Cerca

Che cos’è una piattaforma dati dei clienti (CDP o Customer Data Platform) e perché ne hai bisogno al più presto?

Quando l’esperto di gestione Peter Drucker ha pronunciato per la prima volta le parole “Ciò che viene misurato, viene gestito”, l’idea era che più si conosce la propria attività (e in definitiva i propri clienti), migliore sarà la propria posizione.

Ma allora gli esperti di marketing non avevano i fantasiosi metodi di raccolta dei dati che abbiamo oggi. Erano limitati a ciò che sapevano del loro pubblico e del payoff delle loro campagne. Di conseguenza, erano anche limitati a cosa e quanto potevano gestire.

Velocemente fino ad oggi, dove i problemi di misurazione e gestione dei dati per le aziende non derivano dalla mancanza di dati, ma piuttosto dall’avere troppe  informazioni per dare un senso.

Certo, i programmi di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) e strumenti simili hanno semplificato l’accesso ai dati dell’azienda e possono anche aiutarti a collegare i punti su ciò che significa tutto, ma ci sono ancora buchi, soprattutto per i team di marketing che necessitano di una migliore comprensione nei percorsi dei clienti, non solo nelle figure di vendita e nelle canalizzazioni.

Le piattaforme di dati dei clienti (CDP) cercano di colmare le lacune lasciate da altri sistemi ricchi di dati, non in sostituzione, ma in collaborazione in modo che le vendite e il marketing possano finalmente allinearsi.

Che cos’è una piattaforma dati per i clienti?

Una piattaforma dati per i clienti (CDP) è quella di commercializzare ciò che un CRM è per le vendite – è tutto .

Per definizione dall’Istituto CDP , una piattaforma di dati dei clienti è “un software in pacchetto che crea un database dei clienti unificato persistente e accessibile ad altri sistemi”.

I CDP offrono ai team di marketing uno sguardo unificato e approfondito sui comportamenti, i bisogni e le mentalità dei loro clienti. Aggregano e ordinano i dati dei clienti da vari punti di contatto come CRM, e-mail marketing e attività del sito Web per offrire una visione olistica delle vendite e del marketing.

Dive Deeper: i migliori 8 strumenti per migliorare l’esperienza del cliente utilizzando mappe di calore, feedback e collegamenti

Che tipo di dati del cliente raccoglie un CDP?

avatar 3127928 1280

fonte

Sebbene abbastanza nuovi e apparentemente misteriosi, i CDP stanno già avendo un notevole impatto nei dipartimenti di marketing. I dati sono diventati così critici per le operazioni aziendali che le aziende si impegnano a raccogliere tutte le informazioni che possono, a condizione che siano A) utili e B) facilmente comprensibili.

I marketer hanno cercato a lungo una visione a 360 gradi dei propri clienti e le informazioni raccolte dai CDP avvicinano le aziende a questo obiettivo. Non tutte le aziende raccoglieranno le stesse informazioni, ma la maggior parte attingerà ai seguenti quattro secchi di dati:

1) Dati relativi all’identità

L’identità del cliente è il fondamento di un profilo CDP. Ciò consente alle aziende di identificare clienti unici ed eliminare potenziali duplicazioni.

Questo tipo di dati include il nome del cliente, l’indirizzo, l’indirizzo e-mail, il numero di telefono, l’età, il genere, gli ID utente e i collegamenti del profilo dei social media, tra gli altri elementi.

2) Dati relativi al comportamento

I dati comportamentali o quantitativi consentono a un’azienda di comprendere come i clienti interagiscono con l’azienda. Questo di solito avviene attraverso una raccolta di informazioni transazionali, comunicazioni o impegni online.

Le aziende possono tenere traccia dei tipi di prodotti acquistati da ciascun cliente, di cosa restituiscono, dell’abbandono del carrello, della frequenza degli ordini e delle dimensioni dell’acquisto. Ogni volta che visitano il tuo sito Web, vengono registrati la cronologia di navigazione e il tempo trascorso sul tuo sito. Anche i tassi di apertura, i clic e le risposte e-mail vengono raccolti e misurati per essere utilizzati in eventuali analisi.

3) Dati qualitativi

Questo livello fornisce più contesto ai profili dei clienti. Chiedere a un cliente cosa li ha fatti acquistare o come valuterebbe un prodotto ti dà una visione più ampia delle loro motivazioni e della soddisfazione generale con il tuo prodotto / servizio.

4) Dati relativi alla personalità

Questo è forse il set di dati più diversificato che i CDP possono fornire e varierà in base agli obiettivi della tua azienda. I dati relativi alla personalità descrivono in dettaglio il cliente o i suoi comportamenti, tra cui la storia lavorativa, le dimensioni della famiglia, se hanno un abbonamento a una palestra, la frequenza con cui mangiano fuori e molto altro.

Come funziona una piattaforma dati per i clienti?

Le piattaforme di dati dei clienti funzionano in gran parte con algoritmi. Una volta implementato il tuo CDP, inizierà a raccogliere informazioni sui tuoi clienti, basandosi su dati univoci per ciascun utente, come un indirizzo e-mail o un numero di telefono. Quindi combina tutti i dati correlati a quell’utente in un unico profilo dettagliato . Questo metodo è anche noto come corrispondenza deterministica ed è preciso all’80-90% circa:

corrispondenza deterministica

L’elevata precisione di questo metodo consente a CDP di creare profili di clienti in continua evoluzione. Le informazioni vengono raccolte e aggiornate in tempo reale in modo da avere sempre a disposizione le informazioni più recenti. Più ogni utente interagisce con il tuo marchio, più completo diventa il profilo.

Il CDP continua ad aggregare i dati e confronta i profili dei clienti per trovare somiglianze tra il pubblico al fine di informare le vendite future, le campagne di marketing e pubblicitarie. Puoi anche utilizzare questi dati per creare un pubblico simile su piattaforme come Facebook Ads.

Dive Deeper: 

In che modo i CDP sono diversi dagli altri prodotti di gestione dei dati?

Divulgazione completa: c’è un po ‘di sovrapposizione tra piattaforme di dati dei clienti (CDP) e prodotti come il software di gestione delle relazioni con i clienti (CRM) e piattaforme di gestione dei dati (DMP).

Tuttavia, un CDP è il suo prodotto con una funzionalità completamente unica; non è destinato a sostituire un CRM o DMP.

CDP vs CRM

Entrambe le tecnologie raccolgono i dati dei clienti e aggiungono valore alle vendite e al marketing, ma è qui che finiscono le somiglianze.

I CRM si concentrano su dati e interazioni intenzionali dei clienti . Ad esempio, se un cliente chiama un venditore, il membro del team dovrà inserire manualmente la chiamata nel software CRM (a meno che non abbia incorporato il monitoraggio automatico). I sistemi CRM sono stati creati per interagire con i clienti, non solo per lavorare dietro le quinte. Raccolgono i dati generali dei clienti, anziché set di dati più grandi da più punti di contatto.

Un CDP è uno strumento progettato specificamente per scopi di marketing. Funziona in modo completamente anonimo e autonomo, raccogliendo dati sui clienti che non sarebbero stati trovati nel tuo sistema CRM. Il CDP si concentra sul ciclo di vita delle azioni dei clienti, mentre i CRM vengono generalmente utilizzati per le canalizzazioni di vendita e le previsioni.

Forse il più notevole è che i CDP raccolgono dati offline, mentre i CRM non possono recuperare dati offline a meno che qualcuno non li inserisca manualmente. Ad esempio, i dati da un sistema di punti vendita possono essere caricati nel CDP per un profilo cliente più ampio in un modo che probabilmente non sarebbe disponibile per un CRM.

CDP vs DMP

Per definizione, una piattaforma di gestione dei dati raccoglie, ordina e analizza i dati dei clienti e delle campagne pubblicitarie da più fonti. Il suo scopo principale è aiutare le aziende a conoscere meglio i dati demografici dei clienti e gli acquisti di trigger. In superficie, i DMP sembrano molto simili ai CDP, ma ci sono alcune differenze distinte.

I DMP si concentrano su dati anonimi, come dispositivi, cookie e indirizzi IP. Anziché collegare i propri archivi di dati a individui specifici, i DMP guardano a comportamenti generali, piuttosto che ad azioni specifiche del cliente.

Mentre i CDP si occupano di marketing, i dati DMP sono utilizzati principalmente nella pubblicità (come trovare modi migliori per indirizzare gli annunci). I dati DMP provengono principalmente da fonti di terze parti – come le società di dati – mentre i dati CDP vengono raccolti tramite la base di utenti della società.

Anche la durata di conservazione dei dati raccolti da ciascun sistema varia. Uno dei maggiori vantaggi di un CDP è che diventa più potente in quanto raccoglie più dati. I DMP, tuttavia, memorizzano i dati per un breve periodo prima che “scada”. Questo perché il pubblico e il targeting degli annunci sono in continua evoluzione, il che significa che i dati possono diventare rapidamente obsoleti.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Come si utilizza una piattaforma dati dei clienti nel proprio marketing?

foto pexels 1483937

fonte

Le piattaforme di dati dei clienti sono costruite appositamente per gli esperti di marketing. Mentre i sistemi CRM sono stati in genere una fonte di riferimento per i professionisti del marketing, non sono all’altezza quando si tratta di tracciare e analizzare i dati dei clienti di livello più profondo che portano a messaggi di annunci mirati intelligenti.

Man mano che le best practice sull’esperienza dei clienti passano a un approccio omnicanale , i dipartimenti di marketing hanno bisogno di un modo per tenere il passo con le esperienze multi-touchpoint che i clienti si aspettano.

Ecco alcuni modi in cui le aziende utilizzano i CDP per migliorare i loro sforzi di marketing:

Aumenta la fedeltà dei clienti tramite la personalizzazione

È ancora presto per determinare il pieno impatto dell’utilizzo delle piattaforme di dati dei clienti, ma un sondaggio condotto su 400 esperti di marketing  che le utilizzano ha rilevato che il 44% ritiene che aiuti ad alimentare la fedeltà dei clienti.

Uno studio di The Relevancy Group ha scoperto che il 62% delle aziende utilizza il proprio CDP per creare personalizzazioni nell’e-mail marketing, mentre il 53% degli utenti lo sfrutta per il targeting in tempo reale:

migliori tattiche per i CDP

Sono in corso ricerche sugli effetti della personalizzazione nel marketing e l’inclusione di un CDP nel mix rende tale personalizzazione più efficace.

La lealtà diventa un sottoprodotto naturale quando la personalizzazione è al suo apice.CLICCA PER TWEETFornendo consigli sui prodotti e offerte che interessano ai tuoi utenti, stai trattando i clienti come amici, piuttosto che come transazioni. È difficile per loro abbandonare quel tipo di trattamento personalizzato.

Dive Deeper: 

Crea nuovi segmenti di pubblico tramite Facebook

La piattaforma pubblicitaria di Facebook ti consente di creare un pubblico personalizzato e le sue funzionalità sono abbastanza potenti da sole. In alcuni casi, i costi di acquisizione di nuovi clienti sono diminuiti fino al 73%  per le aziende che utilizzano la funzione di pubblico personalizzata.

I CDP ti consentono di utilizzare questa funzione in modo ancora più efficace segmentando i clienti in base ai tuoi dati, non solo a quelli di Facebook. Poiché il tuo pubblico simile si baserà sui comportamenti reali che hai raccolto in tempo reale, avrai sempre le informazioni più recenti e accurate disponibili per il tuo targeting.

Dive Deeper: Segmentation 101: Guida completa di uno stratega alla segmentazione del marketing

Retarget clienti in modo più efficace

Il retargeting offre uno dei ROI più elevati nella pubblicità online.CLICCA PER TWEETÈ facile da impiegare, relativamente economico e di solito ottiene più risposte rispetto ad altre campagne. Ma la maggior parte delle aziende cerca di affrontare il retargeting su larga scala e di conseguenza è in gran parte inefficace.

Questo perché le loro campagne di retargeting continuano a presentare la stessa offerta allo stesso cliente, anche se il cliente ha effettuato l’acquisto. Ciò si traduce in sprechi di dollari pubblicitari e un’esperienza negativa per i clienti che potrebbe rendere i clienti cauti nell’acquistare di nuovo dalla società.

Nello stesso studio di The Relevancy Group, il 42% degli esperti di marketing con CDP afferma di usarlo per rimuovere gli annunci mirati dopo un acquisto, mentre il 27% cambia gli annunci in base ai trigger di acquisto. Ciò non solo rimuove la ridondanza per il cliente, ma conserva anche il budget dei media per le campagne future.

Dive Deeper: Retargeting 101: Perché è essenziale per qualsiasi canalizzazione di marketing

Sfrutta le metriche

I dati CDP provengono direttamente dalla fonte più importante: i tuoi clienti. Raccogliendo dati proprietari, puoi adottare un approccio più sicuro e informato al tuo marketing.

CDP utilizza pixel e altri strumenti di tracciamento dietro le quinte. Una volta implementati questi strumenti, puoi rilassarti sapendo che il tuo sistema è al lavoro e recuperare le informazioni più rilevanti per te in tempo reale.

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente adesso!

Cosa riserva il futuro per i CDP?

Rispetto ad altre tecnologie di dati come CRM e DMP, le piattaforme di dati dei clienti sono ancora agli inizi. Ma quella novità non li rende meno potenti. In effetti, l’Istituto CDP prevede che l’industria raggiungerà $ 1 miliardo entro la fine di quest’anno,  mentre un numero crescente di aziende si prepara ad adottarli.

Il vero valore offerto dai CDP va oltre l’analisi. Si tratta di conoscere i tuoi clienti a livello personale. Man mano che la tecnologia CDP cresce, sia in termini di utilizzo che di raffinatezza, sarà interessante vedere esattamente quanto questi sistemi aumentano le aspettative per le aziende mentre competono sull’esperienza del cliente. Indipendentemente dal risultato, il cliente vince sempre.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close