Cerca

Come far decollare il tuo prossimo Lancio di Prodotto: La guida definitiva

Ci siamo già stati tutti prima. Stai cantando la tua canzone preferita sotto la doccia e poi …

BOOM. ?

Quella nuova idea di prodotto ti colpisce come una tonnellata di mattoni. È tempo di andare. La tua ricerca sul pubblico mostra una forte esigenza del mercato e le fabbriche sono in piena modalità di produzione.

Ma anche ora, sei ancora al punto A.

Quello che vuoi sapere è come arrivare al punto B?

In altre parole, come si esegue un lancio di prodotto di successo per assicurarsi che la propria idea da un milione di dollari realizzi effettivamente quel milione di dollari?

Fortunatamente, abbiamo tutto ciò di cui hai bisogno proprio qui.

Ti forniremo la guida in 5 passaggi per il lancio del tuo prodotto. In questo articolo, ti forniremo anche 4 canalizzazioni di lancio del prodotto separate per ciascuna delle tue strategie di marketing, tra cui:

  • Pubblicità a pagamento
  • Content marketing
  • Social media
  • Marketing via email

Al termine di questa guida al lancio del prodotto in 5 passaggi, sarai pronto per il tuo lancio di maggior successo!

5 passaggi per un lancio di prodotti straordinariamente riuscito

Molti blog includono ricerche di mercato e creazione di prodotti come parte del processo di lancio del prodotto.

Ma questo post renderà le cose semplici. La seguente guida in 5 passaggi presuppone che tu abbia già svolto le tue ricerche di mercato  e abbia in mente un prodotto concreto.

Suggerimento: il modo migliore e più semplice per avviare il lancio del prodotto con il piede giusto è con SeedProd . SeedProd ti consente di creare fantastiche pagine in arrivo che funzionano perfettamente per generare buzz attorno al lancio di un prodotto.

Passaggio 1. Porta il tuo team sulla stessa pagina

Metti a bordo il tuo team per il lancio del prodotto

Se sei un solopreneur, questo sarà il passaggio più semplice nell’elenco.

Ma se hai una squadra, assicurati che tutti siano sulla stessa pagina e capiscano il progetto.

Mentre il tuo team discute del lancio del prodotto, mantieni la conversazione efficiente, strutturata e puntuale.

Poni al tuo team alcune domande guidate come:

  • Quali problemi prevediamo con questo particolare lancio del prodotto?
  • Qualcuno ha delle preoccupazioni urgenti che vorrebbe affrontare?
  • Quali vantaggi vediamo per i nostri clienti da questo prodotto?
  • Qual è una linea temporale realistica per noi, come team, per lanciare questo prodotto?

Domande come queste hanno due scopi.

In primo luogo, ti consentono di prepararti per eventuali battute d’arresto che potresti incontrare lungo la strada. Anche se hai una visione chiara del prodotto, qualcun altro nella squadra potrebbe vedere gli ostacoli nei tuoi punti ciechi.

In secondo luogo, questi tipi di domande guidate possono ampliare la tua squadra. Saranno in grado di vedere i benefici tangibili che questo prodotto offre ai clienti e iniziare a rendersi conto che un’idea semplice sarà presto una realtà redditizia.

Una volta che tutti hanno parlato del loro pezzo e si sono emozionati per il lancio del prodotto, è tempo di fissare una data e iniziare a pianificare.

Passaggio 2. Creare una roadmap dei contenuti per la promozione

Crea un piano di contenuti per il lancio del tuo prodotto

Ora è il momento per il tuo team di marketing di mettersi al lavoro.

E hanno molto lavoro da fare.

Ma ricorda, in questo momento stai semplicemente decidendo quale strategia (o strategie) funzionerà meglio per il lancio del tuo prodotto.

Quindi, prima che il tuo blogger inizi a bloggare  e il tuo video-er inizi a fare video , devi fare un solido piano d’azione. Una cosa da ricordare, tuttavia, è che il tuo piano dipenderà dalla strategia di marketing che intendi utilizzare.

Esistono 4 tipi di strategie di marketing che funzionano particolarmente bene per il lancio di prodotti.

4 Canalizzazioni di lancio del prodotto suddivise

Imbuto pubblicitario a pagamento

Questo metodo sarà ottimale per le aziende con budget maggiori per la spesa pubblicitaria. Ecco  come apparirà la tua canalizzazione di lancio del prodotto pubblicitario a pagamento :

imbuto pubblicitario a pagamento

Questa canalizzazione funziona con annunci a pagamento provenienti da Google Ads , Facebook Ads , Instagram Ads o praticamente da qualsiasi altra piattaforma pubblicitaria online.

Il segreto del successo di questo imbuto è la pagina di pre-vendita. Questo perché il traffico proveniente dagli annunci è generalmente freddo e deve essere riscaldato prima di effettuare un acquisto.

In effetti, il 96% dei tuoi consumatori non è pronto per l’acquisto  dopo aver fatto clic su un annuncio.

Le pagine pre-vendita aiutano in questo.

Sono un tipo specifico di landing page che istruisce l’utente sul tuo marchio, sul problema che sta affrontando e su come il tuo prodotto è una buona soluzione per quel prodotto.

Nella pagina di pre-vendita per il lancio del tuo prodotto, ti consigliamo di evidenziare la novità di tutto ciò che stai rilasciando. Potresti anche desiderare che la tua pagina di prevendita offra uno sconto “a tempo limitato” per il tuo lancio per creare urgenza . Infine, ti consigliamo di avere un chiaro invito all’azione incorporato nella tua pagina di pre-vendita.

Analizzeremo più da vicino l’anatomia delle pagine di pre-vendita più avanti nel post.

Quando la pagina di pre-vendita inizia a riscaldare i tuoi lead , verranno indirizzati al modulo d’ordine. Una volta che qualcuno ha effettuato un acquisto, riceverà un messaggio di conferma  che descriverà nel dettaglio il proprio ordine o gli farà sapere come accedere al proprio prodotto.

Imbuto di contenuto organico

Costruire un pubblico con il content marketing  è una strategia incredibilmente potente. Detto questo, ci vuole tempo.

Quindi, se non hai mai fatto marketing di contenuti  in passato, inizia il prima possibile (anche se sei a pochi mesi dal lancio di un prodotto).

Ma se stai già utilizzando contenuti organici per indirizzare il traffico  e convertire i lead , perché non sfruttare tutto quel traffico quando è il momento di lanciarlo?

Una canalizzazione tipica  per l’utilizzo di contenuti organici per avviare il tuo prodotto è simile alla seguente:

imbuto di contenuto organico

Noterai che una volta che il tuo visitatore vedrà i tuoi contenuti, il passaggio successivo sarà un popup. Ti consigliamo di scegliere un popup  che crea un senso di urgenza intorno alla tua offerta. In molti casi, un conto alla rovescia  è uno strumento eccellente per questo:

Popup di lancio del prodotto

L’obiettivo del popup  è presentare al visitatore il prodotto, istruirlo ulteriormente sul problema risolto dal prodotto e portarlo in una pagina di vendita per ulteriori informazioni.

Quando arrivano alla tua pagina di vendita , tutta la copia web dovrebbe essere orientata alla conversione del tuo visitatore. Dovresti avere una proposta di valore killer , titoli forti , gestire obiezioni e tutto ciò che va in una buona pagina di vendita.

Ancora una volta, analizzeremo anche ciò che rende specificamente una buona pagina di vendita più avanti in questo post.

Infine, il visitatore compilerà il modulo d’ordine e riceverà un messaggio di conferma.

Imbuto per social media

Quando si tratta di creare clamore attorno al lancio del prodotto, i social media  possono essere uno dei tuoi strumenti più efficaci.

Potresti già essere collegato a una vasta base di fedeli follower  che renderebbero i clienti perfetti per il tuo nuovo prodotto. Quando usi i social media per il lancio di un prodotto, devi scrivere diversi post in quattro diverse categorie:

  • Messaggi teaser
  •  Offerte post pre-lancio (opzionale)
  • Conto alla rovescia della data di lancio per creare urgenza
  • Lancia post

I tuoi post teaser dovrebbero suggerire il prodotto che il tuo team sta sviluppando. Ma non dare troppe informazioni qui . Pensa a un’occasione in cui un amico ti ha scritto qualcosa del tipo: “Ehi, ho una notizia enorme. Non vedo l’ora di condividere. “

È probabile che la tua curiosità sia stata raggiunta fino a quando non ti sei finalmente connesso. I post teaser sono l’ideale per creare entusiasmo per il prossimo lancio del prodotto.

Ecco un buon esempio del teaser di lancio del prodotto di Elon Musk per Model Y Tesla:

Elon Musk Twitter Teaser per il lancio di SUV Tesla

Nessuna foto e non molto in termini di dettagli. Informazioni sufficienti per iniziare a suscitare interesse.

Successivamente arrivano le tue offerte di post pre-lancio, che sono opzionali ma incoraggiate se hai già una base di pubblico fedele . Le offerte pre-lancio sono quando si consente a un numero limitato di clienti di pagare e attendere un prodotto prima ancora che venga lanciato.

Di solito, offri uno sconto  per i clienti che prenotano il tuo prodotto.

Ancora una volta, Tesla ci dà un grande esempio. I clienti potrebbero preordinare il nuovo camion di Tesla per un acconto di $ 100, anche se il camion probabilmente non verrà rilasciato fino al 2020.

Pre ordinare tesla nuovo camioncino

Questa promozione pre-ordine non solo ha suscitato entusiasmo per il lancio del prodotto, ma ha anche generato entrate che Tesla può utilizzare per completare tutti i fini della produzione.

Successivamente, dovresti avere alcuni post mirati  mentre la data di lancio si avvicina per creare entusiasmo.

Quando scrivi i post di lancio del tuo prodotto per i social media, è buona norma pensare al tuo lancio come evento. Il tono dovrebbe essere eccitante, divertente e allettante per i tuoi follower.

Finalmente arriva il tuo post di lancio. Dovresti scrivere una copia specifica per ogni piattaforma di social media  che stai utilizzando. Spiacenti, nessuna copia / incolla da Facebook a LinkedIn su questo.

Mantieni i tuoi messaggi unici e su misura per la piattaforma.

Dal tuo post di lancio, hai bisogno di un posto per dirigere il traffico. Quando le persone fanno clic sul link nel tuo post, il processo si presenta così:

imbuto per social media

Utilizzerai una pagina di vendita qui invece di una pagina di pre-vendita. Questo perché stai lavorando con follower che presumibilmente hanno familiarità con il tuo marchio. Quindi, hanno bisogno di meno riscaldamento.

Tuttavia, potresti voler eseguire un test di divisione A / B  con una pagina di vendita e una pagina di pre-vendita per vedere cosa ti porta più successo.

Imbuto di email marketing

Ora raggiungiamo lo strumento ideale per il lancio del tuo prodotto: e-mail.

Il valore dell’email marketing  non può essere enfatizzato. E la creazione di una sequenza e-mail  per il lancio del prodotto è sempre una strategia vincente.

Molte sequenze di e-mail sono tra 6 e 8 e-mail. Per il post di oggi, andremo con 7 (anche se puoi modificarli secondo necessità).

Ecco una panoramica di come apparirà la sequenza e-mail di lancio del tuo prodotto:

imbuto di email marketing

Tieni presente che a volte la tua email invierà i clienti a una pagina di pre-vendita mentre altri li invieranno direttamente a una pagina di vendita. Dipende molto dall’e-mail nella sequenza in uso.

E non ti preoccupare. Vedremo tra poco la differenza tra una pagina di pre-vendita e una di vendita.

Ma prima, controlliamo come dovrebbe apparire la sequenza e-mail di lancio del tuo prodotto:

Email # 1 : sto solo salutando. In questa email, non stai cercando di vendere nulla. L’obiettivo è semplicemente presentarsi nella posta in arrivo del tuo cliente con un messaggio amichevole per “toccare le basi”. Puoi inviarlo 1-2 settimane prima della data di lancio del tuo prodotto.

Verso la fine dell’email, menzionate casualmente che presto uscirà un nuovo prodotto che siete entusiasti di condividere.

Email n. 2: parla del problema, prendi in giro la soluzione. Hai creato il tuo prodotto per risolvere alcuni problemi nella vita dei tuoi clienti. I tuoi clienti sono in difficoltà in questo momento e il tuo prodotto è lì per risolverlo. In questa email, concentrati sul problema.

Una buona strategia è quella di raccontare una storia  di come hai attraversato la lotta specifica che il cliente sta affrontando.

Quindi, alla fine di questa e-mail, puoi dire che hai sviluppato la soluzione e menzionare brevemente il tuo prodotto.

Da qui, puoi inviare il traffico a una pagina di pre-vendita affinché il tuo prodotto prenda pre-ordini.

Email n. 3: informati sul problema e sulla soluzione in arrivo. In questa email, vuoi approfondire il problema che i tuoi clienti stanno affrontando. Invece di usare te stesso come esempio (come hai fatto nell’ultima e-mail), condividi statistiche o case study  su altre persone che si sono trovate in una posizione simile.

Il tuo obiettivo è educare ulteriormente i tuoi clienti sul problema in un modo più dettagliato e basato sulla scienza.

I tuoi clienti dovrebbero anche finire quell’e-mail con l’impressione che questo particolare problema riguardi più persone di loro.

In altre parole, non sono soli .

Quindi puoi parlare di più su come la tua soluzione può aiutarti. Come nell’e-mail precedente, invia i tuoi lettori a una pagina di pre-vendita per i pre-ordini.

Email n. 4: informati sulla prossima soluzione ed evidenzia la prevendita. Questa è l’e-mail prima del lancio ufficiale del prodotto. Invece di concentrarti sul problema, qui non sarai altro che sorrisi e positività.

Hai la risposta al loro problema e sei entusiasta di condividerlo!

Descrivi i vantaggi tangibili del tuo prodotto. In che modo il tuo prodotto aiuterà i tuoi clienti? Perché è qualcosa di cui semplicemente non possono vivere? Cosa rende unico o migliore il tuo prossimo prodotto rispetto alla concorrenza?

Quindi puoi offrire un’offerta di pre-ordine a tempo limitato. Offri uno sconto per i clienti che acquistano il prodotto prima della data di lancio ufficiale.

Ancora una volta, i preordini sono una parte facoltativa del piano di lancio del prodotto. Permettendo alle persone di acquistare il tuo prodotto prima che venga lanciato, puoi creare pubblicità e entrate per la tua azienda.

Da questa e-mail, dovresti inviare il tuo pubblico a una pagina di pre-vendita mirata per gestire eventuali obiezioni dell’ultimo minuto che potrebbero avere i tuoi clienti.

Email n. 5: avvia il prodotto . Questa e-mail serve a far sapere al tuo pubblico che il tuo prodotto è ufficialmente pronto e che non potresti essere più felice dei risultati.

Se hai commenti  dai test sui prodotti privati, condividili qui. Se hai esaurito i tuoi preordini, condividilo qui. Tutto ciò che è divertente o eccitante per il tuo nuovo prodotto, condividerlo qui .

L’obiettivo è trovare un modo per dire: “Il prodotto è arrivato. Lo adoro. Altri clienti lo adorano. E se lo compri, lo adorerai anche tu! ”

Da questa e-mail, indirizza i tuoi lettori a una pagina di vendita per il tuo prodotto.

Email n. 6: avvia promemoria (crea urgenza). Più tardi nel giorno del lancio del tuo prodotto o il giorno dopo, invia un’email di follow-up per ricordare ai tuoi clienti che il tuo prodotto è uscito.

Ma questa volta, concentrati sulla creazione di un senso di urgenza attorno al tuo prodotto.

Si noti che l’urgenza creata dipenderà dal prodotto specifico. Se vendi un prodotto fisico, potresti menzionare che il tuo prodotto sta volando dagli scaffali e non sarà disponibile molto più a lungo.

Per i servizi digitali, forse, stai offrendo uno sconto speciale per le persone che si iscrivono prima di mezzanotte.

Qualunque sia il caso, questa e-mail dovrebbe essere focalizzata sul far sentire alle persone quel senso di urgenza.

Email n. 7: raccogli feedback per potenziali futuri acquirenti. Quest’ultima e-mail è un delicato follow-up. In genere, dovrai inviarlo 1-2 giorni dopo il lancio del prodotto. È qui che puoi chiedere al tuo pubblico che non ha acquistato il tuo prodotto un feedback .

C’era qualcosa nel tuo prodotto che non amavano? C’è stato un motivo specifico per cui hanno esitato ad usare il tuo prodotto? O tutte le tue e-mail precedenti sono state semplicemente inviate a SPAM ?

L’obiettivo è cercare di capire perché le persone non hanno optato per il tuo prodotto il giorno del lancio. Più di ogni altra cosa, questo feedback sarà utile per aiutarti a creare pagine di vendita per il tuo prodotto col passare del tempo.

Identificando le obiezioni comuni, è possibile trasformarle in pagine di prodotti mirati per un utilizzo futuro.

Infine, puoi chiudere questa e-mail con un’ultima offerta speciale per quei clienti che si pentono di non aver aderito . Potresti non vedere alti tassi di conversione  da questa e-mail, ma anche guadagnare un cliente per tutta la vita potrebbe valere la pena offrirlo.

E questo è tutto! La sequenza e-mail  è pronta per iniziare.

I quattro imbuti di lancio del prodotto sopra non sono incastonati. La maggior parte delle aziende dovrà modificare vari aspetti della propria canalizzazione in  base alle dimensioni del team, al budget e al prodotto.

Ma queste sono le linee guida generali per la creazione di un imbuto di lancio del prodotto che funzioni. Ora tutto ciò che rimane è in realtà la creazione del contenuto per ogni sezione dell’elenco di controllo del lancio del prodotto!

Passaggio 3. Creare il contenuto

Crea il contenuto per il lancio del tuo prodotto

Nel nostro ultimo passaggio di lancio del prodotto, abbiamo esaminato quattro opzioni popolari: pubblicità a pagamento, traffico organico, social media ed e-mail marketing.

Sia che tu scelga una di queste opzioni o che tu decida di utilizzare tutte e quattro, ora sai esattamente quale tipo di contenuto devi  creare.

E potresti aver notato che ci sono alcuni tipi di contenuti  necessari in tutte le strategie sopra menzionate: popup, pagine di pre-vendita, pagine di vendita e moduli d’ordine.

Queste sono tutte le pagine che sposteranno ulteriormente il tuo pubblico nella canalizzazione di lancio del prodotto .

Discutiamo brevemente lo scopo specifico di ogni pagina e come è possibile crearli in pochi minuti.

Popup: i popup  sono un’ottima aggiunta alla canalizzazione dei contenuti organici. Se hai un post sul blog o una pagina con tutorial video, ad esempio, un popup può essere un modo coinvolgente per insegnare al tuo pubblico il tuo prossimo prodotto.

Inoltre, possono essere utilizzati per reindirizzare il traffico verso la tua pagina di pre-vendita o di vendita.

Con OptinMonster , è possibile progettare il pop-up per avere una funzione di Sì / No . Ciò consente al traffico di entrare volontariamente nella tua canalizzazione senza dover condividere immediatamente le informazioni di contatto:

Esempio 2 optp optinmonster

Questo si chiama optin in 2 passaggi  ed è potente perché si basa sull’effetto Zeigarnik .

L’effetto Zeigarnik è una tattica di marketing basata sulla psicologia che dimostra che le persone tendono a finire i processi che hanno iniziato.

Nell’immagine qui sopra, ad esempio, il visitatore è dato un Sì / No opzione . Dopo aver fatto clic su Sì, accederanno a una seconda pagina per inserire il loro indirizzo e-mail e richiedere l’offerta.

Da quando hanno già iniziato il processo di optin, è più probabile che finiscano con la conversione.

Ancora una volta, con OptinMonster, puoi creare questi popup optin in 2 passaggi in pochi minuti. Crea la tua optin in 2 passaggi con il nostro tutorial.

Età pre-vendita:  una pagina di pre-vendita è un tipo di landing page  che riscalda il tuo traffico più freddo. Ciò significa che funzionano meglio con pubblicità a pagamento, social media e canalizzazioni di contenuti organici.

La tua pagina di pre-vendita dovrebbe essere per lo più educativa e non eccessiva “sales-y”.

Il tuo obiettivo qui è informare il lettore di chi sei, creare una connessione emotiva  con il problema che stanno affrontando e mostrare come il tuo prodotto può curare il loro dolore.

Ecco un esempio di una (pre-vendita) pagina pre-vendita che utilizza contenuti informativi per condurre a un invito all’azione:

esempio di pagina preselezionata copia abbreviata 2

Il primo 80% di questa pagina è pieno di ottimi contenuti che insegnano piuttosto che vendere. Quindi, in fondo, c’è un sottile invito all’azione che non richiede altro che un clic da parte dell’utente per optare.

Qualcuno può dire “Zeignarik?”

Non hai mai creato una pagina di pre-vendita? Nessun problema. Ti abbiamo coperto. Dai un’occhiata a questo articolo approfondito su come realizzare una pagina di pre-vendita killer  con OptinMonster in meno di 5 minuti.

Pagina di vendita :  una pagina di vendita è un altro tipo di pagina di destinazione . Come suggerisce il nome, ha un obiettivo: le vendite . È qui che vuoi davvero mostrare i vantaggi che verranno dall’utilizzo del tuo prodotto.

Questo non è il momento di essere umili.

Parla di tutte le fantastiche funzionalità del tuo prodotto e di quanto bene possa risolvere i problemi dei clienti. Aggiungi prove social  attraverso testimonianze , statistiche che supportano le funzionalità del tuo prodotto o video che mostrano il prodotto in azione.

Mentre una pagina di pre-vendita è più educativa e collega il lettore al suo punto dolente, una pagina di vendita fa sentire il lettore eccitato e pieno di speranza.

Ecco un buon esempio di una pagina di vendita in azione da SEMrush:

Pagina di pre-vendita SEMrush

Sebbene l’immagine mostri solo il 25% superiore della pagina, è immediatamente chiaro chi è SEMrush, cosa fanno e quanti altri marchi affidabili si fidano di loro.

Quindi c’è un unico, chiaro invito all’azione che gli utenti devono intraprendere quando sono pronti per l’acquisto. E la proposta di valore è difficile da rinunciare: prova gratuitamente.

Non sai come realizzare una pagina di vendita? Nessun problema. Ti abbiamo coperto. Ecco come realizzare una pagina di vendita che converta .

Tieni presente che il contenuto delle pagine di pre-vendita e di vendita cambierà in base al tuo prodotto. Abbiamo fornito un framework generale di lancio del prodotto che mostra quando ogni tipo di landing page di  solito funziona meglio.

Ma la decisione finale di utilizzare l’uno sull’altro dipenderà da te e dal tuo team.

In caso di dubbio, puoi sempre dividere A / B test delle  tue campagne e lasciare che i dati decidano quale è la migliore per te.

Modulo d’ordine: qui raccoglierai le informazioni di fatturazione e pagamento . Esistono molti strumenti che è possibile utilizzare per creare un modulo d’ordine , ma consigliamo vivamente WPForms .

WPForms homepage

Con il builder drag-and-drop di WPForm, puoi creare un modulo d’ordine personalizzato in pochi minuti. Inoltre, questi moduli sono ricchi di funzioni utili :

  • Invia notifiche a te stesso e al tuo team al completamento dell’ordine
  • Integra con il tuo servizio di email marketing per aggiungere utenti alla tua lista di email
  • Configura le tue impostazioni di pagamento con PayPal o Stripe
  • Imposta i moduli di conferma dell’ordine per ringraziare i clienti per il loro acquisto

Il modulo d’ordine dovrebbe essere semplice, ottimizzato per i dispositivi mobili e intuitivo da utilizzare  se si desidera evitare l’ abbandono del carrello . Con WPForms è possibile aggiungere rapidamente un modulo d’ordine dall’aspetto professionale all’imbuto di lancio del prodotto.

E la parte migliore è che non è necessario chiedere aiuto a un team di sviluppatori per aggiungerlo al tuo sito Web. Questi moduli possono essere incorporati  senza alcuna abilità di codifica.

Tutto ciò che rimane ora è guardare i tuoi creativi andare nei loro punti di letargo, mettersi al lavoro e produrre contenuti killer per il tuo imbuto di lancio del prodotto!

Quando i pezzi sono tutti costruiti e assemblati, è il momento del prossimo passo.

Passaggio 4. Preparare il lancio

Prova tutto prima del lancio del tuo prodotto

Ok. Quindi tutte le canalizzazioni sono a posto e sei pronto per partire ma hai ancora un paio di cose da fare prima di dare il via a una o tutte le canalizzazioni di lancio del prodotto.

Prima di tutto, dovresti ricontrollare con tutta la tua squadra per assicurarti che siano pronti per andare avanti. All’inizio del tuo piano di marketing per il lancio del prodotto, hai identificato potenziali ostacoli. Ora è il momento di assicurarsi che quegli ostacoli siano stati completamente eliminati.

È anche un buon momento per assicurarsi che ogni membro sappia specificamente cosa stanno facendo e quando lo stanno facendo.

Se il tuo team sta eseguendo una sequenza e-mail, ad esempio, le e-mail pre-programmate si allineano con il giorno di lancio?

Per i social media, chi si occupa di pubblicare teaser? Quando saranno postati in modo specifico?

Le landing page sono  pronte per partire? Sono stati controllati su dispositivi mobili  per assicurarsi che rispondano su un’ampia varietà di dispositivi?

Questi sono tutti i tipi di domande che dovresti affrontare con il tuo team per assicurarti che tutti siano pronti a completare con successo la loro parte della strategia di lancio del prodotto.

E poi, dovresti testare tutto . Passa attraverso ogni fase di ogni imbuto personalmente per assicurarti che funzioni senza intoppi. Una volta che sei soddisfatto, chiedi a un gruppo selezionato di colleghi o amici fidati nella tua rete di fare lo stesso.

Cerca problemi con collegamenti interrotti o errori di ortografia nella copia delle pagine di destinazione . Controlla eventuali problemi di interfaccia utente (UI) su dispositivi mobili, tablet e desktop. In effetti, quando si tratta di dispositivi mobili, assicurarsi che tutto appaia bene su diversi smartphone (non solo iPhone?).

Il tuo obiettivo nella fase di test è passare attraverso le tue canalizzazioni come se fossi un cliente. Se hai svolto il tuo lavoro fino a questo punto, la fase di test non dovrebbe richiedere molto tempo. E se la fase di test ha problemi, sarai grato che sei stato dall’altra parte dello schermo e non il tuo freddo traffico.

Contenuto correlato: Come creare una campagna di marketing pre-lancio di successo

Passaggio 5. Avvio

Lancia il tuo prodotto

Il giorno è qui È finalmente arrivato il momento di premere il piccolo pulsante rosso e lanciarlo. Ma adesso cosa?

Bene, questo dipende davvero dal tuo prodotto. Ma poiché questi imbuti sono per lo più automatizzati E poiché hai già accuratamente testato tutto, il giorno del lancio dovrebbe essere abbastanza privo di stress.

In effetti, dovrebbe essere divertente.

Il tuo unico compito ora è controllare le tue analisi , monitorare il team e raccogliere feedback dal tuo pubblico.

Oh, e conta i soldi appena arrivano.

Entusiasti del lancio?

Ci auguriamo che questo articolo ti sia piaciuto e che le imbuti di lancio dei nostri prodotti siano utili. Ricorda che non esiste un modo per costruire un imbuto di successo, ma ci sono molti modi sbagliati.

La nostra guida al lancio del prodotto è stata progettata per mantenerti sulla strada giusta e aiutarti a costruire l’imbuto più adatto al tuo prodotto.

Se hai trovato utile questo post, potresti anche goderti alcuni dei nostri tutorial video . Ci piacerebbe anche conoscere le tue esperienze, quindi salta su Facebook  o Twitter  e saluta.

E hai davvero superato l’intera guida al lancio del prodotto senza iscriverti a OptinMonster?

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close