Cerca

Bitcoin non è l’unica criptovaluta in città

Le valute progettate per correggere i difetti percepiti in Bitcoin potrebbero portare a una concorrenza che rende l’idea della “criptovaluta” digitale.

Nelle ultime settimane, la valuta digitale Bitcoin è aumentata vertiginosamente e poi ha perso valore, attirando più attenzione del pubblico che mai e speculazioni sul fatto che possa diventare un modo consolidato e ampiamente accettato per pagare beni e servizi.

Ma Bitcoin non è l’unica criptovaluta in circolazione. Molti altri stanno crescendo in popolarità e valore e affermano di offrire miglioramenti tecnici che li rendono più adatti all’uso tradizionale.

Alcune di queste valute concorrenti rappresentano già importanti riserve di valore. Il valore di un singolo bitcoin sull’exchange più popolare era di $ 93,70 al momento della pubblicazione e il valore totale di tutti i bitcoin in circolazione poco più di $ 1 miliardo (era oltre $ 2 miliardi al punto più alto del mercato la scorsa settimana). La più grande criptovaluta alternativa, i litecoin , valeva $ 2,31 ciascuna e $ 38 milioni in totale; il secondo più grande, PPCoin , valeva $ 0,22 ciascuno, per un valore totale di $ 4 milioni.

Bitcoin si basa su tecniche matematiche che controllano la produzione di nuovi bitcoin, consentono a una persona di verificare che il denaro inviato sia autentico, escludere la contraffazione e limitare il numero massimo che può esistere (a 21 milioni) (vedere ” Che cos’è Bitcoin e perché è importante “).

Le alternative a Bitcoin si ispirano a quel design, che viene pubblicato apertamente, e cercano di offrire miglioramenti.

Uno dei miglioramenti dichiarati più significativi di Litecoin rispetto a Bitcoin è che consente di confermare le transazioni come legittime molto più rapidamente, afferma Charles Lee, che ha progettato la valuta, che ora è gestita da lui e da un piccolo gruppo di altri appassionati.

Le transazioni di Bitcoin sono verificate dal lavoro di software gestiti da altre persone che utilizzano la valuta, un processo che richiede in media 10 minuti e può essere molto più lungo, un’ora nel caso di molti siti di scambio. Lee dice che impedisce agli operatori dei negozi online di utilizzare la valuta. “Con Bitcoin, a volte i commercianti sono costretti ad accettare transazioni non confermate perché le conferme sono troppo lente”, afferma. “Le conferme più rapide portano a una valuta più utile.” Le transazioni di Litecoin vengono confermate in media ogni 2,5 minuti, il che, secondo gli sviluppatori di Litecoin, è più pratico per le aziende.

Sia Litecoin che la terza criptovaluta più popolare, PPCoin, generano anche nuove monete in un modo inteso per essere più pratico del design di Bitcoin. I nuovi bitcoin vengono creati attraverso un processo noto come mining, in cui le persone eseguono software che compete per risolvere un puzzle computazionale. Ogni volta che un puzzle viene risolto, vengono assegnate nuove monete e viene impostata una nuova sfida. Con una chiara svolta, il processo di risoluzione di un puzzle conferma anche la validità delle recenti transazioni effettuate con bitcoin.

Tuttavia, poiché i computer più potenti hanno maggiori probabilità di risolvere questi enigmi, ne è risultata una corsa agli armamenti tra i minatori di bitcoin. Oggi solo quelli con macchine personalizzate molto potenti hanno la possibilità di estrarre proficuamente bitcoin ei minatori stanno ancora correndo per costruire “mining rig” sempre più potenti.

Litecoin utilizza un puzzle matematico che non può essere risolto utilizzando chip di mining personalizzati come quelli che appaiono per Bitcoin, che dovrebbero ridurre drasticamente il numero di persone in grado di estrarre la valuta (vedi ” Chip personalizzati potrebbero essere le pale in una corsa all’oro di Bitcoin “) . Lee afferma che questo renderà Litecoin meno dipendente dall’attività di un piccolo numero di minatori dedicati con attrezzature costose, consentendo a un pool più ampio di minatori di competere.

Il design di PPCoin ha lo scopo di eliminare gradualmente il mining convenzionale. Invece di distribuire nuovi PPCoin a quelli con il maggior numero di muscoli computazionali, vengono assegnati in una sorta di lotteria in cui le possibilità di vincita di un minatore sono determinate dal numero di PPCoin che hanno.

Ciò ha l’effetto di disaccoppiare l’estrazione mineraria e la conferma delle transazioni dal costo dell’elettricità e dell’alimentazione del computer, che secondo King sarebbe un problema per Bitcoin se fosse ampiamente utilizzato. “Abbiamo progettato PPCoin con questo nuovo concetto per ottenere un’efficienza energetica a lungo termine”, afferma Sunny King, uno dei fondatori di PPCoin. “Questo non solo fornirà vantaggi ambientali, ma ci consentirà anche di essere più competitivi in ​​termini di costi nell’elaborazione dei pagamenti”.

George Selgin , professore di economia presso l’Università della Georgia che ha recentemente pubblicato un articolo sulle proprietà di Bitcoin , ritiene che il design di Bitcoin lasci effettivamente spazio alla concorrenza. “A lungo termine, è improbabile che la sua offerta rigida lo renda un denaro relativamente stabile, per non parlare ideale, quindi c’è spazio per nuovi rivali che alla fine possono superarlo.”

Alcuni devoti di Bitcoin temono che le valute alternative possano ostacolare gli sforzi per rendere mainstream la principale criptovaluta, ma Selgin afferma che la concorrenza potrebbe semplicemente aumentare le probabilità che una qualsiasi criptovaluta abbia successo.

“Potrebbe, a lungo termine, dare origine a una o più valute molto robuste”, afferma. “È così che funziona la concorrenza in generale, con vincitori e vinti, ma con la qualità che generalmente migliora man mano che la lotta va avanti”. Il fatto che valute consolidate come il dollaro esisteranno insieme come un rifugio (relativamente) sicuro dovrebbe attutire shock molto gravi per gli individui mentre le valute concorrenti lo resistono, dice Selgin.

I creatori di Litecoin e PPCoin non parlano molto di come i loro sforzi possano svalutare o destabilizzare Bitcoin ma, non sorprende, vedono anche un futuro con più criptovalute ampiamente utilizzate. “Litecoin è stato progettato per essere argento rispetto all’oro di Bitcoin, offre alle persone una criptovaluta alternativa nel caso in cui succeda qualcosa a Bitcoin”, afferma Lee di Litecoin. “Un monopolio completo nel mondo delle criptovalute è improbabile”, afferma King, di PPCoin, “Sono ottimista sul fatto che l’elaborazione dei pagamenti in criptovaluta assumerà una parte significativa del commercio su Internet”.

Open

info.ibdi.it@gmail.com

Close