Cerca

Come fare l’ottimizzazione per la ricerca vocale con SIRI, GOOGLE HOME e ALEXA

Man mano che la ricerca vocale continua a crescere in popolarità, segui questi suggerimenti per assicurarti di posizionarti più in alto per le query di ricerca vocale importanti e pertinenti.

Entro il 2020, ci saranno 200 miliardi di query di ricerca vocale al mese e più della metà delle ricerche arriverà dalla ricerca vocale e di immagini, secondo i rapporti di Econsultancy.

ISCRIVITI ALLE NOSTRE MAILING LIST PER IMPARARE TRUCCHI MAI VISTI SUL MARKETING, SEO E GUADAGNO ONLINE!

Ad agosto 2019, le statistiche riportate mostrano che circa il 41% degli adulti utilizza la ricerca vocale almeno una volta al giorno.

eMarketer è arrivato al punto di prevedere che oltre un terzo della popolazione americana utilizzerà una qualche forma di ricerca vocale mensile nel 2019, con un aumento di quasi il 10% rispetto al 2018.

Non c’è dubbio che, poiché la tecnologia alla base della ricerca vocale migliora e viene adottata da un maggior numero di consumatori, sarà uno dei modi principali per trovare informazioni online.

La ricerca vocale esiste da anni, evolvendosi lentamente fino a diventare oggi più comunemente usata attraverso dispositivi come Alexa, Google Home, Siri e altri.

La crescita sostanziale delle query di ricerca vocale significherà che le aziende dovranno ottimizzare le proprie offerte per la complessità di questo tipo di ricerche.

Queste ottimizzazioni, per ora, devono solo essere minori poiché le migliori pratiche SEO esistenti aiuteranno già a preparare la tua attività.

tramite GIPHY

Questo ex spot di Burger King che ha scatenato una ricerca di Whopper su Google Home è stata un’acrobazia intelligente che ha generato tonnellate di copertura mediatica, ma non è il modo giusto per attirare l’attenzione della tua attività con la ricerca vocale.

Per anticipare la curva e classificare le query pertinenti in futuro, ecco come iniziare ad adattare subito la tua strategia SEO per tenere conto della ricerca vocale tra le piattaforme.

Casi d’uso più comuni (ad oggi)

Quando si considerano le modifiche da apportare, iniziare con la comprensione dei tre tipi di attività che vedranno il maggiore impatto dalla ricerca vocale:

  • Aziende locali di muratura (ristoranti, negozi automobilistici, tintorie, ecc.)
  • Rivenditori e-commerce (Amazon, Walmart, Nordstrom, Williams-Sonoma, ecc.)
  • Siti multimediali (Wikihow, Mashable, CNN, The Guardian, USA Today, ecc.)

“Tutti e tre questi tipi di attività si prestano a rispondere rapidamente a tipi di ricerche”, afferma Dominique Jackson , specialista SEO di Sprout Social , blogger e marketer di contenuti freelance.

“Significato, le persone stanno facendo una ricerca vocale per una risposta molto specifica, senza la necessità di un sacco di contesto aggiuntivo.”

Ad esempio, potresti chiedere: “Posso lavare un maglione di cashmere nella lavatrice?” per ottenere una risposta semplice anziché chiedere: “Come faccio a lavorare a maglia un maglione?”

Esempio-di-Youtube-Voice-Search

Per quest’ultima ricerca, è probabile che le persone digitino manualmente la ricerca su Google o YouTube perché desiderano informazioni approfondite su come eseguire un’attività o saperne di più su un argomento complesso.

tramite GIPHY

La ricerca vocale potrebbe, tuttavia, portare a un tuffo più superficiale nel tuo marchio. Poiché le ricerche non stanno necessariamente cercando una ricerca approfondita di una risposta, la ricerca vocale se eseguita correttamente dovrebbe essere sufficiente. Un esempio, se due amici discutono di quando è stato rilasciato il Breakfast Club, uno di loro potrebbe semplicemente chiedere al telefono: “In che anno è uscito il Breakfast Club?” 

Siri o Google probabilmente risponderanno a qualcosa del genere, “il Breakfast Club è stato rilasciato nel 1985”. Risolvere il dibattito. Ma il punto è che i due amici non si stanno immergendo profondamente nella curiosità del film come cast, regista o altre informazioni. Vogliono una risposta semplice a una domanda che risolverà il loro dibattito.   

Ma per la ricerca vocale, si tratta di risultati rapidi per una semplice domanda, secondo Jackson. “Quindi, affinché le aziende possano iniziare a prepararsi, devono pensare al tipo di domande che le persone nel loro settore fanno, che non richiedono una risposta super approfondita”.

“Per un’azienda commerciale, potrebbe essere interessante per le domande sull’orario del negozio o sulla posizione”, afferma Jackson.

Pensa alle domande rapide che una persona potrebbe voler conoscere sulla tua attività locale durante la ricerca o prima di visitare la tua posizione.

tramite GIPHY

I tipi di domande che stai ottimizzando per la ricerca vocale variano in base al settore, al tipo di attività e al pubblico che stai cercando di raggiungere.

“Per i rivenditori online, potrebbe significare assicurarsi che i tuoi prodotti siano adeguatamente organizzati per le persone in cerca di un ordine rapido o addirittura riordinare qualcosa che hanno acquistato da te in precedenza”, aggiunge Jackson.

“Non credo che siamo così lontani da un mondo in cui la ricerca vocale sarà in grado di effettuare ordini per i consumatori. Qualcosa come “Mostrami blue jeans / Mostrami taglia 12 / Ordina la coppia di American Eagle” “, afferma Aaron Agius , amministratore delegato e fondatore di Louder.Online .

“In questi tipi di query, il riconoscimento del marchio diventa più importante per la conversione”, afferma Agius. “Questo è qualcosa a cui i venditori di e-commerce lungimiranti dovrebbero pensare ora.”

E per un’azienda di comunicazione, potrebbe significare assicurarsi che articoli su determinati argomenti siano pronti a rispondere a domande rapide su un argomento. Questo approccio è importante per tutti e tre i tipi di aziende interessate dalla ricerca vocale, ma in particolare per i media.

Ad esempio, un articolo chiamato “Rimedi per lenire il mal di gola a casa” potrebbe essere di 1.000 parole ma fornire una risposta alla domanda in modo succinto nel primo paragrafo con un sottotitolo che dice: “Come lenire il mal di gola”.

In questo modo l’articolo fornisce una risposta rapida per la ricerca vocale, fornendo al contempo dettagli aggiuntivi a chi sta leggendo il pezzo per informazioni più approfondite.

Considera quale dei principali casi d’uso aziendali è giusto per la tua organizzazione prima dell’ottimizzazione.

Studiare l’intenzione del cliente

Con in mente il giusto caso d’uso, avrai una comprensione dell’intento del tuo pubblico, che si tratti di leggere i tuoi articoli, fare acquisti online o pianificare di visitare il tuo negozio.

L’intento dei tuoi clienti (il motivo dietro la loro ricerca) è ciò che dovrebbe indirizzare tutte le tue ottimizzazioni, specialmente durante la creazione di contenuti per il tuo sito web.

Ai fini SEO dovresti già creare contenuti informativi per aiutare e supportare il tuo pubblico, ma per la ricerca vocale, concentrati maggiormente sulla copertura di argomenti a coda lunga.

Le parole chiave a coda lunga sono ricerche molto specifiche che includono più parole o frasi come “ristoranti vegani a Kew Gardens” o “portafoglio da uomo con scomparto per monete”. Poiché queste parole chiave sono molto specifiche, la competizione per classificarle è molto più bassa.

tramite GIPHY

Il titolo e il focus di alcuni dei tuoi contenuti dovrebbero essere molto specifici, ma ciò non significa necessariamente che debbano essere particolarmente approfonditi ai fini della ricerca vocale.

Quando i consumatori effettuano ricerche sul telefono, su Alexa o su un altro dispositivo, in genere pongono domande molto specifiche e desiderano risposte semplici.

L’obiettivo è rispondere a queste domande con contenuti scritti incentrati su argomenti di coda lunga come parte di una maggiore combinazione di contenuti inclusi nel sito Web della tua azienda.

Oltre al brainstorming di un elenco di domande che i tuoi clienti potrebbero porre, utilizza questi strumenti per apprendere una serie di suggerimenti di domande basati sui dati di ricerca degli utenti:

Man mano che la tua organizzazione sviluppa questo contenuto , rivolgiti alle domande che pensi che il tuo pubblico stia ponendo in relazione alle tue offerte.

Aggiungi schema markup

Un altro modo per segnalare ai motori di ricerca di cosa tratta il tuo sito Web, specialmente per le query di ricerca vocale, è con il markup dello schema.

Simile ai rich snippet, il markup dello schema è il codice aggiunto al tuo sito Web che fornisce contesto ai motori di ricerca sul significato del diverso testo incluso.

Schema-markup-example

Ad esempio, se hai creato una pagina sul film Bolt per bambini , includi il markup per far sapere ai motori di ricerca che si tratta di un film, non di una pagina su un perno metallico o BoltBus.

tramite GIPHY

Secondo Kissmetrics , esiste un markup dei dati per:

  • articoli
  • Aziende locali
  • Ristoranti
  • Episodi e classifiche TV
  • Recensioni del libro
  • Film
  • Applicazioni software
  • eventi
  • Prodotti

“La cosa bella dell’ottimizzazione per la ricerca vocale, almeno nelle sue prime iterazioni, è che la maggior parte delle domande a cui i motori risponderanno saranno di natura colloquiale. Pensa a domande come ‘Ok Google, qual è la temperatura media a Puerto Vallarta a maggio?’ ”, Afferma Aaron Agius.

“L’ottimizzazione per queste query si riduce all’utilizzo appropriato del markup dello schema e alla creazione di contenuti che rispondano a queste e ad altre domande che gli utenti di ricerca potrebbero avere – cosa che dovresti già fare, dopo Hummingbird.”

Per aggiungere il markup dello schema al tuo sito Web, segui questa guida di Schema.org e quindi testalo per assicurarti che funzioni utilizzando lo Strumento di test dei dati strutturati di Google .

Recensioni per attività commerciali locali

Per le aziende locali, le recensioni online sono sempre state un indicatore se le persone visiteranno il tuo negozio o se ti presenti in una ricerca per il tuo tipo di attività.

Allo stesso modo, le query di ricerca vocale saranno probabilmente influenzate dal numero e dalla gamma di recensioni di qualità accumulate dalla tua attività.

Quando qualcuno cerca “un negozio di ferramenta vicino a me” o “un ristorante etiope a South Philly”, le recensioni che la tua attività ha confrontato con i tuoi concorrenti nella tua nicchia specifica saranno probabilmente prese in considerazione quando viene fornita una risposta.

locale-commerciale-review-example

Per stimolare più recensioni di qualità per la tua attività locale, incoraggia i clienti a lasciare recensioni se hanno goduto della loro esperienza e offrono continuamente un servizio clienti di alta qualità.

Dal punto di vista del servizio clienti, la tua azienda non dovrebbe solo offrire esperienze preziose di persona, ma anche online rispondendo alle recensioni lasciate sulla tua attività.

Le recensioni negative possono danneggiare la tua reputazione, motivo per cui è importante rispondere pubblicamente ovunque la recensione sia pubblicata e scusarsi, quindi porre rimedio alla situazione il prima possibile.

tramite GIPHY

Sii completo

Completa tutte le schede di attività commerciali locali per le sedi fisiche della tua azienda, sia che tu sia un negozio a conduzione familiare o una grande impresa con più negozi al dettaglio .

Assicurati che ogni elenco della tua attività sia accurato e completo su Google, Yelp, Bing, Apple Maps e altri servizi pertinenti.

È probabile che una ricerca vocale faccia riferimento alle informazioni elencate su questi profili per comprendere orari di negozio, indicazioni stradali, opzioni di menu e altro.

Compila questi elenchi per la tua attività manualmente con ogni servizio o utilizzando uno strumento come Moz Local , Yext o ReachLocal per completare gli elenchi in più posizioni contemporaneamente.

Ottieni dispositivi mobili

Un must per la visibilità online oggi è garantire che le tue proprietà web siano ottimizzate per dispositivi mobili per tenere conto di come i consumatori trovano le informazioni e di come i motori di ricerca classificano il tuo sito web.

tramite GIPHY

Questa è probabilmente anche una considerazione importante anche per la ricerca vocale poiché un sito Web ottimizzato per dispositivi mobili illustra chiaramente le informazioni pertinenti che le persone stanno cercando nel formato giusto.

Concentrarsi sull’esperienza utente fornita alla tua base di clienti su dispositivi mobili aiuterà la tua azienda a fornire valore e spiegherà chiaramente le tue offerte di prodotti e servizi.

Ecco i modi principali per rendere il tuo sito web più mobile friendly:

  1. Continua a investire nelle tradizionali tattiche SEO on-page e off-page come l’aggiunta di metadati adeguati e la creazione di link di qualità al tuo sito web.
  2. Progetta il tuo sito Web come reattivo.
  3. Risolvi eventuali errori strutturali strutturali che Google identifica con lo strumento di test ottimizzato per dispositivi mobili .
  4. Aggiungi parole chiave a coda lunga in modo naturale sul tuo sito Web e come focus dei tuoi contenuti.
  5. Assicurati che le informazioni siano facili da trovare sul tuo sito Web e che le tue pagine Web vengano caricate rapidamente.
  6. Consulta la nostra guida introduttiva SEO per dispositivi mobili per suggerimenti più approfonditi sull’ottimizzazione dei dispositivi mobili.

Comprendi che i risultati della ricerca vocale differiscono da ciò che ti viene offerto nella casella di ricerca di Google, incidendo sul modo in cui approcci questa nuova e sviluppando opportunità di ricerca.

Cerchi più aiuto?

Con il crescente utilizzo delle query di ricerca vocale, è importante mantenere la testa nel gioco. Se desideri l’ esperienza di un’agenzia SEO sulla ricerca vocale o altre tattiche di marketing, chiamaci.

Lascia il tuo prezioso commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

[email protected]

Close