Molte persone sognano di viaggiare per il mondo per vivere; e ci sono persone che sono effettivamente in grado di farlo, che non sono piloti, assistenti di volo o uomini d’affari. Queste persone sono conosciute come travel blogger e vengono pagate per visitare e scrivere della loro più grande passione nella vita: viaggiare.

Prima di pensare che sia tutto un sogno, è tempo di sfatare alcuni miti e dire alcune verità su come iniziare un blog di viaggio. 🏖

Verità di blog di viaggio

Chi non vorrebbe essere un blogger di viaggio? Il viaggio può essere costoso e l’idea di far coprire le spese a qualcun altro è sicuramente allettante. Ma non si tratta solo di prendere viaggi a Parigi in prima classe. Il blog di viaggio è proprio come un lavoro .

Il blog di viaggio non è facile. Il fatto che tu viaggi e venga pagato per farlo mentre alloggi nelle migliori sistemazioni è ciò che vede la maggior parte delle persone. Non si rendono conto che ci sono molte lotte che vanno di pari passo con il capire come iniziare un blog di viaggio.

Ecco cosa devi sapere prima di iniziare come travel blogger:

  • È una nicchia saturata. Tutti vogliono cavalcare l’onda di essere un blogger di viaggio, pensando che sia tutto arcobaleni e sole – che in virtù del blog di viaggio (e di alcuni follower), possono richiedere soggiorni obbligatori in hotel a 5 stelle. Ma non è così facile . Ci sono molti blogger di viaggio che hanno trascorso molto tempo a costruire il loro impero prima di decollare al punto in cui hanno ricevuto vantaggi speciali (o compensi).
  • Molte volte sei dietro al tuo computer. Essere un blogger è come avere la tua rivista ed essere l’editore, il fotografo, lo scrittore e lo stilista, tutto in uno. Alcuni blogger hanno squadre ora, ma all’inizio, sarai solo tu . Scattare e modificare foto e / o video, scritture, SEO , pianificazione dei social media: tutte queste attività richiedono un bel po ‘di tempo davanti al tuo computer.
  • Il blocco dello scrittore. Le aziende ti pagano per i contenuti e per essere un travel blogger di successo, devi rispettare le scadenze come qualsiasi lavoro normale. Creare contenuti fantastici mentre, allo stesso tempo, sperimentare ciò che ogni luogo ha da offrire non è facile, specialmente quando vuoi solo rilassarti e sei in una scadenza stretta.
  • Non guadagnerai un reddito fisso. Come con il freelance in generale, sei bravo solo come il tuo prossimo progetto. Dovrai anche pensare al blog di viaggio come una spesa all’inizio. Dopo tutto, come inizierai a scrivere di luoghi in cui non sei mai stato? Devi investire un po ‘di soldi per fare il viaggio che servirà da soggetto per i tuoi contenuti.
  • Se sei un blogger di viaggi da solo, può essere solo andare da un posto all’altro. E poiché non sei in un posto per troppo tempo, farai e romperai costantemente amicizie e connessioni.
  • Non sapendo quale sarà il prossimo. Diventare un blogger di viaggio può sembrare inizialmente eccitante, ma devi pianificare costantemente ciò che sarà il prossimo. Potrebbe esserci un momento in cui il viaggio perde eccitazione o si esauriscono i fondi e sarà necessario pianificare di conseguenza.

Se vuoi solo imparare come aprire un blog di viaggi per condividere i tuoi viaggi, allora queste verità potrebbero non essere applicabili a te. Le tue aspettative e ambizioni si baseranno sull’autorealizzazione (e forse sulla condivisione delle tue avventure con amici e familiari) più che sulla costruzione di un marchio per attirare gli sponsor.

Come iniziare un blog di viaggio

Non spaventato dalle dure verità del blog di viaggio? Ecco come avviare un blog di viaggio, passo dopo passo:

Hippie nel blog di viaggio Heels

Hippie nel blog di viaggio Heels

Scegliere una nicchia

Esistono due modi di base per iniziare: viaggiare, quindi capire come avviare un blog di viaggio o pianificare l’avvio di un blog di viaggio, quindi fare il viaggio effettivo . La motivazione per le persone nella prima situazione è probabilmente proprio il fatto che vogliono uno sbocco per condividere i loro viaggi con la famiglia e gli amici, mentre il secondo è più adatto a coloro che intendono espandere e monetizzare il loro blog di viaggi in futuro.

Come i blog sul cibo , i blog di viaggio sono una dozzina, quindi è meglio iniziare scegliendo una nicchia (specialmente quando alla fine si desidera guadagnare dal blog di viaggio) che ti aiuterà a differenziarti dal pacchetto, poiché i blog di viaggio in genere non pagano bene quando si tratta di sforzi SEO.

Blog di viaggio Sub Niches

Ci sono così tante nicchie di blog di viaggio che puoi pensare e soddisfare un bisogno. Per alcuni, la loro nicchia viene naturale. Per altri, potrebbe volerci un po ‘di tempo per prendere una decisione. Ecco alcune domande che puoi porti quando determini una nicchia per il tuo blog di viaggio:

  • Perché voglio blog?
  • Cosa sono appassionato di raccontare o insegnare agli altri?
  • Quali sono le mie capacità, i miei punti di forza, i miei interessi e le mie competenze?
  • Posso scrivere a lungo su questo argomento? La nicchia non dovrebbe essere troppo ampia o troppo stretta.

Se stai cercando ispirazione, ecco alcune delle nicchie di viaggio più popolari:

  • Blog cittadino: incentrato sulla tua città (non devi viaggiare così lontano e forse conosci l’argomento meglio della maggior parte)
  • Incentrato sul paese: destinazioni in tutto il paese
  • Area / Regione: focalizzata sul Sud America o sul Sud-est asiatico
  • Focalizzato sulla demografia: come i blog di viaggio specificamente rivolti agli americani / ai titolari di passaporto americani
  • Viaggio economico
  • Viaggi di lusso
  • Viaggio da solo
  • Viaggi femminili
  • In viaggio per lavoro
  • Viaggio avventuroso
  • Viaggio con la famiglia
  • Nesters vuoti / viaggiando per gli anziani
  • Viaggiare con disabilità

Oppure, se sei davvero ambizioso, puoi persino blog sul tuo viaggio in tutto il mondo, come ha fatto Gary Arndt su Everything Everywhere . Ha venduto la sua casa nel 2007 e da allora ha viaggiato in tutto il mondo (oltre 175 paesi e oltre).

Blog di viaggio in tutto il mondo

Blog di viaggio in tutto il mondo

Per essere sicuro che qualcuno vorrà leggere il tuo blog, cerca il tuo concorso (per verificare se esiste un pubblico esistente per la tua idea). Potresti anche voler utilizzare uno strumento come Ahrefs  o BuzzSumo per cercare alcuni dei contenuti più popolari in una nicchia, come “Viaggiare in Sud America”, per avere un’idea di ciò di cui stanno scrivendo altri blogger. Allora chiediti, puoi farlo meglio?

Viaggiare in Sud America

Viaggiare in Sud America

In alternativa, potresti voler provare ad essere il primo nella tua nicchia. Se puoi, trova una lacuna nel mercato. Se ti ritrovi a chiedere “Perché nessuno ha fatto questo?” – fallo da solo!

Branding

La maggior parte dei blogger si commercializza come marchi. Il tuo marchio è ciò per cui sei conosciuto e conosciuto come. È ciò che induce le persone a dire “È così XX!” quando vedono un pezzo del tuo contenuto.

Gli aspetti del branding del blog includono:

  • Nome e nicchia del tuo blog
  • L’aspetto generale del tuo blog: il tema, i caratteri, il logo, la tavolozza dei colori, le immagini che usi e così via
  • La voce della tua scrittura

Venendo con il tuo nome Blog

Il nome del tuo blog è importante perché è anche ciò che il tuo blog è noto come (il tuo marchio). Mentre sarai in grado di cambiare molte cose sul tuo blog nel tempo, il tuo nome è qualcosa con cui dovresti restare. Pensaci bene prima di decidere.

Non sai come chiamare il tuo nuovo brillante blog di viaggio? Potresti iniziare con il tuo nome, un gioco con quel nome o un mix di nome e termini relativi al viaggio. Alcune regole generali per stabilirsi su un nome di blog (che sarà anche il tuo nome di dominio):

  • Deve essere facile da ricordare e facile da pronunciare
  • Inoltre, non dovrebbe essere troppo lungo
  • Non deve contenere trattini o numeri

Per ulteriori suggerimenti, puoi dare un’occhiata alla nostra guida:  Come scegliere un nome di dominio (8 suggerimenti per distinguerti).

Alcuni brillanti nomi di blog di viaggio a cui cercare ispirazione includono Nomadic Matt , che parla di un ragazzo che viaggia per il mondo, Adventurous Kate , un blog su una ragazza che ha lasciato il suo lavoro per viaggiare per il mondo, e The Blonde Abroad , che parla di un donna che viaggia da sola è (hai indovinato) bionda. C’è anche Tanks che si aggira , un blog di viaggio / negozio di canotte da viaggio.

Blog di viaggio su Nomadic Matt

Blog di viaggio su Nomadic Matt

Impostazione del blog

Un blog professionale ha tre elementi tecnici che devi configurare: nome di dominio , piattaforma di blog e host web.

Scelta di una piattaforma di blog

Esistono molte piattaforme di blogging gratuite, come Blogger, WordPress.com e Tumblr. Una di queste opzioni va bene per un blog personale, ma se hai intenzione di monetizzare il tuo sito, un blog WordPress ospitato da te è la soluzione migliore .

Le altre piattaforme hanno le proprie restrizioni, ma con un sito WordPress self-host, sei libero di personalizzarlo completamente. WordPress con hosting autonomo ti consente anche di crescere e non preoccuparti di dover cambiare piattaforma in seguito se il tuo blog di viaggio diventa improvvisamente molto popolare. Maggiori informazioni sulle differenze tra WordPress.org e WordPress.com .

WordPress alimenta il 35,2% di Internet , è super user-friendly e offre opzioni di personalizzazione flessibili. Viene utilizzato su molti diversi tipi di siti Web , siano essi blog, siti di e-commerce, portali di notizie o siti aziendali. A causa della sua natura open source, WordPress è gratuito da usare, tuttavia la creazione e la manutenzione di un sito potrebbe costare del denaro .

Mentre il sistema di gestione dei contenuti che scegli è gratuito (supponendo che tu scelga WordPress), dovrai pagare per il tuo nome di dominio professionale e web hosting.

Scelta di un host web affidabile

L’host web è il luogo in cui vengono archiviati i file del sito Web. I piani di hosting possono costare meno di $ 4 al mese e possono essere aggiornati per offrirti più spazio di archiviazione e larghezza di banda per i visitatori man mano che il tuo blog cresce.

È importante scegliere un host web affidabile e stabile che non abbia tempi di inattività eccessivi. Se stai iniziando, potresti stare meglio con l’hosting condiviso, il che significa che condividerai un server con altri blog. L’aspetto negativo è che il tuo blog potrebbe caricarsi più lentamente perché stai condividendo risorse con altri siti Web. Inoltre, potresti dover trascorrere più tempo a giocherellare con il tuo sito.

L’hosting WordPress gestito attraverso un’azienda come Kinsta ha i suoi vantaggi per chi è interessato a come avviare un blog di viaggio. Dato che sei in viaggio, l’ultima cosa di cui hai tempo di cui preoccuparti sono i tempi di inattività o il caos con il tuo server. Inoltre, potresti non avere sempre accesso alla migliore connessione Internet per sistemare le cose. Ripiegare su un host gestito affidabile potrebbe effettivamente farti risparmiare denaro.

Avrai anche accesso a una varietà di strumenti che possono semplificare la gestione del tuo sito, come la dashboard personalizzata di Kinsta .

MyKinsta

MyKinsta

Alcune altre cose da tenere a mente quando si decide su un host web:

  • WordPress ottimizzato
  • Buon supporto clienti
  • Backup automatici
  • Ampio spazio di archiviazione

Leggi di più su come Kinsta è diversa dagli altri host.

Personalizzare l’aspetto del blog

Dopo aver installato e configurato il CMS WordPress gratuito con il tuo host web, puoi concentrarti sull’impostazione dell’aspetto del tuo blog, un aspetto importante del branding.

La personalizzazione di quanto segue aiuterà il tuo blog di viaggio a diventare tuo:

  • Tema: puoi scegliere tra opzioni a pagamento e gratuite . Ci sono temi specifici per i blog di viaggio. Quando hai appena iniziato, non pensare troppo al tema del tuo blog. Potresti voler iniziare con uno gratuito prima, perché a differenza del nome del tuo blog, puoi cambiare il design in seguito .
  • Intestazione: l’intestazione si trova nella parte superiore del tuo blog. Puoi usare l’intestazione per condividere il nome del tuo blog come testo o caricare un file di foto con il tuo logo.
    Come avviare un blog di viaggio 6

    La bionda all’estero usa il suo logo nella sua testata (e altri elementi di personalizzazione).

Per semplificare il processo di scelta dell’aspetto generale del blog, puoi creare una scheda di personalizzazione. Una scheda di personalizzazione include:

  • Tavolozza dei colori : disponi di un set di 2-3 colori complementari (qualsiasi altra cosa potrebbe distrarre).
  • Caratteri : 3 al massimo. Pensane uno per il tuo logo, uno per le intestazioni, uno per la copia del corpo.
  • Immagini che riflettono ciò che vuoi che il tuo blog evochi quando i visitatori passano dal tuo sito.
Come avviare un blog di viaggio 6

Schede di personalizzazione su Pinterest

Aumenta la funzionalità del blog con i plugin

Ciò che attrae molti utenti di WordPress è la personalizzazione che offre grazie ai plugin, che sono codici che è possibile installare per aggiungere funzionalità al tuo sito. Dato che hai appena iniziato, rimanda agli esperti. Blogging Wizard condivide alcuni dei plug-in indispensabili che possono aiutarti con SEO, analisi, backup , sicurezza e velocizzare il tuo blog .

Ci sono anche alcuni plugin da considerare che sono stati creati appositamente per i blog di viaggio. Questi includono:

  • Mappa di viaggio : per mostrare ai tuoi lettori quali posti sei stato
    Mappa di viaggio

    Mappa di viaggio

  • Nei dintorni : imposta la tua posizione in modo che i lettori possano vedere dove ti trovi attualmente nel mondo
    dove

    dove

Potresti anche voler aggiungere un plug-in Instagram per mostrare le tue foto di viaggio sul tuo blog.

Plug-in per feed Instagram

Plug-in per feed Instagram

Potresti anche prendere in considerazione l’installazione di plug-in di affiliazione, ma ne parleremo di più in quest’ultima sezione sulla monetizzazione.

Creazione di contenuti

La parte più importante di un blog è il contenuto. Il contenuto non deve essere limitato agli articoli (o al testo); può anche assumere la forma di foto (grafica, infografica), video e audio ( podcast ).

Ovviamente, non dovresti iniziare con tutti questi diversi tipi di contenuti contemporaneamente: può essere travolgente. Invece, puoi iniziare ad aggiungere nuovi tipi di contenuto man mano che il tuo blog inizia a crescere e hai la sensazione di eseguirlo.

Per trarre ispirazione, ti consigliamo di dare un’occhiata a questa guida:

Come essere un ninja di marketing per contenuti solisti

Come creare contenuti sempreverdi che durano (17 consigli e suggerimenti) con WordPress

5 cose più importanti per il contenuto della lunghezza del contenuto

Soddisfare

Non esiste un modo giusto o sbagliato di scrivere. Molte persone adottano un modo di scrivere su un diario, raccontando alla gente la loro giornata o esperienza, mentre alcuni scelgono come guidare i tipi di post.

I migliori tipi di blog sono quelli che offrono un mix di tipi di contenuti. Molte persone che leggono blog di viaggio sono alla ricerca delle informazioni che puoi dare loro su un luogo, mentre la tua voce unica (che si aggiunge alla parte di branding del blog) è ciò che attirerà i tuoi lettori.

Se hai intenzione di viaggiare dopo aver impostato il tuo blog di viaggio, puoi tracciare quali contenuti scrivere, quali luoghi presentare, quali angoli scrivere. Idealmente, avrai almeno 15 post pronti per essere pubblicati prima del lancio. Questo ti darà il tempo di rilasciare costantemente i contenuti mentre lavori ai tuoi prossimi pezzi, dando ai lettori abbastanza contenuti da restare e leggere.

Suggerimenti per ottimizzare i contenuti per SEO

Non esiste una regola rigida per la lunghezza dei contenuti e il posizionamento su Google, ma in generale, più a lungo, meglio è.

Anche se gli ingressi e le uscite del SEO on-page corretto non rientrano nell’ambito di questo articolo, ecco alcuni suggerimenti rapidi per l’impostazione dei contenuti per il successo:

  • Utilizza le intestazioni per organizzare il tuo articolo (e per utilizzare strategicamente le parole chiave )
  • Scrivi titoli in cui le persone susciteranno la curiosità delle persone in modo che condividano il tuo post, ma non essere clickbaity (il che significa veramente eseguire il backup dell’articolo con un ottimo contenuto). Inoltre, scrivi i titoli come cercano le persone.
  • Usa parole chiave nelle lumache URL

Per uno studio più avanzato del SEO (che è ancora adatto ai principianti), controlla la nostra lista di controllo SEO di WordPress  e alcuni plugin SEO consigliati  che dovresti iniziare.

Asher Fergusson, un blogger di viaggi di successo, e un cliente di Kinsta hanno affermato che il segreto per la sua rapida crescita nelle classifiche di ricerca organiche era condurre uno studio di ricerca controverso. Dopo aver avuto un’esperienza da incubo su Airbnb con sua moglie e suo figlio di 10 mesi a Parigi, ha deciso di rivedere oltre 1.000 storie dell’orrore per vedere cosa è più probabile che vada storto. L’articolo risultante intitolato ” Airbnb è sicuro? “Ha portato alla pubblicazione sulla prima pagina di Reddit ed è stato raccolto da dozzine di media mainstream. Ciò ha aumentato la forza SEO dell’intero sito Web.

fotografia

Le persone sono creature visive, motivo per cui piattaforme come Instagram e Pinterest hanno così tanto successo e crescono rapidamente .

Scattare foto o video fantastici che faccia sentire gli spettatori come se fossero lì o vorranno esserlo attirerà più visitatori sul tuo blog. Le foto verranno utilizzate anche per la promozione del tuo blog; belle fotografie con titoli accattivanti attirano persone su siti come il già citato Pinterest.

Mentre stai pensando alle immagini, non dimenticare di ottimizzare le tue immagini , sia per le prestazioni che per il SEO . Non puoi semplicemente caricare foto a risoluzione piena sul tuo blog e aspettarti che vengano caricate rapidamente. Avrai bisogno di un piccolo aiuto da uno strumento di ottimizzazione o plugin. Dai un nome ai tuoi file in modo significativo (e breve), poiché Google osserva cose come queste quando sceglie cosa indicizzare per la ricerca di immagini di Google. Quali strumenti e come mostrare le tue foto puoi leggere la nostra guida:  8 migliori plugin per la galleria fotografica di WordPress .

Ottimizza le foto per il blog di viaggio

Ottimizza le foto per il blog di viaggio

Promozione

Esistono tre modi principali per promuovere il tuo blog:

  • Social media: il modo più semplice per promuovere il tuo blog di viaggio è attraverso la tua rete, ma i social media, con centinaia di milioni di utenti mensili attivi, sono anche noti per la pubblicità mirata, il che significa che può aiutare i tuoi contenuti a raggiungere le persone che hanno maggiori probabilità di preoccuparsene. Instagram di Solo bagagli a mano è un ottimo esempio di un bellissimo diario fotografico di viaggio. Un’altra fantastica piattaforma in cui puoi promuovere i tuoi contenuti è Pinterest. Abbiamo scritto una guida dettagliata sui migliori consigli di marketing di Pinterest .
Foto di viaggio su Instagram

Foto di viaggio su Instagram (Img src: handlubagonly )

  • Media tradizionali: essere presenti su giornali e riviste è una buona esposizione, anche per un’entità online. In effetti, è così che il popolare blogger Nomadic Matt ha rapidamente aumentato il suo seguito.
  • Motori di ricerca: la più grande fonte potenziale di traffico, ma comporta molta concorrenza.

Scrivere post degli ospiti è un altro modo per ottenere backlink al tuo sito da blog di viaggio più importanti. In un’altra nota, la raccolta di indirizzi e -mail e l’invio di newsletter via e-mail è un modo efficace per ottenere più visualizzazioni perché ti dà una connessione diretta con i tuoi abbonati (a differenza dei social network, che può limitare la portata ai tuoi follower esistenti).

Nomadic Matt, probabilmente il blog di viaggio più popolare, ha riconosciuto il potenziale di queste tattiche, ma è andato in una direzione diversa . Ha pubblicato post sul blog degli ospiti per finanziare blog su come risparmiare denaro viaggiando. È stato ospite di podcast sull’imprenditorialità per parlare di come è stato in grado di costruire un’attività dal suo blog di viaggio.

Queste tattiche si distinguono dagli altri e introducono il suo sito a un pubblico diverso.

Blog di viaggio Monetizzazione

Esistono diversi modi per monetizzare il tuo blog di viaggio , ma quando inizi, può essere difficile. Ciò che molti viaggiatori (o nomadi digitali) fanno per sostenere il loro stile di vita in viaggio mentre lavorano in viaggio comporta l’accettazione di posti di lavoro come assistenti virtuali, la scrittura indipendente, la consulenza o l’offerta di altri tipi di servizi.

Modi per fare soldi dal tuo blog di viaggio

Oltre a utilizzare il tuo marchio personale per ottenere clienti per servizi che potresti essere interessato a offrire, ci sono molti altri modi per guadagnare dal tuo blog di viaggio:

  • Marketing di affiliazione : ci sono affiliati per tutto! Alloggi di viaggio, assicurazione di viaggio, attrezzatura da viaggio e persino web hosting Ogni volta che qualcuno fa clic sul link e fa un acquisto riuscito, guadagni una piccola commissione. Mentre molti blogger hanno fatto un sacco di soldi usando questa tattica, è saggio notare che i commercianti pagano un importo relativamente piccolo per ogni vendita effettuata, quindi aspettati che non guadagnerai molto, specialmente quando inizi e non ha molto traffico (ecco come indirizzare più traffico al tuo sito Web ).
    Come avviare un blog di viaggio 2

    The Points Guy è un blog di viaggi che fa soldi dal marketing di affiliazione in termini di prenotazioni di hotel, recensioni di carte di credito e così via.

  • Messaggi Sponsored : Alcune aziende chiedono di scrivere un post sponsorizzato in cambio di denaro, ma la caduta è, i tuoi lettori possono trovare questo ingenuine.
    Come iniziare un blog di viaggio

    Esempio di post sponsorizzato su The Savvy Backpacker

  • Viaggi sponsorizzati : collabora con aziende o marchi privati ​​e enti del turismo. Gli enti del turismo di solito vogliono la stampa per incoraggiare più persone a visitare il loro paese. Di solito pagheranno per vitto, alloggio, attività e talvolta anche biglietti aerei. Dal momento che vogliono che i post risultanti raggiungano un vasto pubblico, questo potrebbe essere offerto solo a quelli con follower più grandi. Alcune aziende potrebbero anche invitarti a viaggi sponsorizzati per lanciare i loro prodotti, con tutto ciò che è stato pagato.
  • Pubblicità display : le aziende pagano per lo spazio pubblicitario sui blog; gli annunci possono essere posizionati su barre laterali, intestazioni o piè di pagina. Questa strategia di monetizzazione è la più semplice da configurare ma non paga molto (la maggior parte delle persone non risponde agli annunci). Un altro svantaggio per visualizzare la pubblicità è che si basa interamente sul volume di traffico elevato per trovare il successo. Per quelli che hanno appena iniziato, questo metodo non sarà un buon guadagno.
    Come iniziare un blog di viaggio

    Dai un’occhiata a Johnny Jet per idee su come incorporare annunci display.

     

  • Crea e vendi prodotti digitali : molti blogger offrono prodotti digitali e sono un buon modo per fare soldi. I prodotti digitali offrono una scorta illimitata di inventario con un costo minimo associato alla produzione (puoi persino esternalizzare la creazione di risorse digitali). Anche se i tuoi prodotti hanno un prezzo basso, purché vendano, otterrai entrate ricorrenti / passive. Esempi comuni di questi prodotti includono e-book e corsi online. Easy Digital Download è il nostro plug-in preferito che puoi utilizzare per vendere e-book e guide.
    Come avviare un blog di viaggio 9

    Nomadic Matt ha creato il prodotto digitale in modo scientifico.

  • Workshop : dopo aver acquisito un seguito ed essere stato riconosciuto come esperto, potresti essere invitato a parlare di impegni o workshop a cui puoi addebitare.

Il blog non sta ancora facendo abbastanza? Dai un’occhiata a questi oltre 65 modi per guadagnare online online mentre continui a far crescere il tuo blog di viaggio fino a dove, un giorno, si spera che possa supportarti finanziariamente.

Questa guida di Firstsiteguide include alcune idee in più se stai cercando di iniziare il tuo blog di viaggio.

Come iniziare un blog di viaggio

Un blog di viaggio è un buon modo per documentare e condividere il tuo amore per i viaggi, ma porta anche al potenziale di guadagno. Prima di tutto, decidi se farai blog per passione o profitto, quindi segui queste linee guida per aiutarti con le specifiche su come avviare un blog di viaggio.

Quali sono i tuoi consigli quando si tratta di come iniziare un blog di viaggio? Twitta su @Kinsta e condivideremo i migliori approfondimenti! Oppure rilasciali di seguito nei commenti.