Cerca

Come diventare un Freelancer e viaggiare per il mondo

Come diventare un libero professionista - 300x300 giallo

Quindi vuoi diventare un libero professionista, lavorare da casa (o mentre sei in viaggio) e vivere in modo dignitoso?

Mi sono svegliato nella mia bellissima famiglia, ho attraversato una verde risaia e poi sono tornato per fare colazione.

Poi, ho iniziato a lavorare da casa e in seguito ho visitato alcuni amici per praticare una routine di danza bachata per un imminente evento di beneficenza.

Successivamente, ho visitato il mio caffè preferito e dopo circa tre ore di lavoro (e molte tazze di caffè al cocco), sono partito per la spiaggia per rilassarmi e allenarmi.

Mentre il giorno passava alla notte, ho pedalato intorno alla bellissima città antica di Hoi (pensa: gondole, lanterne, ecc.) E alla fine ho finito la serata con della musica dal vivo.

Ora, sono ben lungi dall’essere milionario ma riesco a vivere dove voglio, a lavorare su cosa (e come) voglio – e questo grado di flessibilità rende un Mark molto felice.

E indovina cosa?

Questa vita sarebbe una fantasia completa se non avessi deciso di diventare un libero professionista e fare soldi online invece di rimanere bloccato in un cubicolo tutto il giorno a rendere qualcun altro ricco.

E la parte migliore è, si può iniziare freelance come un trambusto lato .

Quindi, come ho iniziato a lavorare come freelance?

Mi sono laureato al college ad aprile 2018, con una laurea in finanza, un GPA decente, alcune prospettive di lavoro e praticamente tutto ciò di cui avevo bisogno per entrare in azienda.

Quindi, perché ho preso le mie possibilità con freelance in un dominio non correlato alla mia laurea?

Bene, ci sono due ragioni:

  1. ROI più elevato
  2. La libertà

In India, lo stipendio mediano di un analista finanziario (il lavoro più compatibile con la mia laurea) si converte in circa $ 7.200 USD / anno.

Se fai i conti in una settimana lavorativa di 40 ore, vale meno di 4 dollari l’ora!

E a peggiorare le cose, la maggior parte delle aziende ti blocca in un contratto di 1 anno, il che significa sostanzialmente che sei legato a un posto di lavoro (e un cubicolo) per un anno intero.

* tosse * schiavo aziendale * tosse *

Fortunatamente, ero più “aperto di mente” rispetto ai miei compagni di classe – e questo ha reso facile fare le mie cose nonostante la pressione dei pari (classico stile ribelle).

Guardando indietro oggi se non avessi scelto di lanciarmi nel freelance (un passaggio apparentemente rischioso), NON avrei avuto il privilegio di fare quanto segue:

  • Viaggia in quattro paesi e vedi posti che non sapevo esistessero
  • Costruisci relazioni reali con persone che non potrei mai immaginare di conoscere
  • Lavora con persone follemente intelligenti da tutto il mondo
  • Cresci in una persona che non potrei mai pensare di diventare
  • Raddoppiato i miei guadagni nel primo anno, rispetto a un lavoro entry-level – probabilmente più di chiunque altro nella mia classe di laurea
  • Inizia la mia attività e diventa un imprenditore (ne parleremo più avanti)
  • e altro ancora!

Come menzionato in questo post di Instagram, con una delle mie citazioni di motivazione preferite :

Instagram-post-mark-Quadros

Due strade divergevano in un bosco e io prendevo quella meno percorsa, e questo ha fatto la differenza. – Robert Frost

Questa citazione ora detta la mia vita. Non ho più paura di sfidare lo status quo a lavorare continuamente verso i miei obiettivi, indipendentemente da quanto possano sembrare “pazzi”.

In questo articolo, condivido tutto ciò che ho imparato e guadagnato dal mio viaggio indipendente per aiutarti a iniziare con il piede giusto senza fare gli errori che ho fatto.

Se sei interessato ad apprendere ancora di più sul freelance, dai un’occhiata a Kai Davis che offre brillanti consigli sul freelance sul podcast HTE!

Quindi, siediti, rinfresca il tuo drink e cominciamo!

9 semplici passaggi per diventare un libero professionista di successo:

Passaggio 1: avere la giusta mentalità

Step 2: Definisci i tuoi obiettivi freelance

Passaggio 3: scegli il tuo servizio e settore

Passaggio 4: identificare e documentare i clienti ideali

Passaggio 5: definire i risultati finali

Passaggio 6: crea e personalizza il tuo sito freelance

Passaggio 7: presentazione delle prospettive (e rinnovamento in base alle conversioni)

Passaggio 8: asso i tuoi progetti (e consegna eccessiva)

Passaggio 9: raccogliere feedback (e migliorare)

Passaggio 10: verifica il tuo percorso di libero professionista (in base ai tuoi obiettivi)

[Bonus # 1] Ridimensiona la tua attività di libero professionista

[Bonus # 2] Inizia un trambusto mentre sei libero professionista

1. Avere la giusta mentalità

Oggi chiunque può diventare un libero professionista. L’economia dei concerti è esplosa con oltre il 66% delle aziende globali che già assumono da remoto. Il freelance è rapidamente diventato uno dei modelli di business online più accessibili per le persone che sognano di abbandonare le nove meno cinque.

Molti principianti (me compreso) si lanciano nel freelance come mezzo per guadagnare denaro veloce attraverso brevi concerti :

Ma fare soldi veri da freelance come l’élite del 20,9% di $ 100k / anno di appaltatori indipendenti è un gioco con la palla completamente diverso che richiede la giusta mentalità. Il nostro corso più venduto ti farà venire la testa giusta.

opzioni freelance presso fiverr

Odio la parola “concerti” e la definisco un lavoro superficiale e di basso valore che ti posiziona come aiuto sacrificabile e temporaneo per i clienti scadenti.

Ricorda: non essere un libero professionista che fa concerti.

Invece, realizzo progetti significativi con i clienti per lunghi periodi di tempo – almeno un mese.

Vedete, i liberi professionisti sono in una posizione unica per immergersi profondamente nelle attività dei loro clienti, anche se lavorano in remoto – e questo prezioso servizio intimo one-to-one è molto più prezioso di quanto un’agenzia possa mai fornire!

Sfrutta questo impegno personale per costruire relazioni a lungo termine con ogni cliente con cui lavori – e non dovrai saltare senza meta da un concerto all’altro.

Ora questa transizione non avverrà dall’oggi al domani e richiederà del tempo ed esperienza. Ma avere la giusta mentalità prima di lanciarti nel freelance è la chiave per prendere le decisioni nel modo più efficace.

2. Definisci i tuoi obiettivi freelance

Il viaggio per diventare un libero professionista di successo richiede dedizione, disciplina e pazienza.

Sì, hai un più alto grado di controllo. Ma questo significa che devi fare tutto da solo. Non c’è nessuno che ti mandi uno stipendio stabile ogni due settimane. Invece, dovrai lanciare e sbarcare i clienti per fare soldi.

La definizione dei tuoi obiettivi freelance ti aiuta a rimanere più produttivo e concentrato sugli indicatori chiave di prestazione che muovono effettivamente l’ago.

Come sfruttare?

Ecco alcuni modi in cui puoi implementare un approccio per la definizione degli obiettivi nel tuo stile di vita libero professionista:

  • Suddividi la tua carriera da freelance in tre mesi (come un’azienda) e crea una strategia per raggiungere obiettivi a breve termine.
  • Definisci perché vuoi iniziare il freelance; reddito extra, obiettivo a tempo pieno, ecc.) e fissare obiettivi di conseguenza.
  • Utilizza i fogli Excel per tenere traccia dei tuoi obiettivi freelance e bloccare i tempi per le revisioni periodiche.

3. Scegli il tuo servizio e settore

Ora che sei pronto con una mentalità e obiettivi aziendali , è tempo di scegliere la tua nicchia freelance.

Senza una nicchia, ti vedrai essere tutto per tutti, noto anche come “libero professionista generico”. Sono stato lì e ho fatto di tutto, dallo sviluppo web ai contenuti che mi hanno fatto sentire sopraffatto dall’essere ovunque.

Oggi sono specializzato nella scrittura di contenuti per aziende B2B e lavoro solo con clienti che soddisfano questi requisiti. Sì, rifiuto i progetti, ma alla fine questo apre le porte ai clienti più importanti che vogliono lavorare con esperti.

Come sfruttare?

Il freelance, in sostanza, offre solo un’abilità pratica per la quale le persone sono disposte a pagare denaro.  

Alcuni esempi sono:

  • scrittura
  • La modifica
  • Sviluppo del sito web
  • Marketing
  • fotografia
  • Cinematografia

Dopo aver scelto un’abilità, devi scegliere un settore e quindi personalizzare i tuoi servizi in modo specifico per quel settore.

  • Contabilità
  • Finanza
  • Affari online
  • Investmentment
  • Tecnologia dell’informazione

Successivamente, è necessario ‘nicchia’ verso una specialità specifica (in termini di servizio e industria) e quindi attenersi ad essa.

Linea di fondo? Definire la tua nicchia ti aiuterà ad apprendere il tuo pubblico di riferimento, a guadagnare più credibilità e a caricare molto più in alto di un generalista.

4. Identifica e documenta i tuoi clienti ideali

La ricerca del cliente è un passo essenziale per progettare una strategia di pitch ad alta conversione (più avanti su questo prossimo).

Dopo tutto, come ti aspetti di vendere qualcosa a qualcuno senza sapere cosa vogliono?

Non sforzarti. Non puoi.

Come sfruttare?

Per trovare i tuoi clienti più ideali, devi provare empatia e immergerti nel profondo vantaggio del tuo servizio. Puoi iniziare ponendoti queste domande:

  • Quali imprese trarrebbero maggiori benefici dai miei servizi?
  • Capisco davvero e so come funzionano queste aziende?
  • Quali sono i problemi critici di queste aziende?
  • Queste aziende hanno un budget decente?
  • Chi sono le decisioni prese all’interno di queste aziende?
  • Come posso contattarli a livello personale?

Quando hai le risposte a queste domande, avrai una chiara idea di come commercializzare la tua specifica base di clienti.

Suggerimento professionale: crea un elenco di tutti i tuoi clienti con i dettagli di contatto e il CRM di base per riferimenti futuri.

libero professionista-cliente-foglio-CRM

5. Definisci i tuoi risultati

Una volta che hai un’idea chiara del tipo di clienti freelance che desideri indirizzare e dei problemi che hanno, è tempo di definire i tuoi risultati.

La definizione dei risultati finali ti consente di avere chiarezza su prezzi e servizi, e questo alla fine aiuta con proposte e negoziazioni.

Come sfruttare?

La maggior parte dei (buoni) clienti non si preoccupano di pagare un premio, ma prima di tutto devono avere una chiara comprensione di ciò che stanno pagando:

  • Crea offerte di servizi dettagliate con una suddivisione completa dei servizi.
  • Spiega come lavori per aiutare i potenziali clienti a comprendere la tua proposta di valore.
  • Posiziona i tuoi risultati come una soluzione e non un servizio.
  • Imposta prezzi strategici per i tuoi servizi in base al mercato (non al tuo intuito).

6. Costruisci un sito freelance di alta qualità

Una volta deciso a quale servizio e clienti desideri vendere, avrai tutte le informazioni necessarie per costruire un sito web freelance.

A mio avviso, ogni libero professionista dovrebbe avere un sito Web in quanto ci sono così tanti vantaggi (pensa: migliore autorità, più controllo, ecc.).

Ecco solo uno dei tanti casi in cui il mio sito mi ha aiutato a ottenere più clienti:

Come sfruttare?

La chiave per costruire un buon sito web freelance non è pensarci troppo e mantenere le cose semplici.

Ecco quattro passaggi per aiutarti a iniziare con il piede giusto:

Passaggio 1: scegli un nome di dominio

Un nome di dominio è il nome del tuo sito. Puoi usare il tuo nome (più credibilità) o puoi diventare un po ‘creativo (come il mio dominio “Dhe Real Mark”).

La mia raccomandazione: NameCheap

Namecheap-domain-nomi

NameCheap è una società di dominio di prim’ordine che offre i suoi servizi a prezzi convenienti. In effetti, utilizzo NameCheap per tutti i miei siti Web.

Ottieni fino all’80% di sconto sui domini

Passaggio 2: ottenere un host affidabile

L’hosting è un server che ospita il tuo sito Web su Internet. È essenziale ottenere un host affidabile poiché l’hosting è responsabile di mantenere il sito attivo e accessibile ai clienti.

La mia raccomandazione: SiteGround

Siteground-web-hosting

SiteGround è l’hosting di siti Web con la classificazione numero 1 che offre risorse di server di prim’ordine, prezzi convenienti e un’eccellente assistenza clienti.

Uso SiteGround da oltre un anno e non ho altro che grandi cose da dire su di loro.

In una nota simile, consiglio di leggere questa recensione approfondita di SiteGround per ulteriori informazioni.

Ottieni il 68% di sconto su SiteGround

Passaggio 3: ottieni un semplice tema WordPress semplice

È facile perdere innumerevoli ore creando il perfetto design del sito Web. Invece, mantieni le cose pulite e semplici e rendi il tuo sito il più veloce possibile.

Il mio consiglio: GeneratePress

GeneratePress-Wordpress-tema

GeneratePress è un semplice tema WordPress che è perfetto per una configurazione facile e veloce. Personalmente uso questo tema e lo adoro soprattutto per le sue performance.

Ottieni GeneratePress

Per darti un’idea migliore, ecco un rapporto sulla velocità del mio sito:

GeneratePress-site-velocità-prestazioni-rapporto

Passaggio 4: ideare il marchio giusto

Il mio sito web freelance funziona bene perché è ottimizzato per attirare i miei clienti più ideali (ecco perché è fondamentale conoscere i tuoi clienti).

Ancora una volta, non passare ore a contemplare il design perfetto. Invece, mantienilo reale e concentrati sul posizionamento intorno alla tua base di clienti target.

Suggerimento professionale: se non sei sicuro da dove iniziare, cerca ispirazione da altri siti Web freelance pertinenti.

Ad esempio, definisco chiaramente cosa offro e a chi, entro i primi 3-4 secondi dall’atterraggio sul mio sito Web:

mark-frame-sito

Perché? Perché non vuoi fare in modo che i potenziali clienti spendano troppa energia cercando di capire cosa fai.

Per ulteriori informazioni, ti consiglio di leggere il mio articolo su come scrivere una copia della pagina di destinazione killer .

[Bonus] Cinque pagine essenziali di un buon sito web freelance:

Puoi progettare il tuo sito Web nel modo desiderato, ma assicurati di avere queste cinque pagine:

  1. Home page : una breve landing page per vendere il tuo servizio.
  2. Pagina del servizio: una pagina dettagliata che definisce il tuo servizio.
  3. Testimonianze: riferimenti / testimonianze / prove sociali.
  4. Pagina portfolio: una pagina che descrive il lavoro svolto.
  5. Pagina di contatto: una semplice pagina con i dettagli di contatto.

Nota : è una buona idea creare profili social su piattaforme come LinkedIn per aumentare l’autorità.

Se sei pronto per configurare il tuo primo sito Web, consulta la nostra guida definitiva per l’ avvio di un blog .

7. Prospettive di lancio (e rinnovamento basato sulle conversioni)

Dopo il sito web freelance, dovresti avere tutto per iniziare a lanciare clienti.

Ma prima di tuffarmi ulteriormente nel lancio, voglio che tu sappia una dura e fredda verità; Verrai rifiutato.

Il lancio è pura vendita e, proprio come nelle vendite, dovrai abituarti ad alti tassi di rifiuto. Per questo motivo, è essenziale dedicare un po ‘di tempo alla ricerca dei clienti più ideali per creare un tono di conversione elevato.

Come sfruttare?

La chiave per lanciare con successo è la comunicazione. Ai clienti non importa davvero delle tue capacità. Si preoccupano maggiormente del loro problema e se possono fidarsi di te per portare a termine il lavoro.

Ecco alcune nozioni di base per creare un pitch efficace:

  • Ricerca le prospettive e identificane i problemi.
  • Posiziona direttamente il tono intorno al problema più urgente.
  • Anticipare opposizioni comuni che potrebbero sorgere. Ad esempio, perché dovrebbero pagarti un premio rispetto a un’alternativa più economica.
  • Utilizzare esempi di lavoro pertinenti per dimostrare competenza.
  • Scopri dove sono i tuoi clienti ideali e partecipa alle loro conversazioni.

Consiglio del professionista: se non sei bravo a scrivere, usa uno strumento come  Grammarly per scrivere tonalità di livello A.

Successivamente, porta il tuo “gioco del lancio” a un livello superiore e prova diverse strategie basate sulle conversioni.  

Con il pitching, non si sa mai quale strategia funziona meglio fino a quando non la si implementa. Ad esempio, prova i client di lancio su Reddit e se ciò non funziona, fai perno su un altro piano.

Nel mio caso, non sono riuscito a ottenere clienti localmente. Quindi ho cambiato la mia strategia in Reddit / Facebook, che si è rivelato un enorme successo:

mark-Quadros-reddit-post-lead-gen

8. Ace i tuoi progetti (e consegna eccessiva)

Quel singolo post mi ha procurato clienti per i prossimi mesi.

Con Freelance, lanciare e atterrare i clienti è un lavoro in sé.

Quindi, quando finalmente atterri quel cliente, ottieni questa sensazione di realizzazione prima di completare il concerto – e questo porta a procrastinare e rilassarti. Ecco come battere la procrastinazione.

Ricorda: non farlo.

Invece, fissa un obiettivo per realizzare il tuo progetto e consegnare troppo. Dopotutto, è nel tuo interesse superare le aspettative dei tuoi clienti in quanto ciò si tradurrà in più progetti e referral.

Come sfruttare?

Ora ogni nicchia freelance è diversa, ma ci sono alcune best practice che puoi seguire per realizzare i tuoi progetti:

  • Non aver paura di fare domande. Il tuo cliente lo apprezzerà perché mostra la tua dedizione.
  • Segui gli esperti nella tua nicchia e impara il loro processo.
  • Stabilisci una scadenza realistica e non perderla mai !
  • Se hai un lavoro giornaliero, blocca il tempo per il freelance. Non confonderlo.

9. Raccogli feedback (e migliora)

La raccolta di feedback è un passo che la maggior parte dei liberi professionisti fa raramente. Ma questo passaggio è essenziale per migliorare le tue abilità e alla fine ti aiuta a costruire relazioni a lungo termine con i tuoi clienti.

Fallo e il tuo cliente si ricorderà di te come suo fidato alleato rispetto ad alcuni freelance che cercano un concerto unico.

Come sfruttare?

  • Dopo ogni progetto, invia un’e-mail chiedendo al cliente di condividere la sua opinione autentica sul tuo lavoro.
  • Richiedi testimonianze da utilizzare sul tuo sito freelance.
  • Crea un modulo di feedback semplice e maneggevole per rendere più facile ai clienti un feedback dettagliato.
  • Condividi idee su cosa puoi fare dopo.

Ecco come scrivere una testimonianza.

10. Controlla il tuo viaggio da freelance (in base ai tuoi obiettivi)

Il freelance è una carriera stimolante, e questo può rendere facile andare fuori strada e perdere di vista dove vuoi davvero andare.

Il controllo del tuo viaggio freelance è essenziale per riallineare con i tuoi obiettivi, che molto probabilmente cambieranno con l’esperienza. Questo ti aiuterà a rimanere in pista e ad essere più motivato.

Come sfruttare?

Dopo ogni trimestre, torno al mio goal goal e tengo traccia dei miei progressi attuali.

  • Se c’è qualcosa che voglio cambiare, riallinea e stabilisco nuovi obiettivi.
  • Se non ho raggiunto obiettivi specifici, capisco perché e quindi mi concentro maggiormente sul tentativo di raggiungerli questa volta.

Ricorda, siamo tutti umani, quindi va bene non raggiungere i tuoi obiettivi. La parte importante è essere consapevoli dei tuoi obiettivi e lavorare continuamente per raggiungerli.

[Bonus # 1] Ridimensiona la tua attività di libero professionista

Con l’esperienza, raggiungerai un punto in cui inizierai a ottenere più lavoro di quanto tu possa gestire.  

In questa situazione, molti liberi professionisti lasciano i clienti e si concentrano solo su alcuni progetti – e non c’è nulla di sbagliato in questo. Ma questo limita le tue entrate e alla fine ti ritroverai a colpire un altopiano.

È qui che entra in gioco la tua attività di libero professionista e ti aiuta ad assumere più lavoro senza lavorare più ore.

Ma prima di ridimensionare il tuo business freelance, devi creare quanto segue:

  • Un marchio autorevole (per rendere redditizia l’outsourcing)
  • Una rete di clienti (per un flusso regolare di progetti)
  • Comprensione ferma del processo (per una delegazione efficiente)

Come sfruttare?

Il ridimensionamento di un’azienda freelance richiede una solida conoscenza della mentalità imprenditoriale in quanto dovrai pensare meno come un libero professionista e più come un imprenditore / manager.

Ecco alcune cose che ho fatto per ridimensionare la mia attività di libero professionista:

  • Scopri come avviare un podcast e costruire un pubblico rabbioso.
  • Mantieni una buona comunicazione con i liberi professionisti che assumi e allenali per l’efficienza.
  • Sviluppa processi di garanzia della qualità (pensa: liste di controllo) per garantire che i tuoi liberi professionisti offrano un lavoro di alta qualità.
  • Non esternalizzare progetti complessi / ad alto budget che richiedono competenze più elevate.
  • Sviluppa un sistema per tenere traccia dei progressi.

[Bonus # 2] Inizia un trambusto mentre sei libero professionista

Dopo aver ridimensionato / automatizzato il tuo business freelance, ora avrai più tempo per attività che generano entrate più elevate come:

  • Avvio di una piccola agenzia (se si desidera lavorare con i clienti)
  • Trambusto legato alla tua esperienza (come me)
  • Scrivere e vendere libri di business

Nel mio caso, ho sfruttato la mia esperienza di content marketing per creare un blog, monetizzato con il marketing di affiliazione , che è sulla buona strada per crescere esponenzialmente nei prossimi mesi.

Il mio punto è che il freelance non è l’obiettivo finale. Invece, puoi usarlo come trampolino di lancio per l’imprenditoria.

Esistono tutti i tipi di idee di business online che puoi utilizzare per fare soldi.

Potresti iniziare un blog monetizzato, vendere corsi online o ascoltare James Altucher che ti dice come diventare ricco sporco.

Consiglio di dare un’occhiata a questo articolo sulle idee del trambusto laterale per darti un vantaggio nella giusta direzione.

Concludendo su come diventare un libero professionista

Qual è il mio ultimo consiglio? Qual è l’ultima pepita di cui hai bisogno per diventare un libero professionista di successo?

La semplice risposta; non esiste una formula segreta e non esiste un percorso.

Invece, è la capacità di imparare dai tuoi errori e riallineare che ti aiuterà a diventare un libero professionista di successo.

Quindi il mio consiglio è; smetti di cercare di “trovare il tuo scopo” e provare cose diverse finché non trovi qualcosa che ti interessa.

Ho scelto Freelance perché supporta il mio obiettivo di essere indipendente.

Sì, ho ancora molta strada da fare, ma sono contento di dove sono arrivato e continuerò a lavorare per raggiungere i miei obiettivi.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close