Cerca

Collegamenti interni (Internal Linking): Best practices per il SEO con esempi di vita reale

So che quando alcune persone iniziano a costruire siti Web, ci sono alcune cose che attirano maggiormente l’attenzione e di cui sono più entusiaste. Quelli tendono ad essere la ricerca di parole chiave (trova gli argomenti giusti su cui scrivere) e la costruzione di link. E in particolare la costruzione di link esterni.

Alcune persone hanno voglia di concentrarsi su come ottenere più link che puntano al proprio sito da altri siti è la cosa più importante su cui possono concentrarsi. Tuttavia, ciò che spesso viene lasciato indietro (o è un ripensamento) è la creazione di collegamenti al proprio sito: collegamenti interni.

Perché è importante?

Bene, Google ha dichiarato pubblicamente che i link interni passano effettivamente “PageRank” e aiuta anche i tuoi lettori umani a navigare meglio nel tuo sito. In altre parole, puoi aiutare il tuo sito a posizionarsi meglio su Google semplicemente aggiungendo link interni ad alcune delle tue pagine!

Oggi condividerò con voi esempi di come le migliori pratiche di collegamento interno hanno migliorato il posizionamento SEO e generale di Google per i miei siti. Inoltre, condividerò quali sono queste best practice e alcuni strumenti che possono aiutarti ad accelerare il processo.

Tutto ciò che condivido di seguito può essere eseguito manualmente senza strumenti software. Tuttavia, se sei interessato a un plug-in di WordPress che utilizza l’intelligenza artificiale per aiutarti a creare collegamenti interni intelligenti molto più velocemente, dovresti dare un’occhiata al mio nuovo strumento chiamato Link Whisper proprio qui .

COSA SONO I LINK INTERNI?

Un collegamento interno è semplicemente un collegamento ipertestuale da una pagina del tuo sito a un’altra pagina dello stesso sito. In altre parole, non è un collegamento a un sito Web esterno, è un collegamento a uno dei tuoi articoli.

Ad esempio, ecco un link interno alla mia homepage: NichePursuits.com.

Ora che sappiamo quali sono i collegamenti interni, diamo un’occhiata a un paio di esempi di ciò che può accadere con una buona struttura di collegamento interna.

IL POTERE DEI COLLEGAMENTI INTERNI: 2 ESEMPI SPECIFICI

Posizionarsi meglio in Google grazie ai link interni non è solo teoria. Oggi voglio condividere 2 esempi specifici su cui puoi dare un’occhiata.

Il primo è il termine “miglior business online”. Questo viene cercato per 1.900 volte al mese ed è una parola chiave molto preziosa (come puoi immaginare). Qualche mese fa, NichePursuits.com (il mio sito) si è classificato al 8 ° posto per questa particolare parola chiave.

Ora è al 3 ° posto (puoi verificarlo tu stesso) su Google. La ragione? Molti collegamenti interni.

Niche Pursuits ha molti articoli (quasi 700) e molti di questi sono legati al business online . Di conseguenza, sono stato in grado di entrare in alcuni vecchi articoli, trovare frasi esistenti che parlavano di business online e ho aggiunto un link interno al mio articolo “best business online”.

Quanti link interni ho indicato a quell’articolo? 56. Sì, 56.

Lo so perché sto usando Link Whisper per i miei rapporti sui collegamenti interni . Vedi l’immagine qui sotto che mi mostra esattamente quanti link interni in entrata (link interni che puntano al miglior articolo commerciale online), link interni in uscita (link interni che puntano DA quell’articolo) e link esterni (che puntano ad altri siti Web).

(La data di pubblicazione è in realtà l’ultima volta che ho aggiornato l’articolo, non quando è stato pubblicato originariamente).

56 collegamenti interni richiederebbero un sacco di tempo se si dovesse creare manualmente i collegamenti. Il processo sarebbe: fai una ricerca su Google per il tuo sito per trovare tutti gli articoli correlati, fai clic su ciascuno di quegli articoli uno alla volta, trova la frase che vuoi modificare, seleziona il testo di ancoraggio che desideri, quindi aggiungi il link, quindi aggiorna l’articolo.

Ogni collegamento richiederebbe un paio di minuti. Moltiplicalo per 56 e hai quasi un lavoro di 2 ore tra le mani.

Con Link Whisper sarebbero necessari 3 o 4 minuti in totale.

Oh, e dovrei menzionare che la differenza di traffico tra il posizionamento n. 8 e il numero 3 in Google è significativa, inoltre ora mi classifico per tonnellate di parole chiave correlate con lo stesso articolo.

ESEMPIO N. 2: SITI WEB DI NICCHIA

Un altro esempio è il mio articolo che inizialmente avevo come target la frase “siti Web di nicchia di successo” . Tuttavia, dopo alcuni collegamenti interni, non solo si classifica al primo posto per i siti di nicchia di successo, ma al secondo posto per il “sito web di nicchia”.

Un mio articolo separato si classifica al primo posto per sito web di nicchia.

Non ho mai voluto davvero che il mio articolo “siti web di nicchia di successo” fosse classificato come “siti web di nicchia”. E circa un mese fa non si trovava da nessuna parte sulla prima pagina di Google.

Ora, dopo aver creato un mucchio di collegamenti interni a quell’articolo, si colloca al secondo posto per “siti Web di nicchia” e al primo posto per siti Web di nicchia di successo.

Nessun link esterno è stato creato appositamente per quell’articolo.

Quanti link interni sono stati creati per quell’articolo? 152. Sì, ho costruito un TON!

In pratica volevo usare questa pagina come test per vedere se costruire così tanti link interni sarebbe una cosa positiva o negativa. Si è scoperto che è stata davvero una buona cosa.

Ho creato ognuno di questi collegamenti con Link Whisper. E il processo è veloce come selezionare 152 caselle e fare clic su Aggiorna.

Link Whisper trova gli articoli correlati per te. Link Whisper suggerisce la frase e il testo di ancoraggio. Link Whisper fa di tutto per trovare le opportune opportunità di collegamento interno sul tuo sito.

Tutto quello che devi fare è approvare questi suggerimenti.

Anche se non usi uno strumento specifico per accelerare il processo di creazione dei tuoi collegamenti interni, puoi comunque ottenere grandi risultati dal SEO. Ecco uno screenshot del traffico prima e dopo i nuovi collegamenti interni al mio esempio di “siti Web di nicchia di successo”:

CONTENUTO ORFANO

Il “santo graal” dei frutti a bassa pendenza quando si tratta di costruire collegamenti interni è trovare contenuti orfani. Le pagine orfane sono articoli sul tuo sito che non hanno un singolo link interno che li punta.

Sarei sorpreso se non avessi più pagine orfane sul tuo sito.

La situazione “ideale” per i miglioramenti della frutta a bassa pendenza che puoi apportare è quella di trovare un articolo per il quale hai fatto una grande ricerca di parole chiave , scritto un ottimo articolo e poi semplicemente pubblicato. Forse ti sei dimenticato, o forse non hai l’abitudine di costruire collegamenti interni dai tuoi vecchi articoli ai tuoi nuovi articoli; ma, la creazione di nuovi link interni a questa pagina orfana può essere un ottimo modo per passare facilmente un po ‘di link per aiutarti a posizionarti meglio su Google.

COME TROVARE CONTENUTI ORFANI?

Se esegui una ricerca su Google per trovare pagine orfane , dovrai sfogliare una tonnellata di articoli tecnici. Dicono: “Oh, è super facile!”. Basta installare un plug-in, esportare tutte le tue pagine, aprirlo tutto in Excel e confrontarlo con questo, e alla fine, troverai quelle pagine senza link!

Puoi usare strumenti come Screaming Frog (ma da quello che ho capito, è ancora un processo abbastanza manuale) o Ahrefs per trovare pagine orfane.

I 2 modi aggiuntivi che conosco che sono facili da trovare articoli orfani è Yoast SEO premium e Link Whisper .

Ecco come appare in Yoast:

Vai ai tuoi post, quindi fai clic su “contenuto orfano” e verranno visualizzati tutti gli articoli senza collegamenti. Questo è sicuramente molto utile.

Ecco come appare in Link Whisper:

Puoi ordinare la colonna “Link interni in entrata” e vedere quelli che hanno 0 … questo è il tuo contenuto orfano. Puoi anche continuare a scorrere per trovare articoli che hanno solo 1, 2 o 3 collegamenti a cui desideri aggiungere altri.

AUTORITÀ ATTUALE

Oggi Google sta diventando sempre più intelligente. Con l’ aggiornamento Hummingbird , stanno iniziando a capire il significato dietro la voce e altre query complesse. Con Google Rank Brain , stanno usando l’apprendimento automatico per modificare continuamente il loro algoritmo per capire quali risultati di ricerca comprendono meglio i loro clienti.

Di conseguenza, è importante imparare come strutturare al meglio il tuo sito sia per gli utenti che per Google. La verità è che i collegamenti interni dovrebbero essere utili sia ai tuoi lettori (aiutandoli a trovare contenuti correlati) sia a Google (per aiutarli a eseguire la scansione e comprendere meglio il tuo sito). 

Quindi, la domanda diventa: come si stabilisce veramente l’autorità topica usando i collegamenti interni? Un modo consiste nell’utilizzare i cluster topici.

Che cos’è l’autorità topica? 

“ Un’autorità percepita su una nicchia o un insieme di idee ampio, in contrapposizione all’autorità su un’idea o un termine singolare. “- Diario dei motori di ricerca

Ad esempio, NichePursuits.com potrebbe essere un’autorità percepita sui siti di nicchia e sul software di ricerca di parole chiave a causa di tutti i contenuti approfonditi che ho scritto sull’argomento.

TalkingComicBooks.com è probabilmente un’autorità di attualità sui fumetti.

Tuttavia, MathaStewart.com non sarebbe considerato un’autorità locale sugli auto silenziatori. Questo è al di fuori della sua area di competenza. Quindi, anche se qui il sito Web potrebbe avere un’autorità di dominio superiore o essere considerato complessivamente più “autorevole”; non si classificherà per le cose relative ai silenziatori delle auto … anche se ne scrive.  

I siti con un’autorità di dominio inferiore supereranno Martha Stewart per i silenziatori delle auto se stabiliscono un’autorità topica usando i cluster meglio di lei.

Quindi, cosa c’entra tutto ciò con il collegamento interno? Bene, è così che organizzerai i tuoi cluster di attualità.

VUOI CREARE COLLEGAMENTI INTERNI INTELLIGENTI E PERTINENTI … RAPIDAMENTE?

NichePursuits Rating

Link Whisper è uno strumento rivoluzionario che rende il collegamento interno molto più veloce, più semplice ed efficace. Semplifica il potenziamento dell’autorità del tuo sito agli occhi di Google. Puoi utilizzare Link Whisper per:

  • Mostra i tuoi contenuti orfani che non sono in classifica
  • Crea collegamenti interni intelligenti , pertinenti e veloci
  • Rapporti sui collegamenti interni semplici ma efficaci: che cosa ha molti collegamenti e quali pagine richiedono più collegamenti? 

Fai clic qui per rivoluzionare il modo in cui il tuo sito esegue collegamenti interni

CREA COLLEGAMENTI INTERNI MIGLIORI CON LINK WHISPER

Ecco una grande grafica fornita da Hubspot che riassume abbastanza bene l’idea:

In breve, è necessario creare “gruppi” di contenuti che sono tutti argomenti strettamente correlati.  

STRUTTURA DI COLLEGAMENTO PER AUTORITÀ TOPICA

  • Link dall’articolo del tuo pilastro a ciascuna delle tue pagine degli argomenti “sub”.
  • Collega ciascuna delle pagine degli argomenti secondari all’articolo del pilastro.
  • I collegamenti esterni a entrambe le pagine Pillar e Sub sono ancora utili.

Ora ecco alcuni esempi per guidare il punto a casa dei cluster di attualità.

Su NichePursuits.com, desidero stabilire la mia autorità in merito a qualsiasi ricerca relativa alle parole chiave. Di conseguenza, ho un articolo di ricerca sulle parole chiave del pilastro  qui.

Poi ho un altro articolo Pillar sui migliori strumenti di ricerca per parole chiave qui . E poi “sotto” quell’articolo ho un sacco di singoli articoli di revisione di strumenti di ricerca di parole chiave tra cui la mia recensione SEMrush , Long Tail Pro Review , KWfinder Review e altro.

Questi articoli sono tutti collegati tra loro e in un bel cluster. Di conseguenza, tendo a posizionarmi rapidamente sulla prima pagina di Google per questo tipo di parole chiave. Google comprende che ho molta esperienza nello spazio grazie a questi cluster di attualità e alla struttura di collegamento interna.

Possiamo anche dare un’occhiata a un altro esempio da uno dei miei siti di nicchia, OwnTheYard.com . Sto cercando di stabilire quel sito come un’autorità su tutto ciò che riguarda i giochi di cortile. Di conseguenza, ho pubblicato un imponente articolo su Pillar su 106 diversi Backyard Games .

Poi ho scritto dozzine di articoli specifici sui giochi o attività menzionati in quell’articolo del pilastro. Ad esempio, ho articoli sul miglior set da croquet , i migliori set da bocce , i migliori aquiloni e altro ancora.

Quindi, l’articolo dei giochi nel cortile si collega a ciascuno dei singoli articoli (croquet, bocce, aquiloni). E gli articoli croquet, bocce e aquiloni rimandano tutti agli articoli sui giochi del cortile.  

È così che crei un cluster di attualità e un’autorità di attualità per il tuo sito utilizzando il contenuto dei pilastri e i collegamenti interni.

QUANTI COLLEGAMENTI SONO TROPPI?

Come imprenditori online, spesso ci piace disporre di un sistema completo che possiamo seguire passo dopo passo.

Sfortunatamente, a volte la nostra situazione è diversa dagli esempi o dai passaggi che stiamo cercando di seguire. Questo a volte può essere il caso quando si creano collegamenti interni ed esterni.

Mi è stato chiesto ieri, “quanti link interni posso creare da un articolo?” A quanto pare, Google ha risposto a questa domanda! Sfortunatamente, la risposta di Google non è molto utile (come al solito). Google dice: “Mantieni i link su una determinata pagina a un numero ragionevole”.

Grazie per la risposta specifica Google.

Matt Cutts (ha detto l’ex capo del team di webpam di Google): “Sembrava giusto raccomandare circa 100 collegamenti” e “in alcuni casi, potrebbe avere senso avere più di cento collegamenti”.

Grazie Matt. Quindi, forse è 100 o forse è più di 100.

È importante tenere presente che 100 collegamenti includono anche collegamenti di navigazione, barra laterale e piè di pagina.

Dal momento che Google non fornirà una risposta solida, permettimi di condividere un paio di esempi di articoli in cui ho creato una tonnellata di collegamenti interni da un articolo e sto vedendo grandi risultati.

In primo luogo, mi capita di classificarmi al primo posto in Google per “siti Web di nicchia” (puoi farlo su Google per verificare se lo desideri). L’articolo contiene 101 collegamenti interni che puntano ad altri articoli sul mio sito. Ha anche altri 92 collegamenti esterni che puntano ad altri siti Web.

Quindi, in totale quell’articolo ha 193 collegamenti interni ed esterni in uscita. Questo sembra essere ben al di sopra del suggerimento di Google. Tuttavia, sono anche al primo posto in Google per il mio termine target (e centinaia di altri termini correlati).

Quindi, devo fare qualcosa di giusto.

COME HO COSTRUITO UN SITO DI NICCHIA CHE GUADAGNA $ 2,985 AL MESE

NichePursuits Rating

Vuoi avviare un sito di nicchia che può portare $ 3.000 al mese … o più? Qui discuto:

  • Gli strumenti di cui avrai bisogno
  • Come iniziare con un budget
  • Il modo migliore per generare velocemente un reddito 

Interessato? Fai clic qui per sapere come avviare il tuo sito di nicchia che genera entrate .

INIZIA OGGI STESSO IL TUO SITO DI NICCHIA

Quell’articolo è lungo 6772 parole. Quindi, la densità del collegamento è un collegamento ogni 35 parole. Potrebbe sembrare una folle quantità di link, ma se leggi l’articolo qui , non sembra eccessivamente link pesante e chiaramente Google e gli utenti AMANO quell’articolo.

Un altro articolo che ho classificato sulla prima pagina di Google è il termine ” Guadagni affiliati Amazon “. (Rango per ben oltre 1.000 termini aggiuntivi anche per quell’articolo).

Questo articolo fa davvero bene al traffico e ha 99 collegamenti interni in uscita e 15 collegamenti esterni in uscita aggiuntivi. Quindi, 114 link totali provenienti dall’articolo. Ancora una volta, questo è oltre i 100 suggeriti casualmente da Google.

Quindi, quanti link sono troppi? Non lo so, non ho ancora raggiunto quel livello. I miei articoli funzionano davvero bene su Google con oltre 100 link che provengono da loro.

Ecco uno screenshot di Link Whisper dei 2 articoli di cui ho parlato in questa email:

Puoi anche vedere altrettanto rapidamente che ho 143 collegamenti interni che puntano AL mio articolo sul “sito Web di nicchia” e 146 collegamenti interni che puntano AL mio articolo sui “guadagni affiliati Amazon”.

Spero che tu abbia trovato un valore nel capire quanti link puoi potenzialmente creare dai tuoi contenuti. Google dice semplicemente “un importo ragionevole”. Spero che i dati dei miei siti ti aiutino a capire qual è quel numero ragionevole.

I LINK INTERNI POSSONO MIGLIORARE LE VISUALIZZAZIONI DI PAGINA E RIDURRE LA FREQUENZA DI RIMBALZO?

Quindi, abbiamo stabilito abbastanza bene come i collegamenti interni possono aiutarti a posizionarti meglio in Google e aiutare Google a vederti come un’autorità di attualità. Ma quanto sono utili i link interni su cose come le visualizzazioni di pagina e la frequenza di rimbalzo?

Innanzitutto, pensiamoci intuitivamente. Quale articolo porterà un essere umano ad una seconda pagina del tuo sito? Quello che ha 0 hyperlink su di esso o quello che ha 50 hyperlink?

Se non ci sono collegamenti da cliccare, l’utente non ha nessun posto dove andare. Forse può essere una buona cosa su una pagina di vendita (oltre a ricordare di avere un link per l’acquisto), ma per la maggior parte dei contenuti vuoi che le persone leggano più articoli, non meno.

Questo potrebbe essere ENORME se pubblichi annunci display CPM sul tuo sito come AdThrive , Ezoic o Mediavine . Vuoi quante più visualizzazioni di pagina possibili perché guadagni più soldi.

Quindi, un modo per aumentare le visualizzazioni di pagina è aggiungere chiaramente più collegamenti interni.

CON QUALE FREQUENZA VENGONO CLICCATI I LINK INTERNI?

È difficile stabilire con esattezza con quale frequenza verranno cliccati i tuoi collegamenti interni, ma alcuni di essi verranno cliccati qualche volta, il che è meglio di niente. 

Recentemente stavo leggendo la Guida di Wikipedia per i link interni al loro sito e mi riferivo che il 66% dei link interni al sito non è mai stato cliccato. Ecco in particolare cosa ha detto Wikipedia,

“Uno  studio del 2015 sui dati di registro ha  rilevato che” nella Wikipedia inglese, di tutti gli 800.000 collegamenti aggiunti … a febbraio 2015, la maggior parte (66%) non è stata cliccata nemmeno una volta a marzo 2015 e, tra gli altri, la maggior parte dei collegamenti sono stati cliccati solo molto raramente “e che” semplicemente aggiungendo più collegamenti non aumenta il numero complessivo di clic prelevati da una pagina. Invece, i collegamenti competono tra loro per l’attenzione dell’utente. “

Per me, il 34% dei link su 800.000 che vengono cliccati è molto. Tuttavia, il punto è ben preso, l’overlinking in pratica significherà che alcuni dei tuoi link non verranno mai cliccati. Quindi, non vuoi scaderlo … ma se vuoi più visualizzazioni di pagina i link interni sono chiaramente uno strumento che puoi usare.

FREQUENZA DI RIMBALZO INFERIORE?

Accanto a più visualizzazioni di pagina c’è una frequenza di rimbalzo inferiore. Se qualcuno visita una seconda pagina del tuo sito, significa che non è tornato a Google. Molte persone credono che questa sia una metrica utilizzata da Google: una frequenza di rimbalzo inferiore.

Inchiodare tutto ciò che può migliorare la frequenza di rimbalzo può e dovrebbe essere il proprio articolo. Tuttavia, voglio dare un’occhiata a come i nuovi collegamenti interni migliorano la frequenza di rimbalzo. In piena divulgazione, i 2 articoli discussi sono stati aggiornati con più contenuti e sono stati aggiunti nuovi collegamenti interni.

Il primo articolo è il mio esempio dei migliori mercati di nicchia . In questo articolo la frequenza di rimbalzo è migliorata dell’8,53% dopo aver aggiunto più collegamenti interni e aver aggiornato il contenuto.

Un altro articolo che è stato aggiornato e con collegamenti interni aggiunti è stato l’ articolo Best Online Businesses . Sebbene non altrettanto impressionante in termini di aumento della frequenza di rimbalzo, ha comunque registrato un miglioramento del 2,75% da maggio a giugno.

Nel complesso, è ancora necessario eseguire un case study completo per vedere il vero impatto che i collegamenti interni in un articolo possono avere sull’aumento delle visualizzazioni di pagina del sito e sulla frequenza di rimbalzo inferiore. Tuttavia, la logica è chiara, se i lettori hanno l’opportunità di fare clic per leggere altri contenuti, è più probabile che lo facciano.

BEST PRACTICE DI COLLEGAMENTO INTERNO PER SEO

In conclusione, vorrei includere alcuni dei punti salienti e ulteriori suggerimenti da seguire quando si creano collegamenti interni. 

  • Includi collegamenti interni pertinenti e contestuali nei tuoi articoli (anziché immagini o altri tipi di collegamenti).
  • Ruota il testo di ancoraggio. Non userei sempre lo stesso identico testo di ancoraggio ogni volta che si collega a un articolo.
  • Non limitare necessariamente la tua pagina a 100 link interni in uscita. Se il tuo articolo è abbastanza lungo, la densità del collegamento non è ancora così elevata. 
  • L’aggiunta di più di 1 collegamento interno da un articolo allo stesso URL non invia altro tipo di collegamento. Più link allo stesso articolo non ti danneggeranno necessariamente, ma non aiuteranno in termini di SEO. In altre parole, l’articolo A non deve collegarsi due volte all’articolo B; una volta è abbastanza.
  • Trova contenuti orfani e crea nuovi collegamenti interni a quell’articolo (altro è meglio).
  • Non limitare i tuoi collegamenti interni in entrata a un articolo a pochi. Se hai contenuti più pertinenti, considera l’aggiunta di un numero ancora maggiore di link interni come un modo per aumentare le classifiche. (I miei articoli con le migliori prestazioni hanno oltre 100 link interni in entrata).
  • Ad alcuni blogger piace aprire i loro collegamenti interni in una nuova scheda. (Se si utilizza Link Whisper , questa è una delle opzioni).
  • Utilizza strategicamente i collegamenti interni per creare cluster di attualità e migliorare la tua autorità di attualità.

Nel complesso, spero che tu abbia trovato utili alcuni di questi suggerimenti per il collegamento interno! Se stai cercando uno strumento che può aiutare ad accelerare il processo di creazione di collegamenti interni rilevanti, dovresti dare un’occhiata a Link Whisper .

GUARDA UN VIDEO DIMOSTRATIVO DI LINK WHISPER QUISe hai ulteriori pensieri, commenti o domande, ti preghiamo di lasciarli qui sotto.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close