giorni senza qualcuno che sa cosa stanno facendo al timone).

I cappelli neri, tuttavia, meritano davvero di essere ascoltati in momenti come questo.

Quanto tempo impiega Google per l’elaborazione di una richiesta di riconsiderazione?

Dipende interamente da Google.

Nella mia esperienza, ci vogliono da pochi giorni ad alcune settimane, ma recentemente ho sentito parlare di un massimo di 6 settimane (2020) dopo che alcuni webmaster si sono lamentati di un ritardo nell’elaborazione di queste richieste di riconsiderazione.

CITAZIONE : “ A volte ci vuole un po ‘di tempo per essere rielaborati. “John Mueller, Google 2020

Un portavoce di Google una volta ha affermato che:

CITAZIONE : “ Laura vuole sapere:“ Sono due mesi che aspetto una risposta in merito a una richiesta di riconsiderazione. È normale? Non c’è nessuno che posso contattare al riguardo. ” OK, non è normale … .. Tipicamente, due mesi sono troppo lunghi per avere notizie . Se sono trascorse più di un paio di settimane, inizierei a chiedere informazioni sul forum per i webmaster  “Matt Cutts, Google 2012

Perché Google penalizza i link innaturali?

CITAZIONE : ” La  panca delle penalità  (a volte chiamata  sin bin,  bad box o semplicemente  bin ) è l’area di hockey sul ghiaccio, rugby league, rugby union e alcuni altri sport in cui un giocatore si siede per scontare il tempo di una determinata penalità, per un reato non abbastanza grave da meritare l’espulsione definitiva dalla gara. “Wikipedia

Se…

  1. Google identifica che hai link innaturali che puntano al tuo sito e
  2. una cronologia dell’attività di “spam web” di cui Google è sicuro e
  3. ricevi un messaggio di azioni manuali in Google Search Console
  4. o il traffico o le classifiche si accumulano durante la notte

… probabilmente puoi considerare il tuo sito “sin-binned” – penalizzato – fino a quando non elimini i link innaturali.

Vedo molte persone che si lamentano che questo non funziona e che non funziona per revocare queste sanzioni – manuali o algoritmiche – [Google non è giusto !!! Google sta dicendo bugie !!!] – ma sembra che non capiscano il punto.

Punizione

CITAZIONE : ” Se vuoi fermare lo spam, il modo più semplice per farlo è negare i soldi alle persone perché hanno a cuore i soldi e questo dovrebbe essere il loro obiettivo finale. Ma se vuoi davvero fermare lo spam, è un po ‘meschino, ma quello che vuoi fare è in qualche modo spezzargli il morale. Esistono molti algoritmi di Google progettati specificamente per frustrare gli spammer. Alcune delle cose che facciamo è dare alle persone un suggerimento che il loro sito cadrà e poi una o due settimane dopo, il loro sito effettivamente cadrà. Quindi diventano un po ‘più frustrati. Quindi, si spera, e l’abbiamo visto accadere, le persone si allontanano dal lato oscuro e dicono, sai cosa, è stato così tanto dolore, angoscia e frustrazione, restiamo sulla strada maestra d’ora in poi. “Matt Cutts, Google 2013

La punizione è il punto. Google vuole che tu senta il dolore. Google vuole che tu perda tempo. Vuole che rientri i tuoi sforzi lontano dagli investimenti in servizi di link building di bassa qualità.

Google vuole che tu rimuova questi collegamenti dal Web, il che per alcuni comporta molte e-mail ai webmaster di siti su cui hai rilasciato collegamenti, numerose volte. Google vuole vedere che sei riabilitato. Che hai imparato l’errore dei tuoi modi. Da questo punto in poi, è tutta roba di qualità. Vogliono impedirti di acquistare link .

Che tu sia d’accordo o meno, è così che è – o almeno, il messaggio che Google ci sta sbattendo in gola.

Usare lo strumento del rinnegamento come ultima scelta

Lo strumento del disconoscimento viene presentato come l’ultima scelta. Lo trovo piuttosto contrario in quanto il file del rinnegamento sarebbe sicuramente un modo MOLTO più veloce per mostrare “buona fede” nel dissociare un sito da collegamenti artificiali.

È da lì che comincio, specialmente per lavori di pulizia dei collegamenti più grandi.

CITAZIONE : “Sai, se stai monitorando le cose in un foglio di calcolo. O stai solo facendo un buon lavoro di monitoraggio. Quanti siti hai chiesto di rimuovere. In sostanza, vogliamo solo sapere che hai fatto uno sforzo prolungato e sostenuto per cercare di ripulire il più possibile. Quindi il modello mentale che vogliamo che tu abbia è questo. Ci piacerebbe che la maggior parte dello spam nei link sparisse. Per quanto possibile. E quindi questo è il tuo primo obiettivo. Per cercare di ottenere il massimo. E poi dobbiamo sapere che idealmente non vedremo questo tipo di link spam in futuro. Ed è qui che entra in vigore la documentazione. ” Matt Cutts, Google 2013

Servizio alla comunità

Google vuole che ripuliamo i link creati a tuo nome.

Google non vuole che le persone vedano come i link di bassa qualità manipolano i risultati di Google. Se hai esaminato il link spam, o ne sei stato coinvolto, saprai che linkspam può far sembrare Google stupido e in alcuni casi rendere “falsi” i proclami sui buoni contenuti al di sopra dello spam.

Se ricevi una penalità per i collegamenti innaturali, hai appena acquistato dei servizi per la comunità per ripulire il quartiere .

Non ti piace? Buona fortuna!

CITAZIONE : ” E le persone che ottimizzano molto e fanno molto SEO. Normalmente non preannunciamo modifiche, ma c’è qualcosa su cui stiamo lavorando negli ultimi mesi e speriamo di rilasciarlo nei prossimi mesi o poche settimane. Stiamo cercando di livellare un po ‘il campo di gioco. Tutte quelle persone che fanno, per mancanza di una parola migliore, un’ottimizzazione eccessiva o eccessivamente SEO, rispetto a quelle che creano ottimi contenuti e un ottimo sito. Stiamo cercando di rendere GoogleBot più intelligente, migliorare la nostra pertinenza e stiamo anche cercando coloro che ne abusano, come troppe parole chiave su una pagina, o scambiano troppi link o vanno ben oltre ciò che normalmente ti aspetti. Abbiamo diversi ingegneri nel mio team che stanno lavorando su questo in questo momento. “Matt Cutts, Google 2012 .

Una strategia di collegamento difendibile

Google ora ha un esercito di revisori di siti Web non pagati che lavorano per questo. Un collegamento che non può superare una revisione manuale o si trova su un sito che non esisterebbe se Google non avesse conteggiato i collegamenti, non è più difendibile.

Ebbene, molti di loro non lo sono.

È più facile ed economico penalizzare un concorrente (che infrange le regole) piuttosto che batterlo al proprio gioco, anche se questo, come tutto ciò che ha a che fare con Google, richiede tempo.

Quando il cappello grigio diventa cappello nero, è meglio lasciare quelle cose alle persone che sanno cosa stanno facendo e cosa aspettarsi da esso. È troppo facile per la tua attività essere segnalata a Google in questi giorni: non importa se “funziona” per cambiare le tue classifiche se non hai un piano a lungo termine per affrontare le ricadute.

Google si schiera con l ‘”utente” in una mossa classica in cui Google non può perdere. Una mossa sensata per il SEO è fare lo stesso, che ti piaccia o no.

Le linee guida di Google sono (effettivamente) leggi per il posizionamento in Google ora, dove una volta erano solo un elenco di cose che potresti usare per classificare in Google. Google è più che felice di reprimerli ora. Dal 1998, voleva che vivessimo secondo regole che non erano controllate adeguatamente e quindi, per definizione, ingiuste. Queste regole sono cosi ‘ingiuste, anche Google ha avuto difficoltà a giocarle. Ma Google li sta certamente controllando in modo più efficace .

Google VUOLE le sue SERP in un certo modo, a torto oa ragione, e ora AMMETTE liberamente che a volte, i suoi algoritmi non sono sempre all’altezza del compito ed è felice di modificare manualmente gli elenchi e penalizzare manualmente i siti, per ottenere le SERP che VUOLE servire agli utenti .

Fa tutto parte di una grande mossa da parte di Google, a vantaggio di Google a lungo termine. È vantaggioso anche per gli utenti di Google.

Il messaggio è chiaro : stai lontano dalle tattiche di link building di bassa qualità.

La maggior parte di queste scorciatoie sono FACILMENTE RILEVABILI e ti faranno male solo in tempo. Il link building non è morto, non può morire, cambia solo.

Il link building è morto?

No, questo è il significato della SEO (uso il termine collettivamente). Se Google non lo facesse ogni tanto, l ‘ ” ottimizzazione dei motori di ricerca ” non esisterebbe. L’opportunità esisterà fintanto che Google non eliminerà le inserzioni organiche perché non ci si può fidare o producono un’esperienza utente “frustrante” di per sé. Non fino a quando Google non ha convinto le persone di questo.

Una cosa è stata costante in Google dal giorno 2. SPAM, o Sites Positioned Above Me.

Penso che sia sicuro dire che ci sarà sempre spam, alcuni dei tuoi concorrenti useranno sempre metodi che infrangono le regole e ti abbattono. Ci saranno modi per aggirare Google, almeno ce ne sono sempre stati, per un po ‘ .

Ovviamente, i backlink manipolatori non aumenteranno di qualità nel tempo e se Google è fedele alla sua parola, potrebbe semplicemente schiaffeggiarti per loro.

Il link building di bassa qualità È morto.

Google HA “livellato” il campo di gioco, in molte nicchie ed è probabilmente meglio per le piccole imprese rimanere fuori dalla portata di Google quando si tratta di link a pagamento.

Giusto?

Tutto dipende da con chi stai parlando e da come guadagni online.

Cattivi quartieri

Collegamenti innaturali dal tuo sito

CITAZIONE : ” Qualsiasi link inteso a manipolare il PageRank o il posizionamento di un sito nei risultati di ricerca di Google può essere considerato parte di uno schema di link e una violazione delle Istruzioni per i webmaster di Google. Ciò include qualsiasi comportamento che manipoli i collegamenti al tuo sito o i collegamenti in uscita dal tuo sito. “Istruzioni per i webmaster di Google, 2020

Google si preoccupa principalmente dei link innaturali dal tuo sito e in particolare dei link a pagamento. Se Google è sicuro che il tuo sito web ospita link a pagamento o ti colleghi a un venditore di link, potresti ricevere un messaggio dal team di spam web di Google in Google Search Console.

Link come questi sul tuo sito di solito influiscono sulla fiducia dei link sul tuo sito (o sul tuo Pagerank), ma normalmente non sul tuo posizionamento o sul traffico del motore di ricerca di Google.

Le penalità sul traffico e sulla classifica possono dipendere dall’infrazione e dall’intenzione e dallo sforzo dietro le tattiche impiegate. Google fa le regole come ha sempre fatto e si riserva il diritto di esprimere il proprio giudizio su ciò che hai combinato e su quanto penalità “meriti”.

Rimuovere i link innaturali dal tuo sito è sicuramente molto più semplice che rimuoverli da siti esterni.

Devi stare molto attento a chi ti colleghi. Non preoccuparti dei collegamenti ai siti se ti fidi di loro, ma fai attenzione a rimanere impigliato nello schema di link a pagamento di qualcun altro o negli sforzi di link building a 3 livelli di qualche cappello nero.

Schemi di collegamento a pagamento e reti di blog

I siti di bassa qualità, il più delle volte creati solo per Google, si collegano ad altri siti di spam o vendono collegamenti che migliorano il posizionamento di altri siti Web in un modo che viola le linee guida di Google. Google chiama questi ragazzi spammer web (al contrario di spammer email). Non vuoi collegarti a questi siti, per gran parte degli stessi motivi che descrivo di seguito.

Fai attenzione, ad esempio, ai poster degli ospiti e ai siti a cui si collegano. Prestare attenzione a commenti o firme di forum o blog generati dagli utenti, SOPRATTUTTO se tali collegamenti non hanno un collegamento.

Sito web compromesso?

CITAZIONE : ” Se gli URL con contenuti compromessi ora restituiscono 404, verranno eliminati automaticamente nel tempo, poiché Google li ripete e li rielabora dal tuo sito”, ha affermato. “In genere non è necessario utilizzare gli strumenti di rimozione degli URL per contenuti compromessi come questo. Per quanto riguarda il numero di 404, va bene che gli URL restituiscano 404 quando non offrono più contenuti validi: è normale e non è qualcosa che Google conterebbe per un sito web. “John Mueller, Google 2019

Potresti collegarti a siti e non lo sai nemmeno. Gli hacker sono interessati a rubare il tuo traffico o il tuo potere di posizionamento. Potrebbero hackerarti per inserire il tuo sito in una rete di siti che puntano tutti a un sito destinatario per ingannare Google. Non solo questo è contro le regole di Google, ma è anche illegale, non che questo li fermi.

Gli hacker sanno che queste reti di spam (o cattivi quartieri) hanno bisogno di collegamenti da siti affidabili per guadagnare reputazione. I collegamenti da siti attendibili trasferiscono fiducia e voti di rilevanza (Google Juice, qualunque cosa) ai siti riceventi, consentendo a questi siti di migliorare la loro posizione nell’indice di Google. Quindi, hackerano il tuo sito, inseriscono collegamenti nascosti nel codice e non ti lasciano più saggio. Potresti ritrovarti a far parte di un sistema a più livelli per manipolare Google – una RETE DI LINK – e potresti non scoprirlo mai.

Google odia i link nascosti, le reti di spam e SOPRATTUTTO i link a pagamento. Piuttosto che lasciare che il tuo sito si “riscaldi” e convalidi un quartiere di spam in modo che possa iniziare a ricevere visitatori da Google, potrebbe semplicemente rimuovere il tuo sito dall’indice, classificando il tuo sito come parte di quel quartiere cattivo .

Google potrebbe ridurre la reputazione dei tuoi link esterni, lasciando il tuo traffico a posto.

Questo potrebbe preoccuparti, o potrebbe non esserlo, ma FIDUCIA , quando si tratta di classificare in Google è un GRANDE AFFARE e non qualcosa da prendere alla leggera.

Determinare se un sito si trova in un brutto quartiere può richiedere un po ‘di esperienza, ma ci sono molti strumenti SEO professionali là fuori per aiutare a identificare questi collegamenti.

Essere violato può sicuramente influire sulle tue classifiche e il tuo sito può essere etichettato con ” Questo sito può danneggiare il tuo computer ” nelle SERP di Google, che è un killer di click-through.

Se l’hai notato prima di aver visto il tuo ranking calare, ci sono misure che puoi prendere (a parte l’eliminazione immediata dei link offensivi  !).

Questo mi è già successo in passato e, se agisci immediatamente, probabilmente starai bene.

Collegamento a un cattivo vicinato.

Ecco una citazione interessante dal blog ufficiale di Google Webmaster;

CITAZIONE : “ D: L’ho ripulito, ma Google mi penalizzerà se l’hacker si collega a quartieri cattivi?
A:  Cercheremo di non farlo . Siamo abbastanza bravi ad assicurarci che i buoni siti non vengano penalizzati dalle azioni di hacker e spammer. Per sicurezza, rimuovi completamente tutti i link che gli hacker potrebbero aver aggiunto. “Centro webmaster Google, 2008

I cattivi quartieri, per Google, sono generalmente identificati da tecniche di “SEO” sulla pagina contenenti spam e da dubbi backlink e profili di interlink. Un buon esempio potrebbe essere una rete di blog, configurata solo per inviare spam a Google per i link. Non vuoi collegarti a quartieri del genere, perché è importante  chi colleghi .

Se sei stato penalizzato da Google (cioè rimosso dall’indice del motore di ricerca) perché ora ti colleghi a un brutto quartiere, dovresti leggere i consigli ufficiali di Google se sei stato violato.

Google ora ti aiuta con le notifiche se il tuo sito web è stato violato e Google ti punisce chiaramente anche per i cattivi quartieri che collegano al tuo sito, quindi fai attenzione.

SEO negativo

CITAZIONE : ” Innanzitutto non abbiamo visto un solo caso in cui funzionano quelle campagne di link tossici, passiamo un sacco di tempo con il team di ranking a esaminare questi casi e non abbiamo visto uno solo in cui ha funzionato. “Gary Illyes, Google novembre 2016

La premessa di base del SEO negativo basato sui link è che un concorrente può usarlo contro di te per distruggere le tue classifiche nelle SERP organiche di Google. Google è riuscita in qualche modo a offrire ai webmaster un modo per rinnegare i link innaturali di cui potresti essere preoccupato, ma c’è ancora molta controversia sul motivo per cui questo è il caso, che un concorrente PUO ‘danneggiare le tue classifiche, semplicemente indicando link manipolativi a il tuo sito.

Un concorrente può danneggiare il tuo sito indicando molti link ad esso? Se riesci tu stesso a SEO negativo (cosa che puoi fare), puoi negare a SEO qualcun altro, semplicemente fingendo lo stesso intento, SOPRATTUTTO se è già presente un tentativo, fino ad ora passato inosservato, di manipolare le classifiche.

Tempo fa è venuto alla luce un caso interessante.

A quanto pare Dan ha infastidito alcune persone:

dan

E hanno deciso di utilizzare il suo sito come esempio di come NSEO possa lavorare per distruggere le classifiche dei siti web. Dan ha ricevuto un messaggio da Google su link innaturali … .. apparentemente, la persona che aveva un problema con la sua comunicazione con Matt Cutts (che all’epoca era a capo del team webspam) ha deciso di fare un esempio di lui … ..

CITAZIONE : ” Pixelgrinder e io abbiamo condotto un piccolo esperimento sulla possibilità di una SEO negativa nel clima attuale – abbiamo ritenuto importante  sapere  se fosse possibile che un sito venisse completamente influenzato negativamente da influenze esterne. Abbiamo eseguito una massiccia esplosione di scrapebox su due siti per garantire un risultato accurato. “Traffic Planet

Puoi vedere i risultati di questa attività di seguito:

Dan ha commentato:

CITAZIONE : ” Entrambi i siti hanno ricevuto messaggi di” link innaturali “in Strumenti per i Webmaster. Nessuno dei due siti ha mai avuto una campagna di “link building”. Utilizzando strumenti di terze parti (ad esempio Majestic) posso vedere molti collegamenti innaturali che puntano a entrambi i siti, ma non li ho inseriti lì. “Dan Thies

Qualcuno nel forum ha menzionato:

CITAZIONE : ” Anche se guardi alle modifiche che Google ha apportato alle loro linee guida, dipinge di nuovo un altro quadro.
“I concorrenti possono danneggiare il ranking? Non c’è niente che un concorrente possa fare per danneggiare il tuo posizionamento o rimuovere il tuo sito dal nostro indice. Se sei preoccupato per un altro sito che collega al tuo, ti suggeriamo di contattare il webmaster del sito in questione. Google aggrega e organizza le informazioni pubblicate sul web; non controlliamo il contenuto di queste pagine “. Poi, a novembre, è stato “leggermente” modificato … anche solo una piccola frazione:
“I concorrenti possono danneggiare il ranking? Non c’è QUASI nulla che un concorrente possa fare per danneggiare il tuo posizionamento o rimuovere il tuo sito dal nostro indice. Se sei preoccupato per un altro sito che collega al tuo, ti suggeriamo di contattare il webmaster del sito in questione. Google aggrega e organizza le informazioni pubblicate sul web; non controlliamo il contenuto di queste pagine “.
Wow, che differenza può fare una parola! Quindi aspetta, dire “quasi niente” significa “può”, non importa in che modo lo giri. Poi il 14 marzo hanno ceduto.
“Google si impegna a impedire che altri webmaster possano danneggiare il tuo posizionamento o che il tuo sito venga rimosso dal nostro indice. Se sei preoccupato per un altro sito che collega al tuo, ti suggeriamo di contattare il webmaster del sito in questione. Google aggrega e organizza le informazioni pubblicate sul web; non controlliamo il contenuto di queste pagine “. Nel caso te lo fossi perso, la differenza fondamentale è nella prima riga: puoi vedere che è cambiato da “niente” a “quasi niente” in “risposta politica perfetta ” Traffic Planet

Quindi, un concorrente può danneggiare la tua classifica? Da soli ? O hai bisogno di fare anche altre cose …?

Dimmi, qualcuno, che ha sentito parlare di Google e che NON STA cercando di classificarsi più in alto … ..?

Ora sembra che DEVI tenere d’occhio i tipi di link che hai indicato al tuo sito, SOPRATTUTTO se stai promuovendo attivamente il tuo sito oltre a questo – lo so fin troppo bene.

Direi che questo test si è rivelato  positivo.  Keyterm:  URL del posizionamento della data del controllo del libro SEO
trovato

18 aprile 2012 – Posizione  41
28 marzo 2012 – Posizione 3
26 marzo 2012 – Posizione 3
23 marzo 2012 – Posizione 3
22 marzo 2012 – Posizione 3
21 marzo 2012 – Posizione 8
marzo 20 , 2012 – Posizione  8

Le persone dietro questa attività pensano che questo esempio di attacco abbia avuto successo.

Dan è stato così gentile da lasciare una risposta nei commenti …

CITAZIONE : “ Ciao Shaun. Purtroppo, questo “test” non ha ancora prodotto nulla. Due SERP che affermano di aver spostato sono [SEO] e [SEO book]. Per [SEO] non ho ricevuto referral (quasi zero) da questa SERP fino al 22 marzo, subito dopo l’inizio. Spike fino a pagina 1 circa 4 giorni dopo, tenuto premuto per alcuni giorni, quindi ricaduto in una posizione inferiore. Probabilmente più alto di prima ancora, dato che ora ricevo una manciata di referral al giorno.

Verdetto: SEO negativo fallito. Forse l’opposto del risultato desiderato poiché ho avuto traffico che non avevo mai avuto prima. Sto ancora ottenendo di più.

Per [il libro SEO] lo hanno portato dalla metà della pagina 1 (5-9 è abbastanza normale, la pagina 2 non è insolita) fino alla # 2, poi è sceso al # 3.

Ho spostato il sito da Rackspace Managed a Rackspace Cloud la scorsa settimana, perché il vecchio server letteralmente non poteva gestire l’ultimo WordPress.

Sfortunatamente, il tema che utilizzo dal 2007 si è interrotto con l’aggiornamento del WP e ho dovuto distribuire un nuovo tema, più o meno scelto a caso perché il tempo era scaduto. Che ha cambiato i link interni run-of-site da [libro SEO] a [Home]. L’ultima volta che l’ho fatto è sceso a pagina 4 in una settimana. In questo caso, è sceso a pagina 3.

È possibile che il calo non sia stato più drammatico, perché il collegamento “SEO negativo” sta effettivamente fornendo una spinta al ranking. Verdetto: inconcludente, ma accetterò volentieri le tue scommesse alla pari che torneranno a pagina 1 tra una settimana circa. “Dan Thies

Quindi, quello che so per certo è che i concorrenti POSSONO far esaminare il tuo sito dal team di spam web, utilizzando tattiche SEO negative .

A seconda della cronologia del tuo sito, potrebbe essere o meno una cosa negativa.

Come verificare la presenza di un attacco SEO negativo?

Strumenti come Majestic hanno un grafico a ritroso storico molto utile (mostrato sopra) sebbene non accurato al 100%, che può aiutare a comprendere l’attività storica di link building.

Per la maggior parte, il posto migliore per verificare la presenza di un attacco è in Google Search Console. Scarica i backlink recenti da Search Console, esaminali e cerca link di bassa qualità che puntano al tuo sito.

NON TUTTI i link di bassa qualità sono spam, ma se questi sono i link su cui vieni giudicato, ti stanno facendo qualcosa di buono? Puoi anche controllare su Majestic per i modelli di link recenti perché ricorda, Google non ti mostra mai TUTTI i link che puntano al tuo sito.

Google Search Console

Ora puoi SCARICARE un campione dei tuoi BACKLINK PER DATA in Google Search Console, il che rende un po ‘più facile identificare chi si sta collegando a te. Potrebbe anche essere utile se stai ripulendo anche il tuo profilo di backlink.

Tuttavia, puoi facilmente individuare i post SEO negativi e chi sta raschiando e inviando spam a Google con il tuo URL:

Ecco uno screenshot dei tipi di link di bassa qualità che stavo raccogliendo in quel momento:

Screen Shot 2012-07-18 all'01.47.04

Come sono incappato nel mio primo attacco SEO negativo

In realtà mi sono imbattuto in un attacco negativo al sito Hobo alcuni anni fa (uno dei tanti negli ultimi anni):

Screen Shot 2012-05-02 alle 02.28.56

Non l’avrei saputo velocemente, ma per aver guardato Technorati (che è un servizio non più operativo).

A proposito, ho rinnegato i link, senza apparenti grandi impatti.

Google Alerts  non è così buono per gli avvisi di link in questi giorni e la funzionalità di base dei link in entrata di WordPress è praticamente inutile, ma l’utilizzo di Google e la ricerca del tuo URL utilizzando filtri basati sulla data può fornirti un’indicazione di alcuni tipi di link di spam -attività di costruzione del tuo sito.

Il primo posto in cui guarderei è il rapporto Link in entrata di Google Search Console.

Cos’è Google Penguin ?

CITAZIONE : ” Google Penguin è un nome in codice per un aggiornamento dell’algoritmo di Google annunciato per la prima volta il 24 aprile 2012. L’aggiornamento aveva lo scopo di ridurre il posizionamento nei motori di ricerca dei siti web che violano le Istruzioni per i webmaster di Google utilizzando le ormai dichiarate tecniche SEO black-hat coinvolte nell’aumento artificiale del ranking di una pagina web manipolando il numero di link che puntano alla pagina. Tali tattiche sono comunemente descritte come schemi di collegamento “. Wikipedia, 2020

L’ algoritmo di Google Penguin, lanciato per la prima volta sugli spammer web come me nell’aprile 2012, è un algoritmo di spam web progettato per indirizzare i siti web che utilizzano schemi di link di bassa qualità per posizionarsi in alto nelle SERP di Google.

La cosa importante da notare è che:

CITAZIONE : “ Penguin è ora in tempo reale. Storicamente, l’elenco dei siti interessati da Penguin veniva periodicamente aggiornato contemporaneamente. Una volta che un webmaster ha notevolmente migliorato il proprio sito e la sua presenza su Internet, molti degli algoritmi di Google lo avrebbero preso in considerazione molto velocemente, ma altri, come Penguin, dovevano essere aggiornati. Con questa modifica, i dati di Penguin vengono aggiornati in tempo reale, quindi le modifiche saranno visibili molto più velocemente, in genere entrando in vigore poco dopo la ripetizione della scansione e l’indicizzazione di una pagina. Significa anche che non commenteremo futuri aggiornamenti. Penguin è ora più granulare. Penguin ora svaluta lo spam regolando il ranking in base ai segnali di spam, piuttosto che influenzare il ranking dell’intero sito. “Gary Illyes, Google 2016

Ora è un algoritmo “granulare” e “in tempo reale”.

Un tempo Google Penguin ha retrocesso interi siti e ora svaluta i collegamenti senza applicare una penalità al dominio. Ci viene detto.

Google Penguin in tempo reale

Apparentemente, non è stato così semplice rieseguire Penguin. Da allora Google ha affermato che avrebbe potuto essere troppo aggressivo per troppi webmaster, per eseguirlo così com’era .

Le “penalità” di Penguin, ora sappiamo, possono durare per oltre due anni (!) E se vieni colpito da una penalità correlata a Penguin a causa delle tue attività, c’è un ottimo argomento per ricominciare con un dominio nuovo di zecca.

Ecco quanto è grave.

Molti webmaster invieranno spam a Google se non ci sono “penalità” per farlo – e dubito che Google lascerà che ciò accada.

CITAZIONE: “Il pinguino non … penalizza più “

Dopo molti aggiornamenti nel corso degli anni, Google Penguin si è evoluto:

CITAZIONE : “Penso che con questa versione di pinguino abbiamo ottenuto qualcosa di veramente bello perché non gli piacciono tradizionalmente sul web alcuni algoritmi usati per retrocedere lati anche interi siti che non è più il caso di pinguino a cui questo pinguino è riuscito o può infatti scartare link che sono pessimi questo è uno dei cambiamenti più piacevoli in questo pinguino può essere molto più granulare rispetto alle versioni precedenti come ho detto che le versioni precedenti di solito hanno retrocesso interi siti mentre questo può persino andare a un livello di pagina e scontare il collegamento ma hanno vinto non essere penalizzato questa è la misura per cui il pinguino non funziona o non penalizza più non retrocede, scarterà semplicemente lo spam in arrivo lateralmente e ignorerà lo spam e il gioco è fatto nessuna penalità nessuna retrocessione e funziona in tempo realequindi cosa importante segnala quella cosa quando sta guardando questi collegamenti fondamentalmente se ce ne sono molti o se ci sono collegamenti errati e altri tipi di segnali che arrivano dal lato, allora li scarterà ed è quello che hanno bisogno di sapere che possono ancora vederli link nella console di ricerca e possono decidere se disabilitare o rimuovere ”  Gary Illyes, Google  2016

Il Pinguino originale ha avuto un impatto immediato quando è stato lanciato nel 2012.

Ricordo questo commento che si distingueva da ciò che Google chiamerebbe “web spammer”:

CITAZIONE : “Google ha abbandonato il nucleare”

Google, a quanto pare, aveva dichiarato guerra ai link innaturali – un mezzo collaudato per classificare effettivamente un sito web in alto in Google – e ha rilasciato la seguente dichiarazione:

CITAZIONE :… “ questo algoritmo rappresenta un altro miglioramento nei nostri sforzi per ridurre lo spam web e promuovere contenuti di alta qualità. Sebbene non possiamo divulgare segnali specifici perché non vogliamo offrire alle persone un modo per ingannare i nostri risultati di ricerca e peggiorare l’esperienza per gli utenti, il nostro consiglio per i webmaster è di concentrarsi sulla creazione di siti di alta qualità che creino una buona esperienza utente e impiegare metodi SEO white hat “GOOGLE

L’impatto originale di Google Penguin è stato ampiamente percepito

L’aggiornamento originale di Penguin nel 2012 mirava allo “spam web” e ha avuto un impatto su molti siti Web e aziende che ignoravano i rischi dello spam web.

Ci sono state MOLTE FORTE lamentele sul post effettivo di Google sul primo aggiornamento di Penguin.

Eccone uno:

CITAZIONE :“Ho creato un sito Web di pubblica utilità che per 8 anni ha aiutato migliaia e migliaia di tossicodipendenti a trovare gratuitamente un trattamento per la dipendenza … Siamo stati in grado di fornire il servizio attraverso l’industria pagando per lo stato di primo piano per i loro centri nel nostro elenco di centri di trattamento … La dipendenza di Harvard ci sono collegamenti ospedalieri a noi, oltre a una serie di siti Web di altissima qualità super esigenti … Qualche anno fa ho iniziato a notare collegamenti di merda che puntano al sito … Poi è arrivato Panda e il sito ha perso metà del traffico … Abbiamo inviato richieste di reinclusione, abbiamo inviato avvisi ai siti di rimuovere collegamenti a noi e informato Google, e ora questo! Ora il nostro sito non si trova da nessuna parte e i concorrenti (che senza dubbio stanno pagando società di link per abbattere determinati concorrenti grazie alle modifiche degli algoritmi) hanno vinto! Complimenti Google … Hai tolto dalle classifiche un vero sito di pubblica utilità (uno con un database di centri di cura più completo di quello del governo degli Stati Uniti) e lo hai sostituito con siti di riferimento (ovviamente, la corrispondenza esatta delle parole chiave .com) e centri di trattamento individuali che addebitano alle persone che hanno un disperato bisogno di aiuto (e di solito sono al verde) decine di migliaia di dollari per il trattamento, perché possono permettersi di abbattere i veri bravi ragazzi che hanno aiutato le persone per anni indicando loro dei collegamenti. Ben fatto Google. ” Commenta sul blog di Google Webmaster, perché possono permettersi di abbattere i veri bravi ragazzi che hanno aiutato le persone per anni indicando loro dei collegamenti. Ben fatto Google. ” Commenta sul blog di Google Webmaster, perché possono permettersi di abbattere i veri bravi ragazzi che hanno aiutato le persone per anni indicando loro dei collegamenti. Ben fatto Google. ” Commenta sul blog di Google Webmaster,2012

Hmm … forse, con il senno di poi, avrebbero dovuto evitare la creazione di link di bassa qualità.

Gli avvisi erano disponibili come parte delle Istruzioni per i webmaster di Google per anni prima di questo evento “Titanic” nel 2012.

L’aggiornamento “Titanic”

CITAZIONE : ” La gente di Search Engine Land stava per chiamarlo Titanic e poi Google ci ha risposto dicendoci che il codice interno chiamato era Penguin – o forse Google non voleva che lo chiamassimo Titanic e ha inventato Penguin ? “Barry Schwartz, 2012

Molti link builder e blogger, me compreso, stavano per chiamare l’aggiornamento Aggiornamento ` ` Titanic ” poiché i tempi erano così vicini al 100 ° anniversario del disastro della nave nel 1912 – e rappresentava un disastro per molte aziende che utilizzavano obsoleti Tattiche SEO per posizionarsi in alto su Google.

Apparentemente Google non lo voleva e rapidamente l’aggiornamento è stato chiamato “Google  Penguin “.

Iceberg!

L’iceberg era abbastanza ovvio:
Avviso di Strumenti per i Webmaster di Google del messaggio di link innaturali rilevato a causa di backlink manipolativi.

Google Penguin (pensano i SEO) ha mirato a link innaturali con testo di ancoraggio ricco di parole chiave da siti di bassa qualità e reti di blog privati.

Forse è stato anche influenzato da altri modi in cui Google ha identificato lo spam, ad esempio su una “misura di qualità” basata sul “traffico ricevuto mediante l’uso di tali collegamenti”, ad esempio:

CITAZIONE : “Tuttavia, alcune risorse possono essere collegate da un gran numero di altre risorse, pur ricevendo poco traffico dai collegamenti. Ad esempio, un’entità può tentare di ingannare il processo di classificazione includendo un collegamento alla risorsa su un’altra pagina web. Questo numero elevato di collegamenti può alterare la classifica delle risorse. Per evitare tale disallineamento, il sistema può valutare la “mancata corrispondenza” tra il numero di risorse di collegamento e il traffico generato alla risorsa dalle risorse di collegamento. Se una risorsa è collegata a un numero di risorse sproporzionato rispetto al traffico ricevuto dall’utilizzo di tali collegamenti, tale risorsa potrebbe essere retrocessa nel processo di classificazione . “” Bill Slawski, 2018

Chi lo sa esattamente, per certo?

Quello che so è che Penguin prende di mira i siti spesso con un’impronta di link a pagamento di bassa qualità.

Comunque, ha ottenuto il mio e molti altri. Quindi nel 2012 ho smesso di fare quel genere di cose.

La costruzione di collegamenti di bassa qualità è stata lanciata dall’orbita

Blackhat SEO ha immediatamente condiviso come questo algoritmo li ha influenzati:

CITAZIONE : “Ci risiamo. Questo è passato da un attacco a un massacro “.

I forum SEO di Blackhat sono un’ottima cartina di tornasole per questi tipi di aggiornamenti dell’algoritmo di spam web:

CITAZIONE : “Penso che potrebbero aver implementato questo cambiamento ora nel Regno Unito. Quasi tutto il mio sito è stato cancellato! “

seguito da:

CITAZIONE : “Anch’io sono stato lavato male, circa 4 ore fa.”

e:

CITAZIONE : “Se questi cambiamenti SERP che vedo sono validi, dobbiamo disattivare quel filtro di” volgarità “perché questo è un bagno di sangue!”

e:

CITAZIONE : “Bah, questa follia non finirà mai. Le conseguenze di questo cambiamento di algoritmo si preannunciano piuttosto disordinate “

e:

CITAZIONE : “Un sacco di miei siti hanno appena perso tempo ……. infatti le classifiche in molte delle mie nicchie hanno subito cambiamenti drastici. I miei giorni come Internet marketer sembrano essere contati … “.

e:

CITAZIONE : “ Penso che anche i miei giorni come operatore di marketing su Internet siano contati.”

La relazione tra pinguino e panda

Gli algoritmi di Google sembrano focalizzati sulla qualità, come la definisce Google, e  Google ha pubblicato consigli sulla creazione di un sito web di alta qualità che si classificherà in alto nelle SERP:

CITAZIONE : cosa conta come un sito di alta qualità?

“I nostri algoritmi di qualità del sito mirano ad aiutare le persone a trovare siti” di alta qualità “riducendo il posizionamento dei contenuti di bassa qualità. La recente modifica “Panda” affronta il difficile compito di valutare algoritmicamente la qualità del sito web. Di seguito sono riportate alcune domande che si potrebbero utilizzare per valutare la “qualità” di una pagina o di un articolo . :

  • Ti fideresti delle informazioni presentate in questo articolo?
  • Questo articolo è stato scritto da un esperto o da un appassionato che conosce bene l’argomento o è di natura più superficiale?
  • Il sito ha articoli duplicati, sovrapposti o ridondanti sugli argomenti uguali o simili con varianti di parole chiave leggermente diverse?
  • Ti sentiresti a tuo agio nel fornire i dati della tua carta di credito a questo sito?
  • L’articolo contiene errori di ortografia, stilistici o fattuali?
  • Gli argomenti sono guidati da interessi genuini dei lettori del sito o il sito genera contenuti cercando di indovinare cosa potrebbe posizionarsi bene nei motori di ricerca?
  • L’articolo fornisce contenuti o informazioni originali, rapporti originali, ricerche originali o analisi originali?
  • La pagina fornisce un valore sostanziale rispetto ad altre pagine nei risultati di ricerca?
  • Quanto controllo di qualità viene effettuato sui contenuti?
  • L’articolo descrive entrambi i lati di una storia?
  • Il sito è un’autorità riconosciuta sul suo argomento?
  • Il contenuto è prodotto in serie da o esternalizzato a un gran numero di creatori o distribuito su una vasta rete di siti, in modo che le singole pagine o siti non ricevano la stessa attenzione o cura?
  • L’articolo è stato modificato bene o sembra sciatto o prodotto in fretta?
  • Per una query relativa alla salute, ti fideresti delle informazioni di questo sito?
  • Riconosceresti questo sito come una fonte autorevole se menzionato per nome?
  • Questo articolo fornisce una descrizione completa o esauriente dell’argomento?
  • Questo articolo contiene analisi approfondite o informazioni interessanti che sono oltre ovvie?
  • È questo il tipo di pagina che vorresti aggiungere ai segnalibri, condividere con un amico o consigliare?
  • L’articolo contiene una quantità eccessiva di annunci che distraggono o interferiscono con il contenuto principale?
  • Ti aspetteresti di vedere questo articolo in una rivista stampata, un’enciclopedia o un libro?
  • Gli articoli sono brevi, privi di sostanza o comunque privi di dettagli utili?
  • Le pagine sono prodotte con grande cura e attenzione ai dettagli rispetto a meno attenzione ai dettagli?
  • Gli utenti si lamenterebbero quando vedono le pagine di questo sito?

Scrivere un algoritmo per valutare la qualità della pagina o del sito è un compito molto più difficile, ma ci auguriamo che le domande precedenti forniscano alcune informazioni su come cerchiamo di scrivere algoritmi che distinguono i siti di qualità superiore da siti di qualità inferiore “.  Amit Singhal Google, 2011

Le linee guida sopra riportate sono utili da considerare se influenzate dagli algoritmi di Google PANDA o SITE QUALITY.

Vale la pena prestare attenzione – ma allo stesso modo, se indossi il tuo cappello di link building, potresti dire che erano una guida su dove NON potresti voler vedere un link al tuo sito – che è dove, in casi ovvi, Penguin potrebbe subentrare.

Perché Google vorrebbe conteggiare un collegamento al tuo sito se il tuo collegamento si trovava su una pagina che non soddisfa queste linee guida sulla qualità?

Perché non considerare di penalizzarti se tutti i tuoi link sono su pagine che “gli utenti si lamentano quando vedono pagine di questo sito? “.

Giusto o sbagliato – questo è ciò che sta facendo Google – nella sua sedicente “guerra” di pubbliche relazioni ai “cappelli neri” e non vuoi essere trascinato in quella battaglia se puoi evitarlo.

Google non sembra preoccuparsi dei siti colpiti da Penguin tanto quanto, ad esempio, un’azione manuale rivista da un umano (quando a volte una penalità può essere revocata molto rapidamente se l’infrazione è borderline).

Dovresti essere preoccupato per l’algoritmo di Google Penguin?

Se gestisci un’attività che non può permettersi di capovolgere domini e modificare gli indirizzi web, allora forse, soprattutto se lasci che una terza parte “crei” link al tuo sito.

Se non stai acquistando link (e non l’hai mai fatto), probabilmente hai MOLTO MENO di cui preoccuparti (e dovresti essere più interessato a Google Panda e alle sfide generali sulla qualità del sito e della pagina).

Se sei lo sfortunato destinatario di attacchi SEO negativi (come ha fatto il mio sito negli ultimi anni), l’unica vera opzione che hai è avere il tuo file da rinnegare in posizione su Google Search Console e fare un apparente tentativo di dissociarti dal più tossico di quei collegamenti.

Google è molto più bravo nel gestire questo problema e non è qualcosa di cui la maggior parte dei webmaster deve preoccuparsi .

Google ha recentemente penalizzato molte reti di blog (PBN) non così “private” che infrangevano le regole e John Mueller di Google una volta ha affermato  che gli algoritmi non funzionano in modo isolato , il che potrebbe indicare che il tuo sito ha bisogno di cambiare più di una qualità segnale di essere pesantemente punito.

Secondo me, Google Penguin ha sempre riguardato più tradizionalmente la natura del tuo profilo di backlink e se fosse “reale” o meno.

Molti dei miei amici black hat non si avvicinano a un file da rinnegare, ma hanno un modello di business completamente diverso.

Se ti interessa un sito, probabilmente dovresti avere un file di rinnegamento in atto, specialmente se ti classifichi con successo per qualcosa.

Penguin è un algoritmo che non vuoi che schiaffeggi il tuo sito o che allerta il team di spam sulla qualità del tuo sito, quindi controlla i tuoi backlink per collegamenti evidenti e di bassa qualità.

Presumo che tu stia già affrontando i problemi di qualità del sito per evitare di essere continuamente pompato da un algoritmo di Google Panda in continua evoluzione (che è più focalizzato sulla qualità dei contenuti).

Date della cronologia degli aggiornamenti di Penguin:

È ancora utile conoscere le date intorno a questi aggiornamenti originali di Penguin a scopo di analisi:

  • Penguin 1.0 – 24 aprile 2012 (3,1% delle ricerche)
  • Penguin 1.2 – 26 maggio 2012 (0,1% delle ricerche)
  • Penguin 1.3 – 5 ottobre 2012 (0,3% delle ricerche)
  • Penguin 2.0 – 22 maggio 2013 (2,3% delle ricerche)
  • Penguin 2.1 – 4 ottobre 2013 (1% delle ricerche)
  • Penguin 3 – 17/18 ottobre 2014 (MENO DELL’1%)
  • Penguin 4 – Annunciato a settembre 2016 (con potenziali aggiornamenti nel 2017, ma non annunciato ufficialmente)

Impatto degli aggiornamenti storici dei pinguini

  • Molti siti sono stati colpiti dalla caduta di Penguin 1 e Penguin 2 e alcuni webmaster hanno aspettato ANNI per essere “rilasciati” da questo algoritmo, lasciandoli in una posizione disperata.
  • Google Penguin 2 ha fatto un ottimo lavoro nel svalutare alcuni link di qualità inferiore da ovvie fonti di link. Sia che Google ti abbia appena schiaffeggiato una modifica algoritmica, ti abbia penalizzato algoritmicamente o abbia iniziato a ignorare i tuoi collegamenti, il risultato è stato che le classifiche precedentemente stabili sono scomparse dall’oggi al domani. Se i siti che rimandano a te hanno un problema di qualità (dal punto di vista di Google), aspettati che quel problema di ranking peggiori.
  • Vedo che Google premia un profilo di link diversificato e naturale anche in alcuni verticali meno contenenti spam. C’è ancora spam, ovviamente.
  • Penguin 2 inizialmente non era aggressivo come Penguin 1. Penguin 2 sembrava più una replica di Penguin 1 con una rete più larga. Penguin 1 si concentrava sulle home page (con molto testo di ancoraggio manipolativo) – e  Penguin 2 è stato il lancio dello stesso algoritmo nelle pagine interne del tuo sito (a quanto ho capito).

E se non fai nulla sui tuoi collegamenti tossici storici?

Puoi anche non fare nulla e sperare che Google ti sorpassi e che le tue classifiche non scompaiano nei prossimi mesi. Penso che Google stia almeno deducendo che le pratiche di link building molto vecchie rivolte al tuo sito potrebbero essere già state trattate algoritmicamente.

Non farei nulla se li avessi costruiti tu stesso.

  • DOVRESTI rinnegare i link più rischiosi SE LI HAI PROGETTATI dal tuo profilo di backlink poiché sei ancora a rischio di azioni manuali e future modifiche all’algoritmo.
  • Dovresti ANCORA costruire link, ma inizia con un contenuto che merita link. I link ANCORA fanno girare il mondo per quanto riguarda Google, ma non fare quello che fanno tutti gli altri.

Se non sei coinvolto in alcun link building di bassa qualità, Penguin probabilmente non ti influenzerà comunque , ma ci sono molte altre cose in corso su Google per cambiare la tua classifica.

Va bene collegarsi a siti correlati?

CITAZIONE : ” Nei casi più comuni … se dai tuoi contenuti ti colleghi in modo naturale ad altri siti che offrono valore aggiunto e più contesto, allora va bene e non c’è niente di speciale che devi fare. “John Mueller, Google 2019

Ovviamente.

Mi collego regolarmente ad altre pagine pertinenti di qualità su altri siti Web, ove possibile e dove un essere umano lo troverebbe prezioso.

Non mi piace collegarmi ad altri siti dalla homepage (link ai social media a parte). Voglio che il Pagerank della home page sia condiviso il più possibile solo con le mie pagine interne. Capisco che questo sia un pensiero molto vecchio stile. Non mi piacciono nemmeno altri siti dalle mie pagine di categoria, per lo stesso motivo.

Mi collego ad altri siti pertinenti (un deep link ove possibile) da singole pagine e lo faccio spesso, di solito. Non mi preoccupo del link equity o delle perdite di PR perché lo controllo a livello di pagina a pagina.

Questo funziona per me, mi permette di condividere la link equity che ho con altri siti che ammiro assicurandomi che non vada a scapito delle pagine del mio dominio. Potrebbe anche aiutarmi a entrare in un “quartiere” di siti pertinenti, specialmente quando alcuni di questi iniziano a collegarsi al mio sito.

Il collegamento ad altri siti, in particolare utilizzando un blog, aiuta anche a dire ad altri che potrebbero essere interessati ai tuoi contenuti che la tua pagina è online. Provalo.

Non mi collegherò a siti utilizzando la parola chiave / frase esatta che sto mirando, ma sarò premuroso e di solito cerco di collegarmi a un sito utilizzando parole chiave che altri webmaster potrebbero apprezzare.

Cerco di essere rispettoso quando ho il tempo perché il testo di ancoraggio nei link esterni è estremamente importante e ha un impatto sulle classifiche per gli altri e per me.

Se non ti fidi di un sito a cui ti stai collegando o non vuoi che il collegamento assomigli a un collegamento a pagamento, puoi sempre utilizzare rel = nofollow. Ma ricorda: il Web si basa sui collegamenti.

Tutti vincono quando sei sensibile ai tuoi link e ti concentri sull’utente.

Se ricevi una penalità manuale che sarà probabilmente dovuta a collegamenti self-service PAGATI, probabilmente dovrai rimuovere i collegamenti e utilizzare lo strumento di rinnegamento per ripulire, il che è un enorme drenaggio di risorse e tempo.

  • Controlla i tuoi backlink se non altro.
  • Considera la possibilità di utilizzare lo strumento del disconoscimento per affrontare le ovvie penalità algoritmiche se il traffico va in picchiata

Ci sono argomenti contro questo, intendiamoci , ma i link innaturali di bassa qualità dovranno certamente essere indirizzati per i siti con poca autorità commerciale online – e probabilmente ancora di più per i siti che esistono per trarre profitto dal traffico SEO naturale.

Sentirai molto parlare di ” marketing dei contenuti ” nel prossimo futuro.

Devi ancora guadagnare backlink , ma evita pratiche di link building di bassa qualità  ed evita il tipo di reti sul radar di Google.

Qualsiasi metodo industriale di link building alla fine attirerà l’attenzione di Google.

EVITARE!

Azioni manuali e servizi Google Penalty Recovery

Ho un ottimo track record di revoca di penalità o azioni manuali, come vengono chiamate. NON ho un rapporto speciale con Google o altro (nessuno lo fa), ma Google (nella nostra recente esperienza) è leale quando fai uno sforzo concertato per promuovere il tuo sito web nei loro elenchi secondo le loro linee guida.

Ottengo risultati positivi perché ci tengo e  lavoro con la tua azienda FINO a quando la penalità non viene revocata e per un costo fisso , in base al numero di domini (siti web) che puntano al tuo sito.

Ogni situazione del sito web è diversa, ma la buona notizia è che la tua azienda PU riprendersi da una tale penalità di Google. PUO ‘tornare alle precedenti posizioni di classifica (prima che iniziassi a inviare spam a Google).

Le classifiche e il traffico POSSONO persino migliorare dopo una penalità se sei disposto a promuovere il tuo sito web in un modo più propenso a creare segnali di fiducia e reputazione reali per il tuo sito web.

Spesso riesco a revocare una penalità in modo relativamente VELOCE e senza trucchi: contattami oggi se hai bisogno di una revisione manuale professionale dei tuoi link innaturali e aiuto per identificarli e rimuoverli, per una richiesta di riconsiderazione di Google riuscita.

Inviami un’e-mail se desideri che i tuoi collegamenti a ritroso vengano esaminati manualmente o se desideri ricevere una notifica di collegamenti non naturali da parte di Google. I costi dipenderanno dal tuo profilo di backlink.

Se hai perso traffico Google nell’ultimo anno, questo potrebbe essere il segno di uno spostamento o di una penalità algoritmica, in base a un aspetto dei tuoi link o alla qualità del sito in generale.

Disclaimer

Dichiarazione di non responsabilità : ” Sebbene abbia fatto ogni sforzo per garantire che le informazioni fornite siano corrette, non si tratta di un consiglio; Non posso accettare alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni. L’autore non garantisce per siti di terze parti o servizi di terze parti. Visitare siti di terze parti a proprio rischio.   Non sono direttamente partner di Google o di altre terze parti. Questo sito Web utilizza i cookie solo per analisi e funzioni di base del sito Web. Questo articolo non costituisce una consulenza legale. L’autore declina ogni responsabilità che possa derivare dall’accesso ai dati presentati su questo sito. I collegamenti a pagine interne promuovono i miei contenuti e servizi. “Shaun Anderson, Hobo

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close