Cerca

Come fare soldi col Blogging, per davvero

“Ehi basso, come posso fare soldi blog come te?”

Ogni tanto ricevo le domande sul “fare soldi online” da amici e parenti.

Alcuni desiderano guadagnare un piccolo reddito laterale online; altri, per sfuggire agli ingorghi di routine al lavoro, o per espandere la propria attività online, o per abbandonare il loro lavoro dalle 9 alle 5, o … lo capisci.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Desidero veramente aiutare coloro che conosco a raggiungere questo obiettivo. Ma posso condividere così tanto solo durante le riunioni di persona o su Facebook Messenger o tramite Whatsapp.

Quindi, sto scrivendo questo lungo articolo per condividere le lezioni che ho imparato negli ultimi 11 anni come Internet marketing e blogger professionista.

Quanto puoi guadagnare tramite il blog?

Se cerchi “guadagna blog” su Google, uno dei risultati di ricerca pertinenti suggeriti da Google è “puoi davvero fare soldi blog”.

Questo dimostra che ci sono molti utenti dubbiosi che non hanno idea di quanto si possa guadagnare da un blog (i suggerimenti di Google si basano sulla frequenza con cui vengono ricercate le frasi chiave).

Per rispondere alla domanda, guardiamo in giro per Internet.

Lindsay e Bjork di Pinch of Yum hanno guadagnato poco più di $ 25.000 nell’aprile 2015 .

Nello stesso mese, Pat Flynn di Smart Passive Income ha guadagnato $ 86.371,99 , Harsh Agrawal di Shout Me Loud ha guadagnato $ 11.796 , Matthew Woodward ha guadagnato $ 26.283,41 , Sharon di Digital Nomad vuole guadagnare $ 3,334 mentre viaggiava per il mondo con la sua famiglia ; e puoi trovare dozzine di altri blogger che condividono le loro entrate online – da centinaia a dieci di migliaia di dollari al mese.

I punti chiave in questo –

  1. Si può fare. Molti blogger stanno facendo buoni soldi online.
  2. Con le idee e le strategie giuste, non c’è letteralmente limite a quanto puoi guadagnare online. Pat Flynn realizza personalmente (quasi) tanto quanto una società quotata in borsa a capitalizzazione ridotta.

Quali sono i modi migliori per guadagnare dal tuo blog?

Esistono molti modi per monetizzare il tuo blog .

Pubblicità, affiliazione di prodotti di altre persone, vendita di prodotti propri, vendita di post sponsorizzati e l’elenco continua. A seconda del settore in cui ti trovi e dove si trova il tuo blog, ci sarà un modo migliore per monetizzare il tuo blog.

Gael Breton dell’Authority Hacker ha recentemente analizzato e schiacciato i numeri su come 23 blogger fanno soldi con i blog e ha trovato le seguenti conclusioni:

I servizi propri e le vendite di prodotti sono nel complesso il modo più redditizio per monetizzare il tuo blog

Come vedrai dal seguito – mentre i redditi tra la maggior parte delle categorie sono abbastanza comparabili, i margini di profitto differiscono notevolmente.

Modello di business: servizi

Entrate: $ 21.508, spese: $ 2.805; Profitto: $ 18.703, margine: 666%;

Modello di business: vendita di annunci

Entrate: $ 235.977, spese: $ 135, 041; Profitto: $ 100, 936, margine: 74%;

Modello di business: marketing di affiliazione

Entrate: $ 214.232, spese: $ 47.664; Profitto: $ 166.568, margine: 349%;

Modello di business: vendite di prodotti propri

Entrate: $ 434.004, spese: $ 113.767; Profitto: $ 320.237, margine: 281%;

I servizi sono generalmente difficili da vendere e quindi generano meno entrate ma il margine di profitto è eccellente. Molti dei migliori blogger si guadagnano da vivere vivendo blog e servizi di vendita.

La vendita di annunci genera molte entrate (seconda migliore) ma poiché i venditori di annunci devono produrre molti contenuti e talvolta acquisire traffico, i margini di profitto si riducono rapidamente.

Il marketing di affiliazione è in realtà la tattica di monetizzazione più redditizia, che lo rende eccellente per i nuovi blogger che hanno bisogno di guadagnare rapidamente. Questo sito è principalmente finanziato dalle entrate degli affiliati e siamo riusciti a passare da un blog one-man a un team di un editore, sei blogger attivi e due rivenditori di social media.

Le vendite di prodotti propri generano il maggior reddito con grandi margini di profitto. I margini sono leggermente inferiori rispetto al marketing di affiliazione a causa dei costi associati al servizio clienti, all’elaborazione dei pagamenti, ecc., Ma i tassi di conversione più elevati lo compensano e ne fanno la migliore fonte di reddito n. 1 per i blogger.

Avvio di un blog: dove, come, quanto?

Guardando le cifre del reddito, scommetto che molti di voi sono pompati e pronti a saltare dentro.

Ma dove e come inizi?

Per iniziare a guadagnare dal tuo blog, devi prima … beh? Possedere un blog. Se non hai già scritto un blog, l’avvio di un blog è estremamente semplice. Ho scritto una guida dettagliata dettagliata per i neofiti in aprile . Se leggi e segui i passaggi indicati da vicino, dovresti avere il tuo blog pronto in meno di 30 minuti.

In breve, ecco i 4 passaggi per avviare un blog.

  1. Scegli una nicchia
  2. Registra un nome di dominio
  3. Acquista un piano di web hosting
  4. Installa una piattaforma di blog (ad esempio WordPress)

E il tuo blog è pronto per partire. Facile come una torta.

1. Come scegliere una nicchia redditizia?

Ne parleremo in una parte successiva.

2. Dove registrare il tuo dominio?

Per registrare un nome di dominio, vai con GoDaddy o NameCheap .

NameCheap è leggermente più economico nella maggior parte dei casi, ma GoDaddy è il più grande registrar di domini al mondo. Li uso entrambi per gestire e registrare i miei domini; entrambi sono a mio avviso a posto.

3. Con quale web hosting scegliere?

Per l’hosting web – se hai appena iniziato e desideri qualcosa di economico con una buona qualità – vai con iPage . iPage è la mia scelta di hosting budget n. 1, l’host è economico, abbastanza affidabile (> 99,9% il più delle volte); e ha tutte le funzionalità necessarie di cui un principiante ha bisogno ( recensione dettagliata qui ).

Se sei disposto a pagare un piccolo extra, ti consiglio InMotion Hosting e SiteGround . Questo sito, per tua informazione, è ospitato su InMotion Hosting (VPS).

4. Quanto costa un blog?

Un dominio .com costa circa $ 10 – $ 15 all’anno. Per iPage, la prima iscrizione ti costerà non più di $ 50 / anno. Il piano di alimentazione di hosting InMotion costa $ 4,49 / mese; SiteGround GrowBig costa $ 7,95 / mese (entrambi hosting condiviso di livello medio, abbonamento di 12 mesi).

In breve, l’avvio di un blog ti farà tornare indietro di $ 60 – $ 120 all’anno.

E l’hosting di blog gratuito?

Non consiglio di pubblicare il tuo blog su una piattaforma gratuita come WordPress.com o Blogger.com. Non fraintendetemi: quelle piattaforme vanno bene se tutto ciò che vi interessa è scrivere i vostri pensieri e condividere idee (se siete voi, date un’occhiata anche a Medium.com).

Ma una piattaforma gratuita non è mai un buon posto per ospitare il tuo blog se desideri fare soldi. Ci sono troppi limiti e svantaggi su una piattaforma gratuita.

Ad esempio, Blogger.com non consente ai suoi utenti di pubblicare annunci non Google. WordPress.com, d’altra parte, non consente annunci illustrati e impone varie limitazioni ai post sponsorizzati e al marketing di affiliazione.

Nicchia redditizia + traffico mirato = denaro

Quindi, ora che il tuo blog è pronto e siamo pronti per l’oro …

Come si fa a fare soldi sul blog, per davvero?

Alcuni dicono che il contenuto è re.

“Crea buoni contenuti; seguiranno denaro e traffico. “

Bene, non è del tutto vero.

Dalla mia esperienza, il contenuto è solo il 50% del gioco, se non di meno.

Sì. Come blogger, è nostro dovere creare contenuti coinvolgenti, informativi e, forse, divertenti.

Ma per fare soldi, devi avere altri due elementi chiave: una nicchia redditizia e traffico web mirato. Senza nessuno di questi elementi, il tuo blog non andrà lontano nel generare denaro.

L’importanza di una nicchia redditizia

Ecco l’aspetto di un gommone.

Ecco una storia che ho condiviso in uno dei miei post degli ospiti su ProBlogger.net in precedenza.

Quando ho iniziato la mia carriera come marketer su Internet, ho creato un sito affiliato per vendere gommoni. Riesci a immaginare quante persone potrebbero acquistare un gommone online? Non devi essere un esperto per rispondere a questa domanda, non molti.

Quel che è peggio, questo prodotto è un prodotto stagionale e vende solo durante l’estate, quindi sono stato ulteriormente limitato nelle mie vendite. Detto questo, ho fatto un po ‘di soldi dal sito, con una media di non più di due vendite all’anno. La mia attività di gommoni non è nemmeno decollata abbastanza da lanciarlo nel laghetto, tanto meno un laghetto grande.

La lezione in questo – Non importa quanto bene siano scritti i tuoi contenuti o quanto sia bello il tuo blog design – se non riesci a scegliere la nicchia giusta, non riuscirai a convertire i tuoi sforzi in denaro.

Quindi, come trovi una nicchia redditizia?

Esistono innumerevoli modi per trovare una nicchia redditizia su Internet. Tratterò tre metodi che funzionano meglio per me.

Metodo n. 1: segui i soldi

Perché la maggior parte dei casi di rapina si verificano nelle banche?

Semplice. Perché è lì che sono i soldi.

La stessa teoria si applica alla ricerca di una nicchia redditizia. Cerchiamo semplicemente settori in cui gli inserzionisti spendono molti soldi in barca. È un senso degli affari di base. Gli inserzionisti non investiranno così tanto denaro a meno che gli annunci non riportino un ROI positivo.

Ora questo porta alla nostra prossima domanda: come facciamo a sapere se gli inserzionisti stanno spendendo denaro? E quanto stanno spendendo?

Motori di ricerca + Google Keyword Planner

Un modo rapido per scoprirlo è cercare online – Google o Bing – per vedere se ci sono inserzionisti in quella nicchia. In generale – se ci sono più di tre inserzionisti in competizione per una frase chiave – ci sono soldi da guadagnare in quella zona.

Qualcuno mobili in legno di teak?

Puoi quindi utilizzare lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google per stimare il prezzo medio di un clic per quel termine di ricerca e prevedere quanto puoi guadagnare per ogni clic di Google Adsense *; e quindi quanto puoi guadagnare vendendo spazio pubblicitario.

Tieni presente che non ci sono regole chiare scritte ma stime approssimative (correggimi se sbaglio), Google paga il 30-50% del costo per clic ai publisher Adsense.

SpyFu

Un altro modo per determinare quanto (e soprattutto, dove) gli inserzionisti spendono per gli annunci PPC è tramite SpyFu.

Spyfu, originariamente GoogSpy, è uno strumento di analisi della ricerca che mostra le parole chiave che gli inserzionisti acquistano su Google Adwords. È lo strumento più preciso che abbia mai usato. Lo uso ogni volta che devo approfondire una nicchia.

Le immagini seguenti mostrano come utilizzare Spyfu (ricerca gratuita). Queste nicchie sono state trovate quando stavo facendo ricerche per questo articolo – ciascuna di queste ricerche impiega meno di 5 minuti per essere completata. Ci sono dettagli più preziosi se andiamo oltre la ricerca gratuita, ma per ora ci atterremo all’edizione gratuita. Per fare le tue ricerche, digita semplicemente il dominio dei tuoi concorrenti (o dei grandi giocatori nella tua nicchia selezionata) nella barra di ricerca.

Nicchia n. 1 – $ 64.000 / mese su AdWords

Niche # 1 – Prodotti morbidi, soluzioni aziendali. Ci sono più di 10 altre società che offrono programmi di affiliazione in questo settore. Spyfu stima che questo commerciante stia spendendo $ 64.000 in AdWords ogni mese.

Nicchia n. 2 – $ 100.000 / mese su AdWords

Niche # 2 – Abbigliamento sportivo – pensa a marchi sportivi come Adidas, Nike e New Balance ma su scala ridotta e concentrati su un tipo di sport. Questa azienda sta spendendo più di $ 100.000 al mese per oltre 57.000 parole chiave secondo Spyfu.

Nicchia n. 3 – $ 60.000 / mese su AdWords

Niche # 3 – Provider di soluzioni IT – un mercato globale, la maggior parte delle persone che gestiscono un sito ne avranno bisogno. Ci sono altri 10-15 grandi giocatori in questo campo. Questa azienda offre 3.846 parole chiave su Google e spende circa $ 60.000 al mese.

Niche # 4 – $ 9.500 / mese su AdWords

Niche # 4 – Fornitore di servizi Web. Questa azienda è una delle startup più interessanti di qualche anno fa. (Sono sorpreso di vederli spendere quasi $ 10.000 al mese in AdWords).

Nicchia n. 5 – $ 71.500 / mese su AdWords

Niche # 5 – Prodotti finanziari globali. Lo schermo catturato è l’analisi di uno dei più grandi giocatori in questa nicchia. Nel 2000 avevo due siti Web in questo settore: non sarei sorpreso di vedere le aziende spendere più di $ 100.000 al mese in AdWords.

Nicchia 6 – $ 24.200 / mese su AdWords

Niche # 6 – Fornitore di servizi Web. Questo sito Web è un sito affiliato e non vende i propri prodotti. Il proprietario del sito spende oltre $ 20.000 al mese in annunci PPC.

Commissione Junction

Un altro metodo che uso spesso per giudicare la redditività di una nicchia è quello di esaminare i numeri di CJ.

Accedi a CJ.com e cerca commercianti nella nicchia che stai studiando.

  • Ci sono commercianti rilevanti?
  • Questi commercianti offrono buone commissioni?
  • Questi commercianti pagano i loro affiliati?

Puoi utilizzare Guadagni di rete (la barra verde) come un potenziale indicatore di guadagno.

Vedi l’immagine sotto per capire come interpreto i numeri in CJ.

Guadagni di rete = Quanto pagano gli inserzionisti rispetto al totale. Guadagni di rete più alti = più affiliati nel programma ;. EPC 3 mesi = Guadagno medio per 100 clic = Quanto è proficuo questo programma di affiliazione a lungo termine; EPC 7 giorni = Guadagno medio per 100 clic = È un prodotto stagionale?

Metodo n. 2: Facebook

Puoi fare molto di più che condividere foto di viaggio e pubblicare aggiornamenti di stato su Facebook.

Il più grande social media del mondo è in realtà un ottimo strumento per comprendere la nuova nicchia in cui ti stai inserendo. Scopri di più sul tuo pubblico target, insegui i tuoi concorrenti, trova un angolo per affrontare la tua nicchia e così via.

Dimostrerò queste funzioni usando esempi.

Utilizzare la propria pagina Facebook per comprendere la propria base di fan

Se hai già una pagina Facebook (puoi crearne una prima di iniziare un blog, è gratuita), il primo posto da guardare è la tua base di fan. Immergiti nel profilo di alcuni di questi fan e presta attenzione ai loro dati demografici (maschio / femmina, luoghi, coniugato / single / divorziato, età, ecc.) E ai loro interessi.

Utilizzo dei suggerimenti di Facebook per trovare concorrenti

Per coloro che possiedono una pagina Facebook, vai a Statistiche> Panoramica> Pagine da guardare. Qui puoi trovare e confrontare pagine simili suggerite da Facebook. È possibile fare clic su ciascun collegamento per scoprire post popolari pubblicati in queste pagine.

Pagine da guardare – secondo il suggerimento di Facebook in una delle pagine che gestisco.

Utilizzando la Pagina rilevante di Facebook per trovare ancora più concorrenti

Supponiamo che sto iniziando un blog sulla ricerca di lavoro, ecco cosa farò per scoprire siti Web e pagine Facebook pertinenti.

  1. So che Monster è uno dei principali attori nella nicchia delle offerte di lavoro, quindi inizierò con loro. Per prima cosa, estrarrò la pagina Facebook di Monster tramite la ricerca di Google (cerca “Pagina Facebook di Monster Job”).
  2. Successivamente estrarrò l’id della pagina usando questo strumento gratuito – Trova il mio ID Facebook (il numero ID della pagina Monster è 87877000648).
  3. Sostituisci X nel seguente URL “https://www.facebook.com/pages/?frompageid=X” e incollalo nel tuo browser.
  4. Ed è così che ho trovato più di 20 pagine simili nella nicchia della lista dei lavori (vedi immagine a destra).

Come utilizzare le informazioni di Facebook

C’è molto che puoi fare con l’elenco dei concorrenti e i dettagli dei fan che hai a portata di mano.

Eccoti qualche idea per iniziare:

  • Insegui l’attività dei grandi giocatori su Facebook e apprendi le loro strategie di marketing.
  • Scopri gli argomenti di tendenza nella tua nicchia: qual è l’ultimo clamore in città? Riesci a trovare una nuova prospettiva per il tuo blog osservando queste tendenze?
  • Espanditi in una nuova nicchia osservando le attività degli altri giocatori: è così che ho scoperto la nicchia tipografica studiando i blog di web design (CSS / jQuery / HTML5).
  • Comprendi il tuo pubblico di destinazione – Dove trascorrono il tempo online? Quali sono i loro problemi? Potete fornire una soluzione?
  • Scopri perché le persone acquistano dai tuoi concorrenti: puoi fornire qualcosa di simile e guadagnare?
  • Scopri perché le persone non acquistano dai tuoi concorrenti – I loro prodotti sono troppo noiosi? Forse non lo stanno commercializzando nel modo giusto. Puoi fare qualcosa di meglio e conquistare i loro visitatori?
  • Scrivi titoli e contenuti migliori – Scopri quali post di Facebook ottengono il massimo coinvolgimento, scrivi titoli simili.

Metodo n. 3: ricerca di parole chiave della vecchia scuola

Sono sicuro che ormai hai sentito parlare della ricerca di parole chiave.

Oppure aspetta … non l’hai fatto? Beh, non sto battendo di nuovo un cavallo morto, quindi ecco una buona lettura per i principianti .

Perché la ricerca per parole chiave?

Parole chiave coda lunga vs coda corta. Fonte immagine: Send In The Fox

La ricerca di parole chiave viene di solito eseguita all’inizio di una campagna SEO. Il suo obiettivo, il più delle volte, è identificare le parole chiave cercate frequentemente (sia essa corta o lunga) e impostare le indicazioni per la campagna.

Cosa c’è di più nei dati delle parole chiave?

Ma come molti esperti di marketing sanno, c’è molto altro da sfruttare da questi dati di parole chiave. Con il giusto set di parole chiave, possiamo anche comprendere meglio quanto segue (e potremmo anche individuare nuove opportunità di business):

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Livello di competizione

Più ricerche = richiesta maggiore; più risultati restituiti in una pagina dei risultati di ricerca = offerta superiore.

Marchi e nomi rilevanti

Esempi: per fotocamere – Nikon, Canon, Sony; per una vacanza in luna di miele – Bali, Maldive, Hawaii; per web hosting – iPage, BlueHost, Hostgator; per le celebrità – Taylor Swift, Linkin Park, Bruno Mars.

Intenzioni dei ricercatori

In generale, l’intenzione di acquisto è maggiore quando ci sono molte ricerche su “recensione widget”, “numero e nome modello widget”, “10 migliori marche widget”, “acquista widget online”. Al contrario, le ricerche di “cronologia widget”, “widget di reclamo” o “creazione di widget” sono meno probabili convertite in transazioni commerciali.

Valore commerciale

Più inserzionisti fanno offerte per un determinato termine di ricerca, maggiore è il valore commerciale per quel termine di ricerca.

Utilizzo della ricerca per parole chiave per studiare una nicchia: dimostrazione rapida

All’inizio, molti webmaster (nota – all’epoca “blogger” non era ancora un termine popolare) si affidavano a uno strumento chiamato “Overture” – dove puoi semplicemente inserire un termine di ricerca e il sistema ti darà una vaga cifra di quanto spesso viene cercato quel termine, gratuitamente. Confronteremo quindi questi numeri con la quantità di risultati restituiti e giudicheremo la competitività (e la redditività) di una nicchia.

Ora che Overture non esiste più, difficilmente possiamo ottenere dati di parole chiave affidabili gratuitamente.

Google Keyword Planner è uno dei pochissimi strumenti per parole chiave che sto ancora utilizzando oggi (gli altri due sono Google Trends e Ubersuggest ).

Nelle immagini seguenti, mostrerò come utilizzo questi strumenti per studiare una nicchia e interpretare i dati ottenuti. Questo processo potrebbe richiedere molto tempo (meno di 30 minuti) o potrebbero essere necessari giorni per il completamento. Dipende dalla dimensione del tuo elenco di parole chiave e dalla profondità con cui desideri immergerti per comprendere il panorama aziendale.

Nicchia: poster di film

I poster dei film sono sempre stati uno dei miei oggetti da collezione preferiti. Non li colleziono davvero ma apprezzo l’arte e il valore sentimentale in essi. Vediamo se potremmo trasformare il mio interesse in un’idea di blog redditizia. Nota che non ho fatto alcuna ricerca prima di scrivere questa guida, quindi sono curioso come te in questo momento.

Google Trends

Prima diamo un’occhiata a Google Trends.

Guardando il grafico, sembra che l’argomento stia perdendo trazione su Internet, il che è assolutamente logico se guardi il tempo che le persone trascorrono su YouTube in questi giorni.

Scorrendo verso il basso, possiamo anche vedere che la maggior parte dei ricercatori si trova negli Stati Uniti, in Kenya, India, Australia e Canada.

Per capire meglio il grafico, spesso confronto una tendenza di ricerca sconosciuta con qualcosa che conosco. In questo esempio, ho aggiunto il termine di ricerca “recensione di hosting”. Puoi vedere che relativamente ci sono più persone che cercano “poster di film”.

Google Keyword Planner

Successivamente, andremo a Google Keyword Planner per avere altre idee.

Digita “poster del film” nella casella di ricerca e premi “Ottieni idea”.

La prima pagina dei risultati (vedi immagine sotto) mostra che ci sono molte ricerche di poster di film vintage (oltre 41.900 ricerche mensili), poster di film horror (oltre 5.600 ricerche mensili), poster di film di guerre stellari, poster di film classici (oltre 3.400 ricerche mensili ), Manifesti di film di Hollywood (oltre 1.600 ricerche mensili) e così via. Inoltre, vi è anche una domanda relativamente elevata di informazioni sulla creazione dei propri poster di film (circa 22.000 ricerche mensili).

Statistiche delle parole chiave pertinenti da Google Keyword Planner.

Per approfondire, possiamo fare clic sulla parola chiave per maggiori dettagli. Qui è dove possiamo capire meglio l’intenzione dei ricercatori. Presta attenzione al tipo di informazioni che i ricercatori stavano cercando. Possiamo individuare le intenzioni di acquisto in queste ricerche (se il nostro piano è di vendere direttamente i poster dei film)? Inoltre, queste frasi chiave possono essere i nostri argomenti di blog.

Frasi chiave contenenti “Crea poster per film”: molto probabilmente questi utenti sono alla ricerca di tutorial e accessori per la stampa.

Ubersugggest

Per avere una visione ancora più ampia del nostro argomento, andiamo a Ubersuggest per ulteriori idee per le parole chiave.

Forse i poster dei film puzzle sono una buona idea di business online?

Torna a Ricerca Google

E se preferiamo non vendere prodotti fisici? Sai, non è divertente gestire inventari e logistica. Possiamo semplicemente blog e vendere spazi pubblicitari? Per rispondere a questa domanda, proviamo alcune ricerche pertinenti su Google e vediamo se siamo in grado di individuare eventuali inserzionisti o programmi di affiliazione.

Inoltre, puoi dare un’occhiata più da vicino all’approccio di marketing degli inserzionisti: pubblicizzano sui blog in cima agli annunci di ricerca? In tal caso, che tipo di blog? Puoi vendere annunci direttamente a questi commercianti? Per stimare la redditività di questo argomento, possiamo applicare questi dati di parole chiave a Spyfu per determinare quanto spendono gli inserzionisti.

Per approfondire, potremmo voler scavare nei risultati di ricerca organici (backlink del sito, ottimizzazioni onpage, condivisioni sui social media, ecc.) Per vedere quanto sia difficile / facile competere in termini di SEO.

I soldi!

Prendere una decisione: piccolo vs grande stagno?

Ora che abbiamo tutte le informazioni di mercato necessarie, è tempo di decidere. Dovremmo saltare dentro? È una buona nicchia? Quale sarebbe un buon angolo per avvicinarsi a questa nicchia? Lascio a te per trarre la conclusione.

Una cosa, tuttavia, vorrei chiarire prima di concludere questa sezione – riguarda il modo in cui si decide su una nicchia.

Un certo numero di esperti consiglia ai neofiti di evitare una forte concorrenza SEO e scegliere un campo di gioco più piccolo quando si sceglie una nicchia.

“Sii un grosso pesce in un piccolo stagno”, dicono.

Credo l’esatto contrario. Dovresti provare il grande stagno (obiettivi di ricerca mirati con una forte domanda e molti grandi concorrenti) perché è lì che si trovano il pubblico e il denaro.

Blog sul traffico: chi è il tuo pubblico? Cosa vogliono? Dove trovarli?

Ancora con me?

Passiamo ora al fattore chiave n. 2: traffico mirato

Per guadagnare soldi decenti dal tuo blog, devi attirare traffico sufficiente e mirato.

Ottenere un pubblico mirato (e servire le informazioni che desiderano) è sempre stata la chiave del successo online.

Più traffico mirato ottiene il tuo blog, più soldi puoi guadagnare.

È semplice matematica.

Diciamo che gestisci un blog fai-da-te e vendi arte artigianale. Il tasso di conversione medio del tuo blog è del 3% e il valore medio di conversione è di $ 25. In media, per ogni 100 visitatori effettuerai 3 vendite e $ 75. Se il numero di visitatori target arriva a 200, teoricamente ci saranno sei vendite e $ 150 di profitto lungo la strada.

Suggerimenti sul traffico del blog intelligente dal team WHSR

Quindi, come attiri traffico mirato per un nuovo blog? È qui che iniziano le tue abilità di web marketing. Pensa all’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO), al social media marketing (SMM), al passaparola, all’email marketing e così via.

In passato ci siamo occupati molto della costruzione di traffico blog da motori di ricerca e social media. Di seguito sono riportati alcuni dei migliori da leggere e aggiungere ai segnalibri.

Comprendi il tuo pubblico

Social media marketing

Content Marketing

Networking con altri blogger / Passaparola

Ottimizzazione del motore di ricerca

I miei consigli sul traffico del blog personale

Per evitare di ripetere ciò che è già stato detto (e di darti suggerimenti attuabili per iniziare subito), ti darò un breve elenco di tattiche specifiche che funzionano bene per me.

1. Pubblicazione degli ospiti

Indipendentemente da come Google si oppone alle pratiche di pubblicazione degli ospiti, questa strategia funziona. Scrivere post di ospiti di qualità sui blog di altri è semplicemente il modo più efficiente per raggiungere un pubblico mirato e creare lettori di blog.

Se non conosci la pubblicazione degli ospiti, in passato Lori ha scritto una guida dettagliata per la pubblicazione degli ospiti , vai a dare un’occhiata.

La chiave del successo, secondo me, è trovare i blog giusti, quelli con lettori reali e follower sui social media. Puoi utilizzare Topsy o Buzz Sumo per individuare blog e influencer famosi nel tuo settore. In alternativa, puoi semplicemente dare un’occhiata più da vicino alla sezione dei commenti per vedere se i lettori interagiscono con i blogger. Tieni sempre presente che stai blog per veri lettori (quindi la qualità dei tuoi contenuti è fondamentale). Dimentica di pubblicare post su blog con Google PR elevato ma zero lettori: questa pratica semplicemente non funziona più nel 2015.

2. Posto di crowdsourcing

Lavoro di squadra.

I post di crowdsourcing sono un buon modo per fare rete con altri blogger nella tua nicchia e condividere l’attenzione dei follower sui social media.

Ho ottenuto (e ho visto molti altri ottenere) alcuni buoni risultati con questa strategia. Questo post scritto da Sue Anne Dunlevie ( 21 esperti rivelano il loro più grande rischio che ha ripagato ), ad esempio, ha raccolto più di 500 azioni sociali e 80 commenti. Un altro post di crowdsourcing sul marketing Triberr che ho recentemente incontrato (di Abrar Mohi Shafee) ha raccolto più di 1.000 tweet in un periodo molto breve.

3. Facebook ad

Facebook è un modo economico (arriva a $ 0,06 / clic web in determinati settori) per attirare nuovi visitatori mirati. La parte difficile della pubblicità su Facebook è che è necessario testare molto (diverse versioni di annunci, diversi paesi, diversi interessi, ecc.) Per avere successo.

Ecco alcuni esempi di annunci che ho fatto su Facebook di recente.

4. Condividi i post del blog su altri siti popolari

Promuovi il tuo blog su siti che sindacano i contenuti altrui; autopromozione, elemosina, corrompi o ricatta (ok, sto scherzando) l’editor per accettare i feed del tuo blog nella loro sindacazione.

Assicurati che i tuoi nuovi post rimandino ai tuoi vecchi contenuti per attirare traffico. Il blog WHSR è distribuito su numerosi siti popolari tra cui Social Media Today e Business 2 Community .

5. Partecipa alle conferenze

Fai nuove amicizie con i blogger e promuovi i blog degli altri online. Non mi piace particolarmente parlare con estranei (onestamente sono molto cattivo).

Tuttavia, la mia precedente visita a WebSummit 2014 a Dublino mi ha portato una nuova esperienza e devo ammettere che è un modo efficace per promuovere un blog.

6. Commenti sul blog

Lascia commenti costruttivi sui blog degli altri (non spam!). Scrivi in ​​un modo che induca le persone a scoprire di più su di te.

Ecco un ottimo esempio di qualcuno che l’ha fatto bene .

Per i principianti, il signor Miller approfondisce alcuni dettagli, offrendo una prospettiva unica pertinente al post originale e allo stesso tempo facendo sapere ai lettori di lui e della sua rilevanza per l’argomento. Condividendo la propria esperienza, mostra la propria esperienza nel campo della ricerca, guadagnando la mia attenzione e attirandomi a saperne di più su di lui … così tanto che ho cliccato sul suo profilo Moz e ora lo seguo su Twitter.

7. Pubblicazione sul forum

Trova i forum pertinenti nella tua nicchia ( ricerca di Google “parola chiave” + inurl: forum ), pubblica contenuti / risposte utili, promuovi il tuo sito su link di firma o rilascia link nei post del tuo forum, ma solo quando è appropriato.

8. community Google+

La community di Google+ funziona in modo analogo al forum: la chiave del successo è fornire molte informazioni preziose ai membri della community in cambio di follower sui social media e traffici di blog.

9. Offrire strumenti gratuiti e omaggi

Tutti adorano gli omaggi. Dopo tutto, a chi non piace ricevere qualcosa gratis?

Tuttavia, tieni presente che non tutti gli omaggi sono buoni da soli. Devi offrire qualcosa di richiesto in modo da dare al pubblico un motivo per parlare e condividere il tuo blog sui social media. Ricorda che tutto questo riguarda il traffico.

La mia attività principale in Web Hosting Secret Revealed (WHSR) è la promozione di servizi di hosting. Piuttosto che spremere nell’affollata SERP di Google, ho trovato migliori probabilità di colpire i web designer che probabilmente hanno bisogno dei miei consigli di hosting. Per ottenere un posto con quel pubblico, ho creato un sacco di omaggi.

Quei carichi di icone gratis ? Sì – omaggi rivolti al mio pubblico principale.

Le icone gratuite in realtà hanno attirato molta attenzione dalla blogosfera, portando nuovi visitatori e follower sui social. Se sei interessato, questi sono solo alcuni dei blog che presentano le nostre icone gratuite.

10. Twitter

I follower social sono direttamente correlati alle entrate.

Entrate vs follower su Twitter

Molti blogger si chiedono quale metrica fidarsi quando si tratta di aumentare le loro entrate. I ragazzi di Authority Hacker hanno correlato le entrate con un sacco di metriche e nulla si è avvicinato ai follower sui social di Twitter. Se vuoi aumentare le tue entrate, concentrati sul collegamento con le persone sui social media e sul loro coinvolgimento con i tuoi contenuti. Questo è il tuo colpo migliore per migliorare i tuoi profitti!

Aumenta il traffico e i follower di Twitter

Alcuni suggerimenti rapidi per aumentare i tuoi follower e il traffico diretto da Twitter:

  • Tweet frequentemente. Per fare in modo che i tuoi follower ritwittino e facciano clic sui link dei tuoi tweet, dovrai prima comparire sulla loro bacheca di Twitter. Per fare ciò uso un plugin chiamato Revive Old Post e passo 20–25 minuti a giorni alterni su Commun.it per interagire con i miei follower su Twitter.
  • Connettiti veramente con i tuoi follower. Un semplice messaggio personale è 100 volte migliore di eliminare centinaia di messaggi in scatola.
  • Sii iperattivo: rispondi ai tweet di altri, unisciti a conversazioni popolari e tweet hashtag di tendenza.

TL; DR

Se solo potessi darti solo tre chiavi da asporto, sarebbe:

  1. Sì, puoi guadagnarti da vivere tramite il blog. Alcuni dei migliori blogger guadagnano regolarmente quasi sei cifre al mese.
  2. I modi migliori per monetizzare il tuo blog: pubblicità, marketing di affiliazione, vendita di prodotti e servizi propri.
  3. La qualità dei contenuti del tuo blog è fondamentale. Ma per iniziare a fare soldi, il tuo blog deve anche trovarsi in una nicchia redditizia e ottenere traffico mirato sufficiente.

Agire!

In questo post ho condiviso più di una dozzina di tattiche, suggerimenti e idee per il blog di guadagno personale. Sarei molto, molto felice se questo ispirasse alcuni di voi a fare il passo successivo e iniziare a monetizzare il blog usando le strategie menzionate.

Ecco un ultimo promemoria prima di concludere questo post: i risultati provengono dall’azione.

Molti di quelli che sono venuti da me in passato disponevano di risorse sufficienti (competenze, conoscenze, tempo) per avviare un blog e fare soldi. Ma fallirono, perché avevano anche più scuse per ritardare i loro piani e aspettare che le stelle si allineassero.

Posso solo mostrarti la strada e rimuovere alcuni ostacoli lungo la strada. Per avere successo, dovrai percorrere la strada da solo.

Condividi la tua esperienza con me

Hai un piano dopo aver letto questo? Qual è il tuo prossimo piano d’azione per iniziare a monetizzare il tuo blog? Si prega di condividere con me nella sezione commenti qui sotto. Sono ansioso di sentirlo e vorrei aiutare il più possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Hai bisogno d'aiuto?!  Contattaci qui

Close