Cerca

Come costruire un Blog da $216.000

È probabile che tu abbia letto alcune storie in passato sui blogger che fanno grandi somme di denaro dai loro blog. Mentre queste storie possono essere d’ ispirazione , possono anche essere frustranti . Se hai provato a bloggare e non sei stato in grado di fare soldi, a volte è scoraggiante leggere di altri che stanno avendo molto successo.

Lo scopo di questo articolo è mostrare cosa è possibile in una situazione molto realistica . Il blog che è l’argomento è che questo articolo non è stato un blog di grande successo che ha attirato un enorme seguito. Era un progetto part-time di modesto successo e qualcosa che molte persone potevano raggiungere con il giusto approccio e seguendo alcuni suggerimenti per i blogger principianti. Questo articolo analizzerà i dettagli di quel blog.

Ho lanciato un blog di fotografia all’inizio del 2015, l’ho gestito per circa 3,5 anni e l’ho venduto alla fine del 2018. Il blog è stato venduto tramite un broker per $ 216.000 e, dopo il 10% di commissioni di intermediazione, sono rimasto con circa $ 194.400 . Non posso condividere il nome di dominio del sito per motivi di riservatezza relativi alla vendita, ma in tutto l’articolo condividerò molti dettagli relativi al sito.

Per tutto il tempo in cui gestivo questo blog di fotografia, avevo anche altri siti Web e attività commerciali online che gestivo. Se hai un lavoro a tempo pieno, è possibile avviare e far crescere un blog nel tuo tempo libero, se sei disposto a lavorarci costantemente. Non ho mai impiegato un numero enorme di ore su questo sito, ed è ancora cresciuto abbastanza costantemente.

Lancio del Blog

Come ho già detto, il blog è stato lanciato all’inizio del 2015. All’inizio, il mio approccio per iniziare a ottenere un po ‘di traffico sul sito era di usare omaggi . Ho creato alcune risorse che i fotografi potrebbero utilizzare per modificare le loro foto in Photoshop e Lightroom e le ho distribuite dal blog. Le persone venivano sul blog e scaricavano le risorse gratuite che potevano usare con le proprie foto. Queste risorse non erano così lunghe o complicate da creare. Ho trascorso un totale di alcune ore al massimo.

Quando parlo alla gente di queste risorse di fotoritocco, la maggior parte delle persone presume che io abbia creato software che prevedeva la programmazione. Non è così. Photoshop e Lightroom consentono essenzialmente di registrare o salvare le modifiche apportate a una foto e quindi applicare le stesse modifiche ad altre foto. Non è prevista alcuna codifica.

Al fine di indurre le persone a notare gli omaggi, ho fatto alcune cose:

  • Ho condiviso collegamenti a omaggi in siti orientati alla comunità (come DeviantArt ) dove altri fotografi li avrebbero visti.
  • Ho scritto post degli ospiti per alcuni altri blog di fotografia e collegato ai omaggi all’interno dei post degli ospiti.
  • Ho contattato alcuni siti che avevano pagine che elencavano risorse fotografiche gratuite e mi chiedevano di ottenere un link al mio sito.

Una lezione preziosa che ho imparato attraverso questo processo è che le persone adorano gli omaggi . È molto più facile condividere un link al tuo sito / blog quando dai qualcosa gratuitamente. Promuovere il tuo blog è spesso visto come auto-promozione, ma la maggior parte delle persone lo guarda un po ‘diversamente quando stai regalando qualcosa. Altri siti saranno rapidamente collegati a te se pensano che stai offrendo qualcosa che ha valore.

Mentre ci sono molti modi per far crescere un blog, l’uso di omaggi è un’opzione e ho scoperto che può funzionare molto bene. Per un sacco di idee, vedi 99 modi per costruire collegamenti dando cose .

Se stai cercando maggiori dettagli sul mio approccio al lancio e alla crescita di un blog, consulta Blog Launch Breakthrough .

Inizio lento

Nessuna di queste cose (la condivisione di collegamenti su siti della community, la scrittura di post per gli ospiti e la richiesta di collegamenti da altri siti) ha provocato un enorme flusso di traffico, ma quando si avvia per la prima volta un nuovo blog, tutto il traffico che è possibile ottenere è buono. Sin dal primo giorno, stavo ottenendo un po ‘di traffico sul sito perché le persone erano interessate alle risorse gratuite.

E dopo alcuni mesi, ho iniziato a ricevere link non richiesti da altri siti e blog che stavano inviando persone alle mie risorse gratuite. Tali collegamenti hanno portato a una maggiore esposizione e il traffico ha iniziato ad aumentare lentamente. C’è stato un po ‘di effetto palla di neve . Ho dovuto creare omaggi e promuoverli all’inizio, ma una volta che hanno ottenuto un po ‘di visibilità, hanno iniziato a ottenere più link e traffico senza ulteriori sforzi da parte mia.

Durante il primo anno, ho pubblicato solo un post quasi tutte le settimane. Occasionalmente, due post sarebbero stati pubblicati in una settimana, ma non era molto comune perché il mio tempo era davvero limitato.

Alcuni articoli sono stati scritti da me, ma stavo esternalizzando oltre il 50% del contenuto a scrittori freelance. Ho speso circa $ 300 al mese per quegli articoli in outsourcing (circa $ 100 per articolo in media), e questo è stato finanziato da quello che stavo facendo dai miei altri siti web.

Avrei sicuramente potuto spendere meno per scrittori freelance, ma volevo contenuti di buona qualità, quindi ho assunto scrittori al di sopra della media. Per trovare gli scrittori, ho letto molti articoli su altri blog di fotografia, ho trovato scrittori che hanno costantemente prodotto buoni contenuti e mi hanno contattato per scrivere.

Se non hai mai assunto freelance prima, all’inizio può essere un po ‘intimidatorio, ma in realtà non è complicato. Se stai cercando aiuto, dai un’occhiata a questa guida per assumere scrittori freelance di Neil Patel.

Durante questo periodo, stavo anche lavorando alla crescita di un elenco di e-mail . Il mio approccio alla crescita della mailing list era di usare ancora più omaggi. I visitatori potrebbero venire sul sito e scaricare alcune risorse gratuite senza bisogno di iscriversi a un elenco di e-mail (che mi ha reso più facile ottenere collegamenti a tali omaggi), e mentre erano sul mio blog avrebbero avuto un’offerta per omaggi aggiuntivi se si sono registrati per l’elenco.

Puoi configurarlo in diversi modi, ma ho usato OptinMonster per creare un popup. Un visitatore sarebbe arrivato sul mio blog per scaricare un omaggio e, mentre erano sulla pagina, vedrebbero un popup che offriva risorse gratuite aggiuntive (e simili) se si fossero iscritti alla mailing list. Oltre il 5% dei visitatori del sito ha aderito all’elenco e-mail, il che mi ha permesso di far crescere un elenco di oltre 1.000 abbonati in pochi mesi.

Se sei interessato a fare qualcosa di simile ma stai lavorando con un budget limitato e non vuoi pagare per OptinMonster, ci sono alcune opzioni gratuite. Puoi usare MailerLite per avviare gratuitamente la tua lista e-mail e hanno strumenti che ti aiuteranno a creare moduli e popup optin gratuitamente.

Monetizzare il Blog

A parte alcuni link di affiliazione, il sito non è stato monetizzato per i primi 9-10 mesi. Dato che avevo altri progetti che stavano facendo soldi, ero contento di concentrarmi sul fatto di iniziare a far crescere un pubblico e non mi importava molto che il sito funzionasse in piccola perdita per la maggior parte del primo anno.

Avevo messo circa $ 3.000 nel sito in quel periodo e avevo guadagnato circa $ 500 – $ 1.000 in entrate da alcuni programmi di affiliazione.

Avrei sicuramente potuto essere più aggressivo cercando di monetizzare il blog all’inizio. Se non ti piace l’idea di essere oltre $ 2.000 nella buca prima di iniziare davvero a monetizzare un blog, puoi evitare di esternalizzare il lavoro.

Nell’autunno del 2015 ho lanciato un prodotto digitale che stavo vendendo sul sito. Il prodotto era legato ai omaggi che stavo offrendo e sarebbe stato interessante per le stesse persone che venivano sul blog per scaricare gli omaggi.

Quando ho lanciato il prodotto, ho utilizzato un prezzo scontato a tempo limitato e ho inviato l’offerta al mio elenco di e-mail. A causa dei tempi, sono stato anche in grado di scontare di nuovo il prezzo per un periodo di tempo limitato circa un mese dopo per una vendita del Black Friday e, naturalmente, che è stata promossa anche nella mailing list.

Tra il lancio e la vendita del Black Friday, ho portato a circa 5.000 dollari di vendite entro la fine del 2015, e a quel punto il blog è diventato redditizio.

Uno dei motivi per cui ha funzionato bene è stato perché durante tutto l’anno avevo creato un elenco di e-mail e la maggior parte degli abbonati si stava registrando perché desideravano le risorse gratuite. Quelle persone avevano ricevuto e-mail da me ogni settimana con collegamenti ai nuovi contenuti del blog e non avevo cercato di venderle nulla. Quindi, quando il mio prodotto è stato lanciato, avevo un prodotto che era molto rilevante per loro e avevo sviluppato un po ‘di fiducia.

Crescita

Ora che il blog stava guadagnando un po ‘di soldi attraverso la vendita di un prodotto, ho iniziato a concentrarmi maggiormente sulla crescita del sito. Ciò ha comportato l’aumento a 2-3 post alla settimana con circa ⅔ di loro scritti da me e circa ⅓ scritti da liberi professionisti. Vorrei inviare nuovi articoli all’elenco e – mail due volte a settimana e includerei anche un promo per il mio prodotto alla fine di ogni e-mail, il che portava a un piccolo flusso di vendite costanti ogni settimana.

Nel 2016 ho aggiunto un paio di prodotti aggiuntivi. Il mio primo prodotto è sempre stato il prodotto più venduto, ma gli altri hanno generato importi minori e si sono aggiunti a un buon aumento delle entrate.

A quel tempo, sono anche diventato più attivo con alcuni programmi di affiliazione, tra cui Amazon Associates. Vorrei collegarmi ad Amazon ogni volta che gli articoli menzionavano fotocamere, obiettivi o altre attrezzature. In media, ho guadagnato circa $ 2.000 – $ 2.500 al mese dal sito nel 2016, il secondo anno del sito.

Nel 2017 e nel 2018, ho aggiunto alcuni altri nuovi prodotti. Ancora una volta, il mio primo prodotto è stato ancora il mio prodotto più venduto, ma l’aggiunta di più prodotti ha portato a maggiori vendite e profitti complessivi .

Nel 2017, ho anche apportato alcune modifiche al blog per ottimizzare il sito e aumentare le vendite. Per cominciare, ho iniziato a utilizzare ThriveCart per eCommerce. ThriveCart è un’ottima piattaforma che semplifica la creazione di pagine di checkout che si convertono molto bene. Puoi anche aggiungere dossi all’ordine, che consentono ai clienti di aggiungere altri prodotti al loro ordine nel carrello. ThriveCart ha anche un solido sistema per upsell e offerte una tantum dopo la vendita. Ho scelto di non utilizzare la funzione di upsell, ma ho impostato i dump degli ordini su ciascuno dei miei prodotti e ha aumentato l’importo medio dell’ordine di oltre il 10%, il che è un aumento davvero piacevole per una semplice modifica.

I dossi dell’ordine mi hanno anche permesso di ottenere delle entrate per i prodotti che non vendevano molto bene da soli. Potrei creare uno sconto e offrirlo come un dosso quando qualcuno stava acquistando uno dei prodotti più popolari. Ho scoperto che circa il 25-30% dei clienti ha accettato l’urto dell’ordine.

Ho anche apportato modifiche al sito per cercare di ottenere maggiore visibilità per le pagine di vendita dei prodotti. Ho usato il plug -in Download Monitor WordPress e il componente aggiuntivo Pagina di download in modo che ogni volta che un visitatore scaricava uno dei miei omaggi, veniva reindirizzato a una pagina che includeva una presentazione di vendita per il mio prodotto più venduto. L’ho anche impostato in modo tale che quando un abbonato e-mail confermasse la propria iscrizione all’elenco e-mail, sarebbe stato portato a una pagina molto simile con un passo di vendita per il prodotto. Con molte persone che scaricano i regali ogni giorno, questo ha portato a una maggiore esposizione e ad un aumento del 10% + delle vendite.

Le pagine di ringraziamento e le pagine di conferma possono essere estremamente utili se utilizzate in modo efficace. La maggior parte dei siti utilizza solo un semplice messaggio di ringraziamento, ma questo è il posto perfetto per promuovere il tuo prodotto (o un prodotto affiliato) o fare qualche tipo di offerta speciale.

Per ottenere una maggiore visibilità, ho anche trovato un’azienda con un target di riferimento molto simile e abbiamo collaborato per promuovere reciprocamente i prodotti nelle nostre mailing list. I nostri prodotti si sono rivolti alle stesse persone, ma non sono stati in concorrenza diretta tra loro, quindi è stato perfetto. Ogni 2-3 mesi, invierei un’email al mio elenco per promuovere qualcosa per questo partner e invierebbero qualcosa al loro elenco per promuovere uno dei miei prodotti.

Durante gli ultimi 12 mesi di proprietà del sito (fine 2017 e gran parte del 2018), il sito ha registrato una media di circa $ 7.000 al mese in entrate e poco più di $ 6.000 al mese in profitto . Stava attirando circa 75.000 visitatori e 120.000 visualizzazioni di pagina al mese. Il traffico era praticamente lo stesso del 2016 quando guadagnavo $ 2.000 – $ 2.500 dal sito, ma l’aumento delle entrate proveniva da una lista di posta elettronica in crescita, con più prodotti da offrire e ottimizzazione del sito per promuovere i prodotti in modo più efficace.

È un sito Web di modesto successo, ma certamente niente di eccezionale o degno di nota. Con uno sforzo costante per tre anni, molti blog possono raggiungere questo obiettivo.

Vendere il sito

All’inizio del 2018, ho lanciato un blog di finanza personale e stavo avendo difficoltà a gestire tutto ciò che avevo fatto. Il blog di fotografia aveva un certo valore, quindi ho iniziato a pensare di venderlo.

La società con cui avevo collaborato per le promozioni via e-mail sarebbe stata un acquirente ideale perché il pubblico target dei due siti era allineato e i prodotti si completavano a vicenda. Ho parlato con loro dell’eventuale acquisto del mio sito e avevano un interesse. Dopo alcune discussioni, mi hanno fatto un’offerta, ma era inferiore a quanto pensassi valesse il sito (l’offerta era $ 120.000 – $ 150.000 a seconda delle prestazioni del sito).

Successivamente, ho parlato con due diversi broker di elencare il sito con loro, ed entrambi hanno ritenuto che il sito avesse un valore significativamente maggiore. Ho deciso di andare con uno dei broker con cui mi sentivo un po ‘più a mio agio e, nel giugno del 2018, ho firmato un accordo per farmi rappresentare come mio broker.

La quotazione è stata pubblicata a luglio con un prezzo richiesto di $ 229.000 . Entro quattro giorni ho ricevuto due offerte per iscritto. La prima offerta era di $ 209.000 e la seconda offerta di un altro acquirente era di $ 216.000 . Entrambe le offerte erano al 100% in contanti in anticipo, non dipende dalle prestazioni del sito. Ho deciso di accettare la seconda offerta “così com’è” piuttosto che cercare di negoziare per un prezzo più elevato. L’acquirente stava cercando di muoversi molto rapidamente ed ero contento del prezzo.

Dopo che ho accettato l’offerta, l’accordo è stato programmato per alcune settimane nel futuro. Ciò ha dato all’acquirente il tempo di esaminare i dati finanziari e svolgere la dovuta diligenza per assicurarsi che tutto fosse come previsto.

Una volta completata la due diligence, abbiamo firmato l’accordo di vendita e siamo passati attraverso Escrow.com per gestire il trasferimento del denaro e del sito. Ho ricevuto i soldi sul mio conto e la vendita è stata completata!

Se sei interessato a vendere un sito da solo, consulta la guida completa alla vendita di un sito Web o di un’attività online .

Fattori chiave

Ora che ho raccontato la storia della storia del blog e il processo di vendita, ecco alcune cose che sono state fondamentali nello sviluppo di questo blog:

  • Le risorse gratuite hanno attirato collegamenti e traffico.
  • Risorse gratuite aggiuntive che abbiamo utilizzato per creare un elenco di email.
  • Sono stati creati prodotti premium che erano simili agli omaggi, ma più preziosi.
  • Tutto sul sito è stato ottimizzato per massimizzare l’esposizione dei prodotti e per inviare visitatori alle pagine di vendita.
  • L’elenco e-mail è stato continuamente sviluppato e utilizzato per promuovere i prodotti.

Pensieri finali

Come ho detto nell’introduzione, questo non era certamente il blog più redditizio e molte persone hanno guadagnato di più con i loro blog (ho avuto altri due blog che hanno fatto molto meglio). Ma penso che questa storia sia pertinente perché è abbastanza tipica di ciò che è possibile con un blog . Questa non è una storia su un milione che non può essere replicata. Questi sono risultati che potresti realisticamente ottenere con il tuo blog e un certo sforzo costante.

Il blog ha fatto abbastanza bene e ha guadagnato $ 6.000 di profitto al mese, ma il grande giorno di paga è arrivato quando è stato venduto . Ci sono molti acquirenti che stanno cercando di investire in buoni siti Web basati sui contenuti e se riesci a costruire un blog che faccia soldi, è un bene che può essere venduto per una bella somma forfettaria.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close