Cerca

Come costruire una VPN – Proteggendo te stesso sul Web – Guida 2020

Nel nostro mondo connesso, tutto ciò che fai online può essere ricondotto a te. Nonostante il falso senso di anonimato offerto dai nomi delle schermate e dalle sessioni di navigazione private, le tue informazioni sono ancora accessibili a numerose terze parti. Ogni volta che ti connetti al Web, le tue attività e i tuoi dati possono essere visualizzati dal tuo provider di servizi Internet, dai siti Web che stai visitando, dai programmi di sorveglianza e persino dagli hacker.

Le VPN sono un ottimo modo per ripristinare la tua privacy e rimanere al sicuro sul Web. Le reti private virtuali lavorano per crittografare i tuoi dati, nascondendoli da occhi indiscreti e fornendoti un vero anonimato. In passato, i servizi VPN erano riservati solo agli utenti esperti di tecnologia e alle grandi aziende. Oggi sono accessibili a chiunque.

Prima di poter iniziare a navigare in tutta tranquillità, dovrai stabilire la tua connessione VPN. Questo può essere fatto su molti dispositivi diversi, garantendo che tutte le tue attività siano protette ovunque tu vada. Consulta le nostre guide dettagliate di seguito per configurare una VPN sul tuo computer o dispositivo mobile.

Nozioni di base sulla VPN

Che cos’è una VPN? Le reti private virtuali operano secondo principi molto semplici. Quando ti colleghi a Internet normalmente, il tuo dispositivo sta comunicando con un altro server che ospita il sito Web che stai tentando di visitare. Lungo la strada, il tuo indirizzo IP viene registrato e i tuoi dati sono vulnerabili agli attacchi.

Con una VPN, la tua connessione passa attraverso un tunnel sicuro per essere crittografata. Ciò nasconde efficacemente la tua identità e rende quasi impossibile per gli hacker comprendere i tuoi dati.

L’uso di una VPN ha molti vantaggi. Il più grande è la sicurezza online. Se usi regolarmente le reti Wi-Fi pubbliche, sei a rischio di rubare le tue informazioni, cadere vittima di malware e altro ancora. Le connessioni Internet pubbliche sono completamente aperte a chiunque. Di conseguenza, devi preoccuparti di più minacce alla sicurezza rispetto a quando accedevi alla tua rete protetta da password.

Anche ancora, le reti domestiche hanno le loro vulnerabilità. Un servizio VPN ti protegge da questi problemi mantenendo nascosto anche il tuo indirizzo IP personale . Man mano che i tuoi dati passano attraverso la VPN, assumono l’indirizzo del provider. Tutto ciò che fai dopo aver attraversato quel tunnel è un segreto, persino per il tuo ISP.

Ciò è particolarmente utile se vivi in ​​un paese con rigide leggi sulla censura. Puoi facilmente selezionare una posizione del server diversa rispetto al tuo paese per ottenere l’accesso a contenuti che normalmente non saresti in grado di visualizzare. Questo vale per siti bloccati e piattaforme di streaming come Netflix. Mentre gli ostacoli extra che attraversa la tua connessione spesso portano a velocità di connessione che non sono così veloci come sei abituato, la tranquillità e la protezione offerte da una VPN valgono il sacrificio.

Guide correlate: Migliore VPN per Netflix

Client VPN vs. impostazione manuale

Per rendere il loro servizio facile da usare per le masse, la maggior parte dei migliori provider VPN offre ai clienti dedicati che fanno tutto il duro lavoro per te. Aziende come NordVPN ed ExpressVPN hanno app scaricabili per computer e dispositivi mobili. Il miglior protocollo VPN, OpenVPN, consente a questi client di accedere facilmente alle impostazioni del dispositivo e apportare modifiche per stabilire la connessione. Per scaricare queste app VPN, è sufficiente visitare il sito Web del provider o cercare nel rispettivo negozio digitale del dispositivo.

L’impostazione manuale della VPN è un’ottima alternativa all’utilizzo dei client automatici. Ti consentono di avere un maggiore controllo sulla connessione e utilizzare protocolli non disponibili per il software del provider, come IKEv2. Per fortuna, è un processo abbastanza semplice.

Configurazione VPN per Windows 10

Se stai utilizzando un computer Windows, hai già il tuo client VPN sul sistema. Microsoft include un client integrato. Funziona con molti protocolli. Questi includono OpenVPN, PPTP e L2TP. Il primo passo del processo è creare un profilo per la tua VPN. Per fare ciò, dovrai andare alla sezione di rete del pannello di controllo.

installazione di Windows VPN

  • Fai clic sul pulsante Windows nell’angolo in basso a sinistra del desktop. Quindi, vai su Impostazioni> Rete e VPN> VPN.
  • Quando si apre la finestra VPN, fai clic sul pulsante “Aggiungi una connessione VPN”. Verrai indirizzato a una pagina con più campi di dati che devi compilare.
  • In alto, in “Provider VPN”, seleziona “Windows (integrato). Quando si seleziona questa opzione, la sezione denominata “Tipo VPN” dovrebbe cambiare da sola a “Automatico”.
  • Nel campo “Nome connessione”, puoi creare il tuo nome VPN. Usa qualcosa che puoi ricordare e identificare facilmente. Questo tornerà utile in seguito.
  • Il prossimo è la sezione chiamata “Nome o indirizzo del server”. Qui troverai le informazioni che ti vengono fornite dalla tua VPN. Nella casella “Tipo di informazioni di accesso”, scegli come la tua VPN controlla le tue credenziali. La maggior parte utilizza un sistema standard di nome utente e password.
  • Scorri verso il basso la pagina e dovresti vedere delle caselle per inserire il nome utente e la password VPN. Queste sono le informazioni sull’account che hai creato quando ti sei registrato al servizio VPN.
  • Infine, puoi creare un nome utente o una password specifici per la VPN client di Windows. Puoi anche selezionare la casella del tuo computer per ricordare le informazioni di accesso.
  • Una volta compilate tutte le informazioni, premere il pulsante “Salva” nella parte inferiore di questa pagina.

A questo punto, hai comunicato al tuo computer come si collegherà alla VPN. In sostanza, questo processo crea una nuova rete. Per avviare effettivamente la connessione, fai clic sul pulsante Reti Wi-Fi sulla barra delle applicazioni. È la piccola icona Wi-Fi che ti mostra tutte le reti disponibili a cui puoi connetterti. Fai clic sulla nuova connessione VPN appena creata e sei a posto.

Consigliamo NordVPN

NordVPN è al primo posto nella nostra guida ai migliori servizi VPN . Con oltre 5000 server in 62 paesi, NordVPN è una vera bestia quando si tratta di copertura mondiale. Si comportano molto bene in tutti i nostri criteri di revisione ed è il miglior rapporto qualità-prezzo VPN a nostro avviso.

OTTIENI NORNVPN PER SOLO $ 2,99 AL MESE

Configurazione VPN per MacOS

Anche la connessione a un server VPN su computer Apple è un processo relativamente semplice. Implica la creazione di una nuova rete e l’inserimento delle informazioni dal proprio provider.

  • Inizia aprendo l’app “Preferenze di Sistema”. Questo può essere fatto facendo clic sull’icona a forma di ingranaggio nel dock. Quindi, fai clic sull’icona “Rete”.
  • Il lato sinistro di questa finestra mostra i diversi tipi di connessioni che il tuo computer può effettuare. In basso, noterai un pulsante più (+) e meno (-). Fai clic sul pulsante più (+).
  • Accanto a “Interfaccia”, seleziona “VPN” dal menu a discesa. Questo fa apparire un ulteriore menu a discesa.
  • Per “Tipo VPN” e “Nome servizio”, utilizzare le informazioni del proprio provider VPN. Il “Tipo VPN” ti consente di scegliere il protocollo desiderato. Include opzioni come IKEv2 e IPsec. Dopo aver compilato queste informazioni, premere il pulsante “Crea”.
  • Questo ti riporta alla finestra di rete precedente. Scegli la nuova VPN dal lato sinistro per inserire le credenziali VPN. Un piccolo punto giallo si troverà accanto al nome VPN, indicando che non sei ancora connesso.
  • Digitare le informazioni del provider per i campi “Indirizzo server”, “ID remoto” e “ID locale”.
  • Fai clic sul pulsante “Impostazioni di autenticazione …” Qui troverai il nome utente e la password dell’account per la tua VPN.

Per completare il processo di installazione, fare clic sui pulsanti “Applica” e “Connetti” .

Configurazione VPN per ChromeOS

ChromeOS è un sistema operativo relativamente nuovo che è piuttosto limitato in termini di cosa puoi fare. Tuttavia, il sistema operativo consente di connettersi ai server VPN che utilizzano i protocolli L2TP / IPsec o OpenVPN.

  • Fai clic sull’orologio digitale nella parte in basso a destra dello schermo. Dovrebbe apparire un piccolo menu. Fai clic su “Impostazioni” per avviare il processo di installazione.
  • Nella sezione “Reti” della pagina delle impostazioni, seleziona “Aggiungi connessione”.
  • Dovresti vedere varie opzioni. Cerca quello con l’etichetta “OpenVPN / L2TP” premendo il piccolo pulsante più (+) accanto ad esso.
  • Apparirà una finestra che ti chiederà di fornire informazioni sulla VPN. Per “Nome host server”, dovrai inserire l’indirizzo IP per il server VPN. Nella sezione “Nome utente e password”, digitare le informazioni sull’account stabilite con il provider VPN.
  • Dopo aver compilato le informazioni, premi “Connetti”.

A seconda del particolare servizio VPN con cui stai lavorando, potrebbe essere necessario disporre di un certificato che autentichi la tua identità. Se non si è già importato il certificato, è necessario farlo prima di creare la connessione.

  • Nella barra degli indirizzi del browser Chrome, digita “chrome: // settings / certificati”
  • Questo ti porta a una finestra con varie schede. Seleziona la scheda “Autorità” e scegli il certificato applicabile per la tua VPN. Fai clic su “Importa” e riavvia il processo di installazione.

Configurazione VPN per Android

Che tu stia utilizzando un tablet o uno smartphone, Google ha semplificato la configurazione di una VPN sul sistema operativo Android. Alcuni produttori di dispositivi utilizzano versioni di Android leggermente modificate. Tienilo a mente mentre segui la guida. Sebbene alcuni passaggi possano differire leggermente, le pagine delle impostazioni dovrebbero trovarsi nello stesso posto.

  • Vai al menu “Impostazioni”. Può essere trovato nella schermata principale o nella scheda delle notifiche dopo aver fatto scorrere verso il basso. Il menu può essere identificato con un’icona a forma di ingranaggio.
  • In questo menu, selezionare “Rete e Internet”> “Avanzate”> “VPN”.
  • Questo ti porta alla schermata VPN, che mostra tutte le reti disponibili a cui puoi connetterti. Fare clic sul pulsante “Aggiungi” per impostare la nuova connessione.
  • In questo modo viene richiesto al dispositivo di richiedere il codice di blocco dello schermo o la password. Nel caso in cui non ne sia stato ancora impostato uno, verrà richiesto di crearne uno per motivi di sicurezza. Una volta che è stato curato, ti verranno presentati vari campi che devi compilare.
  • All’interno di questa finestra, è possibile selezionare il tipo di protocollo che si desidera utilizzare con il menu a discesa accanto in “Tipo”. È inoltre possibile creare un nome e le informazioni di accesso per una maggiore sicurezza. Al termine, premi “Salva”.
  • Ora tocca la nuova VPN che hai appena creato e premi “Connetti”.
  • A questo punto, ti verrà chiesto di digitare le informazioni del provider. Ciò include l’indirizzo del server VPN e le credenziali di accesso univoche con la società VPN. Premi “Salva”.

Configurazione VPN per iOS

Puoi creare una nuova connessione VPN su iPhone e iPad. Il processo di connessione rimane lo stesso.

  • Visita l’app “Impostazioni” facendo clic sull’icona a forma di ingranaggio. Quindi, scorrere verso il basso e selezionare il sottomenu “Generale”.
  • Scorri verso il basso per trovare la sezione “VPN”. È vicino alla parte inferiore del menu. Accanto a questo pulsante, dovresti essere in grado di dire se sei connesso a una VPN o meno.
  • Toccando su “VPN” verranno visualizzate tutte le VPN che hai impostato. Per crearne uno nuovo, premi “Aggiungi configurazione VPN”.
  • La finestra successiva è dove fornirai informazioni sulla VPN. Per “Tipo”, è possibile selezionare tra IKEv2, IPsec e L2TP. Scegli il protocollo compatibile con il tuo provider.
  • Compila tutte le informazioni necessarie. Apple ti consente di sapere quali informazioni sono necessarie e cosa no. Tutto può essere trovato sul sito Web del provider di servizi VPN. Quando tutto è completato, tocca il pulsante “Fine” nella parte superiore destra dello schermo.
  • La VPN che hai appena impostato avrà un piccolo interruttore accanto al suo nome. Basta premere l’interruttore per attivare o disattivare la connessione.

Test della tua connessione VPN

Indipendentemente dal tipo di dispositivo e sistema operativo che stai utilizzando, è sempre bene testare la connessione prima di navigare come al solito. Esistono diversi modi per verificare se i dati passano attraverso il tunnel crittografato. Basta visitare uno dei numerosi siti disponibili per la verifica delle perdite IP e DNS. Se una qualsiasi delle tue informazioni viene trasmessa, potresti aver fornito alcuni dati errati durante il processo di installazione. Torna indietro e ricontrolla l’indirizzo del server e le credenziali di accesso per assicurarti che tutto sia come dovrebbe essere.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close