Cerca

Come avviare un Blog: una guida semplice e dettagliata per gli scrittori

Hai sempre desiderato iniziare un blog?

Se sei uno scrittore, ha perfettamente senso: puoi utilizzare un blog come piattaforma di autore, commercializzare il tuo lavoro o trovare nuovi clienti di scrittura freelance. Il blog è anche un ottimo modo per sperimentare il tuo stile di scrittura.

Se stai cercando un buon modo per condividere i tuoi pensieri, i tuoi sentimenti e le tue competenze, ora è il momento giusto per iniziare un blog.

(E no, non ci sono già troppi blog là fuori!)

Questa è l’era dei contenuti: le persone sono sempre alla ricerca di altro da assorbire e la tua voce unica ha un posto anche nelle interwebs vaste e illimitate. 

Siamo qui per aiutarti a navigare in ogni passaggio in modo da poter avviare un blog senza stress, dalla scelta del nome di dominio alla pubblicazione del tuo primo post.

Ecco come iniziare un blog.

1. Scegli un nome di dominio (e ottieni quel nome di dominio gratis)

Per prima cosa: creare un blog. Dove ti troveranno online? Come scrittore, sei il tuo marchio, quindi ti consigliamo di utilizzare alcune varianti del tuo nome.

Per verificare la disponibilità, visita semplicemente Bluehost e fai clic su “nuovo dominio”. Oppure, cerca questo utile correttore di nomi di dominio!

Anche se tuonome.com non è disponibile, potresti trovarlo con un finale diverso, come tuonome.co o tuonome.io. Se sei super impegnato in tutto ciò che riguarda la scrittura, puoi anche provare ad attaccare uno “scrittore” alla fine del tuo nome, come in susanshainwriter.com.

In alternativa, potresti optare per un nome di blog creativo, ma ricorda che i tuoi interessi e il pubblico di destinazione possono cambiare con il passare degli anni. Quando ho iniziato a scrivere blog nel 2012, mi sono concentrato esclusivamente sui viaggi di avventura e ho chiamato il mio blog Travel Junkette. Dopo aver ampliato la mia nicchia e i miei servizi, sono passato a susanshain.com perché il mio nome non cambierà, non importa di cosa sto blog.

Anche se non è stato un grosso problema, vorrei iniziare con il mio nome come dominio e ti consiglierei di non commettere lo stesso errore che ho fatto.

Una volta stabilito il tuo dominio (o domini, se sei come molti di noi scrittori!), Non aspettare per acquistarlo. Anche se non sei pronto per iniziare un blog in questo momento, i domini sono economici e non vuoi rischiare di perdere quello che desideri.

Se hai davvero difficoltà a scegliere un URL, consulta il nostro post più dettagliato su come scegliere un nome di dominio .

Prima di fare effettivamente clic su “acquista”, tuttavia, potresti voler leggere il passaggio successivo; ti diremo come ottenere un nome di dominio gratuitamente.

2. Acquista un pacchetto di hosting

Ora è il momento di scegliere un host web.

Che cos’è un host web? Bene, la tua società di hosting fa tutta la magia tecnica per assicurarsi che il tuo sito appaia effettivamente quando le persone digitano il tuo nome di dominio nel loro browser. In altre parole, è piuttosto importante.

Mentre utilizziamo MediaTemple per ospitare The Write Life, in genere è meglio per i blog con molto traffico, quindi probabilmente non ti serve se stai iniziando.

Per un nuovo blog, prova Bluehost . È utilizzato dai migliori blogger di tutto il mondo ed è noto per il servizio clienti e l’affidabilità.

Write Life ha una partnership con Bluehost in base alla quale consente ai nostri lettori di acquistare hosting per $ 2,95 / mese.  La parte interessante è che INCLUDE il tuo dominio.

Oh, e pro professionista libero professionista: metti i tuoi acquisti (e tutti gli acquisti elencati in questo post) su una carta di credito aziendale e conserva le ricevute; come investimenti nella tua azienda, sono deducibili dalle tasse.

3. Installa WordPress

Abbiamo quasi finito con le cose tecniche, lo promettiamo!

Hai diverse scelte per le piattaforme di blog, ma WordPress ci piace di più. Non solo è totalmente gratuito, ma è facile da imparare, offre una vasta gamma di temi e ha una comunità online e numerosi plug-in che rendono i blog accessibili a tutti.

Puoi leggere le istruzioni complete per l’ installazione di WordPress sul tuo nuovo blog qui. Una volta completato, puoi accedere ufficialmente al tuo blog e iniziare a farlo sembrare bello.

4. Metti il ​​tuo sito in “modalità di manutenzione”

Mentre lavori sull’aspetto del tuo blog, potresti voler mettere un cartello “in costruzione” per salutare i visitatori.

Non vuoi potenziali clienti o lettori di Google il tuo nome e trovare un sito semi-finito. (Potresti pensare che finirai di configurare il tuo blog domani, ma sappiamo tutti come gli scrittori procrastinano quando non ci sono scadenze incombenti!)

Per impostare la modalità di manutenzione, basta scaricare questo plugin . Nella tua pagina di manutenzione, potresti persino includere un link alla tua newsletter o ai profili dei social media in modo che i visitatori abbiano un modo alternativo per contattarti. Quando sei pronto per condividere il tuo blog con il mondo, è sufficiente disattivare ed eliminare il plug-in.

5. Scegli un tema blog

Ora stiamo arrivando alle cose divertenti! Il tuo tema determina l’aspetto del tuo blog e hai molte opzioni tra cui scegliere. Sì, c’è una vasta gamma di temi gratuiti , ma se sei seriamente interessato ai blog, la personalizzazione e il supporto offerti dai temi a pagamento non possono essere battuti.

Qui a The Write Life, utilizziamo Genesis , che è uno dei temi premium più popolari disponibili. Un altro tema popolare e flessibile è Tesi . Sul mio primo blog, ho usato Elegant Themes , che ha una vasta selezione di bellissimi temi a un prezzo ragionevole. Tutti questi temi hanno un supporto illimitato, essenziale quando si avvia un blog.

Se vuoi che il tuo blog sia uno strumento di marketing per i tuoi servizi di scrittura, potresti cercare un tema con una home page statica (come la mia ). In questo modo, il tuo sito sembrerà professionale e accattivante per tutti, sia che siano lì per leggere il tuo ultimo post o assumerti per un progetto.

Qualunque cosa tu faccia, assicurati che il tuo tema sia “reattivo”, il che significa che si regola automaticamente per apparire bene su qualsiasi dispositivo. Dal momento che oltre la metà delle visite al sito Web viene effettuata sui telefoni cellulari, questo è fondamentale per l’estetica del tuo blog.

6. Creare un’intestazione del blog

Penso che valga sempre la pena di ottenere un’intestazione personalizzata per un nuovo blog.

Puoi chiedere al tuo graphic designer preferito, crearne uno con Canva  o ordinarne uno su Fiverr . Ho avuto molta fortuna a progettare intestazioni e altre grafiche progettate in questo mercato online, dove migliaia di persone offrono i loro servizi per $ 5 per concerto.

L'avvio di un blog può sembrare molto impegnativo, ma abbiamo semplificato questa guida passo-passo solo per gli scrittori.  Ecco come avviare un blog da zero.

7. Scrivi le pagine del tuo blog

Anche se stai iniziando un blog e non un sito Web statico, vorrai comunque alcune pagine che non cambiano. (Le “pagine” sono diverse dai “post”, ovvero le voci giornaliere / settimanali / mensili che pubblichi sul tuo blog.)

Ecco alcune pagine che potresti voler creare:

Di

La pagina about viene spesso pubblicizzata come una delle pagine più visualizzate sui blog, quindi non trascurarla. Includi un colpo alla testa professionale e una breve biografia e spiega perché stai blog e perché il lettore dovrebbe interessarsene. Cosa ti rende un esperto? Come puoi aiutarli?

Non aver paura di far trasparire la tua personalità : il blog è un affare personale!

Contatto

Vuoi che i tuoi lettori possano mettersi in contatto con te, giusto? Quindi avrai bisogno di una pagina di contatto.

Non deve essere niente di speciale; dì solo ai tuoi lettori come raggiungerti al meglio. Evita di inserire il tuo indirizzo e-mail completo qui, poiché gli spambots potrebbero ottenerlo. Per ovviare a questo, è possibile utilizzare un plug-in del modulo di contatto, che collegheremo di seguito, o semplicemente scrivere qualcosa come “tuonome al tuo DOT com”.

Portafoglio

È il tuo blog, quindi ostenta quello che hai! Mostra ai tuoi potenziali clienti e lettori che meriti il ​​loro tempo e la loro attenzione con esempi del tuo lavoro passato e presente.

È possibile vedere esempi di grandi portafogli scrittore qui; personalmente, adoro Sara Frandina .

risorse

Hai un elenco dei tuoi strumenti di scrittura preferiti? O forse libri che ti hanno ispirato? I lettori adorano le pagine delle risorse e, per i blogger, possono anche essere un modo intelligente per guadagnare entrate dalle vendite degli affiliati. Dai un’occhiata alla pagina delle risorse di The Write Life per l’ispirazione.

Comincia qui

Probabilmente non ti servirà all’inizio, ma una pagina “Inizia qui” è intelligente una volta che hai una discreta quantità di contenuti. È una grande opportunità per esprimere la tua missione ed evidenziare il tuo miglior lavoro, in modo che i tuoi lettori possano vedere il valore del tuo blog senza perdere tempo o mesi.

Joanna Penn fa un buon lavoro con i suoi, incoraggiando i lettori a scaricare il suo ebook e quindi a scegliere un argomento che li interessa.

Lavora con me

Se stai usando il tuo nuovo blog per vendere i tuoi servizi di scrittura, questa pagina è essenziale. Sii chiaro su come puoi aiutare le persone e su come contattarti. Potresti anche elencare pacchetti di servizi diversi, come Lisa Rowan fa sul suo sito.

Dopo aver impostato tutte le tue pagine, assicurati che siano facilmente accessibili dalla home page. Se non vengono visualizzati, potrebbe essere necessario modificare i menu .

8. Installa plugin

I plugin sono fantastici per tutti, specialmente quelli di noi che sono meno a proprio agio con il lato tecnico delle cose. Pensali come app per il tuo blog; sono strumenti gratuiti che puoi installare per fare una varietà di cose.

Anche se avere molti plugin può minare la funzionalità e la sicurezza del tuo blog, ce ne sono diversi che consigliamo a tutti di esaminare:

Better click-to-Tweet : incoraggia i lettori a condividere i tuoi contenuti includendo una casella click-to-tweet nei tuoi post. Questo plugin lo rende facile.

Modulo di contatto 7 : se si desidera evitare di inserire il proprio indirizzo e-mail nella pagina dei contatti, utilizzare questo plug-in, che viene frequentemente aggiornato e riceve buone recensioni.

Hello Bar : vuoi che i lettori si iscrivano alla tua newsletter gratuita? O vuoi annunciare l’uscita del tuo ultimo libro? Questo plugin ti consente di creare un banner per la parte superiore del tuo blog.

Mashshare : questi pulsanti di condivisione sono simili a quelli che vedi qui in The Write Life. Un’altra opzione minimalista è Simple Share Buttons Adder . Non importa quale plugin scegli; è solo importante semplificare la condivisione social per i tuoi lettori.

Dashboard di Google Analytics : questo plugin tiene traccia dei visitatori del tuo sito in modo da poter vedere a cosa sono interessate le persone e come ti stanno trovando.

Akismet : uno dei mal di testa dei blog è la pletora di commenti spam. Questo plugin ti aiuterà a ridurre il numero di spammer che si intrufolano.

WP Super Cache : un altro plugin che non è sexy, ma è importante. La memorizzazione nella cache consente al tuo blog di caricarsi più velocemente, soddisfacendo sia i tuoi lettori che Google.

Yoast SEO : questo plug-in SEO all-in-one ti aiuta a ottimizzare i tuoi post in modo da ottenere traffico organico dai motori di ricerca.

9. Installa i widget

Se il tuo blog ha una barra laterale, potresti volerlo abbellire con alcuni widget, ovvero piccole caselle con funzioni diverse. Detto questo, l’aspetto minimalista è dentro, quindi salta questo passaggio se vuoi mantenere la barra laterale semplice.

Ecco alcune idee:

Informazioni sulla scatola

Probabilmente l’hai visto su molti blog; è una scatola nell’angolo in alto a destra che ti dà il benvenuto nel sito. Dai un’occhiata al blog dell’editor di Jessica Lawlor, Managing Director di Write Life per un buon esempio.

Icone social media

Aiuta i tuoi lettori a seguirti facilmente sui social media includendo i collegamenti ai tuoi profili nella barra laterale. Il tema includerà probabilmente questa funzione, ma in caso contrario, ecco un tutorial di base .

Post popolari

Dopo aver scritto sul blog per un po ‘, potresti voler evidenziare i tuoi post più popolari nella barra laterale, cosa che puoi fare con un widget di testo di base. Lo facciamo qui su The Write Life in modo da poter trovare i nostri contenuti più popolari in modo rapido e semplice.

10. Acquistare un software di backup

Non trascurare questo passaggio importante solo perché non hai ancora contenuti! È meglio installare questo software prima di iniziare a scrivere sul blog e dimenticare fino a quando non è troppo tardi.

Esistono opzioni gratuite, ma non ho mai avuto fortuna con loro – e per qualcosa di così importante come il mio intero blog, non mi dispiace pagare un piccolo extra. (È un annullamento aziendale, ricordi ?!) Le opzioni di backup più diffuse includono VaultPress , BackupBuddy e blogVault .

11. Inizia la tua lista e-mail

Lo so, lo so – non hai nemmeno iniziato a bloggare e voglio già che tu costruisca un elenco di email. Fidati di me; sarai così felice di averlo fatto.

Alexis Grant , fondatore di The Write Life, è d’accordo con me. “Se potessi tornare indietro e fare qualcosa di diverso per la mia attività, sarebbe iniziare una newsletter prima”, scrive. “La mia lista di e-mail è così importante per la mia attività, portando traffico al mio sito Web, acquisti di prodotti e opportunità che non avrei mai potuto aspettarmi.”

Anche se non hai nulla da inviare, inizia a raccogliere indirizzi e-mail. Il modo migliore per invogliare le persone a registrarsi è offrire un ebook o una risorsa gratuiti. Per un ottimo esempio, dai un’occhiata alla lista di controllo del pitch di The Write Life’s Freelance Writer .

La mia piattaforma di newsletter e-mail preferita è Mailchimp . È intuitivo, divertente e gratuito per un massimo di 2.000 abbonati. Ci sono molti strumenti tra cui scegliere, però; ecco alcune altre opzioni per creare la tua lista e-mail .

Dopo aver creato l’elenco, incoraggia i tuoi lettori a registrarsi aggiungendo una casella di iscrizione alla barra laterale e magari installando un plug-in come PopupAlly .

12. Scrivi!

Se vuoi davvero iniziare un blog, dovrai … iniziare a bloggare.

Ti consigliamo di creare un calendario editoriale, anche se sei solo tu a bloggare. Non deve essere elegante; può anche essere scarabocchiato su un quaderno.

Ciò che è importante è pianificare i tuoi post in anticipo, in modo da poter tenere traccia delle tue idee e attenersi a un programma. È anche un’opportunità per valutare e modificare la tua strategia di contenuto. Di cosa vuoi scrivere? Come attirerai i lettori?

Non dimenticare che stai scrivendo per il web, quindi il tuo stile dovrebbe essere diverso da quello che stavi scrivendo per la stampa. Mantieni il tono colloquiale, usa le frasi “tu” per parlare al lettore e spezzare il testo con punti elenco e sottotitoli. Infine, tieni a mente il SEO e prendi una foto di funzionalità da siti come Unsplash e Pexels per far brillare ogni post.

13. Promuovere, promuovere, promuovere

Ci sei quasi! Ora che hai iniziato a scrivere, è tempo di ottenere lettori. E odio essere portatore di cattive notizie, ma per molti scrittori, questo è l’aspetto del blog più sorprendentemente dispendioso in termini di tempo. Anche se sarebbe bello se potessimo semplicemente scrivere (è quello che amiamo fare, giusto?), È più bello che le persone leggano davvero il tuo lavoro.

Puoi provare a pubblicare post degli ospiti su altri blog , a ripubblicare su siti come Medium e LinkedIn o a includere link quando scrivi le risposte nei forum, nei gruppi di Facebook o su Quora. Assicurati solo di aggiungere valore e non di spamming con il tuo URL.

I social media sono un altro ottimo modo per ottenere più traffico e far crescere il tuo autore seguendo . Invece di limitarti a pubblicizzare il tuo corno, assicurati di interagire anche con editor, scrittori e blogger. Condividi i loro contenuti con la tua comunità, commenta i loro post e supportali quando e dove puoi. Speriamo che restituiranno il favore!

Alla fine, la creazione di un blog di successo riguarda duro lavoro e coerenza. Continua a pubblicare contenuti utili e coinvolgenti, ottimizzandoli per il SEO e condividendoli con le tue reti – e presto vedrai il tuo nuovo blog iniziare a fiorire.

Congratulazioni, ora hai ufficialmente aperto un blog come scrittore. Indovina che è tempo di scrivere!

Questo post contiene link di affiliazione. Ciò significa che se acquisti tramite i nostri link, stai supportando The Write Life – e ti ringraziamo per questo!

Questa è una versione aggiornata di una storia che è stata precedentemente pubblicata. Aggiorniamo i nostri post il più spesso possibile per assicurarci che siano utili per i nostri lettori.

Foto via Solis Images / Shutterstock 

ARCHIVIATO IN: BLOG

126 commenti

  • Sally Anne Gist

    Questo è così utile! Non sapevo nemmeno quali domande porre e tu hai posto / risposto alle domande per me. Guida e risorse eccezionali! Grazie!

  • WENITE

    Grazie per la tua guida passo passo nel blog. Come puoi guadagnare con questo blog?

  • Dr. Namt

    Informazioni molto stimolanti per iniziare a scrivere sul blog. Grazie

  • Sheila Zimmerman

    Grazie Susan,

    Riesco a vedere la radura, soprattutto ora che sono passato al presente con il mio nuovo Mac rispetto al mio desktop ’04 usando Windows XP. Come Dianne, ho più di 30 anni di indosso così MOLTI cappelli (immissione dati, amministrazione, amministrazione contabile, ecc.), Mentre integrando il settore immobiliare. Scrivo poesie dai primi anni ’90 insieme a voci qua e là sul mio prossimo libro. È stato tutto seduto negli archivi mentre sono stato coinvolto in lotte di vita e “cartiere” che cercano di inserirsi come subappaltatore. Scrivo articoli e articoli SEO per studenti dal ’08. Conoscevo WordPress ma sono più interessato a creare il mio sito Web con l’intento di offrire prodotti ayurvedici e naturali insieme a informazioni olistiche e di altro tipo tramite articoli e collegamenti.

    Ho avviato una prova attraverso Squarespace dopo aver ricercato alcune delle migliori opzioni di siti Web fai-da-te. Come molti hanno già detto, ho aggiunto questo articolo ai segnalibri, poiché la mia sicurezza è passata alla seconda marcia dopo averlo letto. Anche i commenti erano pieni di consigli e feedback fantastici! Sono passati alcuni mesi in attesa di permettermi il mio Mac da quando ho iniziato la mia prova su Squarespace, ma non c’è un’opzione di blog offerta attraverso Squarespace che posso collegare o includere sul mio sito Web?

    Ancora una volta, sono molto grato per questo articolo e per coloro che hanno aggiunto un blocco pieno di informazioni aggiuntive.

  • marchio

    Bluehost offre supporto di base e servizi peggiori. Controlla le recensioni degli utenti prima di consigliare qualsiasi cosa …

    • Mark,
      mi dispiace che tu abbia avuto una brutta esperienza. Ti preghiamo di credere che i prodotti che consigliamo sono quelli che usiamo noi stessi o che abbiamo esaminato a fondo!
      Grazie per aver letto,
      Lisa
      TWL Editor

  • Consiglio meraviglioso. Grazie.

    Ho appena iniziato il mio blog “The Two-Wheeled Writer” su http://www.heather-ellis.com . In questi primi giorni, dettaglia il mio viaggio verso l’autore pubblicato. Il mio diario di viaggio, Ubuntu: A Search By Motorcycle Through Africa, sarà pubblicato da Black Inc. Books ad aprile 2016.

    Devo solo affrontare il compito molto scoraggiante di “tecnologia pesante” di promuovere il mio blog. Tornerò spesso al tuo post. Grazie ancora

  • Quindi devo aprire un sito blog per creare un articolo o posso scriverne uno e pubblicarlo su blog diversi?
    non capisco?

    • Tal,

      Anche se è possibile scrivere un post ospite occasionale sul blog di qualcun altro, questo articolo riguarda l’avvio di un blog tutto tuo.

      Tieni presente che, in qualità di guest blogger, devi scrivere sull’argomento che il proprietario di quel blog ha deciso di pubblicare in quel momento e deve essere l’unico autore scelto per farlo. Se scrivi il tuo blog, imposti l’oggetto, la lunghezza e il programma. Ma soprattutto, ogni tuo post è garantito per la pubblicazione, se decidi che soddisfa i tuoi standard. (Questa può essere un’arma a doppio taglio; se scegli di mettere articoli scadenti sul tuo blog, scritti da te o da un blogger ospite, alla fine si rifletterà negativamente sul tuo giudizio come autore.)

      Spero che aiuti!

      Trish O’Connor
      Epiclesis Consulting LLC
      epiclesisconsulting.com

  • Dianne

    Ciao Susan,

    Va bene. Il tuo post mi ha ufficialmente ispirato a – finalmente – porre fine alla mia procrastinazione e iniziare i miei piccoli passi nel vasto (e leggermente spaventoso) mondo dei blog. Grazie per aver dedicato del tempo a fornire le parti complete e necessarie del processo che, per i neofiti estremi come me, non ha prezzo, fa risparmiare tempo e sicuramente aiuta a tenermi concentrato sulla costruzione verso il mio obiettivo finale di diventare uno scrittore (si spera) di successo . Per fortuna, ho familiarità con la maggior parte delle cose tecnologiche, quindi non sono minimamente intimidito dal processo tecnico e ho letto molti altri post sul blog riguardanti i migliori siti di design / dominio / hosting (il mio preferito personale è WordPress per il pezzo di design e BlueHost sembra perfetto per le mie esigenze di hosting in questo momento).

    I miei oltre 30 anni come segretaria professionale includono indossare molti (e intendo MOLTI!) Cappelli diversi (alcuni in forma meglio di altri …). Mi piace soprattutto l’editing / formattazione / correzione di bozze. Concordo con Trish sul fatto che anche il minimo errore di battitura (ortografia / grammaticale) dà aria a chi si affrettava attraverso i propri pensieri troppo in fretta per essere inconsapevole o (yike … anche peggio) non preoccuparsi di prendersi il tempo di leggere un altro set di occhi i loro post prima della pubblicazione. La nostra percezione è la nostra realtà e, purtroppo, ho letto i post di molti blogger che questo sembra essere il caso. [Hmmm … mi sono appena reso conto che potrei essere in grado di offrire servizi di editing / correzione di bozze gratuiti (?) Ad altri blogger come mezzo per promuovere il mio blog … sicuramente un pensiero che prenderò sicuramente in considerazione.]

    Il tuo consiglio sulla creazione di un calendario editoriale è geniale (almeno per il procrastinatore in me), insieme alle migliori pratiche per promuovere il mio blog – in particolare suggerendo di entrare nei blog di successo di altri e diventare un blogger ospitante.

    Bontà! Sembra così tanto a cui pensare, no? Sarei sicuramente curioso di sapere come hai finalmente fatto il grande passo per iniziare il tuo blog e, come hai giustamente chiesto a noi lettori, “Cosa ti è stato di ostacolo fino ad ora?”.

    Grazie ancora per avermi ispirato: ho già salvato questa pagina nei miei segnalibri come riferimento preferito per tenermi concentrato e potenziato con la consapevolezza che, con gli strumenti giusti, il tempo e la determinazione, posso (e lo farò !) essere un blogger di successo.

    I migliori saluti,

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close