Cerca

Che cos’è il Social Media Marketing? Guida definitiva 2020

Sono necessari molto tempo e competenza per utilizzare efficacemente il social media marketing. Per molte piccole aziende a corto di tempo, la scelta migliore è di lasciarla ai professionisti di un’agenzia di marketing come Hibu . Lì otterrai una gestione dei social media accessibile e leader del settore che è facilmente rintracciabile per essere sicuro di raggiungere i tuoi obiettivi SMM. Inizia oggi con Hibu .

Visita Hibu

Come funziona il social media marketing

Il social media marketing offre alle aziende un modo per connettersi con il proprio pubblico sui social network. Per lanciare la tua campagna social, inizia raggiungendo il tuo pubblico di destinazione e quali piattaforme utilizzano. Quindi, crea profili su tali piattaforme e determina il tipo di contenuto che meglio si adatta al tuo marchio e risuona maggiormente con il tuo pubblico. Infine, crea un programma di pubblicazione e inizia gli sforzi di sensibilizzazione per coinvolgere il tuo pubblico e far crescere un seguito.

Il primo passo nel marketing dei social media è esaminare la tua base di clienti. Ricerca il tuo pubblico di destinazione e utilizza questi dati per determinare quali social network usano più frequentemente. Quindi, esamina il contenuto che preferisce e condividi per vedere cosa risuona di più. Infine, determina dove si adatterebbe meglio il contenuto del tuo marchio. Ad esempio, un food truck xeght ha un modesto follower su Twitter ma probabilmente riceverebbe più coinvolgimento su una piattaforma fotografica come Instagram.

Successivamente, registrati per gli account sulle piattaforme di social media che raggiungono meglio il tuo pubblico e servono il tuo marchio. Assicurati di registrarti solo per pochi in modo da concentrare le tue attività di pubblicazione e divulgazione. Crea il tuo profilo su ciascuna piattaforma aggiungendo il tuo nome, tipo di attività, un’immagine del profilo e una biografia pertinente, se applicabile. Quindi, sviluppa un calendario dei contenuti e inizia a pubblicare contenuti in linea con il tuo marchio, inclusi elementi visivi e copie convincenti.

Infine, lavora per far crescere un seguito. Per fare ciò, contatta i clienti esistenti e invitali a seguirti. Promuovi i tuoi account social sul tuo sito Web e incentiva le persone a seguirti offrendo sconti e promozioni speciali ai follower. Cerca di collaborare con gli altri per acquisire consapevolezza e interagire con il tuo pubblico di destinazione, apprezzando e commentando i loro profili. Se segui tutti questi passaggi, alla fine aumenterai la tua base di clienti.

Social media e social media marketing a pagamento

Esistono due tipi principali di social media marketing: organico e a pagamento. La SMM organica è gratuita, mentre la SMM a pagamento è una forma di pubblicità. Il biologico è generalmente un modo più dispendioso in termini di tempo per creare un seguito accattivante, mentre i post social a pagamento, che costano da $ 1 a $ 2 per clic, aumentano rapidamente le impressioni e il coinvolgimento del pubblico target.

Ecco le differenze tra il social media marketing a pagamento e organico.

Marketing organico sui social media

Il marketing organico sui social media prevede l’aggiunta strategica di contenuti originali a una piattaforma per favorire la consapevolezza e l’impegno del marchio. Questi contenuti possono includere contenuti informativi, educativi o di intrattenimento che servono sia i follower che mettono in mostra un’azienda come marchio esperto e affidabile nel loro settore.

Per aumentare il coinvolgimento nell’ambito del social marketing organico, le aziende trovano e interagiscono manualmente con il proprio pubblico di destinazione seguendo gli altri, commentando i post di altri utenti e apprezzando il contenuto correlato ai loro prodotti, servizi o industria. Data la natura che richiede tempo di questo approccio al marketing, è meglio utilizzarlo come strategia a lungo termine.

Marketing a pagamento sui social media

Il social a pagamento è una forma di pubblicità pay-per-click (PPC) che distribuisce contenuti a pagamento (annunci) su social network come Facebook, Instagram e Twitter. Le aziende possono creare annunci e scegliere a chi visualizzare i propri annunci utilizzando il targeting per pubblico. Questi annunci spesso includono un invito all’azione (CTA) come “Acquista ora” per incoraggiare il coinvolgimento. Date queste caratteristiche, il social a pagamento è una buona strategia a breve termine per creare un seguito e promuovere l’azione dei clienti.

Info-grafico sociale a pagamento vs esempio sociale organico

Esempio sociale a pagamento vs social organico

Costi di marketing sui social media

Mentre è gratuito usare i social media, ci sono spese nel marketing dei social media; la piccola impresa media spende da $ 200 a più di $ 2.000 al mese per gli sforzi di marketing sociale. Questo copre tutto, dai costi del lavoro e delle commissioni di gestione ai costi di progettazione, collaborazioni retribuite con influenzatori e strumenti di marketing sui social media.

Ecco cinque costi comuni legati al marketing sui social media:

  • Gestione dei social media: molte aziende che cercano di perseguire attivamente i social come canale di marketing scelgono di assumere manager di marketing dedicati o esternalizzare il marketing a società come Hibu . Il costo medio per esternalizzare la gestione dei social media alle agenzie varia da circa $ 200 a oltre $ 500 al mese a seconda di diversi fattori, tra cui l’entità dei servizi resi e la spesa pubblicitaria mensile.
  • Pubblicità sociale a pagamento: la pubblicità sui social media è una forma di pubblicità PPC in cui le aziende pagano in base al clic (CPC) o al centomila visualizzazioni (CPM), con una media dei CPC tra $ 1,50 e $ 2. La principale piattaforma social a pagamento, Facebook, attualmente ha una spesa pubblicitaria giornaliera minima richiesta di $ 5 per annunci basati su clic, Mi piace, visualizzazioni video e post impegni e minimo $ 1 al giorno per annunci basati su impressioni.
  • Influencer marketing: collaborazioni con i social media Gli influenzatori —quelli con un seguito ampio e impegnato — possono essere un ottimo modo per far conoscere il tuo nome e far crescere il tuo seguito. Per fare questo organicamente, le aziende costruiscono relazioni con influencer, che quindi pubblicano foto o parlano dei prodotti e dei servizi di un’azienda. Le aziende spesso assumono anche un influencer per menzionare il proprio marchio nei post, che costa ovunque da $ 1.000 a più di $ 10.000 per post o menzione.
  • Costi di progettazione: la produzione di contenuti sociali di qualità comporta spesso un investimento in fotografia professionale, videografia e grafica. Il costo medio per assumere un fotografo professionista varierà da un paio di centinaia di dollari a un massimo di mille dollari, a seconda delle tue esigenze e necessità. Potrebbero inoltre essere sostenuti costi derivanti dall’utilizzo di strumenti e piattaforme di progettazione come Canva (gratuito), Adobe Illustrator ($ 19,99 al mese) o Adobe Photoshop ($ 20,99 al mese).
  • Strumenti di social media marketing: molti strumenti di social media marketing non design rendono più semplice la gestione dei post sui social media e la creazione di contenuti. Mentre molti di questi strumenti sono disponibili gratuitamente, alcuni sono disponibili su abbonamento e costano da $ 10 a $ 100 al mese, a seconda della piattaforma.

Il social media marketing è generalmente considerato un metodo di marketing a basso costo, sebbene molte aziende stanzino ancora una parte equa del loro budget di marketing complessivo sui social perché, se usato strategicamente, può essere un canale di marketing molto efficace. Questi costi comprendono tutto, dalle commissioni di gestione per la supervisione professionale degli account al costo degli strumenti che aiutano le aziende a utilizzare i social media in modo più efficiente.

9 principali piattaforme di marketing sui social media

Esistono diverse piattaforme di social media che le aziende possono utilizzare per raggiungere e connettersi con il proprio pubblico di destinazione. Le piattaforme di social media più comunemente utilizzate per le aziende sono Facebook, Instagram, Twitter, YouTube, Pinterest, LinkedIn, Snapchat, Yelp e forum e siti di blog come Reddit e Tumblr. Comprendere le piattaforme disponibili ti aiuterà a determinare quale è giusto per la tua azienda.

Ecco le nove piattaforme di marketing social media più popolari per le aziende.

1. Facebook

Intenzione dell’utente principale: utenti di tutte le età, incluso un gran numero di utenti dai 50 anni in su, che cercano di stare al passo con amici e familiari

Esempio di un'immagine di visualizzazione desktop della pagina aziendale di Facebook

Esempio di una pagina aziendale di Facebook

Facebook è una delle principali piattaforme di social network, con 2,4 miliardi di utenti attivi . Ha un vasto pubblico, raggiungendo utenti di tutte le età, background e interessi. Le aziende possono utilizzare Facebook per motivi di lavoro in vari modi, dalla creazione e gestione di una pagina aziendale, che può fungere da un’altra versione del sito Web con informazioni quali orari e recensioni, alla creazione di gruppi privati ​​e alla pubblicazione di annunci mirati.

2. Facebook Messenger

Intenzione dell’utente principale: utenti che desiderano chattare con gli amici di Facebook

Esempio di visualizzazione degli annunci di Facebook Messenger dal grafico informativo dell'iPhone

Esempio di annunci di Facebook Messenger

Facebook Messenger è lo strumento di messaggistica di Facebook in cui gli utenti possono chattare tra loro e le aziende possono iniziare conversazioni con gli utenti, generando consapevolezza. Le aziende che utilizzano Facebook per le aziende potrebbero prendere in considerazione l’utilizzo di Facebook Messenger per promozioni di prodotti, sondaggi e assistenza clienti. Per le vendite, i messaggi con script possono essere attivati ​​in base al coinvolgimento degli utenti su Facebook. Questi possono incoraggiare azioni come visitare una pagina di destinazione del prodotto.

3. Instagram

Intenzione dell’utente principale: tenere il passo con le notizie e le tendenze social attraverso i media visivi

Esempi di account aziendali Instagram visualizzati dal telefono

Esempi di account aziendali Instagram

Instagram è il miglior social network per la condivisione di foto e video. Con 500 milioni di utenti giornalieri, raggiunge un vasto pubblico e, come Facebook, le aziende possono creare profili aziendali e pubblicizzare sulla piattaforma. Poiché Instagram è in gran parte basato su multimedia, è il migliore per le aziende che hanno immagini e brevi video da condividere. Inoltre, consente agli utenti di etichettare le aziende geograficamente, quindi è ottimo anche per le aziende con una posizione fisica, come un ristorante.

4. Twitter

Intenzione dell’utente principale: gli utenti che cercano contenuti rapidi, divertenti e degni di nota

Esempio di un profilo aziendale sulla vista desktop di Twitter

Esempio di un profilo aziendale su Twitter

Twitter è un social network testuale leader con oltre 125 milioni di utenti. Mentre si è evoluto per consentire agli utenti di pubblicare foto e video, è stato creato per condividere brevi flussi di testo ― l’attuale limite di caratteri è di 280 ― e questo è ancora il suo uso principale. Data questa attenzione, è la cosa migliore per coloro che hanno notizie e aggiornamenti frequenti e rapidi, come le aziende che ospitano eventi, seminari e camion di cibo che hanno bisogno di un modo per condividere rapidamente la loro posizione attuale.

5. LinkedIn

Intenzione dell’utente principale: professionisti che desiderano fare rete con altri nel loro settore

Esempio di annuncio sulla vista del Mac-book desktop di LinkedIn

Esempio di annuncio su LinkedIn

LinkedIn è il social network leader per il networking professionale. A differenza di altri social network, come Facebook e Instagram, gli utenti visitano LinkedIn per scopi professionali e di carriera. Tuttavia, le aziende hanno opportunità sociali organiche e retribuite con LinkedIn. Dato il pubblico di LinkedIn e i suoi obiettivi di networking professionale, è la soluzione migliore per il reclutamento, il software come servizio (SaaS), le imprese tra imprese (B2B) e le aziende educative.

6. Pinterest

Intenzione dell’utente principale: trarre ispirazione su una vasta gamma di argomenti, dalla moda alla cucina

Esempio di Pinterest per account aziendale - vista desktop

Esempio di Pinterest per le aziende

Pinterest è un social network per la condivisione di foto utilizzato a scopo di scoperta di contenuti. A differenza di Instagram, in cui gli utenti visualizzano principalmente le foto da quelli che seguono, gli utenti su Pinterest effettuano ricerche per categoria o termini di ricerca specifici e vengono quindi mostrati diversi risultati pertinenti basati su immagini. Questi risultati o post sono generalmente collegati a siti Web, quindi è un buon modo per le aziende di sensibilizzare su prodotti e servizi visivi e indirizzare il traffico verso il loro sito.

7. Snapchat

Intenzione dell’utente principale: condividere contenuti visivi intimi ma insignificanti direttamente con gli amici; principalmente una base di utenti millenaria e più giovane

Esempi di Snapchat per le aziende: vista del telefono

Esempi di Snapchat per le aziende

Snapchat è un altro social network per la condivisione di foto e video, ma si differenzia per il suo modello di contenuti effimero; foto, testi e video inviati direttamente agli utenti scompaiono dopo essere stati visti. Le aziende possono utilizzare la piattaforma per aggiungere filtri di marca che gli utenti possono utilizzare sulle loro foto, mentre le storie di Snapchat possono anche presentare brevi annunci video. Lo storytelling autentico funziona meglio su questa piattaforma, quindi gli annunci dovrebbero offrire contenuti personali e non elaborati.

8. YouTube

Intento dell’utente principale: guardare video divertenti o informativi

Esempio di annuncio sulla visualizzazione desktop di YouTube

Esempio di annuncio su YouTube

YouTube è la principale piattaforma di condivisione video, con oltre 1,3 miliardi di utenti in tutto il mondo. Le aziende utilizzano YouTube in due modi principali: per creare e condividere video che creano organicamente il proprio marchio o per pubblicare annunci video che vengono visualizzati prima che gli utenti guardino i video scelti, proprio come un annuncio televisivo tradizionale. Risorse significative vanno nella produzione di video YouTube di successo, quindi è meglio per le aziende il cui marchio, prodotti e servizi, messaggistica e budget si prestano ai video.

9. Yelp

Intenzione dell’utente principale: scoprire e ricercare le attività vicino a te in base alla categoria o al settore

Esempio di una visualizzazione desktop di Yelp che elenca

Esempio di un elenco di Yelp

Yelp è una directory aziendale online con recensioni e feedback inviati dai consumatori. Le persone usano Yelp per trovare attività commerciali locali in base alla posizione e alle offerte, nonché alle recensioni lasciate dai clienti precedenti. Chiunque può creare un profilo aziendale su Yelp, ma è meglio per le aziende con sedi fisiche che ottengono clienti nei negozi. Se disponi del budget, puoi promuovere la tua azienda su Yelp con annunci a pagamento che danno maggiore visibilità al tuo marchio nei risultati di ricerca.

6 principali strumenti di marketing sui social media

Per aiutare le aziende a prendere decisioni informate su cosa pubblicare, quando pubblicare e su chi rivolgersi, molti strumenti di marketing sui social media fanno di tutto, aiutando le aziende a scoprire contenuti di tendenza e gestire i calendari dei social media per tradurre dati e analisi in approfondimenti attuabili. Considera questi come mappa la tua strategia di social marketing.

Ecco i primi sei strumenti di social media marketing per le piccole imprese:

  • Hootsuite : chi gestisce più piattaforme di social media troverà molto utile una piattaforma di gestione di social media come Hootsuite. Non solo aiuta le aziende a gestire tutte le piattaforme e i calendari dei contenuti in un’unica posizione centralizzata, ma semplifica anche la collaborazione e offre analisi affidabili e automazione dei social media. I piani partono da $ 29 al mese, anche se i nuovi utenti possono provarlo gratuitamente per 30 giorni.
  • BuzzSumo : usa BuzzSumo per scoprire le tendenze nei contenuti, permettendoti di pubblicare contenuti pertinenti che interessano i tuoi follower. Consente inoltre alle aziende di gestire le loro menzioni in modo che possano vedere ovunque gli utenti le citano sui social. I piani partono da $ 79 al mese con un contratto annuale.
  • Canva : la creazione di contenuti sociali visivamente accattivanti spesso implica la progettazione grafica. Per quelli senza abilità di progettazione grafica, c’è Canva. È uno strumento di progettazione grafica gratuito che non richiede abilità di progettazione, grazie al suo semplice editor in stile drag-and-drop e dozzine di modelli predefiniti.
  • Analisa.io : le analisi incluse nella maggior parte delle piattaforme di social media sono limitate. Per questo motivo, molti usano Analisa.io, uno strumento di analisi che suddivide i dati sofisticati di profilo, follower e hashtag che possono essere utilizzati per migliorare le strategie di contenuto. Offre un piano gratuito e piani premium a partire da $ 59 al mese.
  • Unbox Social : monitora le tue prestazioni sui social media con approfondimenti sul coinvolgimento del pubblico, connettiti con influenzatori dei social media e ottieni una migliore comprensione dei tuoi acquirenti e della tua concorrenza utilizzando questo strumento di social media. Offre prezzi à la carte, con piani per un minimo di $ 15 al mese.
  • Annullamento : le aziende che utilizzano social a pagamento, come Facebook Ads, scopriranno che mentre un annuncio ben progettato spingerà un utente a fare clic, una landing page di qualità sarà la chiave per convincerli ad acquistare o interagire. Per questo motivo, agli inserzionisti viene generalmente consigliato di utilizzare un builder di landing page, come Unbounce, per landing page meglio progettate che convertano i visitatori in modo più efficace. I piani partono da $ 79 al mese con un piano annuale.

I migliori strumenti per il social media marketing ti aiutano a gestire la creazione di contenuti, il monitoraggio dei contenuti e lo sviluppo di strategie a un prezzo accessibile. Questi includono strumenti come Hootsuite per la gestione completa dei social media, Canva per la creazione di immagini straordinarie e Unbounce per la creazione e il test di landing page che convertono.

10 consigli per il social media marketing

Ogni azienda avrà un approccio diverso ai social media che li aiuterà a connettersi con il proprio pubblico in modo rapido ed efficace e raggiungere i propri obiettivi. Per avere ulteriori informazioni su come utilizzare i social per le imprese, abbiamo chiesto ai professionisti i loro consigli sul marketing dei social media.

Ecco 10 consigli di marketing sui social media da parte dei professionisti:


Stephie Predmore

1. Non creare contenuti per tutti

Stephie Predmore, direttore di Influencer Marketing, Mediavine

Impegnarsi con le persone. Poni domande e consenti alle persone di condividere e interagire con te. Acquisisci familiarità con le informazioni sulla tua piattaforma social in modo da poter imparare e comprendere ciò che il tuo pubblico piace e non piace. Non provare a creare contenuti per tutti. Crea contenuti per coloro che vogliono vedere e interagire con te. Infine, scegli un’estetica e una voce che si allineino al tuo marchio e mantienila.


Jonathan Lubic

2. Assicurati che i tuoi profili social corrispondano al tuo marchio

Jonathan Lubic, cofondatore e presidente della Distinction Agency

Mappare il percorso del consumatore e avere contenuti che parlino a ciascuna parte di quel viaggio. Se acquisisci qualcuno tramite un annuncio digitale su Instagram e accede al tuo profilo sui social media, il tuo feed deve riflettere l’esperienza che otterrebbe quando usa il tuo prodotto o servizio. È inoltre indispensabile che la tua presenza sui social rifletta i messaggi che il tuo marchio ritrae su altri canali, inclusi siti Web, annunci TV, annunci radiofonici e packaging dei prodotti.


Morgan Taylor

3. Scegli la piattaforma giusta per la tua azienda

Morgan Taylor, Chief Marketing Officer e Financial Advisor, LetMeBan

Non importa quanto siano intelligenti i tuoi contenuti se stai prendendo di mira un pubblico sulla piattaforma sbagliata. Ad esempio, se i boomers sono il tuo principale gruppo demografico, allora Facebook è la tua migliore scommessa mentre eviteresti Snapchat o Instagram perché quelli vengono utilizzati principalmente da persone di età compresa tra 18 e 34 anni. Conosci i dati demografici di chi stai prendendo di mira e il piattaforme che usano.


Hailey Feldman

4. Sii sociale sui social

Hailey Feldman, CMO e Head of Brand, Mixed Digital

Pensa ai social media come a una festa online. Se non stai partecipando e interagendo attivamente con gli altri, sei invisibile. Quando ti avvicini ai social media come se stessi partecipando a un cocktail party, ti divertirai di più e diventerai più autentico, simpatico e socievole: tutti i tratti del marchio che i tuoi clienti cercano online.


Colin Peter O'Riordan

5. Testare costantemente annunci e contenuti

Colin Peter O’Riordan, stratega dei social media, Brandwidth

Le piccole imprese devono agire in modo particolarmente intelligente quando escogitano la loro strategia sui social media. Poiché non dispongono di mega budget come le grandi aziende, devono assicurarsi che tutto ciò che spendono apporti davvero valore. Il test A / B dei tuoi annunci e contenuti costantemente ti aiuterà a rimanere sulla buona strada e ottenere i migliori risultati con un budget limitato.


Andrew Miller

6. Segui un approccio On-page e Off-page a SMM

Andrew Miller, Responsabile della crescita, GrowthExpertz

Esistono due tipi di iniziative di marketing sui social media a cui un marchio deve impegnarsi: marketing sui social media off-page e on-page. L’atto di commercializzare contenuti sulle tue pagine di social media è SMM on-page. Questa è solo metà della battaglia di SMM. Come attrarre le persone su quella pagina in primo luogo? È qui che entra in gioco SMM off-page. Interagisci con le persone sulle loro pagine, gruppi, catene di commenti e così via, e poi portale ai tuoi contenuti in modo prezioso al momento giusto.


Daniel Ku |

7. Incoraggiare i dipendenti a pubblicare post sui social media

Daniel Ku, direttore marketing, PostBeyond

Incoraggiare i tuoi dipendenti a parlare liberamente e condividere informazioni sulla tua organizzazione dimostra loro che ti fidi e apprezzi le loro opinioni sull’organizzazione, nonché la loro capacità di comunicare e condividere informazioni commerciali. Tuttavia, avere l’immagine del marchio e gli aggiornamenti condivisi attraverso i social media dei dipendenti ai potenziali clienti richiede linee guida per garantire che sia il datore di lavoro che il dipendente siano a proprio agio e sulla stessa pagina.


Keri Lindenmuth

8. Condividi la tua esperienza sui social

Keri Lindenmuth, responsabile marketing, KDG

I social media sono il luogo in cui la tua azienda può allinearsi come “esperto in materia”. Per fare questo, non devi solo condividere le tue conoscenze, ma fare le tue ricerche e condividere altre intuizioni di esperti nella tua azienda o settore. Tagga altri esperti e commenta / condividi post. Mostra ai tuoi follower che passi il tempo per rimanere aggiornato sulle ultime tendenze e novità del settore.


Allan Dib

9. Non utilizzare i social media per un lancio di vendita

Allan Dib, Fondatore, Successwise

Smetti di vendere. Quando una vocina nella parte posteriore della tua mente si chiede “Hmmm … sembra disperato?” Fai te stesso ― e la persona che stai per inviare ― un favore e ascolta. Premi invia e ti garantisco che infastidirai il tuo potenziale cliente e probabilmente sarai bloccato. C’è un motivo per cui si chiama social media. Conosci le tue connessioni. Offri valore ed evita la tentazione di vendere. Se fai il tuo lavoro correttamente, la vendita arriverà naturalmente.


Thibaud Clement

10. Personalizza il contenuto per ogni piattaforma

Thibaud Clement, cofondatore e CEO, Loomly

Ogni piattaforma di social media ha i suoi codici, regole e buone pratiche, il che rende inefficiente pubblicare lo stesso post ovunque. Invece, i migliori team di marketing personalizzano un determinato post per ciascuna piattaforma, ad esempio abbreviando la copia su Twitter, aggiungendo 30 hashtag su Instagram e adottando un tono più formale su LinkedIn.


Domande frequenti (FAQ)

Quali sono le migliori agenzie di marketing sui social media?

Le migliori agenzie di marketing sui social media forniscono informazioni e indicazioni mirate su come massimizzare il coinvolgimento sui canali social con post e annunci. Data questa base, le migliori agenzie di social media marketing sono Lyfe Marketing, Bearly Marketing, Social High Rise, 99 Social, Hibu e Hootsuite. Ottieni la suddivisione completa delle migliori agenzie di social media per le piccole imprese.

Come si configura una pagina aziendale di Facebook?

Per impostare una pagina aziendale di Facebook, accedi al tuo account Facebook personale e fai clic su “Crea”, che si trova nella barra degli strumenti in alto a destra. Seleziona “Pagina” dal menu a discesa, scegli una “Categoria di pagina” e inserisci le informazioni sulla tua attività. Costruisci il tuo profilo aggiungendo una foto del profilo e una foto di copertina e completando le descrizioni delle attività. Infine, invita gli amici sulla tua pagina e promuovila. Ottieni i dettagli passo-passo su come creare una pagina aziendale di Facebook .

Quanto costa la pubblicità su Facebook?

La pubblicità su Facebook è un tipo di pubblicità PPC in cui le attività commerciali vengono addebitate in base al momento in cui gli utenti interagiscono con un annuncio. Il CPC medio medio per gli annunci di Facebook è di $ 1,86. Attualmente Facebook ha una spesa pubblicitaria minima giornaliera di $ 5 per annunci basati su clic, Mi piace, visualizzazioni video e post impegni e $ 1 per annunci basati su impressioni. Ulteriori informazioni sui costi pubblicitari di Facebook .

Come faccio a fare pubblicità su Facebook?

Per fare pubblicità su Facebook, le aziende dovranno iniziare creando una pagina aziendale e un account pubblicitario di Facebook. Con questi stabiliti, vai su Facebook Ads Manager e fai clic su “Crea” per iniziare a creare una nuova campagna pubblicitaria. Completa e segui tutte le istruzioni dalla selezione del tipo di annuncio e del pubblico al caricamento dei media per il tuo annuncio. Configura tutte le impostazioni e, infine, avvia la tua nuova campagna. Per ulteriori indicazioni, segui le nostre istruzioni dettagliate sulla configurazione della pubblicità su Facebook .

Bottom Line: Come fare il social media marketing

Il social media marketing può essere una forma di marketing digitale molto efficace ea basso costo in cui le aziende utilizzano le principali piattaforme di social media per creare consapevolezza del marchio e connettersi con il proprio pubblico per promuovere prodotti o servizi. Per commercializzare in modo efficace i social, le aziende dovrebbero determinare su quali piattaforme si trova il loro pubblico, creare account su quelle piattaforme migliori e “diventare social” con il proprio pubblico per rafforzare il proprio marchio e raggiungere i propri obiettivi di marketing.

Non è facile utilizzare i social media in modo efficace per le aziende. Non è solo dispendioso in termini di tempo, ma richiede anche una buona parte del know-how di SMM. Lascia i tuoi social media agli esperti di un’agenzia di marketing sui social media, come Hibu . Con Hibu, i professionisti dei social media costruiranno e faranno crescere la tua presenza sui social per il miglior ritorno sugli investimenti (ROI). Ottieni il tuo preventivo gratuito Hibu oggi .

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close