Cerca

Come fare pubblicità su Google e potenziare il tuo Business nel 2020

La pubblicità di Google è una piattaforma pubblicitaria pay-per-click economica che aiuta a generare lead e ad aumentare le vendite consentendo alle aziende di apparire accanto ai risultati di ricerca di alto livello per parole chiave specifiche. Per fare pubblicità su Google, imposta un account Google Ads Manager, fai clic su “+” per avviare il nuovo processo di creazione della campagna e segui le istruzioni per completare tutti i passaggi.

Google Ads offre alle aziende una buona strategia a breve termine per ottenere rapidamente risultati di ricerca; la strategia a lungo termine per essere trovati nella ricerca è attraverso un sito web ottimizzato per i motori di ricerca che è stato creato per essere trovato nella ricerca. Se il tuo sito non si classifica, prova a lasciare il tuo sito ai professionisti di Hibu . Lì otterrai un web design esperto e un sito che si classifica organicamente. Inizia oggi .

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Visita Hibu

Che cosa sono gli annunci Google?

Google Ads (precedentemente Google AdWords) è una piattaforma pubblicitaria self-service, pay-per-click che consente alle aziende di creare e lanciare annunci di ricerca e display. Gli annunci della rete di ricerca, il tipo di rete pubblicitaria più popolare, sembrano quasi identici ai normali risultati di ricerca, con l’unica differenza che la piccola parola “Annuncio” in verde. Google Ads verrà visualizzato nella parte superiore e inferiore di una pagina dei risultati di ricerca.

Esempio di annunci Google nei risultati di ricerca

Esempio di annunci Google nei risultati di ricerca

Come funziona la pubblicità di Google

Gli annunci Google sono una forma di marketing sui motori di ricerca e fanno parte della piattaforma pubblicitaria pay-per-click (PPC) di Google, in cui le aziende creano, lanciano e gestiscono annunci attraverso il proprio gestore di annunci self-service. Gli annunci di solo testo vengono creati dalle aziende, che vengono quindi visualizzati nei risultati di ricerca in base a una serie di fattori, tra cui parole chiave e contenuto dell’annuncio, tipi di dispositivo, ora del giorno e posizione dell’utente pertinenti. Gli inserzionisti pagano solo quando gli utenti fanno clic sui loro annunci.

Gli inserzionisti dovrebbero iniziare creando un account Google Ads Manager. Successivamente, fai clic sul segno “+” nella home page di Ads Manager per avviare il nuovo processo di creazione della campagna. Qui ti verrà richiesto di completare tutti i passaggi necessari per la creazione di annunci, dall’introduzione del budget giornaliero alla scelta di una posizione, la scelta di parole chiave target, la regolazione delle impostazioni generali dell’annuncio e, infine, la scrittura del tuo annuncio Google.

Dopo aver completato il processo di creazione della nuova campagna, Google esaminerà il tuo annuncio. Questo generalmente richiede circa 24 ore. Se il tuo annuncio non viola nessuna delle norme pubblicitarie di Google , verrà approvato e pubblicato. Sarà quindi idoneo per la visualizzazione nei risultati di ricerca in base alle parole chiave e alle impostazioni della campagna scelte. Una volta che un annuncio è pubblicato, gli inserzionisti possono modificare l’annuncio per migliorarne il rendimento, tra cui la modifica delle parole chiave, l’alterazione del budget o la sospensione della campagna.

Una campagna pubblicitaria di Google di successo tiene conto di ciò che gli utenti stanno cercando, quando effettuano la ricerca e quale copia dell’annuncio sarà più avvincente. Se creato in modo ponderato e funzionante, un annuncio Google può aumentare notevolmente le conversioni e le vendite per la tua attività rivolgendosi a coloro che sono pronti per l’acquisto.

Come fare pubblicità su Google in 10 passaggi

Le campagne pubblicitarie di Google possono essere impostate in appena 10 passaggi seguendo il processo di creazione della “nuova campagna”, che guida gli utenti attraverso ogni passaggio. Per iniziare, accedi a Google Ads Manager e fai clic sull’icona “+” per creare una nuova campagna. Successivamente, seleziona il tuo obiettivo, il tipo di campagna e la rete. Quindi, imposta gruppi di annunci, crea annunci, conferma e avvia la tua campagna e infine monitora e ottimizza la tua campagna.

Ecco come creare una campagna di annunci Google in dieci passaggi:

1. Accedi a Google Ads Manager e crea una nuova campagna

Per creare una nuova campagna di Google Ads, iniziare accedendo a Google Ads Manager. Se non disponi già di un account Google Ads Manager, visita Google per registrarti. Una volta in Google Ads Manager, vai alla scheda “Campagne” nel menu verticale a sinistra. Dalla scheda campagne, trova e fai clic sul pulsante “Crea” nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, quindi seleziona “Nuova campagna” dalle opzioni a discesa.

Crea una nuova campagna di annunci Google

Crea una nuova campagna di annunci Google

2. Seleziona il tuo obiettivo di marketing e il tipo di campagna

Il primo passo nel processo di creazione della nuova campagna pubblicitaria è selezionare il tuo obiettivo di marketing. Attualmente ci sono sei obiettivi di marketing: vendite, lead, traffico del sito Web, considerazione del prodotto e del marchio, consapevolezza e portata del marchio e promozione delle app. Puoi anche scegliere di non selezionare un obiettivo di marketing selezionando l’opzione finale “Crea una campagna senza la guida di un obiettivo”.

Tieni presente che esistono tre opzioni per gli annunci della rete di ricerca di Google (vendite, lead e traffico del sito Web) e sei obiettivi tra la rete di ricerca e la Rete Display di Google. Ognuno ha i suoi usi. Consulta il nostro articolo sui suggerimenti per la rete di visualizzazione per sfruttare al meglio ogni tipo.

Ecco i sei obiettivi di marketing disponibili per le campagne pubblicitarie di Google:

  • Vendite (ricerca): genera vendite da Google Ads online, in negozio, per telefono o in-app per telefono tramite ricerca, display, video, acquisti e annunci intelligenti.
  • Lead (ricerca): indirizza i lead attraverso annunci che incoraggiano un’azione specifica utilizzando la ricerca, la visualizzazione, i video, gli acquisti e gli annunci intelligenti.
  • Traffico del sito Web (ricerca): aumenta il numero di visitatori che accedono al tuo sito Web utilizzando annunci di ricerca, display, shopping e video.
  • Considerazione sul prodotto e sul marchio: incoraggiare gli utenti a esplorare i propri servizi e prodotti attraverso annunci display e video.
  • Consapevolezza e portata del marchio: aumentare la consapevolezza del marchio raggiungendo un pubblico più ampio utilizzando annunci display e video.
  • Promozione dell’app: incentiva le interazioni e le installazioni della tua app tramite gli annunci dell’app.
Obiettivi di marketing per le campagne pubblicitarie di Google

Obiettivi di marketing per le campagne pubblicitarie di Google

Dopo aver selezionato il tuo obiettivo, ti verrà richiesto di selezionare il tipo di campagna. Seleziona “Cerca” per creare annunci di testo da visualizzare nei risultati di ricerca di Google e fai clic su “Continua”.

Tipi di campagna per annunci Google

Tipi di campagne per annunci Google

Successivamente, seleziona il punto di conversione o come desideri raggiungere il tuo obiettivo pubblicitario di Google. Le opzioni che ti verranno fornite si baseranno sull’obiettivo precedentemente selezionato. Ad esempio, se hai selezionato “Lead” per il tuo obiettivo, ti verrà data la seguente opzione: visite al sito Web, telefonate, visite in negozio, download di app o lead dagli invii. È possibile selezionare più opzioni. Quindi, inserisci le informazioni richieste in base alle opzioni selezionate.

Seleziona i punti di conversione per la nuova campagna di annunci Google

Seleziona i punti di conversione per la nuova campagna di annunci Google

3. Crea il nome della campagna e seleziona Rete

Nella schermata seguente, crea un nome di campagna e seleziona la tua rete pubblicitaria. Il nome della tua campagna è visibile solo a te, quindi scegli un nome per identificare facilmente gli annunci specifici. Quindi, seleziona la tua rete pubblicitaria, cerca (annunci di testo che compaiono nei risultati di ricerca di Google) o visualizza (banner pubblicitari che compaiono su siti di terze parti). Si consiglia a coloro che non conoscono la pubblicità di Google di iniziare con la rete di ricerca per ottenere il massimo controllo sugli annunci.

Inserisci il nome della campagna e seleziona Rete per la nuova campagna pubblicitaria di Google

Inserisci il nome della campagna e seleziona la rete per la nuova campagna di annunci Google

4. Seleziona Impostazioni di targeting per pubblico

Nella pagina seguente, ti verrà chiesto di inserire le tue preferenze di targeting per pubblico in base alla località e alle lingue. Hai anche la possibilità di inserire impostazioni di pubblico più avanzate, ad esempio per affinità di pubblico, interessi e dati demografici generali dell’utente, utilizzando le schede “Cerca”, “Sfoglia” e “Idee” nella sezione “Pubblico”.

Seleziona le posizioni da scegliere come target

In questa schermata, ti verrà richiesto di selezionare le posizioni in cui desideri che il tuo annuncio venga visualizzato. Puoi scegliere tra tutti i paesi, gli Stati Uniti e il Canada, solo gli Stati Uniti, oppure l’opzione di inserire località specifiche, che possono essere stati o città. Sii specifico con il targeting per località per garantire che i tuoi annunci vengano mostrati alle persone giuste. Ad esempio, se ti rivolgi a un mercato locale specifico, non avrebbe senso pubblicare il tuo annuncio in tutti gli Stati Uniti

Seleziona Targeting per località per Google Ads

Seleziona il targeting per località per Google Ads

Seleziona posizioni da escludere (facoltativo)

Oltre a selezionare le località di destinazione, gli inserzionisti possono anche scegliere di escludere località. Ad esempio, una società di costruzioni commerciali con sede in Delaware offre i propri servizi in tutto lo stato, quindi si rivolge a Delaware. Tuttavia, ci sono un paio di città in cui non offre i suoi servizi, quindi esclude quelle città. Per fare ciò, utilizzare la barra di ricerca in “Trova un’altra posizione” e selezionare “Escludi” dalle opzioni visualizzate accanto alla posizione che si desidera escludere.

Escludi posizioni in Google Ads

Escludi posizioni in Google Ads

Usa targeting per raggio (opzionale)

Per un maggiore controllo sulla strategia di targeting per località, utilizza l’opzione “Ricerca avanzata”. Lì puoi indirizzare gli utenti entro un certo raggio scegliendo “Targeting per raggio”. Ciò è particolarmente utile per le attività commerciali che vogliono essere sicure che il loro annuncio venga visualizzato solo da coloro che si trovano nelle immediate vicinanze per visitarli. Ad esempio, se sai che le persone in genere non viaggiano più di 10 miglia per visitarti, imposta il raggio su 10 miglia.

 Escludi posizioni in Google Ads

Escludi posizioni in Google Ads

Immettere le impostazioni della posizione

Successivamente, fai clic sulla freccia a discesa accanto a “Opzioni posizione” per espandere le impostazioni della posizione. Seleziona il tipo di targeting per località che desideri per i tuoi annunci: “persone in, o che mostrano interesse per le tue località target (consigliato)”, “persone in, o regolarmente in, località target” o “persone che cercano il tuo località target. ” Puoi anche scegliere di escludere posizioni, il che è utile se ci sono posizioni in cui non desideri che i tuoi annunci vengano visualizzati.

Impostazioni delle opzioni di posizione in Google Ads

Impostazioni delle opzioni di posizione in Google Ads

Seleziona lingue (opzionale)

Dopo aver configurato il targeting per località, seleziona le lingue parlate dal pubblico di destinazione o dai clienti. Per fare ciò, fai clic sulla casella di testo “Inserisci una lingua”. Verrà visualizzato un elenco di opzioni in cui è possibile selezionare la lingua o le lingue dei propri clienti.

Seleziona le lingue per Google Ads

Seleziona le lingue per Google Ads

Configura targeting per pubblico (facoltativo)

Il passaggio finale del targeting degli annunci è la configurazione del targeting per pubblico. Ciò consente agli annunci non solo di essere mostrati agli utenti in base alla loro posizione, ma anche per interessi e dati demografici come il livello di istruzione e lo stato civile. Utilizza le schede Cerca, Sfoglia o Idee per vedere se sono disponibili opzioni di targeting per pubblico che aiuteranno i tuoi annunci a essere visualizzati a utenti qualificati. In tal caso, selezionali e, in caso contrario, passa al passaggio successivo.

Opzioni di targeting per pubblico di Google Ads

Opzioni di targeting per pubblico di Google Ads

5. Imposta il budget e le offerte

Successivamente, imposta il budget giornaliero dell’annuncio, che rappresenta l’importo massimo che desideri spendere per l’annuncio Google al giorno. Sebbene non vi sia una spesa pubblicitaria giornaliera minima richiesta, un buon punto di partenza per i nuovi inserzionisti è di $ 10 al giorno. Quindi, seleziona la tua strategia di offerta selezionando il tipo di interazione dell’annuncio su cui vuoi concentrarti: conversioni (consigliato), valore di conversione, clic o quota impressioni.

Budget pubblicitario di Google e impostazioni delle offerte

Budget pubblicitario di Google e impostazioni delle offerte

6. Creare estensioni annuncio

Successivamente, imposta le estensioni annuncio. Queste sono ulteriori righe di testo che compaiono sotto il tuo annuncio. Non ci sono spese aggiuntive legate all’uso delle estensioni annuncio e non solo aggiungono più proprietà immobiliari al tuo annuncio, ma forniscono agli utenti più opzioni e valore, portando a annunci più efficaci. Aggiungi estensioni pertinenti a ciò che stai pubblicizzando facendo clic sulla freccia a discesa a destra. Al termine, fai clic sul pulsante “Salva e continua” nell’angolo in basso a sinistra.

Aggiungi estensioni annuncio alla campagna pubblicitaria di Google

Aggiungi estensioni annuncio alla campagna pubblicitaria di Google

7. Imposta gruppi di annunci e parole chiave

Dopo aver inserito tutte le impostazioni della campagna, il passaggio successivo consiste nell’impostare i gruppi di annunci. Questi sono raggruppati per prodotto o servizio, utilizzando un insieme condiviso di parole chiave. Ad esempio, uno studio dentistico potrebbe creare una campagna pubblicitaria di Google per promuovere la sua nuova linea di servizi di sbiancamento dentale e quindi utilizza un gruppo di annunci per lo sbiancamento laser e un altro per i trattamenti di sbiancamento del gel, ciascuno con le proprie parole chiave.

Imposta gruppi di annunci per Google Ads

Imposta gruppi di annunci per Google Ads

Seleziona parole chiave

Successivamente, seleziona le parole chiave, ovvero i termini o le frasi che gli utenti inseriscono in Google quando utilizzano il motore di ricerca. Quando imposti il ​​tuo annuncio, puoi scegliere quali parole chiave vuoi che vengano visualizzate. Google ti suggerirà parole chiave da utilizzare in base al contenuto del tuo sito Web e ti farà sapere quanto è popolare una parola chiave. Dovrai anche selezionare i tipi di corrispondenza delle parole chiave e inserire parole chiave a corrispondenza inversa per indicare a Google quando non visualizzare l’annuncio.

Dave Power, fondatore di Hiri“Se la concorrenza è troppo elevata, prova a trovare parole chiave alternative o più specifiche. Ad esempio, invece di utilizzare “client di posta elettronica”, provare “client di posta elettronica per Windows”. In questo modo, ti rivolgi in modo specifico alle persone che cercano un client di posta elettronica per Windows. Queste parole chiave potrebbero avere un volume di ricerca più basso, ma rappresentano una nicchia nel mercato che i tuoi concorrenti non stanno utilizzando. Il costo per clic sarà inferiore e le possibilità di raggiungere le persone giuste saranno più elevate. “

– Dave Power, Fondatore, Hiri

Scegli i tipi di corrispondenza delle parole chiave

Quindi, selezionare i tipi di corrispondenza. Google Ads utilizza i tipi di corrispondenza delle parole chiave per determinare quando visualizzare l’annuncio in base a varie combinazioni delle parole chiave. I tipi di corrispondenza consentono diverse varianti di parole chiave o termini di ricerca, come la visualizzazione dell’annuncio quando un utente cerca “scarpe da tennis bianche” o “scarpe bianche per tennis” per le parole chiave di “scarpe da tennis bianche”.

Esistono quattro diverse opzioni di corrispondenza delle parole chiave tra cui scegliere:

  • Corrispondenza generica : questo è il tipo di corrispondenza predefinito assegnato alle parole chiave e raggiungerà il pubblico più vasto tra le opzioni. Può sembrare una cosa positiva, ma poiché il tuo annuncio è idoneo a essere pubblicato quando una query di ricerca include una qualsiasi delle tue parole chiave in qualsiasi ordine (compresi i sinonimi), il tuo annuncio potrebbe essere pubblicato in ricerche non pertinenti.
  • Modificatore di corrispondenza generica: questa opzione ti dà un po ‘più controllo rispetto alla corrispondenza generica perché puoi bloccare determinate parole chiave in posizione. Devi solo aggiungere un “+” davanti a una parola per far sapere a Google che la ricerca deve includere quella parola per attivare il tuo annuncio. Ad esempio, se il tuo ristorante è specializzato in pizza nella zona di Dallas – e nessun altro tipo di cibo – potresti voler fare offerte sulla parola chiave “+ pizza a Dallas” in modo che il tuo annuncio non venga visualizzato quando qualcuno cerca “ristorante Dallas. ”
  • Frase corrispondenza: questa opzione offre un ulteriore livello di controllo. Con la corrispondenza a frase, i termini di ricerca devono essere nello stesso ordine delle parole chiave per attivare l’annuncio, ma possono esserci altre parole prima o dopo la frase. Pertanto, se la tua parola chiave è “ristorante Dallas”, il tuo annuncio non verrà visualizzato quando qualcuno cerca “ristorante Dallas”, ma potrebbe farlo se qualcuno cerca “miglior ristorante Dallas”. Per indicare a Google che desideri una corrispondenza a frase, devi inserire le virgolette attorno alla frase.
  • Corrispondenza esatta: questa opzione funziona esattamente come sembra. Affinché il tuo annuncio venga pubblicato, qualcuno dovrà cercare le parole chiave esatte nello stesso ordine e senza altre parole prima o dopo. Quindi, se desideri posizionare una corrispondenza esatta sul “ristorante Dallas”, il tuo annuncio non verrà pubblicato per la ricerca “miglior ristorante Dallas” o “ristorante a Dallas”. Devi inserire parentesi attorno alla frase se desideri che corrisponda esattamente (ad es. [Dallas restaurant]).

Coloro che pubblicizzano un prodotto o servizio generale (ad es. Scarpe da trekking) con una vasta gamma di prodotti e prezzi possono scegliere una corrispondenza generica dato che il loro annuncio sarà pertinente indipendentemente dal fatto che qualcuno stia cercando scarpe da trekking di alta gamma per uomo o scarponcini da trekking convenienti per bambini. Tuttavia, un’azienda che pubblicizza un prodotto specifico (ad es. Scarpe da trekking di alta gamma per bambini) vorrebbe scegliere un tipo di corrispondenza più rigoroso per evitare la visualizzazione di annunci per termini di ricerca irrilevanti.

Panoramica dei tipi di corrispondenza delle parole chiave di Google Ads
Tipo di corrispondenza delle parole chiave
grilletto
Esempio di parola chiave
Esempio di ricerca
Partita generica
Qualsiasi ricerca che contenga parole chiave o loro varianti, inclusi errori di ortografia
Scarpe da trekking da donna
Sottopiedi da trekking da donna
Modificatore di corrispondenza generica
Ricerche che contengono ciascuna delle parole chiave, in qualsiasi ordine
+ escursioni + scarponi + donne
Scarponcini da trekking per donna a buon mercato
Frase corrispondenza
Ricerche che includono quella frase come parte della ricerca e qualsiasi sua variazione
“Scarpe da trekking per donna”
Scarponcini da trekking economici per donna spedizione gratuita
Corrispondenza esatta
Ricerche identiche alle tue parole chiave
[scarponcini da donna]
Scarponcini da trekking per donna

I proprietari di piccole imprese dovrebbero utilizzare una combinazione di questi tipi corrispondenti per le loro parole chiave. La corrispondenza generica e la corrispondenza a frase sono buoni punti di partenza. La corrispondenza generica genererà il maggior numero di clic con il costo per clic (CPC) più basso; tuttavia, gli annunci possono essere visualizzati per termini di ricerca meno pertinenti, generando potenzialmente clic di qualità inferiore. La corrispondenza esatta avrà i clic più pertinenti ma genererà un volume inferiore di clic con un CPC più elevato.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Aggiungi parole chiave a corrispondenza inversa

Le parole chiave a corrispondenza inversa sono l’opposto delle parole chiave standard, in quanto indicano a Google quando non mostrare il tuo annuncio. Ad esempio, un’azienda che costruisce porte da garage di fascia alta userebbe “a buon mercato” come parola chiave a corrispondenza inversa per evitare che i propri annunci vengano mostrati a chi desidera una porta da garage a basso costo. Un altro esempio potrebbe essere un’agenzia di marketing che utilizza “lavori” come parola chiave a corrispondenza inversa per evitare che gli annunci vengano visualizzati quando gli utenti cercano “lavori di agenzia di marketing”.

Considera tutti i diversi modi in cui gli utenti potrebbero cercare le tue parole chiave. Aggiungi eventuali parole chiave non pertinenti all’elenco delle parole chiave a corrispondenza inversa. Un altro modo per farlo è rivedere frequentemente i termini di ricerca e aggiungere parole non pertinenti all’elenco di parole chiave a corrispondenza inversa per evitare di sprecare la spesa pubblicitaria per query di scarsa qualità.

Collin J. Slattery, fondatore di Taikun, Inc.“Desideri utilizzare parole chiave a corrispondenza inversa in modo che i tuoi annunci non vengano pubblicati per query che contengono parole che non ti piacciono. Ad esempio, la maggior parte delle piccole aziende non vuole che i propri annunci vengano pubblicati per una frase che include le parole “gratuito” o “economico”. “

– Collin J. Slattery, fondatore di Taikun, Inc.

8. Scrivi i tuoi annunci

Il passaggio finale è scrivere il tuo annuncio Google. Ecco come verrà visualizzato il tuo annuncio nei risultati di ricerca di Google. Dovrai scrivere due titoli (o un titolo e un titolo secondario) e una descrizione. Hai un numero limitato di caratteri per ciascuno – 30 caratteri per ciascun titolo e 90 per la descrizione – quindi assicurati che il tuo annuncio sia conciso e diretto al punto.

Scrivi un nuovo annuncio Google

Scrivi un nuovo annuncio Google

Scrivere un annuncio accattivante che attira le persone e le motiva a fare clic non è facile. Devi indicare chiaramente la tua offerta, ciò che fa la tua attività e dare agli utenti un motivo per fare clic sul tuo annuncio, il tutto in un numero limitato di caratteri. Per aiutarti a scrivere annunci efficaci, usa le parole chiave nella copia dell’annuncio, usa gli identificatori locali, rendi chiara la tua offerta e call to action (CTA) e usa le estensioni pertinenti per aumentare la probabilità che il tuo annuncio venga cliccato. Al termine della scrittura dei tuoi annunci, fai clic su “Salva e continua”.

Ecco sei cose da considerare quando scrivi il tuo annuncio Google:

  • Usa le tue parole chiave nel tuo annuncio: devi utilizzare le stesse parole chiave che stai proponendo nel tuo annuncio in modo che Google sia in grado di dire che l’annuncio è pertinente per le ricerche degli utenti.
  • Usa identificatori locali: se sei un’azienda locale, dovresti considerare l’utilizzo dei termini relativi alla posizione nella tua ricerca. Se qualcuno sta cercando “bbq Dallas”, il tuo annuncio con il titolo “Best BBQ in Dallas” avrà maggiori probabilità di essere pubblicato nei risultati ed essere altamente pertinente per una persona che cerca un ristorante nella tua zona.
  • Indica chiaramente le tue offerte: l’utente dovrebbe sapere immediatamente qual è la tua attività e come puoi aiutarti con quello che stanno cercando. Se possiedi un negozio che offre molti prodotti diversi, assicurati di abbinare il tuo annuncio alle parole chiave da cercare.
  • Fornisci agli utenti un motivo per fare clic sul tuo annuncio: ci sono tonnellate di risultati sulla prima pagina di una ricerca di Google. Devi dire loro perché dovrebbero scegliere la tua attività. Sei più conveniente, affidabile o affidabile? Hai recensioni e valutazioni fantastiche? Condividi tali informazioni nel tuo annuncio.
  • Avere un chiaro invito all’azione: gli utenti hanno maggiori probabilità di fare clic su un annuncio se vengono istruiti sui passaggi successivi. Esempi di questo sono “Chiama oggi per un preventivo gratuito” o “Inserisci il tuo codice postale per trovare i negozi più vicini a te.”
  • Includi una promozione: potresti voler includere un’offerta come “Sconto del 20% sulle scarpe oggi!” o “Spedizione gratuita!” È comprensibile se non si desidera offrire uno sconto oltre ai costi pubblicitari, ma anche una piccola offerta può attirare un nuovo cliente sul proprio sito.

Un semplice passo che puoi fare prima di scrivere i tuoi annunci è quello di cercare il tuo tipo di attività e vedere quale tipo di annunci vengono visualizzati. Non vuoi copiare esattamente gli annunci di altre attività commerciali, ma puoi avere un’idea di ciò che funziona e di ciò che è là fuori. Inoltre, crea annunci separati per dispositivi mobili, con funzionalità specifiche per dispositivi mobili, come l’utilizzo di un CTA click-to-call e mantenere la copia dell’annuncio precisa per adattarsi meglio a un piccolo schermo mobile.

9. Conferma e avvia la tua campagna

Il passaggio finale è confermare la tua nuova campagna e lanciarla. Per fare ciò, ti verrà chiesto di rivedere e confermare i dettagli della tua campagna, inclusa la data di inizio e fine della campagna. La campagna verrà avviata alla data di inizio, dopo essere stata sottoposta a una revisione dell’annuncio, che in genere richiede meno di 24 ore. Se non hai inserito i tuoi dati di pagamento, ti verrà richiesto di inserirli prima che la tua campagna possa essere pubblicata. Fai clic su “Continua con la campagna” per visualizzarlo nella dashboard.

Pagina di conferma annunci Google

Pagina di conferma di Google Ads

Dopo aver creato la tua campagna, fai clic sul pulsante “Continua” nella parte inferiore della finestra. Ti verrà richiesto di rivedere la tua campagna, apportare le modifiche necessarie e inserire le tue informazioni di pagamento se non l’hai già fatto. Quando sei pronto, avvia o pianifica la pubblicazione della campagna. Tutte le nuove campagne sono riviste da Google per assicurarsi che soddisfino tutte le linee guida, che in genere richiedono circa 24 ore.

10. Monitora e ottimizza il tuo annuncio

Una volta che Google approva la tua campagna pubblicitaria e diventa attiva, inizia a monitorare i tuoi annunci. Inizia esaminando l’analisi delle campagne pubblicitarie in Google Ads Manager per vedere dati come impressioni, clic, percentuale di clic e conversioni. Dopo aver concesso un po ‘di tempo alla tua campagna, rivedi i tuoi punteggi di qualità. Quindi controlla il rendimento generale della campagna e ottimizza il tuo annuncio per migliorarlo.

Ecco come monitorare e ottimizzare il tuo annuncio Google:

Controlla il tuo punteggio di qualità

Google assegna un punteggio di qualità a ciascuna parola chiave dell’annuncio, che è un numero compreso tra 1 e 10 in base alla probabile percentuale di clic, alla pertinenza dell’annuncio e all’esperienza sulla pagina di destinazione. In sostanza, questo numero indica quanto il tuo annuncio si allinea con una parola chiave specifica, che determina la sua qualità generale e la pertinenza per i ricercatori. Google lo utilizza per decidere il posizionamento degli annunci e i CPC.

Google assegnerà un punteggio di qualità a ciascuna delle tue parole chiave in base a:

  • Percentuale di clic prevista: la probabilità che qualcuno faccia clic sul tuo annuncio dopo aver cercato la parola chiave.
  • Rilevanza dell’annuncio: quanto la parola chiave è strettamente correlata al tuo annuncio.
  • Esperienza sulla pagina di destinazione: quanto la parola chiave è strettamente correlata alla pagina di destinazione o al sito Web a cui si collega l’annuncio. Ulteriori informazioni sull’ottimizzazione della pagina di destinazione e su come migliorare la pagina di destinazione in modo da generare più conversioni.

Puoi controllare il punteggio di qualità delle tue parole chiave facendo clic sulla scheda Parole chiave nel tuo account e aggiungendo la colonna “Punteggio di qualità”. Tieni presente che Google moltiplica il tuo punteggio di qualità per la tua offerta per determinare il posizionamento dell’annuncio. Ad esempio, se il tuo punteggio di qualità è 9 su 10 e la tua offerta per la parola chiave è $ 1, molto probabilmente ti classificherai più in alto di qualcuno con un punteggio di 4 su 10 che offre $ 2.

Ecco come sarebbe quella formula:

(0,9 x $ 1) = 0,9> (0,4 x $ 2) = 0,8

un esempio di punteggi di qualità su Google Ads

Punteggio di qualità su Google Ads

David Erickson, vicepresidente del marketing online, Karwoski e Courage“Un ottimo strumento di Google Ads per aiutare a capire quanto siano pertinenti i tuoi annunci e la pagina di destinazione rispetto alle parole chiave per le quali stai offrendo è il punteggio di qualità. Un punteggio di buona qualità è in genere tra 7 e 10. “

– David Erickson, vicepresidente del marketing online, Karwoski e Courage

Esamina il rendimento generale della campagna

Altre aree da esaminare quando si esamina il rendimento della campagna includono impressioni, percentuale di clic, costo medio per clic e tasso di conversione medio. Ognuno di questi indicatori chiave di rendimento si allinea ai diversi elementi del tuo annuncio, dalla copia dell’annuncio alla tua offerta o invito all’azione (CTA).

Ecco le principali metriche da considerare quando si osserva il rendimento degli annunci di Google:

  • Impressioni: le impressioni vengono conteggiate ogni volta che il tuo annuncio viene visualizzato in una pagina dei risultati di ricerca. Ti consigliamo di prendere nota del numero di impressioni del tuo annuncio; se noti un basso numero di impressioni, ti consigliamo di assicurarti che la tua offerta sia competitiva e che le parole chiave su cui hai scelto di fare offerte corrispondano al tuo annuncio e alla tua pagina di destinazione.
  • Percentuale di clic (CTR): la percentuale di clic è il numero di clic sugli annunci diviso per il numero di impressioni. Questa percentuale ti consente di sapere quante persone fanno effettivamente clic sul tuo annuncio tra tutti quelli che lo vedono. Le buone percentuali di clic variano in base al settore, ma se il CTR è inferiore all’1%, è necessario rivalutare il testo dell’annuncio. Assicurati che l’annuncio sia allettante e fornisca a qualcuno un motivo convincente per fare clic su di esso.
  • Costo per clic (CPC) medio: CPC è l’importo totale pagato per il tuo annuncio diviso per il numero totale di clic. Questo prezzo ti consente di sapere cosa stai pagando affinché qualcuno faccia clic sul tuo annuncio. Determinare se hai un CPC gestibile dipende dalla velocità con cui le persone sul tuo sito in genere si convertono in vendite. Consulta la tabella nella sezione dei costi di seguito per ulteriori informazioni sui CPC medi del settore.
  • Tasso di conversione: questo è il tuo indicatore di rendimento chiave, in quanto ti dice quante persone che hanno fatto clic sul tuo annuncio eseguono l’azione desiderata, come compilare un modulo o effettuare un acquisto. Se ritieni di avere una buona percentuale di clic ma un basso tasso di conversione, è probabile che si tratti di un problema con la tua pagina di destinazione.

Costruire e lanciare un annuncio di Google è il primo passo verso il successo della pubblicità di Google, ma devi anche monitorare e ottimizzare continuamente il tuo annuncio al fine di aumentare le conversioni e il ritorno sulla spesa pubblicitaria. Tieni a mente i tuoi obiettivi e come le metriche sopra ti aiutano a raggiungerli. Inoltre, assicurati di controllare le analisi di Google Ads Manager più volte alla settimana per assicurarti che il tuo annuncio soddisfi le aspettative.

Costo pubblicitario di Google

Google Ads è una piattaforma pubblicitaria pay-per-click, il che significa che paghi solo se qualcuno fa clic sul tuo annuncio. Il costo per clic (CPC) complessivo dipende dalle parole chiave dell’annuncio e da una serie di impostazioni della campagna. Mentre il CPC medio in tutti i settori è di $ 2,69, variano notevolmente da $ 1 a oltre $ 10 per clic. Ecco alcune medie del settore, nonché un modo per stimare la spesa pubblicitaria e un’alternativa per pubblicità PPC a basso costo.

CPC medi di Google per settore 2019

Industria
Esempio di parola chiave
CPC medio
Auto
“Macchine in vendita”
$ 2.46
B2B
“Sistemi CRM convenienti”
$ 3.33
Servizio consumatori
“Servizi fiscali”
$ 6,40
Incontri e personali
“Siti di incontri gratuiti”
$ 2.78
ecommerce
“Acquista scarpe online”
$ 1.16
Formazione scolastica
“Corsi di laurea di professione d’infermiera”
$ 2.40
Ufficio di collocamento
“Bacheche di lavoro”
$ 2.04
Finanza e assicurazioni
“Consulenti finanziari a Hartford”
$ 3.44
Salute e medicina
“Dentisti cosmetici”
$ 2.62
Beni per la casa
“Negozi di mobili vicino a me”
$ 2.94
Servizi industriali
“Trasporto a lungo raggio”
$ 2.56
legale
“Avvocato incidente d’auto”
$ 6,75
Immobiliare
“Case in vendita”
$ 2.37
Tecnologia
“Sistemi di sorveglianza domestica”
$ 3.80
Viaggi e ospitalità
“Voli economici da Portland”
$ 1.53

Fonte: Google Keyword PlannerTieni presente che la concorrenza, l’ora del giorno e il luogo influenzano notevolmente il tuo CPC. Ad esempio, se sei un agente immobiliare in una piccola città, potresti essere in grado di fare offerte per meno di $ 1 per clic su una parola chiave e pubblicare il tuo annuncio su Google. Tuttavia, se possiedi uno studio legale per negligenza medica in una grande città, il costo per clic sarà molto più costoso. Ulteriori informazioni sui costi per la pubblicità nella nostra guida ai costi pubblicitari di Google .

Come stimare i costi pubblicitari di Google

Puoi utilizzare lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google per vedere quante offerte suggerite sono per il tuo annuncio quando qualcuno cerca parole chiave specifiche. Tuttavia, invece di concentrarti rigorosamente sul costo della pubblicità, vorrai anche pensare a quanto guadagni dalla pubblicità su Google e se questo produrrà un profitto sostanziale per la tua attività.

Ad esempio, una società di negligenza potrebbe essere entusiasta di pagare $ 30 per un clic sul loro annuncio se uno su 10 clic diventa un nuovo cliente. Anche se stanno pagando $ 300 per un nuovo cliente, probabilmente trarranno comunque profitto dall’annuncio alla fine della giornata perché i loro costi di servizio sono così alti.

Riduci i costi con un’alternativa alla pubblicità di Google

Google Ads non è l’unica piattaforma pubblicitaria di ricerca a pagamento, né è la più conveniente. Mentre Google Ads offre codici promozionali gratuiti per gli esperti di marketing che hanno appena iniziato, potrebbe essere più sensato prendere in considerazione opzioni alternative per la tua attività.

La pubblicità Microsoft (precedentemente Bing Ads), ad esempio, ha un CPC medio di $ 1,54 e alcuni inserzionisti, in particolare quelli che raggiungono una demografia più vecchia o più ricca, lo trovano una piattaforma pubblicitaria più efficace. Vale la pena testare Microsoft Ads per determinare se potrebbe essere un uso migliore del budget di marketing. Ricevi $ 100 di credito pubblicitario Microsoft quando spendi $ 25.

Visita Microsoft Advertising

In che modo Google determina il ranking dell’annuncio?

Google utilizza un algoritmo per determinare quale annuncio dell’offerente concorrente viene visualizzato nei risultati di ricerca pertinenti. Mentre Google Ads è un tipo di asta, non è semplicemente il miglior offerente il cui annuncio ottiene la posizione più alta. Al contrario, Google considera la validità di un risultato di ricerca dell’annuncio per un utente che esegue una ricerca e, con ciò, la probabilità che facciano clic sull’annuncio. Gli annunci con offerte elevate e considerati buoni risultati di ricerca vengono posizionati in alto nelle pagine di ricerca.

Google utilizza questi tre fattori principali per determinare quando un annuncio viene visualizzato nella pagina dei risultati:

  • Offerta: l’offerta è il prezzo che sei disposto a pagare per un clic sul tuo annuncio. Fai offerte contro altri siti Web per parole chiave che ritieni siano ricercate dalle persone se sono interessate al tuo prodotto. Ad esempio, un negozio di fiori potrebbe fare offerte sui termini “rose”, “bouquet a buon mercato” o “fiori da sposa”.
  • Punteggio di qualità: il punteggio di qualità è un numero che Google assegna alle parole chiave dell’annuncio che riflette la loro pertinenza con l’annuncio. Il tuo annuncio deve essere pertinente alla query di ricerca per poter essere visualizzato nella pagina dei risultati di ricerca. Se qualcuno cerca “fiori da sposa”, non avrebbe senso per Google mostrare un annuncio per un salone di bellezza. Vuoi assicurarti di avere molte delle stesse parole chiave che stai proponendo nell’annuncio stesso in modo che Google possa dire che il tuo annuncio è pertinente per la ricerca.
  • Esperienza sulla pagina di destinazione: quando un utente fa clic sul tuo annuncio, la pagina di destinazione a cui viene inviato dovrebbe avere contenuti simili all’annuncio stesso e alle parole chiave utilizzate nella ricerca. Se possiedi un salone e pubblicizzi manicure, ti consigliamo di collegarti direttamente a una pagina che contiene ulteriori informazioni su manicure invece di una pagina che include tutti i tuoi servizi.

Google Ads utilizza queste e una serie di altre metriche per determinare la posizione dell’annuncio. Tuttavia, va notato che il suo algoritmo sta cambiando frequentemente. Ciò che non sembra cambiare è che la posizione dell’annuncio si riduce all’offerta e al punteggio di qualità (che include l’esperienza sulla pagina di destinazione). Per determinare quale annuncio verrà posizionato in cima ai risultati di ricerca, Google moltiplica il punteggio di qualità per l’offerta massima. Più alto è il numero risultante, più alta è la classifica.

Esempio di algoritmo pubblicitario di Google

Max. Offerta
X punteggio di qualità
= Ranking dell’annuncio
Posizione dell’annuncio
Azienda 1
$ 1,50
10/10
15
1 #
Azienda 2
$ 2.25
6/10
13.5
2 #
Azienda 3
$ 4,00
3/10
12
3 #
Esempio di ranking dell'annuncio di Google

Esempio di ranking dell’annuncio di Google

I vantaggi della pubblicità su Google

Google Ads, la più grande piattaforma pubblicitaria al mondo, presenta numerosi vantaggi. Ciò che lo rende una piattaforma pubblicitaria efficace è che coloro che vedono i tuoi annunci sono probabilmente già in una fase di acquisto o di interesse e quindi hanno maggiori probabilità di fare clic sugli annunci pertinenti. Gli annunci Google sono anche convenienti in quanto paghi solo quando qualcuno fa clic sul tuo annuncio; il targeting geografico consente alle aziende di qualificare i clic in base alla posizione e aiuta le aziende a comparire nella ricerca.

Esistono cinque vantaggi principali per la pubblicità su Google:

  • Raggiungi le persone che cercano il tuo prodotto o servizio: le persone che effettuano ricerche su Google sono attivamente alla ricerca di qualcosa. In altre parole, gli utenti cercano su Google ciò che offri e, quindi, facendo pubblicità su Google, raggiungi le persone nel momento in cui ti stanno cercando.
  • Qualifica gli utenti in base alla posizione: Google Ads offre agli inserzionisti la possibilità di prendere ulteriormente le intenzioni dell’utente (in base alle ricerche di parole chiave), qualificando gli utenti in base alla loro posizione, utilizzando il targeting geografico in modo che gli annunci vengano visualizzati solo dagli utenti in determinate località.
  • Conveniente: un altro fattore allettante è che paghi solo se la tua pubblicità funziona. Poiché Google utilizza un modello pubblicitario pay-per-click (PPC), paghi solo se qualcuno sta cercando la parola chiave su cui hai fatto un’offerta e è abbastanza interessato al tuo annuncio da fare clic su di esso. Puoi impostare l’importo che sei disposto a pagare per clic sul tuo annuncio e impostare un budget giornaliero massimo.
  • Posizionamento elevato durante la creazione di SEO: ogni azienda desidera che il proprio sito Web e le sue pagine abbiano un posizionamento elevato in Google. Tuttavia, la SEO è una strategia a lungo termine che può richiedere molto tempo ed esperienza. Google Ads offre alle aziende un modo rapido per passare all’inizio dei risultati di ricerca per parole chiave per le quali non sarebbero altrimenti reperibili.
  • Raggiungi contatti importanti: con Google Ads, le aziende possono creare campagne di remarketing, in cui gli annunci sono impostati per essere mostrati alle persone che hanno recentemente visitato il loro sito Web. Questo aiuta le aziende a creare annunci più efficaci in quanto consente loro di raggiungere lead caldi e chiudere una vendita.

Google Ads offre molti vantaggi, il che lo rende così prezioso per le aziende di tutte le dimensioni. Con Google Ads, gli inserzionisti ottengono un modo conveniente ed economico per raggiungere le persone nel momento in cui cercano ciò che offri. Inoltre, offre alle aziende la possibilità di commercializzare nuovamente i visitatori dei siti recenti per favorire lead di rilievo e fornisce inoltre dati e analisi completi che possono aiutare le aziende a comprendere meglio il proprio pubblico e creare annunci migliori.

Matthew de Noronha, specialista di marketing digitale presso Eastside Co.“Un’efficace campagna di annunci Google inizia relativamente ampia. Dopo qualche tempo, imparerai cosa funziona e cosa no, quali parole chiave stanno convertendo, quali copie degli annunci ottengono il maggior numero di clic, quali estensioni fanno effettivamente la differenza e così via. Da lì, inizia a ottimizzare. Raccogli ciò che non funziona, mantieni ciò che funziona. Non avrai mai la campagna più performante fino a quando non saprai come imparare dal fallimento. “

– Matthew de Noronha, specialista di marketing digitale, Eastside Co.

Domande frequenti (FAQ)

Come si calcola il ritorno sulla spesa pubblicitaria per Google Ads?

Per calcolare il ritorno sulla spesa pubblicitaria, prima dividi la spesa pubblicitaria mensile per il costo per clic (CPC) medio per trovare il numero medio di clic al mese. Quindi, moltiplica il numero di clic per il tasso di conversione medio per trovare il numero medio di conversioni generate dai tuoi annunci al mese. Infine, moltiplica le conversioni per il valore della durata del cliente (CLV) per ottenere il ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) per la tua campagna pubblicitaria. Ulteriori informazioni sul ROAS in questo articolo.

Che cos’è un punteggio di qualità su Google Ads?

Google assegna un “punteggio di qualità” a ciascuna parola chiave dell’annuncio, che è un numero compreso tra 1 e 10 in base alla percentuale di clic, alla pertinenza dell’annuncio e all’esperienza sulla pagina di destinazione. In sostanza, questo numero indica quanto il tuo annuncio si allinea con una parola chiave specifica, che determina la sua qualità generale e la pertinenza per i ricercatori. Google lo utilizza per decidere il posizionamento degli annunci e i CPC.

Qual è la differenza tra Google Ads e Facebook Ads?

Google Ads e Facebook Ads sono entrambe piattaforme pubblicitarie pay-per-click (PPC) con la principale differenza: gli utenti di Google stanno attivamente cercando il tuo prodotto o servizio e gli utenti di Facebook no. Tuttavia, Facebook Ads ha molte più opzioni di targeting per pubblico, che consentono alle aziende di mostrare annunci alle persone che sono probabilmente interessate a ciò che offrono. Ulteriori informazioni su Facebook Ads vs Google Ads .

Bottom Line: Come fare pubblicità su Google

Le aziende che pubblicizzano annunci su Google possono generare rapidamente lead e aumentare le vendite a un costo molto basso, a volte fino a $ 1 per clic sull’annuncio. Ciò che lo rende così efficace è che mette i tuoi annunci di fronte a persone che sono attivamente alla ricerca di prodotti o servizi offerti dalla tua attività. Le aziende che cercano un modo economico per ottenere nuovi clienti a breve termine dovrebbero utilizzare Google Ads.

Mentre Google Ads è una piattaforma a basso costo, può essere difficile da usare e le campagne pubblicitarie mal progettate consumeranno un budget di marketing. Valuta di lasciare i tuoi annunci Google ai professionisti di Hibu . Lì otterrai una gestione degli annunci esperta che guida più conversioni e un maggiore ritorno sulla spesa pubblicitaria. Ottieni la tua consulenza gratuita oggi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Hai bisogno d'aiuto?!  Contattaci qui

Close