Cerca

Come avviare una Newsletter via e-mail: Una guida completa

Marketing tramite e-mail: come avviare una newsletter via e-mail

Il successo del tuo business online è guidato interamente dalle persone:

  • Quanti visitano il tuo negozio
  • Quanti visualizzano i tuoi prodotti
  • Quanti si convertono in clienti

Tuttavia, indirizzare traffico altamente mirato al tuo sito può essere difficile. Quindi, invece di cercare continuamente nuovi clienti, creare e mantenere una base di consumatori fedele è il modo migliore di procedere.

Ma probabilmente sai già quanto sia vitale coltivare lead caldi e stabilire rapporti con i clienti. La vera domanda è: come ?

La risposta? Marketing via email.

Se non hai mai provato prima l’email marketing, non preoccuparti. Abbiamo creato questa guida che spiega esattamente come iniziare con le newsletter via e-mail. Quindi, tuffiamoci!

 

Perché funziona l’email marketing?

Perché funziona l'email marketing

Se stai già ottimizzando la SEO del tuo sito, lanciando campagne sui social media e gestendo un blog, ti starai chiedendo, l’email marketing vale davvero la pena?

Bene, in media, rispetto ad altri tipi di marketing digitale, le campagne e-mail vantano rendimenti degli investimenti più elevati. In effetti, l’abbonato medio alla posta elettronica vale $ 37. Non male, vero?

Ecco perché funziona ancora.

Con le campagne e-mail, sei responsabile. Quindi, invece di essere in balia di un motore di ricerca o dell’algoritmo della piattaforma di social media, conosci e controlli con precisione chi è esposto ai tuoi contenuti.

La posta elettronica è anche un modo molto più diretto per comunicare e commercializzare clienti e potenziali clienti. Pertanto, hanno maggiori probabilità di interagire con te rispetto ad un post Facebook organico, ad esempio. In effetti, il tasso di coinvolgimento medio con gli annunci di Facebook è inferiore all’1% , mentre le campagne e-mail trionfano in maniera impressionante del 20,81%. Inoltre, la ricerca mostra che l’email converte 40 volte il numero di lettori in acquirenti rispetto a Facebook e Twitter messi insieme!

Nessuno va sui social media per vedere gli annunci, ma le persone si aspettano annunci nelle loro caselle di posta e alcuni addirittura lo accolgono. Dopotutto, si sono registrati per ricevere queste newsletter e hanno il pieno controllo sul fatto che rimangano parte del tuo elenco e-mail. Quindi, fin dall’inizio, i tuoi abbonati (di solito) hanno un interesse attivo in quello che hai da dire, quindi è logico che siano più propensi a convertirsi in clienti paganti.

Ormai, dovresti essere convinto che vale la pena provare l’email marketing. Quindi, come iniziare e cosa è necessario per iniziare?

Software di email marketing

Per inviare newsletter via email, avrai bisogno di un software di email marketing. Questi sono anche chiamati provider di servizi di posta elettronica (ESP) e di solito sono software self-service che consentono di effettuare le seguenti operazioni:

  • Progetta newsletter via e-mail da modelli predefiniti
  • Progetta e-mail da zero
  • Mantenere un elenco di iscritti
  • Carica tutti i contatti esistenti che hai già
  • Invia e-mail a elenchi di abbonati
  • Vedi statistiche e rapporti su come la tua email è stata ricevuta dai tuoi clienti: se l’hanno aperta, cliccata sul link, scaricato il tuo contenuto, comprato qualcosa, ecc.

Ci sono troppi ESP là fuori da contare, ma non c’è dubbio che iscriversi a uno di essi renderà possibile l’email marketing per te. Ma, per aiutare a restringere la ricerca, abbiamo elencato alcuni servizi di email marketing di seguito e delineato i loro pro e contro. Speriamo che questo ti aiuti a individuare quello migliore per le tue esigenze di marketing.

MAILCHIMP

Mailchimp Email Marketing

Mailchimp è uno degli ESP più famosi sul mercato. Fa un lavoro fantastico nel rendere semplice l’email marketing. Ti consente di creare newsletter coinvolgenti ma semplici che puoi inviare gratuitamente fino a quando il tuo elenco di iscritti è inferiore a 2000 persone. Questo è un modo favoloso per provare l’email marketing se hai appena iniziato perché finanziariamente, non hai nulla da perdere!

Ma attenzione, il piano gratuito intonaca il marchio Mailchimp sulle tue e-mail e offre solo cinque modelli tra cui scegliere. Quindi, se prendi sul serio la tua strategia di marketing, ti consigliamo di aggiornare relativamente rapidamente.

I piani Pro partono da $ 10 al mese e vanno fino a $ 299 al mese e offrono anche un piano pay-as-you-go. Questi costi aggiuntivi sbloccano funzionalità e modelli aggiuntivi, oltre a consentire più spazio agli abbonati. Le funzionalità più avanzate di Mailchimp nei loro piani professionali sono adatte per creare campagne di e-mail marketing a pieno titolo come e-mail di carrello abbandonate, messaggi basati sul comportamento, sofisticata automazione e-mail, ecc. Quindi se stai cercando di ottimizzare le tue campagne e-mail e adattarle il tuo pubblico, quindi dai un’occhiata alle loro funzionalità avanzate.

KLVIO

Klaviyo Email Marketing

Klaviyo è orgoglioso di aiutare i suoi clienti ad aumentare i loro tassi di vendita e conversione. In questo spirito, è strettamente integrato con Shopify, BigCommerce, WooCommerce , Amazon e altro.

L’aspetto negativo di Klaviyo è che è molto più costoso di Mailchimp. Il piano gratuito di Klaviyo ti consente di archiviare solo 250 contatti e inviare 500 e-mail al mese ma non appena la tua lista e-mail raggiunge i 1000, puoi aspettarti una fattura di $ 30 al mese. Come probabilmente hai indovinato, più contatti e invii ti servono, maggiore è la tariffa mensile. I prezzi possono salire fino a $ 1.700 al mese per 146.000 contatti.

Detto questo, i piani tariffari più elevati hanno anche un supporto migliore e funzionalità più sofisticate. Klaviyo nel complesso è solo uno dei migliori servizi di email marketing sul mercato. Il loro software intelligente, la perfetta integrazione con Shopify e i potenti servizi di email marketing li rendono uno dei preferiti del settore ed è facile capire perché. Per le aziende che si dedicano alla loro strategia di email marketing, Klaviyo è uno strumento di email marketing che soddisfa le loro esigenze.

CM COMMERCE

CM Commerce Email Marketing

CM Commerce è uno strumento di email marketing semplice che si integra con i negozi Shopify, BigCommerce e WooCommerce . Vanta anche numerose funzionalità di automazione in modo da poter implementare flussi di lavoro tipici di e-mail marketing come e-mail di carrello abbandonate, sondaggi post-acquisto, recensioni di prodotti, segmentazione dei clienti, ecc. I piani a pagamento partono da $ 9,00 al mese e c’è una versione gratuita disponibile.

Nel complesso, CM Commerce offre meno funzionalità rispetto ad alcuni dei suoi concorrenti più popolari. Ad esempio, manca di strumenti per test A / B, social marketing, monitoraggio dei visitatori del sito Web e marketing per la ricerca. Tuttavia, per le startup soddisfatte di qualcosa di più semplice, questa è un’opzione economica.

CIVETTA

Jilt Email Marketing

Jilt  ( Jilt Review ) è una piattaforma di email marketing progettata per soddisfare specificamente le esigenze dei commercianti di e-commerce. Ma, come alcuni degli altri ESP menzionati in questo articolo, anche Jilt ha un prezzo.

Come i suoi concorrenti, Jilt offre tutte le funzionalità essenziali come e-mail di carrello abbandonate, e-mail transazionali, follow-up post-acquisto, design personalizzabili e un editor di e-mail di facile utilizzo. Ancora più importante, è possibile abilitare campagne di posta elettronica automatizzate basate sul comportamento dei clienti.

Ogni piano include campagne ed e-mail illimitate per tutti i negozi online di cui hai bisogno, ma come Klaviyo, il prezzo dipende dal numero di contatti che hai. Ad esempio, fino a 2500 contatti ti costeranno $ 49 al mese, il che rende questo uno degli ESP più premium. Detto questo, i prezzi di Jilt sono leggermente più convenienti rispetto ad altri ESP premium simili, quindi se stai cercando un ESP di alta qualità con potenti funzionalità, vale la pena dare un’occhiata.

Jilt offre anche fino a 300 contatti gratuitamente, quindi se stai iniziando a creare la tua lista e-mail è un ottimo servizio per cominciare. Per ulteriori informazioni sui loro livelli di prezzo, controlla la pagina dei prezzi di Jilt .

AWEBER

E-mail marketing

Per $ 19 al mese, AWeber ti consente di inviare un numero illimitato di e-mail a 500 abbonati. Per un extra di $ 10 al mese, puoi inviare tutte le email che vuoi a 2500 abbonati. I livelli dei prezzi arrivano fino a $ 149. Più abbonati desideri inviare per e-mail, maggiore sarà la tariffa mensile. Se vuoi provarli, AWeber offre anche una prova gratuita di 30 giorni.

AWeber include anche uno strumento di campagna che semplifica la configurazione di campagne e-mail automatiche, ma è piuttosto semplice nelle funzionalità. Tuttavia, lo compensano con il numero di modelli di e-mail che offrono: ce ne sono oltre 700 tra cui scegliere! Quindi sei obbligato a trovare il design perfetto per l’email.

Aweber include anche una vasta libreria di immagini stock gratuite, che è sicuramente utile quando si tratta di compilare le newsletter.

3 cose da considerare quando si progetta una newsletter via e-mail

Se stai utilizzando un servizio di email marketing per inviare le tue newsletter, è probabile che tu abbia almeno un modello predefinito che puoi personalizzare e utilizzare. Questo accelera notevolmente il processo di progettazione, soprattutto se non si ha un occhio per la progettazione. Ma anche con un modello dall’aspetto professionale, ci sono alcuni suggerimenti per coinvolgere i tuoi abbonati che dovresti tenere a mente:

  • Keep it Simple: non sovraffollare il tuo design. Usa un sacco di spazio bianco per rendere le tue e-mail facilmente scansionabili. Non rendere il testo troppo piccolo o posizionare i caratteri chiari su sfondi chiari e viceversa. Ricorda che i tuoi contenuti devono anche risaltare sullo schermo, quindi scegli caratteri leggibili e crea una chiara struttura di intestazioni e sottotitoli. Questo può sembrare ovvio, ma rimarrai stupito da quanti commercianti trascurano i principi fondamentali del design.
  • Usa il colore con saggezza: utilizza un colore complementare e contrastante per attirare l’attenzione sulle parti più importanti della tua e-mail. Ad esempio, l’utilizzo di un colore accento per il pulsante di invito all’azione di solito funziona bene.
  • Tieni a mente il tuo marchio: pensa a cosa rappresenta il tuo marchio e lascia che il design segua. Una volta trovato il tuo stile (logo, tavolozza dei colori, layout, caratteri, ecc.), Rimani coerente. Con questo intendiamo che dovresti tenere le cose sul marchio in modo che i tuoi abbonati riconoscano e ricordino te.

Cosa dovrebbero includere le newsletter via email?

Cosa dovrebbe includere il tuo marketing Emal

Tutto questo dipende dalla tua nicchia e dal tuo marchio. Ci sono tonnellate di cose diverse che potresti includere: collegamenti ai post più recenti del blog, annunci, promozioni, video informativi, infografiche, ecc., Ma capire cosa piace di più al tuo pubblico spesso comporta un po ‘di tentativi ed errori.

Ma, tenendo a mente ciò, ecco alcune cose degne di nota:

Le tue newsletter dovrebbero concentrarsi sulla fornitura di valore reale ai tuoi abbonati. Al giorno d’oggi, quando tutti si dilettano nell’e-mail marketing, è l’unico modo per interagire con successo con la tua lista e-mail.

Ecco un modello per la costruzione di newsletter via e-mail:

  • Un oggetto intrigante: ad esempio, “Qualcosa di folle mi è successo oggi …” Vuoi invogliare il lettore ad aprire la tua e-mail.
  • Un’introduzione audace: potrebbe sembrare l’inizio di una storia.
  • Il nucleo dell’e-mail: qui è dove va la maggior parte dei tuoi preziosi contenuti, suggerimenti, informazioni, notizie, ecc.
  • Un invito all’azione: incoraggia i lettori a rispondere dando loro un pulsante di invito all’azione su cui fare clic o ponendo loro una domanda o una richiesta.

Se stai annunciando qualcosa specificamente alla tua lista e-mail, ci sono alcune altre tattiche che potresti usare:

  • La riga dell’oggetto potrebbe includere le parole “Presentazione” o “Annuncio” per aiutare a stabilire le aspettative dei lettori.
  • Potresti creare suspense all’inizio dell’e-mail conducendo all’annuncio con una riga iniziale come “Siamo entusiasti di presentarti a …”
  • È quindi possibile dare seguito a un chiaro invito all’azione relativo all’annuncio, ad esempio “Scopri subito il nuovo prodotto!” o “Visualizza il nostro nuovo sito Web!” o “Iscriviti per l’evento dal vivo!” eccetera.

Se invece vuoi indirizzare il traffico verso i tuoi ultimi post sul blog, puoi mantenere il contenuto della tua newsletter e-mail relativamente semplice. Questo tipo di campagne e-mail tende ad essere informale e breve, rendendole veloci da leggere.

L’intenzione è quella di presentare l’argomento e rendere il lettore entusiasta del valore che stai fornendo. Quindi, alla fine dell’email, includi un link al nuovo contenuto con un pulsante di invito all’azione che li invita a controllare i nuovi post. L’oggetto per la tua e-mail può semplicemente corrispondere all’argomento del post sul blog.

E infine, che dire delle offerte di marketing incentrate su promozioni, sconti e offerte? Spesso, queste includono vendite a tempo limitato. Se stai pensando di inviare questo tipo di email, puoi seguire la struttura seguente:

  • Un oggetto semplice che pubblicizza l’offerta, ad esempio: “25% di sconto per un periodo di tempo limitato!”
  • Un’introduzione all’offerta
  • I dettagli della promozione (condizioni, disponibilità, limite di tempo, prodotti coinvolti)
  • Un invito all’azione, che li spinge a “Acquista ora!”

Le 8 migliori pratiche di email marketing

8 Best practice per l'email marketing

Se desideri aumentare le tue tariffe aperte, ti consigliamo di seguire queste best practice.

OTTIMIZZA IL TUO TEMPO DI INVIO

Se invii le tue e-mail mentre dormono tutti, c’è una buona probabilità che vengano seppelliti sotto tonnellate di altri messaggi prima che il tuo pubblico abbia la possibilità di aprire le tue.

Per ottimizzare i tempi di invio, controlla la posizione della maggior parte del tuo pubblico e pianifica le tue e-mail di conseguenza. Vuoi anche evitare di inviare e-mail per prima cosa al mattino. Per la maggior parte delle persone, questo è quando tutte le loro e-mail pertinenti per il giorno iniziano a entrare così tarda mattinata e primo pomeriggio sono di solito tempi migliori. A quel punto, le persone hanno cancellato le loro caselle di posta e si stanno sistemando nel loro pranzo.

Certo, non esiste un momento ideale adatto a tutti. Quindi dovrai provare diverse volte per vedere cosa funziona per la maggior parte dei tuoi abbonati. Se utilizzi un ESP come Klaviyo, ad esempio, misurerà il tuo tempo di invio ottimale e consegneranno le tue e-mail al tuo pubblico nel momento più adatto a loro.

INVIA UN CALOROSO BENVENUTO

Le prime impressioni sono cruciali e, in alcuni casi, danno il tono all’intera relazione con i membri del pubblico. Quando si inviano e-mail di benvenuto a nuovi abbonati, si dimostra che li si valuta. Sii caloroso, amichevole e simpatico e, soprattutto, offri valore, sì, anche (e soprattutto!) Nella tua prima e-mail.

Devi dimostrare ai tuoi nuovi abbonati cosa possono aspettarsi da te in futuro. Puoi anche arrivare a delineare il tipo di contenuto che riceveranno da te e quando prevedi di inviare le tue e-mail. Questo è un modo semplice per creare fiducia e un rapporto positivo con gli abbonati alla tua lista e-mail.

In breve, la tua prima email a un nuovo abbonato dovrebbe essere un benvenuto sincero e non un passo di vendita. Sorvegliare quando hai appena convertito un abbonato è un modo infallibile per spegnerli dal tuo marchio.

OTTIMIZZA LE ANTEPRIME DI GMAIL

Gmail mostra il tuo nome, l’oggetto e un estratto dalla tua email. Quindi, fai uso di questo design assicurandoti che la tua anteprima sia allettante. Dovrebbe attirare i tuoi iscritti a leggere la tua email. Assicurati di inviare e-mail di prova a te stesso per vedere come appaiono le tue e-mail sia in Gmail che in altri client di posta elettronica!

EVITA LO SPAMMING

Non hai bisogno che ti dica che il marketing aggressivo è scoraggiante. Immagina un venditore alla tua porta ogni giorno, bussando e lanciando le stesse vecchie cose che hai già rifiutato il giorno prima. Fastidioso, vero?

Quindi, assicurati di inviare una newsletter solo quando hai effettivamente qualcosa da dire, promuovere o insegnare. Come abbiamo detto più volte, è necessario assicurarsi che il focus dell’e-mail fornisca valore ai propri abbonati, piuttosto che pubblicizzare il proprio marchio.

Le e-mail sono solo un’altra forma di contenuto online, quindi se le tue newsletter mancano di sostanza, scopo, qualità o sono evidentemente nient’altro che un campo di vendita, potresti perdere rapidamente abbonati.

SII TECNICAMENTE PROFESSIONALE

Se stai inviando immagini nelle tue newsletter via e-mail, assicurati di includere una descrizione alternativa nella tua configurazione HTML. Ciò garantisce che venga visualizzata una descrizione dell’immagine nel caso in cui l’immagine non venga caricata per qualsiasi motivo e garantisce anche che l’immagine possa essere descritta al pubblico se qualcuno di loro utilizza strumenti di accessibilità. Coprire piccoli dettagli come questo rende il tuo marchio ancora più credibile.

TEST A / B

Come con qualsiasi campagna di marketing online, dovresti testare A / B il tuo lavoro per migliorare la tua strategia e, sicuramente, l’email marketing non è diverso.

Il modo migliore per farlo è inviare due diverse campagne e-mail con una variabile controllabile, per scoprire quale risuona di più.

La maggior parte dei commercianti in genere divide i seguenti test:

  • Righe dell’oggetto
  • Introduzione via email
  • Disegni modello
  • Tempo di invio

Questo è uno dei soli modi per vedere cosa funziona per il tuo pubblico e, di conseguenza, godere del massimo ritorno possibile sul tuo investimento.

SEGMENTA LA TUA MAILING LIST

Abbiamo già accennato all’importanza di questo, ma per la non iniziata segmentazione della posta elettronica significa inviare e-mail ai clienti in base ai loro recenti comportamenti online. In questo modo, puoi personalizzare le tue e-mail in modo specifico per soddisfare le loro esigenze e interessi.

Se il tuo software di email marketing vanta strumenti di segmentazione, utilizzali. Ad esempio, se un cliente ha recentemente acquistato un prodotto specifico, è possibile approfondire l’attenzione attirando la sua attenzione sui prodotti che completano ciò che hanno appena acquistato.

PROVA IL RENDERING DELL’EMAIL

Assicurati di visualizzare in anteprima e testare il rendering delle tue e-mail prima di inviarle. L’ultima cosa che desideri è che un’e-mail venga visualizzata in modo errato o che le immagini non vengano caricate. I problemi di rendering possono influenzare seriamente il coinvolgimento del tuo lettore, quindi stroncalo sul nascere prima che abbia il potenziale per diventare un problema.

E-mail consegnabilità

E-mail consegnabilità

La consegna delle e-mail è probabilmente la parte più analitica dell’email marketing. Richiede molta finezza e attenzione. Si tratta di ottimizzare il tuo elenco di iscritti per garantire che le tue e-mail arrivino effettivamente nelle caselle di posta delle persone e vengano visualizzate.

Come indicato nelle sezioni precedenti, molti ESP applicano tariffe più elevate per un numero maggiore di abbonati, pertanto mantenere un elenco pertinente di contatti attivi e caldi è fondamentale per risparmiare tempo e denaro. Questo può sembrare complicato, ma non preoccuparti, abbiamo alcuni suggerimenti per aiutarti a migliorare la consegna delle tue email.

TAGLIA I NON APRITORI DALLA TUA LISTA E-MAIL

Potrebbe sembrare una perdita, ma ridurre l’elenco in modo da includere solo gli abbonati che interagiscono effettivamente con i tuoi contenuti è essenziale per mantenere tassi di conversione più elevati.

In effetti, gli abbonati inattivi possono rendere meno efficace ogni singola campagna di posta elettronica perché i client di posta elettronica come Gmail potrebbero iniziare a riconoscere le tue newsletter come spam in modo che le tue e-mail non finiscano nelle principali caselle di posta degli iscritti.

Entra regolarmente nel tuo ESP ed elimina gli abbonati che non hanno aperto le tue e-mail negli ultimi 4-6 mesi. La perdita potrebbe essere dolorosa, ma i tassi di apertura saranno più probabili migliorando dopo aver cancellato l’elenco di abbonati inattivi.

EVITA DI ESSERE CONTRASSEGNATO COME SPAM

Se troppe persone contrassegnano le tue e-mail come spam, i provider di e-mail lo prendono rapidamente. Di conseguenza, le tue newsletter potrebbero automaticamente filtrare nelle cartelle spam per la maggior parte dei tuoi iscritti in modo che non vengano mai visualizzate o aperte!

La soluzione ovvia è fornire contenuti eccellenti che non sembrano spam. E, naturalmente, non inviare dozzine di e-mail in rapida successione, di solito non piace agli abbonati.

Ma vale la pena dire che potresti creare e-mail di alta qualità al mondo, ma ci saranno sempre persone che non vogliono più ricevere le tue e-mail. Quindi, rendono davvero facile per loro annullare l’iscrizione. In questo modo, invece di lamentarsi dello spam, possono semplicemente rimuoversi dall’elenco senza influire sulla percentuale di spam.

Non costringere nessuno a cercare un pulsante per annullare l’iscrizione, includilo in modo visibile e chiaro.

USA LINEE TEMATICHE PIÙ BREVI

È un dato di fatto: le linee tematiche più lunghe hanno maggiori probabilità di finire nelle cartelle spam.

Perché? Bene, i soggetti più corti tendono ad apparire più autentici e, come tali, hanno tassi di apertura più alti.

Quindi, attenersi a messaggi concisi e semplici per l’oggetto e lasciare eventuali frasi lunghe per il contenuto effettivo della posta elettronica.

USA LA VERIFICA TRAMITE EMAIL

Potrebbe costarti un extra, ma ci sono servizi di verifica e-mail che ti consentono di eliminare gli indirizzi e-mail non consegnabili. Questi verificatori verificano la sintassi autentica e assicurano che un indirizzo e-mail non sia stato scritto in modo errato o non sia stato fornito in modo errato.

Ciò include anche un controllo degli indirizzi spam universali che non ti collegheranno con un vero vantaggio. Questi verificatori vedranno anche se un indirizzo è stato inserito nella blacklist e eseguono il ping di un’e-mail a un dominio per assicurarsi che siano validi.

L’uso di un servizio di verifica e-mail può aiutarti a rimuovere gli indirizzi inattivi e di spam dalla tua lista e-mail, che a loro volta possono aiutare a migliorare la tua deliverability e le tariffe aperte.

PRENDI IN CONSIDERAZIONE L’UTILIZZO DI UN DOPPIO OPT-IN

Un doppio opt-in è dove gli abbonati non solo inseriscono il loro indirizzo e-mail e fanno clic su un pulsante per iscriversi alla tua lista e-mail, ma devono anche fare clic su un collegamento nella prima e-mail che ricevono da te per confermare che vogliono sottoscrivere. La maggior parte degli ESP offre la possibilità di abilitare il doppio opt-in per l’elenco di posta elettronica.

L’uso del doppio opt-in potrebbe ridurre notevolmente il numero di persone che si iscrivono alla tua mailing list, tuttavia migliorerà il coinvolgimento complessivo del tuo elenco, il che significa che le percentuali di consegna, le percentuali di apertura e le percentuali di clic saranno molto migliori. È un modo semplice per assicurarsi che i tuoi abbonati vogliano davvero avere tue notizie!

Come costruire una mailing list

Come costruire un elenco e-mail

Tutto in questa guida è in qualche modo inutile a meno che tu non abbia un elenco di abbonati a cui inviare newsletter via email, quindi, ovviamente, non potremmo tralasciare questa parte del processo. Esistono infiniti modi per incoraggiare le persone a iscriversi, ma ecco alcune idee sui metodi più importanti per iniziare.

USA LE OPZIONI POP-UP SUL TUO NEGOZIO ONLINE

Puoi catturare l’attenzione del tuo pubblico e invogliarli a iscriversi alla tua lista e-mail con un popup.

Ci sono tonnellate di app e plugin sul Web che rendono la creazione di popup un gioco da ragazzi consulta il nostro articolo sulle 5 migliori app per popup per trovarne uno che funzioni per il tuo negozio. Le app pop-up ti consentono di impostare i trigger per assicurarti che vengano visualizzati dai visitatori del tuo sito Web nel momento giusto, ad esempio quando il visitatore sta per fare clic lontano dal tuo sito o quando ha fatto scorrere i tuoi contenuti per un determinato periodo di tempo.

Dovresti assicurarti che i popup vengano visualizzati solo in un momento e in un luogo che non disturbino l’esperienza del visitatore. È importante ricordare che i popup possono essere fastidiosi, quindi renderli non invadenti e, ove possibile, assicurarsi che offrano valore ai tuoi visitatori.

Puoi anche includere campi di acquisizione e-mail nella barra laterale o nelle note a piè di pagina del tuo sito Web in modo che i visitatori possano invece registrarsi lì. In entrambi i casi, sia che tu utilizzi i popup o abbia un campo di acquisizione e-mail sul tuo sito, sono indispensabili. Se i tuoi visitatori non riescono a vederli, di solito non pensano di iscriversi.

CREA CONTENUTI DI ALTO VALORE

La chiave per grandi contenuti è di essere utile. Quindi, rispondi alle domande del tuo pubblico, risolvi i loro problemi e fornisci loro le informazioni pertinenti che stanno cercando sul tuo sito web. Se il contenuto è di qualità abbastanza elevata, è più probabile che vorranno iscriversi alla tua lista e-mail per ascoltare di più dal tuo marchio.

FORNIRE CONTENUTI SCARICABILI GRATUITAMENTE

Offri un omaggio in cambio del nome e dell’indirizzo email del tuo visitatore. Ad esempio, potresti offrire una guida gratuita o un mini-corso. Qualunque cosa sia, assicurati che sia qualcosa di cui il tuo pubblico ha bisogno. I migliori omaggi sono facilmente consumabili e immediatamente utili, come liste di controllo, ricette, guide rapide, ecc. Quindi, se non stai già facendo qualcosa di simile, questo deve cambiare.

PROGETTA UNA “PAGINA DI COMPRESSIONE”

Queste sono pagine web progettate interamente pensando alle conversioni. Non dovrebbero includere molti contenuti al di fuori di un’intestazione e di un sottotitolo, forse un’immagine di un eroe e un invito all’azione per iscriversi. Rendi la pagina di compressione allettante ricordando ai visitatori il valore che otterranno iscrivendosi.

CHIEDI AI VISITATORI DI ISCRIVERSI ALLA TUA MAILING LIST DURANTE UNA TRANSAZIONE

Se i tuoi clienti sono coinvolti con il tuo marchio, potrebbero sentirsi più inclini a iscriversi anche alla tua newsletter e quale momento migliore per chiedere il loro indirizzo e-mail rispetto a quando stanno effettuando un acquisto dal tuo sito? Dopotutto, stanno acquistando un prodotto da te e potrebbero essere piuttosto entusiasti, quindi ora è un’ottima occasione per ricordare loro che puoi introdurli a cose simili unendoti alla tua mailing list.

MATERIALI OFFLINE

Se non sei un business solo online, potresti distribuire regolarmente volantini o brochure. Quindi, fai in modo che le persone possano trovarti online includendo un piccolo paragrafo sulle tue newsletter di alto valore nei tuoi materiali stampati.

Sei pronto per iniziare a inviare newsletter via email?

Ci auguriamo che questa guida estesa ti renda più facile iniziare con l’email marketing. Ora sai quali fornitori ci sono, le migliori pratiche da seguire e come far crescere la tua mailing list. Allora, cosa stai aspettando?

Anche se sei una piccola azienda, vale la pena iniziare a raccogliere indirizzi e-mail utilizzando uno dei piani gratuiti offerti da alcuni di questi fornitori di servizi e-mail. È un modo semplice per iniziare a interagire con persone affini e potenziali clienti.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close