Cerca

Come eseguire un Audit SEO completo in meno di 60 minuti

Come eseguire un audit SEO completo in meno di 60 minutiQuando dici un audit SEO completo, di solito lo consideriamo un processo di una settimana. Per i siti Web più piccoli, non è necessario.

Questo controllo del sito Web in 13 passaggi è piuttosto semplice, utilizzando solo gli strumenti di controllo SEO minimi necessari.

ISCRIVITI ALLE NOSTRE MAILING LIST PER IMPARARE TRUCCHI MAI VISTI SUL MARKETING, SEO E GUADAGNO ONLINE!

NON è affatto un controllo SEO completo del sito Web perché non stiamo facendo un tuffo nel SEO tecnico . Ci concentreremo invece su audit in loco, ricerca di parole chiave e analisi della concorrenza.

Non una scienza missilistica, ma questo audit SEO richiede la tua completa attenzione se vuoi farlo il più velocemente possibile senza perdere i dettagli chiave.

Prima di iniziare a girare la palla …

Che cos’è un audit SEO?

Un audit di ottimizzazione dei motori di ricerca diagnostica lo stato generale di un sito Web per migliorarne le prestazioni, principalmente ai fini del posizionamento organico nella ricerca.

Un audit SEO completo ha spesso quattro componenti:

  • Audit SEO on-page
  • Audit SEO off-page
  • Audit tecnico SEO
  • Analisi della concorrenza e ricerca di parole chiave

Perché il controllo SEO è importante

C’è solo un obiettivo finale per cui hai bisogno di un audit SEO: aumentare le tue classifiche di ricerca organiche e alla fine guidare più traffico e lead … e un sacco di soldi.

Questo è tutto quello che c’è da fare. Se un flusso costante di prospettive e entrate non fa per te, sei libero di saltare questo shebang di audit SEO dell’intero sito web.

Strumenti di controllo SEO necessari

In questo rapido controllo SEO, userò solo strumenti gratuiti di controllo SEO. Alcuni di questi strumenti, tuttavia, richiedono un abbonamento premium per sfruttare appieno le loro funzionalità.

Ecco gli strumenti di controllo SEO necessari, in ordine di apparizione:

Sentiti libero di usare le loro alternative. Questa è democrazia, quindi qualunque cosa faccia galleggiare la tua barca.

Per questo tutorial di audit SEO di base, la mia principale materia di audit è Kyoto Localized , un servizio di viaggio con sede a Kyoto, in Giappone. Userò anche un paio di altri siti Web.

Copertura di audit del sito SEO

“Cosa è incluso in un audit SEO?” potresti chiedere.

Per l’audit di questo sito Web, vedremo alcune cose:

  • Più versioni del tuo sito Web
  • Pagine non indicizzate e collegamenti interrotti
  • Elementi SEO on-page
  • Tempo di caricamento del tuo sito
  • Compatibilità mobile del tuo sito
  • Dati strutturati delle tue pagine
  • Architettura del sito
  • Classifica per il tuo marchio
  • Classifica organica del traffico e della ricerca
  • Profilo di backlink
  • Parole chiave per cui il tuo concorrente si classifica
  • Contenuto del sito Web
  • Monitoraggio di parole chiave e posizione

Come condurre audit SEO in meno di 1 ora

Ho già detto molto, quindi tuffiamoci subito. Ecco come condurre un audit SEO per migliorare le tue classifiche di ricerca organiche:

Step # 1 – Trova diverse versioni del tuo sito

Il primo passo logico da fare quando si esegue un controllo SEO del sito Web è assicurarsi che sia accessibile solo una versione del sito Web .

Esistono quattro modi in cui un URL del sito Web può essere visualizzato nella barra degli indirizzi:

  • https://domain.com
  • https://www.domain.com
  • http://domain.com
  • http://www.domain.com

A una persona comune, potrebbero apparire uguali. Per Google, sfortunatamente, sono quattro siti Web separati.

E come siti Web separati, Google li tratta in modo diverso. Solo uno di questi dovrebbe essere sfogliabile.

Indipendentemente dal fatto che il tuo dominio utilizzi www, non importa. Ciò che conta è che l’URL dovrebbe usare il protocollo https, il che significa che il sito Web è classificato categoricamente come “sicuro”.

I siti crittografati con SSL tendono a ricevere un modesto aumento del ranking solo perché Google preferisce le pagine https sicure rispetto alle pagine http.

Come fai a sapere che il tuo sito Web ha più versioni?

Vai su Google.com e utilizza il comando sito per controllare le singole pagine dei siti.

Per esempio:

Comando sito localizzato di Kyoto - Verifica SEO

Nei risultati vengono visualizzate solo le versioni https. Anche se scrivo la versione http nella barra degli indirizzi, reindirizza automaticamente alla versione https.

In questo caso, Kyoto Localized è tutto a posto.

Ma cosa succede se trovi più versioni del tuo sito Web?

Devi impostare 301 reindirizzamenti che puntano alla versione https della pagina. Segui la guida di Google su come impostare i reindirizzamenti 301 .

Passaggio 2: esegui la scansione automatica del sito Web

Il prossimo passo importante in un controllo SEO del sito Web è una scansione del sito di base per trovare tutti gli errori del tuo sito Web. Una scansione del sito Web è estremamente importante perché in realtà è quella che dà il tono per il resto dell’audit del tuo sito SEO.

Utilizza Google Search Console per eseguire una scansione di base del sito.

Vai all’indice »Copertura.

Copertura dell'indice di Google Search Console

Alcuni problemi che GSC potrebbe segnalare includono:

  • 404 pagina non trovata)
  • Morbido 404
  • Duplica senza canonico selezionato dall’utente
  • Scansionato – non indicizzato
  • E tanti altri

Se rimuovi intenzionalmente le pagine (come nel caso delle pagine morte) e GSC le segnala ancora come errori 404, non preoccuparti molto. GSC potrebbe impiegare del tempo per capire che le pagine sono state rimosse intenzionalmente.

Con questo nuovo sito Web di nicchia, è praticamente privo di errori al momento. Ma devi ricontrollare poiché GSC potrebbe non aver indicizzato alcune pagine per qualche motivo.

Se sei un utente di WordPress, puoi utilizzare questo plug- in Broken Link Checker gratuito per ispezionare il tuo sito Web e consigliare automaticamente correzioni per i collegamenti interrotti .

I collegamenti interrotti fanno male al SEO . Puoi risolverli con:

  • Sostituzione del contenuto della pagina
  • Reindirizza la pagina alla pagina esistente correlata più vicina
  • Lasciare la pagina spezzata come 404 purché non abbia backlink

Usa SEMrush per eseguire una scansione completa del sito Web in modo rapido e semplice.

Crea un progetto. Vai a Verifica sito »Problemi.

Errori di controllo del sito SEMrush

Fai clic su ciascun errore e avviso per ottenere alcuni consigli su come risolverlo.

Passaggio n. 3 – Esegui audit on-page

Effettuare alcuni controlli SEO sulla pagina ti consente di trovare opportunità low-hang per ottimizzare il tuo sito Web per le conversioni . È estremamente importante perché anche piccoli cambiamenti possono spostare l’ago.

Quando esegui un controllo di base sulla pagina SEO, osserva due caratteristiche su ogni pagina: livello di dominio e livello di pagina.

E se hai centinaia o migliaia di pagine? Devi verificarli e ottimizzarli singolarmente?

In realtà no.

Quello che puoi fare è individuare le prime 10 pagine (o più se lo desideri) che hanno generato la maggiore quantità di traffico organico negli ultimi 6-12 mesi.

Più spesso, queste pagine sono le pagine di navigazione principali, le pagine delle categorie e i contenuti fondamentali.

Sia che tu stia cercando di inserire un post di blog specifico in cima ai risultati del motore di ricerca o di migliorare il posizionamento di una pagina che ha come target la tua parola chiave target

Quando si migliora il SEO in-page del proprio sito, ecco le cose più importanti da considerare:

  • URL
  • parole
  • Tag del titolo
  • Meta descrizioni
  • Tag di intestazione
  • Tag corpo

URL

A livello di dominio, controlla prima i tuoi URL.

Gli URL dovrebbero essere brevi e facili da leggere ma descrittivi . Idealmente, non più di 120 caratteri . Più corto, meglio è.

Dovrebbe includere la parola chiave target e descrivere il contenuto della pagina.

In termini di struttura del sito, le sottocartelle sono preferite tra i SEO rispetto ai sottodomini per motivi di classifica. Perché sono più facili da configurare e da capire per i motori di ricerca e i lettori.

Maggiori informazioni sulla struttura del sito in seguito.

parole

Se sei sicuro della tua parola chiave principale, non esitare a ignorarla. Altrimenti, chiediti:

Ci sono abbastanza persone che cercano la parola chiave a cui ti rivolgi?

Diamo un’occhiata al volume di ricerca di “kyoto free walking tour” utilizzando SEMrush.

kl kyoto target di tour a piedi gratuito

Non molto, ma è abbastanza decente per il mercato di riferimento e le dimensioni dell’azienda.

La domanda è: stai usando la tua parola chiave target principale nei luoghi più importanti?

Cominciamo con la home page.

Fare clic con il tasto destro e quindi fare clic su Origine visualizzazione pagina .

Home page localizzata di Kyoto

Tag del titolo

Cerca il tag del titolo.

Kyoto localizzata - Tag titolo

Il tag meta title contiene le parole chiave, ma non viene visualizzato nel titolo effettivo che appare nei risultati di ricerca.

Dobbiamo aggiornarlo.

Utilizzare SERP Simulator per recuperare e controllare la lunghezza del pixel del tag della pagina e della meta descrizione per i dispositivi mobili e desktop.

Simulatore SERP

Il titolo di una pagina è la prima cosa che i motori di ricerca mostrano nei risultati ed è la prima cosa che la gente legge. Ecco perché rimane un forte fattore di posizionamento sulla pagina .

Vale la pena ottimizzare i titoli per i click-through perché la percentuale di clic (CTR) è un fattore di classifica enorme al giorno d’oggi.

Un buon titolo non è né troppo corto né troppo lungo. Il punto debole non è più di 70 caratteri . Ricorda, i titoli più lunghi vengono troncati nei risultati del motore di ricerca.

Il titolo dovrebbe includere anche la parola chiave target per quella pagina. Posiziona la parola chiave vicino all’inizio.

E il titolo dovrebbe corrispondere al contenuto della pagina. Assicurati che nessun titolo sia esattamente lo stesso in tutto il sito.

Google Search Console non offre più miglioramenti HTML che verificano la presenza di titoli duplicati su un sito Web. SEMrush fa .

In alternativa, puoi usare Screaming Frog o Moz Pro per verificare la presenza di problemi duplicati. Screaming Frog è gratuito per i primi 500 URL.

Meta Descrizioni

Una meta descrizione non influenza direttamente il ranking della ricerca, ma influenza il CTR, che è un fattore di ranking.

Anche se Google estrae automaticamente una meta descrizione dal contenuto della pagina, è importante personalizzarla.

Se stai usando il plugin Yoast su WordPress o altri strumenti simili , la tua vita sarebbe molto più semplice.

Con Kyoto Localized, la meta descrizione include le parole chiave target, un invito all’azione e altre parole chiave pertinenti. È fantastico.

Kyoto Localized - Meta Description

Il problema è che è troppo lungo per essere stato troncato.

Kyoto localizzata - Meta Description troncata

Per ottimizzare la meta descrizione di una pagina, limitala a soli 155 caratteri con le parole chiave target incluse.

Come il titolo della tua pagina, anche la tua meta description dovrebbe essere unica e descrittiva.

La migliore meta descrizione comunica la tua proposta di valore. Se sei in eCommerce, l’aggiunta della tua proposta di vendita unica – come la consegna gratuita, la garanzia di rimborso o il più economico sul mercato – può fare una grande differenza.

Tag HTML

Dovrebbe esserci solo un tag H1. Tuttavia, Mueller ha menzionato prima che avere più tag H1 su una pagina va bene. Tuttavia, potrebbe confondere i tuoi visitatori.

Anche i sottotitoli devono essere utilizzati di conseguenza. Assicurarsi che un tag H2 sia seguito da un tag H3, non da tag H4 o H5.

Nel caso di Kyoto Localized, sembra buono. Per migliorare ciò, il tag H1 dovrebbe contenere la parola chiave primaria.

Nei tag dell’intestazione inferiore, ci sono parole chiave LSI menzionate, il che è buono.

Nella sezione , evita di usare troppi frame se possibile. Inoltre, evita di mettere troppi annunci al punto da sopraffare i tuoi contenuti.

Leggi questo articolo per ottenere ulteriori suggerimenti SEO on-page che aumentano il tuo traffico organico e questo articolo sulle tecniche SEO on-page che dovresti evitare qui.

Passaggio n. 4: controllare il tempo di caricamento

La velocità di caricamento di un sito è un fattore di classificazione. Nessun dibattito – Google lo ha confermato .

Ma vorresti che il tuo sito web si caricasse rapidamente non solo per motivi di classifica, ma anche per un’esperienza utente più fluida e conversioni molto migliori.

Il tempo medio di caricamento dei siti con il posizionamento più elevato in Google è inferiore a 3 secondi.

Per più di 3 secondi, i visitatori prenderanno in considerazione l’idea di lasciare il sito.

Fortunatamente, ci sono molti strumenti SEO gratuiti che controllano la velocità del sito e offrono preziosi suggerimenti di ottimizzazione.

L’utilizzo dello strumento Google Pagespeed Insights è un buon inizio per testare la velocità di caricamento del tuo sito per dispositivi mobili e desktop.

Vediamo subito che Kyoto Localized ha davvero bisogno di un sacco di ottimizzazione della velocità sia per dispositivi mobili che desktop.

Google Pagespeed Insights - Desktop

Google Pagespeed Insights - Mobile

PageSpeed ​​Insights mostrerà la sua diagnosi, nonché opportunità e suggerimenti che puoi fare per correggere errori di codice HTML e migliorare la velocità del tuo sito in generale.

Metti alla prova anche le tue pagine più importanti. Se desideri uno strumento di controllo SEO che ti consenta di controllare le pagine del tuo sito dall’alto verso il basso, Ahrefs, Moz Pro e SEMrush possono farlo.

Per impedire il caricamento del tuo sito come una tartaruga, ecco alcune best practice SEO da tenere sempre presente:

  1. Comprimi le tue immagini. Se stai usando WordPress, plugin freemium come Imagify e Compress JPEG e PNG di TinyPNG possono ottimizzare automaticamente le tue immagini con limiti e opzioni per impostare alcuni parametri.
  2. Disattiva plugin non utilizzati. I plugin rendono la nostra vita molto più semplice. Ma se non è necessario o non lo stai utilizzando, potrebbe anche rimuoverlo.
  3. Abilita la memorizzazione nella cache del browser. La cache del browser memorizza alcuni dei dati del tuo sito sul browser Web del visitatore. Quindi, quando tornano, il tuo sito si carica più velocemente.

Per ulteriori suggerimenti su come velocizzare il tuo sito Web, consulta questa guida qui .

Passaggio n. 5: eseguire il test ottimizzato per dispositivi mobili

Il tuo sito è ottimizzato per i dispositivi mobili? La SEO per dispositivi mobili è ora più importante che mai. E conta molto.

Innanzitutto, Google dà la priorità alla versione mobile del contenuto per l’indicizzazione e il posizionamento. In secondo luogo, il 60% delle ricerche su Google proviene ora da smartphone e altri dispositivi mobili.

Ulteriori informazioni sull’indicizzazione mobile-first di Google.

Per verificare se il tuo sito è ottimizzato per i dispositivi mobili, utilizza lo strumento di test mobili di Google .

Kyoto Localized è ottimizzato per i dispositivi mobili, sebbene presenti alcuni problemi di caricamento della pagina.

Test ottimizzato per dispositivi mobili di Google

Passaggio n. 6: verifica dei dati strutturati

Il prossimo passo di questo audit SEO in loco è quello di fare un’analisi SEO del tuo sito Web a un livello più profondo: i tuoi dati strutturati.

Google si affida a dati strutturati per comprendere il contenuto di una pagina. Ulteriori informazioni sulla guida ai dati strutturati di Google qui .

Sul lato SERP, ecco come appaiono i dati strutturati:

Dati strutturati

I dati strutturati sono utili per mostrare dettagli come stelle, autori, prezzi dei prodotti e disponibilità, tra le altre cose. Puoi contrassegnare praticamente qualsiasi tipo di contenuto, non solo recensioni, ricette o eventi.

Per verificare che i dati strutturati correnti di una pagina siano nella forma corretta, utilizzare lo strumento di test dei dati strutturati di Google .

Dati strutturati - Recensioni e valutazioni

Google ti dirà se la pagina presenta errori. Ecco come correggere gli errori di markup dello schema .

In questo caso, finora non ho riscontrato errori. Puoi usare il plugin Schema.org su WordPress per contrassegnare facilmente i dettagli di una pagina.

Step # 7 – Controlla l’architettura del sito

Sia Google che gli utenti apprezzano un’architettura del sito semplice e diretta.

Perché prima di tutto, è meno complesso e più organizzato. È più facile per i robot dei motori di ricerca strisciare e comprendere e per i lettori navigare.

E altrettanto importante, l’architettura del sito consente ai motori di ricerca di sapere quali pagine sono le più importanti.

Ecco un buon esempio di una cattiva architettura del sito:

Struttura del sito complicata

Ed ecco come dovrebbe apparire l’architettura del tuo sito:

Struttura del sito semplice

Le pagine più vicine alla homepage sono più importanti. Per quanto possibile, le tue pagine più profonde dovrebbero essere raggiungibili a 3 clic dalla home page.

Per un sito di e-commerce, il controllo e la correzione della struttura del sito sono molto importanti perché influiscono direttamente sulle conversioni. E può essere un po ‘complicato farlo perché ci sono molte pagine di prodotti.

Se la navigazione del tuo sito è ovunque, come al di là della comprensione di una persona normale, potresti dover contattare uno sviluppatore di siti Web per risolverlo.

Passaggio 8: esegui una rapida ricerca del marchio su Google

Ora è il momento di fare un rapido controllo delle parole chiave SEO per il tuo marchio per vedere se hai la posizione 1.

Kyoto Localized - Audit SEO per la ricerca di marchi

Se sei il primo, va tutto bene. In caso contrario, ecco i possibili scenari:

  • Il tuo sito è abbastanza nuovo.
  • Il tuo marchio è troppo generico.
  • Google ritiene che un altro sito sia più appropriato per il tuo marchio.

Qualunque sia il tuo caso, la cosa migliore da fare è implementare alcune strategie di costruzione di marchi e link . Fatto bene, dovresti iniziare a vedere il tuo sito scalare le classifiche di ricerca tra qualche mese.

Se nessuno di questi scenari si applica a te, scavare più a fondo e cercare potenziali sanzioni.
Utilizza Google Search Console per verificare l’eventuale indicazione di sanzioni .

Idealmente, le tue azioni manuali dovrebbero apparire così:

Google Search Console - Azioni manuali

Se scopri di essere stato penalizzato, assicurati di correggere tutte le sanzioni di Google .

Passaggio n. 9: analizzare il traffico organico e le classifiche di ricerca

Un controllo completo del sito non è mai completo senza analizzare il traffico organico. Il nostro obiettivo, dopo tutto, è trovare modi per aumentare il traffico organico del tuo sito e il posizionamento nelle ricerche.

Dal momento che userò Google Analytics, userò il mio sito di nicchia di 1 anno con solo due contenuti del blog e nessuno sforzo SEO fatto …

Apri Google Analytics per farlo.

Vai su Acquisizione »Tutto il traffico» Canali.

Google Analytics - Canali

Fai clic su Ricerca organica .

Google Analytics - Ricerca organica

Quindi, fai clic su Pagina di destinazione .

Google Analytics - Landing Pages

Prendi nota delle tue prime 10 pagine perché eseguiremo alcuni controlli SEO sulla pagina nella sezione successiva.

Prima di ciò, assicurati che il tuo sito stia procedendo nella giusta direzione confrontando l’anno in corso con quello dell’anno scorso.

A seconda dei tuoi sforzi SEO, il tuo grafico potrebbe sembrare in aumento, in calo o plateau.

Inoltre, controlla le tue statistiche nella vista settimanale per vedere i cali di traffico. Ci sono molte ragioni per i tuffi: una penalità è una di queste. Attento!

Passaggio n. 10: eseguire l’audit del backlink

I backlink sono ancora uno dei segnali di classifica più forti.

Il team di Brian Dean a Backlinko ha studiato 1 milione di risultati di ricerca e ha scoperto che i backlink influenzano direttamente le classifiche più di qualsiasi segnale.

Ma non tutti i backlink sono uguali. Facciamo un rapido controllo del profilo del backlink per il tuo sito per scoprire quali sono cattivi e quali sono buoni.

I migliori strumenti di audit SEO per eseguire un audit di backlink SEO sono:

In questo tutorial, userò SEMrush.

Inserisci la tua homepage nella barra di ricerca di SEMrush.

SEMrush Backlink Analytics - Kyoto Localized

Otterrai una panoramica del tuo profilo di backlink.

Analisi backlink SEMrush

Domini di riferimento significa semplicemente il numero di siti Web che hanno almeno un collegamento che punta al tuo sito.

Il punteggio di autorità in pratica ti dice quanta autorità ha un sito. E la quantità e la qualità dei backlink hanno un’enorme influenza su questo.

Altri strumenti hanno i loro nomi per il punteggio di autorità. Moz lo chiama Domain Authority , mentre Ahrefs lo chiama Domain Rating.

Come puoi vedere, questo sito ha bisogno di molto lavoro di costruzione di link da fare.

E altrettanto importante, è necessario cercare collegamenti tossici. Di solito provengono da siti Web spam e siti Web che non si desidera associare.

Per trovare collegamenti tossici, vai alla sezione Ancoraggio per vedere i termini di ancoraggio utilizzati per collegarti al tuo sito.

Analisi SEMrush - Anchor Text

Quello che vuoi vedere sono i termini di ancoraggio con marchio come Kyoto Localized e KyotoLocalized.com.

Non si desidera visualizzare termini di ancoraggio ricchi di parole chiave e spam come servizio di viaggio, compagnia di viaggio, fare clic qui, qui, sito Web, ecc. Questi potrebbero essere backlink tossici.

Per assicurarti che i tuoi backlink provengano da siti validi, vai a Domini di riferimento .

Domini di riferimento SEMrush

Per prima cosa, guarda il punteggio dell’autorità e il numero di backlink che hanno quei domini di riferimento.

I siti a bassa autorità con meno backlink sono spesso siti Web spam. Non vogliamo associarci a tali siti Web, quindi rinunceremo a questi collegamenti tossici .

Ma prima di farlo, ricorda che non tutti i collegamenti con autorità di dominio bassa sono spam o di bassa qualità. Possono essere legittimi e stanno aiutando il tuo sito a classificarsi.

Pertanto, assicurati che i link che rinnegherai siano REALMENTE da siti Web ombreggiati.

Passaggio n. 11: eseguire l’analisi della concorrenza

Qualsiasi controllo SEO del sito Web non è completo senza un controllo del sito Web della concorrenza .

Se hai una dura competizione che non dà senza combattere, è meglio migliorare il tuo gioco.

Giusto per essere chiari, non stiamo effettuando un controllo completo del sito Web dei tuoi concorrenti. Terremo d’occhio le parole chiave della concorrenza.

Quando si spiano i concorrenti, dobbiamo considerare due cose:

  1. Parole chiave per le quali la tua classifica non lo sei
  2. Parole chiave in base alle quali la tua classifica si posiziona nella prima pagina per la pagina 2-10

Utilizzando lo strumento Gap delle parole chiave di SEMrush , puoi facilmente confrontare le parole chiave organiche del tuo sito con quattro dei tuoi concorrenti più vicini.

1. Cerca parole chiave esclusive per il tuo concorrente

Metti al primo posto il tuo miglior concorrente.

Divario parole chiave SEMrush

Assicurati di selezionare parole chiave uniche per le parole chiave del primo dominio.

Divario parole chiave SEMrush 2

Puoi esportare i dati in un foglio di calcolo.

Divario parole chiave SEMrush

In questo caso, la competizione si classifica per 143 parole chiave per le quali Kyoto Localized non è stata classificata.

Divario parole chiave SEMrush

Possiamo quindi trovare ed esportare le parole chiave che contano sul sito Web o sul business e iniziare a creare contenuti attorno a tali parole chiave.

2. Trova le parole chiave per cui il tuo concorrente si posiziona nella prima pagina per la quale decidi nella seconda-decima pagina

Rispondi al processo precedente e passa alle parole chiave comuni.

Divario parole chiave SEMrush 3

E quindi aggiungi i seguenti filtri.

Ottieni parole chiave comuni per entrambe le classifiche, tranne il fatto che il tuo concorrente si trova nella prima pagina.

Parole chiave della concorrenza SEMrush

Puoi utilizzare queste opportunità di parole chiave per migliorare il posizionamento dei tuoi contenuti oltre la prima pagina.

Prendi nota di queste opportunità di parole chiave perché puoi utilizzarle nella sezione seguente.

Passaggio n. 12: eseguire il controllo del contenuto del sito Web

Fare un audit sui contenuti SEO e i passaggi successivi può richiedere molto tempo. Ma ne varrà la pena se lo fai nel modo giusto.

Lo sapevate? Avere tonnellate di pagine sottili di bassa qualità può influire sul modo in cui Google vede il tuo sito.

Come con qualsiasi altro controllo dei contenuti per SEO, il nostro obiettivo qui è quello di trovare opportunità low-hang per aumentare il traffico di ricerca.

L’intero processo di verifica del contenuto del sito Web può includere la ricerca:

  1. Contenuto sottoperformante
  2. Contenuto duplicato
  3. Contenuto sottile
  4. Contenuto cannibalizzante per parole chiave
  5. Pagine di alto livello (hai letto bene!)

1. Trova contenuti con prestazioni inferiori

Classifichiamo le pagine che non hanno generato molto traffico, conversioni o backlink come contenuti con prestazioni inferiori.

Alcuni modi per trattare i contenuti con prestazioni inferiori:

  • Aggiorna e riavvialo.
  • Aggiungi elementi visivi, video o immagini.
  • Migliora la formattazione e rendila più leggibile.
  • Aggiungi altri collegamenti interni.
  • Aggiungi parole chiave più strettamente correlate.
  • Ottimizza per i frammenti in primo piano .

Puoi utilizzare SEMrush per trovare i backlink e le parole chiave per cui il tuo sito si classifica.

Se vuoi guardare le condivisioni social e il punteggio sempreverde, BuzzSumo è uno strumento elegante .

Buzzsumo Content Analysis

2. Trova contenuti duplicati

Google detesta contenuti non originali.

Inondare il tuo sito con contenuti duplicati e di bassa qualità è come invitare cordialmente Google Panda a radere al suolo il tuo sito.

Non devi prenderlo alla lettera, ma il mio punto è che non va bene per la SEO!

Per trovare contenuti duplicati in tutto il sito …

Usiamo lo strumento di audit dei siti di SEMrush .

Vai a Verifica sito »Progetto» Problemi »Duplica.

Controllo sito SEMrush - Errori

Tieni presente che il filtro duplicato di SEMrush include tag del titolo, contenuto, meta descrizione, tag di intestazione e versioni del tuo sito web.

Abbiamo fatto il controllo di queste cose nei passaggi precedenti. La nostra preoccupazione in questo momento è il contenuto duplicato.

In questo caso, non riesco a trovarne. Se trovi contenuto duplicato senza canonico, fai clic sul problema per visualizzare gli URL esatti che causano il contenuto duplicato e risolverli di conseguenza.

Per cercare sul Web contenuti simili, usa Copyscape o Siteliner .

Utilizza la Ricerca Premium di Copyscape per controllare le singole pagine del tuo sito, la Ricerca batch per controllare più pagine contemporaneamente o l’ indice privato per controllare le tue pagine rispetto al contenuto precedente.

Diffidare, tuttavia, perché questi strumenti possono contrassegnare il contenuto apparentemente preso da un modello generico. Potrebbe essere banner di divulgazione di affiliati, dichiarazioni di non responsabilità sul testo, politica sulla privacy e termini e condizioni.

In tal caso, non c’è nulla di cui preoccuparsi.

Quello che dovresti cercare sono altri siti web che copiano, ad esempio, i tuoi post sul blog alla lettera.

Il contenuto duplicato confonde Google quale è l’originale.

Per evitare ciò, assicurati che i copycat rimandino al contenuto originale. In caso di contenuti duplicati all’interno del tuo sito Web, reindirizza 301 (con un collegamento rel = “canonico”) il contenuto duplicato all’originale.

3. Trova contenuti sottili

Le pagine sottili hanno poco o nessun contenuto scritto. Questo spesso si traduce in nessun valore e quindi risulta difficile classificarlo.

Usa uno strumento come Contatore di parole per tenere sotto controllo le tue singole pagine in termini di conteggio delle parole.

Una pagina dovrebbe contenere almeno 300 parole . Altrimenti, devi rinforzarlo o rimuoverlo.

Fai molta attenzione quando rimuovi le pagine. La tua prima mossa dovrebbe essere quella di migliorare il contenuto.

Se ritieni che non valga la pena, eliminalo o assicurati di reindirizzarlo a 301 in una pagina strettamente correlata per massimizzare il collegamento del link.

Per trovare contenuti sottili in tutto il sito, vai a Verifica del sito »Progetto» Problemi »Indicizzabilità.

Errori di controllo del sito SEMrush

Fai clic sui problemi per sapere quali pagine necessitano di essere rinnovate.

4. Trova contenuti per la cannibalizzazione delle parole chiave

La cannibalizzazione delle parole chiave si verifica quando due o più pagine stanno sparando per la stessa parola chiave target.

Mantieni la parola chiave target per ogni pagina unica.

Se hai pagine che cannibalizzano le parole chiave, uniscile in un unico post. In alternativa, puoi eliminare l’altra pagina e / o 301 reindirizzarla alla pagina canonica (pagina più autorevole).

Eseguendo una ricerca per indicizzazione di siti Web ti consente di sapere se esistono parole chiave duplicate. Anche Google

Search Console ti consente di sapere se hai parole chiave duplicate.

Se stai utilizzando strumenti SEO su WordPress come Yoast, può avvisarti se stai seguendo le stesse parole chiave.

5. Trova le pagine migliori

E infine, troveremo pagine di alto livello che non sono ancora del tutto lì .

Se hai post che hanno già superato le prime 10 posizioni per parole chiave ad alto volume, è un’opportunità bassa per aumentare le loro classifiche.

Con alcune modifiche SEO sulla pagina, puoi spingere ulteriormente questi post verso l’alto e indirizzare più traffico.

Usiamo SEMrush per trovare queste pagine.

Vai a Parole chiave organiche »Principali parole chiave organiche.

Filtra per le prime 10 posizioni nella ricerca organica.

Puoi anche filtrare per volume di ricerca. In questo caso, KL si concentra su parole chiave a coda lunga a basso volume.

Prendi nota del contenuto o dell’URL.

Per migliorare queste pagine, alcune cose che possiamo fare …

  • Aggiorna il contenuto, comprese le immagini.
  • Inserisci collegamenti interni più pertinenti alle pagine.
  • Aggiungi nuovi backlink alle pagine.
  • Ottimizza per la parola chiave principale.

Step # 13 – Traccia parole chiave e posizione

Fondamentalmente hai finito qui. Tuttavia, vuoi tenerti aggiornato sui progressi del SEO del tuo sito web.

Credo che SEMrush sia ancora il miglior strumento SEO per monitorare le tue classifiche nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Leggi questo dettagliato showdown dei migliori strumenti SEO : SEMrush vs Ahrefs vs Moz vs SpyFu.

Strumento di monitoraggio della posizione SEMrush

Con lo strumento di rilevamento della posizione di SEMrush , puoi monitorare non solo le parole chiave target che chiedi allo strumento di tracciare, ma anche le parole chiave per le quali stai classificando.

Conclusione

E abbiamo finito! È praticamente tutto ciò che devi sapere per eseguire un audit SEO del tuo sito web.

Se stai cercando di fare un audit SEO forense, puoi dedicare un altro giorno (o settimana!) A farlo. Un controllo SEO completo richiede in genere alcuni giorni, soprattutto se si dispone di migliaia di pagine.

Seguendo questo processo di audit SEO istantaneo, spero che tu abbia trovato molte opportunità SEO che potrebbero migliorare le prestazioni del tuo sito nelle classifiche di ricerca.

Hai qualche domanda o qualche altro suggerimento di base per il controllo SEO? Per favore fatemi sapere nei commenti!

Lascia il tuo prezioso commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

[email protected]

Close