Cerca

Come avviare un Blog nel 2020 (per fare soldi s solo per divertimento)

Vuoi sapere come aprire un blog nel 2020? Buona. Sei nel posto giusto. Qui ti guiderò attraverso il processo passo-passo per aiutarti a iniziare a scrivere sul blog; dalla scelta di un nome di dominio e web hosting, l'installazione di WordPress, l'avvio del tuo blog per mostrarti come far crescere il tuo seguito!

come iniziare un blog

Avvio di un blog ⇣ può cambiarti la vita.

Può aiutarti a lasciare il tuo lavoro quotidiano e lavorare quando vuoi da dove vuoi e su quello che vuoi.

E questo è solo l’inizio della lunga lista di vantaggi che il blog ha da offrire.

Può aiutarti a guadagnare un reddito secondario o addirittura a sostituire il tuo lavoro a tempo pieno. E non ci vuole molto tempo o denaro per mantenere e far funzionare un blog.

My decision to start blogging came from wanting to make extra money on the side of my day job. I didn’t have a clue what to do, but I decided to just get started, bite the bullet and learn how to start a blog with WordPress and just get posting. I thought, what do I have to lose?

Tweet

A differenza di quando ho iniziato, oggi è più facile che mai aprire un blog , perché era una seccatura dover capire come installare e configurare WordPress, configurare l’hosting web, i nomi di dominio e così via.

Ma ecco il problema:

Avviare un blog può ancora essere difficile se non hai idea di cosa dovresti fare.

Ci sono così tante cose da imparare tra cui web hosting, WordPress, registrazione di nomi di dominio e altro ancora.

In effetti, la maggior parte delle persone viene sopraffatta solo nei primi passi e rinuncia a tutto il sogno.

Quando stavo iniziando, mi ci è voluto più di un mese per costruire il mio primo blog.

Ma grazie alla tecnologia di oggi non devi preoccuparti di nessuno dei dettagli tecnici della creazione di un blog. Perché per meno di $ 10 al mese puoi avere il tuo blog installato, configurato e pronto all’uso!

E se trascorri 45 secondi in questo momento e ti iscrivi a un nome di dominio gratuito e ad un blog hosting con Bluehost per impostare il tuo blog su tutto pronto e pronto, allora sarai in grado di agire in ogni fase del processo Tutorial.

Per aiutarti a evitare dozzine di ore di stiramento e frustrazione, ho creato questa semplice guida passo-passo per aiutarti a iniziare il tuo blog .

Copre tutto, dalla scelta di un nome alla creazione di contenuti per fare soldi.

Se è la prima volta che inizi un blog, assicurati di aggiungere un segnalibro  questa pagina (poiché è lunga e piena di informazioni) e torna più tardi o ogni volta che rimani bloccato.

Perché qui ho intenzione di insegnarti tutto ciò che devi sapere (informazioni che vorrei avere quando ho iniziato) quando si tratta di imparare come iniziare un blog da zero.

 

Ora, fai un respiro profondo e cominciamo …

Come avviare un blog in 14 semplici passaggi:

1. SCEGLI IL NOME E IL DOMINIO DEL TUO BLOG ⇣

2. TROVA UN FORNITORE DI WEB HOSTING ⇣

3. SCEGLI IL SOFTWARE DI BLOG (WORDPRESS) ⇣

4. IMPOSTA IL TUO BLOG (CON BLUEHOST) ⇣

5. SCEGLI UN TEMA E PERSONALIZZA IL TUO BLOG ⇣

6. PLUGIN ESSENZIALI DI CUI IL TUO BLOG HA BISOGNO ⇣

7. CREA LE PAGINE INDISPENSABILI DEL TUO BLOG ⇣

8. COME TROVARE LA TUA NICCHIA DI BLOG ⇣

BONUS: KIT DI AVVIO RAPIDO PER BLOG DI NICCHIA ⇣

9. USA FOTO E GRAFICA GRATUITE ⇣

10. CREA GRAFICA PERSONALIZZATA GRATUITA CON CANVA ⇣

BONUS: SITI PER ATTIVITÀ DI BLOGGING IN OUTSOURCING ⇣

11. SVILUPPA LA STRATEGIA DEI CONTENUTI DEL TUO BLOG ⇣

12. PUBBLICA E PROMUOVI IL TUO BLOG PER OTTENERE TRAFFICO ⇣

13. COME GUADAGNARE CON IL TUO BLOG ⇣

14. DOMANDE FREQUENTI ⇣

BONUS: INFOGRAFICA GRATIS ⇣

Prima di immergermi in questa guida, penso che sia importante affrontare una delle domande più comuni che ricevo, ovvero: quanto costa iniziare un blog?

COSTO DI AVVIO E GESTIONE DEL TUO BLOG

La maggior parte delle persone presume erroneamente che sarebbe costato loro migliaia di dollari per creare un blog.

Ma non potrebbero essere più sbagliati.

I costi di blog crescono solo quando il tuo blog cresce.

L’avvio di un blog non deve costare più di $ 100.

Ma tutto dipende da fattori come il tuo livello di esperienza e quanto grande sia il pubblico del tuo blog.

Se hai appena iniziato, il tuo blog non avrà alcun pubblico a meno che tu non sia una celebrità nel tuo settore.

Per la maggior parte delle persone che hanno appena iniziato, il costo potrebbe essere suddiviso come tale:

  • Nome dominio: $ 15 / anno
  • Web hosting: ~ $ 10 / mese
  • Tema WordPress: ~ $ 50 (una tantum)
Se non sai cosa significano questi termini, non preoccuparti. Imparerai tutto su di loro nelle prossime sezioni di questa guida.

Come puoi vedere nel dettaglio sopra, non costa più di $ 100 per iniziare un blog .

A seconda delle esigenze e dei requisiti, può costare fino a $ 1.000. Ad esempio, se desideri assumere un web designer per realizzare un design personalizzato per il tuo blog, ti costerà almeno $ 500.

Allo stesso modo, se desideri assumere qualcuno (come un editore o uno scrittore freelance) per aiutarti a scrivere i tuoi post sul blog, si sommerà ai tuoi costi correnti.

Se hai appena iniziato e sei preoccupato per il tuo budget, non deve costarti più di $ 100.

Ricorda, questo è solo il costo di avvio per il tuo blog.

Una volta che il tuo blog è attivo e funzionante, ti costerà meno di $ 15 al mese per continuare. È come 3 tazze di caffè al mese. Sono sicuro che puoi raccogliere la forza di volontà per arrenderti.

Ora, qualcosa che devi ricordare è che i tuoi costi di gestione del tuo blog aumenteranno con l’aumentare delle dimensioni del pubblico del tuo blog.

Ecco una stima approssimativa da tenere a mente:

  • Fino a 10.000 lettori: ~ $ 15 al mese
  • 10.001 – 25.000 lettori: $ 15 – $ 40 / mese
  • 25.001 – 50.000 lettori: $ 50 – $ 80 / mese

I costi di gestione del tuo blog aumenteranno con le dimensioni del tuo pubblico.

Ma questo aumento dei costi non dovrebbe preoccuparti perché la quantità di denaro che guadagni dal tuo blog aumenterà anche con le dimensioni del tuo pubblico.

Come promesso nell’introduzione, in questa guida insegnerò anche come guadagnare dal tuo blog.

1. SCEGLI IL NOME E IL DOMINIO DEL TUO BLOG

Questa è la parte divertente in cui puoi scegliere quale vuoi che sia il nome del tuo blog e il nome di dominio.

Il nome di dominio del tuo blog è il nome che le persone digitano nel loro browser ( come JohnDoe.com ) per aprire il tuo sito Web / blog.

Questo è un passo importante perché una volta che il tuo blog inizia a guadagnare trazione, può essere davvero difficile cambiare il nome in qualcosa di diverso.

Quindi, è molto importante trovare e scegliere il miglior nome possibile per il tuo blog dall’inizio del tuo viaggio sul blog.

Se stai iniziando un blog personale, puoi scegliere di blog con il tuo nome.

Ma non lo consiglio in quanto limita le opportunità di crescita per il tuo blog.

Cosa intendo con questo?

Se avvii un blog chiamato JohnDoe.com , sarà strano e divertente per te consentire ad altre persone di scrivere per il tuo blog in quanto è il tuo blog personale.

Un altro problema è che non sarai in grado di trasformarlo in un vero business se questo è ciò che speri. Vendere prodotti con un nome di dominio personale sembra un po ‘strano.

Se non riesci a trovare un buon nome per il tuo blog, allora non incolpare te stesso. È difficile anche per i professionisti del blog.

Esistono diversi modi per trovare un buon nome per il tuo blog:

 DI COSA VUOI BLOG?

Ti interessa iniziare un blog di viaggio?
O vuoi insegnare lezioni di chitarra online?
O stai iniziando il tuo primo blog di cucina?

Qualunque argomento tu possa scegliere di scrivere sul blog è un buon contendente per l’inclusione nel nome del tuo blog.

Il modo più semplice per farlo è quello di allegare il tuo nome all’inizio o alla fine dell’argomento del tuo blog. Ecco alcuni esempi:

  • TimTravelsTheWorld.com
  • GuitarLessonsWithJohn.com
  • NomadicMatt.com

L’ultimo è un vero blog di un blogger di viaggi di nome Matt.

 QUAL È IL VANTAGGIO?

Qual è il vantaggio offerto dall’argomento blog?

Leggendo un blog quasi sempre si ottiene qualcosa. Potrebbe trattarsi di informazioni, notizie, conoscenza pratica o intrattenimento.

Qualunque sia il vantaggio offerto dal tuo blog, gioca con alcune combinazioni di parole che includono i vantaggi del blog.

Ecco alcuni esempi:

Tutti e cinque gli esempi sopra riportati sono veri blog.

Se pubblichi un blog sui prodotti, allora ci sono dei vantaggi nel dare recensioni ai tuoi lettori prima che acquistino un prodotto.

Ecco alcuni blog che fanno recensioni:

 QUALI SONO I COMPONENTI DI UN BUON NOME?

Suddividere l’argomento del blog in argomenti secondari e pensare a ciò che costituisce l’argomento nel suo insieme.

Ad esempio, Nat Eliason ha chiamato il suo blog sul tè Cup & Leaf che definisce in modo appropriato di cosa tratta il blog ed è allo stesso tempo un grande marchio.

Se stai iniziando un blog di finanza personale, pensa a quali sono le parole di finanza personale utilizzate di frequente come Bilanci, Budget, Risparmio, ecc.

Prova a creare un elenco di parole associate all’argomento del tuo blog. Quindi, mescola e abbina le parole fino a trovare qualcosa che ti piace.

 NON RIESCI ANCORA A TROVARE UN BUON NOME?

Se non riesci ancora a trovare un buon nome per il tuo blog, ecco alcuni strumenti per la generazione di nomi per aiutarti:

Questi generatori di nomi di dominio ti aiuteranno a fare brainstorming sui nomi dei blog che hanno anche un nome di dominio con lo stesso identico nome disponibile.

 ALCUNI CONSIGLI SU COME SCEGLIERE IL NOME DI DOMINIO PERFETTO PER IL TUO BLOG:

  • Rendi breve e semplice: mantieni il nome di dominio del tuo blog il più breve possibile. Dovrebbe essere facile per le persone ricordare e digitare il proprio browser.
  • Semplifica il ricordo: se il tuo nome è noioso o troppo lungo come il mio, prova a pensare a un nome di blog facile da ricordare e accattivante. Un buon esempio è NomadicMatt.com. È un blog di viaggio gestito da un blogger di nome Matt.
  • Evita nomi fantastici / creativi: non cercare di essere cool con il tuo nome di dominio. Molti di noi non sono abbastanza fortunati da avere un bel nome, ma ciò non significa che dovresti provare a sembrare cool nel tuo nome di dominio. Se il tuo nome di dominio preferito non è disponibile, non provare a sostituire le lettere con i numeri e, peggio ancora, non rilasciare i caratteri. Se JohnDoe.com non è disponibile, non scegliere JohnDoe.com
  • Scegli un nome di dominio .com: la maggior parte delle persone semplicemente non si fida del tuo sito Web se non è un dominio .com. Sebbene siano disponibili molte estensioni di nomi di dominio diverse come .io, .co, .online, ecc., Non portano lo stesso anello di un dominio .com. Ora, la cosa importante da ricordare è che questo non è qualcosa su cui aggrapparsi. Se la versione .com del tuo nome di dominio preferito non è disponibile, sentiti libero di scegliere un’altra estensione di dominio. Ma la tua prima scelta dovrebbe essere un nome di dominio .com.

 REGISTRA IL NOME DI DOMINIO DEL TUO BLOG PRIMA CHE QUALCUN ALTRO LO RUBI

Ora che hai in mente un nome per il tuo blog, è tempo di registrare il tuo nome di dominio prima che lo faccia qualcun altro.

Esistono molti registrar di domini che offrono registrazioni di nomi di dominio a basso costo come GoDaddy e Namecheap.

Ma sai cosa batte a buon mercato? Un nome di dominio gratuito!

Invece di pagare $ 15 all’anno per rinnovare il tuo dominio, dovresti acquistare web hosting da un provider che offre un dominio gratuito come Bluehost.com .

Dai un’occhiata alla mia guida su come iniziare con Bluehost e creare il tuo blog.

Nel prossimo passaggio, imparerai come registrare un nome di dominio gratuitamente quando acquisti un web hosting.

2. TROVA UN PROVIDER DI HOSTING WEB

Ogni sito Web è ospitato su un server Web. Quando si apre un sito Web, il browser si collega al server Web su cui è ospitato e recupera il contenuto della pagina richiesta.

Quando si avvia un blog, è necessario acquistare un servizio di hosting di siti Web da un provider di hosting web. I provider di web hosting ti offrono semplicemente un po ‘di spazio per il tuo sito Web sul loro server con una piccola spesa.

Quando qualcuno tenta di aprire il tuo blog, il suo browser dovrà connettersi con il tuo server web per scaricare i contenuti.

Nella sezione successiva imparerai cosa dovresti cercare in un host web:

 COSA CERCARE IN UN HOST WEB

  • Sicurezza – Secondo Succuri , nel 2017 sono stati violati oltre 34.000 siti Web. E quel numero cresce ogni anno. Se non vuoi che il tuo sito Web venga violato, ospita il tuo sito Web solo con host web affermati che si sono affermati nel settore.
  • Velocità : se il server del tuo sito Web è ospitato su succhia, allora la velocità di caricamento del tuo sito Web ne risentirà. Ricorda, nessuno vuole attendere il caricamento di un sito Web. Ospita il tuo sito Web solo con host web che ottimizzano i loro server per la velocità.
  • Affidabilità : se il server del tuo sito Web si interrompe non appena qualcuno del tuo settore condivide il tuo articolo su Twitter, potresti perdere il tuo momento di crescita. Gli host web affermati monitorano i loro server Web 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e li riparano non appena qualcosa non va.
  • Facilità d’uso – Un buon host web dovrebbe essere facile da usare e dovrebbe semplificare l’installazione e iniziare con WordPress.
  • Supporto – A meno che non ti piaccia parlare con rappresentanti di supporto in outsourcing in India che impiegano un’ora anche solo per capire il tuo problema, vai con un fornitore di web hosting noto per le prestazioni del loro team di supporto.

Ora, so che è molto da considerare quando si considera un provider di web hosting.

Quindi, per aiutarti a evitare la confusione e rimuovere questo blocco stradale nel tuo viaggio verso la celebrità dei blog, ho ristretto l’elenco a un solo host web .

 BLUEHOST.COM

  • Alimentare oltre 2 milioni di siti Web e blog.
  • Ottimo record di uptime (+ 99,99%).
  • Tempi di caricamento medi rapidi.
  • Assistenza clienti buona, utile e rapida.
  • Consigliato da WordPress.org.
  • Il tuo blog viene preinstallato, configurato e pronto all’uso.
  • Il nome di dominio gratuito è incluso.
  • Prezzi mensili economici (e una garanzia di rimborso di 30 giorni).
Consiglio vivamente di utilizzare Bluehost come provider di web hosting del tuo blog . Sono noti nel settore per il loro eccezionale team di supporto. Puoi contattare il team di supporto interno 24 ore su 24, 7 giorni su 7, via e-mail, telefono e chat dal vivo.

Non solo, ma anche i loro servizi sono super affidabili e sono considerati affidabili da alcuni dei blogger più famosi del pianeta. Secondo quanto riferito, Bluehost ospita oltre 2 milioni di siti Web sui propri server.

bluehost homepage

Bluehost è anche l’ host web numero 1 consigliato da WordPress.org . (Oltre il 30% dei siti Web su Internet funziona su WordPress.)

La parte migliore di andare con Bluehost è che i loro piani sono molto convenienti anche per le persone che hanno appena iniziato. I loro piani partono da soli $ 2,95 / mese . Questa è una delle migliori offerte di web hosting che puoi ottenere.

Il motivo principale per cui raccomando di utilizzare Bluehost è che hanno recentemente lanciato un servizio chiamato Blue Flash . È completamente gratuito per tutti i nuovi clienti.

bluehost blue flash
Blue Flash: aiuto esperto gratuito di WordPress e servizio di installazione di WordPress

Una volta che inizi a pagare per un piano di web hosting, il team di Bluehost ti guiderà attraverso l’intero processo di lancio di un blog. Risponderanno a tutte le domande che potresti avere. Offrono anche tutorial e informazioni per i principianti che hanno appena iniziato.

Dopo esserti registrato con Bluehost , puoi utilizzare il servizio Blue Flash gratuito per creare un blog in pochi secondi completamente configurato.

Con il servizio Blue Flash di Bluehost , puoi iniziare a scrivere sul blog in pochi minuti senza alcun know-how tecnico. Tutto quello che devi fare è compilare alcuni campi del modulo e fare clic su alcuni pulsanti per installare e configurare il tuo blog in meno di 5 minuti.

3. SCEGLI UN SOFTWARE DI BLOG (CMS)

Quando inizi il tuo blog, dovrai decidere un software di blog (chiamato anche sistema di gestione dei contenuti – CMS ) per il tuo blog. Un CMS è il luogo in cui gestisci il tuo sito Web e il contenuto visualizzato su di esso.

In poche parole, il CMS che scegli ti aiuterà a scrivere, redigere e pubblicare post sul tuo blog. Un CMS è un po ‘come Microsoft Word ma per pubblicare contenuti su Internet.

Come funzionerà il tuo blog e come apparirà dipenderà dal software CMS che usi per eseguire il tuo blog.

Esistono letteralmente migliaia di piattaforme di software / blog CMS . Alcuni di essi sono completamente gratuiti (come WordPress), altri possono costare letteralmente migliaia di dollari ogni mese.

Sebbene la scelta di un software CMS possa sembrare un compito davvero difficile, in realtà non è così difficile se conosci i pro ei contro delle diverse piattaforme disponibili.

Se hai appena iniziato, ti consiglio di non perdere tempo a confrontare diverse piattaforme di blog. Ce ne sono troppi là fuori e trovare quello perfetto richiederà ore di apprendimento su come funzionano.

blog cms market share 2019

WordPress è il sistema di gestione dei contenuti (CMS) più famoso al mondo. WordPress alimenta il 33,6% di tutti i siti Web sul Web . E se limiti i dati ai siti Web solo utilizzando un CMS, la quota di mercato di WordPress è del 60,6%.

Consiglio di andare con WordPress. E ci sono molte ragioni per questo. Di seguito elencherò i motivi principali per cui è necessario avviare un blog WordPress.

 COS’È WORDPRESS E PERCHÉ È LA MIGLIORE PIATTAFORMA DI BLOG

WordPress è un sistema di gestione dei contenuti progettato per essere utilizzato da chiunque. Per utilizzare WordPress, non è necessario un master in algoritmi informatici.

Con WordPress, puoi avere il tuo blog attivo e funzionante con esso in pochi minuti.

Per eseguire un blog sul tuo nome di dominio, devi avere un CMS installato sul server del tuo sito web. Il CMS ti consente quindi di creare e gestire facilmente i contenuti che desideri pubblicare sul tuo sito web.

Un CMS come WordPress è la condizione preliminare per l’esistenza del tuo blog.

A differenza della maggior parte dei sistemi di gestione dei contenuti sul mercato, WordPress è open-source. Ciò significa che puoi fare quello che vuoi con esso . La maggior parte dei software CMS limita ciò che puoi e non puoi fare.

La parte migliore della scelta di WordPress non è che è completamente gratuito, ma che viene utilizzato da oltre il 30% dei siti Web su Internet, rendendolo uno dei software di blog più popolari su Internet.

WordPress è supportato e sviluppato attivamente da una comunità di programmatori e designer.

Ora che sai cos’è WordPress, ecco alcuni dei motivi per cui dovresti andare con WordPress e perché lo adoro :

REALIZZATO PENSANDO AI PRINCIPIANTI

WordPress è progettato per essere utilizzato da tutti, dai principianti ai programmatori esperti. Ciò significa che è super facile da usare e la gestione non richiede molta conoscenza.

Non solo, ma ci sono anche moltissime informazioni su WordPress.

Se hai una domanda sulla configurazione di WordPress o sulla sua personalizzazione, è probabile che la domanda abbia già ricevuto risposta centinaia di volte su Internet e che la risposta sia solo una ricerca su Google.

SICUREZZA E AFFIDABILITÀ

WordPress è un software open source sviluppato da programmatori di tutto il mondo. Se la comunità rileva una lacuna di sicurezza nel software, viene risolta entro un giorno o due.

Poiché WordPress è la piattaforma di blogging più utilizzata su Internet, le grandi aziende (ad esempio New York Times, BBC America e Sony Music) la usano e alcune di esse donano risorse per aiutare a sviluppare e migliorare il software.

ESTENSIBILITÀ

La community di WordPress ha molti plugin da offrire che possono estendere le funzionalità del tuo sito Web con pochi clic.

Questi plugin possono aiutarti a fare tutto quello che vuoi con il tuo blog WordPress.

Vuoi aggiungere una sezione e-commerce al tuo sito web / blog? Installa il plug-in WooCommerce gratuito e puoi farlo entro un minuto o due.

Hai bisogno di un modulo di contatto sul tuo sito web?Installa il plugin gratuito Contact Form 7 e puoi farlo in un minuto.

Anche se sono già disponibili migliaia di plug-in per WordPress, puoi sempre assumere uno sviluppatore per creare plug-in personalizzati per il tuo sito web.

WordPress è open-source e ti consente di personalizzare le sue funzionalità quanto vuoi.

 PERCHÉ DOVRESTI OSPITARE AUTONOMAMENTE WORDPRESS (EVITARE WORDPRESS.COM)

Dopo aver deciso di utilizzare WordPress come sistema di gestione dei contenuti, devi scegliere tra WordPress.org e WordPress.com .

Entrambi sono creati dalla stessa azienda chiamata Automattic ed entrambi usano lo stesso software WordPress.

La differenza tra i due è che WordPress.org è il sito in cui è possibile scaricare WordPress e installarlo sul proprio server.

WordPress.com, d’altra parte, ti consente di creare e ospitare un blog WordPress sulla piattaforma WordPress.com. Si occupa dell’hosting web e della registrazione del dominio.

Il motivo per cui ti consiglio di ospitare il tuo blog WordPress sul tuo server ( ovvero WordPress o WordPress.org self-hosted) ) è che ti dà il controllo completo sul tuo sito web.

Se si ospita il tuo sito Web con WordPress.com, non ti sarà consentito installare plug-in personalizzati. WordPress.com ti limita solo ai plug-in approvati dalla società.

Ciò significa che se un plug-in di terze parti non è approvato dal team di WordPress.com, non è possibile installarlo e questo include plug-in creati per il proprio sito Web da soli.

wordpress.org vs wordpress.com

WordPress.org:

  • Open source e gratuito – lo possiedi!
  • Possiedi il tuo sito Web e tutti i suoi dati (ovvero il tuo sito NON verrà disattivato perché qualcuno decide che è contro i loro Termini di servizio).
  • Il design del blog è completamente personalizzabile, opzioni di plug-in illimitate e nessun marchio.
  • Hai il controllo totale sui tuoi sforzi di monetizzazione.
  • Potenti funzionalità SEO (così le persone possono trovare il tuo sito su Google).
  • Puoi avviare o aggiungere un negozio e-commerce o un sito di appartenenza.
  • Piccolo costo mensile (circa $ 50 – $ 100 / anno + web hosting).
WordPress.com:

  • Non ti consente di scegliere un nome di dominio personalizzato (cioè sarà qualcosa come yourite.wordpress.com).
  • Il tuo sito può essere eliminato in qualsiasi momento se ritengono che violi i loro Termini di servizio.
  • Ha opzioni di monetizzazione molto limitate (non ti è consentito inserire annunci sul tuo sito).
  • Non ti consente di caricare plugin (per acquisizione e-mail, SEO e altre cose).
  • Ha un supporto temi limitato, quindi sei bloccato con disegni molto semplici.
  • Devi pagare per rimuovere il marchio WordPress.
  • SEO e analisi molto limitati, ovvero non è possibile aggiungere Google Analytics.

La scelta spetta ovviamente a te, ma se vuoi sfruttare appieno il tuo blog, WordPress.org è la strada consigliata da seguire quando avvii un blog .

Inoltre, ottenendo l’hosting di blog economico da Bluehost , puoi essere operativo con WordPress installato e alimentare il tuo sito in pochi minuti utilizzando la loro installazione automatica di WordPress dopo la registrazione.

 PERCHÉ NON DOVRESTI MAI OSPITARE IL TUO BLOG SU PIATTAFORME COME WIX E SQUARESPACE

Ci sono alcune piattaforme là fuori che offrono costruttori di siti Web drag-and-drop come Wix e Squarespace .

Sebbene queste piattaforme siano buone per i principianti, ti limitano in molti modi e ti consiglio vivamente di starne alla larga .

Perché?

Perché quando si ospita il tuo sito Web con software come Wix o Squarespace, si perde il controllo sul sito Web .

Se Wix decide che i contenuti del tuo blog non soddisfano le loro politiche, possono buttarti fuori dalla loro piattaforma ed eliminare il tuo blog senza alcun preavviso. Potrai perdere tutti i dati ei contenuti quando questo accade.

Tutte le piattaforme tra cui Wix, Weebly e Squarespace tolgono il controllo dalla tua mano.

Quando vai con WordPress, d’altra parte, puoi personalizzare il tuo sito Web quanto vuoi e fare quello che vuoi con il software senza alcuna limitazione.

Piattaforme come Squarespace e Wix limitano ciò che puoi fare con il tuo sito Web e quanto puoi estenderlo. Per non parlare, possono eliminare il tuo blog e tutti i suoi contenuti ogni volta che vogliono.

Questo è lo stesso motivo per cui ti consiglio di evitare WordPress.com .

Se tutto ciò sembra troppo complicato o confuso, evita semplicemente di ospitare il tuo sito Web con WordPress.com e vai su Bluehost . I loro piani di web hosting sono dotati di WordPress preinstallato, configurato e pronto all’uso. Dai un’occhiata alla mia guida su come iniziare con Bluehost .

 INTRODUZIONE A WORDPRESS

Vuoi iniziare rapidamente con WordPress ma non sai davvero da dove iniziare?

WP101 è uno dei siti di tutorial video WordPress più popolari al mondo ed è stato ampiamente elogiato come lo standard di riferimento per i tutorial video WordPress

I tutorial WP101 hanno aiutato oltre due milioni di principianti in tutto il mondo a imparare come utilizzare WordPress per creare e gestire il proprio sito Web.

Ecco un paio di tutorial video per aiutarti a iniziare con WordPress:

WP101 fornisce tutorial video più recenti per imparare e rimanere aggiornati con WordPress per tutta la vita con una singola commissione di acquisto una tantum. Scopri WP101 per tutti gli ultimi tutorial video di WordPress.

4. HOW TO START A BLOG (SET UP YOUR BLOG WITH BLUEHOST)

Per avere il tuo blog installato e pronto all’uso, avrai solo bisogno di due cose :

  • Nome dominio – L’indirizzo web del tuo blog (il mio è www.launchablog.com).
  • Web hosting : un server per archiviare i file del tuo blog e tenerlo online per consentire agli altri di navigare e leggere in qualsiasi momento.
E come ti mostrerò qui di seguito con pochi clic, puoi acquistare e configurare entrambe queste cose in modo semplice come 1-2-3.

Innanzitutto, è tempo di registrare un nome di dominio per il tuo blog, selezionare la piattaforma di blog e l’hosting che utilizzerai e per rendere il tuo blog online online.

La combinazione di nome di dominio e hosting che consiglio a tutti i blogger che conosco è un blog ospitato da Bluehost . Sono super semplici da iniziare e c’è una garanzia di rimborso nel caso in cui le cose non vadano come previsto.

bluehost homepage

➡️ Fai clic qui per andare su Bluehost.com e fare clic sul pulsante verde “Inizia ora” .

piani di hosting

Successivamente si sceglie un piano di hosting facendo clic su un pulsante verde “Seleziona” . Il piano di base è buono per cominciare e puoi sempre aggiornare in seguito.

inserisci il nome di dominio

Ora è il momento di ottenere il tuo nome di dominio .

Registra un nome di dominio (gratuito per il primo anno con Bluehost) o usa il tuo nome di dominio che hai registrato da qualche altra parte. Se in passato hai registrato un nome di dominio che desideri utilizzare per questo nuovo blog, inseriscilo nella sezione “Ho un nome di dominio”casella .

Non preoccuparti, farlo non rovinerà se è attualmente utilizzato altrove. Inserirlo qui è solo per consentire a Bluehost di identificare il tuo account.

Se non sei ancora sicuro di un dominio? Basta fare clic su “Scegli più tardi!” link nella parte inferiore della pagina (potrebbe essere necessario un minuto prima che questo link appaia) oppure passa il mouse sul pulsante Indietro del browser per attivare un popup.

iscrizione bluehost

Now it’s time to sign up for your hosting account. Choose an account plan based on how far in advance you want to pay. Bluehost bills 1, 2, 3 or 5 years upfront.

Non offrono un’opzione di pagamento mensile (host che fanno pagare molto di più). Come puoi vedere, risulta essere un importo mensile molto ragionevole. Non male per il tuo blog o sito Web, giusto? È molto.

Ignora tutti gli extra / componenti aggiuntivi (a meno che tu non voglia ottenerli).

Il totale è l’importo che pagherai oggi. Non dovrai pagare di nuovo per 12, 24, 36 o 60 mesi, a seconda del pacchetto che hai scelto. Ricorda, c’è anche una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Inserisci i tuoi dati di fatturazione, seleziona se desideri pagare con una carta di credito o PayPal e conferma che accetti la stampa fine e fai clic su Invia.

conferma dell'ordine

Ora verrai indirizzato alla pagina di conferma dell’ordine . Una volta completato l’acquisto, ti verrà chiesto di impostare una password per il tuo account di hosting Bluehost.

crea password

Basta fare clic su “Crea la tua password” . Ti verrà anche inviata un’e-mail con la conferma dell’ordine, nonché le informazioni di accesso.

Questa è la password del tuo account Bluehost, non del tuo blog WordPress (otterrai queste informazioni di accesso in un passaggio successivo).

installazione automatica di wordpress per bluehost

Il prossimo Bluehost installerà WordPress e creerà il tuo blog

Bluehost creerà il tuo blog in base alle tue risposte (ricorda che puoi sempre apportare modifiche in seguito, cioè non ci sono risposte giuste / sbagliate qui).

installazione di wordpress

Bluehost installerà i plug-in di WordPress consigliati (ricorda che puoi sempre apportare modifiche in seguito, cioè non ci sono risposte giuste / sbagliate qui).

Installa un tema o scegli di farlo in un secondo momento . Bluehost ti dà la possibilità di scegliere subito un tema WordPress gratuito. Ti consiglio di fare clic su “Salta questo passaggio” nella parte inferiore dello schermo. Perché?

Perché molti temi gratuiti non vengono tenuti aggiornati. Temi obsoleti compromettono la sicurezza del tuo blog che gli hacker possono sfruttare. Non vale la pena rischiare.

Il tema preinstallato andrà bene per ora. Ti consiglio di passare a un tema StudioPress in seguito, una volta che avrai tutte le impostazioni e familiarità con WordPress.

dashboard di hosting bluehost

Ora WordPress è installato e pronto all’uso e verrai indirizzato alla dashboard dell’hosting Bluehost .

Questo è il portale di hosting del tuo blog dove puoi accedere al tuo sito WordPress (link diretto al sito e alla sua dashboard). Puoi anche accedere al marketplace di Bluehost (componenti aggiuntivi e servizi professionali), e-mail e ufficio (e-mail premium e strumenti di produttività), domini (gestore nome dominio) e impostazioni avanzate (cPanel).

dashboard di wordpress

Accedi al tuo pannello di controllo WordPress Bluehost . Nella parte superiore della schermata successiva, vedrai una notifica che indica che il tuo sito si trova su un dominio temporaneo per l’avvio.

Questo è normale, quindi non allarmarti se il dominio (o URL) nella barra degli indirizzi del tuo browser sembra inizialmente divertente o non corrisponde al dominio che hai inserito sopra.

Se all’inizio hai registrato un nome di dominio gratuito, in genere sono necessarie da 2 a 24 ore affinché venga completamente registrato. Quando è pronto, Bluehost lo commuta automaticamente.

Se hai utilizzato un dominio esistente o hai scelto di scegliere un dominio in un secondo momento, puoi configurarlo quando sei pronto. (Se non sei sicuro su come farlo, contatta l’assistenza Bluehost o vai qui dove ti guiderò attraverso i semplici passaggi.)

Ecco fatto, l’hai fatto. Concediti una pacca sulla spalla perché ora hai registrato un nome di dominio, hai l’hosting del blog e hai installato il tuo blog WordPress, configurato e pronto all’uso!

Se non l’hai già fatto, vai a prendere il tuo nome di dominio e l’hosting del blog da Bluehost , quindi torna indietro e passiamo ai passaggi successivi.

5. SCEGLI UN TEMA WORDPRESS E PERSONALIZZA IL TUO BLOG

Una volta che hai in mente un argomento del blog, devi scegliere un design del blog che sembrerà bello sul tuo sito Web e corrisponda alla tua nicchia.

Poiché ci sono migliaia di temi e sviluppatori di temi là fuori, ho deciso di fare un elenco di cose che devi cercare in un tema:

 COME SCEGLIERE IL MIGLIOR TEMA PER IL TUO BLOG

Ecco alcune cose che devi cercare quando scegli un tema per il tuo blog:

DESIGN ACCATTIVANTE E PROFESSIONALE CHE COMPLETA L’ARGOMENTO DEL TUO BLOG

Questa è la parte più importante della scelta di un tema per il tuo blog.

temi di studiopress

Se il design del tuo blog sembra strano o non corrisponde all’argomento del tuo blog, le persone avranno difficoltà a fidarsi di te o addirittura a prenderti sul serio.

Quando si sceglie un tema, cercarne uno che offra un design minimale con elementi poco o per nulla fastidiosi. Non vuoi che il tuo blog sia ingombro di mille elementi diversi.

Scegliere un tema con un design blog semplice e minimale è l’opzione migliore . Metterà i contenuti del tuo blog al centro del palco e non distrarrà i tuoi lettori mentre leggono.

OTTIMIZZATO PER LA VELOCITÀ

La maggior parte dei temi include decine di funzioni che non ti serviranno mai. Queste funzionalità influiscono sulla velocità del tuo blog. Se vuoi che il tuo blog sia veloce, scegli solo temi ottimizzati per la velocità .

tema wordpress a caricamento rapido

Questo esclude la maggior parte dei temi disponibili per WordPress poiché la maggior parte degli sviluppatori di temi non segue le migliori pratiche per la progettazione di temi. Anche molti dei temi che dicono che sono ottimizzati per la velocità rallenteranno il tuo sito nella realtà.

Quindi, si consiglia vivamente di andare con uno sviluppatore di temi di fiducia .

DESIGN REATTIVO

La maggior parte dei temi sul mercato non è ottimizzata per i dispositivi mobili. Stanno bene sui desktop ma si rompono sui dispositivi mobili e tablet. Se non lo sai già, la maggior parte delle persone che visiteranno il tuo sito Web lo visiteranno utilizzando un telefono cellulare.

tema wordpress mobile reattivo

Oltre il 70% dei tuoi visitatori saranno visitatori mobili, quindi ha perfettamente senso cercare un tema che offra un design reattivo .

Come suggerisce il nome, il design reattivo risponde in modo diverso ai diversi dispositivi e si adatta facilmente a tutte le dimensioni dello schermo rendendo il tuo sito Web perfetto su tutti i dispositivi.

Cercare un tema che offra un design professionale, che risponda ai dispositivi mobili e che sia ottimizzato per la velocità suona come un compito impossibile.

Per semplificarti, ti consiglio di acquistare temi solo da uno di questi provider :

  • StudioPress – StudioPress offre alcuni dei migliori temi sul mercato. Il loro framework per temi Genesis è utilizzato da alcuni dei blogger più popolari su Internet e offre personalizzazioni al di là di ciò che è possibile con i temi di altri sviluppatori sul mercato. I loro temi sono perfetti per i blogger.
    Questo blog è basato su un tema StudioPress (chiamato Maker Pro). Ecco perché consiglio i temi di StudioPress.
  • ThemeForest – ThemeForest is a little different than StudioPress. Unlike StudioPress, ThemeForest is a marketplace for WordPress themes. On ThemeForest, you can choose from thousands of different themes developed by thousands of individual theme developers. Although ThemeForest is a marketplace, it doesn’t mean they skim on the quality. ThemeForest rigorously checks every theme before offering it on their marketplace.

Il motivo per cui raccomando questi due è perché hanno standard molto elevati per tutti i loro temi.

Quando acquisti un tema da uno di questi provider, in particolare StudioPress , puoi essere certo che stai ricevendo il miglior tema possibile per il tuo blog.

Consiglio di seguire un tema che integri l’argomento del tuo blog . Anche se non riesci a trovare il tema perfetto per l’argomento del tuo blog, almeno scegli qualcosa che non sembrerà troppo strano per l’argomento del tuo blog.

 CONSIGLIO I TEMI DI STUDIOPRESS

Sono un grande fan di StudioPress , perché i loro temi sono basati su Genesis Framework, che rende il tuo sito più veloce, più sicuro e più SEO-friendly.

Dal 2010, StudioPress offre temi di livello mondiale che eccellono sia nel design che nell’infrastruttura e i loro temi alimentano oltre 500.000 siti Web e blog su Internet.

Oltre al capo del sito StudioPress e visualizza le decine di temi Genesis per trovare uno che funziona bene per le vostre specifiche esigenze.

temi di studiopress

Ti consiglio di scegliere uno dei temi più recenti perché sfruttano tutte le nuove funzionalità di WordPress e hanno maggiori probabilità di avere disponibile il programma di installazione demo con un clic (più su quello qui sotto).

Qui ti sto mostrando come usare il tema Revolution Pro , è uno dei temi Genesis rilasciati più di recente (e penso che sia anche uno dei loro temi più belli).

INSTALLA IL TUO TEMA

Dopo aver scelto un tema e averlo acquistato da StudioPress, dovresti avere due file zip: uno per il framework del tema Genesis e uno per il tema del tuo bambino (ad esempio Revolution Pro).

installare un tema

Nel tuo sito Web WordPress, vai su Aspetto> Temi e fai clic sul pulsante “Aggiungi nuovo” nella parte superiore:

caricamento del tema

Quindi fare clic sul pulsante “Carica” ​​e caricare il file zip Genesis. Fai lo stesso con il file zip del tema figlio. Dopo aver caricato il tema figlio, fai clic su “Attiva”.

Quindi, prima installa e attiva Genesis Framework, quindi installa e attiva il tema figlio. Ecco i passaggi esatti:

Passaggio 1: installare Genesis Framework

  • Inserisci la tua dashboard di WordPress
  • Passa a Aspetto -> Temi
  • Fai clic sul pulsante Aggiungi nuovo nella parte superiore dello schermo
  • Fai clic sul pulsante Carica tema nella parte superiore dello schermo
  • Fai clic sul pulsante Scegli file
  • Seleziona il file zip Genesis dal tuo computer locale
  • Fai clic sul pulsante Installa ora
  • Quindi fare clic su Attiva
Passaggio 2: installare il tema figlio Genesis

  • Inserisci la tua dashboard di WordPress
  • Passa a Aspetto -> Temi
  • Fai clic sul pulsante Aggiungi nuovo nella parte superiore dello schermo
  • Fai clic sul pulsante Carica tema nella parte superiore dello schermo
  • Fai clic sul pulsante Scegli file
  • Seleziona il file zip del tema figlio dal tuo computer locale
  • Fai clic sul pulsante Installa ora
  • Quindi fare clic su Attiva

PROGRAMMA DI INSTALLAZIONE DEMO CON UN CLIC

Se hai acquistato uno dei temi più recenti, ora dovresti vedere la schermata qui sotto. Questa è l’installazione demo con un clic. Installerà automaticamente tutti i plugin utilizzati sul sito demo e aggiornerà il contenuto in modo che corrisponda esattamente alla demo.

programma di installazione demo con un clic

Se hai usato WordPress prima di allora sai che possono volerci anni per impostare un tema, ma con la funzionalità di installazione demo di StudioPress con un clic l’ installazione di un nuovo tema riduce il tempo di caricamento di contenuti demo e plugin dipendenti da ore, giorni o settimane a minuti.

Questi temi di StudioPress sono confermati con lo strumento di installazione demo con un clic:

  • Revolution Pro
  • Monochrome Pro
  • Corporate Pro
  • Ciao Pro

Questo è tutto! Ora dovresti avere un blog WordPress perfettamente funzionante che corrisponda al sito demo, ora puoi iniziare a personalizzare il contenuto del tuo blog.

Ovviamente non devi scegliere un tema di StudioPress . Qualsiasi tema di WordPress funzionerà. Il motivo per cui amo StudioPress è perché i loro temi sono sicuri, caricamento rapido e SEO friendly. Inoltre, il programma di installazione demo di StudioPress con un clic renderà la tua vita molto più semplice poiché installerà automaticamente tutti i plug-in utilizzati nel sito demo e aggiornerà il contenuto in modo che corrisponda alla demo del tema.

6. PLUGIN INDISPENSABILI PER IL TUO BLOG WORDPRESS

Sebbene WordPress offra molte funzionalità, manca di alcune funzionalità importanti. Queste funzionalità possono essere aggiunte tramite plugin. WordPress non ha queste funzionalità per mantenerlo leggero.

L’installazione di un plug-in di WordPress non potrebbe essere molto più semplice:

  1. Nel menu a sinistra della dashboard di WordPress
  2. Vai a Plugin -> Aggiungi nuovo
  3. Cerca il plug-in che desideri installare
  4. Installa e attiva il plugin

installa un plugin per wordpress

Ecco alcuni plugin essenziali che ti consiglio di installare sul tuo blog WordPress:

 MODULO DI CONTATTO 7

modulo di contatto 7

Alcuni dei tuoi lettori vorranno contattarti dopo aver letto il tuo blog e per farlo avranno bisogno di un modulo di contatto. È qui che entra in contatto il Modulo di contatto 7 .

È un plug-in gratuito che ti aiuta a creare facilmente una pagina di contatto senza toccare una riga di codice. Avrai bisogno di questo plugin installato sul tuo blog per la prossima sezione.

 YOAST SEO

sei seo

Se vuoi che Google mostri il tuo blog nei risultati di ricerca, dovrai ottimizzarlo per il SEO. Yoast SEO ti offre gli strumenti di cui hai bisogno per colpire il bersaglio con l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO).

Se vuoi essere in grado di controllare l’aspetto del tuo sito Web su Google, hai bisogno di questo plugin SEO.

 SASSY SOCIAL SHARE

Sassy Social Share

La condivisione social consente ai visitatori del tuo blog di condividere i tuoi contenuti sui loro social network. Vuoi incoraggiare le persone a condividere i tuoi contenuti con i loro follower rendendoli il più semplice possibile.

Sassy Social Share è un plug-in WordPress per social media facile da usare e leggero, ricco di opzioni. Viene fornito con il supporto per tutti i principali siti Web di social media e puoi aggiungere pulsanti nei contenuti dei post e un menu social mobile appiccicoso.

 BUDDY DI BACKUP

amico di backup

Se succede qualcosa al tuo blog, potresti perdere tutti i tuoi contenuti. Se il tuo sito Web viene violato o se rompi qualcosa, potresti perdere tutta la configurazione e tutto il tuo duro lavoro. Questo è dove Backup Buddy viene in soccorso.

Crea backup regolari del tuo sito WordPress che puoi ripristinare ogni volta che vuoi con un solo clic. Hai rotto qualcosa? Fai clic su un pulsante e torni a una versione precedente del tuo sito Web.

Backup Buddy è utile anche quando si sposta il sito Web da un host Web a un altro. Ti consente di migrare facilmente il tuo sito da un server all’altro senza interrompere nulla con pochi clic.

 AKISMET

UR l'importo massimo

Una volta che il tuo blog inizia a guadagnare terreno, inizierai a ricevere molto spam nei commenti del tuo blog. Gli hacker e gli spammer lasceranno commenti sul tuo blog per ottenere un link al loro sito web.

Akismet controlla i tuoi commenti alla ricerca di spam e ti fa risparmiare ore ogni mese eliminando tutto lo spam.

 WP CACHE PIÙ VELOCE

cache più veloce del wp

WP Cache più veloce è un plug-in gratuito per WordPress che aiuta ad aumentare la velocità di caricamento del tuo sito web. Può ridurre della metà il tempo di caricamento del tuo sito Web se implementato correttamente.

Se vuoi che il tuo sito web si carichi rapidamente e non sai molto sulla progettazione del sito Web, l’installazione di questo plug-in è la soluzione migliore per migliorare la velocità del tuo sito Web.

È molto facile da usare e configurare. Una volta impostato, non devi mai guardarlo indietro.

 WP SMUSH

wp smush

Se le immagini che carichi sul tuo blog non sono ottimizzate per il Web, rallenteranno il tuo sito web. Sebbene sia possibile comprimere le immagini singolarmente e ottimizzarle per il Web, si risparmieranno decine di ore ogni mese se si automatizza semplicemente l’intero processo di ottimizzazione delle immagini.

Qui è dove WP Smush viene in soccorso. Comprime e ottimizza tutte le immagini che carichi mentre le carichi. Darà un notevole impulso al tuo sito se il tuo sito web contiene molte immagini. Questo plugin è particolarmente consigliato se il tuo blog è pieno di immagini come un Blog di viaggio.

 GOOGLE ANALYTICS DI MONSTERINSIGHTS

approfondimenti sui mostri di Google Analytics

Quando gestisci un blog, devi sapere quante persone lo visitano. Google Analytics è come lo fai. È uno strumento gratuito di Google che puoi installare sul tuo sito Web posizionando un piccolo frammento di codice JavaScript.

Ti consente di analizzare il tuo traffico e migliorare le conversioni del tuo sito web. Sia che tu voglia aumentare le entrate del tuo sito Web o semplicemente sapere quante persone leggono il tuo ultimo articolo, hai bisogno di Google Analytics.

Ora, Google Analytics è uno strumento avanzato e può essere davvero difficile da imparare se hai appena iniziato.

È qui che entra in gioco il plug- in di MonsterInsights . È semplicissimo comprendere i dati forniti da Google Analytics direttamente dalla dashboard di WordPress.

7. CREA LE PAGINE INDISPENSABILI DEL TUO BLOG

Quando crei un blog non avrai bisogno di una pagina “blog”. Ma ci sono alcune pagine che devi solo creare sul tuo blog .

deve avere pagine sul tuo blog

Alcuni per motivi legali e altri per rendere il tuo blog più amichevole e simpatico.

 INFORMAZIONI SULLA PAGINA

La tua pagina di informazioni su dove andranno i tuoi lettori se apprezzano i tuoi contenuti. Se a qualcuno piace il tuo blog, vorranno saperne di più su di te. Il primo posto che controlleranno è la tua pagina di informazioni ( qui è la mia ).

Una pagina di informazioni ti dà la possibilità di creare una vera connessione con i tuoi lettori facendoli entrare nella tua vita reale.

Cosa ti serve nella tua pagina di informazioni:

LA TUA STORIA PRECEDENTE (PERCHÉ HAI INIZIATO IL TUO BLOG)

Noi umani amiamo le storie. Se vuoi sviluppare un legame con i tuoi lettori, devi raccontare storie.

La prima cosa di cui hai bisogno è la tua storia passata . La storia del perché hai iniziato il tuo blog. Non deve essere buono come Citizen Kane.

Sii aperto e onesto sul perché hai iniziato il blog .

Se sei stufo della mancanza di buone informazioni sulla finanza personale, allora scrivi perché pensi che sia così.

Se scrivi di auto-aiuto e odi tutto ciò che riguarda l’auto-aiuto come Mark Manson , allora scrivi perché pensi che lo pensi.

Fai un respiro profondo e inizia a scrivere perché hai iniziato il tuo blog.

DI COSA SCRIVI SUL TUO BLOG

Se vuoi che i tuoi lettori continuino a tornare, allora devi dire loro cosa dovrebbero aspettarsi di vedere sul tuo blog. Questo dirà alle persone se il tuo blog è o meno adatto a loro.

Ecco alcuni esempi:

  • Suggerimenti e trucchi di dimensioni ridotte su Topic X.
  • Opere d’opinione ben studiate sull’argomento X.
  • Interviste con persone importanti nel settore dell’argomento X.
  • Recensioni oneste di prodotti nel settore Topic X.

Quello di cui scrivi dipende totalmente da te. Se non vuoi seguire ciò che fanno gli altri nel tuo settore, non devi farlo.

Menzionare quali argomenti scrivi nella pagina delle informazioni sul tuo blog è molto importante se vuoi creare un pubblico fedele.

PERCHÉ LE PERSONE DOVREBBERO LEGGERE IL TUO BLOG

Cosa porti al tavolo che manca ad altri nel tuo settore?

Questo non deve essere super unico. Deve solo essere qualcosa che non molti altri nel tuo settore hanno da offrire.

Ad esempio, se sei una mamma blogger che parla di freelance mentre ti prendi cura dei bambini, dovresti menzionarlo nella tua pagina di informazioni.

Hai qualche tipo di esperienza nel tuo argomento che altri potrebbero non avere? Se è così, allora parlane.

Ciò include titoli universitari sull’argomento, certificazioni, collaborazioni con persone importanti del settore, premi, ecc.

Se hai un dottorato di ricerca. negli algoritmi informatici e scrivi un blog sulla programmazione, ora potrebbe essere il momento perfetto per parlare della tua educazione.

L’obiettivo è distinguerti dalla maggior parte

PERCHÉ LE PERSONE DOVREBBERO FIDARSI DI TE? (OPZIONALE)

Se sei stato inserito in altri blog del tuo settore o sei stato intervistato in precedenza, questo è il momento di parlarne.

Sei stato descritto su siti nel tuo settore?
Hai parlato a una conferenza nel tuo settore?
Sei stato menzionato in un libro relativo al tuo settore?
Hai scritto un libro?
Sei amico di qualcuno dei grandi attori del tuo settore?

Anche se pensi che non valga la pena menzionarlo, dovresti menzionare il maggior numero possibile di risultati come questi. Sarà impostare fino come un esperto e la gente vi affiderà più a causa di esso.

QUALI SONO I TUOI PIANI PER IL BLOG (OPZIONALE)

Quali sono i tuoi piani futuri per il tuo blog?

Annotali anche se sembrano un po ‘inverosimili.

Non sto parlando di obiettivi assurdamente impossibili come “avviare una colonia di giardinaggio su Marte”.

Sto parlando di obiettivi che potrebbero giovare ai tuoi lettori in futuro.

Vuoi iniziare una conferenza sul tuo argomento?
Vuoi scrivere un libro sul tuo argomento?
Vuoi avviare una società di formazione per il tuo argomento?
Vuoi creare una community Meetup annuale per il tuo argomento?

Menziona tutto in questa pagina. Non solo dirà al tuo pubblico che sei serio con il tuo blog, ma ti metterà anche un po ‘in buona salute a fare queste cose in futuro.

INSERISCI I TUOI PROFILI SUI SOCIAL MEDIA

Le persone che visitano la pagina dei tuoi blog vogliono connettersi con te e conoscerti meglio.

Cosa c’è di meglio che connettersi con te sui social media?

Alla fine della tua pagina di informazioni è il luogo perfetto per eliminare i link ai tuoi profili sui social media.

 PAGINA DEI SERVIZI (OPZIONALE)

Se offri una sorta di servizio correlato all’argomento del tuo blog, ha senso creare una pagina che descriva in dettaglio i servizi che offri.

Se sei un pianificatore finanziario certificato e il tuo blog tratta di finanza personale, può aiutarti a ottenere centinaia di nuovi clienti per il tuo business freelance.

Una volta che il tuo blog inizia a guadagnare terreno, inizierai a ricevere molte offerte per i tuoi servizi.

Non tutte le persone che leggono il tuo blog vorranno lavorare con te o hanno bisogno del tuo aiuto, ma 1 persona su 10 che visita il tuo blog potrebbe voler lavorare con te.

Se vuoi far crescere la tua attività, hai bisogno di una pagina di servizi.

Ora, non è necessario chiamarlo pagina dei servizi. Puoi chiamarlo “Assumimi” o “Lavora con me” o qualsiasi altra cosa che indichi alle persone che offri una sorta di servizio.

Cosa ti serve sulla tua pagina dei servizi:

QUALI SERVIZI OFFRI

Duh!

Sembra ovvio ma così tante persone dimenticano di menzionare in dettaglio i servizi che offrono come liberi professionisti o consulenti.

Se offri la gestione dei social media come servizio, non limitarti a menzionarlo; scrivi esattamente ciò che offri come parte di questo servizio.

Crei grafica personalizzata per piattaforme di social media?

Indica tutto ciò che fornisci come parte del tuo servizio.

TESTIMONIANZE DEI CLIENTI

Se hai testimonianze di clienti del tuo lavoro precedente, assicurati di rilasciare quelle testimonianze su questa pagina.

Ti aiuterà a creare fiducia con i tuoi potenziali clienti e ti farà sembrare più credibile.

LAVORO PRECEDENTE (PORTFOLIO)

Se sei un graphic designer o un web designer, è qui che dovresti visualizzare i tuoi lavori precedenti.

Le persone che visitano la tua pagina dei servizi hanno probabilmente bisogno dei tuoi servizi. Una vetrina per il tuo lavoro precedente mostra loro che puoi davvero fare il lavoro.

CASI STUDIO

Se il tuo lavoro richiede consulenza (SEO, Facebook Ads, Architecture), allora potresti voler mostrare alcuni case study in questa pagina.

Ogni caso di studio dovrebbe includere il tuo processo di come lavori con un cliente e quali sfide il cliente stava affrontando e come hai aiutato a risolverli.

QUANTO ADDEBITI (OPZIONALE)

Se dici quanto addebiti per i tuoi servizi, ti aiuterà a filtrare eventuali potenziali clienti che non possono permettersi.

Ma farlo causerà problemi quando si aumentano le tariffe. Se addebiti una tariffa oraria fissa o fissa prodotta, allora menzionala nella pagina dei servizi.

Se vuoi essere in grado di aumentare il prezzo con ogni nuovo cliente, allora non menzionare quanto addebiti.

I PROSSIMI PASSI

Come inizi a lavorare con i tuoi clienti?

Vuoi che ti inviino un pagamento in anticipo prima ancora di iniziare a parlare?

Raccomando di inserire un modulo di contatto nella parte inferiore della pagina dei servizi. Questo assicura che i tuoi clienti comprendano facilmente quale sarà il prossimo passo per lavorare con te (cioè contattarti).

Se hai bisogno di dettagli dal cliente, puoi richiederli nel modulo. Modulo di contatto 7, il plug-in che ti ho chiesto di installare, ti consente di farlo.

 PAGINA DI CONTATTO

Questo è ovvio. Hai bisogno di un modo per le persone di contattarti.

La migliore pratica è quella di creare un modulo di contatto nella pagina dei contatti utilizzando un plug-in come Contact Form 7

L’uso di un modulo di contatto invece di rivelare il tuo indirizzo e-mail nasconde il tuo vero indirizzo e-mail da spammer e hacker.

Assicurati di menzionare la frequenza con cui controlli la tua e-mail e quando dovrebbero aspettarsi una risposta.

 LA TUA PAGINA SULLA PRIVACY E ALTRE PAGINE LEGALI

WordPress viene fornito con una semplice procedura guidata Informativa sulla privacy a cui puoi accedere da Impostazioni> Privacy:

Fai clic sul pulsante Crea pagina in basso per creare la pagina della tua politica sulla privacy:

privacy page

WordPress ora ti guiderà attraverso ciò che dovresti scrivere su quella pagina. È una specie di generatore di norme sulla privacy che richiede un po ‘di input da parte tua.

Se hai bisogno di aiuto e ispirazione, ci sono un sacco di plugin gratuiti che generano automaticamente le pagine delle politiche

Ora, questo non è un consiglio legale e l’utilizzo di uno strumento di generazione di politiche sulla privacy come quello offerto da WordPress non è la migliore pratica. Ma se hai appena iniziato, non importa davvero.

Una volta che la tua attività inizia a guadagnare terreno e inizi a guadagnare, potresti voler investire nell’assunzione di un avvocato per disegnare le tue pagine sulla privacy e sui termini di servizio.

8. TROVA LA TUA NICCHIA DI BLOG (DECIDI DI COSA FARAI BLOG)

Se vuoi che il tuo blog abbia successo, devi decidere un argomento del blog e attenersi ad esso.

Non è che non vedrai alcun successo se blog su qualcosa e tutto sotto il sole ma se vuoi costruire un pubblico e rendere il blog un’opzione di carriera nella tua vita, devi scegliere un argomento singolare su cui blog .

come trovare la tua nicchia di blog

I blog su più argomenti appartengono al passato. 10 anni fa, forse, avresti potuto andartene senza scegliere un argomento di blog. Ma oggi non è così.

Ti ricordi di About.com?

Fino a 5 anni fa, ogni volta che cercavi qualcosa su Google, venivano visualizzate 5 volte su 10 una pagina su About.com. Ma non è più il caso.

Quel sito non si trova da nessuna parte. Hanno scritto contenuti su qualsiasi cosa

Ci sono alcuni blog famosi anche se parlano di più di un argomento, ma sono rari e il loro successo dipendeva più dalla fortuna che dal duro lavoro.

Se vuoi garantire il successo del tuo blog, devi scegliere un argomento e attenerci ad esso.

Ecco alcuni esempi di blog follemente vincenti che si attaccano a un argomento:

  • IWillTeachYouToBeRich.com – Il blog di Ramit Sethi sulla finanza personale è uno dei blog di finanza personale più popolari su Internet. La ragione del grande successo del suo blog è che Ramit si è bloccato su un singolo argomento sin dall’inizio.
  • NomadicMatt.com – Un blog di viaggio iniziato da un ragazzo di nome Matt Kepnes . Il motivo per cui questo blog è uno dei migliori blog è che si è bloccato con Travel Blogging sin dall’inizio.
  • Everywhereist.com – Un altro famoso blog di viaggio di Geraldine DeRuiter . Il suo blog ha successo perché è bloccata con un argomento, il viaggio.
Quando scrivi a tutti, non scrivi a nessuno. Per creare un pubblico per il tuo blog, devi scrivere a un pubblico di nicchia con cui puoi stabilire una connessione.

Se non scegli una nicchia, sarà difficile per te costruire un pubblico e ancor più difficile guadagnare denaro dal tuo blog.

Ecco tre semplici esercizi per aiutarti a definire i tuoi obiettivi e trovare una nicchia per il tuo blog:

 ESERCIZIO RAPIDO N. 1: ANNOTA I TUOI OBIETTIVI

Perché vuoi iniziare un blog?

È importante stabilire obiettivi per te e il tuo blog prima di iniziare a pubblicare post. In questo modo, ti riterrai responsabile e sarai in grado di ottenere progressi.

Ma per essere in grado di definire quali sono i tuoi obiettivi, devi innanzitutto conoscere i motivi per cui stai iniziando un blog.

Diventare un esperto del settore?
È per promuovere te stesso o i tuoi prodotti / servizi?
È per connettersi con persone che condividono la tua passione e interessi?
.. È per cambiare il mondo?

Dovresti scrivere:

  • Quante persone nuove raggiungeranno il tuo blog?
  • Con che frequenza pubblicherai post?
  • Quanti soldi farai dal tuo blog?
  • Quanto traffico attirerà il tuo blog?

Qualunque siano i tuoi obiettivi, devi assicurarti che siano SMART

S – Specifico.
M – Misurabile.
A – Raggiungibile.
R – Rilevante.
T – Basato sul tempo.

Ad esempio: il
mio obiettivo è pubblicare 3 nuovi post a settimana.
Il mio obiettivo è ottenere 100 visite giornaliere entro la fine di quest’anno.
Il mio obiettivo è guadagnare $ 100 al mese.

Vai avanti e scrivi i tuoi obiettivi di blog. Sii realistico ma ambizioso, poiché puoi cambiare e adattare i tuoi obiettivi in ​​seguito.

 ESERCIZIO RAPIDO N. 2: ANNOTA I TUOI INTERESSI

Fai un elenco di tutti i tuoi hobby e le cose che ti interessano.

Includi tutto ciò che fai come hobby e tutto ciò che vuoi imparare un giorno.

Se vuoi migliorare la cucina un giorno, aggiungilo al tuo elenco.

Se sei bravo a gestire le tue finanze, aggiungi le finanze personali al tuo elenco.

Se le persone ti complimentano per il tuo stile di vestizione, aggiungi moda al tuo elenco.

Il punto di questo esercizio è scrivere quante più idee possibili e quindi sceglierne una dall’elenco .

Scrivi gli argomenti anche se pensi che nessuno sarà interessato a loro.

Se fai qualcosa per hobby, è probabile che ci siano anche molte persone a cui piace.

 ESERCIZIO RAPIDO N. 3: DAI UN’OCCHIATA A ALLTOP.COM

AllTop.com è una raccolta di uno dei siti Web più popolari su Internet:

Il loro elenco include molti siti Web diversi in molte categorie diverse.

Se non hai in mente una buona nicchia o hai bisogno di idee per il tuo elenco di nicchie, dai un’occhiata alla prima pagina di AllTop.com o passa attraverso le categorie in alto per trovare nicchie che potrebbero interessarti.

Alltop

Sentiti libero di aprire uno qualsiasi dei link di categoria che ti attirano e di consultare l’elenco dei blog della categoria per ottenere idee di nicchia.

Ora che hai un elenco di argomenti del blog che ti interessano, è tempo di rispondere ad alcune domande difficili per trovare la nicchia migliore per te.

Consiglio di fare un elenco di molte nicchie diverse e poi passare attraverso le domande seguenti per trovare la nicchia perfetta:

 TI INTERESSA L’ARGOMENTO DI CUI STAI BLOGGANDO?

Se non ti interessa l’argomento, ti arrenderai non appena inizierà a diventare duro.

L’argomento non deve essere la tua passione. Può essere qualcosa che ti piace come hobby o addirittura qualcosa di cui vuoi saperne di più.

È meglio scrivere su un argomento che ti interessa un po ‘di un argomento che non ti interessa affatto anche se pensi che pagherà di più.

Molte persone rinunciano nel primo mese di inizio del loro blog.

come avviare un blog di successo

Il blog richiede un duro lavoro

Trascorrerai molto tempo su questo blog soprattutto quando inizia a guadagnare terreno. Vuoi davvero passare il tempo a fare qualcosa che odi solo per soldi?

Scegli un argomento che ti interessa.

 PERCHÉ ALTRE PERSONE DOVREBBERO ASCOLTARE QUELLO CHE STAI DICENDO?

Anche se non sei un esperto dell’argomento di cui vuoi blog, ci deve essere un motivo per cui le persone dovrebbero ascoltarti piuttosto che le migliaia di altri blogger che parlano dello stesso argomento.

Il modo migliore per differenziarti dalla folla è portare sul tavolo qualcosa di unico.

Ora, questo non deve essere qualcosa degno del premio Pulitzer. Potrebbe essere qualcosa di semplice come affrontare l’argomento da una nuova prospettiva.

Ad esempio, se sei un imprenditore e vuoi blog sulla finanza personale, puoi scrivere articoli sulla finanza personale per gli imprenditori. O finanze personali per le mamme se sei tu stessa una madre.

Puoi sempre differenziarti essendo aperto sull’essere un principiante sull’argomento. Tutti gli altri che scrivono sul tuo argomento cercano di posizionarsi come esperti.

Ma se ammetti apertamente sul tuo blog che stai solo condividendo ciò che ami, ti distinguerai facilmente.

 PERCHÉ È UN ARGOMENTO A CUI PUOI AGGIUNGERE VALORE?

Questa è un’altra domanda a cui devi rispondere.

Se hai intenzione di copiare tutti gli altri, allora non c’è molto per cui blog e nessun incentivo per le persone a sceglierti rispetto agli altri.

Andare con una nicchia in cui sei già un esperto ti dà un enorme vantaggio.

Se sei un pianificatore finanziario certificato, allora ha più senso iniziare un blog di finanza personale piuttosto che un blog sul giardinaggio

Ora, questo non significa che devi iniziare un blog su un argomento di cui sei un esperto. Devi solo essere in grado di aggiungere un po ‘di valore alla tua nicchia se vuoi che il tuo blog abbia davvero successo.

La maggior parte delle persone non finisce nemmeno un singolo libro ogni anno. Se leggi anche alcuni libri sul tuo argomento, ti distinguerai dalla maggior parte degli altri blogger nella tua nicchia molto velocemente.

 LE PERSONE CERCANO E SI PREOCCUPANO DELL’ARGOMENTO DEL TUO BLOG?

Quando si avvia un blog per fare soldi, è importante pianificare in anticipo e scegliere una nicchia che funzioni per te ED è una nicchia che è popolare e puoi monetizzare.

Per distinguersi, è necessario trovare una nicchia che è richiesta.

Una volta che hai in mente una nicchia di cui ti senti appassionato, dovrai scoprire se c’è un pubblico là fuori altrettanto appassionato o interessato al tuo argomento.

Come si fa a farlo?

È difficile sapere se alla gente piacerà il tuo argomento prima di creare il tuo blog, ma la ricerca di parole chiave è un ottimo modo per scoprire quante persone stanno cercando il tuo argomento Google.

Strumenti come Google AdWords e Google Trends possono parlarti del volume di ricerca (ovvero quante persone stanno cercando la tua nicchia su Google)

avviare un blog per fare soldi

Come puoi vedere sopra, le nicchie di blog più cercate su Google sono: blog di moda (18k ricerche / mese), blog di cibo (12k ricerche / mese) e blog di viaggio (10k ricerche / mese).

Per la ricerca di parole chiave, consiglio Ubersuggest . È uno strumento di ricerca di parole chiave potente e gratuito che ti dirà quante ricerche una parola chiave o un argomento ottiene su Google.

Nella prossima sezione qui sotto, ti guiderò attraverso come puoi iniziare un blog di moda, cibo o viaggi.

 BONUS: KIT DI AVVIO RAPIDO PER BLOG DI NICCHIA (BLOG VIAGGI / CIBO / MODA / BELLEZZA)

Tutto ciò di cui hai bisogno quando avvii un blog sono tre cose: un nome di dominio, web hosting e WordPress.
Bluehost fa tutto questo . I loro piani di web hosting includono un nome di dominio gratuito + WordPress preinstallato, configurato e pronto all’uso.

Ma questo è solo l’inizio. Ora che hai creato il tuo primo blog, devi assicurarti che il design del tuo blog integri l’argomento del tuo blog.

Per fare ciò, devi trovare un tema che offra un design che corrisponda all’argomento del tuo blog. Avrai anche bisogno di alcuni plugin speciali a seconda dell’argomento di cui stai bloggando.

Poiché ci sono migliaia di temi e plugin, ho deciso di creare kit di avvio rapido per alcuni argomenti popolari. Di seguito troverai gli elenchi dei migliori temi e plugin necessari per alcuni diversi argomenti del blog:

 COSA TI SERVE QUANDO INIZI UN BLOG DI VIAGGIO

Se stai iniziando un blog di viaggio , ci sono un paio di cose che devi cercare in un tema. Il primo è che deve essere ottimizzato per la velocità.

Poiché il tuo blog sarà ricco di immagini , è davvero importante che il tema che utilizzi sia ottimizzato per la velocità, altrimenti rallenterà il tuo sito web.

Successivamente, è necessario assicurarsi che il tema sia ottimizzato per i siti ricchi di immagini . Ciò significa che il layout del tema deve porre l’accento sulle immagini e deve essere ottimizzato per visualizzare immagini a grandezza naturale.

Ecco un paio di temi di viaggio che fanno al caso tuo tra cui scegliere:

HOBO TEMA WORDPRESS

tema wordpress di viaggio hobo

vagabondo è un tema di viaggio reattivo che è facile da personalizzare e ha un bell’aspetto su tutte le dimensioni dello schermo.

Ti permette di modificare e personalizzare quasi tutti gli elementi. La parte migliore di questo tema è che il suo layout è davvero spazioso e minimale. Ti aiuterà a distinguerti.

  • 100% reattivo.
  • WPBakery Page Builder gratuito.
  • Pronto per WooCommerce.
  • Design minimale e pulito.
  • Oltre 750 opzioni di personalizzazione.

VAGABONDS WORDPRESS THEME

tema di viaggio dei vagabondi

Vagabonds è un bellissimo tema dall’aspetto professionale progettato per i blogger di viaggio.

Viene fornito con tutto il necessario per rendere operativo il tuo blog di viaggio. Offre un design minimale e fantastici stili tipografici per distinguerti dalla concorrenza. E per aiutarti ad avviare il tuo blog, offre molti design di pagine predefinite come Informazioni, Contatti e altre pagine.

  • 100% reattivo.
  • WPBakery Page Builder gratuito.
  • Viene fornito con modelli di pagina predefiniti.
  • Pronto per WooCommerce.

TEMA WORDPRESS PER FISHING AND HUNTING CLUB

tema blog di pesca e caccia

Sebbene non sia adatto ai blog di viaggio, Fishing and Hunting Club è uno dei migliori temi sul mercato per i blogger di viaggio. Se vuoi essere in grado di mostrare le tue avventure di viaggio in modo meraviglioso, questo è il tema che fa per te.

Offre un design pulito e minimale con una grande tipografia. La tipografia e il design vanno di pari passo per concentrare l’attenzione del lettore sul contenuto.

  • 100% reattivo.
  • Molteplici opzioni di layout.
  • Supporto per WPBakery Page Builder.
  • Pronto per WooCommerce.
  • Design pulito.

Inoltre, avrai bisogno di un plugin per comprimere le immagini che carichi sul tuo blog:

Poiché il tuo blog di viaggio sarà pieno di immagini, devi ottimizzare le immagini per il Web. Puoi farlo installando questo plugin gratuito chiamato Shortpixel Image Optimizer o WP Smush .

Entrambi offrono funzionalità simili ed entrambi sono gratuiti.

 COSA TI SERVE QUANDO AVVII UN BLOG ALIMENTARE

Un blog alimentare sarà ovviamente ricco di immagini e richiederà un tema ottimizzato per la velocità . Non solo, ma dovrai anche cercare un’immagine che supporti gli incorporamenti di video se stai pensando di incorporare video di YouTube.

Infine, il design del tuo tema deve essere abbastanza pulito da non distrarre il lettore durante la lettura dei contenuti del tuo blog.

Ecco alcuni temi per l’avvio di un blog alimentare che soddisfano i criteri:

TEMA WORDIE DI FOODIE PRO

tema foodie pro

Foodie Pro è un tema minimale che offre un layout pulito. È completamente reattivo e ha un bell’aspetto su tutti i dispositivi. Questo è un tema figlio basato su Genesis Framework, quindi è necessario StudioPress Genesis Framework per utilizzare questo tema.

  • 100% reattivo.
  • Design pulito e minimale.
  • Supporto per WooCommerce.

TEMA LAHANNA WORDPRESS

tema del cibo della terra

Lahanna è un tema progettato per Food Blogger. È un tema pulito che offre un design professionale unico che può aiutarti a distinguerti nella tua nicchia.

Offre dozzine di elementi interattivi come i collegamenti timer che avviano un timer visibile per l’utente quando fa clic sul collegamento. Viene inoltre fornito un elenco di ingredienti in stile elenco todo con caselle di controllo.

  • 100% reattivo.
  • Dozzine di elementi interattivi.
  • Design bello e pulito.
  • Supporto completo per WooCommerce.

TEMA WORDPRESS DI NARYA

tema wordpress alimentare narya

Narya offre un layout pulito che risponde in modo completamente mobile. Viene fornito con un dispositivo di scorrimento a schermo intero sulla home page. Offre anche 6 diverse opzioni di layout per la homepage e il blog tra cui scegliere.

  • 100% reattivo.
  • 6 diverse opzioni di layout per homepage e blog.
  • Cursore rivoluzione gratuita.

Avrai anche bisogno di un plugin per ricette per il tuo blog alimentare:

WP Recipe Maker ti semplifica la creazione e l’integrazione di ricette nei tuoi post.

plugin per wordpress di wp recipe maker

Si occupa dei dati tecnici strutturali per il SEO e consente di creare ricette senza scrivere una sola riga di codice.

 COSA TI SERVE QUANDO INIZI UN BLOG DI MODA O BELLEZZA

Quando si avvia un blog nella nicchia Fashion o nella nicchia Beauty, è necessario cercare un tema che offra un design minimale, ottimizzato per la velocità e in grado di gestire contenuti ricchi di immagini .

Cerca un tema che sia “femminile” in natura. Dovrebbe apparire minimo e focalizzare l’attenzione dell’utente sul contenuto. Qualunque sia il tema che scegli, devi ricordare che puoi sempre cambiare i colori per adattarli al tuo stile / marchio.

Per ora, tutto ciò di cui hai bisogno per concentrarti è trovare un tema che sia pulito, minimale e ti aiuti a distinguerti dalla massa.

Per aiutarti a prendere una decisione, ecco alcuni temi adatti per un blog di moda / bellezza:

TEMA S.KING WORDPRESS

S.King tema moda / bellezza

S.King è un tema dall’aspetto professionale che offre un design pulito e minimale.

La parte migliore di questo tema è che si integra facilmente con la maggior parte degli strumenti popolari comunemente usati dai blogger professionisti come MailChimp, Visual Composer, Essential Grid e molti altri.

Il design di questo tema è completamente reattivo e si adatta perfettamente a tutti i dispositivi, indipendentemente dalle dimensioni dello schermo. Se decidi di iniziare a vendere i tuoi prodotti sul tuo sito Web, puoi farlo facilmente con questo tema in quanto è completamente compatibile con WooCommerce.

Ciò significa che puoi iniziare a vendere qualsiasi cosa sul tuo sito Web con il minimo sforzo con pochi clic.

  • 100% mobile reattivo.
  • Design pulito e minimale.
  • Generatore di pagine con trascinamento della selezione gratuito.

TEMA DI WORDPRESS DI KLOE

tema kloe moda / bellezza

Kloe è un tema reattivo per WordPress progettato per blog di moda e bellezza.

Ciò che amo di questo tema è che offre oltre una dozzina di diversi design di homepage tra cui scegliere. Qualunque sia il tuo stile, questo tema può facilmente abbinarlo.

È completamente compatibile con WooCommerce, quindi puoi iniziare a vendere i tuoi prodotti senza dover passare a un nuovo tema. Questo tema include centinaia di opzioni di personalizzazione e ti consente di personalizzare quasi tutti gli aspetti del design senza toccare una singola riga di codice.

  • Design reattivo al 100%.
  • Oltre una dozzina di opzioni di design del blog per la homepage tra cui scegliere.
  • Supporto completo per WooCommerce e molti altri plugin popolari.

TEMA AUDREY WORDPRESS

tema audrey moda / bellezza

Audrey è un bellissimo tema creato per i siti Web nel settore della moda.

Che tu sia un blogger o un’agenzia, questo tema può essere facilmente personalizzato per soddisfare le esigenze di progettazione del tuo blog. Offre una dozzina di pagine pre-progettate diverse che sembrano professionali.

Questo tema è completamente mobile responsive e si adatta perfettamente a tutte le dimensioni dello schermo. Viene fornito con il supporto per tutti i plugin WordPress popolari come WooCommerce e Visual Composer.

  • Sembra fantastico su tutte le dimensioni dello schermo.
  • Decine di pagine essenziali come le FAQ vengono pre-progettate.
  • Design del blog pulito e minimale.

PLUGIN CONSIGLIATI

Quando gestisci un blog nella nicchia della moda / bellezza, la maggior parte delle tue pagine avrà un sacco di immagini su di esse. Se non desideri che queste immagini rallentino il tuo sito Web, devi ottimizzare le immagini per il Web.

Consiglio di utilizzare Shortpixel Image Optimizer o WP Smush .

Questi plugin ottimizzeranno e comprimeranno automaticamente tutte le immagini caricate sul tuo sito Web e ottimizzeranno anche le immagini che sono già state caricate.

La parte migliore? Entrambi questi plugin sono completamente gratuiti.

9. DOVE TROVARE ARCHIVI FOTOGRAFICI GRATUITI E ALTRI ELEMENTI GRAFICI PER IL TUO BLOG

Se vuoi che il tuo blog abbia successo, ne hai bisogno per distinguerti dalla massa. La maggior parte delle nicchie redditizie sono competitive.

If you want to stack the odds in your favor, you need to make sure your blog isn’t forgettable just like all the other blogs in your niche.

Il modo più semplice e veloce per farlo è con la progettazione del tuo blog. Se il design del tuo blog si distingue nella tua nicchia, il tuo blog si distinguerà e sarà facile da ricordare per i tuoi lettori.

Sebbene il tema che usi per il tuo blog sia importante, è anche importante che tu visualizzi i tuoi contenuti.

Il tema che usi sul tuo blog aiuterà a distinguere il design generale del tuo sito web, ma l’aggiunta di immagini ai tuoi contenuti aiuterà i tuoi contenuti a distinguersi e renderlo memorabile per i tuoi lettori.

 TIPI DI IMMAGINI CHE TI SERVIRANNO PER GESTIRE UN BLOG

Prima di approfondire gli strumenti e i suggerimenti sulla progettazione di immagini, ecco alcuni tipi di immagini che ti serviranno per il tuo blog.

lifeofpix

Ora, ovviamente, potresti assumere un designer per progettare queste immagini per te. Ma se hai poco budget o sei solo agli inizi, ti consiglio vivamente di sporcarti le mani e di imparare a creare queste grafiche da solo.

Nelle sezioni che seguono, ti consiglio alcuni siti e strumenti che ti aiutano a creare facilmente grafica dall’aspetto professionale da solo.

MINIATURE POST DI BLOG

Questo è ciò che le persone vedranno sui social media quando i tuoi post sul blog saranno condivisi. Una miniatura ti aiuterà a distinguerti rendendo i tuoi contenuti più visivi.

disegni blog canva

I highly recommend that you create a blog thumbnail for all your images if you want your blog to stand out.

Consiglio Canva per la creazione di immagini di post di blog. Dai un’occhiata alla mia guida all’uso di Canva ⇣ dove ti mostro come creare un’immagine in miniatura del blog.

Ad alcuni blogger piace progettare le miniature dei loro blog con bellissime tipografie e icone.

Raccomando che se hai appena iniziato, devi semplicemente caricare una foto di scorta che rappresenti al meglio ciò di cui tratta il tuo blog.

Ad esempio, se stai scrivendo un articolo su “13 Suggerimenti per la corsa”, usa semplicemente una foto di una persona che corre come miniatura.

Una volta che inizi a guadagnare un po ‘di slancio con il tuo blog, puoi cercare di creare grafica personalizzata che aiuti il ​​tuo blog a distinguersi.

IMMAGINI DEI SOCIAL MEDIA

Se vuoi pubblicare un preventivo o un suggerimento per i tuoi follower sui tuoi account di social media, devi assicurarti che sia ben progettato e ti aiuti a distinguerti.

Se vuoi creare una presenza sui siti di social media per il tuo blog, dovrai pubblicare molti contenuti.

Il modo più semplice per creare contenuti per i social media è creare contenuti “rich media” come immagini e video.

Non solo sono facili da creare, ma sono anche facili da consumare e aumentare le probabilità che il tuo pubblico consumi effettivamente i tuoi contenuti.

Consiglio Canva per la creazione di immagini e banner sui social media. Consulta la mia guida all’uso di Canva ⇣ per saperne di più.

INFOGRAFICA

Le infografiche ti consentono di spiegare facilmente le cose al tuo pubblico. È molto più semplice leggere un elemento grafico ben progettato che un blocco di testo.

Uno studio di WishPond ha scoperto che i blogger che usano le infografiche vedono un traffico in crescita del 12% in più rispetto a quelli che non lo fanno.

Le infografiche possono aiutarti a ottenere più condivisioni e mantenere il tuo pubblico agganciato ai contenuti.

Consiglio Canva per la creazione di infografiche personalizzate. Consulta la mia guida all’uso di Canva ⇣ per saperne di più.

 UNA NOTA SULLA LICENZA E LE CONDIZIONI D’USO

La maggior parte delle immagini su Internet sono protette dalla legge sul copyright e, in quanto tali, non possono essere utilizzate senza autorizzazione. L’uso di un’immagine senza licenza per uso gratuito e senza restrizioni senza il permesso dell’autore dell’immagine è illegale.

Tuttavia, ci sono molte foto d’archivio gratuite che puoi usare senza chiedere l’autorizzazione all’autore.

La maggior parte di queste foto d’archivio sono concesse in licenza CC0 o sono di dominio pubblico. Queste immagini possono essere utilizzate e modificate come preferisci.

Ora, tieni presente che puoi sempre acquistare i diritti per le foto premium. I siti menzionati nella prossima sezione ti consentono di acquistare diritti su foto di stock in modo da poterle utilizzare legalmente.

Nota: prima di utilizzare qualsiasi immagine che trovi su Internet sul tuo blog, assicurati di controllare come viene concessa la licenza per l’immagine.

 DOVE TROVARE FOTO D’ARCHIVIO GRATUITE PER IL TUO BLOG

Quei giorni sono lontani da quando è necessario pagare migliaia di dollari per ottenere foto d’archivio. Ci sono molti fotografi e designer su Internet che amano condividere le loro creazioni con gli altri nella comunità.

Questi fotografi concedono in licenza le loro immagini con la licenza Creative Commons Zero che consente di utilizzare e modificare le immagini nel modo desiderato senza chiedere l’autorizzazione all’autore.

Tutti i seguenti siti Web offrono immagini gratuite e la maggior parte delle immagini offerte su questi siti Web sono concesse in licenza Creative Commons Zero. Assicurati di controllare la licenza per ogni immagine che scarichi prima di iniziare a usarla.

Ecco alcuni dei miei siti Web di foto d’archivio preferiti:

PIXABAY

pixabay

Pixabay ospita oltre un milione di foto, video, illustrazioni e vettori gratuiti. Se stai cercando immagini per il tuo blog alimentare o un blog di fitness, questo sito ti copre. Offrono decine di categorie di immagini tra cui scegliere.

Tutte le immagini su Pixabay sono gratuite e sono sotto licenza Creative Commons Zero. Ciò significa che puoi scaricare, modificare e utilizzare le immagini su questo sito come preferisci.

PEXELS

pexels

Pexels offre gratuitamente migliaia di splendide foto d’archivio ad alta risoluzione. Puoi scaricarli e usarli come preferisci. Quasi tutte queste immagini sono concesse in licenza con una licenza personalizzata che consente di utilizzare queste immagini sia per uso personale che commerciale.

Tuttavia, ci sono alcune semplici restrizioni che è necessario tenere presente quando si utilizzano immagini da questo sito. Puoi anche trovare migliaia di video gratuiti su questo sito con la stessa licenza delle foto d’archivio.

Pixabay e Pexels are my two go-to sites when I need a high quality (and free) stock photo.

UNSPLASH

unsplash

Unsplash

Questo sito offre immagini in tutte le categorie e settori immaginabili. Puoi trovare immagini per tutti i tipi di nicchie di blog tra cui salute, bellezza, moda, viaggi, ecc.

Il motore di ricerca su questo sito consente di cercare immagini in base a tag come “Triste”, “Interno”, “Natale” ecc.

STOKPIC

stokpic

Il team dietro Stokpic aggiunge 10 nuove foto ogni 2 settimane al sito web. Anche se potrebbe non sembrare molto, è necessario tenere presente che questo sito è in circolazione da molto tempo.

Questo sito offre centinaia di immagini gratuite dall’aspetto professionale tra cui scegliere. Se si desidera una fotografia premium gratuita, le immagini su questo sito sono le più vicine ad essa.

NUOVO VECCHIO STOCK

newoldstock

Alla ricerca di vecchie immagini? New Old Stock potrebbe essere la scelta perfetta per te. Offre foto d’epoca dagli archivi pubblici. Dato che queste immagini sono davvero vecchie, la maggior parte di esse rientra nel dominio pubblico e può essere utilizzata senza restrizioni, ma non fa male controllare prima la licenza.

 SITI DI FOTO D’ARCHIVIO PREMIUM QUANDO VUOI MIGLIORARE IL TUO GIOCO

Se vuoi distinguerti dalla concorrenza, puoi prendere in considerazione l’uso di foto d’archivio premium. Queste foto stock sono state scattate da fotografi professionisti e sono prive di royalty. Una volta acquistata una licenza per una foto d’archivio premium, sei libero di usarla per usi sia personali che commerciali.

Ecco alcuni siti di foto d’archivio premium che raccomando:

ADOBE STOCK

foto d'archivio di adobe

Adobe Stock isn’t limited to just stock photos. They offer all types of stock assets such as Graphic Design Templates, Videos, Video templates, Vectors and illustrations, and stock photos.

The best part about Adobe Stock is that they offer monthly subscriptions that allow you to download a certain number of images for free every month. Their starting plan at $29/month allows you to download 10 stock photos every month.

SHUTTERSTOCK

shutterstock

Shutterstock offre tutti i tipi di risorse azionarie tra cui video, immagini, illustrazioni, vettori, icone e musica. Qualunque sia il progetto creativo a cui stai lavorando, questo sito ha tutto il necessario per far risaltare il tuo lavoro e renderlo bello.

I loro piani mensili partono da $ 29 / al mese e ti consentono di scaricare 10 immagini ogni mese. Offrono anche pacchetti prepagati a partire da $ 49 per 5 immagini.

ISTOCK

iStock

iStock è in circolazione da molto tempo ed è ora parte di GettyImages. Offrono risorse stock tra cui immagini, video, vettori e illustrazioni.

Sebbene offrano piani di abbonamento mensili, ti consentono anche di acquistare crediti che puoi riscattare per le risorse di stock sul sito.

10. USA CANVA PER CREARE GRAFICHE PERSONALIZZATE PER IL TUO BLOG

Canva è uno strumento gratuito che ti consente di creare grafiche personalizzate che sembrano professionali in pochi minuti anziché in ore.

La parte migliore di Canva è che non richiede alcuna conoscenza specializzata da usare.

Che tu sia un web designer, un graphic designer o un principiante completo, Canva è uno degli strumenti più semplici per creare disegni, grafica e grafica mozzafiato per il tuo blog.

 PERCHÉ CONSIGLIO CANVA

canva

Canva è uno strumento di progettazione grafica gratuito progettato per i principianti.

Sebbene sia progettato pensando ai principianti, ciò non significa che non possa essere utilizzato dai professionisti.

Canva sta rendendo il design incredibilmente semplice per tutti e sia i professionisti che i principianti possono usarlo per creare una grafica straordinaria in pochi secondi.

La parte migliore di Canva è che offre centinaia di modelli diversi per molti scopi diversi. Se hai bisogno di una miniatura per il tuo ultimo post sul blog o vuoi progettare un preventivo da pubblicare su Instagram, Canva ti offre una copertura.

Ti consente di scegliere tra centinaia di modelli già pronti. E se sei pronto a sporcarti le mani, puoi iniziare da zero e costruire qualcosa da solo.

io Canva e usalo sempre! (Per la maggior parte la grafica di questo blog è stata creata con Canva.) Consiglio di utilizzare questo strumento per progettare la grafica del tuo blog perché è sia gratuita che molto facile da usare per i principianti.

Quando si progetta un elemento grafico da solo, è necessario conoscere le dimensioni richieste per l’elemento grafico in base alla piattaforma.

Ad esempio, la dimensione della grafica richiesta per Instagram è totalmente diversa da Facebook ed entrambe sono totalmente diverse dalle miniature dei blog.

Ma quando usi Canva, non devi preoccuparti perché offrono modelli gratuiti per tutti i tipi di design e questi modelli sono dimensionati in base alla piattaforma a cui sono rivolti.

 PROGETTIAMO UNA MINIATURA DEL BLOG (AKA COME USARE CANVA)

Per creare una miniatura del blog, seleziona prima il modello del banner del blog dalla schermata principale:

guida di canva

Ora, scegli un modello per la miniatura del tuo blog dalla barra laterale di sinistra (a meno che non desideri crearne uno da zero):

Una volta caricato il modello, fai clic sull’intestazione del testo per selezionarlo:

Ora, fai clic sul pulsante separa nella barra in alto per poter modificare il testo:

Ora, fai doppio clic sul testo per modificarlo, quindi inserisci il titolo e i sottotitoli per il tuo post:

Quando sei soddisfatto di ciò che vedi, fai clic sul pulsante di download per scaricare il file grafico in modo da poterlo caricare sul tuo blog o su un social network:

scarica il tuo design canva

Ed ecco un video che ti mostra come fare:

Se hai bisogno di ulteriore aiuto, Canva ha un’intera sezione ricca di tutorial per aiutarti a creare banner per blog e social media, fogli di lavoro, copertine di ebook, infografiche, immagini di sfondo e altro ancora. Se preferisci i video, dai un’occhiata al loro canale YouTube .

Ora sai di più sulla creazione di immagini e grafica personalizzate per il tuo blog, ma per quanto riguarda le icone?

 USA THE NOUN PROJECT PER TROVARE LE ICONE

Quando provi a descrivere qualcosa, è meglio mostrare che dire. Così recita il detto “Un’immagine vale più di mille parole”.

Uno dei modi più semplici per rendere il tuo blog visivamente più accattivante è utilizzare le icone sul tuo blog . Puoi utilizzare le icone per descrivere concetti o per rendere le tue intestazioni più attraenti.

A meno che tu non sia un designer, potresti non essere in grado di creare la tua icona. Per aiutarti a superare questo ostacolo, lascia che ti presenti il Progetto Noun :

il progetto sostantivo

Il progetto Noun è una raccolta curata di oltre 2 milioni di icone che puoi scaricare e utilizzare sul tuo blog.

Qualunque icona ti serva per il tuo blog, ti garantisco che puoi trovarla sul sito web del progetto Noun.

La parte migliore di Noun Project è che tutte le icone sono disponibili gratuitamente se dai credito al rispettivo creatore dell’icona.

scarica icone gratis

Le icone su questo sito sono progettate da migliaia di singoli designer in tutto il mondo.

Inoltre, se non sei interessato ad accreditare l’autore, puoi acquistare un abbonamento o acquistare crediti che puoi riscattare per scaricare e utilizzare le icone senza diritti d’autore senza accreditare il vero autore.

L’ abbonamento Noun Pro costa solo $ 39 all’anno . Se sei pronto per creare il tuo gioco di icone sul tuo blog, allora considera di diventare professionista.

 BONUS: ESTERNALIZZA LE TUE ATTIVITÀ DI BLOG – RISPARMIA TEMPO E GUADAGNA DI PIÙ

Anche i professionisti del blog non possono fare tutto da soli. Sia che tu abbia bisogno di un esperto per fare qualcosa o desideri semplicemente toglierti un po ‘di peso dalle spalle, puoi sempre rivolgerti all’economia dei concerti freelance per aiutarti a far crescere il tuo blog più velocemente.

Ci sono molte attività come contattare altri blogger o creare grafica di base come le miniature che richiedono molto tempo e non valgono IL TUO tempo.

Puoi, e se puoi, assumere altre persone (anche come liberi professionisti) per completare queste attività per te .

Sia che tu voglia semplicemente esternalizzare un compito che odi fare o che desideri assumere un professionista in grado di mettere in luce la sua esperienza per aiutarti a creare il miglior contenuto possibile.

Di seguito troverai i miei suggerimenti su dove cercare i liberi professionisti per esternalizzare parti del tuo processo di blog.

 COSA PUOI ESTERNALIZZARE

Quando si tratta di blog, non c’è molto che non si può esternalizzare ad altre persone. L’unico limite è quanti soldi hai nel tuo conto bancario.

Non ti piace scrivere? Puoi assumere uno scrittore che ti faccia domande e poi trasforma le tue risposte in un articolo.

Non sei sicuro delle tue abilità grammaticali? Puoi assumere un editor freelance che controlla i tuoi post prima che vengano pubblicati.

Non sai come creare grafica? Puoi assumere un web designer freelance per creare loghi, banner, infografiche, ecc.

Puoi esternalizzare quasi tutto ciò che non ti piace fare da solo o che vuoi accelerare.

Ecco alcune delle cose che dovresti considerare di esternalizzare:

SCRITTURA DI CONTENUTI:

Molte persone non sono scrittori e odiano persino l’idea di scrivere un articolo. Se sei una di quelle persone, puoi assumere uno scrittore che scrive articoli che corrispondono al tuo tono e alla tua voce.

Anche se ti piace scrivere, è sempre una buona idea assumere una mano per aumentare le tue capacità produttive.

DISEGNO GRAFICO:

Progettare la grafica può essere divertente e può essere una seconda natura per alcune persone. Ma per la maggior parte di noi che non sono abbastanza abili, è una buona idea assumere un professionista per farlo.

Un graphic designer professionista ti aiuterà a creare qualsiasi cosa, da un semplice post sui social media a una complessa infografica che riassume il tuo post sul blog.

Raccomando Canva. Questo strumento semplifica la creazione di web design e grafica. Vedi la mia guida all’uso di Canva ⇣ .

PROGETTAZIONE DEL SITO WEB:

Se hai bisogno di un design personalizzato per la tua pagina di informazioni o desideri rivedere il design del tuo blog, dovresti considerare di assumere un professionista se il tuo budget lo consente.

Un designer professionista ti aiuterà a sviluppare un design che corrisponda al tuo stile personale e ti aiuterà a distinguerti dalla massa.

PICCOLI COMPITI:

Dovresti iniziare a esternalizzare piccole attività che offrono un basso ritorno sull’investimento nel più breve tempo possibile.

Queste attività ti occupano la maggior parte del tuo tempo, succhiano il divertimento dal blog e ti tolgono il tempo dall’attività più importante nel tuo viaggio di blog, scrivendo articoli.

 SITI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI OUTSOURCING

Ecco tre marketplace freelance che utilizzo regolarmente quando ho bisogno di aiuto:

FIVERR.COM

fiverr.com

Fiverr è un mercato indipendente in cui i liberi professionisti di tutto il mondo offrono servizi a prezzi molto convenienti. Se vuoi fare qualcosa da un professionista senza rompere la banca, allora Fiverr è un’ottima scelta.

Sebbene Fiverr sia famoso per i servizi pacchettizzati, è possibile assumere liberi professionisti per lavori personalizzati pubblicando un annuncio di lavoro freelance sul sito Web. Dopo aver pubblicato un lavoro, i liberi professionisti sul sito Web possono contattarti e inviarti una proposta.

ordini Fiverr

Come puoi vedere sopra, uso molto Fiverr. Per un minimo di $ 5 (ovvero un fiverr) lo uso per ottenere loghi, aiuto per lo sviluppo di piccoli WordPress e codice HTML / CSS, grafica, design e molto altro.

Che tu abbia bisogno di un graphic designer o desideri che qualcuno gestisca i tuoi profili sui social media per te, Fiverr ha i liberi professionisti che fanno per te.

La parte migliore di Fiverr è il prezzo . Quasi tutte le categorie della piattaforma hanno servizi a prezzi premium, ma la maggior parte dei servizi pubblicati da liberi professionisti hanno un prezzo inferiore agli standard del settore.

Quindi, se vuoi fare un po ‘di lavoro a buon mercato, Fiverr è l’opzione migliore.

ODESK

upwork.com

Upwork è un mercato indipendente dove puoi pubblicare annunci di lavoro per i tuoi lavori freelance. Dopo aver pubblicato una descrizione del lavoro, centinaia di liberi professionisti provenienti da tutto il mondo ti invieranno una proposta con un’offerta.

Puoi scegliere di lavorare con qualsiasi libero professionista che desideri tra quelli che ti hanno inviato una proposta. Upwork ti consente di assumere persone in base alle recensioni dei loro lavori passati sulla piattaforma. Questo assicura che stai assumendo solo persone qualificate per il lavoro.

La parte migliore di Upwork è che la loro piattaforma offre tutto il necessario per lavorare con i liberi professionisti che assumi. La loro piattaforma offre un semplice sistema di messaggistica che ti consente di parlare con il libero professionista ogni volta che vuoi.

Offrono anche un servizio di deposito a garanzia che aggiunge fiducia per entrambe le parti coinvolte. E la parte migliore è il loro team di risoluzione delle controversie che è sempre lì per mantenere al sicuro gli interessi di entrambe le parti.

FREELANCER.COM

freelancer.com

Freelancer è abbastanza simile a Upwork e funziona allo stesso modo. Pubblica una descrizione del lavoro e quindi le persone ti inviano proposte in base alle tue esigenze lavorative. Offrono una più ampia selezione di liberi professionisti sulla loro piattaforma e hanno più liberi professionisti registrati rispetto a qualsiasi altra piattaforma su Internet.

Offrono quasi tutte le funzionalità di Upwork. La differenza principale tra le due piattaforme è che i freelance su Freelancer.com fanno pagare un po ‘di più e sono un po’ più qualificati. Se vuoi il miglior lavoro di qualità, vai su Freelancer.com .

 SITI PER L’ASSUNZIONE DI ASSISTENTI VIRTUALI (VA)

Gli Assistenti virtuali possono aiutarti a risparmiare ore ogni giorno . Le piccole attività come contattare altri blogger o condividere il tuo blog sui social media o creare grafica per i social media non valgono la pena.

Esternalizzandoli, puoi liberare il tuo tempo per lavorare su attività che offrono un ritorno molto migliore sul tuo investimento di tempo.

Ecco alcuni siti e mercati in cui è possibile assumere assistenti virtuali indipendenti:

ZIRTUAL

zirtual

Zirtual è un servizio in abbonamento per assumere e lavorare con assistenti virtuali. Con Zirtual, invece di assumere e lavorare con singoli liberi professionisti, pubblichi attività sulla piattaforma e quindi la piattaforma le assegna a un assistente virtuale.

Tutti gli assistenti virtuali su Zirtual hanno sede negli Stati Uniti e istruzione universitaria .

Gli assistenti virtuali su questa piattaforma possono fare di tutto, dalla ricerca alla pianificazione alla gestione dei social media. Se hai bisogno di qualcuno che cerchi un articolo o gestisca la tua campagna sui social media, il tuo assistente Zirtual può farlo.

Zirtual ti addebita in base alle ore. I loro piani partono da $ 398 al mese . Il loro piano di partenza offre 12 ore di attività al mese e consente un account utente. Puoi contattare il tuo assistente via e-mail, SMS o direttamente tramite una telefonata.

UASSIST ME

UAssist Me

UAssist è un servizio in abbonamento come Zirtual. Offrono piani mensili e addebiti in base alle ore di lavoro. Quando ti iscrivi e inizi l’abbonamento, ti verrà chiesto di compilare una descrizione del lavoro che descriva i tuoi assistenti virtuali ideali. Fondamentalmente, devi elencare le tue preferenze nelle competenze e nella conoscenza del software dell’assistente.

La parte migliore di UAssist è che i loro piani sono un po ‘più economici di altre piattaforme là fuori. Per $ 1600 al mese, puoi ottenere un assistente a tempo pieno che è disponibile 6-8 ore al giorno . La più grande differenza tra Zirtual e UAssist è che Zirtual offre solo assistenti virtuali con sede negli Stati Uniti che sono laureati.

FILIPPINE ESTERNALIZZATE

filippine esternalizzate

Anche se assumere persone provenienti da paesi del terzo mondo come le Filippine e l’India è sempre più economico, si ottiene un incrocio tra qualità e costi . Questo non vuol dire che gli assistenti all’estero siano cattivi. Possono svolgere quasi tutti i compiti che possono fare le loro controparti statunitensi.

La principale differenza sono le barriere culturali e linguistiche. Se assumi un assistente dalle Filippine da solo, potresti avere difficoltà a spiegare cosa vuoi che facciano almeno all’inizio, se non sempre.

Qui è dove una piattaforma come le Filippine esternalizzate viene in soccorso. Ti consentono di assumere e lavorare con lavoratori remoti qualificati e controllati dalle Filippine . In questo modo vengono rimossi i test e le interviste generalmente richiesti quando si assume un assistente virtuale da un paese del terzo mondo.

 SITI PER L’OUTSOURCING DELLA SCRITTURA E CREAZIONE DI CONTENUTI

Ecco alcuni siti e mercati in cui è possibile assumere autori e redattori di contenuti:

TEXTBROKER

Textbroker

TextBroker è un marketplace in cui pubblichi un requisito e quindi uno scrittore freelance assume il lavoro e inizia a scrivere i tuoi contenuti. La cosa buona di Textbroker è che non è un servizio di abbonamento come molti altri sul mercato. Non è previsto alcun contratto o abbonamento e puoi interrompere in qualsiasi momento.

La loro piattaforma ti offre l’ accesso a oltre 100.000 autori verificati negli Stati Uniti . Ottenere contenuti scritti con TextBroker è semplice come pubblicare una descrizione del lavoro e attendere il completamento dell’ordine.

Hanno oltre 53 mila clienti e hanno evaso oltre 10 milioni di ordini di contenuti. Il loro prezzo aumenta con l’esperienza degli autori con cui lavori come dovrebbe . Ti consentono di pubblicare un’offerta aperta a cui chiunque dai loro 100.000 autori può fare domanda.

IWRITER

iWriter

iWriter è una piattaforma nota per la produzione di contenuti economici. Sebbene abbiano alcuni bravi scrittori sulla loro piattaforma, la maggior parte dei loro contenuti è abbastanza buona. Se desideri i migliori contenuti di qualità possibile, iWriter potrebbe non essere la piattaforma migliore per te .

Se vuoi pubblicare molti contenuti sul tuo sito a un ritmo rapido e non ti interessa molto della qualità, allora iWriter è la strada da percorrere. I loro scrittori di livello più basso sono disponibili per il noleggio a $ 3,30 per 500 parole . Questo è il minimo che puoi fare nel mercato della scrittura di contenuti.

La parte migliore di questo servizio è che possono aiutarti a produrre quasi ogni tipo di contenuto, inclusi e-book, e-book Kindle, post di blog, articoli, comunicati stampa, ecc.

WORDAGENTS

wordagents

A differenza della maggior parte delle altre piattaforme di scrittura di contenuti su Internet, WordAgents funziona solo con scrittori americani . Se vuoi che i tuoi contenuti vengano scritti da madrelingua inglese, questa è la piattaforma da seguire.

Poiché questa piattaforma offre contenuti di scrittori americani, ti costerà un po ‘di più produrre i tuoi contenuti su questa piattaforma a differenza degli altri in questo elenco. Se stai cercando di raggiungere un gruppo demografico che risponde solo ai contenuti scritti da madrelingua inglese, WordAgents potrebbe essere la scelta migliore per te. Ti aiuteranno a produrre molti contenuti a un ritmo veloce.

GODOT MEDIA

godot media

Godot Media offre un servizio di scrittura di contenuti su base unica e in abbonamento. Se desideri pubblicare regolarmente contenuti di qualità sul tuo blog, il loro servizio di abbonamento ha senso per te. Con il loro servizio di abbonamento, puoi ricevere i contenuti nella tua casella di posta ogni settimana.

Hanno 4 diversi livelli di scrittori, Elite, Standard, Premium e Basic e il prezzo parte da $ 1,6 per 100 parole . La qualità varia tra questi livelli proprio come sembra. Se desideri i migliori contenuti che hanno da offrire, puoi scegliere il livello Elite. Offrono anche altri servizi come post di Copywriting, eBook e social media. Fanno anche un lavoro personalizzato se vuoi qualcosa che non sia elencato.

Dai un’occhiata a questo articolo di Authority Hacker dove hanno ordinato lo stesso articolo da 5 diversi servizi di creazione di contenuti e hanno confrontato i risultati.

 HAI BISOGNO DI UN DESIGN PERSONALIZZATO PER IL TUO BLOG?

Se vuoi agganciare le persone ai tuoi contenuti e assicurarti che i tuoi lettori si attacchino e ritornino, devi rendere i tuoi contenuti più visivi. Il contenuto visivo non è solo più digeribile del semplice testo, ma aumenta anche il numero di condivisioni sui social media che ottieni.

99DESIGNS

99designs

99Designs è un marketplace di design che ti consente di organizzare concorsi di design . A differenza di altre piattaforme in cui scegli un designer, con 99Designs puoi ospitare un concorso in cui i designer di tutto il mondo sulla piattaforma invieranno un design.

È quindi possibile selezionare e premiare il design che ti piace di più. Se desideri un design creativo personalizzato, questa è la piattaforma che fa per te.

Puoi inviare un concorso di design per qualsiasi cosa, inclusi biglietti da visita, loghi, app iOS e Android, modelli di siti Web e molto altro . Se vuoi lavorare con un particolare designer sulla piattaforma, puoi farlo anche tu. 99Designs ti consente di lavorare anche con singoli designer sulla piattaforma.

DESIGNCROWD

designcrowd

DesignCrowd è una piattaforma simile a 99Designs . Ti consentono di pubblicare un concorso di design in cui tutti i designer sulla piattaforma di tutto il mondo possono competere. Ciò aumenta la creatività e aumenta le possibilità di dieci volte che tu vada a casa con un design che ami davvero.

Se non sei soddisfatto dei progetti che ricevi in ​​concorso, riceverai un rimborso completo, quindi non c’è nulla da perdere per te. Consentono concorsi di progettazione per tutti i tipi di design, tra cui infografica, miniature di YouTube, cartoline, biglietti d’invito, loghi, modelli di siti Web, branding e qualsiasi altra cosa tu possa pensare.

DESIGN PICKLE

Design Pickle

Design Pickle è un servizio in abbonamento che offre un design grafico illimitato. Per $ 370 al mese , puoi ottenere un designer professionista dedicato al tuo account. Puoi richiedere tutti i disegni che desideri e tutte le revisioni che desideri. Riceverai i file di origine (PSD, AI) dei file di progettazione in modo da poterli modificare in seguito da solo, se lo desideri.

Offrono un tempo di consegna di un giorno per la maggior parte della grafica che invii, ma può richiedere un po ‘più di tempo in base alla complessità della tua richiesta di progettazione grafica. Quello che devi sapere su questo servizio è che non progettano grafica complessa. Se stai cercando qualcuno per progettare / illustrare un’infografica dettagliata e complessa, questo non è il servizio giusto per te.

Progettano solo grafica semplice . Ma ciò non significa che dovresti evitare di usare questo servizio. Design Pickle è eccezionale quando vuoi che qualcuno sfoghi molta grafica (come miniature dei blog, post sui social media, ecc.) Quando la qualità non è il fattore più importante.

 SITI PER L’OUTSOURCING SEO

Se vuoi che il tuo blog ottenga traffico gratuito da Google, devi ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca (aka ottimizzazione dei motori di ricerca o SEO in breve ). Ora, la SEO è complicata e ha molte parti mobili.

Se hai appena iniziato o non vuoi passare ore ogni giorno a cercare di capire cosa funziona e cosa no, allora ha molto senso esternalizzare il tuo SEO.

OUTREACHMAMA

divulgazione mamma seo

OutreachMama offre servizi di Outreach di Blogger per aziende grandi e piccole. I loro servizi ti aiutano a creare collegamenti al tuo sito web . Sia che tu voglia solo promuovere un contenuto che hai scritto e ottenere alcuni backlink o se desideri un contenuto sia scritto che promosso, i loro servizi ti hanno coperto.

OutreachMama offre anche un servizio di affissione degli ospiti . Scrivono e proteggono un post ospite su altri siti Web nella tua nicchia. Ti aiuta a ottenere maggiore esposizione e backlink rilevanti per il tuo settore. E non è tutto. Offrono molti altri servizi che ti aiuteranno nel tuo viaggio nel blog tra cui la scrittura di contenuti e la creazione di contenuti di Skyscraper.

THE HOTH

il hoth seo

The Hoth offre decine di servizi di link building . Elencarli tutti richiederebbe un articolo in sé. I loro servizi sono adatti sia ai principianti che ai blogger esperti. Sia che tu abbia solo bisogno di alcuni link o desideri creare una ruota dei collegamenti avanzata, The Hoth offre servizi per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi.

La cosa positiva di The Hoth è che offrono sia servizi di costruzione di link gestiti sia self-service . Se conosci già le parole chiave che desideri scegliere come target e il testo di ancoraggio che desideri utilizzare, puoi semplicemente inviarle a loro quando acquisti un pacchetto di costruzione di link. D’altra parte, puoi anche acquistare i loro pacchetti gestiti in cui controllano il tuo sito e le tue esigenze e quindi creano un piano di attacco personalizzato.

Hoth offre sia il servizio di invio degli ospiti sia il servizio di sensibilizzazione di Blogger per aiutarti a ottenere backlink al tuo sito web. Il loro servizio di sensibilizzazione dei blogger ti aiuta a ottenere collegamenti da altri blog nella tua nicchia promuovendo il tuo blog a loro.

Con The Hoth, il tuo sito Web è in ottime mani. La loro azienda è una delle aziende in più rapida crescita in America e addirittura è arrivata in Inc 5000. Offrono anche servizi di comunicato stampa per darti una spinta in credibilità.

BACKLINKO

backlinko

Backlinko non è un servizio. È un blog SEO. Backlinko è una straordinaria risorsa SEO gratuita in cui è possibile accedere alla formazione SEO di livello successivo e alle strategie di costruzione dei collegamenti.

Brian Dean, il fondatore di Backlinko, è uno dei maggiori esperti di SEO e link building. Backlinko è la mia risorsa di riferimento per consigli SEO e contenuti di marketing fruibili.

11. SVILUPPA LA STRATEGIA DEI CONTENUTI DEL TUO BLOG

Qui spiegherò perché avere una strategia per parole chiave è così importante e ti guiderò attraverso alcuni degli strumenti per aiutarti a sviluppare una strategia di contenuto per il tuo blog.

 CHE COS’È UNA STRATEGIA DI CONTENUTO E PERCHÉ NE HAI BISOGNO

Una strategia di contenuto delinea la visione di ciò che vuoi ottenere con i tuoi sforzi di marketing / blog di contenuti e aiuta a guidare i passi successivi che devi compiere su base giornaliera.

Senza una strategia di contenuto, lancerai frecce nel buio cercando di colpire il centro.

Se vuoi che i tuoi contenuti funzionino per te e creino i risultati che vuoi che il tuo blog produca, allora devi disporre di una strategia di contenuti che ti guidi nel tuo viaggio nel blog .

Ti aiuterà a prendere decisioni cruciali quando si tratta di creazione di contenuti. Ti aiuterà anche a decidere quale stile di scrittura dovresti usare e come dovresti promuovere i tuoi contenuti . I blogger che riescono nel gioco sanno chi è il loro lettore ideale.

Se non disponi di una strategia per i contenuti, perderai molto tempo a creare e testare per scoprire quale tipo di contenuto funziona e cosa non funziona per te nella tua nicchia.

 DEFINISCI I TUOI OBIETTIVI DI CONTENUTO

Quando si creano nuovi contenuti del blog, è necessario avere un obiettivo in mente .

Cosa stai cercando di fare con i tuoi contenuti? Stai cercando di ottenere più clienti per il tuo business freelance? Stai cercando di vendere più copie del tuo eBook? Vuoi che le persone prenotino più sessioni di coaching con te?

Sapere fin dall’inizio quali sono i tuoi obiettivi con i contenuti che stai producendo ti aiuterà a evitare di perdere tempo con contenuti che non conducono agli obiettivi desiderati.

Se vuoi che le persone acquistino più copie del tuo blog, non puoi scrivere articoli di leadership nel tuo settore in quanto questi verranno letti solo dai tuoi concorrenti. Vuoi scrivere articoli che possano raggiungere il tuo pubblico di destinazione.

Se vuoi promuovere un prodotto affiliato al tuo pubblico, allora ha molto senso scrivere recensioni su quel prodotto.

 SCOPRI CHI È VERAMENTE IL TUO PUBBLICO DI DESTINAZIONE

Questo è l’errore che vedo fare la maggior parte dei blogger. Presumono solo che stanno scrivendo al pubblico giusto e che i loro sforzi attireranno il giusto tipo di persone nel loro blog. Ma questo non potrebbe essere più lontano dalla verità.

Se non sei chiaro fin dall’inizio chi è il tuo pubblico di destinazione, allora continuerai a sparare frecce nel buio cercando di forzare la tua strada a colpire il bersaglio.

Il modo migliore per scoprire chi è il tuo pubblico e cosa gli piace è scrivere chi è il tuo lettore ideale. Questo sarà più facile per coloro che hanno già una sorta di idea di chi sia il loro lettore ideale.

Ma per quelli di voi che non sono sicuri su chi dovreste essere o che dovrebbero scrivere, create nella vostra mente un avatar di una persona che volete attrarre.

E poi poniti domande come:

  • Dove si trova questa persona su Internet?
  • Quale tipo di contenuto preferiscono? Video? Podcast? Blog?
  • Con quale tono di scrittura si collegheranno? Formale o informale?

Poni quante più domande possibili per aiutarti a individuare chi è il tuo lettore ideale . In questo modo non ci saranno sorprese in futuro quando crei contenuti per il tuo blog. Saprai esattamente cosa vorrà leggere il tuo lettore ideale.

Il lettore ideale per cui scrivi è chi attirerai. Quindi, se vuoi attirare studenti universitari che hanno recentemente ottenuto un lavoro e sono in debito, allora scrivi quanti più dettagli puoi su questa persona. Cosa gli piace? Dove vanno per passare il tempo?

Meglio conosci il tuo lettore / target di riferimento ideale, più facile sarà per te produrre contenuti che colpiscono il bersaglio o almeno colpiscono il bersaglio.

 DI COSA BLOG (AKA COME TROVARE GLI ARGOMENTI DEI POST DI BLOG)

Una volta che sai chi è il tuo lettore di destinazione, è tempo di trovare idee per i post sul blog che il tuo lettore ideale sarà interessato a leggere.

Ecco alcuni modi per trovare le migliori idee di contenuto per il tuo blog:

USA QUORA PER TROVARE RAPIDAMENTE DOMANDE SULLA TUA NICCHIA

Se non lo sai già, Quora è un sito di domande e risposte in cui chiunque può porre una domanda su qualsiasi argomento sotto il sole e chiunque può rispondere alle domande pubblicate sul sito.

Il motivo per cui Quora è in cima alla nostra lista è che ti permette di trovare le domande che le persone pongono sulla tua nicchia o all’interno della tua nicchia.

Una volta che sai quali domande le persone pongono, creare contenuti diventa facile come scrivere le risposte a quelle domande sul tuo blog.

Ecco un esempio di come utilizzare Quora per trovare idee di contenuto:

Passaggio 1: inserisci la tua nicchia nella casella di ricerca e seleziona un argomento

argomenti di quora

Passo 2: assicurati di seguire l’argomento per rimanere aggiornato con nuove domande (idee di contenuto):

segui gli argomenti su quora

Step # 3: Scorri le domande per trovare quelli a cui puoi effettivamente rispondere:

domande su quora

Molte domande pubblicate su Quora sono troppo ampie o non sono qualcosa di serio come la prima domanda in questo screenshot.

Passaggio n. 4: fai un elenco di tutte le buone domande a cui pensi di poter rispondere sul tuo blog:

quora

Suggerimento pro: quando crei contenuti per il tuo blog da domande che hai trovato su Quora, assicurati di leggere le risposte alla domanda mentre cerchi il tuo articolo. Ridurrà la metà dei tempi di ricerca e potrebbe darti alcune idee interessanti per il tuo blog.

RICERCA PER PAROLE CHIAVE

La ricerca di parole chiave è il metodo della vecchia scuola che la maggior parte dei blogger professionisti utilizza per trovare quali parole chiave (ovvero query di ricerca) le persone utilizzano su Google nella propria nicchia .

Se desideri che Google ti invii traffico gratuito al tuo blog, devi assicurarti che i post del tuo blog contengano e indirizzino queste parole chiave.

Se vuoi essere nella prima pagina su come avviare un blog di bellezza, allora devi creare una pagina / post sul tuo blog con quella frase nel titolo.

Questo si chiama Search Engine Optimization (SEO) ed è così che ottieni traffico da Google.

Ora, c’è molto di più nel SEO oltre alla semplice ricerca e targeting di parole chiave con i contenuti del tuo blog, questo è tutto ciò che devi sapere quando hai appena iniziato.

Ogni parola chiave che desideri scegliere come target deve avere un proprio post. Più parole chiave sceglierai come target sul tuo blog, maggiore sarà il traffico dei motori di ricerca che riceverai.

Per trovare parole chiave da indirizzare sul tuo blog, visita Google Keyword Planner . È uno strumento gratuito che ti aiuta a trovare le parole chiave che puoi indirizzare attraverso il tuo blog:

Passaggio 1: Scegli l’opzione Trova nuove parole chiave:

planner parole chiave google

Passaggio 2: inserisci alcune delle parole chiave principali della tua nicchia e fai clic su Inizia:

Pianificatore di parole chiave

Passaggio 3: trova le parole chiave che desideri scegliere come target:

ricerca per parole chiave google

A sinistra di questa tabella, vedrai le parole chiave che le persone utilizzano nella tua nicchia e proprio accanto ad essa vedrai una stima approssimativa di quante ricerche mensili medie ottiene questa parola chiave.

Maggiore è la ricerca di una parola chiave, più diventa difficile posizionarla nella prima pagina.

Quindi, è più facile classificare per una parola chiave che ha solo 100 – 500 ricerche piuttosto che come target una parola chiave che riceve 10k – 50k ricerche. Crea un elenco di parole chiave non troppo competitive.

Potrebbe essere necessario scorrere verso il basso un paio di volte prima di trovare buone parole chiave che puoi trasformare in pagine o post del blog.

RISPONDI AL PUBBLICO

Rispondi al pubblico è uno strumento gratuito (con un uomo inquietante sulla home page) che ti aiuta a trovare le domande che le persone stanno cercando su Google.

Passaggio n. 1: inserisci la parola chiave principale nella casella di ricerca e fai clic sul pulsante Ottieni domande:

rispondere al pubblico

Passaggio 2: scorrere verso il basso e fare clic sulla scheda Dati per vedere le domande che gli utenti stanno cercando su Google:

ricerca per parole chiave

Passaggio 3: compilare un elenco di domande che si ritiene possano essere trasformate in post sul blog

Molte domande che vedi nei risultati non saranno qualcosa che puoi trasformare in un post sul blog. Scegli le parole chiave che puoi e usa la tua strategia di contenuto per guidare le tue decisioni.

UBERSUGGEST

Ubersuggest di Neil Patel è uno strumento gratuito che ti aiuta a trovare parole chiave a coda lunga relative alla tua parola chiave principale.

Basta visitare il sito Web di Ubersuggest e inserire la parola chiave:

ubersuggest

Ora scorri verso il basso e fai clic sul pulsante Visualizza tutte le parole chiave in basso:

parole chiave ubersuggest

Ora compila un elenco di parole chiave basate sulla metrica SD che vedi a destra della tabella. Più bassa è questa metrica, più facile sarà per te posizionarti sulla prima pagina di Google per la parola chiave:

strumento gratuito di ricerca per parole chiave

SCOPRI ALTRI BLOG NELLA TUA NICCHIA

Questo è uno dei modi più semplici per trovare idee per post di blog che funzioneranno per il tuo blog.

Passaggio n. 1: cerca i migliori X blog su Google:

ricerca Google

Passaggio 2: Apri ogni blog singolarmente e cerca nella barra laterale un widget per i post più popolari:

articoli popolari

Questi sono gli articoli più popolari su questo blog. Ciò significa che questi articoli hanno ottenuto il maggior numero di condivisioni. Se scrivi semplicemente articoli su questi argomenti, aumenterai le possibilità che i tuoi contenuti colpiscano una corsa a casa al primo tentativo.

12. PUBBLICA E PROMUOVI I TUOI POST SUL BLOG PER OTTENERE TRAFFICO

La maggior parte dei blogger segue il percorso “pubblica e prega” verso i blog . Pensano che se scrivono solo grandi contenuti, allora le persone verranno.

Pubblicano nuovi articoli sul blog ogni settimana e poi sperano solo che qualcuno li trovi e li legga. Questi blogger non sopravvivono nel gioco dei blog a lungo termine.

“Costruiscilo e arriveranno” non lo taglia nel gioco del blog. Devi andare dove sono i tuoi lettori target per promuovere i tuoi contenuti.

Premere il pulsante di pubblicazione nell’editor di post di WordPress è meno della metà del lavoro . L’altra metà del lavoro o quella che dovremmo chiamare la parte più importante del lavoro è uscire e promuovere i tuoi contenuti .

Il motivo per cui la promozione dei contenuti è più importante della scrittura di grandi contenuti è che anche se sei il prossimo Hemingway, che valore hanno i tuoi contenuti se nessuno riesce a trovarli?

La chiave del successo (e del guadagno) con i blog è di promuovere ogni nuovo post che pubblichi sul tuo blog.

Aggiungi questa guida ai segnalibri e tornaci ogni volta che pubblichi nuovi contenuti.

Prima di poter iniziare a promuovere il tuo nuovo post, devi assicurarti che sia ottimizzato per la promozione .

Scrivere nuovi contenuti è un duro lavoro. Una volta che hai finito di scrivere un post, l’entusiasmo di pubblicarlo prende il sopravvento.

Ma prima di premere il pulsante di pubblicazione ci sono alcune cose di cui devi occuparti.

Ecco la checklist che scrivo prima di pubblicare un nuovo contenuto del blog:

1. RENDI IL TUO TITOLO DESCRITTIVO E ACCATTIVANTE

Se il titolo del tuo post sul blog non attira l’attenzione del lettore, non leggerà il resto del contenuto.

Devi assicurarti che il tuo titolo sia descrittivo e abbastanza allettante da consentire alle persone di fare clic.

Ecco un semplice strumento che puoi usare chiamato CoSchedule Headline Analyzer :

analizzatore del titolo

Questo strumento gratuito analizzerà e segnerà il tuo titolo:

punteggio dell'analizzatore principale

Se scorri un po ‘la pagina, troverai suggerimenti su come migliorare questo titolo e come apparirebbe in luoghi diversi come i risultati di ricerca di Google e la riga dell’oggetto dell’email.

2. CORREGGI E CORREGGI GLI ERRORI

Dopo aver finito di scrivere un post sul blog, assicurati di esaminarlo un’ultima volta per trovare eventuali errori e errori di battitura che potresti esserti lasciato alle spalle.

Trovare i tuoi errori nei tuoi contenuti che hai appena finito di scrivere può essere un po ‘difficile.

Se puoi assumere un correttore di bozze , questa è l’opzione migliore. Un correttore di bozze non ha scritto i tuoi contenuti, quindi il suo cervello non ignorerà i tuoi errori.

Ma se devi farlo da solo, ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a trovare i tuoi errori:

  • Allontanati dal tuo post sul blog per 24 ore: se hai appena finito di scrivere il tuo post sul blog, è ancora fresco nella tua mente. Se provi a trovare i tuoi errori in questo momento, sarà davvero difficile. Lasciare la tua scrittura da sola per 24 ore ti toglie dalla mente. Più a lungo lo lasci da solo prima di modificarlo, meglio è.
  • Aumenta la dimensione del carattere: cambiare l’aspetto del testo sullo schermo renderà il tuo cervello più duro a leggere e analizzare il testo.
  • Leggi ad alta voce: questo metodo suona inizialmente un po ‘stupido, ma può aiutarti a trovare molti dei tuoi errori che non potresti trovare se semplicemente leggessi i tuoi contenuti.
  • Usa un correttore ortografico : la maggior parte dei correttori ortografici non sono affidabili. A volte fanno miracoli, altre volte non funzionano affatto. Ma assicurati di eseguire i tuoi contenuti attraverso un controllo ortografico.

3. MAKE SURE YOUR BLOG POST IS TARGETING A SINGLE KEYWORD

Se desideri ricevere traffico gratuito da motori di ricerca come Google, assicurati che il tuo post sul blog abbia come target una parola chiave che le persone cercano nella tua nicchia .

Se non sai come trovare le parole chiave, consulta la sezione precedente sulla ricerca di idee di contenuto per il tuo blog.

Ci sono un paio di cose che devi controllare per:

  1. Il tuo post dovrebbe avere come target una sola parola chiave. Se il tuo post riguarda “I migliori libri sulla dieta di Keto”, allora non provare a utilizzare questo stesso post per scegliere come target una parola chiave simile come “I migliori corsi online sulla dieta di Keto”
  2. Ogni post deve avere come target almeno una e una sola parola chiave.
  3. La lumaca / URL del tuo post sul blog dovrebbe contenere la parola chiave. Se la lumaca del tuo post sul blog non contiene la parola chiave, fai clic sul pulsante cambia lumaca proprio sotto l’editor del titolo nell’editor dei post di WordPress.

4. AGGIUNGI ALCUNE IMMAGINI PER RENDERE VISIVI I TUOI CONTENUTI

Se vuoi entrare in una nicchia competitiva e affollata, devi differenziare il tuo blog dalla folla.

Il modo più semplice per farlo è rendere i tuoi contenuti più visivi . Non solo ti aiuterà a distinguerti dalla massa, ma ti aiuterà anche ad agganciare i tuoi lettori ai contenuti e ad assicurarti che li leggano.

Il modo migliore per creare queste immagini per il tuo post sul blog è usare Canva . Se vuoi un tutorial su come funziona, controlla ilsection at the top on how to use Canva.

Usa Canva per creare grafiche personalizzate che riassumano ciò che stai cercando di dire. Puoi anche usarlo per creare intestazioni per le sezioni del tuo post sul blog.

Anche se non riesci a creare grafica personalizzata per il tuo post sul blog, assicurati di aggiungere alcune foto stock gratuite al mix.

Dai un’occhiata al mio elenco delle migliori foto d’archivio gratuite nella parte superiore della guida per trovare le migliori immagini per il tuo post sul blog.

5. AGGIUNGI UNA MINIATURA DEL POST AL TUO POST SUL BLOG

Una miniatura del post sul blog è ciò che le persone vedranno quando il tuo post sul blog è condiviso. La miniatura sarà visibile anche sul post o sulla pagina.

Ti consiglio di aggiungere una miniatura ad ogni post di blog che pubblichi in quanto renderà i tuoi contenuti più visivi e ti aiuterà a distinguerti .

Quando si tratta di creare un’anteprima di post, sono disponibili due opzioni:

  • Create a custom post thumbnail with Canva.
  • Usa una foto d’archivio gratuita da un sito come Pexels.

Se non hai il tempo o le conoscenze di progettazione per essere in grado di creare una grafica professionale con Canva , assicurati di utilizzare almeno una foto d’archivio per la miniatura del tuo post sul blog.

6. LINK A POST DI BLOG CORRELATI SUL TUO BLOG

Se questo è il primo post che stai pubblicando, puoi saltare questo passaggio.

Altrimenti, cerca nel tuo blog un post correlato al post sul blog che stai per pubblicare e quindi metti un link al post sul blog correlato da qualche parte in questo post del blog.

Il collegamento ad altri tuoi post sul blog ti aiuterà a ottenere più lettori e aumenterà il valore del tuo sito Web agli occhi di Google.

Più le persone rimangono sul tuo sito Web meglio è, e l’aggiunta di alcuni collegamenti interni nei post del tuo blog è uno dei modi più semplici per farlo.

Backlinks are an essential part of SEO and some would argue the most important part of SEO. Linking out to other pages on your website from one page tells Google the pages are topically related.

Un altro vantaggio è che se la pagina da cui si effettua il collegamento riceve un backlink, anche la pagina a cui si effettua il collegamento beneficerà del backlink.

7. AGGIUNGI UN CHIARO INVITO ALL’AZIONE

L’aggiunta di un invito all’azione a tutti i post del tuo blog è molto importante . Quando qualcuno ha appena finito di leggere il tuo post sul blog, è molto probabile che intraprendano un’azione da te suggerita.

Se vuoi che le persone si iscrivano alla tua lista e-mail o ti seguano su Twitter, assicurati di dirlo alla fine del tuo post sul blog.

Ogni post del blog può avere obiettivi diversi che potresti voler raggiungere con l’invito all’azione alla fine. Se non riesci a pensare a nulla, chiedi semplicemente loro di condividere il post con i loro amici su Facebook o Twitter.

Chiedere una condivisione come un invito all’azione alla fine del tuo post sul blog può aumentare notevolmente le possibilità che le persone condividano effettivamente il post.

8. CONTROLLA I TUOI COLLEGAMENTI

Ci sono momenti in cui ti colleghi a una pagina sul tuo sito Web o un sito Web esterno ma la pagina non funziona o sei collegato alla pagina sbagliata.

Prima di premere il pulsante di pubblicazione, assicurati di aprire ciascun collegamento e verificare se funziona .

9. ANTEPRIMA DEL POST PRIMA DI PUBBLICARLO

In alcuni casi potresti pubblicare un post e la formattazione potrebbe non essere altrettanto adatta al design o al layout del sito web.

A seconda del tema che stai utilizzando, alcuni paragrafi o elenchi puntati o immagini potrebbero apparire come se fossero in un posto strano a causa di nessun errore tuo. A volte ciò che vedi nell’editor di WordPress non è quello che vedi nella pagina.

Quindi, assicurati di visualizzare l’anteprima del post prima di premere il pulsante di pubblicazione .

 COME PROMUOVERE I TUOI CONTENUTI

Come ho detto all’inizio di questa sezione, “pubblicare e pregare” non funziona.

A meno che tu non sia una celebrità, dovrai uscire dalla tua zona di comfort e promuovere i tuoi post sul blog . So che sembra difficile ma non ci vuole molto tempo e ogni minuto in cui investi ti ripagherà.

Se vuoi che il tuo blog abbia successo, non puoi adottare un approccio passivo e aspettare che la fortuna funzioni. Se vuoi aumentare le possibilità che i tuoi post vengano letti e che il tuo blog abbia successo, devi promuovere ogni singolo post sul blog che scrivi il più possibile.

Se stai ancora pensando che forse il tuo caso sarà diverso e non hai bisogno di perdere tempo a promuovere i tuoi post sul blog, lascia che te lo rompa:

Secondo uno studio di Ahrefs , il 90,88% delle pagine, compresi i post del blog, su Internet non riceve traffico di ricerca da Google. Cioè sono invisibili.

Se non vuoi che i tuoi post sul blog e il tuo blog passino inosservati, promuovi i post del tuo blog usando queste tattiche:

SOCIAL MEDIA

Pubblicare i tuoi post sul blog sui social media sembra così semplice che è stupido persino parlarne. Ma rimarrai sorpreso di sapere quante persone non condividono mai i loro post sui social media.

Alcuni lo rimandano per il giorno in cui avranno migliaia di follower sui social media. Non essere come loro.

Every time you publish a blog, be sure to share it on Facebook, Twitter and Pinterest and any other platform that you might be present on. It won’t give you your lucky break but it will help you build an audience.

Avere una presenza sui social media è molto importante se vuoi che il tuo blog abbia successo.

Anche se non hai follower in questo momento, devi pubblicare regolarmente sui social media per rafforzare la tua presenza sui social media.

FACEBOOK GROUPS

C’è un gruppo di Facebook per tutto . Alcuni sono privati ​​e altri sono segreti ben tenuti.

Qualunque sia la tua nicchia, probabilmente c’è un gruppo su Facebook che ne parla tutto il giorno. Ci sono migliaia di gruppi su Facebook che hanno migliaia e migliaia di membri. Questo include la tua nicchia.

E se potessi attingere a questa fonte e promuovere il tuo post sul blog?

Bene, puoi. Ed è anche molto facile.

Tutto quello che devi fare è andare su Facebook, cercare gruppi nella tua nicchia e poi unirti a loro.

Ecco come lo fai:

Passaggio 1: inserisci la tua nicchia nella casella di ricerca e premi il pulsante Cerca

facebook groups

Nella parte superiore, vedrai gruppi e pagine sulla tua nicchia. Fai clic sul pulsante Vedi tutto nella parte superiore del contenitore del gruppo per visualizzare tutti i gruppi nella tua nicchia.

Come puoi vedere, hanno tutti almeno un migliaio di membri. Sono molte le persone a cui puoi promuovere i tuoi post sul blog.

Passaggio 2 : unisciti a tutti i gruppi pertinenti

Questo passaggio è semplice. Basta fare clic sul pulsante Partecipa.

La maggior parte dei gruppi richiederà un amministratore di gruppo per approvarti prima che tu possa iniziare a postare. Riceverai una notifica quando sarai autorizzato a pubblicare un post nel gruppo.

Quando scorri questo elenco di gruppi, non eliminare i gruppi che non hanno migliaia di membri.

I gruppi che non hanno molti membri sono in genere i più coinvolti e risponderanno meglio alla promozione dei tuoi contenuti.

Step # 3 : costruisci un po ‘di equità

Quando ti sei appena unito a un gruppo, non pubblicare i link del tuo blog fin dall’inizio. Presentati, rispondi alle domande e conosci le persone .

La cosa importante da ricordare è che alla maggior parte dei gruppi non piace lo spam, quindi una buona idea è prima di aggiungere un po ‘di valore al gruppo rispondendo alle domande e quindi condividendo i collegamenti ai post del blog nel gruppo.

La maggior parte dei gruppi ti vieterà se condividi i post del tuo blog senza aggiungere alcun valore al gruppo.

FORUM ONLINE

I forum sono molto simili ai gruppi di Facebook. Anche se alcune persone diranno che i forum stanno morendo, non potrebbero essere più sbagliati. I forum ora hanno meno membri rispetto al passato, ma sono più coinvolti di prima

Queste community online non solo ti aiuteranno a trovare un pubblico per il tuo blog, ma ti aiuteranno anche a creare connessioni significative, a conoscere meglio la tua nicchia e a migliorare le tue abilità.

La cosa migliore dei forum è che Google si fida molto di loro. La maggior parte dei forum su Internet sono vecchi e pertanto considerati affidabili da Google. Hanno anche un buon profilo di backlink e ottenere un link da loro è facile come pubblicare un link al tuo blog.

Ma la cosa da ricordare di queste comunità è che odiano davvero gli spammer.

Se stai pensando di pubblicare link sul tuo blog il giorno in cui ti iscrivi, sarebbe meglio se non ti unissi affatto. I forum vietano gli utenti molto velocemente che non aggiungono alcun valore alle discussioni in corso.

Se desideri ricevere traffico sul tuo blog da questi forum senza essere bannato, non dimenticare di creare un po ‘di equità relazionale con gli altri membri prima di iniziare a pubblicare sul tuo blog.

Trovare i forum è davvero semplice, basta cercare “I TUOI forum NICHE” su Google:

risultati di ricerca di google

Guarda quello? I primi tre post sono elenchi di forum online relativi alla finanza personale.

Unisciti a tutti i forum che puoi trovare, quindi prova a condividere i post del tuo blog nel modo meno promozionale possibile. Prova a intrufolare i tuoi collegamenti in discussioni pertinenti in cui aggiungono un certo valore.

QUORA

Quora è un sito web

Quello che devi sapere su Quora è che riceve milioni di visitatori gratuiti ogni mese da Google e ha milioni di persone che visitano la loro piattaforma ogni giorno.

Rispondere alle domande su Quora può aiutarti a rafforzare la tua presenza sulla piattaforma, ma non è di questo che si tratta. Vogliamo indirizzare il traffico da Quora ai nostri post sul blog .

Ed è più facile di quanto sembri.

Tutto quello che devi fare è rispondere alle domande che le persone pubblicano e collegano ai post sul tuo blog che sono pertinenti alla domanda. Ma non limitarti semplicemente a collegarti ai post del tuo blog.

The best way to drive traffic to your blog from Quora is to answer half the question in your answer and then leave a link at the bottom of the answer to a blog post on your blog where people can find more information.

Quora consente a tutti di rispondere alle domande . Quindi, ci sono molte risposte a ogni domanda su Quora. Se vuoi la tua risposta in alto, devi scrivere la risposta migliore che puoi.

La visualizzazione della risposta in alto dipende da molti fattori, tra cui il numero di voti ottenuti e il numero di voti ottenuti dalle risposte precedenti ad altre domande sull’argomento.

Sebbene non sia stato trovato un modo per ingannare l’algoritmo, ecco alcuni suggerimenti su come migliorare le tue risposte Quora e assicurarti che si distinguano:

  • Aggiungi alcune immagini ai tuoi contenuti e rendili visivi. Il contenuto visivo ottiene più voti. E più voti indicano che la tua risposta viene visualizzata sopra le altre.
  • Usa una formattazione migliore. Se la tua risposta sembra un blocco di testo di una scrittura millenaria, nessuno vorrà leggerla o votarla. Assicurati di utilizzare i punti elenco e altre opzioni di formattazione, ove possibile.
  • Break down text into smaller chunks. Avoid large paragraphs.
  • Condividilo non appena lo pubblichi. Ottenere alcuni voti nelle prime ore di pubblicazione della risposta aiuta ad aumentare le probabilità che raggiunga la cima.

Ecco come trovare le migliori domande a cui rispondere:

Passaggio 1: cerca l’argomento del tuo blog:

argomenti di quora

Step # 2: Cerca le domande su dove hai una possibilità

quora

La maggior parte delle domande sarà molto ampia e avrà letteralmente migliaia di risposte. Non hai alcuna possibilità di rispondere a queste domande e ottenere molte visualizzazioni. Lo dico per non scoraggiarti.

Quando hai appena iniziato, inizia rispondendo a domande un po ‘più specifiche e che non hanno molte risposte.

Once you have built up your profile, you can start answering broad questions that have lots of answers.

REDDIT

Lo slogan di Reddit è che è la home page di Internet . Se non lo sai già, Reddit è la casa di oltre un milione di comunità online.

C’è una comunità su Reddit per letteralmente tutto, dal golf alle armi armate.

Qualunque sia la tua nicchia, puoi facilmente trovare dozzine di subreddit (community) su Reddit.

Per trovare i subreddit correlati alla nicchia del tuo blog, visita Reddit, quindi inserisci la tua nicchia nella casella di ricerca e premi invio:

reddit

Vedrai molte community Reddit nella pagina di ricerca:

sub reddits

Vedi quanti abbonati hanno ciascuno di questi subreddit? Due di loro ne hanno letteralmente milioni.

Subscribe to all of the subreddits you can find that are relevant to your niche.

Reddit è una comunità come qualsiasi altra su Internet.

Se vuoi promuovere il tuo blog su Reddit, devi prima aggiungere un po ‘di valore alla discussione . Se promuovi troppo il tuo blog, hai la possibilità di essere bandito da Reddit.
I redattori, come vengono chiamati, non amano l’autopromozione e odiano gli esperti di marketing .

Se vuoi ottenere traffico da Reddit, prima aggiungi valore alla community e magari condividi anche alcuni post di blog di altri blog che ti piacciono.

Quando pubblichi il tuo link su Reddit, potresti ricevere abbastanza traffico da far arrestare i tuoi server o potresti ricevere solo pochi visitatori. L’algoritmo di Reddit è un po ‘strano. A volte ti punirà, a volte ti ricompenserà in modi inaspettati.

SBRACCIO DI BLOGGER

Blogger Outreach è il trucco più antico del libro, ma a nessun blogger esperto piace parlarne. Probabilmente è perché funziona così bene .

Se vuoi che il tuo blog abbia successo, devi costruire relazioni con altri blogger nella tua nicchia

Most of the professional bloggers in your niche who are right now making thousands of dollars from their blogs have built relationships with the other pro bloggers in their niche.

All’inizio costruire relazioni potrebbe sembrare un compito davvero difficile. Ma non è così difficile.

Pensalo come fare amicizia ma su Internet.

Una volta che hai rapporti con i migliori blogger nella tua nicchia, ogni post di blog che scrivi riceverà migliaia di condivisioni in pochissimo tempo. Tutto quello che devi fare è raggiungerli.

Blogger Outreach sta semplicemente raggiungendo altri blogger e chiedendo loro di condividere il tuo ultimo post sul blog con il loro pubblico.

Perché dovrebbero farlo?

Perché chiunque abbia un grande pubblico online deve nutrire regolarmente il proprio pubblico con ottimi contenuti per rimanere pertinenti.

Se questi blogger nel tuo settore non vogliono che il loro pubblico li dimentichi, devono pubblicare un sacco di contenuti sui social media. E c’è solo un contenuto sufficiente che può creare una sola persona o persino un team.

Quando chiedi loro di condividere i tuoi contenuti, purché sia ​​buono, li stai effettivamente aiutando tanto quanto loro ti stanno aiutando .

Ecco come funziona:

Passaggio n. 1: cerca “Top X blogger” su Google

Google

Questo è il modo più semplice per trovare i blogger nella tua nicchia. Puoi facilmente trovare centinaia di blogger in questo modo. Fai un elenco di tutti questi blogger.

Step # 2: raggiungili

Vedere? Ti ho detto che è stato facile. Sono solo due semplici passaggi.

Una volta che hai un elenco di blogger a cui puoi contattare, devi effettivamente contattarli e chiedere una condivisione.

Consiglio di inviare loro un’e-mail perché aumenterà le possibilità che leggano e rispondano.

Per trovare l’e-mail di un blogger, basta controllare la loro pagina di informazioni e la loro pagina di contatto. Il più delle volte sarai in grado di trovarlo rapidamente. (In alternativa, puoi utilizzare uno strumento come hunter.io per trovare quasi l’indirizzo email di chiunque)

Se non riesci a trovare il loro indirizzo e-mail, sentiti libero di contattarli tramite il modulo di contatto sul loro sito web.

Ecco un esempio di email di sensibilizzazione (carica più modelli qui ) che puoi inviare:

Ehi [nome]
I just came across your blog [Blog Name]. I love the content.
I recently started my own blog on the topic.
Here’s a recent blog post I think you will enjoy:
[Link to your blog post]
Let me know what you think and feel free to share it with your audience if you think they will like it. 🙂
Keep up the good work!
Your new fan,
[Your Name]

Sebbene l’esempio sopra sia un’e-mail, ciò non significa che puoi contattarli solo via e-mail. Funziona altrettanto bene se invii loro questo messaggio e-mail come messaggio diretto su Twitter su Facebook.

Come per qualsiasi altra cosa nella vita, riceverai alcuni rifiuti e ci saranno momenti in cui non riceverai alcuna risposta.

Ricorda che stai solo cercando di costruire una relazione con questi blogger nella tua nicchia. Non è necessario spingerli troppo o spingerli a condividere i tuoi contenuti.

Se riesci a fornire loro il valore prima, assicurati di farlo.

La semplice condivisione di un post di blog dal loro blog e la loro codifica su Twitter o Facebook è un ottimo modo per attirare la loro attenzione prima di raggiungerli.

13. COME AVVIARE UN BLOG PER FARE SOLDI (MODI PER MONETIZZARE IL TUO BLOG)

Ci sono molti modi in cui i blogger fanno soldi. Di seguito sono riportati alcuni dei modi più comuni per monetizzare il tuo blog.

come fare soldi con i blog

Alcuni metodi per fare soldi con il tuo blog sono più facili di altri. Alcuni metodi richiedono di apprendere alcune abilità, ma il profitto sarà enorme.

Più tempo e sforzi investi nella tua attività, più soldi farai. Il tuo blog è il tuo business. È un vantaggio.

Se hai appena iniziato, non preoccuparti troppo di fare soldi fin dall’inizio, più tempo investi nel tuo blog, più questa risorsa crescerà.

 AFFILIATE MARKETING

Il marketing di affiliazione è uno dei modi più popolari e redditizi per monetizzare un blog.

Il marketing di affiliazione è quando vieni premiato per la promozione del prodotto o servizio di qualcun altro . Si collega a un prodotto o servizio utilizzando un collegamento di tracciamento della filiale. Quando qualcuno fa clic su quel link ed effettua un acquisto, guadagni una commissione.

Ci sono letteralmente migliaia di programmi di affiliazione là fuori per partecipare. Ecco alcuni che consiglio:

  • Amazon Associates – Ricevi pagamenti quando i visitatori del tuo blog acquistano prodotti su Amazon tramite i tuoi link di affiliazione sul tuo blog.
  • Bluehost – è l’host web che raccomando e hanno uno dei programmi di affiliazione più popolari della società di web hosting.
  • Commission Junction e ShareASale – Enormi reti di marketing di affiliazione con migliaia di rivenditori quali prodotti e servizi puoi promuovere sul tuo blog.

 VISUALIZZA ANNUNCI

La visualizzazione di annunci sul tuo sito Web è uno dei modi più semplici e veloci per guadagnare con il tuo blog. È semplice come sembra. Ti iscrivi a una rete pubblicitaria come Google Adsense e inserisci il loro codice JavaScript sul tuo sito Web in cui desideri visualizzare l’annuncio.

mostra esempi di annunci

La quantità di denaro che guadagni dagli annunci dipenderà da un gran numero di fattori. Uno dei più importanti è quanto un inserzionista è disposto a pagare per i dati demografici dei tuoi lettori. Se la maggior parte dei tuoi lettori proviene da paesi del terzo mondo, non aspettarti che gli inserzionisti ti paghino i migliori dollari.

Il fattore più importante quando si tratta di entrate pubblicitarie è la tua nicchia e ciò di cui scrivi.

If you are writing about an industry where it is difficult to get new customers and the value of each customer to businesses is very high, then you can expect to get paid a good amount of money.

Esistono molti diversi modelli pubblicitari che i blogger possono utilizzare per generare entrate. Qui ci sono solo alcune:

COST PER CLICK (CPC)

Una volta inserito un annuncio sul tuo sito Web, verrai pagato ogni volta che qualcuno lo fa clic. Questo si chiama pubblicità CPC (o costo per clic) . Questo è il modello più redditizio. Vieni pagato per ogni singolo clic.

Quanto vieni pagato per ogni clic dipende dal settore in cui si trova il tuo blog. In settori competitivi in ​​cui il costo di acquisizione di nuovi clienti è elevato, puoi aspettarti di ricevere tariffe elevate.

Se il tuo blog è nel settore assicurativo, puoi facilmente ottenere un CPC da $ 10 a $ 50. Ciò significa che riceverai $ 10 – $ 50 per clic.

Per la maggior parte delle altre nicchie con media domanda, puoi aspettarti di ottenere un tasso CPC nominale da $ 1 – $ 2. Ma se ti trovi in ​​una nicchia in cui è facile acquisire clienti o in cui i clienti non spendono molto denaro, potresti essere pagato un tasso molto inferiore.

La quantità di denaro che guadagni dagli annunci dipende dal settore o dalla nicchia in cui ti trovi. Alcuni settori pagano di più, altri pagano di meno. Funziona così e non puoi farci niente.

Se stai considerando la pubblicità CPC, ecco due reti che raccomando:

Google Adsense è una piattaforma pubblicitaria per editori di Google. È in circolazione da molto tempo e molti blogger professionisti hanno fatto fortuna con questa rete pubblicitaria. Poiché è una società di Google, è una delle piattaforme pubblicitarie più affidabili su Internet.

Offrono molti tipi diversi di annunci, inclusi gli annunci reattivi che si adattano alle dimensioni dello schermo dell’utente. Ti consentono di controllare il tipo di annunci visualizzati sul tuo sito Web e, se lo desideri, ti consentono di disabilitare gli annunci singolarmente. I loro annunci si fondono facilmente con il design del tuo sito Web senza rovinare l’esperienza dell’utente.

Media.net è un gigante nel settore della pubblicità. Sono in circolazione da molto tempo e sono uno dei giocatori più fidati del gioco. Offrono molti diversi tipi di annunci tra cui annunci nativi, annunci contestuali e, naturalmente, annunci display. I loro annunci hanno un bell’aspetto e si fondono con i tuoi contenuti.

A differenza della maggior parte delle reti pubblicitarie, Media.net visualizza splendidi annunci che non solo sono fantastici, ma si fondono con i contenuti del tuo sito web. Prima di poter iniziare a visualizzare i loro annunci sul tuo sito Web, devi prima compilare una domanda. Questa rete è di alta qualità a causa del suo processo di eliminazione attraverso il modulo di domanda.

COST PER MILLE (THOUSAND) VIEWS

CPM (o costo per miglia) è un modello pubblicitario in cui vieni pagato per ogni 1000 visualizzazioni di annunci. Quanto ti viene pagato dipende dal settore in cui si trova il tuo blog. Vi sono alcune differenze minori tra CPC e CPM. E a seconda della nicchia del tuo blog, potresti guadagnare di più con CPC che con CPM o viceversa. Il trucco è sperimentare entrambi i tipi di annunci.

BuySellAds è un marketplace che ti consente di acquistare e vendere spazi pubblicitari in base alle impressioni. È una piattaforma che consente l’acquisto e la vendita in blocco di impressioni dello spazio pubblicitario. Sono fidati di alcune pubblicazioni molto grandi tra cui NPR e VentureBeat.

Il problema con BuySellAds è che cercano di mantenere la qualità del loro mercato e come tali hanno standard elevati per i siti Web e le proprietà che accettano. Se vuoi lavorare con BuySellAds, ti consiglio di fare domanda solo quando inizi a guadagnare un po ‘di trazione.

VENDITA DIRETTA

Vendere annunci direttamente a un inserzionista è un ottimo modo per generare entrate e mantenere un flusso di cassa positivo. Se vuoi essere pagato in anticipo per gli annunci che visualizzi sul tuo sito web, vendere direttamente il tuo inventario è il modo migliore per andare.

Ci sono solo alcuni modi per vendere direttamente il tuo inventario. Puoi contattare le aziende nella tua nicchia e vendere loro il tuo inventario oppure puoi pubblicizzare sul tuo blog che vendi spazio pubblicitario.

UN AVVERTIMENTO SULLE RETI PUBBLICITARIE MENO CONOSCIUTE

Ci sono molte reti pubblicitarie là fuori, ma ecco un consiglio: molti di loro sono truffe . Non è raro sentire blogger lamentarsi di una rete pubblicitaria che è appena svanita con migliaia di dollari dei loro guadagni.

Se vuoi seguire il percorso pubblicitario, lavora solo con reti pubblicitarie già conosciute e affidabili nel settore. Leggere le recensioni sulle reti pubblicitarie prima di pubblicare i loro annunci sul tuo sito è una buona precauzione.

 VENDI SERVIZI

La vendita di servizi relativi alla tua nicchia è un ottimo modo per ottenere entrate secondarie dal tuo blog. Anche se all’inizio non farai molti soldi in questo modo, man mano che il tuo traffico cresce, puoi trasformare il tuo trambusto in un’attività freelance a tempo pieno. E se la tua nicchia è abbastanza grande, potresti persino essere in grado di trasformare il tuo servizio freelance in un’agenzia a tempo pieno.

Quando decidi cosa puoi vendere ai tuoi lettori, fai un elenco di cose che i tuoi lettori di solito richiedono e poi cancella tutti gli articoli di cui non ti senti sicuro.

Se gestisci un blog di fitness, forse puoi vendere una dieta personalizzata se sei un dietista o un medico certificato. Se gestisci un blog di finanza personale, puoi offrire la tua consulenza finanziaria personale come servizio.

COME PROMUOVERE I TUOI SERVIZI

Una volta che hai in mente un servizio che desideri vendere ai tuoi lettori, dovrai promuoverlo alle persone che leggono il tuo blog. Se nessuno sa che vendi un servizio, non sarà in grado di acquistarlo.

Pagina dei servizi

Il punto più semplice da cui iniziare è creare una pagina di servizi / noleggio per il tuo blog. Hai solo bisogno di alcune cose in questa pagina. Il più importante di tutti è un elenco di servizi forniti e una descrizione dettagliata di ciò che esattamente si offre.

Consiglio anche di annotare come il processo funziona in dettaglio. Questo farà sapere ai tuoi clienti cosa aspettarsi.

Un’altra cosa che puoi aggiungere alla tua pagina dei servizi è un elenco di case study o del tuo portfolio. Se sei un consulente di marketing, le persone vorranno sapere come hai aiutato altre aziende in passato.

Una vetrina di un case study dettagliato del tuo lavoro precedente aiuta a convincere i potenziali clienti che puoi effettivamente soddisfare il tuo servizio. Se sei un web designer o fai una sorta di lavoro visivo come Graphic Design, potresti voler mostrare il tuo portfolio in questa pagina.

Successivamente, potresti voler mostrare altre attività nella tua nicchia con cui hai lavorato. Molte persone non mostrano con chi hanno lavorato a meno che non abbiano lavorato con una grande azienda come Microsoft.

Ma quando vendi un servizio a una nicchia, mostrare un elenco di aziende per quanto piccolo abbia lavorato in passato può aiutare a costruire credibilità.

Infine, potresti voler elencare le informazioni sui prezzi nella pagina dei servizi. La maggior parte dei liberi professionisti preferisce non farlo in modo da poter aumentare i prezzi con ogni nuovo cliente.

Utilizza la barra laterale

Se vuoi che le persone sappiano che stai vendendo un servizio, devi promuoverlo attivamente. Un modo semplice per farlo è quello di posizionare un banner / grafico sulla barra laterale del tuo blog che si collega alla pagina dei servizi.

Catturerà l’attenzione e si assicurerà che la pagina dei servizi non venga letta.

Promuovi i tuoi servizi nei post del tuo blog

La maggior parte delle persone esita a promuovere se stessa o i propri servizi preoccupandosi di trovarsi come spam o troppo “commerciale”. Ma questo non potrebbe essere lontano dalla verità. Quando le persone leggono il tuo blog regolarmente, iniziano a fidarsi di te.

E quando hanno bisogno di un servizio nella tua nicchia, non c’è nessuno di cui si fidino più di quanto si fidino di te. Quindi, promuovere il tuo servizio nei post del tuo blog dove è appropriato è un ottimo modo per attirare i tuoi primi clienti.

 PRODOTTI INFORMATIVI

I prodotti informativi non sono una novità. Un prodotto informativo è qualcosa che vende informazioni confezionate come un eBook o un corso online .

prodotti informativi

Molti esperti di blogging adorano i prodotti informativi e li definiscono il miglior tipo di prodotto che puoi promuovere sul tuo blog.

E ci sono un paio di ragioni per questo:

Basso investimento

Scrivere un eBook o creare un corso online può richiedere del tempo, ma non richiede molti soldi e se sei pronto a fare un lavoro extra, non richiede alcun denaro. D’altra parte, se decidi di creare un prodotto software, ti costerà ben oltre migliaia di dollari.

Bassa manutenzione

Una volta creato un prodotto informativo, sia esso un corso online o un eBook, non è necessario continuare ad aggiornarlo . Potrebbe essere necessario aggiornare il materiale del corso una volta ogni pochi mesi, ma il costo di manutenzione di un prodotto informativo è decisamente inferiore rispetto a qualsiasi altro tipo di prodotto.

Facile da ridimensionare

An information product is a digital product and can be copied as many times as you like. Unlike a physical product, you don’t need to wait for a shipment of your product to arrive from another country before you can start selling. You can sell information products to both 100 people and a million people without any increase in the manufacturing cost.

Alto profitto

A differenza dei prodotti fisici o dei prodotti software, non vi sono costi di manutenzione o costi di sviluppo in corso . Una volta creato il prodotto informativo, i costi sono finiti. Tutto ciò che fai dopo è solo un profitto.

Se hai appena iniziato e non hai mai fatto soldi prima, ti consiglio di iniziare con la pubblicità e poi, una volta bagnati i piedi, passare ai prodotti informativi.

Ora, la creazione e la consegna di un prodotto informativo richiede l’apprendimento di molte competenze diverse e una sezione di un articolo non può renderle giustizia. Anche scrivere un intero libro non renderà giustizia all’argomento della creazione e della vendita di corsi.

Ecco alcune risorse per aiutarti a iniziare:

 ISTRUIRE

Se gestisci un blog in una nicchia in cui è possibile il coaching , allora il coaching dei tuoi clienti può essere un’opzione molto redditizia per fare soldi con il tuo blog. I tuoi lettori abituali si fidano di te e vogliono imparare dagli esperti.

Se sai come allenare le persone nella tua nicchia o pensi di poter imparare a farlo, allora dovresti considerare le persone come un modo per generare entrate dal tuo blog.

Quanto puoi fare come coach dipenderà dalla nicchia in cui ti trovi. Ad esempio, se stai insegnando agli sviluppatori di software a creare algoritmi complessi per le loro aziende, puoi aspettarti di guadagnare oltre $ 10.000 al mese con anche pochi clienti . D’altra parte, se sei un allenatore di appuntamenti che si rivolge a studenti universitari, allora potresti non fare molti soldi.

14. DOMANDE FREQUENTI SULL’AVVIO DI UN BLOG

Ricevo e-mail dai lettori di questo blog quasi ogni giorno e mi vengono poste sempre le stesse domande. Di seguito cerco di rispondere al maggior numero possibile di loro.

Nota: la guida sopra che hai appena letto contiene tutte le informazioni necessarie per avviare ed eseguire un blog di successo. Se salti questa sezione o alcune domande qui sotto, non stai perdendo alcuna informazione critica. Sentiti libero di saltare le domande che non capisci.

 QUINDI COS’È UN BLOG?

Il termine “blog” è stato inventato per la prima volta nel 1997 da John Barger quando ha definito il suo sito Robot Wisdom un “weblog”.

Un blog è molto simile a un sito Web. Direi che un blog è un tipo di sito Web e la differenza principale tra un sito Web e un blog è che il contenuto di un blog (o post di blog) è presentato in ordine cronologico inverso (i contenuti più recenti vengono visualizzati per primi).

Un’altra differenza è che i blog di solito vengono aggiornati più spesso (una volta al giorno, una volta alla settimana, una volta al mese), mentre i contenuti di un sito Web sono più “statici”.

 DEVO ESSERE UN GENIO DEL COMPUTER PER IMPARARE COME APRIRE UN BLOG?

Molte persone temono che l’avvio di un blog richieda conoscenze specialistiche e richieda molto duro lavoro. Se dovessi aprire un blog nel 2002, dovresti assumere uno sviluppatore web o sapere come scrivere il codice. Ma non è più così.

L’avvio di un blog è diventato così facile che un bambino di 10 anni potrebbe farlo. WordPress, il software Content Management System (CMS) che hai usato per creare il tuo blog, è uno dei più semplici in circolazione. È progettato per i principianti.

Imparare come usare WordPress è facile come imparare a pubblicare un’immagine su Instagram .

Concesso, più tempo investi in questo strumento, più opzioni avrai per quello che vuoi che appaiano il tuo blog e i tuoi contenuti. Ma anche se hai appena iniziato, puoi imparare le corde in pochi minuti.

Metti da parte 45 secondi ora e registrati per un nome di dominio gratuito e blog hosting con Bluehost per avere il tuo blog tutto pronto e pronto per partire

Se vuoi solo scrivere post sul blog, allora non hai nulla da temere.

E in futuro, se mai vuoi fare di più, è davvero facile aggiungere più funzionalità a WordPress. Hai solo bisogno di installare plugin .

 CON QUALE HOST WEB DOVREI ANDARE?

Ci sono migliaia di host web su Internet. Alcuni sono premium e altri costano meno di un pacchetto di gomme da masticare. Il problema con la maggior parte degli host web è che non offrono ciò che promettono.

Cosa significa?

La maggior parte dei provider di hosting condiviso che afferma di offrire una larghezza di banda illimitata mette un limite invisibile al numero di persone che possono visitare il tuo sito web. Se troppe persone visitano il tuo sito Web in un breve periodo di tempo, l’host sospenderà il tuo account.

E questo è solo uno dei trucchi che gli host web usano per indurti a pagare con un anno di anticipo.

Se desideri i migliori servizi e affidabilità, vai con Bluehost . Sono l’host web più affidabile e più affidabile su Internet. Ospitano siti Web di alcuni blogger molto grandi e popolari.

La cosa migliore di Bluehost è che il loro team di supporto è uno dei migliori del settore . Quindi, se il tuo sito web dovesse andare inattivo, puoi contattare il team di assistenza clienti in qualsiasi momento della giornata e ottenere assistenza da un esperto.

Un’altra cosa grandiosa di Bluehost è il loro servizio Blue Flash , puoi iniziare a bloggare in pochi minuti senza alcun know-how tecnico. Tutto quello che devi fare è compilare alcuni campi del modulo e fare clic su alcuni pulsanti per installare e configurare il tuo blog in meno di 5 minuti.

 DEVO ASSUMERE UN’AGENZIA DI MARKETING PER AIUTARE A FAR CRESCERE IL MIO BLOG?

Whoa whoa rallenta!

La maggior parte dei principianti fa l’errore di correre e provare a fare tutto in una volta.

Se questo è il tuo primo blog, ti consiglio di trattarlo come un progetto di hobby laterale fino a quando non inizi a vedere un po ‘di trazione.

Sprecare migliaia di dollari al mese in marketing non vale la pena se non hai ancora capito come farai soldi o che se riuscirai anche a fare soldi nella nicchia del tuo blog.

 UN VPS È MIGLIORE DELL’HOSTING CONDIVISO?

Yes but when you are just starting out, I recommend going with a shared hosting company like Bluehost.

Un Virtual Private Server (VPS) ti offre un server semi-dedicato virtualizzato per il tuo sito web. È come ottenere una piccola fetta di una torta più grande. L’hosting condiviso ti offre un piccolo pezzo di una fetta di torta. E un server dedicato è come acquistare un’intera torta.

La fetta più grande della torta che possiedi, più visitatori il tuo sito web può gestire. Quando hai appena iniziato, riceverai meno di qualche migliaio di visitatori al mese e come tale l’hosting condiviso sarà tutto ciò di cui hai bisogno. Man mano che il tuo pubblico cresce, il tuo sito Web richiederà più risorse del server (un pezzo più grande della torta).

 DEVO DAVVERO ESEGUIRE REGOLARMENTE IL BACKUP DEL MIO SITO WEB?

Hai sentito parlare della legge di Murphy, giusto? Cioè “tutto ciò che può andare storto andrà storto”.

Se apporti una modifica al design del tuo sito web e rompi accidentalmente qualcosa che ti blocca fuori dal sistema, come lo riparerai? Saresti sorpreso di sapere quante volte questo accade ai blogger.

O peggio, cosa farai se il tuo sito Web viene violato?

Tutto il contenuto che hai trascorso ore a creare sarà appena andato.

Qui sono utili i backup regolari.

Hai rotto il tuo sito web cercando di personalizzare le impostazioni del colore? Ripristina il tuo sito su un backup precedente.

Se vuoi i miei consigli per i plugin di backup, dai un’occhiata alla sezione sui plugin consigliati .

 COME POSSO DIVENTARE UN BLOGGER E ESSERE PAGATO?

La dura realtà è che la maggior parte dei blogger non guadagna un reddito che cambia la vita dai loro blog. Ma è possibile, credimi.

Tre cose devono accadere per diventare un blogger e essere pagato.

Primo, you need to create a blog (duh!).

In secondo luogo, devi monetizzare il tuo blog , alcuni dei modi migliori per essere pagato dal blog sono tramite marketing di affiliazione, pubblicità display e vendita dei tuoi prodotti fisici o digitali.

Terzo e ultimo (e anche il più difficile), devi attirare visitatori / traffico sul tuo blog . Il tuo blog ha bisogno di traffico e i visitatori del tuo blog devono fare clic sugli annunci, iscriversi tramite link di affiliazione, acquistare i tuoi prodotti, perché è così che il tuo blog farà soldi e che tu sia un blogger da pagare.

 QUANTI SOLDI POSSO REALISTICAMENTE GUADAGNARE DAL MIO BLOG?

La quantità di denaro che puoi guadagnare con il tuo blog è praticamente illimitata. Ci sono blogger come Ramit Sethi che guadagnano milioni di dollari in una settimana ogni volta che lanciano un nuovo corso online.

Quindi, ci sono autori come Tim Ferriss , che rompono il web quando pubblicano i loro libri usando i blog.

Ma non sono un genio come Ramit Sethi o Tim Ferriss che dici.

Now, of course, these can be called outliers, but making thousands of dollars in income from a blog is quite common in the blogging community.

Anche se non guadagnerai il tuo primo milione nel tuo primo anno di blog , puoi trasformare il tuo blog in un’azienda non appena inizia a guadagnare terreno e una volta che il tuo blog inizia a crescere, le tue entrate cresceranno con esso.

La quantità di denaro che puoi guadagnare dal tuo blog dipende da quanto sei bravo nel marketing e da quanto tempo ci investi.

 DEVO INIZIARE UN BLOG GRATUITO SU PIATTAFORME COME WIX, WEEBLY, BLOGGER O SQUARESPACE?

Quando avvii un blog, potresti pensare di iniziare un blog gratuito su una piattaforma come Wix. Esistono molte piattaforme di blog su Internet che ti consentono di avviare un blog gratuitamente.

Le piattaforme di blogging gratuite sono buoni posti per testare le cose, ma se il tuo obiettivo è quello di generare entrate dai blog o eventualmente costruire un’attività attorno al tuo blog, ti consiglio di evitare le piattaforme di blog gratuite. Invece vai con un’azienda come Bluehost . Avranno installato, configurato e pronto il tuo blog.

Ecco alcuni dei motivi per cui sconsiglio:

  • Nessuna personalizzazione o difficile da personalizzare: la maggior parte delle piattaforme gratuite offre opzioni di personalizzazione scarse o assenti. Lo bloccano dietro un paywall. Se vuoi personalizzare più del semplice nome del tuo blog, devi pagare.
  • Nessun supporto: le piattaforme di blog non offriranno molto (se presente) supporto se il tuo sito Web non funziona. La maggior parte ti chiede di aggiornare il tuo account se desideri accedere al supporto.
  • Pubblicano annunci sul tuo blog: non è raro che le piattaforme di blog gratuite inseriscano annunci sul tuo blog. Per rimuovere questi annunci, dovrai aggiornare il tuo account.
  • La maggior parte richiede un aggiornamento se vuoi fare soldi: se vuoi fare soldi bloggando su piattaforme gratuite, devi iniziare a pagare prima che ti consentano di pubblicare i tuoi annunci sul sito web.
  • Passare a un’altra piattaforma, in seguito, costerà un sacco di soldi: una volta che il tuo blog inizierà a guadagnare una certa trazione, vorrai aggiungere più funzionalità ad esso o semplicemente avere un maggiore controllo sul tuo sito. Quando sposti un sito Web da una piattaforma gratuita a WordPress su un host condiviso, può costarti un sacco di soldi perché dovrai farlo con uno sviluppatore.
  • Una piattaforma di blog gratuita può eliminare il tuo blog e tutti i suoi contenuti in qualsiasi momento: una piattaforma che non possiedi non ti offre praticamente alcun controllo sui dati del tuo sito web. Se violate inconsapevolmente uno qualsiasi dei loro termini, possono chiudere il vostro account ed eliminare i vostri dati ogni volta che lo desiderano senza preavviso.
  • Mancanza di controllo: se desideri espandere il tuo sito Web e magari aggiungere un componente di e-commerce, non potrai farlo su una piattaforma gratuita. Ma con WordPress, è facile come fare clic su alcuni pulsanti per installare un plug-in.

 HOW MUCH TIME WILL IT TAKE BEFORE I START SEEING ANY MONEY FROM MY BLOG?

Bloggare è un lavoro difficile e richiede molto tempo. Se vuoi che il tuo blog abbia successo, dovrai lavorare duramente per almeno alcuni mesi. Una volta che il tuo blog inizia a guadagnare terreno, cresce come una palla di neve che scende.

La velocità con cui il tuo blog inizia a guadagnare trazione dipende dalla tua bravura nel marketing e nella promozione del tuo blog. Se sei un esperto di marketing, puoi iniziare a guadagnare dal tuo blog entro la prima settimana. Ma se hai appena iniziato, potrebbero essere necessari più di qualche mese per iniziare a guadagnare dal tuo blog.

Dipende anche da come scegli di guadagnare dal tuo blog. Se decidi di costruire un prodotto informativo, dovrai prima creare un pubblico e poi dovrai investire tempo e sforzi nella creazione effettiva del prodotto informativo.

Anche se decidi di esternalizzare la creazione del tuo prodotto informativo a un libero professionista, dovrai comunque aspettare fino a quando il prodotto informativo è pronto per la vendita.

D’altra parte, se decidi di fare soldi attraverso le pubblicità, dovrai aspettare fino a quando il tuo sito web non verrà approvato da una rete pubblicitaria. La maggior parte delle reti pubblicitarie rifiuta i piccoli siti Web che non ricevono molto traffico.

Quindi, dovrai prima lavorare sul tuo blog prima di poter persino applicare a una rete pubblicitaria per fare soldi. Se vieni rifiutato da alcune reti pubblicitarie, non preoccuparti. Succede a tutti i blogger.

 WHAT IF I CAN’T DECIDE WHAT TO BLOG ABOUT?

Se non riesci a decidere di cosa scrivere sul blog, inizia a scrivere sul blog sulla tua vita personale e le tue esperienze di vita. Molti blogger professionisti di successo hanno iniziato in questo modo e ora i loro blog sono aziende di successo.

Il blog può essere un ottimo modo per imparare qualcosa di nuovo o migliorare le tue abilità esistenti. Se sei un web designer e blog su trucchi o tutorial di web design, allora sarai in grado di imparare cose nuove e migliorare le tue abilità ancora più velocemente. E se lo fai nel modo giusto, potresti persino creare un pubblico per il tuo blog.

Anche se il tuo primo blog fallisce, avrai imparato a creare un blog e dovrai sapere come rendere il tuo blog successivo di successo. È meglio fallire e imparare che non iniziare affatto.

 PAGINE VS POST, QUAL È LA DIFFERENZA?

Inherently, there isn’t much of a difference between a post and a page. Technically, posts, and pages are both the same thing. The biggest difference between the two is how they are displayed and where they are displayed.

Ogni post che pubblichi sul tuo sito Web verrà visualizzato automaticamente nella pagina / homepage del blog blogroll del tuo sito Web. D’altra parte, le pagine non vengono visualizzate al cliente a meno che non ci si colleghi a loro.

Ciò significa che se pubblichi una pagina denominata Pagina top-secret sul tuo sito Web e non ti colleghi a nessuna pagina del tuo sito Web, non è possibile che un utente la trovi.

Quando crei una pagina, devi collegarti ad essa da qualche parte del tuo sito web se vuoi che le persone possano trovarla. Il più delle volte ti collegherai alle tue pagine dal menu dell’intestazione del tuo sito Web o dalla barra laterale.

Se sei ancora confuso, segui questa convenzione: Come ho creato il mio primo post sul blog dovrebbe essere un post e About Me dovrebbe essere una pagina. Fondamentalmente usa i formati per cui dovrebbero essere usati.

Tuttavia, non c’è molta differenza tra il modo in cui i motori di ricerca visualizzano una pagina e un post. Google vede sia i tuoi post che le pagine come pagine del tuo sito web.

Quindi, non importa se usi post o pagine. Ma ti consiglio di mantenerlo semplice e di utilizzare post e pagine su come devono essere utilizzati.

 DOVREI ASSUMERE UN WEB DESIGNER?

Se stai assumendo blog come progetto a lungo termine e non esitare a fare un duro lavoro, assumere un designer potrebbe essere una buona idea per te.

Assumere un designer può aiutarti a creare un design personalizzato nella tua nicchia che è unico e ti aiuta a distinguerti. Lavorare con un designer farà in modo che il tuo marchio online trasmetta la tua vera identità e stile. Anche se assumere un designer può essere un enorme vantaggio in una nicchia affollata, è necessario ricordare che può costare un sacco di soldi.

Se hai appena iniziato e vuoi imparare come aprire un blog come hobby secondario o non sei sicuro di poter investire una notevole quantità di denaro nel web design, allora ti consiglio di acquistare un tema premium invece di assumere un designer.

 TEMA GRATUITO VS TEMA PREMIUM, COSA DEVO FARE?

When you are just starting out, using a free theme on your blog sounds like a good idea but the biggest problem with using free themes is that if and when you switch to a new (premium) theme in the future, you will lose all the customization and it might break how things work on your website.

Adoro i temi di StudioPress . Perché i loro temi sono sicuri, caricamento rapido e SEO friendly. Inoltre, il programma di installazione demo di StudioPress con un clic renderà la tua vita molto più semplice poiché installerà automaticamente tutti i plug-in utilizzati nel sito demo e aggiornerà il contenuto in modo che corrisponda alla demo del tema.

Ecco le maggiori differenze tra un tema gratuito e uno premium:

Tema gratuito:

  • Supporto: i temi gratuiti sono generalmente sviluppati da singoli autori che non hanno il tempo di rispondere alle domande di supporto per tutto il giorno e come tali la maggior parte di esse evita di rispondere alle domande di supporto.
  • Opzioni di personalizzazione: la maggior parte dei temi gratuiti sono sviluppati in fretta e non offrono molte (se presenti) opzioni di personalizzazione.
  • Sicurezza: gli autori di temi gratuiti non possono permettersi di dedicare molto tempo alla verifica approfondita della qualità dei loro temi. E come tali i loro temi potrebbero non essere sicuri come i temi premium acquistati da studi tematici affidabili.

Tema premium:

  • Supporto: quando acquisti un tema premium da uno studio tematico di fama, ottieni supporto direttamente dal team che ha creato il tema. La maggior parte degli studi tematici offre almeno 1 anno di supporto gratuito con i loro temi premium.
  • Opzioni di personalizzazione: i temi Premium includono centinaia di opzioni per aiutarti a personalizzare quasi tutti gli aspetti del design del tuo sito. La maggior parte dei temi premium viene fornita in bundle con plugin premium per la creazione di pagine che ti consentono di personalizzare il design del tuo sito Web facendo clic su alcuni pulsanti.
  • Sicurezza: studi tematici popolari assumono i migliori programmatori che possono e investono nel testare i loro temi per falle di sicurezza. Provano anche a correggere i bug di sicurezza non appena li trovano.

I recommend that you start with a Premium Theme because when you go with a premium theme, you can rest assured that if anything breaks, you can contact the support team at any time.

 COSA DEVO FARE SE QUALCOSA SI ROMPE?

Tutti commettiamo errori. A volte il tuo sito Web si interromperà a causa di alcune modifiche apportate o a causa di un evento casuale come un aggiornamento. La prima cosa da fare è cercare su Google gli errori. La maggior parte degli errori di WordPress sono molto facili da risolvere e non richiedono molto tempo per essere riparati.

Ma per alcuni errori, dovrai richiedere un aiuto professionale perché se non sei uno sviluppatore web, potresti avere difficoltà a correggere gli errori che appaiono sul tuo sito web.

Ecco alcuni luoghi in cui puoi trovare aiuto:

  • Contatta lo sviluppatore del tema / plug-in: se gli errori che stai riscontrando hanno iniziato a comparire solo dopo aver installato un nuovo tema o plug-in, la cosa migliore da fare è disabilitare il plug-in e cercare un’alternativa su Google. Se hai acquistato il plug-in, contatta lo sviluppatore e chiedi aiuto. (Cordiali saluti, questo è un altro motivo per cui dovresti usare un tema premium: ottieni supporto.
  • WP Curve: è un servizio in abbonamento che offre la possibilità di risolvere tutti i problemi di WordPress a un piccolo prezzo mensile. L’assunzione di uno sviluppatore costa almeno 5 volte di più rispetto all’ottenimento di un abbonamento WP Curve. Aiuteranno a risolvere piccoli problemi con il tuo sito e apportare piccole modifiche. Consentono richieste illimitate di piccoli lavori su tutti i loro piani.
  • Fiverr: è un mercato in cui chiunque può offrire servizi. È iniziato come una piattaforma che offriva servizi economici a soli $ 5. Anche se Fiverr ora consente ai liberi professionisti di caricare molto più dei soli $ 5 originali, puoi facilmente trovare liberi professionisti economici su questa piattaforma che sono pronti a risolvere i tuoi problemi.
  • Upwork: è dove vanno gli imprenditori seri quando hanno bisogno di assumere un libero professionista. Se hai bisogno di una revisione del design o hai solo bisogno del tuo sito WordPress riparato, Upwork può aiutarti a trovare il libero professionista giusto con un budget. Immagino sia la parte migliore di Upwork.

 QUANTO TEMPO PRIMA CHE INIZI IL TRAFFICO SEO GRATUITO?

Quanto traffico puoi ricevere da Google o da qualsiasi altro motore di ricerca dipende da molti fattori che sono fuori dal tuo controllo.

Google is basically a set of computer algorithms that decide what website should be displayed in the top 10 results. Because there are hundreds of algorithms that make up Google and decide the rankings of your website, it is hard to guess when your website will start receiving traffic from Google.

Se hai appena iniziato, probabilmente ci vorranno almeno alcuni mesi prima di vedere qualsiasi traffico dai motori di ricerca. La maggior parte dei siti Web impiega almeno 6 mesi prima di apparire ovunque nei risultati di ricerca di Google.

Questo effetto è soprannominato l’effetto Sandbox dagli esperti SEO. Ma ciò non significa che il tuo sito Web impiegherà 6 mesi per iniziare a ricevere traffico. Alcuni siti Web iniziano a ricevere traffico dal secondo mese.

Dipenderà anche da quanti backlink ha il tuo sito web. Se il tuo sito web non ha backlink, Google lo classificherà più in basso rispetto ad altri siti web.

Quando un sito Web si collega al tuo blog, funge da segnale di fiducia per Google. È l’equivalente del sito Web che dice a Google che il tuo sito Web potrebbe essere attendibile.

 COME FAR FUNZIONARE IL TUO DOMINIO CON BLUEHOST?

Hai scelto un nuovo dominio quando ti sei registrato con Bluehost? In tal caso, controlla la posta in arrivo per trovare l’e-mail di attivazione del dominio. Fai clic sul pulsante nell’email per completare il processo di attivazione.

Hai scelto di utilizzare un dominio esistente? Vai a dove è registrato il dominio (ad esempio GoDaddy o Namecheap) e aggiorna i nameserver per il dominio a:

Nome server 1: ns1.bluehost.com
Nome server 2: ns2.bluehost.com

Se non sei sicuro di come farlo, contatta Bluehost e invitali a spiegarti come fare.

Did you choose to get your domain later when you signed up with Bluehost? Then your account was credited for the amount of a free domain name.

Configurazione del dominio bluehost

Quando sei pronto per ottenere il tuo nome di dominio, accedi semplicemente al tuo account Bluehost e vai alla sezione “Domini” e cerca il dominio desiderato.

Al momento del pagamento, il saldo sarà di $ 0 perché il credito gratuito è stato applicato automaticamente.

Quando il dominio è stato registrato, verrà elencato nella sezione “Domini” del tuo account.

Nel pannello di destra della pagina sotto la scheda “Principale” scorrere verso il basso fino a “Tipo cPanel” e fare clic su “Assegna”.

Il tuo blog verrà ora aggiornato per utilizzare un nuovo nome di dominio. Tuttavia, tieni presente che questo processo può richiedere fino a 4 ore.

 COME ACCEDERE A WORDPRESS DOPO ESSERSI DISCONNESSI?

Per accedere alla tua pagina di accesso al blog di WordPress, digita il tuo nome di dominio (o nome di dominio temporaneo) + wp-admin nel tuo browser web.

Ad esempio, supponi che il tuo nome di dominio sia wordpressblog.org then you would type in https://wordpressblog.org/wp-admin/to get to your WordPress login page.

login wordpress

Se non ricordi il nome utente e la password di accesso a WordPress, i dettagli di accesso sono nell’e-mail di benvenuto che ti è stata inviata dopo aver impostato il tuo blog. In alternativa, puoi anche accedere a WordPress accedendo prima al tuo account Bluehost.

 COME INIZIARE CON WORDPRESS SE SEI UN PRINCIPIANTE?

Trovo che YouTube sia un’ottima risorsa per l’apprendimento di WordPress. Il canale YouTube di Bluehost è pieno zeppo di eccellenti tutorial video rivolti a principianti completi.

come iniziare con wordpress

Una buona alternativa è WP101 . I loro tutorial video WordPress facili da seguire hanno aiutato oltre due milioni di principianti a imparare come usare WordPress.

 COME AVVIARE UN BLOG: PASSO DOPO PASSO?

 BONUS: COME INIZIARE UN BLOG [INFOGRAFICA]

Ecco un’infografica che riassume come avviare un blog (si apre in una nuova finestra) . Puoi condividere l’infografica sul tuo sito utilizzando il codice di incorporamento fornito nella casella sotto l’immagine.

come iniziare un blog - infografica

INCARTARE

Se stai leggendo questo, allora congratulazioni! 🎉

Sei una delle pochissime persone che finiscono ciò che iniziano.

Now when you know how to start a blog, you probably have a lot of questions going on in your mind about how you will expand your blog and turn it into a business or whether you should write a book or create an online course.

FERMARE!

Non dovresti preoccuparti di queste cose, ancora.

In questo momento, tutto ciò di cui ti voglio preoccupare è configurare il tuo blog con Bluehost.com .

Fai tutto un passo alla volta e sarai un blogger di successo in pochissimo tempo.

Per ora, aggiungi bookmark questo post sul blog e torna su di esso ogni volta che devi rivisitare le basi del blog. E assicurati di condividere questo post con i tuoi amici. Bloggare è meglio quando ci sono anche i tuoi amici. 😄

If you get stuck or have any questions for me about how to start a blog in 2020, just contact me and I will personally respond to your email.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close