Cerca

Come fare Trading Forex sul GBP/USD

Sapevi che il Regno Unito è la quinta economia al mondo? Questo è il motivo per cui la sterlina britannica è una delle valute più quotate al mondo. Con le crescenti tensioni globali guidate dagli Stati Uniti, una relazione mutevole con l’Unione Europea e una banca centrale attiva nella Banca d’Inghilterra, questo è uno dei periodi migliori della storia per imparare a negoziare GBP / USD.

In questo articolo, scoprirai la storia del GBP / USD, quindi imparerai come funziona il tasso di cambio GBP / USD, quali fattori influenzano il suo prezzo, il miglior conto di trading per il trading sterlina / dollaro, i migliori strumenti di analisi tecnica GBP / USD per sapere quando acquistare o vendere la coppia di valute, nonché una strategia di trading GBP / USD, puoi iniziare subito a fare trading!

Storia della GBP / USD

La storia della coppia GBP / USD è lunga, ricca e interessante come qualsiasi coppia di valute che puoi nominare. Il gold standard ha governato gran parte dei tassi forex storici tra le due valute. Questo non è unico per la sterlina o il dollaro; il gold standard ha determinato un’ampia gamma di tassi di cambio storici. In effetti, il moderno concetto di tasso di cambio GBP / USD non è iniziato veramente fino agli inizi degli anni ’70, quando sia gli Stati Uniti che il Regno Unito sono passati a tassi di cambio fluttuanti.

Prima del 1971, la storia dei tassi forex della sterlina e delle altre valute delle nazioni alleate era effettivamente legata al valore dell’oro. Questo è stato uno dei molti accordi stabiliti alla Conferenza di Bretton Woods nel 1944, un evento che ha governato la storia del tasso di cambio tra Dollaro e Sterlina per quasi tre decenni.

Storia della coppia GBP / USD dopo Bretton Woods

Dopo la caduta dell’accordo di Bretton Woods, la storia della conversione di valuta GBP / USD ha assunto una forma molto più varia. Solo negli anni ’80, la coppia di valute forex ha visto una volatilità storica. Ci sono stati molti fattori che influenzano il tasso di cambio, ma le mosse principali possono spesso essere ridotte a una o due influenze predominanti. Se guardiamo al 1985, possiamo vedere una serie di eventi interessanti:

  • La prima telefonata britannica è stata fatta
  • Scienziati britannici che conducono un sondaggio nell’Antartico hanno scoperto un buco nello strato di ozono
  • Lo sciopero dei minatori è terminato
  • GBP / USD ha raggiunto 1,05

Questo è il tasso di cambio storico più basso per la coppia, in un momento in cui il tasso aveva raggiunto fino a 2,44 non molto tempo prima. Quindi cosa è successo nella storia del tasso di cambio tra dollaro USA e GBP per causare un tale cambiamento nell’arco di soli cinque anni? Bene, gli anni ’80 iniziarono con l’economia americana in un lungo stato di malessere. La carenza di energia e l’aumento dell’OPEC negli anni ’70 hanno visto i prezzi in generale e il petrolio in particolare crescere a spirale.

In primo luogo, la scarsità di petrolio ha ostacolato la produzione dell’economia. Questa combinazione di stagnazione e inflazione (o stagflazione), non era unica per gli Stati Uniti, ma l’inflazione era particolarmente ripida e persistente lì. Il paese ha anche sofferto di alta disoccupazione e delle conseguenze della sua guerra in Vietnam, mentre la Fed (Federal Reserve) non è riuscita ad attuare le modifiche alla sua politica monetaria, necessarie per far fronte all’elevata inflazione.

Il cambiamento alla Fed stava arrivando, però. Nell’estate del 1979, il presidente Jimmy Carter nominò Paul Volcker come presidente della Federal Reserve. I cambiamenti non si fermarono qui: nel 1981 Carter non c’era più e Ronald Reagan prese la posizione. Insieme a lui arrivò “Reaganomics”. Uno dei pilastri di questa nuova politica economica erano gli alti tassi di interesse per frenare l’inflazione. Sotto la guida di Volcker, la Fed ha aumentato del 20% il tasso dei fondi federali.

Ciò ha comportato un costo: la disoccupazione ha superato il 10% in mezzo a un’altra recessione, ma l’inflazione è diminuita. Più tardi, quando l’inflazione è tornata sotto controllo, la Fed è stata in grado di allentarsi un po ‘. Ciò, combinato con l’ampio taglio delle tasse e le ingenti spese militari dell’amministrazione Reagan, alla fine hanno visto esplodere settori dell’economia e il dollaro. Nel 1985, il dollaro USA era aumentato del 50% rispetto alle altre principali valute del periodo. Il commercio internazionale e i tassi di cambio sono ovviamente collegati.

Il punto di forza del dollaro è stato un enorme ostacolo per l’industria americana, che non è stata in grado di valutarsi in modo competitivo contro la concorrenza straniera. Ciò ha portato a Plaza Accord: una svalutazione ordinata del dollaro intrapresa dalle banche centrali di Francia, Germania, Giappone, Stati Uniti e Regno Unito. I fattori della banca centrale che influenzano i tassi di cambio non sono sempre così ordinati, come vedremo.

Sapevi che puoi negoziare il GBP / USD completamente senza rischi? Giusto! Con un conto di trading demo di Admiral Markets, puoi fare trading in un ambiente di trading virtuale, usando la valuta virtuale, evitando così di mettere a rischio il tuo capitale. Provalo oggi stesso facendo clic sul banner qui sotto e aprendo il tuo account demo GRATUITO!

Conto di trading demo Forex gratuito

Intervento GBP / USD: ERM e mercoledì nero

Nonostante i governi si stiano muovendo a tassi di cambio fluttuanti nei primi anni ’70, alcuni governi sono intervenuti in modo intermittente nel mercato dei cambi, al fine di difendere o indebolire in modo diverso le loro valute, come dimostra Plaza Accord. Paesi con economie orientate all’esportazione, come il Giappone, sono noti per svalutare le loro valute al fine di rafforzare il mercato delle esportazioni.

La Bank of England (BoE) è intervenuta pesantemente nei primi anni ’90. I suoi problemi di intervento hanno portato a una delle mosse più drammatiche mai osservate nella storia dei tassi di cambio dalla sterlina al dollaro. Il governo britannico si è impegnato a mantenere il valore della sterlina nei confronti del marco tedesco come parte del meccanismo di cambio (ERM), e questo ha portato la Banca d’Inghilterra a sostenere il valore della sterlina. Lo ha fatto acquistando la valuta e aumentando i tassi di interesse. Ma ecco il kicker: all’epoca, l’economia del Regno Unito stava subendo una recessione. Di conseguenza, l’innalzamento dei tassi di interesse è stata una misura monetaria inappropriata. Qualcosa doveva dare.

Un gran numero di speculatori, in particolare George Soros, ha riconosciuto la posizione traballante della BoE e ha iniziato a corto di sterline. Il mercoledì nero, 16 settembre 1992, la Gran Bretagna lasciò l’ERM e abbandonò l’idea di sostenere la sterlina. Il rilascio delle porte ha avuto un impatto devastante sul valore di Sterling.

Ha perso il 25% contro il dollaro in un giorno, in una delle mosse più drammatiche mai viste nella storia della sterlina rispetto al dollaro. Il prezzo ha continuato a scendere fino all’inizio del 1993. Puoi leggere ulteriori informazioni al riguardo nel nostro articolo che discute dei primi tre trader di maggior successo di sempre .

In alternativa, puoi andare subito ai mercati Forex live aprendo un conto di trading Forex live con Admiral Markets! Fai clic sul banner qui sotto per aprire il tuo account!

Fai trading sul Forex

GBP / USD Durante la crisi finanziaria 2008-2009

Il preludio alla recessione globale del 2008 e del 2009 è stata la crisi dei subprime. La crisi dei subprime iniziò a sobbollire all’inizio del 2007, raggiungendo il punto di ebollizione entro l’estate. A questo punto, era chiaro che diverse importanti istituzioni finanziarie statunitensi erano in gravi difficoltà, ma la portata globale del problema non era ancora del tutto evidente.

Di conseguenza, il tasso di cambio da GBP a Dollaro è aumentato per gran parte del 2007, una risposta all’apparente debolezza relativa dell’economia statunitense. Ciò è culminato nel GBP / USD a 2,1163 nel novembre 2007, il livello più alto visto nel tasso di cambio storico dal 1980.

Una volta che la Banca d’Inghilterra si rese conto dell’entità della crisi, tuttavia, è stata costretta ad apportare cambiamenti drastici dal 2008 in poi. All’inizio del 2010, la BoE aveva aumentato il rapporto del suo bilancio rispetto al PIL di quasi tre volte rispetto ai livelli pre-crisi, di 450 punti base a un minimo storico dello 0,5% prima di attuare un allentamento quantitativo .

La Brexit raggiunge il tasso di cambio GBP / USD

Il 2016 ci porta al voto sulla Brexit. Dai dati storici di quel periodo possiamo vedere quanto sia stato pronunciato l’effetto del voto di congedo sul valore della sterlina. Il voto sulla Brexit ha visto il GBP infrangere i minimi non visti in oltre 30 anni di dati storici sul Forex. In effetti, è stato il più debole tra il tasso Pound e Dollaro rispetto al minimo del 1985. La differenza cruciale è che negli anni ’80 si trattava più della forza del Dollaro, mentre la mossa nel giugno 2016 riguardava la debolezza della Sterlina.

C’è ancora molta incertezza sulla Brexit. In una certa misura, c’è ancora un punto interrogativo che sospende se il Regno Unito se ne andrà affatto. Illustra pertanto l’impatto del posizionamento e del sentimento del mercato in vista dell’effettivo cambiamento dei fondamentali.

Sterling Flash Crash

Il 7 ottobre 2016 si è verificata una brusca discesa nei mercati. Questo è stato il cosiddetto “crash flash Sterling” che ha reso ogni tipo di titoli di notizie Forex GBP / USD. La sterlina è scesa del 6% in meno rispetto al dollaro in pochi minuti. Il declino è arrivato in un momento di tensione per la sterlina, ovviamente, con i discorsi di una Brexit dura che potrebbe vedere il Regno Unito lasciare il mercato unico.

Le cause esatte della mossa sono discutibili. Alcuni hanno suggerito un effetto domino di smettere di essere colpiti, mentre altri hanno ipotizzato che il trading algoritmico fosse andato storto. L’improvvisa mossa e il altrettanto improvviso recupero suggeriscono un elemento di automazione in gioco, ma non ci sono dubbi sul fatto che esistessero già le condizioni per spaventare il mercato.

Forse la lezione più grande da togliere a questo è: è che non c’era modo di prevedere che la coppia GBP / USD si muovesse in questo modo. Il trading riguarda la gestione dell’incertezza. Gran parte dell’abilità è come affrontare l’imprevisto. Questo straordinario evento dimostra quanto sia importante mantenere sempre una buona gestione del denaro . Il modo migliore per scoprire come reagire ai capricci del mercato è esercitarsi usando un conto di trading demo . Ciò ti consente di negoziare prezzi di mercato reali e reali, senza rischiare un centesimo.

Come funziona il trading GBP / USD?

Nel GBP / USD, la sterlina britannica è chiamata la valuta di base e il dollaro USA è chiamato la valuta dei termini. La citazione della coppia di valute mostra il numero di dollari USA necessari per acquistare una sterlina britannica.

Ad esempio, supponiamo che il tasso di cambio GBP / USD sia 1,2500.

Se si acquista, il preventivo mostra quante unità della valuta termini sono necessarie per acquistare un’unità della valuta base. Quindi, in questo esempio, devi acquistare 1,25 USD per acquistare 1 GBP.

Se vendi, il preventivo mostra quante unità della valuta termini ottieni per vendere un’unità della valuta base. Nell’esempio sopra, riceverai 1,25 USD quando vendi 1 GBP. Quindi, come funziona per i trader Forex?

Quando si tratta di negoziare Forex e la sterlina britannica sul tasso di cambio del dollaro USA, il broker Forex citerà due prezzi per la coppia GBP / USD, come ad esempio:

Nella quotazione GBP / USD sopra, c’è un prezzo di offerta e un prezzo di domanda i cui livelli fluttueranno costantemente. Un’unità di misura nella quotazione GBP / USD è chiamata pip, ovvero 0,0001 del prezzo quotato. Se il prezzo dell’offerta passa da 1,27366 a 1,27376, si tratta di una mossa di un pip.

La differenza tra il prezzo bid e ask è chiamato spread. Nell’esempio sopra lo spread è in realtà meno di un pip (1.27366 – 1.27373 = 0.00007, usando la misurazione del pip Forex 0.0001 significa che questo è 0,7 pip). L’ultima cifra nella citazione viene utilizzata dai robot di trading per i prezzi di precisione.

Il valore di spread è un costo di negoziazione. Se acquisti al prezzo richiesto di 1,27373 e vendi immediatamente senza alcun movimento di prezzo, perderesti 0,7 pip come avresti venduto al prezzo di offerta di 1,27366. Pertanto, il mercato deve aumentare di oltre 0,7 pips prima di poter chiudere con profitto al prezzo di offerta.

I migliori spread su GBP / USD si trovano di solito durante le ore migliori per negoziare GBP / USD e su alcuni conti di trading avanzati come Zero.MT4, tutti discussi ulteriormente nell’articolo.

Diamo un’occhiata a due possibili scenari di trading, ricordando che il prezzo richiesto è il prezzo di acquisto di un trader e il prezzo di offerta è il prezzo di vendita di un trader, con uno spread medio di un pip:

Il GBP aumenterà rispetto al USD?

Se il trader acquista al prezzo di domanda di 1,2737 e il preventivo GBP / USD passa a 1,2757 Offerta / 1,2758 Chiedi, il trader può uscire al prezzo di offerta (il prezzo di vendita) di 1,2757. Ciò significa che il trader avrebbe realizzato un profitto di 20 pips (1,2737 – 1,2757).

Tuttavia, se il mercato passasse da 1,2737 a 1,2717 Bid / 1,2718 Ask, il trader avrebbe perso 20 pips (1,2737 – 1,2717).

Il GBP cadrà contro l’USD?

I trader Forex possono anche trarre profitto da un mercato in calo avviando una vendita o una negoziazione allo scoperto. Ad esempio, supponiamo che il trader venda a 1,2736 e la sterlina britannica sia scesa contro il dollaro USA producendo una nuova quotazione GBP / USD di 1,2715 Bid / 1,2716 Ask.

Il trader può uscire dal commercio al prezzo richiesto (il prezzo di acquisto) di 1,2716. Ciò significa che il trader avrebbe realizzato un profitto di 20 pips (1,2736 – 1,2706), in quanto abbreviando la coppia GBP / USD prevedendo che il mercato si abbasserebbe.

Tuttavia, se il mercato è passato dal loro prezzo di entrata da 1,2736 a 1,2755 Bid / 1,2756 Chiedi, il trader avrebbe perso 20 pips (1,2736 – 1,2756), poiché ha messo in cortocircuito la coppia di valute aspettandosi che la sterlina scendesse contro il dollaro USA.

La domanda successiva per molti aspiranti trader è quindi cosa sposta il tasso di cambio da GBP a USD? Molti trader credono che se monitorano le diverse influenze sul tasso di cambio GBP / USD può aiutare a prevedere se la coppia di valute aumenterà o diminuirà.

Se pensi che il GBP salirà o scenderà contro il USD, puoi testare le idee di trading effettuando il trading su un conto demo gratuito! Per aprire il tuo account demo GRATUITO, fai clic sul banner qui sotto:

Conto di trading demo Forex gratuito

Cosa crea volatilità in GBP / USD?

Poiché il Regno Unito è una nazione commerciale così grande, ci sono molti fattori che influenzano il prezzo del GBP / USD. La domanda internazionale di sterlina britannica, la politica della banca centrale, le tensioni politiche svolgono un ruolo importante. Ecco alcuni indicatori chiave fondamentali ed economici da tenere in considerazione:

  • Economia del Regno Unito e degli Stati Uniti – La domanda internazionale di valuta si sposterà verso economie forti e in crescita. Pertanto, quando l’economia del Regno Unito appare forte e l’economia degli Stati Uniti sembra debole, ciò potrebbe portare a un aumento del tasso di cambio GBP / USD.
  • Politica della Banca d’Inghilterra (BoE) – La banca centrale del Regno Unito si riunisce una volta al mese per pubblicare il rapporto di sintesi sulla politica monetaria della Banca d’Inghilterra che descrive i motivi per cui i membri della banca hanno deciso di tagliare i tassi di interesse, aumentare i tassi di interesse o mantenere li in attesa. In genere, una valuta cadrà sulla minaccia di tagli dei tassi di interesse e aumenterà sull’ottimismo dell’aumento dei tassi di interesse.
  • Politica e governo – Gli eventi politici possono causare enormi movimenti in una valuta, come abbiamo visto dal crollo della sterlina britannica al tasso di cambio del dollaro USA dopo il voto del Regno Unito di lasciare l’UE chiamata Brexit. Anche le elezioni governative e un cambiamento nei partiti politici possono avere un impatto enorme sul prezzo GBP / USD.
  • Dati economici – Mentre gli eventi di cui sopra possono influenzare le tendenze a lungo termine del mercato, ci sono annunci di dati economici più piccoli che influenzano il prezzo GBP / USD a breve termine. Questi sono annunci economici come vendite al dettaglio, inflazione e cifre sull’occupazione.

Controlla il calendario GBP / USD mentre fai trading

A molti trader a breve termine piace scambiare giornalmente la coppia GBP / USD con annunci di notizie di grande impatto per cercare di catturare la volatilità che queste notizie possono fornire. Ai trader a lungo termine piace anche tenere traccia degli annunci di notizie che possono influire sul GBP / USD per identificare eventuali tendenze in dati economici positivi o negativi. Imparerai di più sulle strategie di trading GBP / USD più avanti nell’articolo.

Come si accede a un calendario economico in modo da poter conoscere i prossimi annunci di notizie potenzialmente in movimento sul mercato? Uno dei modi migliori è utilizzare la funzione Premium Analytics esclusivamente per gli utenti di Admiral Markets.

Innanzitutto, dovrai aprire un conto di trading live o demo .

Dopo aver aperto il tuo account Admiral Markets, visita la home page e seleziona Premium Analytics dalla scheda Analytics, come mostrato di seguito:

Una volta effettuato l’accesso, espandi il Calendario economico che si trova in basso a sinistra. È possibile utilizzare l’opzione Filtro avanzato per elencare solo le notizie economiche per il Regno Unito e gli Stati Uniti, poiché è più probabile che incidano sul GBP / USD.

Da qui possiamo visualizzare tutte le notizie in arrivo che potrebbero influenzare il prezzo del tasso di cambio GBP / USD. Cliccando su ciascuno di questi ti darà una spiegazione su ciò che la notizia è in basso a sinistra e su ciò che gli analisti prevedono per il risultato. In basso a destra puoi anche trovare le ultime notizie sulla GBP / USD, con tecnologia Dow Jones.

Ci sono anche molte più funzioni nella Premium Analytics e nella home page di Admiral Markets che possono aiutarti nelle tue decisioni di trading come una sezione Analisi fondamentale e Analisi tecnica, insieme al Blog di un commerciante. Ora che sei armato con alcuni degli strumenti più potenti del settore, il prossimo passo è assicurarti di avere il giusto conto di trading impostato.

Una volta configurato l’account di trading, ti consentirà di seguire gli altri suggerimenti in questo articolo, anche seguendo la strategia di trading GBP / USD, utilizzando l’analisi tecnica su GBP / USD e seguendo il tutorial su come acquistare e vendere GBP /DOLLARO STATUNITENSE.

Qual è il miglior conto di trading per GBP / USD?

Scegliere il miglior conto di trading per il trading GBP / USD è una decisione molto importante. Con Admiral Markets ci sono tre tipi di conti popolari per negoziare il tasso di cambio della sterlina britannica in dollari USA. Questi sono:

Il conto di trading MT4 di Trade.MT4

Il conto di trading MT4 di Trade.MT4 è un’opzione popolare per il trading di GBP / USD su MetaTrader 4, la piattaforma di trading più popolare al mondo. Ecco alcuni dettagli:

  • Deposito minimo: 100 EUR / USD / GBP / CHF
  • Valute del saldo del conto: EUR, GBP, USD e altro
  • Mercati disponibili: valute tra cui GBP / USD, indici e materie prime
  • Spread: spread minimo GBP / USD 0,1 pip, spread tipico 1 pip
  • Commissioni: senza commissioni
  • Piattaforme: MetaTrader 4, MetaTrader Web Trader, MetaTrader Mobile Trading

Il conto di trading Zero.MT4 e Zero.MT5

I conti Zero.MT4 e Zero.MT5 sono offerte uniche per coloro che vogliono elevare il loro livello di trading sul GBP / USD in MetaTrader 4 o 5. L’account si basa sulla tecnologia STP di Admiral Markets in modo che gli operatori possano negoziare direttamente con i migliori più fornitori di liquidità. L’accesso a questa offerta avanzata offre anche ulteriori vantaggi:

  • Deposito minimo: 100 EUR / USD / GBP / CHF
  • Valute del saldo del conto: EUR, GBP, USD e altro
  • Mercati disponibili: valute, incluso GBP / USD-ECN
  • Spread: spread minimo GBP / USD 0,1 pip, spread tipico 0,6 pips
  • Commissioni: GBP / USD 3 USD per 1 lotto (100.000 unità di valuta) per lato
  • 200 ordini aperti massimi in Zero.MT4 e 500 in Zero.MT5
  • Piattaforma: MetaTrader 4, MetaTrader Web Trader, MetaTrader Mobile Trading

Una delle maggiori differenze con i conti Zero.MT4 e Zero.MT5 e altri, è il fatto che gli spread iniziano da 0 pips con una commissione aggiuntiva per lotto o 100.000 unità di valuta scambiate. Con questo account, puoi anche scambiare il valore di spread senza requisiti sul volume minimo (l’ordine può iniziare da un lotto solo di 0,01).

Il costo inferiore dello spread, l’esecuzione velocissima e la capacità di negoziare nel mercato interbancario fanno di questo la piattaforma di riferimento per i commercianti di Forex.

Il conto di trading Trade.MT5

Il conto di trading Trade.MT5 è un altro tipo di conto popolare per gli operatori di classe multi-asset. Una delle maggiori differenze è che la gamma di mercati disponibili su MetaTrader 5 è molto più grande di quella su MT4. Ci sono alcuni vantaggi aggiuntivi come descritto di seguito:

  • Deposito minimo: 100 EUR / USD / GBP / CHF
  • Valute del saldo del conto: EUR, GBP, USD e altro
  • Mercati disponibili: valute, CFD su azioni, CFD su indici, CFD su ETF, CFD su obbligazioni, CFD su criptovaluta, CFD su materie prime
  • Spread: spread minimo GBP / USD 0,1, spread tipico 1 pip
  • Commissioni: senza commissioni, esclusi CFD su azioni ed ETF a 0,01 USD per azione con un minimo di 1 USD
  • Piattaforma: MetaTrader 4, MetaTrader Web Trader, MetaTrader Mobile Trading
  • Profondità di mercato: in esclusiva per MetaTrader 5, è possibile visualizzare il book degli ordini per valutare la liquidità dello strumento che si sta visualizzando

Gli utenti di Admiral Markets hanno anche accesso all’esclusivo plug-in MetaTrader Supreme Edition ricco di strumenti avanzati e molto utili nel trading di GBP / USD, come mostra la sezione successiva.

Analisi tecnica GBP / USD: scopri quando acquistare GBP / USD o vendere

Finora, hai appreso che il tasso di cambio GBP / USD si muove in pips e i principali fattori che influenzano il movimento della coppia di valute. Ora che hai anche accesso a uno dei migliori conti di trading per i trader Forex, come elencato nella sezione precedente, possiamo ora concentrarci sull’identificazione del momento migliore per negoziare la coppia GBP / USD prima di capire come acquistare e vendere la coppia di valute nella tua piattaforma di trading.

Cominciamo guardando un recente grafico a quattro ore del GBP / USD:

Dichiarazione di non responsabilità: I grafici per gli strumenti finanziari in questo articolo sono a scopo illustrativo e non costituiscono una consulenza commerciale o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario fornito da Admiral Markets (CFD, ETF, Azioni). Le performance passate non sono necessariamente indicative delle performance future.

I trader useranno spesso analisi tecniche per analizzare le informazioni sul grafico. Fondamentalmente, un processo di analisi tecnica GBP / USD coinvolgerà l’esame dei precedenti modelli e cicli di azione dei prezzi per aiutare a determinare cosa potrebbe accadere in seguito. Spesso, i trader useranno anche gli indicatori di trading per aiutare nel loro processo decisionale su ciò che sta accadendo nella coppia di valute al momento attuale e cosa potrebbe accadere in futuro.

I trader che hanno scaricato la versione gratuita di Admiral Markets MetaTrader Supreme hanno un vantaggio nell’uso di strumenti avanzati per aiutare con le loro analisi tecniche GBP / USD. Ecco alcuni strumenti che potrebbero rivelarsi efficaci:

Indicatore Info Simbolo MetaTrader Supreme Edition GBP / USD

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4 Supreme Edition , GBP / USD , H4 – Intervallo di dati: dal 6 giugno 2019 al 24 giugno 2019, accessibile il 24 giugno 2019, alle 22:15 BST. – Nota: le performance passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri

Un potente indicatore GBP / USD è l’indicatore Info simbolo dell’ammiraglio mercati che fa parte. Per metterlo su un grafico in MetaTrader, prima scarica il plug-in MetaTrader Supreme Edition di Admiral Markets . Per sapere come fare, guarda il video qui sotto:

Una volta scaricato, apri la tua piattaforma e segui i passaggi seguenti per accedere all’indicatore Info simbolo ammiraglio:

  1. Seleziona la finestra Trade Navigator (Ctrl + N) che aprirà una finestra laterale sul lato sinistro del grafico.
  2. Trova “Informazioni simbolo ammiraglio” nella finestra sotto Indicatori -> Esempi.
  3. Seleziona l’indicatore trascinandolo sul grafico.
  4. Seleziona Grafico -> Elenco indicatori -> Informazioni simbolo ammiraglio se desideri personalizzare le impostazioni.

Nelle impostazioni sopra, è stato personalizzato per comunicare rapidamente al trader dove ciascuno dei diversi tempi (settimanali, giornalieri, H4, H1, M30, M15, M5 e M1) vengono scambiati rispetto a un indicatore specifico. In questo caso, sono:

  • EMA – Medie mobili esponenziali
  • MACD – Divergenza di convergenza media mobile
  • CCI – Indice dei canali merceologici

Quindi come possono i trader GBP / USD usarlo a loro vantaggio? Bene, la prima riga dell’indicatore Admiral Symbol Info è l’EMA20. Poiché ha un cerchio blu sotto ciascuno dei tempi, sta dicendo che il prezzo è al di sopra della rispettiva media mobile di 20 periodi in tali periodi. L’unico rosso è il grafico settimanale, il che significa che il prezzo è inferiore all’EMA20 in questo lasso di tempo.

Quando un mercato viene negoziato al di sopra dell’EMA20, viene spesso visto come un segno rialzista. Ciò significa che, in questo esempio, il tasso di cambio dalla sterlina britannica al dollaro USA è rialzista su sette diversi periodi di tempo, il che suggerisce che la sterlina è molto più forte del dollaro.

L’ammiraglio Symbol Info è molto utile nel fornire al trader informazioni rapide sull’andamento rialzista o al ribasso del GBP / USD su più tempi e su più indicatori.

Indicatore del commerciante di sentimenti MetaTrader Supreme Edition GBP / USD

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4 Supreme Edition, GBP / USD, H4 – Intervallo di dati: dal 6 giugno 2019 al 24 giugno 2019, accessibile il 24 giugno 2019, alle 22:15 BST. – Nota: le performance passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri.

Un altro potente indicatore è conoscere il sentimento del mercato su GBP / USD, che fornisce l’indicatore Sentiment Trader. Per metterlo sul grafico, dopo aver scaricato il plug-in Admiral Markets MetaTrader Supreme Edition, segui questi passaggi:

  1. Seleziona la finestra Trade Navigator (Ctrl + N) che aprirà una finestra laterale sul lato sinistro del grafico.
  2. Trova “Sentiment Trader” nella finestra in Indicatori -> Expert Advisors.
  3. Seleziona l’indicatore trascinandolo sul grafico.

In questo esempio, sta dimostrando che il sentimento sulla GBP / USD è del 50%, il che è prevedibile in quanto il tempo impiegato è stato quando la sessione degli Stati Uniti è stata chiusa e gli operatori attendono l’apertura dei mercati asiatici. Questo valore è costantemente fluttuante e potrebbe oscillare selvaggiamente nelle ore di negoziazione ad alto volume quando i banchi europei e statunitensi sono aperti, potenzialmente offrendo al trader un ulteriore vantaggio sul mercato.

Admiral Markets offre ai trader professionisti la possibilità di migliorare significativamente la propria esperienza di trading potenziando la piattaforma MetaTrader con MetaTrader Supreme Edition. Ottieni l’accesso a eccellenti funzionalità aggiuntive come la matrice di correlazione, gli ultimi dati di mercato in tempo reale e le intuizioni di esperti di trading professionali e altri fantastici strumenti. Ottieni tutto questo e molto altro facendo clic sul banner in basso e avviando il download GRATUITO!

Fai trading con MetaTrader 4 Supreme Edition

Come acquistare e vendere GBP / USD

Esistono diversi modi per acquistare e vendere la coppia GBP / USD utilizzando la piattaforma MetaTrader di Admiral Markets . I trader esperti possono utilizzare la funzione di “trading con un clic” che, con un solo clic di un pulsante, un trader può essere in uno scambio live sul GBP / USD. Tuttavia, per imparare come negoziare la coppia GBP / USD, l’utilizzo degli ordini può essere il posto migliore per iniziare.

Biglietto di trading live GBP / USD

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4 Supreme Edition, GBP / USD, H4 – Intervallo di dati: dal 3 giugno 2019 al 24 giugno 2019, accessibile il 24 giugno 2019, alle 22:15 BST. – Nota: le performance passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri.

Scambia la coppia GBP / USD con questi passaggi:

  1. Analizza il mercato utilizzando l’analisi tecnica o i parametri di una strategia di trading e determina se ritieni che il mercato andrà più in alto (acquisto) o più basso (vendita).
  2. Fare clic con il tasto destro, selezionare Trading, quindi Nuovo ordine. In alternativa, premi F9 sulla tastiera e apparirà un biglietto di trading live GBP / USD.
  3. Immettere il valore del volume. Questo è quante unità di valuta vuoi scambiare. 1 lotto = 100.000 unità di valuta. Il valore del volume più basso è 0,01 lotti.
  4. Immettere il valore Stop Loss. Uno stop-loss viene utilizzato per uscire dal commercio a un livello di prezzo predeterminato per ridurre al minimo le perdite se il mercato si muove contro di voi.
  5. Immettere il valore Take Profit. Un take-profit viene utilizzato per uscire dal trade a un livello di prezzo predeterminato per massimizzare qualsiasi guadagno e chiudere qualsiasi profitto.
  6. Fai clic su “Acquista al mercato” o “Vendi al mercato” a seconda della direzione in cui credi che andrà il mercato.
  7. Puoi visualizzare, modificare o chiudere la tua negoziazione in tempo reale attraverso la finestra Terminale (Ctrl + T) dove troverai tutte le tue negoziazioni in tempo reale, gli ordini in sospeso e la cronologia dell’account.

Volatilità GBP / USD e intervalli giornalieri

Poiché vi sono molte influenze sul tasso di cambio della sterlina britannica, la volatilità della coppia di valute può cambiare in modo significativo nel tempo. La volatilità GBP / USD è evidente attraverso l’utilizzo dell’indicatore ATR (Average True Range).

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4, GBP / USD, settimanale – Intervallo di dati: dal 10 giugno 2012 al 24 giugno 2019, accessibile il 24 giugno 2019, alle 11:36 BST. – Nota: le performance passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri.

L’indicatore ATR, come mostrato dalla linea blu nella tabella sopra, mostra l’intervallo medio delle ultime quattordici barre per l’intervallo di tempo visualizzato. È chiaro vedere la gamma media aumentare presto e poi raggiungere un picco nel mezzo. Ciò coincide con l’annuncio della Brexit che ha aumentato enormemente la volatilità nella coppia di valute. L’impatto della Brexit sul GBP / USD è stato enorme.

In effetti, al picco dell’ATR, l’intervallo settimanale medio per GBP / USD era di circa 470 pips. La lettura ATR più alta per il 2019 è stata di 276 pips. Una massiccia riduzione della volatilità dopo l’impatto iniziale della Brexit sui cedimenti GBP / USD.

L’indicatore ATR può anche aiutare a identificare le ore migliori per negoziare GBP / USD.

Le migliori ore per scambiare GBP / USD

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4, GBP / USD, H1 – Intervallo di dati: dal 3 giugno 2019 al 24 giugno 2019, accessibile il 24 giugno 2019 alle 21:57 BST. – Nota: le performance passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri.

Nel grafico orario del GBP / USD sopra, l’indicatore ATR continua a spostarsi da picco a minimo. Questo perché la volatilità della sterlina / dollaro è in continua evoluzione mentre i mercati digeriscono le notizie. Tuttavia, gli operatori potrebbero riscontrare la massima volatilità durante gli orari di apertura delle sessioni principali e la minima volatilità al di fuori di questi orari.

Questo è il motivo per cui molti trader credono che le ore migliori per negoziare il GBP / USD siano durante gli orari di apertura delle principali sessioni di mercato, anche se puoi scambiare il GBP / USD 24 ore al giorno, cinque giorni alla settimana.

Quali sono gli orari di apertura delle sessioni principali?

  • Sessione europea: dalle 7:00 alle 17:00 BST
  • Sessione USA: dalle 13:00 alle 21:00 BST
  • Sessione Asia – 12: 00-17: 00 BST

Un esempio di strategia di trading GBP / USD

Esistono molti tipi popolari di strategie di trading per negoziare GBP / USD. L’importante è mantenerlo semplice e seguire un processo, piuttosto che inseguire il risultato desiderato, che alla fine può portare a costruire cattive abitudini commerciali.

Al fine di semplificarlo, utilizziamo alcuni strumenti ben noti e popolari per costruire l’inizio di una possibile strategia di trading con azione sui prezzi GBP / USD:

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4, GBP / USD, H4 – Intervallo di dati: dal 13 maggio 2019 al 24 giugno 2019, accessibile il 24 giugno 2019 alle 22:10 BST. – Nota: le performance passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri.

Il grafico di quattro ore (H4) sopra di GBP / USD mostra una media mobile esponenziale a 34 periodi (34 EMA) tracciata sul prezzo. Per inserirlo nel grafico, seleziona la scheda Inserisci nella parte superiore del grafico, quindi Indicatori, Tendenza e Media mobile.

Quindi nella finestra popup inserisci un periodo di 34 e il metodo MA di esponenziale e uno stile di blu per colorare la linea della media mobile.

Gli indicatori della media mobile sono spesso usati come filtro di tendenza per determinare rapidamente chi controlla il mercato, gli acquirenti o i venditori, dandoci così una serie di regole per iniziare:

  • Regola 1: andare a long quando il prezzo è superiore a 34 EMA.
  • Regola 2: andare short quando il prezzo è inferiore a 34 EMA.

Ora abbiamo un possibile orientamento direzionale, come possiamo cronometrare un trade? È qui che diventa utile il trading di azioni sui prezzi. Ci sono molti modelli che possono essere utilizzati nel trading di azioni sui prezzi, due dei più comuni modelli di candelieri sono “il martello” e “stella cadente”.

Il modello di negoziazione dell’azione a prezzo di martello , come mostrato sopra, è un segnale rialzista che indica l’incapacità dei venditori di chiudere il mercato a un nuovo minimo e gli acquirenti tornano sul mercato, chiudendo vicino al massimo.

Il modello di trading dell’azione del prezzo della stella cadente, come mostrato sopra, è l’opposto del modello del martello. È un segnale ribassista che indica l’incapacità degli acquirenti di chiudere il mercato a un nuovo massimo e che i venditori tornano sul mercato per chiudere vicino al minimo.

Ora possiamo approfondire ulteriormente le nostre regole:

  • Regola 1: andare avanti quando il prezzo è al di sopra del 34 EMA e si forma il modello di azione del prezzo di aggiudicazione.
  • Regola 2: andare short quando il prezzo è inferiore a 34 EMA e si forma il modello di azione del prezzo di inizio delle riprese.

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 4, GBP / USD, H4 – Intervallo di dati: dal 13 maggio 2019 al 24 giugno 2019, accessibile il 24 giugno 2019, alle 22:15 BST. – Nota: le performance passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri.

Il grafico sopra evidenzia le occorrenze sia della prima che della seconda. Nella maggior parte dei casi, il mercato ha continuato a negoziare nella direzione della media mobile e del suggerimento del modello di azione dei prezzi. Ci saranno occasioni in cui le regole di trading scelte saranno meno efficaci e comporteranno la perdita di operazioni, come in alcune delle caselle gialle sopra. Questo è il motivo per cui la gestione del rischio e l’utilizzo di uno stop loss si dimostreranno utili a lungo termine.

Questa strategia non è stata testata storicamente per la sua efficacia, ma serve semplicemente come punto di partenza su cui basarsi. I trader possono fare un ulteriore passo avanti sperimentando diversi valori della media mobile, apprendendo ulteriori schemi di azione dei prezzi nella biblioteca di Admiral Markets Educational , regolando i tempi e utilizzando gli strumenti avanzati del plug-in MetaTrader Supreme Edition.

Mentre una strategia di trading GBP / USD può dimostrarsi efficace, è anche importante comprendere anche le opportunità di quadro più ampio.

Opportunità sulle previsioni GBP / USD per il 2020

Il 2020 potrebbe essere un anno storico per il commercio GBP / USD con la Gran Bretagna che lascia finalmente l’Unione Europea. Nel corso dell’anno 2019, le turbolenze nel governo britannico sono proseguite con Boris Johnson che è diventato il successore di Theresa May.

Johnson non ha ottenuto l’accordo sulla Brexit, come promesso, concluso, ma i leader dell’UE hanno almeno concordato un’estensione flessibile della data della Brexit dal 31 ottobre 2019 alla fine di gennaio 2020. A seconda del risultato risultante e dell’impatto sul L’economia del Regno Unito, che influenzerà naturalmente la politica monetaria della BoE, dovrebbe offrire molte opportunità sul GBP / USD per il trader flessibile che guarda al quadro generale.

Negoziare GBPUSD

Fonte: Admiral Markets MetaTrader 5, GBP / USD, settimanale – Intervallo di dati: dal 1 ° ottobre 2017 al 24 giugno 2019, accessibile il 24 giugno 2019 alle 22:30 BST. – Nota: le performance passate non sono un indicatore affidabile di risultati futuri.

Il grafico settimanale del GBP / USD sopra mostra la coppia di valute attualmente negoziata in modalità regressiva, correggendo la maggior parte delle perdite verificatesi nel secondo e terzo trimestre del 2019. Ma al di sotto di 1,3350/3400, gli orsi mantengono il controllo e solo una rottura sostenibile indietro sopra 1.3400 illuminerebbe il quadro tecnico generale.

Fondamentalmente, se il panorama politico del Regno Unito può migliorare e la certezza può essere fornita attraverso una chiara direzione sulla Brexit, potrebbe esserci un caso sul perché il GBP / USD potrebbe aumentare nel lungo periodo. Tuttavia, se la situazione peggiorasse, costringendo la BoE ad allentare in modo aggressivo la politica monetaria, potrebbe essere probabile un calo inferiore a 1,2000 con un obiettivo minimo intorno a 1,1500.

Perché negoziare GBP / USD con Admiral Markets?

Se scambi la coppia Forex da una sterlina inglese con Admiral Markets, puoi:

  • Scambia 24 ore al giorno, cinque giorni alla settimana.
  • Utilizza una leva fino a 1: 500 per i clienti Professional e fino a 1:30 per i clienti Retail.
  • Fai trading con una società ben consolidata e altamente regolamentata, inclusa la regolamentazione dell’autorità di condotta finanziaria britannica molto rispettata.
  • Accedi alle piattaforme di trading più veloci e sicure da MetaTrader su desktop, web o mobile.
  • Fai trading con spread di livello istituzionale a partire da 0 pips con Zero.MT4 e connettiti direttamente con i fornitori di liquidità di primo livello.
  • Accedi al plug-in MetaTrader Supreme Edition di Admiral Markets per strumenti di trading avanzati come Sentiment Trader e funzionalità Advanced Order completamente gratuiti!
  • Approfitta della nostra politica di protezione dell’equilibrio negativo per la tranquillità.

Se ti senti ispirato ad iniziare a fare trading, o questo articolo ha fornito ulteriori informazioni sulle tue conoscenze di trading esistenti, potresti essere lieto di sapere che Admiral Markets offre la possibilità di negoziare con Forex e CFD su un massimo di oltre 80 valute, con gli ultimi aggiornamenti di mercato e le analisi tecniche fornite GRATIS! Fai clic sul banner qui sotto per aprire il tuo account live oggi!

Fai trading sul Forex

Informazioni su Admiral Markets

Admiral Markets è un broker Forex e CFD pluripremiato e regolamentato a livello globale, che offre trading su oltre 8.000 strumenti finanziari tramite le piattaforme di trading più popolari al mondo: MetaTrader 4 e MetaTrader 5. Inizia a fare trading oggi !

Questo materiale non contiene e non deve essere interpretato come contenente consigli di investimento, raccomandazioni di investimento, un’offerta o sollecitazione per qualsiasi transazione in strumenti finanziari. Si prega di notare che tale analisi di trading non è un indicatore affidabile per qualsiasi performance attuale o futura, poiché le circostanze possono cambiare nel tempo. Prima di prendere qualsiasi decisione di investimento, è necessario rivolgersi a consulenti finanziari indipendenti per assicurarsi di comprendere i rischi .

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close