Cerca

Come creare contenuti che convertono il tuo traffico del blog

Trovarsi con buone idee di contenuto sta diventando sempre più difficile. Non è già stato tutto scritto? Come distinguersi? Come essere classificato e condiviso per generare traffico sui tuoi contenuti?

Trovarsi con buone idee di contenuto sta diventando sempre più difficile. Non è già stato tutto scritto? Come distinguersi? Come essere classificato e condiviso per generare traffico sui tuoi contenuti?

Tutto si riduce a quanto impegno stai mettendo nei tuoi contenuti, quanto ti piace scrivere su ciò che stai scrivendo, quanta esperienza (ed esperienza) hai nell’argomento scelto e perché hai scelto di iniziare un blog nel primo posto.

Il tuo primo passo sarebbe creare la tua canalizzazione di vendita o, se sei nel B2B, impostare il tuo CRM della pipeline di vendita . Non vuoi che il piombo vada sprecato. Quindi questo è essenziale.

Successivamente, modifica le tue tattiche per la creazione di contenuti. Ecco alcuni passaggi essenziali per aumentare il traffico e le conversioni creando contenuti di alta qualità:

1. Usa gli strumenti giusti per ricercare gli argomenti perfetti

Prima di tutto, devi scrivere cose di cui le persone vogliono davvero leggere. È più difficile di quanto sembri, perché tutti cercano di fare esattamente la stessa cosa. La tua grazia salvifica ti farà girare la testa, ma devi iniziare dal primo stadio se vuoi arrivare ovunque.

Ecco 4 strumenti che ti aiuteranno a trovare una grande idea per l’articolo

1. Ottimizzatore di testo

Ottimizzatore di testo

Text Optimizer è lo strumento di analisi semantica che ti consente di scoprire concetti correlati da coprire nei tuoi contenuti.

Quando si utilizza lo strumento per creare contenuti, utilizzare semplicemente il maggior numero possibile di suggerimenti. Dopo aver scritto i tuoi contenuti, riesegui lo strumento e assicurati di avere un punteggio minimo di 70

Secondo il sito, circa il 20% dei siti che utilizzano Text Optimizer vede un miglioramento organico del traffico entro 5 settimane. Questo è impressionante.

2. SERPstat

SERPstat è uno strumento più recente nella mia cassetta degli attrezzi, ma adoro le funzionalità che stanno offrendo. Eccone due che utilizzo sempre prima di iniziare a scrivere un articolo:

Trova le parole chiave per le quali i tuoi concorrenti sono classificati e tu no

SERPstat ha una bella sezione “Parole chiave mancanti” che ti mostrerà con quali parole chiave i tuoi concorrenti hanno successo mentre il tuo sito non si trova da nessuna parte.

Tieni presente che questo rapporto funziona solo per URL (non rapporto di dominio)

Ora pensa solo se una di queste parole chiave può essere trasformata in un ottimo contenuto.

Trova parole chiave per le quali puoi migliorare la tua classifica

Durante la ricerca del nome di dominio, passare alla sezione “Vista ad albero”. Fai clic su “Filtri” e sotto “Posizione dominio per una parola chiave” seleziona da “10” a “20”. Questo ti mostrerà per quali parole chiave il tuo sito è attualmente classificato nella pagina due delle SERP di Google

Ora pensa a come espandere l’argomento per scrivere un buon follow-up per collegarti agli URL di posizionamento della seconda pagina per migliorare le loro posizioni.

3. BuzzSumo

BuzzSumo rende facile vedere cosa è già stato scritto sull’argomento scelto e quanto è andato bene. Adoro le loro opzioni di ordinamento che ti consentono di vedere gli articoli più twittati, più condivisi e più apprezzati.

Puoi anche limitare i risultati in base al periodo di tempo, il che è molto utile perché puoi ricercare quanto recentemente il tuo argomento è stato trattato.

4. Parole chiave del seme

Seed Keywords ti aiuta a coinvolgere amici e follower nel suggerirti parole chiave correlate.

Lo strumento ti consente di creare mini-sondaggi da condividere tramite social media ed e-mail per i tuoi follower per aiutarti a fare brainstorming su altri modi per cercare il tuo argomento

6. Il tuo vecchio contenuto

Un’altra buona fonte è il tuo blog. Utilizza Google Analytics per scoprire quali articoli hanno fatto meglio in passato. Il tuo più visto, condiviso e commentato ti dirà ciò che interessa al tuo pubblico. Questo ti invierà nella giusta direzione. Potresti semplicemente dover modificare le cose per iniziare davvero a prendere il nocciolo di ciò che i tuoi lettori bramano.

È qui che possono aiutare gli altri strumenti sopra elencati. Una volta che hai alcuni argomenti generali che gli piacciono, puoi iniziare a cercare interessi correlati nel tuo settore che stanno facendo ondate altrove.

Suggerimento: per Google Analytics, naviga:

Comportamento -> Contenuto del sito -> Pagine di destinazione

per arrivare ai tuoi articoli più popolari. Puoi anche utilizzare l’opzione “Dimensione secondaria” per vedere l’origine del traffico per ciascuno dei tuoi articoli popolari.

Nota: SERPstat ha questa opzione per. Basta andare su “Pagine principali” dopo aver cercato un nome di dominio:

7. Generatore di titoli

Ora che conosci le parole chiave su cui vuoi concentrarti, prova a trovare un titolo accattivante. Modifica il tuo generatore di titoli Biz è un buon posto da provare. Anche se non trovi un titolo esatto da copiare e incollare, almeno sarai ispirato.

Qui ci sono più risorse per aiutarti a trovare un titolo accattivante .

Anche i social media e le comunità di nicchia sono sempre pieni di idee di contenuto. Assicurati di monitorare Twitter, cercare Facebook e Pinterest ogni volta che devi essere ispirato. Tieni d’occhio le community di nicchia sui social media (ad es. Ello per gli artisti, Good Reads per gli amanti dei libri, ecc.) Così come le community locali ( Dir Journal , Patch , ecc.) Per far arrivare queste idee di contenuti!

2. Impara il raffinato equilibrio tra sensazionale e sensazionalista

Odio, odio, odio i clickbait! Non è altro che un’eccessiva immondizia che non mantiene mai ciò che promette. I titoli sensazionalistici non sono una novità per i media, ma online sono diventati mostri deliranti che hanno conquistato i blog.

Significa che i titoli sensazionali sono cattivi? No! C’è una differenza tra i due: uno si basa sulla sua premessa, l’altro no. Ma entrambi catturano lo sguardo e fanno venire voglia alle persone di leggerlo.

Ecco un buon esempio:

New Law In (Your City) ha il paese in una strada secondaria [Immagine di una donna mezza nuda in piedi accanto a un’auto della polizia] – Questa è clickbait; non vi è alcun modo per consegnare sulla sua premessa.

10 leggi statunitensi che non crederai non sono state abrogate [Foto di due clown in mezzo vestito che vengono arrestati] – È sensazionale, ma è probabile che mantenga la sua premessa.

3. Ricevi alcune risposte dagli esperti (per cui i tuoi lettori stanno morendo)

Essendo un amante non pentito dei post di arrotondamento, mi prenderò un momento per sottolineare il mio preferito . Perché questo è il mio preferito? Perché ha oltre 90 esperti che danno tutti consigli incredibili e utilizzabili che chiunque può applicare alle proprie strategie. Non un sacco di aria calda da grandi aspiranti che in realtà non sanno di cosa stanno parlando.

Le raccolte di esperti sono un modo follemente fantastico per aumentare il traffico (ma solo se non li usi in modo eccessivo). Non da ultimo perché è probabile che tali esperti lo condividano sui propri blog e profili di social media.

Uso MyBlogU per generare più risposte per le mie interviste di gruppo. Le mie richieste possono rimanere lì per mesi fino a quando non sono soddisfatto del numero e della qualità delle risposte. Quindi dopo mesi di raccolta di citazioni e suggerimenti, potrei usare il contenuto come riempitivo per quando sono in viaggio.

Myblogu

Ecco alcune altre interessanti funzioni delle interviste su MyBlogU che potresti voler consultare.

4. Ottieni Visual, Visual!

Finalmente abbiamo contenuti visivi. Efficaci, belli e potenti, blog e profili di social network allo stesso modo hanno cercato ossessivamente di trovare la formula per quello perfetto. Non penso che esista.

Tutto ciò che conta è che stai dando ai tuoi visitatori qualcosa da guardare che trovano condivisibili. Con la prevalenza di Pinterest, è più importante che mai assicurarsi che si estenda al tuo blog e non solo al tuo account Twitter.

Ecco alcuni dei miei esempi preferiti di visual marketing e strumenti di creazione di immagini da verificare.

Snagit

Alcune idee fantastiche per la grafica:

E qui ci sono alcuni strumenti per creare effetti visivi animati ed esercitazioni.

5. Risciacquare e ripetere in modo coerente

Se vuoi vedere il tuo blog in crescita, dovrai creare costantemente nuovi contenuti. Non dico settimanalmente (o anche mensilmente). A seconda del tuo stile e del tuo settore, puoi creare un articolo epico ogni due mesi e vedere migliaia di condivisioni ogni volta.

Nuovi contenuti coerenti significa attirare nuovi segmenti di pubblico e canali di marketing. Non smettere mai di esplorare!

Per continuare, considera la creazione di una dashboard di marketing dei contenuti.

Uso Cyfe per tenere traccia delle mie idee, piani futuri, statistiche attuali, ecc. Per me, include il mio elenco di cose da fare, idee di contenuto (utilizzando il mio foglio di calcolo di Google che si integra perfettamente nella dashboard di Cyfe), i miei riferimenti di Google Analytics e le mie principali statistiche sui canali dei social media.

ch wh

Hai qualche consiglio da inserire in questo elenco? Qualche idea su come aumentare il traffico e le condivisioni dei blog? Fateci sapere nei commenti!

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close