Cerca

Come fare il Retarget dei tuoi abbonati email su Facebook efficacemente

Lo scopo principale dei tuoi sforzi di email marketing è quello di indirizzare gli abbonati al tuo sito web, sia che legga il tuo nuovo post sul blog sia che li induca a fare un acquisto. Ma se i tuoi abbonati aprono la tua email, dagli una rapida occhiata e non si dirigono verso il tuo sito web, cosa puoi fare?

Molti proprietari di siti Web lavoreranno solo per migliorare le loro campagne di email marketing e sperare in un risultato migliore la prossima volta. Ma c’è un’altra tattica molto efficace che puoi usare, si chiama retargeting.

Hai bisogno d'aiuto?!  Contattaci qui

 

Retargeting è un cookie che puoi inserire sul tuo sito web che tiene traccia dei visitatori del tuo sito, “li segue” sul Web e visualizza annunci mirati su Facebook, Google, ecc. Per incoraggiare gli utenti a tornare al tuo sito web. Ma puoi reindirizzare anche i tuoi abbonati alla posta elettronica. Utilizzando i dati del cookie di retargeting del tuo sito web e il tuo elenco di e-mail, puoi creare annunci di retargeting di Facebook altamente efficaci e personalizzati. Quindi, se i tuoi abbonati non intervengono con la tua email, puoi farli agire tramite Facebook.

Ecco come reimpostare in modo efficace i tuoi abbonati email su Facebook.

 

Segmenta abbonati che non hanno cliccato

Per qualsiasi motivo, molti dei tuoi abbonati potrebbero non fare clic sulla tua e-mail. Infatti, secondo i benchmark di email marketing di GetResponse, in Nord America, il tasso di apertura della posta elettronica è del 19,49%, con una percentuale di clic pari a solo il 3,32%. Quindi, per catturare l’attenzione di quegli abbonati che non fanno clic sulle tue e-mail, puoi ridimensionarle su Facebook.

Segmenta gli abbonati che non hanno fatto clic sulla tua email nel loro elenco. È quindi possibile importare quell’elenco su Facebook per creare un pubblico personalizzato. In questo modo, i tuoi annunci di retargeting verranno mostrati in modo specifico a coloro che non hanno letto la tua email. Quegli abbonati potrebbero non averti notato nella loro casella di posta, ma quando visualizzi il tuo messaggio su di loro sui social media, saranno più propensi a prestare attenzione.

 

Segmenta le Lead dai clienti

Alcuni abbonati nella tua mailing list sono già clienti e alcuni sono lead; devi tenerlo presente durante il retargeting. L’obiettivo delle tue campagne di email marketing dovrebbe essere quello di guidare i tuoi abbonati attraverso il percorso del compratore. Pertanto, è necessario segmentare i lead dai clienti. I tuoi sforzi dovrebbero essere spesi per trasformare i tuoi contatti in clienti e clienti in fan per tutta la vita e fedeli.

Ad esempio, se i tuoi abbonati non hanno ancora acquistato il tuo prodotto, puoi mostrare un annuncio di retargeting di Facebook a quegli abbonati in modo specifico, al fine di indurli ad acquistare. Per attirare davvero la loro attenzione, puoi offrire loro un affare irresistibile che li farà desiderare di comprare subito. Questo annuncio di Facebook di BarkBox utilizza questa strategia esatta, che include un affare killer.

Non vuoi perdere questi annunci di retargeting di Facebook sugli abbonati che hanno già effettuato un acquisto. Vedere un annuncio come quello sopra potrebbe persino infastidire i tuoi clienti, specialmente se non hanno mai avuto un buon affare. A questi clienti dovrebbero essere mostrati gli annunci di Facebook che offrono offerte per un aggiornamento o un upsell pertinente.

 

Segmenta sulla base della Demografia e Interessi

I consumatori desiderano ricevere messaggi personalizzati per loro e sono più propensi a interagire con tali messaggi personalizzati rispetto a messaggi ampi e generici. Infatti, secondo MarketingProfs, quasi i tre quarti degli addetti al marketing segnalano che i messaggi mirati e la personalizzazione delle e-mail migliorano il coinvolgimento dei clienti. Quindi, è necessario personalizzare anche gli annunci di retargeting di Facebook. Puoi aumentare la personalizzazione segmentando la tua lista email in base a dati demografici e interessi. Ad esempio, se alcuni dei tuoi abbonati sono interessati solo a un tipo specifico di prodotto, ti consigliamo di mostrare loro annunci pertinenti per loro.

Ad esempio, in base ai prodotti che sfogliano sul tuo sito Web, i tuoi annunci di retargeting di Facebook dovrebbero visualizzare gli stessi prodotti, in modo simile all’esempio seguente.

Puoi anche far sì che gli utenti si segmentino in base agli interessi e ai dati demografici nel momento in cui diventano abbonati. Un modo per ottenere ciò è offrire loro 2 magneti di piombo diversi, tramite un popup di exit-intent, in cambio della registrazione per la tua lista di email. Ad esempio, potresti fornire un magnete guida specifico per aspiranti blogger e un altro per aspiranti assistenti virtuali. Basandosi su quale utente sceglie, si segmentano e tu sai immediatamente a cosa sono più interessati.

Non dimenticare che anche i dati demografici come età, sesso e posizione sono importanti. Ad esempio, un abbonato che vive in Florida, probabilmente non sarà interessato al tuo annuncio di retargeting su Facebook che presenta offerte su tute da neve.

 

Inizia il retargeting dei tuoi abbonati email oggi stesso

Con questi suggerimenti per reindirizzare i tuoi abbonati email su Facebook, sarai in grado di incrementare il tuo coinvolgimento e le tue vendite in pochissimo tempo. Ricorda, non devi fare tutto questo lavoro da solo. Molti dei migliori servizi di email marketing ti permetteranno di segmentare il tuo elenco email per più annunci di retargeting personalizzati con il solo clic di un pulsante. Il retargeting dei tuoi abbonati alla posta elettronica non è solo molto efficace e conveniente, è anche facile. Iniziare a retargeting i tuoi abbonati e-mail su Facebook oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.