Cerca

Come creare Grafiche Visuali accattivanti per i Social Media

Risparmia le spese di un designer interno e segui questa guida dettagliata per creare contenuti visivi coerenti ottimizzati per i canali dei social media.

Distinguersi sui social media oggi non è un compito facile.

Uno dei modi più efficaci per avere un impatto e generare più coinvolgimento con i tuoi contenuti sui social media è includere elementi visivi accattivanti.

Gli articoli che includono un’immagine ogni 75-100 parole ricevono il doppio delle condivisioni sui social media come articoli con meno immagini, mentre i tweet con le immagini guadagnano il 150 percento in più di retweet e i post di Facebook con le immagini vedono un coinvolgimento 2,3 volte maggiore .

Gli elementi visivi possono anche aiutare a rendere più facile il riconoscimento dei tuoi contenuti social quando vengono regolarmente integrati con i tuoi messaggi, sviluppando una memoria più chiara del valore offerto dalla tua azienda.

La creazione riuscita di contenuti visivi richiede un approccio sistematico per garantire che guidino i risultati che stai cercando, tenendo presente il tempo, le risorse e il budget limitati.

La maggior parte delle aziende non ha un designer professionista nello staff o non può permettersi di esternalizzare il design, ma fortunatamente ci sono molte opzioni per i non designer di creare elementi visivi gratuitamente oa basso costo.

Utilizza questo processo passo-passo per creare contenuti visivi unici per i social media.

Che tipo di immagini sociali considerare

Per iniziare a fare brainstorming su quali elementi visivi sviluppare per la tua attività, ecco i tipi di immagini più popolari da considerare per la progettazione per i social media.

  • Citazione : immagini che evidenziano una citazione di un dipendente, un leader ispiratore o un’altra voce rilevante in cui il testo è il punto focale principale.

Contenuto visivo: Chobani

  • Prodotto : un’immagine focalizzata sul prodotto di un marchio in uso, a volte include testo e logo dell’azienda.

Contenuto visivo: Sweetgreen

  • Stile di vita : visualizzazione dei temi associati all’azienda e alle sue offerte, ma non chiaramente focalizzati sul prodotto o sul servizio.

Contenuto visivo: Patagonia Tweet 1

  • Promozionale : elementi visivi che includono una vendita, un’offerta, un concorso o un altro tipo di promozione dell’azienda per stimolare vendite e coinvolgimento.

Contenuto visivo: il chicco di caffè

  • Dietro le quinte : immagini che mostrano il personale, le operazioni, i partner di un’azienda e altro ancora per aiutare a umanizzare il marchio.

Contenuto visivo: JetBlue

  • Post di blog : un’immagine progettata per promuovere e stimolare l’interesse per un articolo specifico sul blog di un’azienda.

Contenuto visivo: CRBE

Perché la coerenza conta

Inizia sviluppando un approccio coerente su come il tuo marchio sarà rappresentato visivamente nei social media e altrove.

Pianificare in anticipo come desideri mostrare i tuoi messaggi con contenuti visivi semplifica in modo significativo il processo, poiché non dovrai iniziare da un’area vuota ogni volta che ti siedi per sviluppare un’immagine.

Un aspetto coerente di tutti gli elementi visivi condivisi aiuta anche il tuo pubblico a riconoscere i tuoi contenuti social rispetto agli altri, specialmente quando sono incorporati in ogni mezzo di marketing.

Prima di creare elementi visivi, sviluppa una guida di stile per documentare il quadro generale su come la tua azienda farà le scelte progettuali per qualsiasi oggetto visivo creato.

Questo documento dovrebbe stabilire linee guida su quali caratteri, loghi, tavolozze di colori e tipi di immagini consentano di essere utilizzati in modo coerente nelle immagini.

Una guida di stile mantiene organizzati te e il tuo team e nella stessa pagina in cui tutti vi riferite allo stesso documento prima di progettare qualsiasi elemento visivo.

Ciò impedisce l’uso di troppi caratteri, colori e loghi diversi, il che potrebbe creare un’immagine troppo confusa.

Ad esempio, queste immagini da post condivisi sulla pagina Facebook di IBM Watson Marketing utilizzano costantemente colori, caratteri, loghi e immagini di alta qualità simili per riflettere il marchio, facilitando il riconoscimento da parte dei clienti e dimostrando anche che il loro team si affida a una guida di stile per la direzione.

Alcune organizzazioni hanno guide di stile estremamente complesse e dettagliate, mentre altre sono semplici e mirate su un documento Google. Ciò che conta di più in una guida di stile è che si tratta di uno strumento utile che è facile fare riferimento su base regolare.

Ecco una vasta gamma di guide di stile di riferimento da Medium , Wolf Circus , Skype , Barre and Soul , Spotify e Jamie Oliver .

Come selezionare il giusto dimensionamento per le immagini social

Dopo aver finalizzato una guida di stile, determina su quale canale social desideri condividere un’immagine poiché determinerà la direzione del tuo design.

“Quello che vedo molti marchi e aziende trascurare durante la creazione di elementi visivi per i social media non sta prendendo il tempo per creare l’immagine giusta per la piattaforma giusta”, afferma Jeff Sieh, visual storyteller e conduttore del podcast di Manly Pinterest .

“Ad esempio, vedo molte aziende, anche società di media molto grandi, che non si prendono il tempo di creare un’immagine verticale in stile ritratto per Pinterest”, aggiunge.

“Con un po ‘di tempo e un po’ di ritaglio creativo, la maggior parte delle immagini può essere riproposta per Pinterest [o altrove]. Hai impiegato del tempo per creare fantastici contenuti che desideri condividere con le persone, quindi perché perdere tutto il traffico a lungo termine che Pinterest può portare? “

Decidi su quali canali social condividerai le immagini per capire come devono essere adattate in base al dimensionamento in termini di scelta delle dimensioni e delle proporzioni appropriate.

Ogni canale ha requisiti di dimensionamento unici e la maggior parte di queste dimensioni cambia regolarmente.

Per un elenco completo di quali dimensioni delle immagini funzionano su ciascun social network, aggiungi questa guida da Sprout Social o questa da Buffer, poiché entrambe vengono aggiornate regolarmente per la precisione.

“Spesso le aziende commettono l’errore di creare un’immagine e condividerla tra i canali, ma ciò potrebbe non ottenere i migliori risultati”, afferma Syed Balkhi, fondatore di WPBeginner .

Come visto di seguito, questa immagine inclusa su Twitter non è dimensionata correttamente per la rete in quanto non è l’intera larghezza dello spazio disponibile all’interno del tweet. Questa immagine è certamente esteticamente piacevole, ma avrebbe funzionato meglio su Twitter se fosse stata dimensionata in modo appropriato per la condivisione sul canale.

A scopo di confronto, questo tweet della Patagonia ha un’immagine inclusa che sfrutta l’intera larghezza dello schermo, che è la formattazione ideale per elementi visivi condivisi su Twitter.

Usa strumenti come Adobe Photoshop , Canva , Adobe Spark o Landscape per dimensionare correttamente le tue immagini.

Ci vuole pratica per ottenere il dimensionamento corretto delle immagini. Crea un account privato esclusivamente a scopo di test su ciascun social network in cui puoi pubblicare le tue immagini in privato prima di vedere come sono prima di pubblicarle sugli account della tua azienda pubblicamente.

Il modo migliore per dimensionare le immagini per i social è progettarne una per ciascun canale, ma una scorciatoia per il dimensionamento consiste nel creare un’immagine con le dimensioni 800 x 418 da utilizzare su Twitter, LinkedIn e Facebook.

Poiché quei tre social network orientano le immagini in senso orizzontale, tali dimensioni adatteranno l’immagine in modo appropriato per l’uso su uno di quei canali.

Come regola generale, tieni tutti gli elementi all’interno di un’immagine lontano dai bordi per evitare che vengano tagliati per errore.

La condivisione di un’immagine in cui il testo o altri aspetti sono tagliati li rende meno efficaci nel trasmettere il tuo messaggio e un aspetto meno professionale in generale.

Punta alla semplicità

Un problema comune affrontato dalle aziende che realizzano le proprie immagini è che spesso contengono troppi elementi all’interno di una singola immagine, il che è fonte di distrazione e confusione.

Inizia il brainstorming di quali elementi visivi ti serviranno per la condivisione sui social media e concentrati sulla semplicità come elemento principale di ogni immagine.

Dato che hai uno spazio limitato con cui lavorare, stabilisci un singolo punto focale.

Questa immagine di Copyblogger su Twitter ha un focus singolare mostrando un singolo titolo di un articolo accoppiato con un’immagine di alta qualità su uno sfondo semplice.

La grafica è semplice e istruttiva in quanto illustra cosa aspettarsi dall’articolo poiché l’immagine inclusa della gemma da ispezionare si allinea liberamente con il soggetto del titolo.

Questo post su Instagram di Levo League è anche molto semplice, ma comunque esteticamente gradevole e coerente con il loro marchio.

Il punto focale principale è il testo della citazione, mentre gli altri elementi inclusi sono utili, ma non distraggono dalla semplice messa a fuoco dell’immagine.

Limita il numero di elementi che includi con qualsiasi immagine per i social media per trasmettere rapidamente un semplice messaggio ai tuoi clienti.

Consenti spazi bianchi

Una visione forte che si collega a una persona ha un giusto equilibrio tra i suoi elementi inclusi. Per bilanciare meglio gli elementi all’interno di un visual sociale, lascia spazio agli spazi bianchi.

Pensa allo spazio bianco come a qualsiasi spazio aperto all’interno di un’immagine, specialmente tra altri elementi. Lo spazio bianco supporta il punto focale di un’immagine e incoraggia il tuo pubblico a continuare ad assorbire il tuo messaggio.

Declama le tue immagini sui social media mirando a più spazi bianchi per catturare l’attenzione dei consumatori e fornire un senso di lusso, semplicità, calma e spaziosità con i tuoi elementi visivi.

Considera la chiarezza e il contrasto

Nessuna area di un’immagine dovrebbe attirare la tua attenzione così tanto da non poter vedere i suoi altri aspetti. Il contrasto di un’immagine condivisa sui social media influisce in modo significativo sulla sua chiarezza.

“Essendo stato un designer professionista per un buon numero di anni, l’errore più comune e degno di nota che vedo è una mancanza fondamentale di buon contrasto”, afferma Dustin Stout , co-fondatore di Warfare Plugins e dustn.tv .

“Contrasto è un termine che usiamo per il grado di visibilità tra due o più oggetti”, ha detto Stout. Per semplicità, useremo solo l’esempio più comune di uno sfondo di immagine con una sovrapposizione di testo. Se si dispone di uno sfondo di colore scuro e su di esso si trova un testo di colore scuro, il contrasto sarà molto basso. “

“Allo stesso modo se hai uno sfondo chiaro con sopra un testo chiaro, il contrasto sarà molto basso, ha aggiunto Stout. Il basso contrasto significa scarsa visibilità e rende difficile per l’osservatore interpretare i due oggetti come entità separate. O in altre parole: non saranno in grado di leggere il testo perché sta scomparendo sullo sfondo. “

Quando si sovrappongono più elementi con un’immagine o si sovrappone un testo, scegliere colori a contrasto elevato per assicurarsi che l’immagine sia chiara e trasmetta il messaggio previsto, come visto sopra in questo pin Pinterest da Real Simple.

Dai priorità alla qualità

Ogni elemento incluso nelle immagini dei social media deve essere di alta qualità per presentare la tua azienda come professionale, affidabile e affidabile.

Ciò non significa che la tua azienda abbia bisogno di spendere una fortuna in costosi fotografi e grafici per creare tutti i tuoi oggetti visivi, ma significa che non dovresti usare grafica di bassa qualità o foto d’archivio ampiamente utilizzate nelle tue immagini.

“Il passo più importante nel processo di creazione di un visual per i social media è creare un’immagine che le persone noteranno nei loro feed sui social media”, afferma Diana Adams , giornalista di tecnologia, consulente e marketer di Post Planner .

“Sembra un suggerimento ovvio, ma spesso vedo immagini sfocate o noiose nel mio stream e penso che causi più danni che benefici per il marchio personale o professionale che lo condivide.

“Se l’immagine non ti costringesse a fermarti a guardarla, non attirerebbe nemmeno nessun altro a notarla, aggiunge Adams. Lo uso come cartina di tornasole e mi costringe a creare continuamente immagini migliori. “

Quando si scelgono le immagini stock, selezionare solo immagini di alta qualità e ad alta risoluzione per presentare il proprio marchio alla luce migliore.

Cerca immagini da Unsplash , Death to Stock Photo , Pixabay e New Old Stock per trovare una varietà di immagini prive di copyright e di qualità che rappresenteranno il tuo marchio in modo appropriato.

Per mantenere la qualità dei tuoi oggetti visivi, evita di includere immagini stock ampiamente utilizzate che hai già visto e che molte altre aziende hanno utilizzato in modo coerente. Potrebbe essere necessario più tempo per trovare l’immagine giusta, ma ne vale la pena per migliorare la qualità della tua messaggistica.

Un’altra opzione è quella di scattare foto originali con il tuo dispositivo mobile o la fotocamera, in questo modo sarai solo organizzazione a condividere queste immagini particolari.

Prendi in considerazione l’idea di organizzare una giornata di “servizio fotografico” in cui il tuo team raccoglie gli elementi, gli oggetti di scena e i talenti necessari per una sessione di più ore che produce immagini sufficienti per i social media per durare settimane o mesi.

Anche il pagamento di foto d’archivio è un’opzione, in quanto è un altro modo per trovare e incorporare immagini di qualità superiore e meno utilizzate nei messaggi dei social media.

Sii originale

Per competere con gli altri contenuti condivisi sui social media, assicurati che il tuo approccio al visual marketing sia originale e rifletta la prospettiva unica della tua azienda.

Non utilizzare caratteri standard, scegli invece tipi di carattere moderni, semplici e distinti che riflettono la guida di stile del tuo marchio.

Aggiungi personalità ai tuoi elementi visivi essendo audace, fresco e sperimentale quando decidi quali elementi includere. Non esiste una formula esatta su come aggiungere personalità ai tuoi oggetti visivi.

Inizia mostrando la tua opinione e la tua posizione su questioni rilevanti con gli oggetti visivi, varia il tipo di immagini utilizzate sui social media con qualsiasi cosa, dai disegni alle foto in bianco e nero e monitora l’avanzamento dei tuoi contenuti social per capire meglio cosa funziona mentre sperimenti visuali diverse.

Non dimenticare di aggiungere il contesto

Chiediti: se vedo questa immagine per la prima volta sui social media, ha senso? Stabilire un contesto adeguato all’interno della tua immagine è essenziale per garantire che il suo significato sia correttamente trasmesso al pubblico previsto a colpo d’occhio.

“Il passo più importante nel processo di creazione di un oggetto visivo da utilizzare sui social media è quello di ricordare il pubblico con cui stai parlando su ciascuna piattaforma”, afferma Eve Mayer, speaker dei social media e CEO di Social Media Delivered .

Non è facile trovare un equilibrio tra fornire un contesto sufficiente e non aggiungere troppi elementi a un elemento visivo, ma considera se stai comunicando con il tuo pubblico esistente rispetto a nuovi clienti e modifica di conseguenza la tua messaggistica.

Probabilmente stai parlando con un vasto mix di consumatori sui social media, che richiede che ogni post fornisca un contesto sufficiente intorno alle informazioni condivise sia presenti nell’immagine, all’interno del testo incluso nell’immagine o con la copia aggiunta alla didascalia del inviare.

“Gli elementi visivi splendidi e coinvolgenti richiedono tempo prezioso per essere creati, quindi desideri massimizzare l’utilizzo pubblicando su tutte le tue piattaforme”, aggiunge Mayer.

Modifica elementi di un’immagine quando condividi su piattaforme diverse per soddisfare il pubblico e fornire un contesto aggiuntivo in base alle esigenze, sia che si tratti di modificare la copia della didascalia, aggiungere un collegamento per ulteriori informazioni o persino aggiungere un altro elemento a un’immagine per maggiore chiarezza.

Semplifica il processo con modelli e strumenti

Il processo di creazione di immagini da utilizzare sui social media all’inizio può sembrare lungo, ma diventa più semplice man mano che la tua azienda continua a progettare i propri elementi visivi.

Inizia a sviluppare modelli di progettazione utilizzando strumenti di creazione di immagini come Photoshop, Adobe Spark e Canva per ridurre il tempo e le risorse necessarie per creare elementi visivi per i social media.

Un modello di progettazione definisce la struttura di un particolare post visivo, inquadrando i punti in cui devono essere posizionati elementi particolari.

La creazione di modelli per i diversi tipi di contenuti visivi che stai producendo ti consente di sostituire il testo e le immagini utilizzati in precedenza con elementi aggiornati.

Pensa di utilizzare i modelli come un modo per riciclare i contenuti visivi esistenti e ottenere più chilometri dal tuo lavoro.

La tua organizzazione non dovrebbe fare affidamento esclusivamente sui modelli, ma piuttosto incorporarli come parte del tuo approccio generale alla creazione di immagini in quanto possono aiutarti a ridimensionare i tuoi sforzi.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close