Cerca

Come aggiungere Google Analytics a WordPress

Tuttavia, è necessario ospitare il tuo sito con un provider di terze parti per connettere Google Analytics al tuo sito. Se stai cercando un nuovo host per il tuo sito WordPress, ti consigliamo di guardare Bluehost . Il servizio di hosting è consigliato dallo stesso WordPress per aiutarti a ospitare, modificare e gestire il tuo sito WordPress in modo rapido e semplice. Soprattutto, i piani partono da soli $ 3,95 al mese. Fai clic sul pulsante qui sotto per saperne di più .

Visita Bluehost

I passaggi per connettere Google Analytics a WordPress includono:

1. Assicurati di avere un sito WordPress ospitato da solo

Esistono due modi per ospitare un sito Web per piccole imprese su WordPress. Se hai i pacchetti gratuiti, personali o premium, i tuoi contenuti saranno ospitati da WordPress stesso. L’altro modo è ospitare il tuo sito su un servizio di terze parti come Bluehost. Questo è noto dalla società come sito “self-hosted”.

I seguenti passaggi sono per i siti WordPress ospitati autonomamente. Se si desidera effettuare l’hosting autonomo, è necessario abbonarsi al pacchetto aziendale dell’azienda o superiore. Ti suggeriamo di consultare la pagina dei prezzi di WordPress per ulteriori informazioni sulla differenza tra i pacchetti.

2. Assicurati di avere un account Google

Google Analytics richiede di disporre di un account Google, proprio come qualsiasi altro servizio dell’azienda. Fortunatamente, gli account Google sono gratuiti. Tutto quello che devi fare è accedere a accounts.google.com e seguire le istruzioni dettagliate per creare un account. Ti verrà chiesto di inserire il tuo nome e cognome, il tuo numero di telefono e un altro indirizzo e-mail per i servizi di backup.

3. Configurare un account Google Analytics

Una volta che hai un account Google, dovrai configurare il servizio Google Analytics. Il processo di installazione comprende un modulo da compilare. È molto simile a qualsiasi modulo che hai compilato durante la registrazione a qualsiasi sito Web in passato, chiedendoti nome, indirizzo e-mail e altre informazioni di base. La versione standard del servizio è gratuita. Ti verranno addebitati costi solo se le visite del tuo sito superano i 5 milioni di impressioni al mese.

Questo non sarà probabilmente un problema per la maggior parte delle piccole imprese. In alternativa, una versione del software a livello aziendale è disponibile su un modello di prezzo personalizzato. Questa versione di solito costa circa $ 150.000 all’anno.

schermate della pagina di registrazione di Google Analytics

Vai su analytics.google.com per iniziare a configurare il tuo account Google Analytics

4. Seleziona il tuo sito Web o l’applicazione

Per verificare il tuo account, vai su analytics.google.com. Accedi con le credenziali di accesso che hai creato per il tuo account Google e verrai indirizzato a un modulo per configurare il tuo account. Quando accedi per la prima volta, ti verrà chiesto di impostare una “proprietà”. Una proprietà si riferisce a qualsiasi sito Web o applicazione che si connette a Google Analytics.

Una proprietà di Google Analytics può essere un sito Web o un’app mobile. Pertanto, può anche tenere traccia di qualsiasi software tu possa avere sui mercati di Google Play o iOS App Store. Google Analytics può tracciare più proprietà contemporaneamente in un unico account.

Schermata di come impostare la proprietà su Google Analytics

Nella pagina di configurazione, ti verrà chiesto di inserire il nome della tua attività e l’URL del sito web. Otterrai un ID di monitoraggio da questa pagina.

5. Ottieni il tuo ID di monitoraggio

La connessione di Google Analytics a WordPress è un processo semplice se si dispone di un sito ospitato autonomamente. In termini di base, il piccolo set di istruzioni di Google Analytics per esaminare il tuo sito WordPress, tenere traccia del comportamento dei visitatori e fornire tali dati sotto forma di grafici e diagrammi visivi. Per iniziare il monitoraggio, dovrai ottenere il tuo ID di monitoraggio.

Quando ti iscrivi per la prima volta a Google Analytics, ti verrà chiesto di connettere un sito Web o un’app mobile direttamente dalla pagina di configurazione. Inserisci semplicemente il nome del tuo sito Web, alcune informazioni sul tipo di sito che possiedi e inserisci l’URL.

Al termine della procedura di configurazione, fai clic sul pulsante Ottieni ID di monitoraggio. Copia questo codice negli Appunti del tuo computer, poiché dovrai inserirlo nel tuo sito WordPress nel passaggio successivo. Ti consigliamo di tenere aperta la scheda del tuo browser con Google Analytics durante il resto di questo processo. Se perdi il tuo ID di tracciamento o qualcosa va storto, puoi facilmente tornare a quella scheda.

Schermata di un ID di monitoraggio di Google Analytics

Google Analytics ti fornirà un ID di monitoraggio e uno snippet di codice per il tuo sito web

6. Inserisci il tuo ID di monitoraggio in WordPress

Ora che hai il tuo ID di monitoraggio, sei pronto per inserirlo nel tuo sito WordPress e iniziare il monitoraggio. Nel menu principale di WordPress, seleziona Strumenti> Marketing> Traffico. Dovresti visualizzare un campo con etichetta per il tuo ID di monitoraggio di Google Analytics. Incolla l’ID ottenuto da Google e fai clic su Salva impostazioni.

Schermata di connessione di Google Analytics a WordPress

Puoi collegare Google Analytics a WordPress nel menu Impostazioni

Dopo aver salvato le impostazioni, dovresti essere in grado di vedere l’ID di monitoraggio di Google nella pagina delle impostazioni. In tal caso, il processo è completo. Successivamente, dovrai attendere diverse ore affinché Google Analytics inizi a monitorare l’attività del sito Web.

7. Attendi alcune ore affinché Google Analytics inizi a monitorare

Non inizierai a visualizzare immediatamente le statistiche per il tuo sito Web nella dashboard di Google Analytics. Il meccanismo di tracciamento richiede tempo per essere bloccato e può tracciare l’attività dell’utente che si verifica solo dopo l’inserimento del codice di analisi. Ti consigliamo di attendere dalle 14 alle 18 ore prima di controllare nuovamente Google Analytics.

Se non vedi visualizzazioni di pagina dopo quel periodo di tempo, è possibile che la connessione tra Google Analytics per WordPress non abbia preso piede. In tal caso, elimina l’ID di monitoraggio da WordPress, immettilo di nuovo e fai clic su Salva impostazioni. Quindi, attendere altre 14-18 ore. Se il problema persiste, è possibile che il tuo sito non stia ricevendo visitatori.

8. Considerare l’utilizzo di un plug-in

Il processo per ottenere il tuo ID di tracciamento, copiarlo e incollarlo nel codice del tuo sito WordPress richiede solo un minuto circa. Detto questo, ci sono metodi alternativi disponibili se non ti senti a tuo agio a modificare il codice dal vivo del tuo sito. I plug-in di WordPress come MonsterInsights possono aggiungere automaticamente Google Analytics a WordPress al tuo sito utilizzando le credenziali di accesso del tuo account Google e possono rendere il processo di installazione molto meno tecnologicamente impegnativo.

In effetti, esiste una vasta gamma di plugin di Google Analytics per WordPress . ExactMetrics offre gratuitamente la sua dashboard di Google Analytics per WordPress. Questi provider offrono funzionalità avanzate come la possibilità di esportare analisi in un file CSV per una condivisione più semplice. Se ritieni che un plug-in sia un’opzione migliore per te, ti consigliamo di guardare il marketplace dei plugin di WordPress. Tutti i plug-in offrono funzionalità diverse e hanno diversi processi di connessione dei servizi.

Vantaggi di Google Analytics

Google Analytics si collega al sito Web della tua azienda per tenere traccia degli utenti e generare rapporti sul loro comportamento. Funziona aggiungendo un codice di monitoraggio al tuo sito e quindi creando eventi, report, obiettivi, dashboard personalizzati e segmentazione degli utenti. È ideale per le attività di e-commerce e altre società che si basano sul traffico del sito Web.

Il fatto che Google Analytics sia utilizzato da piccole imprese indipendenti e grandi aziende è una testimonianza della sua utilità per la comprensione del traffico web. Il fatto che possa dirti quante persone visitano il tuo sito, dove si trovano, quanto tempo trascorrono sul tuo sito e altro ancora può essere straordinariamente utile per comprendere il tuo pubblico.

Account Google: ulteriori vantaggi

Vale la pena notare che un account Google ti dà accesso a molte app gratuite fornite dalla società. Ad esempio, puoi accedere all’elaboratore di testi, all’editor di fogli di calcolo e al generatore di presentazioni dell’azienda. Hai anche un indirizzo email. Ciò, oltre ad altri extra come il servizio telefonico virtuale Google Voice , rende un account Google utile praticamente a qualsiasi utente di piccole imprese.

Svantaggi di Google Analytics

Google Analytics è uno dei più potenti strumenti di monitoraggio web disponibili. Tuttavia, vale la pena ricordare che Google Analytics potrebbe rivelare alcune verità scomode sul tuo sito web. Ci sono stati molti utenti di piccole imprese che hanno iniziato a monitorare l’attività dei visitatori solo per scoprire che pochissime persone stanno guardando il loro sito. Ci sono persino amministratori che si rendono conto che nessuno sta guardando il loro contenuto.
La soluzione è anche molto complessa e richiede tempo per comprendere appieno. Ci sono anche corsi a pagamento offerti in tutto il mondo che insegnano alle persone come utilizzare Google Analytics. Tuttavia, lo strumento è così potente che riteniamo che valga la pena investire il tempo nel mastering. Puoi anche utilizzare il sistema tenendo a mente solo alcune cose di base. Consulta la nostra guida all’uso di Google Analytics per maggiori informazioni.

Domande frequenti (FAQ)

Perché è importante tenere traccia del mio sito WordPress?

Come piccola impresa, devi capire quali delle tue strategie stanno funzionando e quali no. La configurazione e la manutenzione di un sito WordPress richiede molto tempo e fatica. Google Analytics per WordPress potrebbe dirti che cosa piace di più agli utenti del tuo sito o anche se vale la pena mantenerlo.

Ad esempio, Google Analytics potrebbe dirti che hai pochissimi visitatori del tuo sito, dandoti l’opportunità di rivalutare gli sforzi di sensibilizzazione dei clienti.

Google Analytics può tracciare più siti?

Sì. Se desideri monitorare i visitatori di un altro dei tuoi siti Web oltre a WordPress, puoi farlo. In effetti, Google Analytics può monitorare oltre 50 proprietà contemporaneamente, siano essi siti Web o app mobili.

Posso ancora utilizzare Google Analytics se non ospito autonomamente il mio sito WP?

No. L’integrazione di Google Analytics con WordPress è supportata solo con i pacchetti Business o eCommerce più costosi e self-hosted.

Bottom Line: Come aggiungere Google Analytics a WordPress

Google Analytics è un servizio gratuito che può aiutarti a capire meglio quanti visitatori ha il tuo sito e come interagiscono con i tuoi contenuti. Connettere Google Analytics al tuo sito WordPress è semplice e può essere fatto anche da personale non tecnico. Tutto quello che devi fare è acquisire il tuo ID di monitoraggio di Google Analytics, incollare un po ‘di codice nel tuo sito WordPress e attendere alcune ore prima che il sistema inizi il monitoraggio.

Se stai cercando un host per il tuo sito WordPress, ti consigliamo di guardare Bluehost . La compagnia offre piani di hosting a prezzi convenienti. Non solo, ma il servizio è così affidabile che è consigliato dallo stesso WordPress. Fai clic sul link seguente per saperne di più .

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close