Cerca

Come fare Keyword Research per il SEO nel 2020 [Guida + Strumenti]

In questo articolo, analizzeremo come eseguire la ricerca di parole chiave per la SEO . È particolarmente incentrato sulla SEO del blog, tuttavia, potresti trovare le informazioni utili anche per altre implementazioni.

Per informazioni sulla ricerca di parole chiave in relazione alla SEO locale, assicurati di leggere la nostra guida alla strategia SEO locale .

Questo blog è il precursore dell’articolo della nostra lista di controllo SEO del blog in cui imparerai, in dettaglio, come implementare la tua ricerca di parole chiave in un contenuto completamente ottimizzato.

 

Che cos’è la ricerca per parole chiave?

Ad alto livello, la ricerca per parole chiave è il processo di identificazione delle query di ricerca che possono essere implementate in una parte di contenuto web al fine di apparire nei risultati di ricerca sui motori di ricerca per tali query di ricerca.

Tuttavia, la ricerca di parole chiave nel 2020 è molto più di questo. In realtà è una ricerca su argomenti di cui parleremo più dettagliatamente in seguito.

La ricerca per parole chiave spesso implica l’utilizzo di strumenti che ci aiutano a identificare le parole chiave target. Questi sono strumenti di ricerca per parole chiave.

La ricerca per parole chiave spesso coinvolge più fasi, ad esempio:

  • Ideazione
  • Stima
  • Analisi
  • Raffinatezza
  • Implementazione
  • Auditing

Di seguito, analizzeremo il metodo passo passo della ricerca di parole chiave per analizzare più da vicino ciascuna di queste fasi.

DOVE VIENE UTILIZZATA LA RICERCA PER PAROLE CHIAVE?

La ricerca per parole chiave viene utilizzata principalmente per l’indicizzazione nei motori di ricerca e per raggiungere e comunicare efficacemente alle persone che cercano contenuti.

I motori di ricerca utilizzano tradizionalmente le parole chiave come segnale di pertinenza per popolare la tua parte di contenuto come risultato di ricerca.

I motori di ricerca come Google sono diventati molto più avanzati anche solo negli ultimi 5 anni. Ad esempio, Google RankBrain fa parte dell’algoritmo di posizionamento di Google che utilizza metodologie sofisticate per popolare i risultati di ricerca pertinenti.

Tuttavia, non si tratta solo di Google. Le parole chiave sono rilevanti anche per piattaforme come Amazon, Bing, YouTube ed Etsy.

Ognuna di queste piattaforme ha “regole” e algoritmi diversi: in questo blog ci concentreremo particolarmente sul SEO di Google.

La ricerca per parole chiave sul tuo sito web può essere utilizzata nel contenuto del paragrafo, meta descrizione, titolo SEO, parola chiave focus, tag alt, nomi di file immagine e intestazioni. In realtà, ovunque il testo possa andare, le parole chiave possono essere utilizzate lì.

Ma non si tratta solo di dove inserire le parole chiave, infatti pensiamo che la ricerca per parole chiave riguardi più gli utenti che i motori di ricerca stessi.

Le parole chiave sono ancora importanti per il SEO?

Sì, le parole chiave sono ancora importanti per la SEO.

fattori di posizionamento nei motori di ricerca

Questa ricerca sopra è stata eseguita da SEMRush per scoprire quali fattori di ranking influiscono maggiormente sulla SEO.

Come puoi vedere, le parole chiave si trovano all’estremità inferiore della scala di efficacia. Tuttavia, il fatto che siano in questo elenco e abbiano tanto peso quanto loro, significa che sono ancora molto importanti.

La ricerca per parole chiave è ancora fondamentale per il successo SEO e dovrebbe essere utilizzata ogni volta che si crea un contenuto che si intende essere trovato dagli utenti sui motori di ricerca.

Ma il modo di pensare alle parole chiave e il modo in cui usarle sono cambiati. Come accennato in precedenza, le parole chiave dovrebbero essere considerate più come argomenti.

In passato, le parole chiave avevano così tanto peso ei motori di ricerca erano così semplicistici che potevano essere facilmente utilizzati sulla pagina in un modo che avrebbe incoraggiato i motori di ricerca a favorire fortemente quella pagina. Questo è chiamato “parole chiave in eccesso”.

Il riempimento di parole chiave implicava l’inserimento di parole chiave target (query di ricerca dell’utente) ove possibile, il maggior numero di volte possibile.

Il riempimento delle parole chiave non funziona più e può persino portare a classifiche peggiori se abusato.

PENSARE ALLE PAROLE CHIAVE COME ARGOMENTI

Poiché il riempimento di parole chiave e altre tattiche simili sono obsolete, come si utilizzano efficacemente le parole chiave dagli sforzi di ricerca di parole chiave?

Come puoi vedere nel grafico sopra, i segnali di comportamento degli utenti sono un fattore di primo piano per i contenuti sui motori di ricerca.

I segnali di comportamento degli utenti studiano il modo in cui gli utenti interagiscono con i tuoi contenuti. Non solo sul tuo sito web ma anche sui motori di ricerca.

Assicurarsi che i tuoi contenuti siano classificati per termini di ricerca che producono un comportamento positivo degli utenti è fondamentale per il successo SEO.

È qui che entrano in gioco gli argomenti. Quando gli utenti cercano informazioni sui motori di ricerca, vogliono rispondere a tutte le loro domande. Anche Google lo comprende e lo inserisce nel proprio algoritmo in modi diversi.

Quando gli utenti rimbalzano da un sito all’altro (chiamato anche “pogo-sticking”), Google riconosce che la query dell’utente non è stata completamente soddisfatta.

Questo è un segnale negativo per Google. Sta comunicando che il tuo sito non è soddisfacente per gli utenti e non risponde a tutte le loro domande.

Quindi, per risolvere questo problema, è imperativo rispondere a tutte le potenziali query di ricerca degli utenti sulla pagina specificata.

La parola chiave di destinazione selezionata (quella per cui desideri essere visualizzato su Google) diventa l’argomento principale.

Eventuali parole chiave e query correlate successive diventano gli argomenti secondari a cui è necessario rispondere all’interno del contenuto.

Ad esempio, se la tua parola chiave di destinazione è “riparazione finestre”, ecco come potresti strutturare il tuo blog o la tua pagina:

Il titolo SEO contiene: Riparazione finestre

I sottotitoli contengono: come riparare le finestre, come riparare un telaio di una finestra marcio, come riparare una finestra a doppio vetro, riparazione di perdite di finestre, ecc.

In questo modo non stai solo rispondendo all’argomento della riparazione delle finestre, ma stai fornendo chiaramente risposte esaurienti a molteplici domande sull’argomento principale.

Questo non è solo positivo per il comportamento degli utenti, ma amplierà anche il tuo potenziale posizionamento e traffico per una varietà di parole chiave attorno alla tua query di destinazione.

Lo scopo di scrivere un contenuto con intento SEO non è necessariamente quello di guadagnare traffico e classificarsi per una sola parola chiave, ma anche di ottenere traffico per molte query correlate diverse.

Sebbene le parole chiave scoperte dalla ricerca per parole chiave siano ottime da includere nei tuoi contenuti, non è necessario forzarle laddove possibile.

Il nostro miglior consiglio è di avere familiarità con le parole chiave target e secondarie, ma concentrati sulla copertura dell’argomento in modo completo e autorevole mentre scrivi nel modo più naturale possibile . Non è necessario scrivere per i motori di ricerca in modo innaturale.

USA LE PAROLE CHIAVE NEI TUOI BLOG PER DIVENTARE UN’AUTORITÀ

Ora che capisci che le parole chiave sono davvero argomenti (specialmente nel contesto dei blog), puoi iniziare a pensare a come integrarli nel tuo sito web.

Spesso scopriamo che i clienti capiscono che vogliono posizionarsi su Google per le parole chiave principali. Ad esempio, un’organizzazione immobiliare desidera classificarsi come “immobiliare orlando florida”. È un obiettivo ovvio e sanno che le persone lo stanno cercando su Internet e vogliono che la loro attività venga trovata.

Ma il posizionamento su Google e il traffico sul tuo sito vanno ben oltre nel 2020.

Se cerchi veramente di essere la massima autorità nel tuo spazio e di battere la concorrenza, dovrai superare i tuoi concorrenti in ogni modo possibile.

Anche i tuoi concorrenti competono per quelle stesse ovvie parole chiave.

Dove puoi ottenere il vantaggio è con contenuti di blog altamente mirati, completi e autorevoli.

Quindi per questa ipotetica società immobiliare, potrebbero scrivere di qualsiasi cosa a che fare con l’alloggio o la vita a Orlando, FL. Per esempio:

    • Orlando in Florida ha gli uragani (E come essere preparati)
    • Dove sono i file I posti migliori in cui vivere a Orlando, FL nel 2020?
  • Come deumidificare la tua casa Durante le calde estati [20+ suggerimenti]

Questo tipo di contenuto di nicchia mirato a parole chiave aprirà le porte per consentire il flusso di molto più traffico al sito tramite i motori di ricerca.

Posiziona inoltre l’azienda come autorità della conoscenza sull’argomento e all’interno del suo spazio competitivo.

Limitare il tuo sito web al solo targeting di parole chiave non solo ti impedirà di ottenere traffico aggiuntivo di grande valore, ma ostacolerà anche il tuo potenziale di posizionamento generale.

Come dice l’aforisma,

“Una marea in aumento solleva tutte le barche”

È importante notare che classificare una pagina solo per una singola parola chiave è quasi impossibile .

In base alla progettazione, qualsiasi contenuto su Google verrà classificato per molte query di ricerca diverse.

Come puoi vedere in questo esempio dal nostro blog sulla strategia di marketing digitale per i produttori , Google Search Console rivela che stiamo classificando molto di più della semplice parola chiave target e questa è solo una piccola anteprima del portafoglio totale.

Poiché Google esegue la scansione dell’intera pagina web e di tutti i suoi contenuti, è possibile che la tua pagina venga inserita nell’indice di Google in diversi punti (query di ricerca).

Questo è un altro motivo per cui il contenuto completo è così importante. Coprendo accuratamente gli argomenti aumenterai il tuo potenziale per indirizzare il traffico da Google al tuo sito.

Come eseguire ricerche per parole chiave per SEO: passo dopo passo

La ricerca per parole chiave è multiforme e può essere suddivisa in più passaggi. È importante assicurarsi di aver compreso e seguito ciascuno per assicurarsi di selezionare le parole chiave giuste.

Ecco i passaggi per eseguire la ricerca per parole chiave:

  1. Conosci il tuo pubblico e i tuoi obiettivi
  2. Conosci la tua forza di posizionamento
  3. Crea un foglio di lavoro per parole chiave e argomenti
  4. Valuta la SERP e l’intento di ricerca
  5. Analizza le tendenze delle parole chiave
  6. Guarda per cosa stai già classificando
  7. Guarda per cosa stanno classificando i tuoi concorrenti
  8. Studia come i tuoi concorrenti utilizzano le parole chiave per classificarsi
  9. Utilizza gli strumenti di ricerca per parole chiave
  10. Analizza i dati e i risultati delle parole chiave compilati
  11. Crea contenuto basato su parole chiave
  12. Aspetta e poi studia i dati

CONOSCI IL TUO PUBBLICO E I TUOI OBIETTIVI

Questo è il primo passo nella ricerca di parole chiave e uno dei più importanti. Poiché le parole chiave possono essere pensate come argomenti, è importante capire a quali argomenti è interessato il tuo pubblico.

Questo può essere fatto attraverso interviste, questionari, studio del panorama competitivo o ideazione generale.

Se non offri gli argomenti giusti ai tuoi utenti, potresti ricevere segnali di comportamento negativi e diminuire il tuo potenziale di posizionamento.

I tuoi obiettivi sono le tue ambizioni generali per il tuo sito web e anche gli obiettivi per qualsiasi particolare contenuto che stai pubblicando. Cosa vuoi che gli utenti portino via da questo contenuto o pagina, cosa vuoi che realizzino in definitiva? Questo è in linea con ciò che viene visualizzato nella pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP) quando si cerca su Google la parola chiave di destinazione?

Identifica prima questi due elementi e ti preparerai bene per una campagna SEO di successo.

CONOSCI LA TUA FORZA DI POSIZIONAMENTO

La forza del ranking, altrimenti nota come Domain Authority, è il potere del tuo sito web di posizionarsi sui motori di ricerca.

L’autorità di dominio (nota anche come Page Rank) comprende diversi fattori tra cui traffico organico totale, backlink totali, domini di riferimento totali e altro ancora.

I siti con un’autorità di dominio più elevata saranno naturalmente in grado di classificarsi più in alto di altri poiché hanno un segnale di fiducia più forte per il motore di ricerca specificato.

Se il tuo dominio è nuovo di zecca, avrai naturalmente più difficoltà a classificare le parole chiave ad alto volume di ricerca che più persone stanno cercando.

Quindi, ad esempio, invece di provare a scrivere un blog e classificarsi come “migliore scheda grafica” (18.100 ricerche al mese), faresti meglio a scrivere un blog più di nicchia con la parola chiave dell’argomento principale “qual è il migliore scheda grafica nvidia “(170 ricerche al mese).

Il motivo per cui questo è un approccio migliore è perché sarebbe quasi impossibile per il tuo nuovo sito avere un buon posizionamento per il termine di ricerca più ampio.

In definitiva, riceverai più traffico dalla parola chiave con volume di ricerca inferiore e inizierai a costruire la tua autorità di dominio in modo da poterti classificare per quelle enormi parole chiave.

CREA UN FOGLIO DI LAVORO PER PAROLE CHIAVE E ARGOMENTI

Una volta che sei pronto per immergerti davvero nella ricerca delle parole chiave stessa, ti consigliamo di assemblare un foglio di calcolo che organizzerà le tue parole chiave e tutti i dati che desideri analizzare.

Crea una scheda per ogni potenziale parola chiave target e per eventuali sottoargomenti (parole chiave secondarie) che desideri analizzare ulteriormente.

Imposta i filtri per le colonne in modo da poter restringere e isolare le parole chiave in base a variabili diverse.

Man mano che esegui la ricerca per parole chiave, aggiungerai elementi a questo elenco e inizierai a dare forma a quello che diventerà il tuo contenuto finale.

foglio di lavoro delle parole chiave

VALUTA LA SERP E L’INTENTO DI RICERCA

La SERP di Google può avere un aspetto molto diverso in base a ciò che è l’input della query di ricerca.

Google ha creato molti stili e varianti diversi della loro pagina dei risultati in base alle query per migliorare la soddisfazione degli utenti. Avere familiarità con queste query è importante per determinare se dovresti perseguire una parola chiave o meno.

Micro-Momenti e funzionalità SERP

momenti micro google

I micro-momenti sono il modo in cui Google comprende ciò che gli utenti vogliono da una particolare query e aiuta a plasmare l’aspetto visivo della SERP.

Diventare ancora più specifici dei micro-momenti sono le funzionalità SERP. Le SERP Features sono gli elementi effettivi della SERP che la rendono unica per il particolare tipo di query.

caratteristiche serp

Se stai cercando di classificare un termine di ricerca che popola i risultati di Google Shopping ma desideri che la tua attività locale venga trovata, probabilmente stai prendendo di mira la parola chiave sbagliata.

Ecco le attuali funzionalità SERP esistenti:

Autorità di dominio

Assicurati di analizzare anche l’autorità di dominio della concorrenza. Se la SERP è dominata da siti con DA alto e hai un sito con DA basso, potrebbe essere un segnale per cercare un nuovo argomento di parole chiave.

analisi serp per seo

ANALIZZA LE TENDENZE DELLE PAROLE CHIAVE

Come l’interesse umano, le parole chiave vanno e vengono. Ogni parola chiave vede cambiamenti nel volume di ricerca mensile ed è importante sapere come sta andando la tua particolare parola chiave.

Alcune parole chiave registrano più avvallamenti e aumenti di altre. Le parole chiave sempreverdi sono parole chiave che rimangono relativamente coerenti nel tempo e continueranno a essere cercate.

Altre parole chiave sono più tempestive e possono avere solo una durata breve o stagionale. Se perdi il picco del volume di traffico, potrebbe essere troppo tardi per ottenere un traffico significativo da questo argomento in quel momento.

Per vedere quali argomenti sono di tendenza, ti suggeriamo di utilizzare Exploding Topics . Creato dal fondatore di Backlinko, Brian Dean, Exploding Topics analizza le tendenze di ricerca per evidenziare ciò che è popolare (esplodendo).

esplodendo argomenti seo

Questo è un ottimo modo per rimanere in contatto con i tipi di contenuti che potrebbero essere opportunistici da pubblicare.

GUARDA PER COSA STAI GIÀ CLASSIFICANDO (GSC)

La ricerca per parole chiave non comporta solo l’osservazione di ciò per cui potresti potenzialmente classificarti, ma anche di ciò per cui stai già classificando .

Alcuni dei posti migliori per trovare opportunità di parole chiave potrebbero essere proprio di fronte a te.

In questo esempio qui sotto, possiamo vedere che questo particolare blog sulla variabilità della frequenza cardiaca e lo stress è classificato a pagina 1 per diversi termini fondamentali. Tuttavia, esiste un’ulteriore opportunità per il traffico.

In questo caso, il contenuto potrebbe essere rielaborato al fine di migliorare le classifiche per “cos’è lo stress HRV”, come indicato dal CTR basso e dalla posizione media della pagina 2.

Seguendo la stessa tecnica, puoi utilizzare Google Search Console per esaminare i tuoi contenuti esistenti, ordinare in base alle impressioni e osservare le query per le quali stai classificando ma che ricevi clic o hai un CTR molto basso.

In alcuni casi, potrebbe informare un’intera riscrittura e reindirizzamento o potrebbe essere solo una questione di un rapido aggiornamento del titolo SEO per aumentare il CTR.

Spesso, dopo aver pubblicato un contenuto, ti accorgerai che i dati in GSC mostrano un potenziale di traffico aggiuntivo dalle query di ricerca che potresti non aver scoperto nella tua ricerca iniziale di parole chiave.

Ti consigliamo di eseguire gli stessi processi di ricerca di parole chiave descritti qui per assicurarti che le nuove parole chiave trovate in Search Console siano obiettivi ideali.

GUARDA PER COSA STANNO CLASSIFICANDO I TUOI CONCORRENTI

La ricerca per parole chiave non ruota solo attorno al tuo sito web, è importante anche quello che fa la tua concorrenza.

Se i tuoi concorrenti sono coinvolti in una campagna SEO o hanno avuto successo su Google, ti consigliamo di analizzare esattamente cosa stanno facendo e come stanno ottenendo traffico sul loro sito.

analisi del gap di parole chiave

Con lo strumento SEMRush Keyword Overlap puoi confrontare le dimensioni totali del portafoglio di parole chiave tra i domini.

sovrapposizione di parole chiave

Quindi puoi dare un’occhiata a come ogni dominio si classifica per parole chiave specifiche e se il tuo dominio è classificato per quelle parole chiave e per i concorrenti o meno.

traffico della pagina

Da lì puoi dare un’occhiata al traffico delle pagine di ogni dominio e vedere quali pagine attirano gli utenti più organici.

Una tattica che puoi scegliere di utilizzare è scegliere come target una parola chiave specifica che il tuo concorrente sta prendendo di mira e tentare di sottrarre loro quote di mercato superandole.

Se adotti questo approccio, assicurati di seguire i nostri suggerimenti SEO del blog , in particolare il metodo 10x che ti preparerà al successo.

STUDIA COME I TUOI CONCORRENTI (SERP) UTILIZZANO LE PAROLE CHIAVE PER CLASSIFICARSI

Dovrai anche analizzare in che modo i tuoi concorrenti prendono di mira parole chiave specifiche per posizionarti più in alto.

In questo caso, stiamo esaminando i concorrenti nella SERP, non necessariamente i concorrenti diretti nella tua nicchia di prodotto o servizio. Molto spesso, questi due gruppi possono differire.

In genere suggeriamo di analizzare i primi 3-5 risultati di ricerca per la parola chiave di destinazione.

Valuta come stanno integrando le parole chiave nei loro metadati e come stanno rispondendo alle query di ricerca degli utenti.

Chiediti, c’è qualcosa che hanno perso che potresti incorporare? Ci sono alcuni argomenti secondari su cui il loro contenuto era debole e su cui potresti migliorare?

seo di audit della concorrenza

Utilizzando gli strumenti e gli accessori di ricerca per parole chiave di seguito, sarai in grado di confrontare domini e pagine per scoprire ulteriori indizi su come potresti essere in grado di superare la concorrenza.

UTILIZZA GLI STRUMENTI DI RICERCA PER PAROLE CHIAVE

Gli strumenti di ricerca per parole chiave ti consentiranno di definire ulteriormente se concentrarti o meno su determinate parole chiave.

Nota: non è necessario utilizzare strumenti di ricerca per parole chiave a pagamento per eseguire ricerche per parole chiave. Tuttavia, essi potranno rendere il processo più semplice, più conveniente e più approfondita.

Come vedremo, la ricerca per parole chiave può diventare molto noiosa poiché ci sono molti dettagli a cui prestare attenzione. Gli strumenti di ricerca per parole chiave ti consentono di filtrare migliaia di parole chiave alla volta per trovare quelle giuste per il tuo particolare caso d’uso.

A questo punto della tua ricerca, potresti avere un’idea del tuo argomento target analizzando i tuoi concorrenti, osservando le tendenze, analizzando i tuoi dati, la forza del ranking e la SERP.

Da qui, è il momento di scoprire se questi argomenti saranno utili per destinare risorse e identificare anche parole chiave correlate e domande comuni su quell’argomento o parola chiave.

strumento di ricerca di parole chiave per seo

Qui puoi esaminare punti dati importanti come la difficoltà delle parole chiave, il volume, le funzionalità SERP, le tendenze e le parole chiave correlate.

Tutti questi elementi contribuiscono a valutare se indirizzare o meno determinate parole chiave.

Difficoltà delle parole chiave

La Keyword Difficulty è definita come quanto sarebbe difficile per un nuovo sito web classificarsi su Google su una scala da 0 a 100%.

Solo perché una parola chiave ha un’elevata difficoltà di parole chiave non significa necessariamente che non dovresti tentare di sceglierla come target. Ricorda, come discusso in precedenza, il targeting di una parola chiave non significa che questa sia l’unica parola chiave per cui ti classifichi. Puoi comunque classificare anche per parole chiave correlate. La difficoltà delle parole chiave non deve essere utilizzata come unica determinazione per il targeting di una parola chiave.

Tuttavia, questa metrica è ancora importante da considerare. Ti consigliamo di confrontare KD tra le varie parole chiave che stai valutando e misurarle l’una rispetto all’altra per la prospettiva.

Volume

Il volume delle parole chiave è una misura di quante ricerche al mese vengono eseguite in media negli ultimi 12 mesi.

Anche se potresti essere tentato di cercare le parole chiave con il volume più alto, è importante comprendere la tua forza di posizionamento (autorità di dominio) ed essere realistici su quali parole chiave puoi classificare a pagina 1.

Probabilmente farai meglio a indirizzare prima una parola chiave di volume inferiore mentre crei ulteriore autorità.

analisi delle parole chiave

Parole chiave correlate

Il tuo contenuto (in particolare il contenuto del blog) dovrebbe essere suddiviso in sottosezioni (H2, H3, H4). Ciò non è solo vantaggioso per il posizionamento delle parole chiave, ma aiuta anche gli utenti a esplorare i tuoi contenuti e quindi a inviare segnali positivi sul comportamento dell’utente.

Le parole chiave correlate aiutano a fungere da guida per come delineare il contenuto.

Ogni parola chiave o query correlata può essere considerata come un sottoargomento. Per coprire a fondo l’argomento, assicurati di coprire le domande principali o i punti di discussione intorno a quell’argomento.

Ad esempio, se hai scritto un blog su “How to Survive in the Wild”, i tuoi argomenti secondari (H2) potrebbero essere simili a questo:

  • Passi per sopravvivere in natura
  • Come trovare l’acqua in natura
  • Come sopravvivere in natura senza niente
  • Come creare strumenti di sopravvivenza in natura

In questo modo non stai solo affrontando l’argomento principale, ma ti stai espandendo oltre per coprire anche questi importanti sotto-argomenti.

Dopo aver valutato queste diverse variabili, esporta le parole chiave insieme ai punti dati nel foglio di lavoro delle parole chiave.

ANALIZZA I DATI E I RISULTATI DELLE PAROLE CHIAVE COMPILATI

A questo punto, probabilmente avrai un solido elenco di parole chiave e parole chiave correlate insieme a molti numeri e varie altre informazioni.

Ora considera tutti i fattori e decidi quale sarà la tua parola chiave target principale.

Questo potrebbe essere basato su alcune o tutte queste variabili:

  • Il tuo attuale stato di attività e prodotti
  • Il tuo pubblico e i tuoi obiettivi
  • Tendenze delle parole chiave
  • Per cosa ti stai già classificando
  • Volume di ricerca
  • Difficoltà delle parole chiave
  • Caratteristiche SERP
  • Il panorama competitivo
  • Il contenuto che hai già pubblicato e che vuoi costruire intorno
  • Intento di ricerca

CREA CONTENUTO BASATO SU PAROLE CHIAVE

Il prossimo passo nella tua ricerca è creare effettivamente i tuoi contenuti. È qui che la gomma incontra la strada ed è il momento di implementare tutto ciò che hai raccolto in un fantastico contenuto.

Abbiamo approfondito questo argomento nel nostro articolo sulla lista di controllo SEO del blog , quindi assicurati di passare a quello successivo dopo aver finito di leggere questo articolo.

ASPETTA E POI STUDIA I DATI

Questo è uno dei passaggi più importanti che può essere completamente perso se non ci pensi.

Una volta che hai pubblicato i tuoi contenuti informati SEO, questa non è la fine della tua ricerca di parole chiave.

Ti suggeriamo di rivedere i dati e di controllare i tuoi contenuti su base mensile e di consentire la raccolta di almeno 3 mesi di dati prima di apportare modifiche o aggiornamenti importanti ai contenuti.

Segui le nostre linee guida per l’aggiornamento dei contenuti e scopri le aree di opportunità all’interno dei dati delle parole chiave per scoprire come ottenere traffico aggiuntivo.

Elenco di controllo per la ricerca per parole chiave

Ora che hai compreso il processo di ricerca per parole chiave, può essere utile averlo sintetizzato in una lista di controllo da utilizzare ogni volta che affronti un nuovo progetto.

Usalo per assicurarti di aver coperto tutte le tue basi:

 Effettua ricerche sul pubblico
 Identifica gli obiettivi
 Identifica la tua autorità di dominio
 Crea un foglio di lavoro per parole chiave e argomenti
 Ideare potenziali parole chiave / argomenti target
 Volume della ricerca e difficoltà delle parole chiave
 Analizza la SERP
 Identifica l’intento di ricerca della query di ricerca target
 Determina se l’intento di ricerca corrisponde ai contenuti e agli obiettivi aziendali
 Analizza le tendenze per le parole chiave target
 Analizza Google Search Console per il posizionamento corrente delle parole chiave
 Controlla il portafoglio di parole chiave del tuo concorrente
 Esegui un’analisi del gap di parole chiave
 Studia il targeting per parole chiave dei principali concorrenti della SERP
 Ricerca parole chiave correlate e query degli utenti
 Compilare i dati nel foglio di calcolo delle parole chiave e degli argomenti
 Analizzare i dati
 Crea uno schema di contenuto basato sulla ricerca
 Crea e pubblica contenuti informati sulle parole chiave
 Aspetta e poi studia i dati
 Rielabora e ripubblica il contenuto in base ai dati raccolti

Quali sono le migliori parole chiave per il SEO?

Questa è una domanda molto comune che sentiamo ma in realtà è generalmente un termine improprio. Non esistono le “migliori parole chiave per la SEO”.

Le migliori parole chiave per te saranno le parole chiave che presentano la migliore opportunità in base a tutti i fattori di cui sopra.

In generale, la crescita del portafoglio di parole chiave e del traffico organico è sempre positiva. Quindi, se hai fatto i compiti, seguito i passaggi precedenti e hai una buona idea del motivo per cui stai prendendo di mira una parola chiave specifica, probabilmente stai utilizzando una buona parola chiave.

Se qualcuno ti dice di avere le “migliori parole chiave per il SEO”, sta vendendo olio di serpente. È tutto relativo e specifico per ogni dominio.

Cosa sono gli strumenti di ricerca per parole chiave?

Gli strumenti di ricerca per parole chiave sono applicazioni o accessori web che consentono di analizzare le parole chiave e il panorama delle parole chiave in vari modi diversi.

Gli strumenti di ricerca per parole chiave sono disponibili in molte varianti e con scopi diversi.

Sebbene alcuni strumenti affermino di essere “all-in-one”, troviamo che i migliori risultati in SEO derivano dall’utilizzo di più strumenti diversi.

Gli strumenti di ricerca per parole chiave (a seconda dello strumento) possono esaminare fattori quali:

  • Tendenze delle parole chiave
  • Volume di ricerca
  • Difficoltà delle parole chiave
  • Parole chiave correlate
  • Analisi delle caratteristiche SERP

Di seguito puoi vedere che abbiamo confrontato alcuni dei nostri strumenti di riferimento per evidenziare il funzionamento di ciascuno.

GRAFICO DI CONFRONTO DELLO STRUMENTO DI RICERCA PER PAROLE CHIAVE

strumenti di ricerca per parole chiave a confronto

Come puoi vedere, la funzionalità di questi strumenti varia notevolmente. Detto questo, solo perché uno strumento seleziona più caselle dell’altro, non significa che sia migliore.

Ad esempio, SEMRush è uno strumento di ricerca di parole chiave assolutamente fantastico su cui facciamo molto affidamento per i nostri clienti e il lavoro interno, tuttavia, facciamo ancora riferimento a ciascuno di questi altri strumenti per le loro varie caratteristiche specifiche (descritte più dettagliatamente di seguito).

Perché hai bisogno di strumenti di ricerca per parole chiave per la SEO?

Gli strumenti di ricerca per parole chiave ti consentono di accedere a informazioni che possono darti un vantaggio sulla concorrenza e a parole chiave target specifiche che indirizzeranno il traffico al tuo sito.

Scrivere contenuti senza fare ricerche per parole chiave è fondamentalmente come fare un’escursione nella natura selvaggia senza una mappa. Puoi farlo, ma staresti molto meglio con uno.

Anche se non segui esattamente ogni passaggio di questa guida, assicurati di controllare il volume di ricerca, analizzare la SERP e controllare i concorrenti prima di scrivere e pubblicare contenuti, come minimo.

Quali sono i migliori strumenti per le parole chiave? (Gratuito ea pagamento)

I migliori strumenti di ricerca per parole chiave dipenderanno dal tuo caso d’uso poiché molti di loro affrontano lavori diversi in modi diversi.

Tuttavia, abbiamo riscontrato successo utilizzando il set di strumenti descritti di seguito e riteniamo che siano i migliori per i nostri scopi. Vale la pena indagare e testare ciascuno di essi per vedere come si adattano al tuo processo.

SEMRUSH (E SEOQUAKE)

Gratuito + a pagamento

SEMRush è il re degli strumenti SEO. Questo è il motore del tuo veicolo SEO. Questo strumento è il più vicino possibile a uno strumento SEO all-in-one.

Dalla ricerca della concorrenza alle query correlate, analisi del gap di parole chiave, volume di ricerca, analisi SERP e molto altro ancora, consideriamo questo elemento essenziale della tua cintura degli strumenti di ricerca di parole chiave.

Detto questo, la versione gratuita può sembrare limitata e la versione a pagamento può sembrare costosa a seconda del caso d’uso. Se è nel budget, fallo sicuramente.

SEMRush ha anche un’estensione per Chrome chiamata SEOQuake che utilizziamo per controllare rapidamente i metadati e valutare le SERP.

strumento seo semrush

PAROLE CHIAVE OVUNQUE

Gratuito + a pagamento

Keywords Everywhere è un’ottima estensione di Chrome per il lavoro SEO che considero più un accessorio SEO.

La funzione principale per cui lo usiamo è trovare argomenti correlati attorno a una query di ricerca specifica.

Ciò aiuta a determinare gli argomenti secondari e l’intento di ricerca.

ARGOMENTI ESPLOSIVI

Gratuito + a pagamento

Exploding Topics è uno strumento di analisi progettato specificamente per esaminare le tendenze delle parole chiave nello spazio di ricerca.

Exploding Topics è un modo fantastico per vedere su quali argomenti potresti voler pubblicare i contenuti del blog per catturare una particolare ondata di traffico, o se la parola chiave che ti interessa è in una fase di recessione.

Puoi persino modificare il periodo di tempo e analizzare fino a 5 anni di dati.

esplodendo argomenti seo

UBERSUGGEST

Gratuito + a pagamento

Ubersuggest è un altro ampio strumento di ricerca di parole chiave, simile a SEMRush.

Ubersuggest era in precedenza un accessorio per la ricerca di parole chiave più limitato, cioè fino a quando Neil Patel non lo ha rilevato e lo ha completamente revisionato.

Ha trasformato Ubersuggest in un’intera piattaforma di strumenti, affermando di averlo creato con l’intenzione di rendere uno strumento come SEMRush, tranne che molto più accessibile.

Per qualche tempo era completamente gratuito, tuttavia Neil ha deciso di iniziare a farne pagare, anche se a un costo inferiore rispetto a SEMRush. La versione gratuita è ancora molto utile, ma se desideri accedere al potenziale totale dello strumento e dei dati, avrai bisogno dell’aggiornamento a pagamento.

Detto questo, troviamo ancora SEMRush più onnicomprensivo.

Ubersuggest può essere utilizzato quando trovi che SEMRush ha una lacuna in ciò che stai cercando o se ritieni di dover analizzare un dominio o una parola chiave da una prospettiva diversa.

Hanno anche un’estensione di Chrome Ubersuggest simile a Keywords Everywhere che ti consigliamo di provare e confrontare.

GOOGLE SEARCH CONSOLE

Gratuito

Google Search Console è uno degli strumenti di ricerca per parole chiave meno pensati, ma lo vediamo come parte integrante del nostro fremito.

L’analisi dei dati sui contenuti e l’identificazione di opportunità ed errori è una componente enorme della ricerca di parole chiave e della produzione di contenuti.

È completamente gratuito ed è realizzato dagli stessi Google. Se non stai utilizzando GSC, è ora di iniziare!

dati di Google Search Console

INOLTRE HA CHIESTO

Gratuito

AlsoAsked è uno strumento semplice ma fantastico che può essere utilizzato per generare una mappa di domande correlate a una determinata query.

Popola queste informazioni utilizzando i dati della funzione Persone anche chieste di Google.

Troviamo che aiuti davvero a visualizzare le domande che le persone hanno su un determinato argomento e spesso aiuta a plasmare gli argomenti secondari dei nostri blog.

ha anche posto domande correlate

SITI DELLA CONCORRENZA

Gratuito

Non necessariamente uno “strumento” di per sé, ma così importante! Non sottovalutare mai la potenza di una buona scansione manuale del sito vecchio stile.

Puoi esaminare il modo in cui la concorrenza utilizza parole chiave e argomenti per attirare gli utenti.

Prima di scrivere un pezzo di contenuto del blog, suggeriamo sempre di visitare i siti Web concorrenti per spiare ciò che stanno facendo.

50+ ALTRI STRUMENTI DI RICERCA PER PAROLE CHIAVE

Ci sono ancora più strumenti di ricerca per parole chiave oltre a quelli trattati sopra. Potresti voler indagare e confrontarli per vedere se sono giusti per te:

  1. AccuRanker
  2. AgencyAnalytics
  3. Ahrefs
  4. Rispondi al pubblico
  5. Authoritas
  6. BrightEdge
  7. Generatore di parole chiave in blocco
  8. Buzzstream
  9. Buzzsumo
  10. Clearscope
  11. Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google
  12. Google Trends
  13. Suggerimento infinito
  14. Jaaxy
  15. KNIME
  16. KW Finder
  17. Keyword Hero
  18. Parola chiave in
  19. Keg di parole chiave
  20. Keyword Researcher
  21. Keyword Sheeter
  22. Keyword Shitter
  23. Keyword Snatcher
  24. Surfer di parole chiave
  25. KeywordTool.io
  26. Keyworddit
  27. Grafico LSI
  28. LinkDex
  29. Long Tail Pro
  30. Maestoso
  31. Mercato Muse
  32. Mercato dei samurai
  33. MonsterInsights
  34. Moz Keyword Explorer
  35. QuestionDB
  36. Ryte
  37. SECockpit
  38. Confronta SEO
  39. Generatore di permutazioni di parole chiave SEO
  40. SEOBook
  41. SEOMonitor
  42. Scrapebox
  43. Searchmetrics
  44. Parole chiave del seme
  45. SerpWoo
  46. Serpstat
  47. Soovle
  48. SpyFu
  49. Wordstream
  50. Wordtracker
  51. Wordtracker Scout

Risorse per la ricerca di parole chiave

Gli strumenti sono solo una parte del puzzle della ricerca di parole chiave. Se sei interessato a approfondire e saperne di più sulla ricerca di parole chiave, ti consigliamo vivamente di dare un’occhiata all’elenco seguente.

BLOG

VIDEO

PODCAST

Domande più comuni sulla ricerca di parole chiave

Hai ancora domande sulla ricerca per parole chiave? Ecco alcune domande più comuni sull’argomento. Se non riesci a trovare quello che stai cercando, faccelo sapere nei commenti qui sotto , o se desideri collaborare con noi su un progetto, contatta oggi i nostri esperti di marketing digitale !

CHE COS’È LA RICERCA PER PAROLE CHIAVE A CODA LUNGA?

La ricerca di parole chiave a coda lunga comporta la scoperta di parole chiave con un volume di ricerca inferiore ma con maggiore rilevanza per il tuo pubblico. Queste parole chiave sono in genere più lunghe.

Le parole chiave a coda lunga sono ottime e probabilmente ciò che sceglierai come target se il tuo sito web è nuovo o giovane. Ma ci piace concentrarci maggiormente sulla pertinenza dell’argomento e sull’intento di ricerca, piuttosto che lasciarci prendere o meno da una parola chiave in coda lunga.

QUANTO TEMPO RICHIEDE LA RICERCA DI PAROLE CHIAVE?

Il completamento della ricerca per parole chiave può richiedere da un paio d’ore a giorni. Non c’è un tempo stabilito per quanto tempo ci vuole, ma diventerai più efficiente man mano che impari.

COME SI USANO LE PAROLE CHIAVE NEL CONTENUTO DEL MIO SITO WEB?

Come accennato in precedenza, il riempimento delle parole chiave è obsoleto e inserire le parole chiave in determinati luoghi specifici non è così importante come una volta.

Detto questo, è comunque importante comprendere i fattori di ranking SEO e come utilizzare le parole chiave che hai trovato. Quindi abbiamo scritto una parte 2 di questa serie di blog che descrive passo dopo passo il processo di implementazione.

Conclusione

Sebbene la ricerca per parole chiave sia cambiata, deve ancora essere fatta. Prenditi il ​​tuo tempo, pensa ai tuoi utenti e all’intento di ricerca e scrivi eccellenti contenuti per il blog e sarai sulla buona strada per indirizzare nuovo traffico al tuo sito da Google in pochissimo tempo.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close