Cerca

Come avviare un Blog che guadagna soldi utilizzando WordPress (Guida passo-passo)

Prima di tutto, vorrei lodarti per le tue incredibili abilità su Google oggi! Probabilmente sei arrivato qui perché stavi cercando qualcosa legato a come avviare un blog .

Quello che stai per leggere di seguito, è quello che credo sia la guida più accurata e completa per l’avvio di un blog su questo pianeta (potrebbe esserci qualcosa di meglio su Marte, ma non ho controllato di recente).

Per cominciare, mi presento: mi chiamo imprenditore internet a tempo pieno di Spencer Haws dal 2011 e ho anche una piccola confessione da fare. Ho iniziato oltre 200 blog o siti Web in passato e ho avuto un enorme successo, ma ho anche avuto alcuni fallimenti deprimenti (fidati di me, non vuoi sapere che cos’è uno “schiaffo di Google” … o si sente piace).

Lasciami chiarire qualcosa molto velocemente nel caso in cui la tua testa stia girando dal mio commento “200 blog”.   Non ti consiglio di farlo! Ho creato la maggior parte di questi nel 2008-2010, dove stavo conducendo alcuni “esperimenti”. La maggior parte di questi siti non esiste più … MA ho imparato un sacco di lezioni preziose che vorrei trasmetterti oggi.

Lezione 1, non creare 200 blog :). Stai andando molto meglio (e probabilmente anche facendo più soldi) se ti concentri su un solo blog per iniziare.

Nel lontano 2006, ho iniziato il mio primo blog. Onestamente non avevo idea di cosa stavo facendo. Fortunatamente sono incappato in questo processo dopo ore e ore di ricerca e alla fine l’ho capito!

Da quel momento, ho creato diversi blog di successo (senza contare i 200 fallimenti), incluso questo che stai leggendo in questo momento. In questa guida approfondita, condividerò con te esattamente come avviare un blog utilizzando la piattaforma WordPress.

Non solo condividerò i passaggi con te, ma condividerò anche come rendere il tuo blog un successo fin dall’inizio, anche se non hai esperienza.

Inoltre, una volta che ti ho mostrato esattamente (con immagini e video di seguito) come impostare il tuo blog, condividerò anche alcuni esempi di blog che stanno andando davvero bene. Questo ti permetterà di vedere alcune delle strategie che stanno usando (e ti indicherò esattamente cosa dovresti guardare) e come potresti essere in grado di applicarle al tuo blog.

Quindi vai avanti e prendi la tua bevanda preferita, disattiva le distrazioni e preparati a concentrarti. Quello che stai per leggere è approfondito, educativo e spero che ti dia esattamente ciò di cui hai bisogno per iniziare il tuo primo blog da zero.

CONTENUTI NASCONDI ]


QUAL È LO SCOPO DEL TUO BLOG?

 

Prima di iniziare uno dei passaggi tecnici su come mettere in funzione un blog, penso che valga la pena dare una visione d’insieme dello scopo del tuo blog.

Questo primo passo può sembrare semplice, ma in realtà è piuttosto critico .

Ci penso come quando mia moglie mi ha chiesto di prendere il pepe dal negozio di alimentari. Sono tornato con il pepe che scuoti sul cibo, quando in realtà voleva “un pepe” … conosci la verdura verde o rossa.

Un semplice fraintendimento di ciò che è tuo Pepe blog è per, può portare ad alcuni momenti imbarazzanti con il tuo moglie sé futuro.

Stai solo bloggando per divertimento? O speri che forse un giorno il tuo blog farà qualche soldo?

Se vuoi fare soldi dal tuo blog o se vuoi semplicemente lasciare aperta la porta all’idea del tuo blog di fare soldi, allora dovresti considerare prima alcune cose. Devi determinare se la piattaforma di blog che stai utilizzando ti consente di fare soldi (alcuni no).

Devi anche pensare a se c’è qualche interesse sull’argomento di cui vuoi blog. (Se stai solo bloggando per divertimento, allora non importa davvero).

Tratterò tutti questi argomenti in modo approfondito.

Ma per ora, basta determinare se l’idea di fare entrate dal tuo blog sembra una buona idea. In tal caso, passare ai passaggi successivi.


DECIDI DI COSA BLOG BLOG: QUAL È LA TUA PASSIONE PER I BLOG?

Ah, trova la tua passione. Questa può essere una domanda profonda. A volte mi appassiona per le tazze di burro di arachidi di Reese, ma poi cambio idea quando mi sveglio il giorno dopo la sessione di abbuffata della tazza di burro di arachidi con mal di stomaco.

Devi scegliere qualcosa di cui ti occuperai più a lungo del giorno, della settimana o addirittura dell’anno successivo. Dovresti cercare qualcosa per cui ritieni di essere ancora interessato a conoscere o avere un impatto, anche tra un paio d’anni o più a lungo.

Forse sei fortunato e sai già esattamente di cosa vuoi blog. Se è così, complimenti! Puoi passare al passaggio successivo.

Tuttavia, per molte persone, può essere difficile sapere esattamente di cosa vogliono blog. Dovresti aprire un blog alimentare, un blog di moda o coprire qualche altro argomento?

Una cosa da capire è che ti conosci meglio. Saprai qual è l’argomento migliore per il tuo blog. Tuttavia, potrebbe essere necessario un po ‘di scavo per arrivare a quella realizzazione.

So che lo scopo di questa guida non è necessariamente quello di aiutarti a trovare il tuo argomento di blog perfetto; tuttavia, questo è davvero un passaggio fondamentale! Quindi, ho alcuni passaggi molto brevi che puoi seguire a casa sull’argomento migliore per te.

Se riesci a trovare un argomento con qualche crossover nelle 3 aree sottostanti , avrai trovato l’argomento perfetto:

  • Cosa ti piace fare?
  • In cosa sei bravo?
  • Cosa puoi fare facendo soldi?

Suggerirei di scrivere 10 argomenti per ognuna di queste domande. Vedi qualche crossover di cose che ti interessano e sono bravi? In tal caso, questo potrebbe essere il punto debole per il tuo blog.

QUALCUNO È INTERESSATO AL TUO ARGOMENTO?

Se hai intenzione di avviare un blog che attiri effettivamente un pubblico, probabilmente dovresti determinare se qualcuno è interessato al tuo argomento prima di premere il grilletto e creare un blog (che avrò presto).

Ad esempio, una volta ho aperto un sito Web sul tema delle amache in furetto in pile (sono serio, non scherzerei su qualcosa del genere!). Risulta dopo aver scritto solo un paio di articoli, sono rimasto senza argomento … e beh, non c’era un vasto pubblico di persone interessate alle ultime mode del design di amache per furetti.

Non commettere questo errore trascorrendo ore e ore di tempo in un progetto, solo per determinare sei mesi dopo che a nessuno importa davvero.

Uno strumento gratuito che mi piace davvero utilizzare per vedere i livelli di interesse in determinate materie sta salendo o scendendo è Google Trends . Questo fantastico strumento ti mostra se più o meno persone stanno cercando un determinato argomento.

Per ora, vorrei solo esaminare argomenti generali per cui utilizzare le tendenze di Google. Ad esempio, se stai pensando di avviare un blog sull’esecuzione di maratone, potresti cercare “maratone”. Non sarei molto specifico nelle tendenze di Google e guarderei qualcosa del tipo: “Le mie unghie dei piedi cadranno se corro una maratona” (la risposta è … forse … a proposito).

Questo potrebbe essere un ottimo argomento di cui scrivere, ma probabilmente non è il modo migliore per decidere se dovresti blog sull’esecuzione di maratone in generale.

Come puoi vedere, l’interesse per le maratone è stato abbastanza costante nel corso degli anni. Sì, c’è una certa stagionalità, ma nel complesso questo interesse rimane su questo argomento.

L’argomento sulle unghie dei piedi non sembra essere cercato troppo spesso, probabilmente non vuoi che questo sia l’intero focus del tuo nuovo sito!

Se vedi che la tendenza nel tuo argomento sta diminuendo, non devi necessariamente farti prendere dal panico. Sì, questo è un fattore. Tuttavia, ciò non significa che nessuno sia più interessato a questo.

Ad esempio, l’interesse per l’argomento “Fashion Design” sembra in lieve calo negli ultimi anni. Tuttavia, non vedo alcun brusco calo e sono sicuro che le persone saranno interessate a questo argomento per molti anni a venire.

Quando Google Trends diventa davvero potente è quando inizi a confrontare due argomenti uno contro l’altro. Ad esempio, cosa succede se sei appassionato (e davvero bravo a fare fitness) di fitness e design della moda?

Se non riesci a decidere tra i 2 argomenti, forse sarebbe utile sapere che più persone sembrano cercare sul tema della forma fisica rispetto al design della moda. Ecco cosa devono condividere le tendenze di Google:

Quindi, non solo gli argomenti relativi all’idoneità fisica vengono cercati significativamente di più rispetto al design della moda, ma la tendenza sembra salire, mentre vi è una leggera tendenza al ribasso per il design della moda.

WORDPRESS: UNA PIATTAFORMA DI BLOGGING FACILE DA USARE

Ora che hai determinato lo scopo e l’argomento del tuo blog, puoi finalmente arrivare ai passaggi per configurare effettivamente il tuo blog!

Se cerchi alcune piattaforme di blog, vedrai che ci sono dozzine di opzioni diverse, tutte con i loro pro e contro. Personalmente non voglio vederti passare diverse ore e avere un sacco di mal di testa a cercare e provare un sacco di piattaforme di blog diverse.

Ecco perché ti consiglierò di utilizzare quello che uso per tutti i miei siti, WordPress .

Il blog che stai leggendo in questo momento è basato su WordPress. La parte migliore è che WordPress è gratuito!

Tuttavia, non solo è gratuito, ma è anche estremamente potente. Ci sono molti blog per principianti che usano WordPress. Tuttavia, ci sono anche tonnellate di siti Web davvero avanzati che usano WordPress.

Anche siti come CNN.com e NewYorkTimes.com sono alimentati da WordPress! In altre parole, non importa quanto piccolo inizi o quanto sia grande il tuo blog, usare WordPress come piattaforma è un ottimo modo per andare.

È altamente scalabile e fa tutto il necessario. Una delle cose che rende WordPress così potente è che esiste un esercito di sviluppatori indipendenti che crea strumenti (chiamati plugin WordPress) che puoi aggiungere al tuo blog per farlo fare certe cose.

Non voglio andare troppo lontano nelle erbacce con tutti i diversi plugin disponibili su WordPress, dirò semplicemente che puoi praticamente fare qualsiasi cosa tu abbia mai visto fare su un sito Web con WordPress. Lo consiglio vivamente.

Ti mostrerò esattamente come iniziare a usare WordPress tra un minuto, dobbiamo prima occuparci di un paio di cose.

E solo come chiarimento, NON vuoi usare WordPress.com, quindi non andare lì e creare un blog gratuito. Per il tuo blog, vorrai la versione “self-hosted” di WordPress. Ti mostrerò esattamente come ottenerlo e impostarlo correttamente (nel giro di un paio di minuti) di seguito.

SCELTA DEL NOME DOMINIO E DEL MARCHIO

Puoi pensare al tuo nome di dominio come al tuo marchio. Ad esempio, il nome di dominio del mio blog qui è NichePursuits.com .

Altri nomi di dominio che probabilmente conosci sono:

  • Amazon.com
  • Google.com
  • Ebay.com

Quindi, vuoi che il tuo nome di dominio sia il tuo nome personale o qualcosa che suoni accattivante? Questa è una decisione che devi prendere prima di poter spostare il tuo blog.

Consiglierei di andare con qualcosa che la gente può ricordare, è relativamente facile da scrivere ed è un .com. Ora, un .com non è richiesto, ma secondo me è sempre l’ideale.

Inoltre, proverei a mantenere il tuo nome di dominio tra 1 e 3 parole. Qualcosa di più tende a diventare troppo lungo e difficile da ricordare.

Ad esempio, se avessi iniziato un blog sulla maratona, potrei scegliere qualcosa di personale come MarathonSpencer.com. O forse più affari che suonano come MarathonBoost.com

Oppure, se sei ancora bloccato, puoi utilizzare alcuni strumenti di creatività come Panabee.com o NameMesh.com per aiutarti a trovare idee uniche per i nomi di dominio.


CONFIGURARE L’HOSTING

Per portare la tua idea dal nome di dominio al sito Web effettivo, devi disporre di un piano di hosting. Fondamentalmente, un “host” di un sito Web è solo uno spazio computer / server che è possibile noleggiare su base mensile da una società online.

È necessario che i file del computer del tuo sito Web siano archiviati su un server che consenta ad altri utenti di accedere online. E onestamente, questo è tutto ciò che devi sapere per rendere operativo il tuo primo sito Web.

In conclusione, è necessario acquistare un piano di hosting per avere il tuo sito WordPress attivo e funzionante.

Fortunatamente, questo è SUPER facile da fare e costa solo pochi dollari al mese. Non hai bisogno di alcuna competenza tecnica, perché ti mostrerò esattamente cosa devi fare … passo dopo passo.

SCEGLI UN PIANO DI HOSTING

Ti consiglio di andare con Bluehost . Uso Bluehost da quando ho realizzato il mio primo sito Web nel 2006. Sono stato contento di loro in ogni fase del processo.

PUOI ACQUISTARE BLUEHOST PROPRIO QUI.

Perché Bluehost?

Bene, prima di tutto sono davvero economici. Per pochi dollari al mese puoi essere attivo e funzionante con un sito Web completamente attivo e professionale.

In secondo luogo, sono affidabili. Questa è un’azienda che esiste da anni e ospita milioni di siti Web. Il tuo sito web non scomparirà dall’oggi al domani perché la società va via. Bluehost non sta andando da nessuna parte.

In terzo luogo, il loro supporto clienti è eccezionale. Puoi fare una chat dal vivo, e-mail o chiamare un rappresentante dell’assistenza clienti al telefono per ottenere rapidamente risposte alle tue domande (se necessario).

Infine, puoi ospitare più domini su un solo account di hosting! Quindi, supponiamo di avviare MarathonBoost.com, ma poi decido di voler avviare anche un secondo sito Web chiamato SpencersCrazyWebsite.com. Bene, con Bluehost posso. Non è necessario acquistare un secondo account di hosting. Per lo stesso prezzo mensile esatto, posso ospitare dozzine di siti Web.

Se decidi di registrarti per un account Bluehost oggi, ecco i passaggi esatti che seguirai:

PASSAGGIO 1: VAI SU BLUEHOST, QUINDI FAI CLIC SUL PULSANTE “INIZIA ORA”

pagina principale di bluehost

2. SELEZIONA IL TUO PIANO

prezzi di bluehostQualsiasi piano farà; tuttavia, se hai appena iniziato, Basic è tutto ciò di cui hai bisogno. Ottieni un nome di dominio gratuito, indipendentemente dal piano che scegli. E puoi sempre aggiornare il tuo piano in seguito se scegli il piano di base.

PROVA BLUEHOST PROPRIO QUI CON UNO SCONTO

3. IMMETTERE UN NUOVO DOMINIO O INSERIRE UN DOMINIO ESISTENTE

Se non hai ancora un nome di dominio, puoi averne uno gratuitamente su Bluehost! Quindi, inserisci semplicemente il nome di dominio che desideri dove dice “nuovo dominio”. Se possiedi già un nome di dominio, inserisci il dominio che desideri sul tuo account bluehost dove dice “Ho un nome di dominio”.

Da quando ho acquistato MarathonBoost.com su Namecheap, ho inserito il dominio in cui si dice “Ho un nome di dominio”.

4. CREA IL TUO ACCOUNT, INSERISCI I DETTAGLI DI BASE.

5. SELEZIONA LE INFORMAZIONI SUL PACCHETTO (IMPORTANTE: POTRESTI VOLER CAMBIARE ALCUNE DELLE SELEZIONI PREDEFINITE)

Se scorri rapidamente la procedura di pagamento su Bluehost, potresti perdere questa importante sezione per selezionare le informazioni sul pacchetto.

Come puoi vedere dallo screenshot qui sotto, se lasci tutte le selezioni predefinite, accetti di pagare $ 201,96 al checkout. Questo potrebbe essere un po ‘più di quanto ti aspettassi se volessi solo $ 3,95 al mese.

Di conseguenza, ti consiglio di deselezionare un paio di caselle per ridurre i costi iniziali.

Non è necessario “Site Backup Pro” o “SiteLock Security”. Non li uso mai sui miei siti Web e ho blog per anni.

Infine, è possibile selezionare un piano di 12 mesi anziché il piano predefinito di 36 mesi. Ora devi solo pagare con 12 mesi di anticipo, anziché con 3 anni di anticipo, il che riduce significativamente i costi iniziali. Prego!

Nota lo screenshot qui sotto, che mostra che puoi prendere il tuo prezzo totale alla cassa da $ 201,96, fino a $ 65,40. Mi sembra molto meglio!

6. CONGRATULAZIONI, ORA PUOI EFFETTUARE L’ACCESSO!

Dopo aver inserito le informazioni di base, selezionare le opzioni e premere il pulsante di acquisto, si è pronti per iniziare a utilizzare il proprio account Bluehost. Congratulazioni!

Riceverai e-mail di benvenuto / conferma da Bluehost, che ti informeranno che il tuo acquisto è stato completato e come puoi accedere.

PASSAGGIO 2: AGGIUNGI IL TUO NOME DI DOMINIO AL TUO PIANO DI HOSTING

Ora puoi effettivamente acquistare il tuo nome di dominio direttamente tramite Bluehost quando acquisti il ​​tuo piano di hosting.  Questo è un modo piuttosto ideale per andare.

Quindi, se vai su Bluehost e acquisti hosting , ti chiederanno il tuo nuovo nome di dominio attraverso il processo di acquisto. In effetti, ottieni un nome di dominio GRATUITO quando acquisti un piano Bluehost, quindi anche questo ti fa risparmiare un po ‘di soldi!

Se lo fai, non è necessario impostare alcun nameserver per il tuo dominio e puoi saltare questo passaggio!

Tuttavia, se hai già un nome di dominio O preferisci semplicemente utilizzare un registrar di domini di terze parti come GoDaddy.com o NameCheap.com, il tuo sito Web funzionerà comunque con Bluehost … nessun problema!

Questo è il passaggio più “tecnico” che dovrai seguire se non hai acquistato il tuo nome di dominio tramite Bluehost.

Quindi, diamo un’occhiata a un esempio di NameCheap.com. (Compro personalmente la maggior parte dei miei domini tramite NameCheap).

L’idea generale qui è che devi “puntare” il tuo nome di dominio al tuo piano di hosting corretto. Una volta che il tuo dominio è puntato nella giusta direzione, il tuo piano di hosting sarà pronto per rendere attivo il tuo sito web.

Il modo per “indirizzare” il tuo dominio al tuo piano di hosting è cambiare i tuoi nameserver.

Se disponi di un account Nome economico, ecco come farlo:

Accedi al tuo account, fai clic su “Elenco domini”, quindi fai clic su “Gestisci”. A quel punto trovi semplicemente dove si dice “Server dei nomi” e seleziona “DNS personalizzato”. Ora inserisci semplicemente i tuoi nameserver (che nel caso di Bluehost saranno sempre ns1.bluehost.com e ns2.bluehost.com.

Questo è tutto!

Ecco un’immagine che ti mostrerà come appare su Namecheap:

Se hai acquistato il tuo dominio da qualche parte al di fuori di Bluehost, dovrai aggiungere il dominio al tuo account Bluehost. Hai appena cambiato Nameservers seguendo i passaggi precedenti. Ora devi solo accedere al tuo account Bluehost ed effettuare l’aggiunta.

Ecco come aggiungere il tuo dominio a Bluehost:

 

  1. Accedi all’account, fai clic su domini e quindi assegna
  2. Inserisci il tuo dominio dove dice “Usa un dominio che non è già assegnato al tuo account”
  3. Fai clic su “verifica proprietà” (ciò accadrà automaticamente dopo aver aggiunto i tuoi nameserver in Namecheap).
  4. Seleziona “Dominio aggiuntivo”
  5. Quindi fai clic su Invia … tutto qui!

INSTALLA WORDPRESS SUL TUO SITO WEB

Complimenti, il tuo nuovo dominio è nel tuo account Bluehost e puoi iniziare a configurare WordPress!

Fortunatamente, questo è un processo super semplice se si è passati attraverso un host web (come Bluehost) con un’opzione di installazione con un clic.

Bluehost ora ha uno strumento chiamato Bluerock che semplifica notevolmente l’installazione di WordPress.

login di wordpress bluehostDopo aver fatto clic sul pulsante “Inizia a costruire”, viene visualizzata una schermata in cui è possibile scegliere il tema per WordPress.

bluerock scegli un temaÈ importante scegliere un tema che ti piace, ma questo non farà una grande differenza per le entrate del tuo blog. Finché il tuo blog sembra abbastanza buono, va bene. Scegli quello che ti piace e vai avanti.

strumenti di bluehostE poi scegli cosa vuoi fare con il tuo blog. Bluehost consente anche una facile installazione di WooCommerce se desideri vendere i tuoi prodotti.

Successivamente, dai semplicemente al tuo sito un titolo (che può essere facilmente modificato in qualsiasi momento) e una descrizione per il tuo sito. Allora hai praticamente finito!

titolo del sito bluehostInfine, devi solo accedere al tuo sito e iniziare il processo di scrittura dei contenuti … woohoo! Hai creato il tuo nome utente e password nel passaggio precedente e WordPress ti invierà un’email con l’URL di accesso e altri dettagli.

Se dimentichi mai qual è il tuo URL di accesso per WordPress, è sempre lo stesso. Vai a YourSite.com/wp-admin. Pertanto, l’URL di accesso per MarathonBoost.com è MarathonBoost.com/wp-admin.

Consiglio di eliminare i post predefiniti (“Hello World”) e le pagine, in modo da poter ricominciare da capo.

IMPOSTAZIONI E TEMI DI BASE DEL BLOG

Quando installi il tuo blog WordPress, ci sono solo alcune cose che consiglierei di fare prima di iniziare a promuovere il tuo sito.

Innanzitutto, è necessario modificare alcune delle impostazioni di base per rendere l’aspetto e agire nel modo desiderato.

Ti consiglio di ricontrollare il nome del tuo sito e la Tagline. Puoi farlo in Impostazioni e poi in Generale, come mostrato nell’immagine qui sotto:

Il prossimo menu di impostazione che dovresti dare un’occhiata è l’opzione “Discussione”. Queste impostazioni (come mostrato di seguito) offrono opzioni per moderare i commenti sul tuo blog.

Ora, dipende tutto da te, quindi non ti dirò quali caselle selezionare o deselezionare. Sappi solo che puoi impedire i commenti, puoi consentire i commenti, puoi ricevere e-mail quando ci sono commenti (o meno) e molto altro ancora.

Pertanto, ti consiglio vivamente di esaminare queste impostazioni e di effettuare le selezioni che ritieni possano essere più vantaggiose per te. E sappi solo che puoi cambiarli in qualsiasi momento in futuro.

L’impostazione successiva che dovresti guardare è il menu “Lettura”. Se sei come il 99,9% delle persone là fuori, vuoi che i motori di ricerca (come Google) trovino il tuo sito web! Questo è così importante (come discuterò più avanti) per le persone a trovare il tuo sito web.

Quindi, vai a questa impostazione e assicurati che la casella “Scoraggia i motori di ricerca dall’indicizzazione di questo sito” sia deselezionata! Vedi l’immagine qui sotto:

E infine, dovresti andare al menu “Permalink” e solo ricontrollare come la struttura è impostata lì. La selezione predefinita (almeno quando ho installato WordPress su Marathon Boost) è quella corretta.

Ti incoraggio a selezionare il “Nome post” nelle impostazioni comuni come mostrato di seguito:

Infine, se visualizzi un messaggio come quello che segue che hai ancora una pagina “Prossimamente”, assicurati di fare clic sul link per attivare completamente il tuo sito.

TEMI

Ora il backend del tuo sito Web è pronto e pronto per l’uso. Ma per quanto riguarda il front-end?

Se vai sul tuo sito web dal vivo, sono sicuro che hai notato che sembra piuttosto insipido. E va bene … hai appena iniziato con il tuo blog!

Tuttavia, fortunatamente per te, WordPress rende molto semplice cambiare il design e l’aspetto del tuo sito web. Puoi scegliere tra centinaia di “Temi” di WordPress (es. Design).

Le opinioni su come dovrebbe apparire esattamente il tuo sito web variano notevolmente, quindi non sono qui per convincerti a progettare qualcosa in un modo specifico. Voglio solo mostrarti un paio di risorse in cui puoi cercare temi gratuiti e premium per aiutarti a trovare l’aspetto del sito web dei tuoi sogni.

Within WordPress, you can simply click on Appearance and then Themes to see some of the default options.  And these are just fine to get started, feel free to check them out.

In addition, you can also see hundreds of other free wordpress themes by clicking on “WordPress.org Themes” as shown in the image below.

Honestly, many of these free themes are all that you will ever need.  Some of them look just as good as the Premium themes (ones you pay for).  So, if you are on a shoe string budget, there really is no need to install anything else right now. You can wait until your blog has grown and you are making a few dollars before you think about redesigning your website again.

WANT TO BUILD SMART & RELEVANT INTERNAL LINKS…QUICKLY?

NichePursuits Rating

Link Whisper is a revolutionary tool that makes internal linking much faster, easier, and more effective.  It makes it simple to boost your site’s authority in the eyes of Google. You can use Link Whisper to:

  • Bring out your orphaned content that isn’t ranking
  • Create smart, relevant, and fast internal links
  • Simple yet effective internal links reporting: what has lots of links and what pages need more links?

Click here to revolutionize your site’s way of doing internal links

BUILD BETTER INTERNAL LINKS WITH LINK WHISPER

 

If you do a simply Google search, you will find that there are TONS of premium themes out there.  You are more than welcome to spend some time looking around.  Or you can look at what we consider the best wordpress themes right here.

The only premium theme that I will mention here is Thrive Themes.  I mention this option because not only do they have some great looking themes, but they also have some great functionality options for when you are ready to get more advanced.

If you think you are ready to look at some more advanced options right away, you can see what Thrive Themes has to offer right here.


WHAT SHOULD YOU WRITE ABOUT ON YOUR BLOG?

Phew!  If you’ve made it this far, you’ve come a long way.  You now have a live blog on the internet!

However, perhaps you are now staring at a blank page wondering what you should actually write about.  In my example, I know that my overall topic is running and marathons, but is there something specific that you can write about to generate more readers?

I have 3 general guidelines that I’d like to share with you today that will put you head and shoulders above most bloggers out there.  If you follow these 3 ideas for writing on your blog, you will be much better off than if you just write about “whatever I feel like today”.

  1. Focus on keywords – Write about topics that people are searching for on Google.
  2. Follow Your Passion: Write about what you are passionate about.
  3. Replicate Shareable Success: Write about topics that other bloggers have had success with (i.e. shareable content).

And if you can do all 3 of these things in one blog post, then you will have hit a massive homerun!

So, if you are stuck for what you should blog about ask yourself these 3 questions:

  1. What are people searching for on Google that I can write about?
  2. What am I passionate about?
  3. What are some popular blog posts from other bloggers that I could write similar content about?

Now that you have the basics, I am going to walk through an example to show you exactly how this works.  And of course, I will continue my example with the brand new blog that I just set up, MarathonBoost.com.

So, what are people searching for on Google related to Marathons (insert your own blog topic here)?

Perhaps you didn’t know, but Google actually shares quite a bit of information with you if you know where to look for it.

Have you ever noticed that when you start to type something into Google, they will populate several suggestions?  These suggestions are actually popular searches on Google and typically are in order of most search volume (how many people search for that phrase each day/month).

This is really valuable information!  Here’s a couple of examples when I type in “Marathon”.

This tells me that people are actively searching for “marathon training”, “Marathon distance”, etc.  Any of these would be fine topics to write about.  However, you can often do much better in Google if you get more specific (find longer phrases):

As shown above, these would be some great topics to write about.  But Google doesn’t stop there, you can often find more detailed questions or other ideas within the search results as shown below.

“How long does it take to train for a half marathon?”, and all the other questions here, would be an excellent topics to write about.  You can do the exact same thing for your blog topic.

Finally, Google does provide more information below the search results that will help you find more keywords to write about, see below:

Tutte queste ricerche correlate sono argomenti di cui potresti scrivere, e SAPI che le persone le stanno cercando (altrimenti Google non le consiglierebbe).

Non posso sottolineare abbastanza l’importanza e il potenziale successo del targeting di parole chiave specifiche quando scrivi i tuoi post sul blog. Tutto quello che devi fare è scrivere sull’argomento e assicurarti di includere la parola chiave come parte del tuo titolo.

Quindi, se la mia parola chiave scelta fosse “Allenamento alla maratona per principianti” … il titolo del mio articolo potrebbe essere “Allenamento alla maratona per principianti: 17 strategie per migliorare le prestazioni della corsa”

Puoi anche andare al Google Keyword Planner gratuito , dove Google fornisce ancora più dati gratuiti sul volume di ricerca e suggerimenti di parole chiave. (Dovrai creare un account se decidi di provarlo).

L’ultima risorsa di ricerca per parole chiave che condividerò con te oggi è Long Tail Pro . In piena divulgazione, sono il creatore e fondatore originale di Long Tail Pro (anche se da allora ho venduto quella società).

Long Tail Pro è un modo eccellente per ottenere ancora più idee per le parole chiave per il tuo nuovo blog. Questo strumento semplifica e velocizza la ricerca di parole chiave, trova il volume di ricerca e forse soprattutto sa quanto sia difficile classificare in Google quella parola chiave.

Senza entrare troppo nei dettagli, Long Tail pro ti mostrerà un numero compreso tra 1 e 100 con 100 che è il più difficile da mostrare su Google per (dovresti evitare questi). Se riesci a trovare parole chiave con un numero (punteggio di competitività delle parole chiave) inferiore a 30, allora hai molte più probabilità di comparire su Google e far sì che le persone trovino il tuo nuovo blog.

Ad esempio, se eseguo una rapida ricerca di argomenti relativi alla maratona in Long Tail Pro, posso vedere rapidamente quali parole chiave e argomenti dovrei scrivere per primi.

Ecco alcune frasi nello screenshot qui sotto che indica le parole chiave a bassa competizione (con punteggio KC medio inferiore a 30) e il volume di ricerca. Vorrei scegliere come target le parole chiave con il volume di ricerca più alto e la media più bassa. Punteggio KC).

Se sei interessato a provare Long Tail Pro, puoi farlo qui.

SEGUI LA TUA PASSIONE

Un altro modo per decidere di cosa scrivere è semplicemente il brainstorming di ciò che sei appassionato. Ad esempio, in questo momento sono appassionato di provare a qualificarmi per la Maratona di Boston, quindi sul mio sito scriverei su come qualificarmi per Boston.

Quindi, se riesci a trasmettere la tua convinzione per un argomento che crederai risuonerà con i tuoi lettori, provaci! Dopotutto, devi avere una certa libertà di scrivere solo ciò di cui vuoi scrivere a volte, anche se non fai tutte le ricerche di parole chiave.

Ho fatto questo è il passato e posso pensare ad almeno un esempio in cui uno dei miei post sul blog più popolari di tutti i tempi è nato da una di queste idee.

Sii autentico, scrivi ciò che ti eccita e spesso scoprirai che gli altri sono d’accordo con te.

REPLICA SUCCESSO CONDIVISIBILE

L’idea finale per scoprire di cosa dovresti scrivere dopo è scoprire cosa fanno gli altri blogger che hanno successo e provare a fare cose simili.

Non intendo copia.

Quello che voglio dire è che se un altro blogger ha scritto su un argomento unico che sembra essere condiviso molto sui social media, dovresti cercare di scrivere sullo stesso argomento o su un argomento simile, ma fornire il tuo giro unico o angolo sull’argomento.

L’idea di base qui è che se le persone sui social media sono entusiaste di condividere un argomento su “Alimenti che ti rendono più veloce nella corsa”, è probabile che condividano anche i tuoi contenuti su un argomento simile. Dovresti prenderne atto e vedere se riesci a fare qualcosa di ancora meglio!

Forse scrivi un articolo su “7 dessert che ti fanno correre più velocemente”. (Ho appena inventato quell’argomento, ma come corridore, sono abbastanza sicuro di fare clic su quel titolo e condividerlo!)

Un modo per stare al passo con ciò che sta diventando “virale” sui social media è seguire altri blogger su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest o ovunque i blogger tipici condividano i loro contenuti nella tua particolare nicchia.

Sarai in grado di vedere quanti like, pin o condivisioni sta ottenendo un determinato contenuto e dovresti prendere nota di questi post più popolari.

Un altro modo per vedere quali sono i contenuti condivisibili è utilizzare uno strumento come BuzzSumo .

Nell’immagine sopra, puoi vedere quante volte questi articoli sono stati condivisi e quali tipi di titoli di articoli stanno ottenendo buoni risultati. Dovresti considerare di scrivere su argomenti simili!

Quindi, infine, puoi fare clic su “Visualizza condivisori” per vedere chi ha effettivamente condiviso il contenuto, quindi puoi contattarli e chiedere loro di condividere anche i tuoi contenuti una volta scritti.

COME PROMUOVERE IL TUO BLOG PER OTTENERE PIÙ LETTORI

Che ci crediate o no, i precedenti passaggi della coppia sono davvero la base per promuovere inizialmente il tuo blog e ottenere nuovi lettori. Scrivendo su argomenti ricchi di parole chiave, puoi probabilmente classificarti su Google e iniziare a ottenere visitatori in modo “naturale” tramite Google. Ti troveranno!

Quindi, creando e condividendo contenuti con i quali altri blogger hanno avuto successo, è un ottimo modo per iniziare la promozione del tuo blog.

Ecco 5 modi in cui consiglierei di promuovere il tuo blog per avviare nuovi lettori.

  1. Sii attivo sui social media. Inizialmente, basta iniziare con un sito di social media. Pubblica sicuramente i tuoi contenuti (se del caso), ma sii attivo anche sulle altre pagine dei blogger e sii il più utile possibile. Quando trovi il tempo, puoi sempre diramare verso altre piattaforme di social media.
  2. Lascia i commenti sul blog.   Si prega di essere intelligenti su questo e non spam nessuno; tuttavia, lasciare un vero commento autentico sul sito web di qualcun altro può essere vantaggioso per entrambi! Il blogger riceve un ottimo feedback da un lettore (tu) e puoi lasciare un link al tuo blog (in genere). Questa è pratica comune e se cerchi sempre nuovi blog nella tua nicchia, puoi facilmente trovare 4 o 5 blog su cui commentare ogni giorno. Questo può metterti sul radar di altri blogger e consentire ad altri lettori di trovarti. Questa è un’eccellente strategia per ottenere i tuoi primi lettori principali quando inizi il tuo blog.
  3. Invia email ad altri blogger o podcaster nella tua nicchia.  Funziona particolarmente bene se hai lasciato un commento sul blog o due sul loro blog. Spesso puoi trovare un modulo di contatto che puoi utilizzare per inviare un’e-mail al blogger e far loro sapere quanto ti è piaciuto leggere il loro blog. Se ti piace sinceramente il loro blog, questo verrà visualizzato nella tua e-mail. Dovresti inviarli via e-mail senza altra intenzione che iniziare a costruire una relazione amichevole come collega blogger nello spazio. Lungo la strada questo potrebbe portare a cose come opportunità di pubblicazione degli ospiti, collegamenti / menzioni sul tuo blog sul loro blog, partnership e molte altre cose. E se non ti dispiace essere intervistato e hai qualcosa da condividere o sei davvero un esperto nella tua zona, ti consiglio vivamente di contattare i podcast nella tua nicchia! I podcast sono spesso alla ricerca di grandi ospiti e forse hai una prospettiva interessante da condividere.
  4. Sii attivo nei forum o in altri siti di domande e risposte.  Ad ogni nicchia è associato un forum in cui le persone discutono e fanno domande. Vai su google e digita il tuo forum di nicchia +, e sono sicuro che troverai molte fantastiche opzioni. Ad esempio, se faccio una ricerca di “forum maratona”, posso facilmente trovare una dozzina di forum in corso a cui potrei partecipare e iniziare a partecipare. (Idealmente, ti uniresti a 1 o 2 dei forum più attivi). Ancora una volta, vuoi essere il più utile possibile e non essere spam. Tuttavia, molte volte questi forum ti consentono di menzionare il tuo sito nella tua firma e questo può essere un ottimo modo per aiutare i nuovi lettori a trovarti.
  5. Crea un elenco di email. Nel tempo, attirerai sempre più persone sul tuo blog. Idealmente, puoi ottenere questi lettori nella tua lista e-mail in modo da poter rimanere in contatto con loro mentre crei nuovi contenuti. In che modo ti aiuta a promuovere il tuo blog? Bene, per uno mantiene i tuoi lettori esistenti un modo per sapere cosa stai facendo. Mantenere gli attuali lettori attenti è molto importante. Tuttavia, man mano che la tua lista e-mail cresce, probabilmente avrai altri blogger a unirsi alla TUA lista e-mail. Quindi, semplicemente inviando un’email alla tua lista, questi blogger possono prendere nota e decidere di menzionarti sul loro blog o contattarti per altre opportunità promozionali.

COME FARE SOLDI CON IL TUO BLOG

Bene, ora arriva la domanda d’oro: “Come si fa a fare soldi con un blog?”. La risposta è che ci sono tonnellate di modi in cui puoi guadagnare con la tua nuova creazione.

Ti darò solo alcune idee qui, e poi condividerò alcuni esempi di veri blog live che stanno facendo buoni soldi di seguito (in modo da poter vedere esattamente come lo stanno facendo).

Ad essere sincero, ho scritto del suo argomento in passato e ho scritto un intero articolo su 53 modi in cui puoi guadagnare da un sito web . Riassumo solo alcune di queste idee qui.

ENTRATE PUBBLICITARIE

Questo è un modo tipico per iniziare a guadagnare con il tuo blog. Che ci crediate o no, è abbastanza semplice persino approvare un nuovo blog per le reti pubblicitarie.

Ti consiglierei di provare a iniziare con Google Adsense o Media.net . Entrambe sono reti pay-per-click che, come hai intuito, ti pagano ogni volta che qualcuno fa clic sul tuo annuncio. Si tratta di entrate passive al suo meglio! Non devi vendere nulla o fare alcun servizio clienti, devi solo essere pagato se qualcuno fa clic su una pubblicità.

(Ovviamente non commettere l’errore cruciale di fare clic sui propri annunci – Google è intelligente 🙂).

Puoi imparare come ottenere l’approvazione a Google Adsense proprio qui .

Ecco un esempio di un sito Web che utilizza Google Adsense sul loro sito Web:

VENDITE AFFILIATE

Per guadagnare con il tuo blog, puoi anche diventare un “affiliato”. Puoi trovare reti di affiliazione o contattare singoli marchi e diventare loro affiliato.

In sostanza, se inviti qualcuno dal tuo blog a dire Zappos.com e quella persona acquista un paio di scarpe, otterrai una commissione di affiliazione. Questo potrebbe essere il 5% del prezzo delle scarpe. Quindi, forse fai $ 5 o $ 10 quando qualcuno compra un paio di scarpe.

Un modo molto semplice per iniziare come affiliato è attraverso il programma Amazon Associates. Poiché Amazon ha milioni di prodotti in vendita, puoi indirizzare le persone su Amazon per qualsiasi nicchia in cui ti trovi.

Quindi, diciamo che rimando qualcuno dal mio blog in esecuzione su Amazon per acquistare una cintura di carburante. Farò una commissione di vendita se acquistano entro 24 ore! Tuttavia, una delle grandi parti del programma Amazon Associates è che se questa persona acquista QUALSIASI COSA su Amazon (anche se non acquistano la cintura del carburante) entro 24 ore, mi verrà accreditata quella vendita e guadagnerò una commissione.

Questo è esattamente quello che ho fatto con uno dei miei siti Web che ha generato guadagni $ 2,985 per me in un solo mese. Ecco uno screenshot dal mio account Amazon Associates:

VENDI I TUOI PRODOTTI

L’ultimo modo in cui menzionerò che puoi guadagnare dal tuo blog è attraverso la creazione e la vendita dei tuoi prodotti. Credo che questo dovrebbe essere ciò che ogni sito web spara per la strada. Pertanto, mentre potresti iniziare a guadagnare con annunci o vendite di affiliati, la vendita dei tuoi prodotti può portare la tua azienda a un livello completamente nuovo.

Ma cosa puoi vendere? Questo dipende davvero dal tuo blog. Tuttavia, in genere ci sono alcune buone opzioni.

COME HO COSTRUITO UN SITO DI NICCHIA CHE GUADAGNA $ 2,985 AL MESE

NichePursuits Rating

Vuoi avviare un sito di nicchia che può portare $ 3.000 al mese … o più? Qui discuto:

  • Gli strumenti di cui avrai bisogno
  • Come iniziare con un budget
  • Il modo migliore per generare velocemente un reddito 

Interessato? Fai clic qui per sapere come avviare il tuo sito di nicchia che genera entrate .

INIZIA OGGI STESSO IL TUO SITO DI NICCHIA

Libri

Potresti vendere i tuoi e-book sul tuo sito Web oppure puoi vendere Kindle eBook tramite Amazon . Non importa in quale nicchia ti trovi, le persone sono sempre alla ricerca di buone informazioni. Se puoi essere l’esperto e il fornitore di tali informazioni, hai un prodotto da vendere.

Certo, potresti provare a pubblicare un libro tradizionale, ma non lo considererei un’opzione fino a quando non avrai dimostrato di avere un pubblico, e anche allora vendere un eBook scaricabile o passare attraverso la piattaforma Kindle potrebbe essere più vantaggioso a te.

Altri prodotti digitali o formazione

Se riesci davvero ad affermarti come esperto, le persone pagheranno per la tua consulenza e formazione. Un percorso comune per i blogger è quello di creare una sorta di corso di formazione video che i lettori possano acquistare. Questa può essere un’impresa altamente redditizia poiché i costi sono così bassi (niente beni fisici).

È inoltre possibile avviare una sorta di sito di appartenenza che le persone pagano mensilmente per far parte.

Infine, potresti anche creare un prodotto software che le persone della tua nicchia sarebbero interessate all’acquisto. Questo è quello che ho fatto con Long Tail Pro. Sono un blogger che parla di volta in volta della ricerca di parole chiave, e quindi quando ho creato Long Tail Pro, molte persone erano disposte a comprare da me.

Prodotti fisici

Una volta che hai una piattaforma e lettori, le possibilità sono davvero infinite, e questo include creare il tuo prodotto fisico.

Ad esempio, se torniamo al mio esempio su MarathonBoost.com e so di avere molti lettori che eseguono maratone, potrei creare e vendere la mia cintura da corsa. Se ho una grande idea di cui penso che il corridore trarrà beneficio, allora la possibilità è sicuramente lì.

Ora il lancio e la produzione di un prodotto fisico può richiedere molto tempo e denaro. Quindi, questo non sarà probabilmente il primo modo in cui deciderai di monetizzare il tuo blog. Tuttavia, tieni presente che è possibile che un giorno, mentre cresci il tuo pubblico, potresti iniziare a lanciare i tuoi beni fisici.

Ancora una volta, l’ho fatto personalmente da solo e puoi leggere alcune delle mie esperienze nella vendita di prodotti fisici proprio qui .


ESEMPI DI BLOG DI SUCCESSO

Ora che sai come avviare e promuovere il tuo blog, è tempo di prendere ispirazione. Uno dei modi migliori che ho trovato per rimanere concentrato e persino darmi nuove idee, è quello di guardare cosa stanno facendo gli altri blogger.

Di seguito ho intenzione di condividere alcuni esempi di blog di successo in alcuni mercati diversi. Questo ti permetterà di vedere come stanno guadagnando, quanto traffico stanno ricevendo e cosa hanno fatto per raggiungere il successo che hanno.

BLOG DI MODA

Fashionista.com

Se sei interessato a imparare come aprire un blog di moda, questa sezione di siti ti interesserà in modo particolare.  Fashionista.com è un blog di moda che copre tutto ciò che riguarda la moda e riceve una notevole quantità di traffico da Google (come puoi vedere dall’immagine qui sotto).

La fashionista si classifica per parole chiave in Google come “estrazione del petrolio” e “come vestire casual business”.

Uno degli articoli più condivisi su Fashionista si chiama ” Iris Apfel pensa che vestirsi per la tua età sia stupido “. (Questo ti dà un’idea dei tipi di articoli che potrebbero diventare virali).

TheEveryGirl.com

Il blog Every Girl copre la moda, ovviamente, ma copre anche molti altri argomenti come Carriere, Cultura, Viaggi e altro. Questo è un ottimo esempio di blog che potrebbe essere iniziato con un focus, ma poi è stato in grado di espandersi quando hanno trovato successo.

Questo blog riceve molto traffico da Google e classifica per parole chiave come:

  • cos’è un guardaroba per capsule
  • Manicure fai da te
  • come trattare il cuoio capelluto secco
  • e altro ancora

Questo blog si concentra molto su immagini e Pinterest. Pertanto, Pinterest è anche una fonte di traffico significativa per questo blog.

Uno dei loro post sul blog più “virali” è: Glam Midwest Remodel di An Intereior Stylist . Questo post sul blog contiene immagini che sono state “bloccate” oltre 100.000 volte su Pinterest!

BLOG ALIMENTARI

Vorrei anche darvi alcuni esempi di blog sul cibo che stanno andando bene. Se sei interessato a come aprire un blog sul cibo, questi blogger potrebbero darti qualche ispirazione e mostrarti come potrebbe apparire un prodotto finito di successo.

PinchofYum.com

Pinch of Yum è un blog sul cibo, che capita anche di condividere le loro entrate ogni mese, in modo da poter ottenere molte informazioni su ciò che funziona bene nella loro attività.

Come puoi vedere, scrivono di cibo, ricette e fanno tonnellate di foto. Queste immagini di alta qualità indirizzano molto traffico da Pinterest, che è la seconda fonte più grande del loro traffico.

La principale fonte di traffico verso il blog è tramite Google (sia ricerca organica che immagini). Come puoi vedere dallo screenshot qui sotto, ottengono un sacco di traffico da Google e si classificano per parole chiave come:

  • biscotti al cioccolato
  • insalata di pasta
  • riso al cavolfiore soffriggere
  • e altro ancora

Ora, come uomo d’affari, ciò che amo di Pinch of Yum è che condividono il loro reddito mensile! Ad esempio, alcuni mesi fa , hanno dimostrato di aver guadagnato oltre $ 52.000 tramite AdThrive (rete pubblicitaria) e oltre $ 20.000 dai contenuti sponsorizzati … tutto in un mese!

Quindi, ci sono soldi da fare per iniziare un blog sul cibo? Sì, Pinch of Yum lo ha chiaramente dimostrato. Ricorda solo che il successo non arriva dall’oggi al domani, questi blogger hanno impiegato molto tempo e fatica.

JessicaGavin.com

Un altro blog sul cibo che sta riscuotendo successo è JessicaGavin.com . Jessica è una scienziata culinaria certificata e beh, ama scrivere di cibo e dieta!

Jessica condivide anche il suo blog mensile e il rapporto sulle entrate, il che dimostra che sta guadagnando oltre $ 5.000 al mese in entrate! Sebbene non sia tanto quanto Pinch of Yum, è comunque un’ottima fonte di reddito.

Come puoi vedere dall’immagine qui sotto, JessicaGavin.com si posiziona su Google per parole chiave come:

  • Ricetta Poke Di Salmone
  • Maiale tirato messicano
  • zuppa di noodle di pollo pentola di coccio
  • e altro ancora

La principale fonte di traffico per questo sito è Google e la seconda fonte principale è Pinterest. Il post più virale (condiviso di più sui social media) è: Insalata di verdure a spirale con ceci arrostiti . Il motivo principale della sua popolarità è attraverso le immagini condivise su Pinterest.

BLOG DI VIAGGIO

NomadicMatt.com

Se vuoi imparare come aprire un blog di viaggio, Nomadic Matt è un buon esempio da seguire. Sul suo blog, ovviamente, copre le sue avventure di viaggio, ma condivide anche suggerimenti su come risparmiare sui viaggi, su come mangiare durante il viaggio e molto altro.

Secondo SEMrush, questo blog riceve una notevole quantità di traffico da Google. NomadicMatt.com si classifica per parole chiave come:

  • miglior cibo tailandese
  • come pianificare un viaggio
  • lista imballaggio
  • e molto di più

Matt guadagna in molti modi diversi dal suo blog, ma uno dei suoi modi più importanti è attraverso la vendita dei suoi libri e corsi. Vende un numero di guide di viaggio in questa pagina .

HeyNadine.com

Un altro blogger di viaggio che ha un approccio interessante è HeyNadine.com. Nadine tratta argomenti simili a Nomadic Matt; tuttavia, gran parte della sua strategia è YouTube e i canali dei social media.

Quindi, come puoi vedere di seguito, non riceve un’enorme quantità di traffico direttamente da Google. Ma ha un canale YouTube, Instagram e altri canali davvero grande. Quindi, mentre classifica per alcune parole chiave, ottenere traffico da Google non è la sua fonte principale.

Nadine probabilmente ricava una discreta quantità di entrate dagli annunci sul suo canale YouTube. Inoltre, ha monetizzato il suo sito con prodotti fisici per i viaggiatori, come puoi vedere sulla sua pagina del Travel Shop qui .

Nel complesso, spero che alcuni di questi blog di successo ti abbiano fornito sia ispirazione che educazione! Ci sono altri blogger là fuori che si guadagnano da vivere da quello che stanno facendo. Quindi, sia che tu stia semplicemente bloggando per divertimento e iniziando un blog per creare entrate secondarie, le possibilità sono sicuramente lì.


PROSSIMI PASSI

Ora che sai come avviare un blog, il prossimo passo è agire. E, naturalmente, questo va ben oltre la semplice configurazione del web hosting e l’installazione di wordpress.

Se dovessi leggere altri articoli su “come avviare un blog”, si fermerebbero dopo averti mostrato come configurare il tuo sito web. Tuttavia, questo è solo l’inizio. Quindi, dopo aver acquistato il tuo nome di dominio, imposta il tuo account Bluehost e installato WordPress; ecco alcuni passi successivi da considerare.

PIANIFICAZIONE E DURATA DEL CONTENUTO

Ti consiglio di sederti e decidere con quale frequenza pubblichi contenuti sul tuo blog. L’argomento potrebbe essere fatto per scrivere molti contenuti, ma altri argomenti possono essere fatti semplicemente per scrivere meno frequentemente. Entrambi possono funzionare.

Se speri di generare molto traffico gratuito da Google, ti consiglio vivamente di allungare i tuoi articoli (oltre 2.000 parole … almeno!). Gli articoli più lunghi tendono a posizionarsi meglio su Google, come mostrato in questo studio .

Quindi, se stai scrivendo questi articoli più lunghi che a volte possono essere 3.000 o 4.000 parole o più, allora probabilmente non hai tempo di scrivere un articolo ogni giorno. In effetti, forse un articolo al mese è tutto ciò che puoi inserire nel tuo programma … e va bene!

D’altra parte, se vuoi solo creare più blog personali o non vuoi ottenere traffico gratuito da Google, allora scrivere articoli più brevi va bene e forse puoi postare più spesso.

L’idea chiave qui è quella di determinare un programma che funzioni per te, fissare un obiettivo per attenersi a tale programma e quindi seguire.

COSTRUISCI LA TUA TRIBÙ

Se riesci a connetterti con i tuoi primi 1.000 “follower” il prima possibile, avrai avviato la tua “tribù”. Avere questo nucleo di lettori che crede in quello che stai facendo è forse più importante che ti rendi conto.

Certo, i tuoi primi lettori potrebbero essere i tuoi amici intimi o la tua famiglia. Tuttavia, per raggiungere 1.000 follower dovrai iniziare a diramare attraverso social media, forum o alcuni degli altri metodi già discussi sopra.

Se riesci a connetterti con un gruppo centrale di lettori a un livello più profondo, essendo il più genuino possibile, le persone saranno disposte a continuare a leggere, condividere i tuoi contenuti e infine acquistare da te.

CONNETTITI CON GLI ALTRI

Allo stesso tempo, mentre stai lavorando per costruire la tua tribù, dovresti essere in contatto con altri blogger e influencer nel tuo spazio. Hai letto un buon articolo di un collega blogger? Contattateli via e-mail e fate loro sapere che il loro contenuto ha risuonato con voi.

Ancora una volta, dovresti cercare di costruire relazioni e persino amicizie … non per niente in cambio.

La realtà è che quando inizi a connetterti con le persone su una base amichevole, è più probabile che ti notino che può portare a grandi cose in futuro. Chiunque raggiungerai per diventare tuo amico o eventualmente condividere i tuoi contenuti? Ovviamente no.

Ma in entrambi i casi, essendo amichevole con gli altri blogger nello spazio, anche se non ottieni nulla in cambio, avrai reso Internet un po ‘meglio di un posto.

Nel complesso, penso che questo principio di apprezzare sinceramente ciò che gli altri stanno facendo là fuori e di avere un atteggiamento positivo in generale nei confronti di altri blogger e lettori, ripagherà spesso i suoi dividendi in modi inaspettati.

HAI ULTERIORI DOMANDE O PENSIERI?

Spero ti sia piaciuta questa guida epica per iniziare il tuo primo blog! Credo di aver coperto tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare e persino iniziare il processo di creazione di contenuti.

Tuttavia, se ritieni di aver perso qualcosa o hai semplicemente una domanda che vorresti fare da me, lascia un commento nella sezione sottostante.

Nel frattempo, non esitare a iscriverti alla mia newsletter via e-mail proprio qui , dove è possibile ottenere ulteriori suggerimenti per la creazione di siti Web tramite e-mail.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close