Come diventare un nomade del trading e fare trading da qualsiasi parte del mondo

Nella mia esperienza, il modo migliore e più veloce per fare soldi con il trading è adottare un approccio a bassa frequenza e “a mani libere”. Se mi segui da un po’ di tempo probabilmente lo sapevi già, ma nella lezione di oggi voglio espandere il concetto di “trading da qualsiasi luogo” e perché conviene davvero fare trading qualcosa che stai “facendo sul lato” o “in aggiunta” ad altri flussi di entrate, piuttosto che metterci TUTTE le tue speranze e i tuoi sogni.

A mio parere, l’obiettivo di ogni nuovo trader dovrebbe essere un approccio di trading minimalista in cui gli scambi vengono effettuati in piccole quantità ma con grande convinzione. In altre parole, un approccio al trading da cecchino è ciò che consiglio e insegno e che pratico anche personalmente. Uno degli ENORMI vantaggi di questo approccio è che, come detto sopra, puoi letteralmente fare qualsiasi altra cosa tu voglia pur rimanendo in contatto con i mercati e piazzando operazioni. Potresti viaggiare, mantenere un altro lavoro, molte altre attività secondarie, tutto quello che vuoi. L’obiettivo è rendere il trading un “complemento” al tuo stile di vita, NON il suo obiettivo principale. Fare questo, non è solo ottimo per i tuoi livelli di stress e stato generale di benessere, ma è anche letteralmente la cosa MIGLIORE che puoi fare per il tuo conto di trading!

Tutto nella vita deve essere equilibrato. Come si suol dire, qualsiasi cosa con moderazione non è male per te, e questo include il trading. La maggior parte delle persone perde nel trading perché semplicemente non pratica la moderazione. Invece, stanno svegli tutta la notte a guardare i grafici e rimangono agganciati ai grafici a breve termine che finiscono per risucchiarli nella trappola del day-trading che intrappola così tanti principianti ben intenzionati.

La mia speranza è che, dopo aver letto la lezione di oggi, adotterai un atteggiamento di trading da bar e ti considererai più un “commerciante nomade globale” / commerciante part-time che potrebbe anche avere un’altra attività secondaria. Una cosa che so per certo è che le PERSONE PI RICCHE hanno più flussi di entrate, non mettono tutte le loro uova nello stesso paniere. Se ci pensi, sembra sciocco che te lo dica; diversificare e non dipendere solo dal trading, ma questo dovrebbe dirti qualcosa di per sé. Voglio che tu abbia successo e so che l’unico modo per avere successo nel trading, comunque per la MAGGIOR PARTE delle persone, è seguire un percorso simile a quello che ho intenzione di illustrare di seguito…

“Nomad Trading”… Troppo bello per essere vero o la risposta che stai cercando?

Trading da qualsiasi luogo; mentre sei in viaggio, mentre sei a casa, mentre sei via per lavoro per lavoro, mentre sei in un bar, qualunque sia il caso, NON è troppo bello per essere vero. In effetti, adottare questo approccio “commercio da qualsiasi luogo” è letteralmente la cosa migliore che puoi fare. Vi spiego come si fa…

  • Concentrati sui tempi giusti del grafico

Per adottare un approccio “nomade” al tuo trading, devi concentrarti su grafici con tempi più lunghi. Sto parlando delle fasce orarie settimanali e giornaliere e di 4 ore. Secondo me, la maggior parte degli altri intervalli di tempo sono semplicemente una perdita di tempo, nessun gioco di parole. Se non sai ancora il motivo, leggi il mio articolo sul potere del trading con tempi più lunghi.

Quando analizzi e fai trading su questi intervalli di tempo più alti, puoi semplicemente controllare i grafici ogni giorno o anche a giorni alterni alla fine della giornata, lo chiamo trading di fine giornata , ed è fondamentalmente dove prendi le tue decisioni di trading basate sul grafico giornaliero si chiude alla fine della giornata di negoziazione a New York. In altre parole, non prendi una decisione prima che l’attuale barra giornaliera venga chiusa. Ciò ti consente di saltare tutto il rumore intraday e il movimento dei prezzi insignificante, durante quel periodo puoi concentrarti su altre attività, qualunque esse siano.

  • Bassa frequenza

Naturalmente, se ti concentri su grafici con intervalli di tempo più lunghi, farai molto meno trading rispetto a quando guardi costantemente i grafici intraday. Questa è una buona cosa e ti consente di adottare un approccio molto più rilassato al trading che ti consente di GODERE davvero la tua vita e di non essere legato al tuo computer tutto il giorno. Ma non è questa la parte più importante…

La parte più importante di questo approccio al trading a bassa frequenza è che in realtà è MIGLIORE per le tue prestazioni di trading complessive e le possibilità di successo costante a lungo termine rispetto al day trading o a qualsiasi altra forma di trading a breve termine e ad alta frequenza. Dopotutto, l’intero scopo del trading non è GUADAGNARE SOLDI E NON FINIRE PER PERDERLI?

  • Lascia che sia il mercato a fare il “sollevamento pesante”

I commercianti giornalieri stanno davanti ai loro computer per ore. Analizzano, pensano e analizzano ancora un po’, sono essenzialmente su un’infinita rotella di sovraccarico di informazioni e cercano di prendere decisioni di trading. Questo è assolutamente inutile e controproducente! La vera ragione per cui così tante persone finiscono per farlo non è perché “il day trading è figo”, ma perché sono semplicemente diventate dipendenti dal trading . Diventano dipendenti dai prezzi in movimento, dai colori lampeggianti e dal brivido di entrare in un nuovo trading. Può davvero essere una dipendenza proprio come una droga o un videogioco. Quindi, la tua missione è controllarti in modo che il mercato non finisca per controllarti!

Devi lasciare che sia il mercato a fare il “lavoro” in modo da non perdere tempo ad analizzare e pensare. Questo “lavoro” fa solo aumentare i livelli di cortisolo (stress), il che ti mette in una mentalità di trading ancora più pericolosa; uno che non porta a scambi abili e pazienti, ma a scambi frenetici, casuali e illogici. I modi principali in cui lasciamo che il mercato faccia il “sollevamento pesante” è impostare e dimenticare le tue operazioni . Non controllarli costantemente, anzi dimenticali fino al giorno o due successivi! Non aiuterai nulla guardando costantemente il mercato!

Fai trading per vivere, non vivere per fare trading.

In un articolo in cui ho scritto su come il minimalismo sia utile per il trading , ho discusso di come l’approccio “less is more” sia al trading che alla vita sia davvero il mio approccio e come vivo la mia vita quotidiana. Così tante persone spendono tutti i loro soldi in cose materiali, pensando che li renderà felici solo per scoprire che il fascino svanisce rapidamente poco dopo aver ottenuto l’oggetto che desiderano. In questo modo, avere meno cose materiali è molto meglio, non solo per il tuo conto in banca e la situazione finanziaria generale, ma per la tua mente e i livelli di stress.

Questo approccio minimo funziona anche nel trading. Meno fai trading, meno ti preoccupi e pensi ai mercati e meno è probabile che tu faccia un over-trading e sfrutti eccessivamente il tuo account. Non è un caso che la MAGGIOR PARTE degli investitori e dei trader di successo NON siano day trader.

  • Meno è di più!

Quando smetti di fare trading così tanto , scoprirai che le tue prestazioni di trading migliorano gradualmente. Perché succede questo però? È abbastanza semplice; i cervelli umani non sono naturalmente programmati per essere bravi nel commercio perché non siamo programmati per essere bravi nell’autocontrollo e nell’autoregolazione degli impulsi. Quando sei seduto davanti a un computer con i prezzi che salgono e scendono e il potenziale per fare infinite quantità di denaro, è come una ricetta per l’autocontrollo che va fuori dalla finestra. ECCO PERCHE’ MENO, E’ DI PIU’!

Meno il tuo cervello è coinvolto con i mercati, con le tue operazioni (specialmente con le operazioni dal vivo), meglio farai, perché il modo più efficace per noi di praticare un autocontrollo coerente è semplicemente ridurre la necessità di doverlo eseguire .

Punti fondamentali della strategia di trading di azione sui prezzi “Nomad”…

Quindi, ora dovresti capire perché fare trading come un nomade è così vantaggioso sia per le tue prestazioni di trading che per il tuo stile di vita. Ora, discutiamo i pezzi principali di una strategia di trading “nomade”, in modo da avere una comprensione di come viene effettivamente eseguita:

  • Trading di fine giornata – Questa è probabilmente la “pietra angolare” dell’approccio al trading nomade. Il trading di fine giornata è qualcosa di cui ho scritto ampiamente in altri articoli, di cui puoi leggere qui , ma l’idea di base è che prendi decisioni di trading solo dopo la chiusura di New York ogni giorno in modo da utilizzare quotidianamente grafici più e assicurandosi di considerare solo le barre che si sono chiuse. Ciò elimina anche il rumore e la confusione dei tempi inferiori del grafico.
  • Imposta e dimentica – Ancora una volta, un altro concetto di cui ho scritto ampiamente in precedenza e per una buona ragione. Imposta e dimentica il trading significa che una volta trovato un trade e impostati i parametri (entrata, stop, dimensione della posizione, uscita), ti allontani letteralmente dal computer fino al giorno successivo alla chiusura di New York. Non stai seduto lì tutto il giorno a controllare i grafici e cercare freneticamente di “capire” cosa accadrà (suggerimento: non puoi capire che accadrà quindi devi fidarti della tua strategia e semplicemente non fare nulla per la maggior parte del tempo ).
  • Segnali di trading semplici – I segnali di price action che scambio e insegno ai miei studenti sono di natura semplice; non sono difficili da imparare, ed è così che mi piace. Semplicemente non hai bisogno di fare trading con indicatori come vedi intonacati su Internet su altri siti di trading. È solo una perdita di tempo confusa, eccessivamente complicata e inutile. Tutti gli indicatori tecnici sono comunque solo derivati ​​​​dell’azione dei prezzi, quindi perché mai non impareresti a scambiare solo l’azione dei prezzi è oltre me. Un trader nomade che sta usando il proprio tempo per godersi la vita invece di fissare i grafici tutto il giorno, HA BISOGNO di un approccio di trading semplice come questo. Ricorda, la parte difficile del trading è la gestione del denaro e la psicologia, quindi non rendere difficile anche l’analisi del grafico e la parte di trading.
  • Gestione del denaro – Forse la cosa più importante per adottare questo approccio “nomade” e rilassato al trading, è la gestione del denaro . Vedi, se stai portando il tuo rischio a un livello che ti rende preoccupato per le tue operazioni, non sarai in grado di impostare e dimenticare le tue operazioni perché sarai troppo preoccupato di perdere denaro. DEVI assolutamente imparare a controllare il tuo rischio per operazione in modo che non sia a un importo che non puoi gestire mentalmente.

Conclusione

Spero che tu possa vedere i benefici del “commercio come un nomade” dopo aver letto questa lezione. Sì, ti ci vorrà un po’ per abituarti; fare trading di meno, controllare di meno le tue operazioni, stare meno al computer, ma fidati di me, le tue prestazioni di trading miglioreranno se continui a fare trading in questo modo. Le chiavi sono distrarti dai mercati, utilizzare una strategia semplice come le strategie di azione dei prezzi che insegno nei miei corsi di trading professionale e gestire correttamente il tuo rischio. Trova un hobby, viaggia, fatti davvero una vita in modo da essere utilmente occupato e non solo stare seduto a non fare nulla, il che ti fa finalmente aprire il tuo computer e iniziare a fare trading eccessivo.

Ovviamente, devi sapere come analizzare correttamente l’azione dei prezzi e mettere insieme l’intera strategia per fare trading in modo efficace da qualsiasi luogo e adottare questo nuovo modo di fare trading. Imparerai come combino strategie di azione dei prezzi con un approccio a bassa frequenza, simile a un nomade nel mio corso di trading professionale e nell’area membri. È mia speranza che imparando ciò che ha funzionato per me, funzionerà anche per te e inizierai a vedere miglioramenti lenti ma costanti nelle tue prestazioni di trading.