Cerca

Come avviare un Blog sul Cibo (Food Blog) nel 2020: Guida gratuita per iniziare oggi a fare Food Blogging

Vuoi imparare come aprire un blog sul cibo , ma non hai idea di come procedere?

Quindi non temere, sei nel posto giusto. In questa guida gratuita, ti illustrerò come avviare un blog sul cibo e avviare la tua carriera di blog sul cibo in pochissimo tempo.

L’avvio di un blog alimentare può essere un’esperienza molto divertente, gratificante e persino redditizia, purché tu sia pronto a dedicare tempo, fatica e davvero imparare come avviare un blog alimentare (in modo intelligente) e impostarlo al massimo crescita potenziale.

Stai per iniziare un blog sul cibo con l’obiettivo di posizionarti come esperto e leader nella tua nicchia — e prima di conoscerlo, questo nuovo sito potrebbe aprire le porte a inaspettate opportunità da far venire l’acquolina in bocca come offerte di libri, apparizioni televisive, cucina linee di prodotti e molto altro ancora.

E ottieni questo, anche se vuoi solo diventare un blogger di hobby, puoi comunque rendere il tuo nuovo blog molto redditizio.

La parte migliore? Non hai bisogno di alcuna competenza tecnica o di codifica, né di gran parte di un investimento finanziario per iniziare oggi a scrivere cibo.

Quindi, se sei pronto per imparare come avviare un blog sul cibo che effettivamente fa soldi , allora questa guida è per te.

Come avviare un blog alimentare in 8 semplici passaggi (nel 2020)

  1. Scegli la nicchia del tuo blog alimentare
  2. Scegli un nome accattivante per il tuo blog
  3. Ottieni il tuo blog alimentare online (web hosting)
  4. Progetta il tuo blog alimentare con strumenti e modelli gratuiti
  5. Crea le pagine principali del tuo blog alimentare
  6. Pianifica la strategia e il posizionamento dei contenuti del tuo blog alimentare
  7. Inchioda le tue immagini (i migliori blog di cibo hanno un’ottima fotografia)
  8. Promuovi il tuo blog e la tua rete sul cibo con altri food blogger

In questa guida per l’avvio di un blog sul cibo, illustreremo le otto fasi di come avviare un blog sul cibo, supportate dalle mie interviste con alcuni dei food blogger di maggior successo al mondo.

Divulgazione : si prega di notare che alcuni dei link sottostanti sono link di affiliazione e senza costi aggiuntivi per me, potrei guadagnare una commissione. Quando acquisti l’hosting web utilizzando uno dei miei link di affiliazione, sono compensato, il che aiuta a rendere questi contenuti gratuiti per te. Sappi che raccomando solo prodotti e servizi che ho usato personalmente e che sto dietro.

Ora, passiamo alla mia guida definitiva su  come avviare un blog alimentare .

1. Scegli la nicchia del tuo blog alimentare

Il food blogging è un’area tematica molto ampia se lasciata generalizzata.

Potresti già sapere esattamente su quale aspetto vuoi focalizzare il tuo blog alimentare, ma è importante iniziare davvero affinando il tuo angolo e il tuo messaggio.

Come avviare un blog alimentare e scegliere un nome per il tuo blog alimentare

In ogni caso, avere una nicchia specifica quando avvii un blog sul cibo, ti terrà concentrato e ti renderà più facile:

  • Identifica e capisci i tuoi lettori target (ovvero chi sono le persone che ameranno di più i miei contenuti?)
  • Dai un marchio al tuo blog alimentare in modo che si distingua dagli altri (ad esempio, come è il mio blog alimentare unico nel mio settore?)
  • Cresci e monetizza il tuo blog sul cibo (ad esempio, come farò a fare soldi sul blog come food blogger?)

Bene, quindi diamo un’occhiata ad alcune diverse nicchie di blog che puoi scegliere nel settore generale dei blog alimentari:

  • Blog di ricette di alimenti incentrato sul rilancio di antiche ricette di famiglia da tutto il mondo
  • Blog di alimenti dietetici specifici che discute di opzioni dietetiche sane, vegane o senza glutine
  • Blog alimentare specializzato in piatti indiani, piatti giapponesi, piatti africani o altri del tuo background culturale
  • I blog sugli alimenti si sono concentrati su metodi di cottura come cottura al forno, grigliate e così via
  • Blog di fotografia di cibo che parla di più di realizzare scatti sorprendenti nei migliori ristoranti

Ricorda, è nel tuo interesse scegliere una nicchia che si adatti bene alle tue passioni, interessi, competenza e personalità quando inizi un blog sul cibo.

2. Scegli un nome accattivante per il tuo blog alimentare

Scegliere il nome giusto per il tuo blog può farlo risaltare e catturare rapidamente l’attenzione dei tuoi lettori target.

Il nome giusto per il tuo blog alimentare comunica anche di cosa tratta il tuo blog alimentare, la tua posizione nel settore e persino a chi servono le tue ricette, in pochi secondi.

Prendi ad esempio il nome intelligente, semplice e divertente del blog sul cibo di Gaby Dalkin: che cos’è Gaby Cooking ?

Esempio di blog di cibo Che cos'è Gaby Cooking

Il nome del tuo blog food, noto anche come nome di dominio o URL del blog, sarà l’indirizzo del tuo blog su Internet.

Questo è ciò che le persone digiteranno nella barra degli indirizzi del proprio browser Web per navigare direttamente sul tuo blog alimentare o potrebbero persino cercare il suo nome sui principali motori di ricerca come Google. Sarà così proprio qui (e di solito vorrai che finisca in un .com ):

Avvia una barra degli indirizzi URL nome dominio dominio alimentare

Mentre è sicuramente  possibile iniziare cibo bloggare gratuitamente usando piattaforme come Media, Tumblr o Blogger (o anche da solo la costruzione di un seguito su Instagram prima), è importante per acquistare il proprio nome di dominio, in modo che appartiene a voi, nel caso in cui alla fine vuoi costruire un business o guadagnare un reddito dal tuo blog alimentare.

I siti di blog gratuiti del mondo limiteranno fortemente le tue capacità in termini di design, caratteristiche, funzionalità e capacità di monetizzare il tuo blog alimentare.

Scegliamo il nome (e il nome di dominio) per il tuo blog alimentare.

Ecco alcuni suggerimenti rapidi per aiutarti a scegliere un nome accattivante per il tuo blog alimentare:

  • Osserva da vicino la tua nicchia e vedi se ti viene in mente qualcosa di intelligente o punny
  • Considera il tuo pubblico di destinazione e ciò che potrebbe attirare la sua attenzione
  • Scopri i nomi di altri blog di successo sugli alimenti per ispirazione
  • Usa una parola chiave utile nella tua nicchia (per indicare chiaramente il tuo posizionamento)
  • Tienilo breve e facile da ricordare, pronunciare e pronunciare
  • Usa i generatori di nomi di dominio (come il generatore di nomi di SmartWP ) se sei bloccato
  • Usa il tuo nome o una combinazione dei tuoi nomi

Anche se non sei ancora sicuro di come nominare il tuo blog alimentare, continuiamo a muoverci: puoi sempre scegliere un nome in seguito.

3. Ottieni il tuo blog alimentare online (web hosting)

Il tuo blog sul cibo deve essere ospitato online da una società di web hosting prima di poter fare qualsiasi altra cosa (e renderlo visibile su Internet).

In questa fase, decideremo anche sulla piattaforma di blogging che utilizzerai per avviare effettivamente il tuo blog alimentare, insieme al piano di web hosting che utilizzerai per pubblicare il tuo blog alimentare online.

La piattaforma di blogging che il 95% dei food blogger utilizza si chiama WordPress e la società di web hosting che raccomando (per ottenere il tuo blog di cibo online) è Bluehost .

WordPress è una piattaforma di pubblicazione in circolazione da quasi due decenni e attualmente ospita oltre il 34% di tutti i siti Web su Internet (incluso il mio blog proprio qui). Bluehost è una delle società di hosting più affidabili e di lunga data che i blogger usano per mettere online i loro siti web. Questa è la combinazione che useremo per il resto di questo tutorial sui blog alimentari.

Divulgazione: si  prega di notare che quando si acquista l’hosting web utilizzando il mio link di affiliazione Bluehost, mi compensano, il che mi aiuta a rendere gratuitamente questa guida gratuita per te. Sappi che utilizzo anche l’hosting Bluehost e non consiglierei mai un prodotto, uno strumento o un servizio che non uso personalmente e che sostengo 🙂

Ora, scegliamo il nome e il piano di hosting per il tuo blog alimentare.

-> Fai clic qui per accedere a Bluehost, quindi fai clic sul pulsante verde “Inizia ora” .

Come avviare un blog sul cibo Tutorial Bluehost Hosting

Scegli il tuo piano di hosting blog alimentare.

Successivamente, selezionerai un piano di hosting. Raccomando personalmente di scegliere il piano Choice Plus (che utilizzo), poiché viene fornito con Domain Privacy, che proteggerà le tue informazioni personali (nome completo, indirizzo email, numero di telefono e indirizzo di casa) dalla pubblicazione ovunque online come proprietario di il tuo nuovo blog sul cibo. Con questo piano, Bluehost custodirà tali informazioni per tuo conto.

La scelta del piano apparirà così proprio qui. Fai clic sul pulsante verde “Seleziona” sul tuo piano di scelta:

Come essere un food blogger Scegli il piano di hosting

Proteggi il nome di dominio del tuo blog alimentare.

Successivamente, dovrai scegliere il nome di dominio che usi per il tuo blog alimentare:

Food Blogging Scegli il nome di dominio su Bluehost

Digita semplicemente il nome di dominio del blog alimentare che vorresti registrare (come eatsbyryan.com ).

Se il nome di dominio del tuo blog alimentare non è disponibile, puoi provare un’altra opzione che mi viene in mente oppure (cosa ti consiglio) selezionare l’opzione per scegliere il nome di dominio in un secondo momento dopo aver eliminato il resto dei dettagli del tuo blog e impiegando un po ‘più di tempo a riflettere sul nome.

Dopo aver protetto il nome di dominio del tuo blog alimentare (o aver scelto di selezionarlo in un secondo momento), passerai al passaggio finale: la creazione del tuo account.

Crea il tuo account Bluehost.

Inizia compilando i dettagli del tuo account come il tuo nome, indirizzo e-mail e indirizzo fino a quando non hai completato il modulo in questa pagina:

Eats By Ryan Food Blog Esempio per iniziare

Seleziona il pacchetto di hosting giusto per te.

Qui è dove sceglierai un piano di account in base al prezzo che desideri bloccare e con quanto anticipo pagherai il tuo hosting oggi.

Opzioni del piano di hosting del blog alimentare

Bluehost offre solo opzioni per il pagamento anticipato di 1, 2, 3 o 5 anni. Non offrono un piano di pagamento mensile (perché la maggior parte delle società di hosting che offrono pagamenti mensili tendono ad addebitare di più). Con qualunque piano scegliate, il prezzo risulta comunque essere un buon affare per pubblicare il vostro blog di cibo online.

Quale piano è il migliore?

Personalmente, ti consiglio di scegliere il  “Prezzo Prime 36 mesi”  se desideri bloccare il prezzo più basso possibile per il tuo hosting. Questo è quello che uso. E protegge l’hosting del tuo blog alla tariffa più bassa (e ti garantisce la privacy del dominio) per i prossimi 3 anni.

In definitiva, ti consiglio di seguire il piano di durata più lungo per il quale il tuo budget può balzare.

Il totale che vedrai ora è l’importo che pagherai oggi. Ricorda, non dovrai pagare di nuovo per 1, 2, 3 o 5 anni a seconda del pacchetto che scegli. Inoltre, c’è una garanzia di rimborso di 30 giorni nel caso in cui le cose non vadano come previsto nel tuo blog alimentare.

Inserisci i tuoi dati di fatturazione.

Blog alimentare Iniziando piani di hosting

Ora inserisci i tuoi dati di fatturazione, seleziona la casella che accetti i Termini di servizio di Bluehost e quindi premi il pulsante verde “Invia”.

È tempo di festeggiare! Hai completato il primo grande passo su come avviare un blog sul cibo! 🎉

Una volta completato il processo di registrazione iniziale, è tempo di passare alla fase successiva di installazione completa del tuo blog alimentare.

->  Fai clic qui per andare su Bluehost  e registrare il tuo dominio se non l’hai già fatto .

Nella pagina successiva, verrai guidato passo-passo attraverso il processo di installazione di WordPress sul tuo blog alimentare tramite Bluehost.

4. Progetta il tuo blog alimentare con strumenti e modelli gratuiti

A questo punto, ora hai installato e ospitato il tuo blog basato su WordPress su Bluehost.

Ora è una tabula rasa per noi bella! E lo faremo utilizzando strumenti e modelli gratuiti.

Minimalista Baker Esempio di come avviare una home page blog alimentare

Per raggiungere il successo quando avvii un blog sul cibo, non solo il tuo blog sul cibo deve apparire attraente, ma deve anche dare ai tuoi lettori una fantastica esperienza utente.

Ed è per questo che il giusto design del blog alimentare è così importante. Dai un’occhiata al sito web di Minimalist Baker per un esempio di un fantastico layout del blog di cibo.

La buona notizia è che puoi progettare il tuo blog sul cibo e ottenere risultati meravigliosi anche usando strumenti gratuiti e temi WordPress . E esamineremo alcune diverse categorie di risorse gratuite da utilizzare nella progettazione del tuo blog alimentare.

  • Un sistema di gestione dei contenuti (CMS)
  • Temi WordPress
  • Plugin di WordPress

Quindi, diamo un’occhiata più da vicino a ciascuno.

Sistema di gestione dei contenuti (CMS)

Innanzitutto, hai bisogno di un sistema di gestione dei contenuti, noto anche come piattaforma di blog, in modo da poter scrivere post sul blog , condividere foto e pubblicare ricette o recensioni sul tuo blog alimentare.

Se finora hai seguito il nostro tutorial, hai già scelto di utilizzare WordPress come CMS. Grande!

Sei in buona compagnia. Dai un’occhiata a  queste incredibili statistiche su WordPress :

  • WordPress è il CMS più popolare per il settimo anno consecutivo e detiene dal 50% al 60% del mercato globale CMS
  •  WordPress è il CMS in più rapida crescita con circa 500+ nuovi blog lanciati quotidianamente sulla piattaforma

WordPress è ottimizzato per i motori di ricerca ( blog SEO ), molto semplice da usare, ti consente di organizzare i tuoi contenuti in modo strategico, aggiungere video e immagini, dandoti comunque il controllo su ogni aspetto del tuo blog. È anche gratuito da usare (con l’eccezione che è necessario proteggere il proprio piano mensile di web hosting ) e ti dà la possibilità di aggiungere facilmente più funzionalità al tuo blog come forum, un negozio online e persino abbonamenti pagati dai tuoi lettori.

Ora parliamo di temi.

Temi WordPress per food blogger

Un tema di WordPress sarà il “modello” dietro le quinte del tuo blog alimentare che controlla il layout visivo, l’aspetto e la sensazione di tutto sul tuo blog alimentare. Scegliere il tema WordPress giusto che ti offre le opzioni di cui hai bisogno, quindi, è una decisione molto strategica.

Cookie e Kate Food Blog Esempio per iniziare

Con WordPress come CMS, puoi personalizzare e migliorare l’aspetto del tuo blog alimentare scegliendo un tema WordPress gratuito per iniziare, e preoccuparti di ottenere un tema più premium con funzionalità aggiuntive in seguito lungo la strada una volta ottenuto lettori al tuo blog.

Come ho detto, però, dovresti iniziare il tuo viaggio nel food blogging con il maggior numero possibile di strumenti gratuiti.

Ecco la mia scelta per il miglior tema WordPress gratuito e generatore di pagine che dovresti usare quando hai appena iniziato:

Elementor Page Builder (gratuito) + Hello WordPress Theme (gratuito)

I migliori temi WordPress di Elementor per i blogger senza codifica

Page Builder di Elementor in coppia con il loro tema Hello gratuito è senza dubbio la migliore combinazione per i nuovi food blogger con cui iniziare perché questi due lavori insieme ti consentono di progettare l’intero blog alimentare con una grande quantità di personalizzazione, senza alcuna conoscenza di codifica, e di grande effetto con layout e disegni di pagine straordinariamente belli. Inoltre, il tema Hello è anche il tema WordPress più veloce che abbia mai provato, quindi il tuo sito verrà caricato alla velocità della luce per i tuoi lettori.

Al centro di questo tema WordPress c’è il suo generatore di pagine visuali drag-and-drop progettato per aiutarti a creare facilmente un sito Web e progettarlo in base alle tue esigenze.

Per iniziare, viene fornito con una raccolta di diversi modelli di pagine, elementi di design e vari widget che possono aiutare ad abilitare tonnellate di funzioni di blog di base (come acquisizione di e-mail, pulsanti cliccabili, incorporamenti di video, incorporamenti di Google Maps scorrevoli, invii di moduli e altro) .

Puoi davvero progettare un blog alimentare completamente funzionale senza alcun aiuto, e hanno anche una vasta libreria di articoli e video tutorial per aiutarti a guidarlo. Ecco un’anteprima di come si presenta Elementor dietro le quinte:

Elementor I migliori temi WordPress Trascina e rilascia Esempio di Generatore di pagine

Ho già detto che è gratuito?

Se vuoi creare un layout blog di cibo relativamente semplice (che è perfetto se stai appena iniziando a blog ), allora la versione gratuita al 100% di Elementor farà il trucco. Quando sarai pronto per eseguire l’aggiornamento a Elementor Pro o per valutare altre opzioni a tema, sbloccherai un intero nuovo mondo di possibilità per progettare un blog straordinario.

Puoi andare qui e ottenere la versione gratuita di Elementor Page Builder qui . Il tema Hello gratuito è anche qui, quindi puoi usare i due insieme.

Quando sei pronto per passare a un tema più robusto, Kate di cookieandkate.com consiglia di utilizzare uno di questi due temi WordPress (a pagamento) per blog alimentari (a pagamento):

Ricorda, per scegliere il tema WordPress giusto per il tuo blog alimentare, è importante tenere a mente queste considerazioni:

  • Usa un tema con un design semplice, pulito e diretto in modo che i tuoi visitatori possano interagire facilmente con i tuoi contenuti e anche spostarsi nel tuo blog di cibo senza difficoltà
  • Scegli un tema che renda bello il tuo blog alimentare su tutti i dispositivi, che si tratti di un laptop, desktop, tablet e dispositivo mobile
  • Assicurati che il tema funzioni con tutti i browser e sia ottimizzato per il SEO
  • Assicurati che il tema supporti tutti i plugin popolari di cui il tuo blog alimentare ha bisogno
  • Cerca recensioni e valutazioni per verificare il track record del tema 

Ora, esaminiamo i plug-in WordPress indispensabili che vorrai installare subito per aggiungere alcune funzionalità aggiuntive al tuo blog alimentare.

Plugin WordPress per food blogger

Poiché stai usando WordPress come CMS, puoi migliorare ulteriormente la funzionalità del tuo blog alimentare utilizzando una gamma di plug-in gratuiti ea pagamento.

In poche parole, un plug-in  è un piccolo software che può essere aggiunto al tuo blog alimentare per migliorare il suo funzionamento e aggiungere nuove funzionalità senza scrivere alcuna forma di codice.

Simile ai temi, ci sono molti plugin gratuiti ea pagamento disponibili sul mercato. Ecco alcuni dei miei plugin preferiti che dovresti considerare di installare sul tuo blog alimentare immediatamente:

  • Ottimizza la SEO per ottimizzare le pagine e gli articoli del tuo blog alimentare per classificare meglio i risultati di Google
  • WPForms per creare moduli semplici (per iscrizioni e-mail, richieste di contatto, ecc.)
  • MonsterInsights  per Google Analytics per raccogliere approfondimenti sui lettori che arrivano
  • Perfmatter per velocizzare il tuo blog alimentare e ottimizzarne il codice
  • Jetpack per fare backup regolari del tuo blog alimentare

5. Crea le pagine principali del tuo blog alimentare

Quando i visitatori arrivano sul tuo blog alimentare, è normale che abbiano domande sul tuo blog alimentare.

Esempio di Food Blogger Clean Food Homepage della città sporca

Spesso si chiederanno come sia diverso dagli altri blog alimentari nel tuo spazio — e in base al layout del tuo sito, formeranno molto rapidamente un’opinione della persona (o delle persone) dietro il blog alimentare e se i tuoi contenuti saranno o meno per loro. Prendi l’esempio della homepage di Lily dal suo blog sul cibo: Clean Food, Dirty City .

Per rispondere in anticipo a queste domande per i tuoi lettori, è importante creare le pagine principali del tuo blog , in particolare queste tre:  

  • Homepage
  • Informazioni sulla pagina
  • Pagina di contatto

La homepage del tuo blog alimentare

Nella maggior parte dei casi, la home page del tuo blog alimentare sarà la prima pagina che i visitatori si troveranno dopo aver digitato il nome del tuo blog in un motore di ricerca o averlo scoperto da un post sul blog degli ospiti che hai fatto per un altro food blogger e la tua homepage dovrebbe fornire una panoramica dettagliata delle varie sezioni del tuo blog alimentare.

Prendiamo ad esempio il layout della homepage del popolare blog di Lindsay sul cibo, Pinch of Yum :

Esempio di homepage di Pizzico di Yum Food Blogger

Tieni presente che gli elementi della home page del tuo blog alimentare dovrebbero idealmente includere:

  • Un titolo semplice e chiaro che informa i visitatori su ciò che il tuo blog sul cibo ha da offrire in meno di 3 secondi
  • Un sottotitolo che fornisce una breve descrizione del valore fornito dal tuo blog alimentare
  • Inviti all’azione che indirizzano i visitatori a diverse aree del tuo blog alimentare (dove vuoi che vadano)
  • Immagini mozzafiato che catturano la loro attenzione e le introducono nel tuo stile visivo
  • Collegamenti ai tuoi migliori contenuti in modo che i visitatori possano rimanere più a lungo

La pagina delle informazioni sul tuo blog alimentare

La pagina about sul tuo blog alimentare non dovrebbe solo presentare te e il tuo messaggio, ma dovrebbe anche rispondere a queste domande chiave:

  • Perché qualcuno dovrebbe sintonizzarsi e seguire con il tuo blog alimentare?
  • Quali problemi puoi risolvere per i lettori del tuo blog alimentare?
  • Come puoi aiutare in modo univoco i tuoi lettori?

Prendi ad esempio la pagina di Beth sul popolare blog sul cibo, Budget Bytes:

Food Blog Informazioni sulla pagina Budget byte con Beth

Sul tuo blog alimentare sulla pagina, ricorda sempre di:

  • Indica chiaramente il tuo nome e includi una tua foto per creare una connessione più forte con i lettori
  • Aggiungi tutte le credenziali e le certificazioni necessarie per aumentare la tua credibilità come food blogger
  • Scrivi con la tua normale voce colloquiale, in modo che i lettori possano avere un’idea della tua personalità e avere la sensazione di parlare con loro
  • Rendi la tua storia il più coinvolgente e comprensibile possibile

La pagina dei contatti del tuo blog alimentare

Questa pagina dovrebbe essere facile da trovare sul tuo blog alimentare e deve fornire informazioni sul modo migliore per raggiungerti, sia che si tratti di domande dei lettori, di informarti su come lavorare con te, sponsorizzare il tuo blog o altro.

La pagina dei contatti del tuo blog alimentare può essere estremamente semplice. Prendi la pagina di esempio di Katie dal suo blog: cosa ha mangiato Katie :

Che esempio di pagina di contatto di Katie Ate Food Blogger

In sostanza, la tua pagina di contatto dovrebbe contenere questi elementi:

  • Risposte rapide alle domande poste frequentemente dai lettori (o un collegamento a una pagina FAQ)
  • Un breve modulo che è facile da capire e compilare in base alle loro richieste
  • Un indirizzo email per contattarti all’indirizzo
  • Collegamenti ai tuoi account sui social media (in particolare Instagram e Pinterest)

6. Pianifica la strategia e il posizionamento dei contenuti del tuo blog alimentare

Senza una strategia di contenuto che ti guidi, può essere facile mescolare le cose e iniziare a discutere argomenti che non sono rilevanti per la tua nicchia o il tuo pubblico quando inizi un blog alimentare.

Come avviare Food Blogging e creare un piano di contenuti (Screenshot)

Ma con una  strategia di contenuto per aiutarti a tracciare il tuo corso e informarti su cosa scrivere sul blog, puoi:

  • Identifica i tuoi lettori ideali specifici e le loro ragioni per venire al tuo blog sul cibo (Vogliono una ricetta specifica? Ispirazione sulle idee per la cena a metà settimana?)
  • Concentrati sulla tua nicchia e produci contenuti accattivanti che offrano un valore unico ai tuoi lettori

Per creare una strategia di contenuto coerente per il tuo blog alimentare, segui questi passaggi:

  • Pensa ai tuoi obiettivi e a ciò che vuoi raggiungere
  • Ricerca, comprendi e impara tutto su ciò che i lettori target desiderano e di cui hanno bisogno
  • Identifica dove il tuo pubblico può essere trovato online. Sono su Instagram, Pinterest o Facebook più?
  • Usa la ricerca per parole chiave per trovare idee di contenuto e argomenti di post sul blog di cibo che i tuoi lettori stanno cercando
  • Scegli il giusto formato di contenuto come video, post di blog, infografiche, podcast in base a ciò che i tuoi lettori desiderano di più
  • Determina con quale frequenza pubblichi nuovi contenuti e sii realistico e coerente una volta iniziato
  • Crea un calendario dei contenuti in modo da sapere in anticipo quali argomenti dovrai scrivere

Desideri ulteriori indicazioni su come sviluppare la tua strategia di contenuti? Nel mio corso gratuito Come costruire un blog in 7 giorni, ho suddiviso questo processo in una lista di controllo ancora più attuabile e dettagliata per te, piena di tutto, dalle idee intelligenti sui post di blog , al mio processo di scrittura e altro ancora.


Vuoi il mio corso gratuito: come iniziare un blog redditizio in 7 giorni?

Inserisci il tuo nome e indirizzo e-mail e avrai accesso immediato al mio corso che è stato presentato su Forbes , Business Insider e Imprenditore .


7. Inchioda le tue immagini (i migliori blog di cibo hanno un’ottima fotografia)

Hai mai sentito la frase che un’immagine vale più di mille parole?

Bene, questo è particolarmente vero per i blog sugli alimenti, perché i blog sugli alimenti di successo sono molto noti per avere foto di alta qualità (di solito originariamente scattate).

Esempio di fotografia di blog di cibo

Ecco alcune opzioni che puoi utilizzare per produrre immagini straordinarie per il tuo blog alimentare:

Scatta le tue foto (il percorso migliore)

Anche se non sei un fotografo professionista, puoi imparare a scattare buone fotografie come parte del tuo viaggio per imparare come avviare un blog di cucina.

Gaby di What’s Gaby Cooking , è la prima ad ammettere che le sue foto sono migliorate solo dopo un sacco di pratica (e l’aiuto di altri fotografi).

Che cos'è Gaby Cooking Food Blogger Fotografia e abilità di Instagram

Condivide questo consiglio per i nuovi food blogger che desiderano migliorare le proprie abilità fotografiche:

  • Usa sempre la luce naturale per scattare le tue foto di cibo (specialmente quando inizi)
  • Spostati per trovare la posizione con la luce migliore (anche se è fuori dalla tua cucina)
  • Scatta foto da diverse angolazioni (dall’alto o lateralmente e così via) per vedere cosa risulta migliore

Usa con attenzione le librerie di foto d’archivio gratuite

Puoi ancora trovare bellissime immagini da utilizzare sul tuo blog alimentare se non sei un fotografo professionista, utilizzando siti di foto gratuiti come Unsplash , Foodiesfeed , Pixabay e Pexels .

Foodiesfeed Immagini Stock per i blogger dell'alimento da usare

Se lo fai, assicurati che le immagini che desideri utilizzare siano immagini royalty-free che possono essere utilizzate per scopi commerciali senza attribuzione richiesta e non pretendere che le immagini siano tue.

Consiglio di seguire questa strada solo se sei a corto di tempo e risorse finanziarie all’inizio del tuo blog alimentare.

Una volta che inizi a guidare il traffico e interagisci con i tuoi lettori, è importante fare un passaggio alla condivisione delle tue immagini sul tuo blog alimentare per scopi di autenticità.

Utilizza strumenti gratuiti di fotoritocco e progettazione

Con strumenti gratuiti di fotoritocco e progettazione, puoi migliorare in modo creativo la qualità delle tue foto alimentari anche se non hai precedenti competenze di progettazione, modifica o Photoshop.

Alcuni esempi di strumenti gratuiti di progettazione e fotoritocco che sono perfetti quando si impara come avviare un blog alimentare includono:

Non dimenticare, puoi anche ritagliare e modificare foto di riserva generiche per convertirle in immagini più uniche per il tuo blog alimentare con l’aiuto di questi strumenti di progettazione.

8. Promuovi il tuo blog e la tua rete sul cibo con altri food blogger

Non essere sorpreso se i visitatori non affollano magicamente il tuo blog sul cibo il giorno in cui inizi a pubblicare contenuti.

Come promuovere il tuo blog e la tua rete alimentare con altri food blogger

Ammettiamolo, oltre a pubblicare regolarmente i contenuti, devi promuovere attivamente il tuo blog alimentare e fare rete con altri food blogger, in modo da poter indirizzare più traffico sul tuo blog alimentare a lungo termine. Non succederà dall’oggi al domani, ma concentrandoti su questi canali di promozione, inizierai subito a fare progressi.

Ecco alcuni dei modi più comprovati per promuovere il tuo blog sul cibo e costruire relazioni con altri food blogger:

Aggiorna la tua firma e-mail (per evidenziare il tuo blog alimentare)

Oltre ad avere le tue informazioni di contatto, l’URL del sito Web e i link dei social media nella tua firma e-mail, puoi anche fare un passo ulteriore per includere qualcosa come un link al tuo ultimo post sul blog, un link di abbonamento e-mail o l’ultimo libro scaricabile gratuitamente.

Segui l’esempio di Gaby e focalizza la call-to-action della firma e-mail su ciò che è più importante:

Gaby Dalkin Email Signature Food Blogger

Questo è un modo intelligente per promuovere casualmente i contenuti del tuo blog alimentare ogni volta che invii un’email (cosa che stai facendo comunque), senza alcuno sforzo aggiuntivo.

Non dimenticare di includere l’ultimo titolo del post sul blog per catturare più attenzione e suscitare interesse.

Ottieni il tuo SEO in-page giusto

Se vuoi che il tuo blog sul cibo classifichi in alto nei risultati dei motori di ricerca per parole chiave specifiche nella tua nicchia (come “ricetta della torta di mele”), allora è importante per te ottenere il tuo blog in-page SEO giusto.

E per farlo, segui queste best practice dalla mia guida al blog SEO proprio qui :

  • Crea URL SEO friendly ( permalink )
  • Inizia il titolo di ogni post sul blog di prodotti alimentari con la frase chiave più importante per la quale desideri posizionare il post
  • Fai menzionare la tua parola chiave nelle prime 100-150 parole dei tuoi contenuti
  • Aumenta la velocità del tuo blog alimentare in modo che le pagine vengano caricate in 2-3 secondi o meno
  • Usa un tema WordPress reattivo in modo che le pagine vengano caricate correttamente su tutti i dispositivi
  • Crea contenuti di alta qualità di lunga durata (progettati per essere ben posizionati nella ricerca)

Inizia a creare un elenco di email

Con un enorme ritorno sugli investimenti del 3800%, l’ email marketing è uno dei modi migliori per promuovere i tuoi contenuti quando avvii un blog alimentare.

Un elenco di e-mail è un gruppo di persone che ti hanno fornito i loro indirizzi e-mail, in modo che possano ricevere aggiornamenti via e-mail quando pubblichi nuove ricette, condividi nuove guide e così via.

Puoi creare correttamente la tua lista e-mail quando:

  • Crea un magnete al piombo di alta qualità (come un ricettario gratuito) come regalo gratuito per chiunque si iscriva
  • Fornisci un modulo di iscrizione sulle pagine del tuo blog alimentare e in ciascuno dei tuoi post sul blog
  • Scegli un fornitore di servizi di posta elettronica confrontando Convertkit vs AWeber vs Mailchimp per vedere quale è la migliore per le tue esigenze
  • Scrivi e-mail personalizzate per sviluppare una relazione più forte con i tuoi abbonati e-mail

Condividi i tuoi post sul blog di cibo sui social media (in particolare Instagram)

Food Blogging on Instagram Esempio di pizzico di Yum

I social media possono essere uno strumento di promozione forte ed efficace per i tuoi post sul cibo, ma ci sono molte opzioni, che vanno da Instagram a Facebook, Twitter, Pinterest LinkedIn e molti altri.

Invece di condividere le tue immagini freneticamente su ogni piattaforma di social media direttamente fuori dai cancelli, identifica quale piattaforma ha una maggiore concentrazione del tuo pubblico di destinazione e concentrati solo su uno o due, per cominciare. Anche se la tua ricerca produce 3 o più piattaforme, inizia con una o due, per evitare di essere sopraffatto.

I consigli dei migliori food blogger suggeriscono di raddoppiare su Instagram e Pinterest .

Per gestire il tuo tempo e promuovere i tuoi contenuti in modo efficace sui social media, usa strumenti come Buffer , Hootsuite e Quuu Promote .

Ricorda anche di includere pulsanti di condivisione sui social media sul tuo blog in modo che anche i tuoi lettori possano condividere.

Scrivi post per gli ospiti (per traffico e vantaggi SEO)

Uno dei modi migliori per promuovere il tuo blog sul cibo, specialmente quando hai appena iniziato, è scrivere post sul blog degli ospiti .

I tuoi post ospiti dovrebbero essere pubblicati con una biografia dell’autore che ti accredita come autore e fornire anche un link al tuo blog alimentare e agli account dei social media. Ciò offre ai lettori di altri blog alimentari più affermati (dove viene pubblicato il tuo post degli ospiti) l’opportunità di venire e seguire anche i tuoi contenuti.

Esempio di pizzico di Yum Food Guest Blogging

Ciò consente di creare consapevolezza per il tuo blog alimentare, indirizzare il traffico verso di esso e eventualmente anche aumentare i tuoi abbonati e-mail.

Non dimenticare di utilizzare i seguenti suggerimenti in modo da poter scrivere post ospiti efficaci per qualsiasi blog alimentare su cui sei interessato a pubblicare:

  • Prenditi del tempo per studiare il blog sul cibo prima del lancio (Accettano i post degli ospiti? Come sono tipicamente formattati? Il tuo stile corrisponde al loro?)
  • Collegare e sviluppare una relazione con il food blogger o l’editor prima di lanciare
  • Segui le loro regole e linee guida per la pubblicazione degli ospiti
  • Presentare sempre un argomento originale che offra valore ai loro lettori

Una volta che il tuo post degli ospiti viene pubblicato sul blog sul cibo dell’altra persona, lavora sodo per promuoverlo sui tuoi canali di social media: probabilmente faranno lo stesso e ti taggeranno, contribuendo così a diffondere la consapevolezza del tuo blog di cibo su altri canali social .

Rete con altri food blogger

Un altro modo intelligente per promuovere i tuoi contenuti e creare consapevolezza per il tuo blog sul cibo è quello di costruire consapevolmente relazioni significative con altri food blogger.

Puoi iniziare a gettare le basi per queste relazioni adottando questi approcci:

  • Lascia commenti ponderati sui loro blog di cucina
  • Condividi i loro post sui tuoi canali di social media
  • Includili nei tuoi post sul blog alimentare (quindi invia un’email per dare loro un avviso, probabilmente lo condivideranno)
  • Invia loro proposte per effettuare scambi di contenuti sui tuoi blog alimentari o su Instagram e Pinterest
  • Unisciti alle community gratuite di food blogger online come le bacheche di Pinterest, i gruppi di Facebook e simili
  • Diventa membro di programmi di abbonamento a pagamento per food blogger seri come Food Blogger Pro

Considerazioni finali: come avviare un blog sul cibo (e riuscire)

Bene, ora che abbiamo esaminato la mia guida su come avviare un blog sul cibo … è qui che inizia il vero divertimento.

Sia che tu voglia aprire un blog sul cibo perché sei un pazzo appassionato di cibo, o forse hai un’industria alimentare e vuoi blog con l’obiettivo di entrare in contatto con i tuoi attuali clienti, non c’è motivo di aspettare ancora.

Inizia oggi il tuo blog sul cibo e con una buona dose di duro lavoro, creatività e volontà di sperimentare, vedrai rapidamente i risultati.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close