Cerca

Che cos’è un Blockchain Wallet e come funziona?

Questo tutorial spiega cos’è il portafoglio Blockchain, i suoi tipi e come funziona? Imparerai anche l’indirizzo del portafoglio Blockchain e come generarlo?:

Nel precedente Blockchain Applicazione tutorial Blockchain tutorial serie , abbiamo visto diversi passaggi per l’integrazione Blockchain in contesti organizzativi.

Una blockchain consente agli utenti distribuiti in una rete blockchain non solo di comunicare direttamente tra loro, ma anche di scambiare valore tra loro. Tutto ciò avviene senza la necessità o senza un intermediario o un singolo punto di errore e in modo sicuro con i vantaggi della crittografia.

I vantaggi delle transazioni e delle comunicazioni peer-to-peer, inclusi il basso costo e l’alta velocità, si verificano quando la necessità di fiducia attraverso la verifica umana viene eliminata o ridotta al minimo.

Per evitare un singolo punto di errore, se dovessi inviare una transazione all’altra persona tramite una banca, dovresti aspettare che la transazione venga verificata manualmente o automaticamente. L’indisponibilità del servizio bancario a causa di fattori interni o esterni significa che non è possibile effettuare transazioni e dover attendere.

Per le blockchain, una rete distribuita garantisce che molti peer siano disponibili per accettare e approvare una transazione, indipendentemente dal fatto che tale transazione significhi salvare o elaborare un file in una piattaforma decentralizzata o inviare criptovalute all’altro peer. Non devi attendere la verifica della transazione anche se alcuni verificatori non erano disponibili sulla rete.

Un portafoglio blockchain consente agli utenti di inviare, ricevere, archiviare e scambiare valore su una blockchain, nonché monitorare e gestire il valore delle proprie risorse sulla blockchain.

Questo tutorial spiegherà in dettaglio cos’è un portafoglio blockchain, il suo funzionamento dettagliato e come utilizzare questi portafogli. Con l’avanzare della tecnologia e l’emergere di ulteriori innovazioni, anche i portafogli continuano a migliorare e lo vedremo nella sezione denominata tipi di portafogli blockchain.

Discuteremo infine i vantaggi dell’utilizzo di un portafoglio blockchain ed elencheremo alcuni suggerimenti per massimizzare tali vantaggi ed evitare problemi quando si utilizzano i portafogli blockchain.

Cosa imparerai:

  • Che cos’è un portafoglio Blockchain?
    • Indirizzo del portafoglio Blockchain
    • Generazione dell’indirizzo del portafoglio Blockchain
    • Differenze tra portafoglio e blockchain
  • Come funziona un portafoglio Blockchain?
    • Tipi di portafogli Blockchain
      • #1) Portafogli non deterministici
      • #2) Portafogli deterministici
      • 3) Portafogli hardware
      • 4) Portafogli di carta Paper
      • #5) Portafogli da scrivania
      • #6) Portafogli mobili
      • 7) Portafogli Web
      • #8) Portafogli a una o più valute
  • Vantaggi e sfide dell’utilizzo del portafoglio Blockchain
  • Conclusione
    • Lettura consigliata

Che Cos’è Un Portafoglio Blockchain?

I portafogli Blockchain sono dotati di molte funzionalità come il monitoraggio delle transazioni, i grafici e le funzionalità social.

Caratteristiche dei portafogli blockchain Block

Lettura consigliata => Soluzioni software Bitcoin Miner

Il portafoglio Blockchain è un software digitale che viene eseguito su una blockchain e che memorizza chiavi private e pubbliche, nonché monitora e mantiene tutte le transazioni relative a tali chiavi su una blockchain. Idealmente, un portafoglio blockchain non memorizza criptovalute, ma tutti i record relativi a queste chiavi sono archiviati sulla blockchain su cui è ospitato il portafoglio.

Ciò significa che il portafoglio fornisce un ID per consentire il tracciamento di tutte le transazioni associate a quell’ID.

L’ID blockchain è l’indirizzo del portafoglio blockchain, che è associato alla chiave pubblica e alla chiave privata.

In pratica, i portafogli blockchain consentono agli utenti di archiviare, inviare, ricevere e gestire le proprie risorse digitali sulla blockchain. Può essere utilizzato per archiviare, inviare, ricevere e gestire uno o più tipi di asset blockchain come Bitcoin, Ethereum, Litecoin, ecc.

I portafogli blockchain possono essere paragonati ai portafogli in contanti.

I portafogli blockchain possono essere paragonati ai portafogli contanti

I fatti di base sui portafogli blockchain includono:

  • Il portafoglio dovrebbe fornire tutte le funzionalità necessarie per interagire con altri portafogli sulla stessa o su altre blockchain, nonché le funzionalità necessarie per conservare e gestire le risorse in modo sicuro.
  • Tutte le transazioni in un portafoglio sono assegnate crittograficamente per motivi di sicurezza.
  • I portafogli blockchain possono essere eseguiti su computer, telefoni cellulari e altri dispositivi o come plug-in ed estensioni del browser.
  • Sebbene un utente possa scaricare e installare il software sui propri dispositivi, i portafogli sono personali. Dopo il download, l’utente dovrà creare un portafoglio personale con identificatore univoco, password e altri meccanismi di sicurezza. L’utente può effettuare transazioni da o con il portafoglio solo se vi accede per dimostrare la proprietà. Tuttavia, puoi inviare criptovalute o altre risorse digitali a qualcuno solo con il suo ID portafoglio allo stesso modo in cui puoi inviare denaro a qualcuno solo con il suo conto bancario.
  • I moderni portafogli crittografici sono dotati di API integrate per estrarre dati da altre piattaforme. Altri possono estrarre dati per consentire la creazione di grafici e analisi del mercato crittografico per consentire a un utente di prendere decisioni di trading per criptovalute in modo redditizio; funzionalità social per consentire l’invio di e-mail e chat con altri utenti online o la pubblicazione dello stato, nonché seguire e copiare le loro pratiche commerciali; e il monitoraggio delle transazioni, inclusa la cronologia di lettura, i prezzi per varie criptovalute.

Leggi anche =>> Le migliori soluzioni di scambio di criptovaluta

Indirizzo del portafoglio Blockchain

L’indirizzo di un portafoglio ha questo aspetto: 16KRo4Zfp7f5tGwdoKCAnLJXj1PVSbOnDl

  • Mentre il software è in esecuzione su una blockchain, un portafoglio blockchain personale è definito da 32 caratteri alfanumerici generati casualmente chiamati indirizzo del portafoglio, allo stesso modo in cui un conto bancario è definito da un numero di conto bancario.
  • Un portafoglio blockchain consente la generazione di questi indirizzi e può consentire la generazione di più indirizzi.
  • Per mantenere la privacy delle transazioni in un portafoglio, la maggior parte dei portafogli genererà automaticamente un nuovo indirizzo per ogni nuova transazione. Tuttavia, un utente può ricevere o inviare risorse a indirizzi utilizzati in precedenza e le risorse continueranno a finire nello stesso portafoglio.
  • I portafogli tengono un registro di tutte le transazioni per ogni indirizzo e rendono il processo più trasparente poiché puoi tenere traccia di tutte le transazioni in tutti gli indirizzi che hai mai utilizzato.

Generazione dell’indirizzo del portafoglio Blockchain

Esempio di indirizzo Bitcoin

La generazione di un indirizzo di portafoglio pubblico è facile con un portafoglio, ma è un processo matematico metterlo in relazione con la chiave pubblica.

Un indirizzo di portafoglio viene generato da una chiave pubblica. Ad esempio, ogni portafoglio Bitcoin è in grado di generare un indirizzo P2PKH, con P2PKH che è la forma abbreviata di Pay To Public Key Hash.

Sebbene fosse possibile inviare o pagare Bitcoin direttamente a un indirizzo IP Internet, è diventato chiaro che tali pagamenti sarebbero diventati vittime di attacchi man-in-the-middle e questa opzione è stata disabilitata.

Ora, un portafoglio Bitcoin può trovare il maggior numero possibile di indirizzi P2PKH, che è idealmente una combinazione di diverse operazioni crittografiche non eccezionali. Bitcoin utilizza l’algoritmo crittografico ECDSA.

Algoritmo crittografico ECDSA

  • Idealmente, in blockchain, l’indirizzo del portafoglio è il risultato dell’hashing della chiave pubblica tramite algoritmi crittografici e altre conversioni.
  • L’indirizzo del portafoglio rappresenta la chiave pubblica in un modo più leggibile oltre ad aggiungere un checksum che impedisce agli utenti di cadere vittime di errori di battitura.
  • Idealmente, la generazione di un indirizzo di portafoglio inizia con una chiave pubblica e un algoritmo crittografico.
  • L’hashing produce risultati diversi in diverse blockchain. Ad esempio, l’hashing attraverso l’algoritmo RIPEMD-160 è il motivo per cui gli indirizzi P2PKH hanno un “1” all’inizio e quattro byte di checksum alla fine. I quattro byte di checksum risultano dall’hashing del risultato due volte utilizzando l’algoritmo SHA256 e prendendo i primi quattro byte.
  • Il checksum aiuta a prevenire errori di battitura da parte degli utenti durante l’invio di denaro in criptovaluta. Ad esempio, quando un utente che intende inviare crittografia incolla l’indirizzo nella voce dell’indirizzo, il sistema dovrebbe eseguire il controllo. Controlla il prefisso e calcola il checksum e conferma che corrisponda a quello dell’indirizzo incollato nella voce. Se non corrispondono, il sistema rifiuta l’indirizzo incollato e diventa impossibile inviare fondi a un indirizzo sbagliato quando viene commesso un errore di battitura.
  • Mentre i portafogli Bitcoin possono supportare indirizzi P2PKH, altri portafogli blockchain utilizzano altri tipi di indirizzi per consentire altri metodi di pagamento flessibili per verificare le transazioni inviate tramite una chiave privata generata in queste reti blockchain.
  • Un portafoglio blockchain può supportare più di un tipo di indirizzo del portafoglio per estendere la funzionalità del portafoglio. Un esempio è il supporto degli indirizzi P2SH nei portafogli Bitcoin oltre agli indirizzi P2PKH. P2SH è l’abbreviazione di Pay to Script Hash. Questo supporto consente di inviare pagamenti a un hash di uno script e non a un hash di una chiave pubblica. Naturalmente, gli indirizzi P2PKH sono ancora supportati, solo che P2SH è aggiuntivo. Nel caso P2SH, il mittente di una transazione richiede la firma di una transazione con uno script e il destinatario deve verificare che lo script inviato corrisponda all’hash dello script.
  • Il supporto degli indirizzi P2PKH consente di utilizzare metodi come indirizzi multi-firma nelle blockchain.
  • Con indirizzi multi-firma, due o più parti dispongono di chiavi private e devono firmare una transazione affinché venga accettata come valida. Un esempio sono i fondi di un gruppo o di un’organizzazione garantiti con le firme di due parti o di due testimoni tenuti a spendere fondi. Nel caso di indirizzi multi-firma, due parti forniscono informazioni che riassumono lo script necessario. Ad esempio, in Bitcoin, questi indirizzi utilizzano il prefisso 05, motivo per cui iniziano con un “3”.
  • Una rete blockchain può utilizzare un diverso prefisso dell’algoritmo RIPEMD-160 per finire con un carattere diverso all’inizio dei suoi indirizzi di portafoglio. Ad esempio, invece di iniziare con il prefisso “1”, le altcoin come Dash, Litecoin e Dogecoin utilizzano un prefisso diverso del RIPEMD-160 per iniziare con un carattere diverso all’inizio dei loro indirizzi. Ancora una volta, diverse reti blockchain possono utilizzare diversi algoritmi crittografici per generare le proprie chiavi private e pubbliche e gli indirizzi del portafoglio.

Differenze tra portafoglio e blockchain

Blockchain Portafoglio
Tiene traccia di tutti i record delle transazioni per l’intera rete Tiene traccia delle transazioni relative a indirizzi specifici o chiavi private e pubbliche
Agisce come il sistema valutario della rete Funziona come il conto in banca
Non contiene chiavi Contiene le chiavi private necessarie per sbloccare le criptovalute associate a un particolare indirizzo di portafoglio
Contiene blocchi di informazioni ciascuno connesso crittograficamente Contiene chiavi private e pubbliche connesse crittograficamente

Come Funziona Un Portafoglio Blockchain?

Come funziona un portafoglio blockchain

I portafogli blockchain sono protetti dalla crittografia e le basi di ciò includono la generazione di una coppia di chiavi: le chiavi pubbliche e private. Questi sono usati per proteggere matematicamente la crittografia.

(i) Quando fornisci a qualcuno l’indirizzo del tuo portafoglio, ogni volta che ti inviano monete o criptovalute, assegnano la criptovaluta al tuo indirizzo pubblico. L’indirizzo pubblico non è l’indirizzo del tuo portafoglio, ma un formato con hash dell’indirizzo del portafoglio. Una funzione hash viene utilizzata per crittografare l’input in un dato output sconosciuto al pubblico ma associato all’indirizzo pubblico, l’indirizzo del tuo portafoglio.

(ii) Poiché la tua chiave privata è associata alla chiave pubblica e quindi all’indirizzo del portafoglio, è l’unica che può essere utilizzata per decrittare le informazioni crittografate dal mittente delle monete, per sbloccarne il contenuto. È così che accedi alle tue criptovalute.

(iii) Per inviare criptovalute, il proprietario del portafoglio utilizzerà la propria chiave privata per firmare una transazione prima di inviarla alla rete blockchain. Una volta che la transazione viene trasmessa al pubblico, i verificatori nella rete, ovvero i nodi, utilizzeranno la chiave pubblica disponibile pubblicamente associata alla chiave privata utilizzata per firmare la transazione, per verificare che la transazione sia autentica e valida, quindi consentiranno attraverso.

L’immagine sotto mostra la firma di una transazione su un portafoglio blockchain durante l’invio di fondi:

Firmare una transazione su un portafoglio blockchain durante l'invio di fondi
fonte immagine ]

Ricorda che ogni transazione generata dalle chiavi private contiene una firma digitale univoca, rendendo difficile la copia o l’essere simile alle altre anche quando la stessa chiave privata viene utilizzata per generare più firme. Naturalmente, per mantenere la privacy e una maggiore sicurezza delle transazioni, si consiglia agli utenti di utilizzare ciascun indirizzo una volta.

(iv) Il destinatario della transazione è anche autenticato dal fatto che la crittografia inviata è assegnata dal mittente alla sua chiave pubblica, che è associata al suo indirizzo di portafoglio. La chiave privata del destinatario viene utilizzata per sbloccare l’importo e l’importo riportato nel portafoglio. Ciò significa che l’utente con la chiave privata relativa a quell’indirizzo pubblico a cui è stata assegnata la crittografia, ha l’autorità e il diritto di spendere la crittografia.

(v) Questa idea viene applicata da scambi di criptovalute e altre piattaforme per facilitare il trading di criptovalute. Quando una persona utilizza un portafoglio per inviare messaggi, firmerà anche il messaggio con la propria chiave privata.

Tipi di portafogli Blockchain

Esistono due classi principali di portafogli: portafogli hardware e portafogli software . Un’altra suddivisione importante sono i portafogli online e offline.

I portafogli online sono anche chiamati hot wallet e vengono utilizzati mentre si è online o connessi a Internet. Includono i portafogli web. I portafogli offline vengono utilizzati per archiviare chiavi private offline e utilizzati per firmare transazioni senza dover essere connessi a Internet. Includono tutti i portafogli hardware e i portafogli cartacei.

Un’altra classificazione è quella dei portafogli deterministici e non deterministici a seconda della relazione o della relazione inesistente delle chiavi pubbliche e private.

Tuttavia, i wallet possono essere suddivisi in tipologie in base alla piattaforma su cui possono essere archiviati e utilizzati. Abbiamo anche vari tipi di portafogli blockchain in base alla tecnologia che utilizzano.

#1) Portafogli non deterministici

Questi tipi sono quelli in cui le chiavi private generate sul portafoglio non sono correlate. Sebbene il portafoglio consenta di generare più di una singola chiave privata, le chiavi non sono correlate tra loro, ad esempio per condividere una frase o un seme di ripristino comune, il che crea qualche grattacapo di gestione. Il backup di ciascuna delle chiavi è fondamentale, il che crea problemi per la gestione quando si creano più chiavi.

#2) Portafogli deterministici

Questi sono quelli le cui chiavi private generate sul portafoglio sono tutte correlate tra loro a un seme di ripristino (frase di ripristino lunga 24 parole). Tutto ciò che un utente deve fare è eseguire il backup del portafoglio con il seme e il seme può essere utilizzato per recuperare tutte le chiavi private. La maggior parte dei portafogli moderni sono deterministici.

I portafogli deterministici applicano una singola funzione hash al seme per generare tutte le chiavi private. Il seed serve per recuperare il wallet con tutti gli indirizzi e quindi le chiavi private in esso contenute.

I portafogli deterministici gerarchici hanno sottoportafogli che sono collegati attraverso una relazione figlio e nipoti. Per abilitare questo tipo di relazione tra i portafogli e i portafogli secondari, questi tipi di portafogli supportano il formato BIP-32.

Questo tipo di portafoglio HD può essere utile in un contesto organizzativo in cui un’azienda vorrebbe allocare le chiavi ai suoi diversi dipartimenti e filiali per tenere traccia delle spese.

3) Portafogli hardware

Portafogli hardware blockchain

Si tratta di dispositivi hardware utilizzati per archiviare e gestire chiavi private e indirizzi pubblici, nonché per firmare transazioni.

  • La maggior parte dei portafogli hardware sono dispositivi simili a USB dotati di uno schermo OLED e vengono utilizzati per osservare le attività in corso. I pulsanti laterali vengono utilizzati per firmare le transazioni e navigare attraverso l’interfaccia come scorrere e selezionare le funzionalità che si desidera eseguire.
  • Questi dispositivi sono piccoli come le dimensioni di un dito e si collegano al PC e ad altri dispositivi portatili tramite USB. Vengono forniti con app desktop native per diverse criptovalute. Si sincronizzano con queste app.
  • I portafogli hardware costano circa $ 70- $ 150 ma a quel costo sono considerati i tipi più sicuri di portafogli crittografici. Questo perché mantengono le chiavi offline. Gli esempi includono Trezor e Ledger che ti consentono di archiviare più di 22 criptovalute tra cui BTC più oltre 500 token ERC-20.
  • I portafogli hardware sono più adatti per una grande organizzazione che detiene o gestisce molto valore in criptovalute.

4) Portafogli di carta Paper

Un proprietario di criptovalute deve mantenere le proprie chiavi private al sicuro. Una buona alternativa è stampare le chiavi su un pezzo di carta, che può quindi essere conservato in un luogo sicuro e utilizzato in seguito quando si spendono le criptovalute.

Questi sono alcuni dei metodi più sicuri per proteggere le criptovalute, sebbene un documento possa facilmente rovinarsi o essere accessibile da terzi se non protetto adeguatamente. Non tutte le criptovalute offrono opzioni di portafoglio cartaceo.

  • L’utilizzo di un portafoglio di carta è consigliato soprattutto quando si conservano i propri Bitcoin o altre criptovalute per un periodo molto lungo.
  • Il processo di creazione di un portafoglio di carta dipende dalla criptovaluta in questione. Possono essere creati offline. Ad esempio, per creare un portafoglio di carta Bitcoin, tutto ciò che serve è scaricare e salvare bitaddress.org , aprire la pagina Web mentre si è disconnessi da Internet, quindi passare il mouse sulla pagina per creare un grado di casualità del 100%. Facendo clic sull’opzione del portafoglio di carta in questa pagina verrà creato un portafoglio di carta di uno o più indirizzi di portafoglio e le relative chiavi private. Stampa questo file e conserva la parte principale in modo sicuro e protetto. Puoi quindi utilizzare questi indirizzi per archiviare Bitcoin sapendo di avere le loro chiavi private al sicuro e al sicuro con te.
  • Un portafoglio di carta può avere un ulteriore livello di sicurezza in cui è protetto da una passphrase per sbloccarlo.

#5) Portafogli da scrivania

Portafoglio da tavolo Coinomi:

portafoglio desktop
fonte immagine ]

I portafogli desktop sono un tipo di software installato e utilizzato sui principali sistemi operativi basati su PC come Windows, Mac e Linux. Quasi tutte le altre criptovalute inizieranno lanciando un portafoglio basato su desktop. I portafogli desktop includono anche estensioni del browser Web e plug-in installati sui browser.

Questi includono il portafoglio MetaMask Ether e l’estensione Chrome di Jaxx.

Non sono le opzioni più sicure perché il tuo desktop o laptop si connetterà a Internet e la loro sicurezza può essere compromessa online se utilizzati senza seguire rigorose misure di sicurezza di Internet. Queste misure includono l’utilizzo di programmi antivirus aggiornati, antimalware e procedure firewall efficaci.

Tutto sommato, il software che si connette a Internet richiederà ulteriori misure di sicurezza e protezione.

I tipi di portafogli desktop includono Exodus, Bitcoin Core ed Electrum.

#6) Portafogli mobili

Portafogli mobili

I portafogli mobili vengono installati come applicazioni telefoniche su Android, app iOS o altri dispositivi portatili. In una certa misura, le estensioni e i portafogli plug-in che funzionano con i browser possono essere classificati come mobili purché possano funzionare con questi dispositivi.

Consentono l’utilizzo di criptovalute in movimento ma non sono i portafogli più sicuri perché i dispositivi sono sempre connessi a Internet. Alcuni consentono agli utenti di salvare le chiavi private offline sul dispositivo.

Esempi di software per portafogli mobili includono Mycelium, Coinomi ed Electrum.

7) Portafogli Web

portafoglio web metamask
fonte immagine ]

I web wallet sono un tipo di hot wallet sempre connesso a Internet. Queste sono le applicazioni che vengono eseguite sui browser tramite l’apertura da parte dell’utente dell’indirizzo del portafoglio del sito Web e l’accesso a Internet. Pertanto, è possibile accedervi tramite Google Chrome, Firefox e Internet Explorer.

Questi portafogli archiviano le chiavi private su Internet nei server in cui vengono eseguite queste app, principalmente nel cloud, sebbene alcuni consentano agli utenti di archiviare le chiavi offline. Ad esempio, i portafogli non ospitati come MyEtherWallet e MetaMask non archiviano le chiavi sui server e consentono agli utenti di scaricarle e archiviarle offline. I portafogli ospitati includono Coinbase e CEX.io.

#8) Portafogli a una o più valute

I portafogli a valuta singola memorizzano una singola criptovaluta mentre i portafogli multivaluta memorizzano più criptovalute. I portafogli multivaluta semplificano il lavoro di chiunque abbia a che fare con più tipi di criptovalute perché non avrà bisogno di installare un portafoglio per ciascuno. Questi possono essere hardware, web, portafogli mobili o estensioni/plugin.

Come creare e utilizzare un portafoglio blockchain per inviare, archiviare e ricevere o acquistare con criptovalute?

Gli indirizzi del portafoglio blockchain possono essere generati in un portafoglio o offline su pagine Web come bitcoinaddress.org e BitHalo per indirizzi multi-firma.

Gli indirizzi del portafoglio Blokchain possono essere generati in un portafoglio o offline

Per la maggior parte delle criptovalute, la creazione di un portafoglio inizia con il download del software del portafoglio nativo della criptovaluta e la generazione di un indirizzo di portafoglio. Alcuni richiedono che l’utente si registri e crei un account, ma altri no. I portafogli ospitati su scambi centralizzati richiederanno che tu ti registri con e-mail e nomi e quindi effettui verifiche e KYC prima di poter accedere al tuo portafoglio e inviare criptovalute lì.

  • Per la maggior parte degli utenti del portafoglio, una volta scaricato il software, durante la generazione di un indirizzo di portafoglio, la maggior parte ti consentirà di scaricare e salvare la tua chiave privata come file Keystore sul tuo dispositivo o di annotare e proteggere la tua passphrase di ripristino. Questi sono usati per recuperare il tuo portafoglio in caso di smarrimento del dispositivo. Puoi quindi procedere alla creazione dell’account del portafoglio.
  • La maggior parte dei portafogli ti consente di avere funzionalità di sicurezza extra come password e tecniche di autenticazione AUTHY. Devi solo scaricare AUTHY o Google o altre app di autenticazione sul tuo dispositivo mobile, quindi accedere alla funzione di sicurezza del portafoglio e aggiungere l’account di autenticazione del portafoglio sull’app mobile. Riceverai un codice di accesso sull’app ogni volta che proverai ad accedere al portafoglio. Altre funzionalità extra includono collegamenti una tantum inviati alla tua e-mail ogni volta che tenti di accedere al portafoglio e su cui devi fare clic per poter accedere. Altre funzionalità di sicurezza extra includono codici di accesso basati su dispositivi mobili inviati tramite messaggi di testo o chiamate al tuo dispositivo ogni volta che provi ad accedere al portafoglio.
  • L’invio di criptovalute in un portafoglio è facile in quanto tutto ciò di cui hai bisogno è accedere al portafoglio, ottenere l’indirizzo del portafoglio o generarne uno, quindi inviare criptovaluta a quell’indirizzo del portafoglio. L’invio dal portafoglio comporta la spesa del saldo inviandolo o parte di esso a un indirizzo di portafoglio esterno che deve essere compatibile con la crittografia che si desidera inviare, affinché sia ​​utilizzabile. Altrimenti, rischi di perdere la criptovaluta se inviata a un indirizzo sbagliato.

Vantaggi E Sfide Dell’utilizzo Del Portafoglio Blockchain

Benefici:

  • Facilitare le transazioni senza confini – attraverso le aree geografiche senza difficoltà di conversioni e spese di valuta estera.
  • Nessun intermediario nelle transazioni.
  • Costi di transazione molto bassi soprattutto per chi tratta ingenti somme di denaro.
  • Migliore sicurezza e privacy delle transazioni grazie alla crittografia.
  • Transazioni più veloci rispetto ai metodi bancari precedenti.
  • I vantaggi dell’utilizzo delle criptovalute si accumulano.
  • Iscrizioni semplici rispetto all’acquisizione di un caveau mobile o di un conto bancario con procedure legali e complicate e necessità di verifica.
  • Facile da gestire e creare. Basse barriere all’ingresso.

 Sfide:

  • Bassa accettazione e applicazione in tutto il mondo.
  • Il supporto limitato per legacy e rete è limitato.
  • La volatilità delle criptovalute.
  • Accesso limitato ai dispositivi tra coloro che sono under-banked o unbanked.

Suggerimenti sull’utilizzo di un portafoglio blockchain:

  • Scegline uno che ti permetta di controllare le chiavi private e salvale sul tuo dispositivo locale e/o offline.
  • Selezionane uno con frase seme di backup e con funzionalità di sicurezza aggiuntive come le password.
  • Selezionane uno che disponga di una comunità di sviluppo attiva per la manutenzione e il miglioramento.
  • Selezionane uno facile da usare.
  • Scegli quello che è compatibile con il tuo/e se possibile con più sistemi operativi adatti a te.
  • Il portafoglio HD dovrebbe generare gli indirizzi da solo e non crea un bagaglio eccessivo per eseguire il backup di ciascuna chiave privata da solo.
  • Lavora con uno su cui non è necessario KYC.
  • Scegline uno che soddisfi le tue esigenze come day trading, hodling, risparmi a lungo e breve termine e altri.

Conclusione

Abbiamo esaminato l’idea di base dietro i portafogli blockchain in questo tutorial. Abbiamo anche visto che i portafogli blockchain vengono utilizzati per archiviare chiavi private e queste chiavi firmeranno transazioni e sbloccheranno i dati inviati da qualcun altro utilizzando una chiave pubblica compatibile che è disponibile pubblicamente. I portafogli non deterministici generano chiavi non correlate e presentano una sfida di gestione quando ci sono molti indirizzi.

In confronto, le chiavi private nei portafogli deterministici o HD sono correlate tramite una passphrase e sono facili da gestire. Possono essere recuperati utilizzando un’unica passphrase.

Abbiamo anche esaminato l’applicazione dei portafogli all’interno di una blockchain. La migliore applicazione dei portafogli blockchain è nelle criptovalute blockchain. In questo caso, vengono utilizzati per archiviare, inviare e ricevere criptovalute. Aiutano a tenere traccia della registrazione delle transazioni relative agli indirizzi specifici e alle chiavi pubbliche che generano.

Abbiamo anche scoperto in questo tutorial blockchain che i portafogli possono essere sotto forma di software o hardware. Infine, abbiamo anche appreso i vantaggi e le sfide dell’utilizzo dei portafogli, tra cui il fatto che la tecnologia non è ampiamente applicata e il fatto che ci siano alcune sfide tecniche ad essa correlate come l’accesso ai dispositivi.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close