Che cos’è un blog? Definizione, tipi di blog e vantaggi spiegati

Che cos'è un blog?  Definizione, tipi di blog e vantaggi spiegati

Scarica i modelli di post sul blog

Molte persone cercano modi per espandere la loro presenza online e possibilmente generare entrate aggiuntive mentre lo fanno. Mentre una delle strategie più popolari è lanciare un blog, non tutti sanno cos’è un blog e come avviarne uno.

Un blog è un registro web, un diario online in cui il proprietario presenta le informazioni in ordine cronologico inverso. Può essere una sezione all’interno di un sito Web o un progetto autonomo.

Quando i blog sono emersi per la prima volta intorno al 1994, le persone li hanno usati principalmente per condividere le loro vite personali, comprese le loro esperienze e interessi. Ora, i blog sono diventati una strategia di marketing online essenziale per le aziende e una delle scelte di carriera più redditizie per gli individui.

L’interfaccia dei blog è cambiata in modo significativo nel tempo. I blogger ora possono integrare vari widget e plug-in nelle loro piattaforme, come un feed di social media, un modulo di contatto o un profilo dell’autore.

Tuttavia, la maggior parte dei blogger segue ancora una struttura standard dividendo il layout del proprio blog in questi elementi:

  • Intestazione. È costituito dal titolo o dal logo del blog e dai menu di navigazione principali in luoghi come le pagine Home, Informazioni e Contatti.
  • Corpo. L’area del contenuto principale, dove trovi i post del blog più recenti o evidenziati.
  • Barra laterale. Quest’area generalmente include widget e punti salienti, come i post del blog più popolari e i commenti recenti.
  • Piè di pagina. Si trova nella parte inferiore della pagina di un blog e offre un facile accesso a pagine importanti come l’informativa sulla privacy e le dichiarazioni di non responsabilità.

Il contenuto di un blog di solito si presenta sotto forma di articoli chiamati post del blog .

In questo articolo imparerai cosa rende un blog diverso da un normale sito web. Discuteremo anche i tipi di blog comuni e i componenti necessari per iniziare il tuo.

Un blog è un sito Web o parte di un sito Web più grande contenente un registro Web o un diario online. In genere visualizza le informazioni in ordine cronologico inverso: il contenuto più recente appare per primo.

Cos’è il blog?

Il blog si riferisce al processo di gestione di un blog, dalla generazione dell’idea al processo di pubblicazione. Include le attività necessarie alle persone per gestire un blog, come scrivere un post sul blog, promuoverlo e praticare strategie di creazione di link.

In alcuni casi, i blogger scrivono post anche per altri blog, noti come guest post , per stabilire autorità ed espandere le loro reti.

Cos’è un blogger?

Un blogger è il proprietario del blog o la persona che mantiene e gestisce il blog. I blogger promuovono anche le relazioni con i loro lettori e altri blogger incoraggiando le conversazioni online nella sezione dei commenti.

A cosa serve un blog?

Quando i blog sono apparsi per la prima volta sul World Wide Web, il loro obiettivo era principalmente l’uso personale, come la condivisione di storie, interessi e pensieri.

Ad esempio, David Winer – autore di uno dei blog più longevi, Scripting News – pubblica saggi sullo sviluppo del software, le tendenze tecnologiche e la vita quotidiana sulle sue pagine web personali.

Mentre la funzione di un blog rimane la stessa, il tipo di contenuto è più vario. Mentre molti blog funzionano ancora come diari online, alcuni hanno iniziato a bloggare per istruire gli altri su un argomento specifico o per creare una presenza online professionale.

Ad esempio, Natasha Kravchuk condivide ricette e tutorial sull’utilizzo di strumenti da cucina specifici sul suo blog di cucina , Natasha’s Kitchen . Il suo blog è una risorsa di riferimento per le ricette, comprese le opzioni per le vacanze e vegetariane.

Homepage del blog di Evernote, che condivide gli aggiornamenti dell'azienda e i contenuti rilevanti relativi ai suoi prodotti.

Molte istituzioni educative creano anche blog per promuovere i loro programmi. Il Bruin Blog dell’UCLA è un eccellente esempio di questa pratica. Racconta le storie di studenti di diversa estrazione e specializzazione e mostra come è la vita nel campus, inclusi eventi e organizzazioni studentesche.

Homepage del blog UCLA Bruin

Cosa rende un grande blog?

 

La struttura di una pagina del blog composta da un'intestazione, una barra laterale, il corpo e un piè di pagina.

Se hai intenzione di creare il tuo blog, è utile sapere in primo luogo cosa lo rende eccellente. In genere, puoi aspettarti di trovare i seguenti elementi nei blog di successo:

  • Contenuti del blog di alta qualità. Il contenuto deve dimostrare competenza, autorevolezza e affidabilità (EAT) . È anche importante utilizzare un linguaggio e una formattazione di facile comprensione per rendere digeribile il post del blog.
  • Titoli invitanti. Questi rivelano di cosa tratta il contenuto e aiutano ad attrarre visitatori al contenuto, poiché circa l’80% delle persone farà clic sui risultati dei motori di ricerca se i titoli sono accattivanti.
  • Contenuti regolarmente aggiornati. Un programma di pubblicazione regolare aiuta le persone a sapere quando visitare il blog per nuovi contenuti. I motori di ricerca danno anche la priorità ai contenuti freschi e aggiornati , contribuendo ad aumentare le classifiche e il traffico del sito web.

Il consiglio dell’esperto

Dovresti provare a scrivere contenuti almeno tre volte a settimana e alla fine passare a una volta al giorno. Inoltre, considera la possibilità di postare al mattino, in base al fuso orario del tuo pubblico di destinazione, poiché aiuta a incoraggiare il traffico e-mail e le condivisioni sui social.

Editore

Neil Patel

Esperto di marketing digitale e imprenditore

  • Coinvolgimento attivo dei lettori. Si riferisce a qualsiasi tipo di azione che i lettori intraprendono quando visitano un blog, come leggere l’articolo dall’inizio alla fine, lasciare commenti e condividere il post del blog sui loro profili sui social media.
  • Buona interfaccia utente (UI). Un blog ha bisogno di un web design esteticamente gradevole per fare una prima impressione memorabile, inclusi layout, tipografia e icone. I proprietari di blogger devono anche assicurarsi che il design sia semplice, intuitivo e coerente in tutto il blog.
  • Esperienza utente fluida (UX). Oltre al design accattivante, i grandi blog generalmente hanno un’esperienza di pagina senza interruzioni in quanto è un elemento importante nell’ottimizzazione dei motori di ricerca del blog (SEO) . Include compatibilità mobile, HTTPS e velocità di caricamento.

Dai un’occhiata al blog di viaggio Six-Two . È dotato di guide di viaggio complete, da suggerimenti su luoghi diversi a storie di ispirazione dei viaggiatori.

Ha anche un buon equilibrio tra i principi dell’interfaccia utente e dell’esperienza utente. Six-Two organizza il contenuto su un layout a griglia mantenendo la combinazione di colori semplice, conferendogli un aspetto accattivante ma un’interfaccia ordinata. Il blog si carica anche velocemente ed è ottimizzato per i dispositivi mobili.

Il consiglio dell’esperto

Una delle strategie principali per far risaltare il tuo blog è creare un tocco personale. Condividi storie ed esperienze personali, rispondi ai commenti e fai sapere alle persone che sei lì per aiutare. Creare tocchi personali aiuta anche le persone a notare che il tuo blog non è come gli altri.

Editore

Neil Patel

Esperto di marketing digitale e imprenditore

Oltre a condividere storie personali, rendi unico il blog sperimentando la progettazione del sito web . Ad esempio, Social Media Examiner ha creato un tema giungla e mascotte per il suo blog, mentre il blog Dropbox utilizza affascinanti illustrazioni per le sue immagini in primo piano.

7 tipi di blog

Ora che hai imparato la definizione di blog e cosa rende un blog di successo, discutiamo i sette tipi comuni di blog.

  • Blog personale. Questo tipo di blog di solito funziona come un diario online in cui il blogger condivide opinioni, spesso non mirando a raggiungere un pubblico target o vendere un articolo. I blog personali possono discutere vari argomenti, dagli eventi familiari e l’autoriflessione ai progetti di lavoro.
  • Blog di nicchia. Fornisce informazioni su un argomento particolare, solitamente correlato alle passioni, abilità e conoscenze del blogger. Esempi di questo tipo di blog includono blog di libri , blog di cibo e blog di lifestyle.
  • Blog multimediale. Utilizza un formato blog ma pubblica contenuti multimediali, come video e podcast, invece di post scritti. Di solito include anche il riepilogo del video o del podcast, il sommario e le citazioni essenziali.
  • Blog di notizie. Il contenuto di questo blog si concentra sugli ultimi avvenimenti e sulle nuove versioni in un settore specifico. A differenza di altri blog, i blog di notizie in genere non includono opinioni o contenuti personali.
  • Blog aziendale o aziendale. Il suo scopo principale è pubblicare contenuti rilevanti per il settore di un’azienda o aggiornare il mercato di riferimento in merito a eventuali cambiamenti all’interno della sua attività. Può trattarsi di una sezione di un sito Web aziendale o di un sito indipendente.
  • Blog di affiliazione. Un blog basato sul marketing di affiliazione : la pratica di promuovere prodotti e servizi di terze parti. I proprietari di blog affiliati riceveranno una commissione quando qualcuno acquista dai loro link personalizzati. Gli articoli tipici su questo blog includono recensioni di prodotti e elenchi “best-of”.
  • Blog inverso. Conosciuti anche come blog di gruppo, più autori creano post di blog su argomenti correlati e il proprietario del blog è colui che corregge e pubblica contenuti.

Alcuni blog si concentrano su una categoria specifica, ma è anche possibile che un blog combini diversi tipi. Ad esempio, il blog personale di Caitlin da Silva contiene post con link di affiliazione e contenuti multimediali.

Per trarre ispirazione, controlla il nostro elenco completo di esempi di blog che coprono i migliori blog di varie nicchie, inclusi i blog finanziari e di viaggio .

Qual è la differenza tra un blog e un sito Web?

I blog funzionano per presentare nuovi contenuti, contenuti che vengono aggiornati frequentemente. Nel frattempo, i siti Web tradizionali forniscono informazioni statiche su una persona, un gruppo o un argomento.

Reedsy è un esempio di un sito Web altrimenti statico che contiene una sezione blog.

Homepage del sito Web di Reedsy, che dispone di una sezione blog

Il contenuto principale è costituito da pagine web che informano i visitatori sui servizi di scrittura e redazione dell’azienda, che rimangono invariati per lungo tempo.

Nel frattempo, la sezione blog ha nuovi post sul blog aggiunti ogni pochi giorni per educare i lettori alla scrittura e alla pubblicazione di libri. Il blog offre automaticamente aggiornamenti più frequenti rispetto alle altre sezioni, come le pagine Informazioni e App.

Sezione blog sul sito web di Reedsy

I post del blog di solito hanno una sezione commenti in cui i lettori e l’autore interagiscono: un ottimo modo per ottenere feedback e favorire un rapporto personale con i visitatori.

Tuttavia, una sezione di commenti è rara per una tipica pagina Web in quanto generalmente non incoraggia il coinvolgimento del pubblico.

I blog spesso hanno anche un feed RSS (Really Simple Syndication) integrato, un collegamento che invia contenuti a un browser Web o a un’app di lettura feed come Google Reader .

I visitatori possono iscriversi al feed RSS del tuo blog e ricevere aggiornamenti ogni volta che pubblichi un post sul blog. Gli esperti di marketing digitale spesso collegano il feed RSS del loro blog alle notifiche push Web o alle newsletter via e-mail per informare gli abbonati sui post recenti e sugli annunci di prodotti.

Molti blog sono anche indipendenti: costituiscono un intero sito Web e visualizzano i post direttamente sulla home page, come il blog di Ann Althouse, Althouse .

Qual è la differenza tra un blog e un wiki?

Un blog viene solitamente creato e di proprietà di un individuo o di un’organizzazione per condividere informazioni. Può avere un singolo scrittore o molti autori di blog.

In confronto, un wiki è un sito Web collaborativo in cui molte persone possono aggiungere, modificare e pubblicare contenuti.

Le tempistiche e i commenti dei post del blog sono generalmente importanti per indicare gli aggiornamenti più recenti.

Nel frattempo, la data di pubblicazione di un articolo in un wiki è meno importante poiché questi vengono costantemente aggiornati una volta che sono disponibili nuove informazioni.

Rispetto ai post del blog, che spesso danno valore ai crediti, la creazione e la modifica di contenuti in un wiki è per lo più anonimo. Qui, l’informazione è al centro, non necessariamente i contributori.

Wikipedia è uno degli esempi più famosi di wiki. Il sito è scritto e gestito da volontari in tutto il mondo. La modifica dei contenuti è aperta a tutti, ma la creazione di un account è necessaria per iniziare nuove pagine e caricare immagini.

Perché hai bisogno del tuo blog?

Per uso personale, il blog è un ottimo modo per esprimere pensieri e opinioni, mentre le aziende possono creare un blog per educare il proprio pubblico di destinazione.

Inoltre, ora tutti possono aprire un blog . A differenza dei primi tempi dei blog che richiedevano competenze di codifica anche per aggiornare un post del blog, ora le persone possono utilizzare software di blogging come WordPress, Blogger e Zyro. Consente alle persone di creare un blog in pochi minuti senza preoccuparsi delle complessità tecniche.

Tuttavia, per diventare blogger di successo, i proprietari devono identificare i motivi e gli scopi per mantenere i loro blog.

Ecco sei motivi per iniziare a bloggare:

  • Condividi la tua conoscenza. Molte persone bloggano per condividere le loro esperienze senza dover dipendere da giornalisti o società di media. Quando le persone hanno i propri blog, possono controllare lo stile, la lingua e le informazioni.
  • Stabilisci un marchio personale. Un blog è un’ottima piattaforma per dimostrare le tue capacità e conoscenze, aiutandoti a fare una buona impressione sui datori di lavoro e distinguerti dalla massa. Infatti molti professionisti oggi sono riusciti ad sbarcare lavoro grazie al blogging .
  • Fare soldi. Fare soldi con il blog è possibile per la maggior parte dei blog, specialmente quelli con un’enorme base di lettori. I proprietari di blog possono creare post di blog sponsorizzati, visualizzare annunci o vendere i propri prodotti e servizi.
  • Migliora la visibilità online di un sito web. I siti web con un blog hanno il 434% in più di pagine indicizzate nei motori di ricerca, aumentando le possibilità di posizionarsi più in alto nei risultati di ricerca. Inoltre, aiuterà le persone a trovare facilmente i tuoi contenuti durante la ricerca del tuo nome o marchio online.
  • Acquisire nuovi clienti. Dopo aver raggiunto le prime posizioni, un blog con contenuti pertinenti può eventualmente portare più traffico e lead, poiché l’ 81% degli acquirenti effettua ricerche online prima di effettuare un acquisto.
  • Costruisci una comunità online. I blog forniscono un forum in cui i visitatori possono commentare e interagire con gli autori.

Come vengono pagati i blogger?

I guadagni dei blogger dipendono dal traffico e dai metodi di monetizzazione. In genere, i blog con centinaia di migliaia di visualizzazioni di pagine Web hanno più facilità a generare entrate vendendo prodotti o visualizzando annunci pay-per-click (PPC).

I blogger possono anche incoraggiare i lettori ad acquistare prodotti utilizzando i loro link di affiliazione e collaborare con i marchi per i post sponsorizzati.

Ad esempio, il blog di viaggio di Jeremy, Living the Dream , ha guadagnato $ 4.825 nel gennaio 2022. D’altra parte, Adam Enfroy ha generato circa $ 67.000 al mese nel 2020, una cifra eccezionale per un’attività di blogging.

Coloro che vogliono avviare un blog e fare soldi devono prima concentrarsi sulla costruzione del proprio pubblico per generare un reddito stabile.

Scegliere una nicchia redditizia è importante anche se miri a fare del blog la tua scelta professionale. Nicchie redditizie offrono migliori opportunità, come offerte di affiliazione a pagamento e annunci di reti pubblicitarie a pagamento.

Scegliere una nicchia basata su una passione a volte non equivale a un profitto costante. Ad esempio, i blogger di viaggio potrebbero subire un calo del traffico e delle entrate a causa delle restrizioni di viaggio.

Alcune delle nicchie più redditizie sono:

  • Assicurazione. È la nicchia più pagante con un CPC medio di $ 17,55 in diversi paesi come Stati Uniti, Australia e Canada. Le parole chiave popolari all’interno di questa nicchia includono assicurazioni sulla vita, auto e salute.
  • Formazione in linea Flessibilità e convenienza sono i motivi principali per cui le persone scelgono l’istruzione online. In effetti, si stima che la dimensione del mercato dell’eLearning supererà i 243 miliardi di dollari nel 2022.
  • Marketing e pubblicità digitale. L’ industria del marketing digitale è cresciuta notevolmente durante la pandemia. Approfitta di questo argomento molto richiesto per pubblicare contenuti sul social media marketing e sulla gestione del marchio.
  • Finanza personale. Il denaro è una nicchia di blogging sempreverde. Oltre a scrivere post sul blog sulla gestione del denaro e sugli investimenti, i blogger possono vendere corsi online, eBook e servizi di consulenza finanziaria.
  • Stile di vita e benessere. Alcune delle categorie principali all’interno dei blog sullo stile di vita includono cura personale, benessere e fitness.

Il consiglio dell’esperto

Prima mi atterrerei a un sottoargomento, poi nel tempo diventerei un argomento più ampio e più ampio. Questo perché quando tratti un argomento di nicchia, stai costruendo un marchio, un’autorità all’interno di quello spazio. Una volta che hai costruito abbastanza autorità, puoi espanderti in un argomento più ampio.

Editore

Neil Patel

Esperto di marketing digitale e imprenditore

Quando sei pronto per monetizzare il tuo blog, includi le informazioni di contatto come un indirizzo e-mail e i profili dei social media nella pagina Contatti del blog per aiutare i potenziali clienti a raggiungerti.

Di cosa hai bisogno per avviare un blog?

Ora che abbiamo trattato il concetto di base del blog – da cosa è un blog a vantaggi e tipi, è tempo di discutere gli elementi essenziali per creare il tuo primo blog.

Sei elementi da preparare prima di iniziare un blog includono:

  • Nome del dominio. È l’indirizzo del tuo blog, come yourblog.com. Idealmente, un nome di dominio dovrebbe rappresentare il nome della tua attività o l’argomento generale del blog. Verifica se il nome è disponibile utilizzando il nostro strumento di verifica dei nomi di dominio . Se non sei ancora sicuro di nominare il tuo blog, usa i generatori di nomi di blog per fare un brainstorming sulle opzioni.
  • Servizio di hosting web. Avrai bisogno dell’hosting per archiviare tutti i file del blog, comprese le immagini e i file di codice, e renderli disponibili per gli utenti di Internet. In generale, l’hosting WordPress è un’ottima soluzione per un piccolo blog personale o di stile di vita, mentre l’ hosting Web in cloud è l’ideale per i blog ad alto traffico.
  • Piattaforma di blogging Puoi configurare il tuo blog utilizzando un sistema di gestione dei contenuti (CMS) come WordPress o un costruttore di siti Web come Zyro. Gli utenti che creano un sito Web WordPress di solito cercano il controllo completo e un’ampia personalizzazione, mentre gli utenti del costruttore di siti Web preferiscono la sua configurazione rapida e l’interfaccia adatta ai principianti.
Confronto di due piattaforme di blogging – WordPress CMS vs Website Builder – in termini di facilità d'uso, funzionalità, SEO e altro.
  • Capacità di scrittura dei contenuti. Scrivere un post sul blog è diverso dallo scrivere saggi o libri accademici. Prendi in considerazione la possibilità di partecipare a un corso online gratuito come il Masterclass di scrittura SEO di SurferSEO per sviluppare le tue capacità di scrittura di contenuti e SEO.
  • Tema o modello. Questo è un web design pre-creato per il tuo blog. La maggior parte delle piattaforme CMS e dei costruttori di siti Web fornisce modelli gratuiti , ma è possibile acquistare un tema blog personalizzato da un mercato di terze parti come ThemeForest o anche progettarlo da soli.
  • Strumenti di blogging. Molti strumenti possono aiutare a produrre post di blog migliori e gestire il tuo blog. Ad esempio, utilizza Trello per creare un calendario editoriale e Yoast SEO per ottimizzare i contenuti per i motori di ricerca.

Un altro elemento fondamentale per avviare un blog è la fiducia. Molti principianti pensano di non essere esperti nel campo, il che li trattiene dalla condivisione di contenuti. Per superare questo, inizia condividendo esperienze personali e usando lo storytelling.

Il consiglio dell’esperto

Diciamo che stai iniziando in uno spazio in cui non sei un esperto. Qui puoi parlare del tuo viaggio, incluso ciò che senti, ciò che ti piace e ciò che non ti piace.
Le persone possono seguirti nel tuo viaggio e, mentre ti seguono, c’è una connessione emotiva. Inoltre, stai imparando e migliorando te stesso, il che alla fine ti porta a una posizione di esperto.

Editore

Neil Patel

Esperto di marketing digitale e imprenditore

Conclusione

Un blog è un sito Web o parte di un sito Web che offre contenuti regolarmente aggiornati su un argomento, presentando le informazioni in ordine cronologico inverso.

Di solito, i blog offrono contenuti aggiornati, mentre i siti Web spesso mostrano informazioni statiche. Un blog è anche di proprietà e gestito da determinate persone: i blogger.

Creare un blog ha molti vantaggi. Può aiutare le persone a costruire un marchio personale e generare un reddito extra o a tempo pieno.

Se hai intenzione di bloggare come un modo per fare soldi online , prendi in considerazione la possibilità di scegliere una nicchia redditizia per massimizzare le opportunità di post sponsorizzati o offerte di affiliazione meglio pagati.

I proprietari di attività commerciali creano anche blog per migliorare il posizionamento dei loro siti Web sui motori di ricerca, attirare clienti e sviluppare una comunità online fedele.

Qualunque sia il tuo scopo, i grandi blog non si concentrano sulla semplice pubblicazione di contenuti. È essenziale considerare la sua qualità, coerenza e web design generale.

Se desideri creare il tuo primo blog, assicurati di acquistare un nome di dominio e un piano di hosting web adatti. Quindi, seleziona una piattaforma di blog e sviluppa le tue capacità di scrittura di contenuti partecipando a corsi online.

Che cos’è un blog FAQ

Questa sezione risponde alle tre domande più comuni che i blogger principianti hanno sulle basi del blog.

Come si scrive un post sul blog? 

Il primo passo quando si scrive un post sul blog è scegliere un argomento. Per fare ciò, conduci una ricerca per parole chiave utilizzando uno strumento come Strumento per le parole chiave o AnswerThePublic e guarda quelli che si riferiscono al tuo tipo di blog o alla tua nicchia. Chiedere al tuo pubblico di destinazione è anche un ottimo modo per trovare un argomento per il tuo primo post.
Quindi, scegli un formato per il post del blog, ad esempio un post di istruzioni o di revisione, e crea uno schema. Prendi in considerazione l’utilizzo di uno strumento di scrittura come Google Docs, in quanto fornisce una funzione di struttura del documento per aiutarti a organizzare il contenuto.

Dove trovo le idee per i contenuti del blog?

Ci sono molti modi per trovare idee per il blog . Oltre a controllare gli argomenti che il tuo pubblico di destinazione sta cercando, controlla altri siti Web utilizzando uno strumento di analisi come Buzzsumo Trending o Alexa’s Competitor Keyword Matrix per identificare i loro contenuti più popolari.
Puoi anche andare su Quora, sulle piattaforme di social media e sui media mainstream per cercare argomenti di tendenza. I motori di ricerca sono anche un’ottima piattaforma per scoprire idee sui contenuti. Controlla le sezioni “Anche le persone chiedono” e le ricerche correlate per trovare altre query relative alle tue parole chiave iniziali.

Quanto costa aprire un blog?

Il costo di un sito web varia da $ 100 a diverse migliaia di dollari all’anno. Il costo varia per ogni blog in base a molteplici fattori, come web design, piano di hosting, plug-in e altri strumenti utilizzati. Prendi in considerazione l’utilizzo di un servizio di hosting che offre un nome di dominio gratuito per risparmiare denaro.
Per quanto riguarda la piattaforma di blogging, WordPress è un’ottima opzione, in quanto è una piattaforma gratuita che offre molti temi e plugin gratuiti per tutti i tipi di blog.