Cerca

Come fare grandi soldi da piccole liste e-mail

Tempo di lettura: 7 minuti
Affari di successo - La mia lista non è abbastanza grande
Sappiamo che sta arrivando. Ma anche noi siamo rimasti sorpresi quando abbiamo inviato un recente sondaggio sulla relazione tra dimensione dell’elenco e successo di lancio.
Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Abbiamo chiesto ai lettori che non hanno lanciato un prodotto quanti abbonati hanno  ritenuto  necessario un elenco per avere un lancio riuscito:

  • Più della metà degli intervistati ha dichiarato 500 o più abbonati . 
  • Alcuni addirittura hanno agganciato il numero molto più in alto – a 5.000 abbonati o superiore . 

Quindi, abbiamo chiesto alle persone che avevano lanciato un lancio quante persone avevano nella loro lista la prima volta che hanno lanciato:

  • Il 64% degli intervistati ha dichiarato che la loro lista contava meno di 500 persone . 
  • Il 34% ha dichiarato di aver lanciato con 50 iscritti o meno .

Stai vedendo quello che stiamo vedendo?

C’è una chiara disparità tra il numero di abbonati che la  gente pensa che tu abbia bisogno di lanciare con successo un prodotto – e quanti ne hai effettivamente bisogno.

Perché?

I dottori del lancio qui su GrowthLab hanno una diagnosi. In cosa consiste: la paura . 

La tirannia della lista: perché abbiamo paura di lanciare con piccole liste

Quando hai appena iniziato come imprenditore, il tuo nemico n. 1 è il peso delle tue aspettative.

Hai questa visione nella testa di come dovrebbe essere il lancio di un prodotto. Puoi avere così tanta paura che il tuo vero lancio non sia all’altezza di quella visione da lasciare che quella paura ti impedisca di fare qualsiasi cosa.

Il nostro CEO, Ramit Sethi, la pone in questo modo: “La spiacevole verità è che la maggior parte delle persone preferirebbe sognare di gestire un’attività da $ 5 milioni piuttosto che gestire un’attività da $ 50.000 (e farla crescere da lì)”.

In altre parole: supponendo che abbiate bisogno di un elenco di dimensioni Goliath prima di eseguire un lancio di successo del prodotto è una credenza irriverente da manuale . È un modo per lasciarci alle spalle.

Ecco quattro storie di imprenditori che aprono completamente le porte al mito secondo cui le liste giganti sono l’unico modo per eseguire lanci di successo.

Le cose che  contano davvero , secondo le persone che sono state lì: trova il pubblico giusto. Renderlo personale. Non aver paura di provare .

$ 15.000 da 360 iscritti: “La mia lista era impegnata e desiderosa di imparare”

Per  Mike Pearson, fondatore di Stupid Simple SEO , il successo di $ 15.000 del suo primo lancio non è un mistero. Sa esattamente da dove proviene.

“Era un elenco molto mirato e coinvolgente: i blogger che conoscevano molto bene il traffico con Pinterest, ma che non conoscevano il SEO”, spiega. “La mia lista era impegnata e desiderosa di imparare.”

Potrebbero essere stati fidanzati, ma la dimensione dell’elenco di Mike non era enorme. La prima volta che ha lanciato un prodotto, il suo numero di abbonati si aggirava su 360 persone. Ma non importava.

Perché la verità più importante del lancio in un piccolo elenco – o del lancio a tutti, davvero: gli abbonati e-mail di qualità battono la quantità ogni volta . 

Business di successo - Abbonati di qualità

Il nostro CEO, Ramit Sethi, è felice quando sente due piccole parole: abbonati di qualità.

Guarda: i 4 modi comprovati per ottenere abbonati di qualità (e acquirenti!)

Ecco come si presentano gli abbonati di qualità:

  • Rispondono alle tue e-mail e pubblicano commenti sui tuoi video di YouTube.
  • Fanno domande e danno feedback.
  • Hanno veramente vogliono una soluzione al problema che si sta aiutando a risolvere.

Potresti conoscerli con un altro nome: ACQUIRENTI.

La chiave per acquisire questi “compratori” è capire dove le persone impegnate e motivate cercano risposte adesso e anche trovare un modo per essere lì.

A GrowthLab, chiamiamo queste buche da pesca .

Nel caso di Mike, le sue buche da pesca erano gruppi di Facebook per i blogger – persone che sapevano di aver bisogno di SEO, ma non erano davvero sicuri da dove cominciare. Mike si unì ad alcuni gruppi, iniziò a rispondere alle domande degli altri membri. E in poco tempo, i membri di quei gruppi iniziarono a passare al sito Web Stupid Simple per ascoltare di più su ciò che Mike aveva da dire.

Business di successo - Stupido SEO semplice
Qualcos’altro può insegnarci la storia di Mike: solo perché la tua lista è piccola ora … non significa che lo sarà sempre. 

Nei sei mesi successivi al suo primo lancio beta, la lista di Mike è cresciuta di 10 volte. Ora ha un programma di lanci in corso ogni tre mesi. Il suo ultimo lancio gli ha fruttato oltre $ 30.000 di entrate in sei giorni.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

“La cosa divertente è che i miei affari non sono cambiati molto”, dice. “Sono ancora attivo in quei gruppi di blog di Facebook. La maggior parte dei miei nuovi abbonati proviene ancora da lì. ”

$ 10.000 da 100 abbonati: “Non devo prendere clienti con cui non mi piace lavorare”    

Jamie Koonce ha incassato $ 10K di entrate con il primo lancio della sua attività, la Gut Hacking School  – da una piccola lista di soli 100 abbonati.

Il risultato ha spazzato via completamente tutte le sceneggiature invisibili che aveva portato in testa su ciò che serve per avere successo come imprenditore.

Attività di successo - Gut Hacking School
“Non devi avere un background di vendite e marketing, un grande budget pubblicitario, un sito Web di fantasia, la fama dei social media o una grande lista per avere successo online”, afferma.  

“Se fai domande di sondaggio per scoprire qual è il problema esatto che le persone nella tua lista hanno (di cui sono a conoscenza e vogliono risolvere al più presto), e quindi sviluppare un prodotto che li aiuti a risolvere quel problema, PUOI avere successo!”

Soprattutto: le entrate provenienti dal lancio del corso significano che Jamie è stata in grado di cambiare il modo in cui passa il suo tempo.

” Non devo più prendere clienti 1 contro 1 con i quali non mi piace lavorare “, afferma. “Se posso farlo, chiunque può!”

$ 1.700 da 70 abbonati: regala ai tuoi abbonati un’esperienza di concierge

Il  fondatore di Linguistix Pro, Ruben Adery, non ha nemmeno inviato il suo primo corso alla sua intera lista la prima volta che ha lanciato, solo al sottoinsieme che sapeva sarebbe stato interessato.

“Avevo circa 70 abbonati interessati in particolare alla pronuncia ebraica. Ho inviato a tutti loro un’e-mail che introduceva il corso, spiegando come non fosse ancora disponibile al pubblico e che se avessero voluto un abbonato speciale con il 25% di sconto sul codice coupon per rispondere e glielo avrei dato. “

10 dei 70 abbonati di Ruben hanno risposto via email dicendo che volevano il codice e 8 avevano acquistato il corso entro la fine della settimana . 

Guardando indietro, Ruben afferma che il segreto è tutto nella personalizzazione.

Affari di successo: studenti di lingue

Ruben sta vicino al suo pubblico target di studenti di lingue, rendendo facile per chiunque programmare con lui una sola volta.

“Dal momento che è un elenco più piccolo, vale la pena dedicare del tempo a personalizzare il messaggio, anche se è solo una o due righe all’inizio o alla fine”, afferma. “Le persone possono dire se è diretto a un gruppo numeroso o a loro”.

$ 20.800 da 450 abbonati: soddisfa le tue aspettative e continua  

Allie Duzett non è estranea al lancio in elenchi di almeno 500 persone. In effetti, l’ha fatto più volte.

La prima volta che ha lanciato un prodotto – un corso di $ 65 sulla guarigione emotiva – la sua lista era di circa 100 persone. Alla fine del lancio, ha venduto 10 punti per il corso, per un totale di $ 650.

“Pensavo di essere ricco”, ricorda. “Sono stato sorpreso.”

Quel primo lancio ha dato ad Allie qualcosa che può essere persino più importante dei soldi: le ha dato il coraggio di riprovare. “Ho capito che avevo un’abilità che la gente avrebbe pagato per imparare!” lei dice.

Il lancio più recente di Allie è stato di un prodotto da $ 400, che ha lanciato a un elenco di circa 450. Dice che le sue aspettative con questo lancio sono state modeste. “Non sapevo quante persone si sarebbero iscritte”, dice. “Ho pensato che sarei stato molto fortunato se avessi 25 studenti.”

Alla fine, Allie ha superato il suo obiettivo di 25 studenti, chiudendo il lancio con 52 vendite e un totale complessivo di $ 20.800 di entrate .

La storia di Allie è la prova di come anche tu potresti essere sorpreso da quanto valore il tuo pubblico piccolo e impegnato trova nel tuo materiale. Ma se non lanci mai, non lo saprai mai.

“Dico, fallo e basta”, dice Allie. “Il peggio che può accadere non è vendere molto. Ma non lo sai mai fino a quando non ci provi. “

La dimensione dell’elenco non è tutto

La dimensione dell’elenco è una leva che influenza il successo del lancio, ma non è l’unica leva – o anche la più importante. È possibile  eseguire quattro di successo e anche lanci di cinque cifre con le liste e-mail sotto 500 abbonati.

Basta ricordare questi principi chiave:

Trova il pubblico giusto. Un elenco di 10.000 “lettori” disinteressati e non interessati non può reggere il confronto con un elenco di 500 fedeli seguaci che si prendono veramente cura di te e di ciò che hai da dire.  

Tratta la tua lista come una famiglia. Le primissime persone che ti supportano sono i più grandi eroi della tua azienda, quindi trattali in questo modo. Contatta direttamente loro. Chiedi il loro contributo. Falli sentire come se stessero aiutando a costruire questa cosa proprio accanto a te, perché lo sono.

Non aver paura di provare. Ci sono sempre un milione di ragioni per non lanciare il tuo prodotto. C’è esattamente un motivo per lanciarsi: perché il lancio potrebbe funzionare.

Se hai fatto tutto ciò di cui abbiamo parlato finora – se hai trovato una community entusiasta e molto coinvolta, creato un prodotto che è direttamente su misura per le loro esigenze e tenuto vicino a loro ogni passo del cammino – cosa sei? aspettando? I risultati potrebbero sorprenderti.

Ora vogliamo avere tue notizie. Condividi la tua storia qui sotto:

Hai lanciato un prodotto in un elenco relativamente piccolo? Cos’hai imparato?

Se non l’ hai ancora lanciato , cosa ti trattiene? E quali passi stai prendendo per prepararti al lancio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares
Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close