Cerca

Come fare Dropshipping: Ecco come avviare un Business di Dropshipping

Tempo di lettura: 13 minuti
WordPress si è trasformato in un CMS complesso negli ultimi dieci anni e in quel periodo l’economia di WordPress è cresciuta, si è evoluta e ha iniziato a maturare. Pertanto, le opportunità per gli sviluppatori di WordPress sono brillanti al di fuori della comunità di WordPress come al suo interno. Il dropshipping ne è un ottimo esempio. In questo post, ti spiegheremo come fare dropship, ti mostreremo come avviare un’attività di dropshipping, oltre a discutere sul motivo per cui vorresti farlo.

Nei nostri regolari rapporti sulla trasparenza , esploriamo le ultime sfide per i proprietari di aziende WordPress; dalle strade rocciose di perdere metà delle nostre entrate (due volte), ai massimi di team building e WordCamps. Il tema che scorre in questi report è che oggi gestisce un’attività di WordPress è difficile e siamo in un ambiente competitivo a un livello senza precedenti.

Il 61,6% del totale degli utenti di Internet in tutto il mondo acquisterà beni online nel 2018 e tale cifra dovrebbe raggiungere oltre il 65% entro il 2021. Il potere di spesa online è in aumento e gli imprenditori che non riescono ad adattarsi ora perderanno opportunità redditizie in il futuro.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com

Nel 2020, quindi, se stai cercando di monetizzare le tue abilità in WordPress, potrebbe essere una decisione più saggia esaminare l’utilizzo di WordPress per alimentare un business dropshipping piuttosto che vendere prodotti WordPress.

Questo è esattamente ciò che vedrà questo post. Vedremo cosa, perché e come avviare un’attività di dropshipping.

Che cos’è il dropshipping?

Il dropshipping si ottiene elencando e vendendo prodotti da un negozio online (e-commerce) senza archiviarli da soli.

Nessun sovraccarico di magazzino, nessun garage pieno di scorte; e nessun prodotto destinato alla vendita di liquidazione. Creare partnership commerciali con i fornitori, che ricevono ordini dal proprio sito Web, impacchettare i prodotti e quindi inviare direttamente ai clienti per proprio conto.

In primo luogo, si aggiunge valore attraverso il marketing del prodotto, il servizio clienti e la pubblicità e si lascia la logistica – stoccaggio, imballaggio e spedizione – al fornitore. Dovrai scegliere il fornitore giusto (lo tratteremo più avanti), ma una volta fatto, non dovrai preoccuparti troppo della logistica.

🎆 Schermata di una configurazione del sito dropshipping classica
Schermata di una configurazione del sito classica se vuoi imparare come avviare un'attività di dropshipping

Convenientemente, se stavi pensando di gestire un’attività di prodotto WordPress, queste sono esattamente le stesse competenze di cui avresti bisogno. E, come abbiamo già discusso, l’opportunità di eCommerce è enorme .WordPress è grande, ma l’eCommerce è più grande.

Non permetterà di trascorrere il tempo di codifica un prodotto, ma avrete ancora bisogno di offrire un prodotto o dei prodotti. Dovrai anche intraprendere ricerche di mercato, sviluppare un sito WordPress , configurare WooCommerce (o un altro plug-in eCommerce) e poi rimanere bloccato nei canali di marketing dal SEO al marketing dei contenuti. Questi ultimi passaggi sono identici alla gestione di un’azienda di prodotti WordPress.

Questo è dropshipping. È un modo di fare affari che non era nemmeno possibile un paio d’anni fa.

Il dropshipping è difficile allo stesso modo eseguirne uno qualsiasi attività commerciale è difficile, ma è un mondo di opportunità davvero entusiasmanti.

Esploriamo ora alcuni dei potenziali vantaggi e battute d’arresto di avviare una società dropshipping oltre a come dropship.

Quali sono i vantaggi di costituire una società dropshipping?

Al di là della fantasia di vedere aumentare le entrate man mano che si tira il telo da mare in un remoto paradiso tropicale 🏖, ci sono innumerevoli altri vantaggi nella gestione di un’azienda di dropshipping remota.

Ecco alcuni vantaggi in un comodo formato elenco:

pro dropshipping

1. Basso costo di installazione:  poiché non è necessario coprire i costi di produzione dei propri prodotti o acquistare beni all’ingrosso, è possibile iniziare a vendere quasi immediatamente, senza molti investimenti: uno scenario ideale per startup snelle e nuovi imprenditori con competenze WordPress già .

2. Ridurre le spese complessive:  scegliendo il dropship, è possibile riconfigurare la catena di approvvigionamento per rimuovere i noiosi costi (e rischi) associati al trasporto di beni fisici in tutti i paesi e continenti. Risparmierai sulle spese di servizi di trasporto, operazioni portuali, stoccaggio, impiegati del magazzino, imballaggio ed etichettatura.

3. Aumenta il flusso di cassa:  poiché non immagazzini il prodotto, non lo pagherai fino a quando non sarà stato venduto e non avrai già ricevuto il pagamento.

4. Inventario infinito:  attingere a una catena di approvvigionamento online e ottenere l’accesso a fornitori praticamente illimitati in tutto il mondo. Ciò potrebbe anche significare un’espansione fluida in nuovi territori.

5. Libera il tuo tempo: sì, lo diremo di nuovo. Stai vendendo e idealmente marchiando e commercializzando il prodotto, ma non lo stai producendo . Nel mondo di WordPress questo equivale a impacchettare un tema o plugin esistente e aggiungere valore in quel modo. Ciò ti consente di concentrarti sulla strategia, sul marketing e, naturalmente, per eliminare la sabbia dal tuo laptop.

6. Do mercato-test in tempo reale:  Se (nonostante anche i vostri sforzi di marketing savviest) uno dei vostri prodotti ancora non venderà, non avendo magazzino per mezzo limpide è possibile rimuoverlo dal offerta di prodotti immediatamente! Fai una pausa pulita e continua a regolare nuovamente i tuoi prodotti in base alla domanda del mercato in tempo reale / a diversi clienti, liberando risorse preziose.

7. Lavora ovunque:  rimuovi i legami con qualsiasi luogo fisico o dipendente e aggiungi il potenziale per lavorare in remoto. È vero che questo è ugualmente un vantaggio delle aziende produttrici di WordPress, ma il lavoro a distanza è ancora eccezionale . Tentato ancora?

I lati positivi sono piuttosto grandi, ma non sono l’intera storia. Nell’interesse dell’equilibrio, esaminiamo anche alcuni svantaggi sulla tua strada per imparare come avviare un’attività di dropshipping.

Gli svantaggi di un’azienda dropshipping?

Alcuni di questi potenziali contrattempi possono applicarsi solo ad alcuni settori, mentre altri sono rischi che possono essere corretti, semplicemente prendendo le misure giuste. Tuttavia, è importante tenere conto di queste insidie ​​mentre impari come fare dropship e lavorare sulla costruzione della tua attività:

1. Meno controllo, rischi diversi:  inoltrando gli ordini a un fornitore esterno, è possibile aumentare il rischio di clienti insoddisfatti se i fornitori non riescono a imballare correttamente o consegnare in tempo, ad esempio. Questi problemi potrebbero essere inevitabili, soprattutto nella fase iniziale delle nuove partnership, quindi assicurati di scegliere un partner di alta qualità sin dall’inizio. Questo è un tema che torneremo più avanti.

2. Margine di profitto inferiore:  acquisterai i prodotti con uno sconto e li venderai a scopo di lucro. Quando inizi, tuttavia, non avrai il volume richiesto per offrire sconti significativi.

3. Prezzi meno competitivi: qualsiasi mercato con basse barriere all’ingresso è a rischio che la concorrenza entri nel mercato e crei concorrenza sui prezzi. Questo è in una certa misura ciò che abbiamo visto con i temi di WordPress negli ultimi anni  – che non è certo un mercato “facile” da decifrare. Pertanto, è necessario scegliere il mercato giusto . Tutto ciò che è troppo facile sarà seriamente a rischio di interruzione.

4. Difficile creare un valore unico / USP:  presterai anche molta attenzione a come aggiungere valore alla tua attività di dropshipping. Se stai letteralmente collegando gli acquirenti a un venditore all’ingrosso, stai fornendo un valore relativamente basso. Se stai aggiungendo un marchio, garanzia di qualità, servizio clienti, convenienza e così via, sei in un posto più forte. Questo è difficile ma non insormontabile.

5. Facile da copiare:  questo porta anche al punto precedente: dovrai costruire il tuo valore aggiunto nel tempo, ma soprattutto nelle prime fasi sarai davvero facile da copiare. Se o quando riuscirai a far funzionare il tuo negozio, potrebbe essere meglio tacere.

contro dropshipping

Questi sono rischi che non devono essere presi alla leggera. È difficile gestire un’attività in qualsiasi ambiente mercificato e la natura del dropshipping è che è più probabile che tu sia esposto alla mercificazione .

Ci sono modi ovvi per ovviare a ciò che abbiamo evidenziato e il resto del post si concentrerà su, ma dovrai stare molto attento a questo.

Dropshipping per eCommerce: Guida introduttiva e modalità di dropship

Ora siamo pienamente consapevoli dei pro e dei contro della creazione di un business dropshipping, è tempo di decisione!

  • Se disponi di competenze WordPress esistenti e cerchi un’attività in cui aggiungi principalmente valore attraverso il branding e il marketing, procedi. Se vuoi dedicare tempo alla realizzazione del tuo prodotto, questo probabilmente non fa per te. Puoi sempre aprire un blog se lo spazio del prodotto WordPress non fa davvero appello.
  • Se stai bene con le avvertenze ed entusiasta di costruire un ottimo negozio, marchio ed esperienza del cliente, allora andiamo!

Partendo dal presupposto che stai ancora leggendo perché sei per lo meno curioso, passiamo all’approccio migliore a come dropship e impostare il tuo business dropshipping: dal perfezionamento della tua idea di business vincente al sourcing del tuo fornitore e alla ricerca i tuoi primi clienti.

1. Ricerche di mercato: trova una nicchia e scegli il tuo prodotto

Ricerca di mercato

Questa è la base essenziale della tua attività, quindi è meglio renderla solida!

Hai bisogno di una nicchia: qualcosa su cui il tuo negozio si concentrerà. Pensa ” negozio di caffè su misura ” piuttosto che ” concorrente di Amazon “. Idealmente, la tua nicchia è dove hai già conoscenze specialistiche. O forse è un argomento / prodotto che è relativamente da scoprire e sottoutilizzato: idealmente, una combinazione di entrambi!

Avrai maggiori possibilità di successo se hai un vantaggio comparato rispetto alla concorrenza, anche se è solo la tua conoscenza da esperto. “Conoscenza di esperti” in un argomento o un tipo di prodotto di cui sei veramente appassionato. Un hobby esistente, per esempio.

Forse ti piace procurarti un’opera d’arte insolita e attraente e ti piace anche fotografare gli uccelli. Oppure sei una nuova madre, ma non vuoi rinunciare alla tua passione per il golf. Queste sono entrambe grandi nicchie perché si trovano all’intersezione di due categorie. Se sei un esperto in entrambi, hai un vantaggio competitivo immediato. Questo tipo di approccio è un ottimo modo per imparare a fare dropship.

Esplora molte idee possibili, scegli la migliore.

Prova a trovare un paio di idee da esplorare. Il prossimo passo è fare qualche ricerca per parole chiave e cercare prodotti esistenti (stampe di uccelli di alta qualità? Baby golf buggy?). Queste sono le stesse tecniche SEO che useresti per decidere di cosa scrivere sul blog e promuovere la tua attività sui prodotti WordPress; non ci stavamo inventando quando dicevamo che questo richiede abilità simili🙂

Fortunatamente, abbiamo un sacco di aiuto: leggi la nostra pratica guida SEO e controlla la guida di un blog per informazioni generali. Stai cercando un volume ragionevole di ricerche al mese in una gamma di parole chiave. Idealmente, vuoi una nicchia senza troppa concorrenza di parole chiave in modo da poter raggiungere potenziali clienti sulla prima pagina di Google.

Hai bisogno d'aiuto? Contattaci via Email: info.ibdi.it@gmail.com
Schermata della ricerca per parole chiave dropshipping
Devi fare la ricerca per parola chiave. “Acquista chicchi di caffè” non sarà un’ottima base per la tua attività, ma di nicchia da lì e potresti essere il vincitore.

Potrebbe essere necessario passare attraverso quattro o cinque idee prima di trovarne una davvero buona, quindi procurati carta e penna e dedica un po ‘di tempo a questo. Con dropshipping, i costi per avviare un’attività sbagliata non sono assurdi – è soprattutto il tuo tempo coinvolto – ma puoi sicuramente risparmiare un sacco di problemi facendo le tue ricerche in modo corretto.

2. Approvvigionamento del giusto fornitore di eCommerce e fornitore di dropshipping

Sia che tu abbia già un negozio di eCommerce o che impari come avviare un’attività di dropshipping da zero; è assolutamente essenziale trovare una buona corrispondenza tra il tuo fornitore di e-commerce e il fornitore di dropshipping.

Questi servizi condivideranno le informazioni giorno dopo giorno e problemi di compatibilità possono causare problemi indicibili. Shopify , ad esempio, ha la sua app dropshipping dedicata, Oberlo . È piuttosto impressionante, ma sei bloccato all’interno dell’ecosistema Shopify. Con le tue conoscenze WordPress esistenti, hai spazio per ritagliarti un vantaggio competitivo utilizzando il WooCommerce più personalizzabile.

WooCommerce ha le sue integrazioni dropshipping : abbiamo avuto successo con l’integrazione di WooCommerce e AliExpress con WordPress . AliExpress è un sito gemello di Alibaba, il colosso cinese dell’eCommerce. Il sito ha centinaia di migliaia di prodotti a prezzi all’ingrosso, quindi è perfetto quando si capisce per la prima volta come dropship. Il post collegato sopra mostra come eseguire la configurazione completa; salteremo quindi questo passaggio qui.

Schermata della homepage di AliExpress
AliExpress può essere una parte fondamentale del tuo viaggio con come avviare un’attività di dropshipping.

Dovresti fare la dovuta diligenza quando scegli un mercato e ricorda che stai scegliendo un mercato e hai bisogno di un fornitore all’interno di quel mercato . Ti consigliamo di conoscere l’assistenza clienti, le spese di spedizione e i canali attraverso i quali puoi vendere. Altre opzioni popolari sono YouDroop e DropShix . Procederemo con AliExpress qui per la gamma di prodotti e l’integrazione di WooCommerce, ma andremo sul mercato con le migliori opzioni per la tua nicchia.

Ora è il momento di leggere il post di ThemeIsle e configurare il tuo sito e il tuo negozio! Torna qui quando sei pronto a cercare i tuoi primi clienti.

3. Trovare i tuoi primi clienti: dare un’occhiata al premio

Proprio come qualsiasi prodotto o blog WordPress, il tuo negozio dropshipping ha bisogno di visitatori e clienti per prosperare – non imparerai come dropship senza clienti! Per cominciare, mantieni le cose semplici e concentrati sui canali di marketing che probabilmente attireranno le vendite sul tuo sito web.

Dovresti pensare a possibili canali di marketing e se hai accesso o competenze per un canale insolito o non ortodosso, fallo! È un ottimo modo per ottenere i tuoi primi clienti. Qui, tuttavia, ti consigliamo il marketing dei contenuti perché è scalabile e si adatta alle radici di WordPress, quindi probabilmente sei in grado di fare un lavoro decente.

cose da ricordare sul dropshipping

L’ho consigliato molto, ma ora darei un’altra occhiata alla nostra guida su come blog , in particolare le sezioni su come promuovere il tuo blog e ottenere traffico sul blog , e anche un post pulito sul nostro sito gemello sugli strumenti di marketing per WordPress .

Le guide sopra saranno di grande aiuto. Le cose chiave da ricordare qui sono:

  1. Crea contenuti davvero validi che rispondano alle domande senza risposta relative ai tuoi prodotti o che rispondano alle domande a cui è già stata data risposta meglio di quanto non sia attualmente in corso.
  2. Tieni in mente una parola chiave target per ogni post.
  3. Impegnati a un paio di mesi di marketing dei contenuti. Ci vuole tempo per lavorare.

Puoi aggiungere cose come il monitoraggio delle tue classifiche di ricerca, l’ utilizzo di codici UTM per tenere traccia dei risultati di vendita di ciascun post e la creazione di un elenco di e-mail , ma queste sono cose da guardare una volta che questo funziona (cosa che saprai come avrai vendite !). La chiave è fornire valore reale e informazioni utili, che consentiranno ai clienti di tornare al tuo sito.

Prova questo e assicurati di trovare il giusto equilibrio tra l’impegno per la giusta quantità di tempo e la modifica della strategia quando necessario. Questo è un modo fantastico per costruire clienti per il tuo negozio e, in definitiva, imparare come fare dropship.

4. Storie di successo: impara come avviare un’attività di dropshipping dai professionisti

Diamo un’occhiata ad alcune dropshipping per le storie di successo dell’eCommerce! Questo è un campo davvero entusiasmante, quindi vedremo cosa possiamo imparare da coloro che già gestiscono con successo società di dropshipping.

🎯 Un’idea semplice per centinaia di milioni di dollari.

Uno dei migliori esempi in questo spazio è Anker , il venditore di batterie e cavi per telefoni. Probabilmente ne hai uno, lo so! Anker è stato avviato nel 2011 da un ingegnere di Google che ha visto lo spazio per “una linea di accessori a prezzi ragionevoli che sarebbe migliore di quelli che potresti acquistare da Apple e altri marchi di grandi dimensioni”. Ora è il marchio più popolare per i pacchi batteria su Amazon.

ancora
Anker è simile a una società di dropshipping

Anker non è la tua classica attività di dropshipping, ma è proprio per questo che è un ottimo esempio: ha preso un bene mercificato – pacchi batteria e accessori – e ha scoperto come aggiungere una quantità enorme di valore extra attraverso il servizio clienti, il marchio e la qualità. Lungo la strada, hanno praticamente inchiodato tutto ciò di cui abbiamo discusso qui. Ecco alcuni approfondimenti tratti da un’intervista a The Verge, collegata sopra:

  • La configurazione iniziale è durata un anno perché Anker voleva trovare partner di produzione affidabili. Il fondatore Steven Yang è andato in Cina per assicurarsi che la loro catena di approvvigionamento fosse solida.
  • Anker ha iniziato con le batterie dei laptop, non con le batterie del telefono, ma ha trovato il suo nirvana di telefoni testando molti prodotti .
  • L’obiettivo era quello di costruire un ottimo prodotto! Le loro batterie erano migliori di quelle che hai nel telefono dal produttore. Ciò ha contribuito a rafforzare la loro reputazione di marchio affidabile.
  • Vendendo su Amazon, Anker è stato in grado di abbreviare alcune delle esigenze di marketing che potresti avere dall’auto-hosting.
  • Dopo aver trovato un prodotto abbastanza buono, si sono concentrati su ciò che funzionava. Anker è passato dalla vendita di 100 a 1.000 prodotti ogni giorno nel 2012. Il resto, a quanto pare, è stata una storia molto buona.
  • Leggi l’ intervista completa con il fondatore di Anker qui .

🍵 Dalla passione al profitto in tre settimane.

Cup & Foglia nasce dalla passione di nicchia e sta già facendo un po ‘di soldi, dopo aver lanciato quest’anno.

Nat Eliason ha visto una lacuna nel mercato online per i venditori di tè di alta qualità con sede negli Stati Uniti che spediscono online. Quindi, aveva senso trasformare il suo amore personale per il tè in un’azienda e imparare come fare dropship.

E – in modo impressionante – la creazione, la registrazione e il lancio dell’intera azienda con MVP sono durati meno di tre settimane.

tazza e foglia
Tè a tazza e foglia

Qualche idea su come Nat abbia capito come avviare un’attività di dropshipping in Cup & Leaf in meno di tre settimane:

  • Ha registrato l’attività su incorporate.com , che ha richiesto 10 minuti. Entro due giorni aveva una LLC con licenza.
  • Per contenere i costi, Nat ha usato la sua reflex digitale e una light box pieghevole (che ha acquistato su Amazon) per fare la fotografia del prodotto. Ha anche scelto di confezionare il proprio prodotto che ha aggiunto un tocco su misura al marchio.
  • Nat si è anche assicurato di implementare le migliori pratiche di marketing, come inviti all’azione (CTA) strategicamente posizionati in tutto il sito Web e interessanti contenuti ottimizzati per la SEO sul blog. Integrazione di alcune app, come Privy (per i popup), FOMO e l’app di recensioni integrata di Shopify (per aggiungere prove sociali). Puoi replicare tutti questi anche con WooCommerce.
  • Leggi il case study completo qui .

🚚 Da $ 0 a $ 6000 in quattro mesi.

AliDropship è un intero sito dedicato alle persone che vogliono imparare come dropship e costruire negozi dropshipping con AliExpress! Il sito presenta numerosi casi studio, ed eccone uno: Alex (non io!) È stato attratto dall’idea di acquistare e vendere beni con un margine elevato, senza la necessità di pagare per lo stoccaggio; l’essenza stessa del dropshipping.

Dopo aver deciso una nicchia, ha aperto il negozio per specializzarsi in gioielli e accessori imitazione vintage. Sul blog di Alidropship, ha dichiarato:

All’inizio le persone senza una formazione tecnica e con una piccola esperienza al computer potrebbero pensare che si debba ottenere un enorme volume di conoscenze e abilità per gestire con successo un webstore. Ma è solo la prima impressione: dovresti solo iniziare – e le cose diventeranno facili da capire e da fare.

Alcune sfide affrontate da Alex e come le ha risolte:

  • Una solida catena di approvvigionamento è importante. Questo è lo stesso di Anker, ma Alex aveva una soluzione diversa: fornire agli acquirenti un codice di tracciamento per vedere la posizione del pacco. Questo dà loro rassicurazione senza richiedere un drastico cambiamento.
  • Inizialmente i social media non erano “il miglior uso del proprio tempo”, afferma Alex, ma ha sfidato questo assunto e si è reso conto che per la sua nicchia è un ottimo canale di marketing. Fai questo! Scopri cosa è meglio! Il marketing a pagamento non è la soluzione migliore per il negozio di tutti, specialmente all’inizio, ma a volte può essere chiaramente una buona scelta.
  • Ora con tre negozi, Alex afferma che il problema principale che deve affrontare è trovare il tempo per gestire gli ordini! Un buon problema da avere. Ora sta pianificando di assumere assistenti, che si occuperanno degli ordini e del servizio clienti. Cos’altro farebbe un negozio dropshipping?🙂
  • Leggi il case study completo qui .

Pronto a trasformare il tuo business WordPress?

Sia che tu sia già abile nello sviluppo di siti WordPress o che abbia una grande esperienza nel mondo degli affari ma una competenza tecnica limitata, imparare a fare dropship offre un’enorme opportunità di mercato! In alternativa all’avvio di un’attività di prodotto WordPress – con le stesse competenze – questa è una valida alternativa.

È possibile avviare un’attività snella e indipendente dalla posizione e ottenere profitti elevati con dropshipping, ma (anche se può sembrare glamour) è importante ricordare che come avviare un’attività di dropshipping comporta gli stessi rischi della creazione di qualsiasi altro eCommerce azienda. È necessario costruire un’operazione di marketing solida e aggiungere valore da qualche parte nel processo.

Detto questo, il dropshipping è un nuovo arrivato relativamente allo spazio e-commerce online. Un paio di anni fa non era possibile capire letteralmente come abbandonare la nave in un modo accessibile! Ora è il momento di considerare questo modello di business dirompente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares
Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close