Cerca

Come controllare la storia di un nome di dominio

I primi computer iniziarono a connettersi tra loro tramite Wide Area Networks negli anni ’60. Tuttavia, ci sono voluti diversi anni prima che Internet esplodesse nel 1990. Il World Wide Web è stato creato un anno dopo, che ha anche lasciato il posto ai fornitori di servizi commerciali per iniziare a operare. La registrazione dei nomi di dominio è diventata una parte ufficiale del processo.

Inizialmente, possedere un nome di dominio era gratuito, ma era necessario controllare l’aumento esponenziale dell’uso di Internet. Sono stati offerti servizi di registrazione ed è stata creata la Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN). ICANN è una società senza scopo di lucro che gestisce il sistema di nomi di dominio di Internet, nonché i suoi altri elementi, tra cui l’assegnazione dell’indirizzo IP e la designazione dei parametri del protocollo.

Velocemente fino ad oggi, si stima che ci siano più di 19 milioni di nomi di dominio registrati. Ogni giorno ne vengono registrati circa 40.000, a dimostrazione del fatto che non esiste nulla che possa impedire la crescita di Internet. L’acquisto di un nome di dominio da un registrar di domini ora è un processo semplice che richiede meno di 2 minuti.

Controlla se il tuo nome di dominio ideale è disponibile con BlueHost – Dominio gratuito + email quando acquisti hosting:


Il tuo dominio e la sua storia

Il primo passo quando si crea un sito Web per il proprio marchio è quello di registrare il nome di dominio . Dovrai scegliere il registrar del dominio e da lì troverai se il dominio che vuoi usare è disponibile o meno.

La maggior parte delle volte, le persone optano per un nome di dominio che è nuovo senza alcuna storia. Tuttavia, ci sono casi in cui l’acquisto di un vecchio dominio è più vantaggioso di uno nuovo, soprattutto con un posizionamento veloce in Google. Come sapete, l’utilizzo di un nuovo nome di dominio in cui gli spider di Google non hanno mai eseguito la scansione prima potrebbe non essere efficace se si desidera che il motore di ricerca vi classifichi nella pagina dei risultati.

Con un vecchio dominio, hai un nome di dominio precedentemente registrato. Spesso ha creato autorità nel tempo e potresti persino trarre vantaggio dalle sue connessioni. Inoltre, Google si fida di questi vecchi siti, che possono darti rapidamente un alto posizionamento.

Per qualche motivo, il proprietario ha smesso di pagare le tasse di registrazione per il dominio. Il registrar lo metterà immediatamente in un’asta. Se nessuno lo acquista, il nome scade. Sebbene il dominio scaduto possa avere una cattiva reputazione su Google e tutti i suoi dati potrebbero essere ripristinati ai valori predefiniti, potrebbe comunque creare autorità nel tempo. Più a lungo è rimasto, più affidabile potrebbe diventare per Google.

L’impatto della storia del tuo dominio

Un vecchio dominio può aumentare l’efficienza dei tuoi sforzi SEO. Tuttavia, c’è un passaggio cruciale che non dovresti trascurare qui, e comporta la conoscenza della cronologia del tuo nome di dominio. Il suo background ti dirà chi possedeva quel particolare dominio prima di te, il tipo di sito Web e le attività che si svolgevano sotto di esso.

Immagina di essere pronto per il tuo sito e di essere ben preparato ad espandere il tuo business online, ma Google non ti classificherà nella sua pagina dei risultati del motore di ricerca. La vera ragione potrebbe essere la cattiva storia del dominio che stai attualmente utilizzando.

Se un’altra persona, gruppo o azienda ha utilizzato il dominio prima di te, è essenziale sapere se ha una buona reputazione. Se per qualche motivo sconosciuto il tuo sito Web trova difficile essere visibile nelle SERP organiche, potrebbe aver violato le linee guida del motore di ricerca. Alcuni domini potrebbero essere stati penalizzati da Google o avere avuto numerosi rilasci, il che causerebbe il problema.

Google vede i domini come prova dell’identità del proprietario e di ciò che fa. Pertanto, un track record decente è significativo per il tuo ranking SEO complessivo.

Strumenti da utilizzare per controllare la cronologia di un nome di dominio

A questo punto, dovresti già capire che è importante conoscere la cronologia del tuo dominio prima di acquistarlo e utilizzarlo. Internet lascia una traccia che può essere facilmente rintracciata e non è possibile nascondere nulla online. Il dominio che potresti essere interessato all’acquisto potrebbe avere una sua storia, che può includere contenuto sensibile e codice dannoso. Potrebbe anche avere proprietari diversi prima di te.

Per fortuna, è possibile per te capire la storia del dominio che stai utilizzando o qualsiasi nome di dominio che potresti voler acquistare. Puoi verificare se vale la pena investire o meno. Ecco i migliori strumenti che ti permetteranno di controllare la cronologia di un dominio:

Chi è

Alcuni strumenti richiedono di pagare per il loro servizio, ma se ne desideri uno gratuito al 100%, usa who.is. Per utilizzare, è necessario andare su who.is dove è possibile controllare le informazioni relative a un nome di dominio che si desidera cercare. Questo strumento ti fornirà i dettagli necessari, inclusa la sua cronologia, indipendentemente dal fatto che il dominio sia registrato o meno. Puoi anche visitare i siti Web dei fornitori di soluzioni Web, come Namecheap e Godaddy .

Lo strumento gratuito ti consentirà di ottenere le seguenti informazioni:

Proprietario del dominio precedente e attuale
Statistiche del
sito Web Altre informazioni sul sito Web Server dei nomi
IP (Host Internet Protocol)

Who.is ha anche una funzione in cui puoi ricevere un avviso di posta nel caso in cui ci siano cambiamenti nelle informazioni del dominio che ti interessa. Ad esempio, il proprietario del dominio lo ha venduto o trasferito a un altro. Riceverai quindi un’email da who.is.

Questo strumento è utile anche per i proprietari di siti perché possono utilizzarlo per correggere informazioni sui propri siti Web. Se trovi dettagli incompleti sul tuo sito, puoi richiedere al registrar del dominio di eseguire le correzioni.

Richiesta Whois

Uno strumento strettamente correlato al primo menzionato sopra è Whois Request, che ti consente anche di conoscere la cronologia di un dominio. Con esso, puoi cercare se un indirizzo specifico del sito è stato precedentemente posseduto o meno. È uno strumento utile che puoi utilizzare gratuitamente e puoi ottenere le modifiche dal 2002 ad oggi nei server dei nomi delle estensioni di dominio , tra cui com, org, info, net e biz.

Whois Request include anche altri servizi, che potresti trovare utili per le tue indagini, come la ricerca inversa di nameserver e IP. Lo strumento può anche essere utilizzato per acquisire il nome dei proprietari del dominio e i loro dettagli di contatto.

Wayback Machine Internet Archive

Un altro strumento che puoi provare per sapere chi possiede un dominio specifico è tramite Internet Archive Wayback Machine. Questa libreria non profit rimane fedele al suo nome fungendo da macchina del tempo online. Registra in modo efficiente i siti Web esistenti sul Web.

Ciò che troverai ancora più utile è che ti consente di vedere come le versioni precedenti dei siti Web apparivano in passato. Ad esempio, puoi visualizzare l’aspetto di Facebook nel 2010 utilizzando lo strumento. Per utilizzare, vai su archive.org e inserisci l’URL di cui sei curioso. Quindi, scegli l’anno, la data e il mese specifici per vedere come appariva il sito Web in quel momento. Internet Archive Wayback Machine è gratuito al 100%.

HosterStats

Se vuoi provare un altro strumento gratuito per controllare la cronologia di un determinato dominio, HosterStats è un’ottima opzione. Può rivedere i dettagli DNS del nome di dominio che si desidera esaminare. Lo strumento online consente inoltre di tenere traccia delle statistiche di un dominio per oltre cinque milioni di provider di hosting utilizzando i loro nameserver.

Lo strumento è facile da usare nel punto in cui vai sul suo sito Web e inserisci l’URL che desideri cercare. Ti fornirà immediatamente il rapporto sul traffico del dominio, che include i visitatori giornalieri unici e le visualizzazioni di pagina ogni giorno. Inoltre, può fornire altri dettagli, come il presunto reddito regolare del sito e il suo valore stimato.

HosterStats fornisce anche informazioni sull’indice dei motori di ricerca, come il numero di pagine indicizzate di Google, Yahoo e Bing. Può anche visualizzare il backlink del dominio, la valutazione di navigazione sicura, il punteggio di affidabilità WOT e altre statistiche. Naturalmente, è possibile ottenere il paese ospitato, la posizione, l’ indirizzo IP e il registrar di domini tra molti altri dettagli.

IntoDNS

Un altro strumento che ti farà conoscere il rapporto DNS di un determinato dominio è IntoDNS.com. Ha un layout semplice e puoi ottenere rapidamente le informazioni di cui hai bisogno digitando il nome di dominio nella casella fornita sul sito web. Da lì, riceverai immediatamente un rapporto che dettaglia la configurazione del sito e lo stato attuale.

IntoDNS è utile anche se disponi già di un sito poiché fornisce consigli su come correggere gli errori della struttura DNS. Nel mondo online, hai bisogno di uno stato sano per il tuo DNS per garantire la longevità e il successo del tuo sito web.

Strumenti di dominio

Mentre i servizi gratuiti sono utili, potresti voler sfruttare i servizi aggiuntivi che puoi ottenere da uno strumento a pagamento, come DomainTools.com. Vai al sito Web, inserisci il nome di dominio che desideri ispezionare e ottieni le informazioni richieste.

Strumenti di dominio ti fornisce fatti preziosi sulla storia di qualsiasi dominio. Ha una funzione unica che ti consente di ottenere informazioni riguardanti i record DNS correnti, nonché i nameserver. Lo strumento promette di fornire numeri e statistiche di grande impatto, insieme alla cronologia completa dei domini. Consente inoltre agli utenti di tenere traccia delle modifiche del titolo e di altri record relativi all’intera cronologia della proprietà dell’URL che si desidera utilizzare.

Questo strumento fornisce informazioni Whois per il nome di dominio che potresti voler utilizzare o che stai già utilizzando. Prestare attenzione alla data di creazione del sito. Se non è la data in cui è stato acquistato o i risultati dicono che è stato creato molti anni fa, il dominio ha una storia. È possibile utilizzare queste informazioni per capire se ha subito sanzioni. Di solito, un dominio con cronologia può avere una penalità in passato. Non vuoi correre rischi, soprattutto se è costoso.

Norton Safe Web

Questo strumento ha lo scopo di aiutare gli utenti online a vivere un’esperienza sicura su Internet. Safe Web è una creazione di Norton Security il cui compito principale è tenere traccia dei siti per assicurarsi che non contengano codici dannosi, malware e altri elementi dannosi.

Utilizzando questo strumento, è possibile determinare se il nome di dominio che si desidera acquistare è sicuro, penalizzato o inserito nella lista nera a causa di malware. Norton Safe Web può aiutarti a risparmiare un sacco di soldi poiché ti avvertirà di un nome di dominio che non contribuirà al tuo posizionamento SEO.

Altri modi di controllare lo sfondo del nome di dominio

Esistono altri metodi per esaminare la cronologia di un dominio specifico. Un metodo semplice è quello di cercarlo su Google. Sebbene questa tecnica non garantisca risultati accurati, è probabile che abbia una cronologia precedente, verrà visualizzata nei risultati della pagina del motore di ricerca. I raschiatori possono darti un suggerimento sullo sfondo del sito se è esistito prima.

I bot automatizzati possono occasionalmente fornire un backlink al dominio precedente del webmaster. Questi collegamenti in genere compaiono nelle SERP, che ti aiuteranno a individuare il contenuto che il dominio ha fatto circolare in passato. Puoi sempre utilizzare questo metodo nel caso in cui non hai trovato alcuna cronologia utilizzando gli strumenti gratuiti sopra.

Il più delle volte è utile conoscere l’età del dominio, soprattutto se la risorsa ha backlink e contenuti creati. I domini più vecchi in genere hanno più backlink di quelli nuovi. Inoltre vengono con più pagine indicizzate, il che significa che possono già influenzare la tua classifica se mai ne acquisti una.

L’acquisto di un nuovo dominio ti lascia inizialmente con costi e rischi minimi. Tuttavia, richiede anche più tempo e sforzi rispetto ai domini già esistenti prima dell’acquisto. A parte l’età, controlla l’autorità di dominio del sito utilizzando MOZ DA, una metrica del sito Web che va da 0 a 100 che valuta il punto di fiducia del sito. È possibile utilizzare lo strumento di controllo del sito Web che consente di controllare la metrica DA MOZ, insieme ad altre caratteristiche pertinenti del dominio.

Con questi metodi, puoi controllare la cronologia di un nome di dominio e ottenere altre informazioni importanti che possono aiutarti a decidere se acquistare o meno un determinato dominio.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close